16 October 2021

Sul Renon, per un finale di stagione tra sport e divertimento in attesa dell’autunno

[ 0 ]

L’Altipiano del Renon nasconde tesori naturali tutti da scoprire, nonostante sia a due passi dalla città (Bolzano) risulta perfetto per una vacanza all’insegna dell’attività fisica all’aria aperta con esperienze di ogni tipo: pensatene una, c’è!
Una palestra a cielo aperto, il posto giusto per respirare a pieni polmoni, rilassarsi e dimenticarsi per un po’ l’automobile, che si lascia tranquillamente giù in città nei pressi della stazione ferroviaria, per salire con la funivia, gratuita per gli ospiti, in soli 12 minuti.

L’altipiano del Renon si trova al centro della rete di piste e percorsi ciclabili, per tutti, dell’Alto Adige: un paradiso per i bike lovers che possono scegliere se avventurarsi da soli alla scoperta del territorio o prendere parte a bellissimi tour guidati che attraverso percorsi di diversa durata e difficoltà invitano a scoprire gli angoli più suggestivi del soleggiato altipiano.
Si può partire da Auna di Sopra raggiungendo, con un po’ di allenamento, il bellissimo Corno del Renon a quota 2.260 mt, magari con una mountain bike a pedalata assistita.
Si può scoprire il Renon anche camminando, scegliendo tra i vari itinerari che lo solcano, accompagnati da impareggiabili viste sulle montagne. Tra i diversi percorsi, molto piacevole quello sulle tracce di Sigmund Freud, famoso ospite del Renon che scrisse al suo collega Jung “Qui sul Renon è divinamente bello…”: il sentiero porta da Collalbo a Soprabolzano e viceversa e si può anche raggiungere il laghetto balenabile di Costalovara.
Da non perdere le suggestive Piramidi di Terra, straordinari fenomeni naturali risalenti a 25mila anni fa che continuano ad affascinare per la loro unicità.

No bike? No a piedi? Bene, un modo alternativo per conoscere il territorio è visitarlo in sella a un cavallo con tutta una serie di panoramiche randonnée, appoggiandosi a diverse scuderie e maneggi sul territorio. I pacifici e bellissimi “Haflinger” saranno il vostro destriero.

E per completare i mezzi di locomozione, un giro sul famoso Trenino del Renon, che collega Soprabolzano a Collalbo e permette un divertente tuffo nel passato grazie ad alcuni convogli formati da carrozze d’epoca rivestite in legno (due volte al giorno, sempre la mattina).

Non solo culla della villeggiatura estiva, il Renon indossa il suo abito più bello anche a fine estate, quando i colori degli alberi e il profumo di castagne annunciano l’arrivo dell’autunno.
Autunno in montagna”è l’offerta per godersi il Renon nel suo abito più suggestivo, che si orna di giornate dai ritmi slow da trascorrere di maso in maso, tra un trekking tour e una passeggiata fra i castagni colorati e i vigneti ad assaggiare il vino novello e ad arrostire castagne sul fuoco per vivere la vera esperienza del Törggelen: Uno dei tanti motivi per non perdere l’offerta dell’ “Autunno in montagna” (valida dall’11/9 al 31/10): 7 pernottamenti, in un alloggio a scelta, a partire da € 357,00 per persona con la possibilità di usufruire di tutti i vantaggi della RittenCard e un ricco programma che va dall’escursione guidata sull’altipiano alla scoperta dei suoi angoli più suggestivi alla visita al Museo dell’apicoltura nello storico maso Platternhof, all’escursione guidata con l’ambasciatore del gusto per assaporare i prodotti di qualità del territorio con tanto di degustazione di vini.

MT




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti