5 December 2022

Romantik Hotels, esperienze enogastronomiche tra i roseti in Alto Adige e la laguna Veneta

[ 0 ]

I Romantik Hotels & Restaurants – che quest’anno festeggiano i 50 anni – storiche strutture dall’atmosfera familiare, calda ospitalità ed eccellente enogastronomia tra le meravigliose vette alpine, le Dolomiti Patrimonio dell’Umanità UNESCO, il Lago d’Iseo e la romantica laguna di Venezia, sono l’approdo ideale per vivere esperienze di coppia gourmet.

Un viaggio super romantico nella natura della Valle Isarco e 2 Stelle Michelin è l’esperienza unica che le coppie vivono al Romantik Hotel Stafler di Vipiteno (BZ), dove il pluristellato Chef Peter Girtler (18 punti e 4 cappelli Gault Millau e 2 Stelle Michelin) accoglie le coppie con un menu indimenticabile nel ristorante di questa struttura con una storia di oltre 700 anni immersa in un grande parco. La proposta comprende una notte, un esclusivo menu degustazione gourmet nella Gourmetstube “Einhorn”, con la possibilità di avere i consigli della sommelière Lisa Kinkelin per l’abbinamento dei vini, ricca colazione con prodotti fatti in casa e prodotti del territorio, tutto il relax dell’oasi di benessere Romantica con piscina coperta, saune e sala relax, al prezzo a partire da 259 euro a persona.

La cena nel roseto con il privilegio di ammirare una delle viste panoramiche più belle dell’Alto Adige. La cima dello Sciliar mostra infatti il suo profilo migliore dalle terrazze e dal giardino del Romantik Hotel Turm, esclusivo 5 stelle di Fiè allo Sciliar (BZ) e uno dei 5 preziosi alberghi del marchio di lusso Pearls by Romantik. I piatti dello Chef Mathieu Domagala (14 punti Gault Millau. 3 cucchiai nella guida Aral Schlemmer Atlas) richiamano sapori sopraffini e ricordi indelebili. Opere d’arte della cucina che ben si sposano con l’ambiente di casa, che ospita una collezione prestigiosa di quadri di Picasso, Kokoschka, Dix ed altri artisti. La proposta romantica di 3 notti per un soggiorno solo per 2, con arrivo domenica, lunedì o martedì, inclusa la mezza pensione con menu Romantik a 4 portate o il menu 1001 calorie, e un tradizionale bagno di fieno della malga Mortl dell’Alpe di Siusi, è a partire da 521 euro a persona.

Giorni romantici per buongustai attendono le coppie al Romantik Hotel Oberwirt, a Marlengo (BZ) sui tetti di Merano. Accolti da una storia che conta più di 526 anni e da 11 generazioni dedite all’ospitalità, gli innamorati si godono le specialità dello Chef Werner Seidner, regolarmente insignite dei cappelli di Gault Millau. La proposta per i giorni romantici comprende 6 notti con colazione, menu di 5 portate per 5 sere, un menu romantico nel ristorante à la carte e un trattamento viso a persona nell’Amadea Spa, con sauna finlandese e biosauna, bagno turco, sauna a infrarossi, sala fitness e 4 sale relax, grandi piscine indoor e all’aperto. Il prezzo è a partire da 866 euro a persona.

Vista romantica e atmosfera sognante nel ristorante del Romantik Villa Margherita di Mira (VE), una delle storiche Ville Palladiane, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, sulla splendida Riviera del Brenta a soli 15 minuti da Venezia. Da provare il menu degustazione gourmet con Tartare di Tonno, al Tartufo e Scampi marinati con Pistacchio di Bronte, Gamberi rossi, Scampi, Mazzancolle e Canocchie su giardinetto di primavera, Tagliatelle con Cappesante e basilico Scampi “coccia” fritti, ai coriandoli di patate, Friabile alla ricotta e sorbetto ai frutti di bosco.

I piatti d’autore della Chef Nadia Vincenzi, già Stella Michelin, sono la piacevole sorpresa per le coppie che scelgono una vacanza rigenerante al Romantik Hotel Relais Mirabella Iseo, che come un piccolo borgo sulla collina, circondato da un giardino pensile e dagli ulivi, apre una vista senza eguali sul Lago d’Iseo (BS).  Sulla terrazza che si apre sul paesaggio, dominato dalle acque scintillanti del lago, le montagne intorno e le forme del Monte Isola, al Romantik Hotel Relais Mirabella Iseo vengono serviti la colazione, il light lunch e l’aperitivo fra i colori del tramonto, magari brindando con i calici pregiati della Franciacorta e di altre etichette selezionate. L’esperienza gourmet è coronata dalla visita al frantoio da cui nasce l’olio extravergine d’oliva Collina Mirabella, che ha ottenuto la denominazione DOP Laghi Lombardi.

 

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435332 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per questo ponte dell’Immacolata saranno 12 milioni e 183 mila i concittadini che si metteranno in movimento nella festività dell’8 dicembre secondo l’indagine di Federalberghi, realizzata con il supporto tecnico dell’Istituto ACS Marketing Solutions ed effettuata tra il 23 ed il 28 novembre 2022 su un campione rappresentativo di oltre 3mila individui. “Grazie a un calendario favorevole, con la festività dell’8 dicembre che cade nella giornata di giovedì, molti italiani potranno concedersi una meritata vacanza. Ma il ponte dell’Immacolata è importante per tutta la comunità, perché genera un contributo importante per lo sviluppo del PIL e dell’occupazione” ha dichiarato il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca a commento dei risultati della ricerca. “Non saremo altrettanto fortunati invece in occasione delle festività natalizie – ha aggiunto Bocca – Sia il 25 dicembre che il 1° gennaio 2023 infatti, coincidono con la domenica. Da questo punto di vista, seppure soddisfatti della performance di questo ponte lungo, siamo prudenti nel cantar vittoria, in attesa di verificare che cosa accadrà in occasione del Natale”. “Gli elementi di maggior effetto che io ritengo siano da sottolineare hanno a che fare con un nuovo atteggiamento dell’italiano che viaggia – afferma il presidente di Federalberghi – Alla tendenza già consolidata di restare nel proprio paese, si aggiunge la rinnovata curiosità di imparare a conoscere fino in fondo il proprio territorio. Dai parchi, ai borghi, alle tradizioni enogastronomiche, ogni cosa è importante per consolidare la propria conoscenza di luoghi che si sono avuti sempre a portata di mano ma che, con l’esperienza della pandemia, sembrano diventati più interessanti”. “Si evidenzia inoltre un ritorno all’antico: a giudicare dai dati, gli italiani hanno ricominciato a prenotare con un certo anticipo, strutturandosi in modo molto più solido prima di affrontare una vacanza e dimostrando maggiore determinazione nella realizzazione del viaggio”. “Certo – ha concluso Bocca – ancora una volta abbiamo dovuto guardare in faccia la realtà, e cioè che la stragrande maggioranza delle scelte sono state fortemente condizionate dal proseguire del conflitto in Ucraina e dai conseguenti e drammatici rincari energetici che stiamo tutti vivendo sulla nostra pelle. Si tratta di una criticità che grava enormemente sul sistema turistico ricettivo e richiede soluzioni tempestive per il bene di tutto il Paese”. [post_title] => Ponte dell'Immacolata: 12 milioni di italiani in viaggio [post_date] => 2022-12-02T11:33:58+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669980838000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435323 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Extra commission, cash-back immediato, promo dedicate e focus sui gruppi. Sono le azioni messe in campo da MyItalytotheworld per incentivare la campagna di recruiting delle agenzie di viaggio, nonché per spingere le iscrizioni al portale dell'operatore b2b: "Abbiamo pensato di mettere a loro disposizione ulteriori benefit - racconta la general manager,  Marella Bagnoli, illustrando il piano strategico che guiderà l’azienda per i prossimi mesi, a breve e medio termine -. Tra questi, c'è quindi l’extra commission del 18% per le prenotazioni effettuate entro il 31 dicembre 2022 sui prodotti short break Italia. Inoltre garantiremo un cash-back immediato del 5%, valido per tutte le nuove registrazioni compiute entro il 31 gennaio 2023 e sulle prime cinque prenotazioni di soggiorni in hotel. Ciò si traduce, pertanto, in uno sconto immediato rilevabile al momento della conferma del booking”. "In questo periodo di booking natalizio, stiamo anche proponendo delle promo davvero uniche su prodotti creati al 100% da noi - prosegue Marella Bagnoli -. I pacchetti di short break in Italia mixano sempre sistemazione alberghiera di alto livello, biglietti museali garantiti, pass ad attrazioni culturali e visite guidate, oltre all’esperienza enogastronomica in un ristorante tipico, transfer in/out incluso, della destinazione prescelta”.   “Last but not least - conclude la gm -, abbiamo lanciato sul nostro portale una sezione pensata appositamente per i gruppi: qui le adv potranno fare richieste specifiche per comitive dai dieci pax in su, lavorando in autonomia e inserendo nel programma di viaggio tutto ciò che occorre, dall’hotel al transfer, dai ticket museali alle visite guidate, e ricevendo una quotazione ad hoc entro 48 ore dalla richiesta. Senza dimenticare che, fino alla fine di dicembre, resta valido lo sconto del 5% sui booking effettuati”. [post_title] => MyItalytotheworld punta sulle adv e vara una serie di incentivi ad hoc [post_date] => 2022-12-02T11:09:19+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669979359000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435276 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una media occupazione superiore all'80% tra luglio e ottobre. E' la performance estiva del Belstay Venezia Mestre, rivelata in occasione della cerimonia ufficiale di lancio della struttura, svoltasi ieri con dj set e musica dal vivo, nonché impreziosita dalle specialità culinarie di chef Andrea Ribaldone. «L’intervento di riqualificazione, che abbiamo completato per implementare il nostro nuovo format alberghiero, si colloca perfettamente nel territorio veneziano che, per intensità di traffico leisure e aziende attive sul territorio, rappresenta un crocevia nell’Italia del nord-est. – commenta Roberto Di Tullio, a.d. di Belstay Hotels –. L’albergo ha sempre rappresentato un punto di riferimento nell’area per incontri aziendali e politici di alto profilo e per poterlo rilanciare si sono resi necessari significativi investimenti e un nuovo approccio gestionale, che lo rendesse più fruibile dalla clientela. Il format di accoglienza è molto apprezzato e ora siamo concentrati nel farci conoscere dai segmenti mice e business travel nel territorio veneziano». Il Belstay Venezia Mestre è un hotel di categoria 4 stelle con 188 camere completamente ristrutturate e caratterizzato da un design fresco e contemporaneo. La struttura dispone di ampia lobby, bar, due sale ristorante e un centro congressi con sala conferenze dalla capienza massima di 180 persone. Gli ospiti possono anche usufruire della palestra al piano interrato e del servizio navetta verso la stazione di Mestre. [post_title] => Ieri la cerimonia ufficiale di lancio del Belstay Venezia Mestre dopo un'estate da oltre l'80% di occupazione [post_date] => 2022-12-02T09:38:51+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669973931000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435182 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Catalogna cala il suo poker vincente per il 2023 e oltre: enogastronomia, cultura, cicloturismo e America’s Cup sono i punti cardine su cui la regione, prima per numero di visitatori internazionali in Spagna, investe in modo significativo, sulla scia di una stagione 2022 “che ha centrato segni tangibili di ripresa”. Così Marta Teixidor, direttrice dell’Ente del turismo della Catalogna in Italia: “Da gennaio a settembre abbiamo registrato 11,5 milioni di turisti stranieri, un dato che, se non ancora ai livelli 2019, testimonia però una ripresa sorprendente, sottolineata dal pieno ripristino dei collegamenti aerei”. I visitatori italiani sono stati “oltre 753 mila, il 20% in meno rispetto al 2019 ma che, per contro, hanno speso di più”. Punto primo, quindi, l’enogastronomia, "tema centrale per il 2023 e segmento su cui il governo ha investito 12 milioni di euro nell’intento di fare della regione una destinazione leader nel giro di tre anni e collocarla tra le Top 8 d’Europa”. Dalla sua, la regione può sin d’ora vantare chef riconosciuti nel mondo nonché 50 ristoranti stellati Michelin e 27 Stelle Verdi”. Sul fronte culturale, l'anno prossimo celebrerà i 50 anni dalla morte di Picasso nonché i 100 anni da quella del celebre architetto Lluis Domenech i Montaner, con eventi e mostre di richiamo internazionale. Il prodotto outdoor resta protagonista della regione che mantiene alta l’attenzione sul Gran Tour de Catalunya: “2000 km da percorre in 12 tappe o in 5 itinerari, all’insegna di un turismo sostenibile e di scoperta, del tutto personalizzabile”. E proprio in tema di vacanza attiva e a contatto con la natura si inserisce il cicloturismo, “altro prodotto di punta per il 2023 che vede investimenti ingenti. Tra le nuove proposte spiccano la BiciTransCat, itinerario che raggiunge la Francia, e diverse gare, come The Traka 2023 e la quinta edizione della Bike Race”. Uno sguardo, infine, sull’America’s Cup 2024 (in programma dal 22 agosto al 6 ottobre), “che sarà una grande vetrina per la regione e i suoi quasi 600 km di costa, oltre al fatto che attrarrà turisti diversi e alto spendenti. Ci stiamo già lavorando, considerando l'enorme macchina organizzativa di cui necessita un evento simile, che muove solo per questo 3000 persone. L'Italia, insieme a Francia e Regno Unito, sarà tra i paesi su cui concentreremo una promozione mirata in vista della kermesse". [post_title] => Enogastronomia, cultura, cicloturismo e America's Cup: ecco il poker vincente della Catalogna [post_date] => 2022-12-01T09:36:04+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669887364000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435138 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Val d’Ega (BZ) è da circa due anni parte del programma di sostenibilità del turismo in Alto Adige, immaginato come strumento in grado di mostrare in che modo il territorio dovrebbe muoversi nel rispetto di criteri riconosciuti a livello mondiale ma ampliati e adattati alle esigenze locali. Ora, per il suo impegno in questo campo, la Val d’Ega nelle Dolomiti – Patrimonio Mondiale UNESCO ha ufficialmente ricevuto un riconoscimento internazionale dal Global Sustainable Tourism Council (GSTC), organizzazione che detta gli standard per lo sviluppo sostenibile nel settore del turismo.  Un revisore esterno e il Comitato di Certificazione di Green Destinations si sono quindi occupati di esaminare un programma che ha consentito alla Val d’Ega di diventare nel 2022 una delle 5 regioni italiane a ottenere la certificazione.  Il programma e la strategia "Val d’Ega 2030" ha immaginato un futuro che sia sempre più amico dell’ambiente, un domani che sappia preservare la natura incontaminata delle montagne per le persone e gli animali che la vivono, per chi qui è di casa e per chi qui ama trascorrere la sua vacanza.     Primo comprensorio sciistico a gestione privata aderente al Patto per la Neutralità Climatica 2025, con rilevamento annuo di un’impronta di CO2 che deve essere ridotta o compensata, Carezza ottimizza costantemente le misure per il risparmio energetico nell’ambito dell’innevamento e della preparazione delle piste, adotta un approccio green all’organizzazione degli eventi, promuove la raccolta differenziata e combatte gli sprechi alimentari. Infine con misurazioni del manto nevoso e tracciamento Gps, si è riusciti a ridurre di un’ora il tempo di preparazione serale delle piste, da parte dei gatti delle nevi e una riduzione dei consumi di carburante di quasi 25%. L’innevamento artificiale delle piste avviene solo quando le notti sono particolarmente fredde, in modo da garantire il minor uso di acqua ed energia possibile. Dal canto suo, Obereggen vanta da ormai 16 anni un sistema di gestione ambientale certificato ISO 14001 - lo standard internazionale più riconosciuto, risparmia annualmente 500.000 litri di gasolio grazie al teleriscaldamento e percorre la strada della geotermia in luoghi simbolo come il Rifugio Oberholz. E proprio la geotermia e l’architettura di questa struttura all’avanguardia  verranno spiegati durante l’appuntamento settimanale Design meets Eco,  il titolo di una visita guidata con ristoro che prevede un tuffo nell’universo dell’integrazione tra stile, cucina panoramica e rispetto per la natura, una full immersion in un complesso riscaldato con energia geotermica che accoglie chi arriva con una facciata esterna interamente realizzata in tavole di larice e un interno pervaso dal profumo del legno di abete. Da non perdere, a Carezza, “Sciare sostenibile, come funziona?”, un info tour con il pioniere della neve artificiale, Georg Eisath, che 40 anni fa ha costruito i primi cannoni da neve dell’Alto Adige. Oggi Georg Eisath ci fa scoprire l'interno del comprensorio sciistico climatico Carezza con una visita guidata sugli sci.     [post_title] => Val d'Ega, il Global Sustainable Tourism Council sancisce la sostenibilità della regione [post_date] => 2022-11-30T12:32:33+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669811553000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435022 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sarà gestito con il brand lusso di proprietà Almar il Timi Ama di Villasimius, la cui conduzione è stata recentemente acquisita dal gruppo Hnh Hospitality, che opera anche come white label company in collaborazione con alcune compagnie internazionali. La struttura sarda proviene da anni di storica permanenza sotto il cappello Pullman di casa Accor. L'indirizzo di Villasimius sarà così il terzo Almar della compagnia, dopo il veneto Jesolo Resort & Spa e il siciliano Giardino di Costanza di Mazara del Vallo. “Siamo particolarmente orgogliosi di questa nuova gestione a marchio Almar in Sardegna, che rappresenta per noi un nuovo e importante traguardo nel segmento dei luxury resort – sottolinea l'a.d. di Hnh Hospitality, Luca Boccato –. Dopo l’avvio nell’estate appena conclusa dell'Almar Giardino di Costanza, aperto da maggio scorso, e in ottica di forte continuità con l'indirizzo di Jesolo, abbiamo scelto di ampliare e, allo stesso tempo, diversificare ancor di più la nostra offerta. Questo, tramite una struttura situata in una delle destinazioni più in voga della Sardegna, con una proposta che concilia le esigenze del turismo leisure con quelle del turismo congressuale e del benessere. Il piano di investimenti concordato con la proprietà ci permetterà inoltre, entro l’estate 2025, un forte riposizionamento del prodotto, in linea con gli standard del nostro brand e della migliore offerta di resort lusso della Sardegna del sud”. L'Almar Timi Ama Resort & Spa si affaccia sullo stagno dei Notteri: una riserva naturale abitata da una popolosa comunità di fenicotteri rosa. Attraverso il parco della proprietà, sempre area protetta, si raggiunge la spiaggia di Timi Ama. Il resort include 280 camere, dotate di balcone o terrazza e distribuite su tre piani. La struttura offre anche quattro ristoranti e altrettanti bar, una piscina esterna e una interna dedicata alla spa, nonché una spiaggia attrezzata, adiacente alla proprietà. Oltre alla spa Thalasso, alimentata da un impianto collegato al mare, il complesso accoglie anche un fitness center comprensivo di campi da tennis, multifunzionali e da beach volley. Infine, il Timi Ama dedicherà ampio spazio pure all’offerta business di taglio congressuale, grazie a quattro sale riunioni, con capienza massima di 350 ospiti e un anfiteatro esterno da 400 posti. “Siamo felici  di aver chiuso questo accordo con un importante operatore italiano del segmento resort a 5 stelle – aggiungono Simone Festuccia e Pierpaolo Mazzella, amministratori di Timi Ama s.p.a. –. L’investimento che completeremo nel prossimo biennio sarà un'importante opportunità di valorizzazione per un asset strategico per la nostra società, coerente con le nuove tendenze di mercato per un segmento e una destinazione in forte crescita”. Nell’ambito dell’operazione, Hnh Hospitality è stata assistita per i profili legali da Advant Nctm, con un team coordinato dal partner Bruno Fondacaro, mentre Savills Italy ha agito in qualità di advisor di Timi Ama s.p.a. con l’head of hospitality & leisure, Dario Leone. [post_title] => Colpo Hnh Hospitality: acquisita la gestione del Timi Ama di Villasimius [post_date] => 2022-11-29T11:44:19+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669722259000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435029 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => 'Italia è in testa, a livello europeo, per il numero di imprese operanti nel campo del turismo enogastronomico-ristorativo con il "fine dining italiano che ha raggiunto quest'anno, anche grazie alle 385 "stelle" attribuite ai ristoranti d'Italia dalla guida Michelin 2023, il suo massimo storico per riconoscimenti internazionali": nel 2019, ultimo dato disponibile, la penisola è prima con oltre 277mila imprese, davanti a Spagna (261mila) e Francia (210mila). A seguire Germania, Grecia e Portogallo. E' quanto emerge dal Rapporto 2022 sul turismo enogastronomico italiano curato da Roberta Garibaldi (esperta di turismo e cultura, docente presso l'Università degli Studi di Bergamo, autrice di numerosi libri e saggi) e realizzato sotto l'egida dell'Associazione Italiana Turismo Enogastronomico. Il dato economico, diffuso con una newsletter sul turismo enogastronomico di Roberta Garibaldi, evidenzia un aumento in Italia delle imprese attive nei servizi di ristorazione nel confronto tra 2021 e 2019. [post_title] => Italia, numero uno europeo nell'enogastronomia [post_date] => 2022-11-29T11:43:27+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669722207000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435010 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Verrà festeggiata il 1° dicembre, a bordo di un autentico galeone che navigherà nella laguna di Venezia,  la collaborazione di lunga data tra Albatravel e l’ufficio nazionale israeliano del Turismo, volta a garantire un’offerta completa e affidabile in quella che sta diventando sempre più una delle mete preferite dal mercato italiano. L'evento sarà naturalmente l'occasione per parlare dei prodotti proposti dall'operatore per vivere al meglio la destinazione, mentre le agenzie partecipanti trascorreranno una serata indimenticabile su una nave che si ispira alle tipiche imbarcazioni storiche varate dalla Repubblica Serenissima. “Siamo orgogliosi che l’ufficio nazionale israeliano del Turismo continui a scegliere noi come partner. A riprova della forza distributiva che oggi possediamo e della fiducia che ogni giorno le agenzie ci dimostrano - spiega il diretto vendite di Albatravel, Luca Riminucci -. Israele è ormai una meta sempre più di tendenza, una destinazione sorprendente e divertente, che arricchisce l'esperienza di viaggio con innumerevoli attività, emozioni, passioni, soddisfazioni e ricordi. Dalla storia alla religione, dall’archeologia alla cultura, dall’agricoltura all’hi-tech, dall’ecologia allo sport, dai circuiti enogastronomici d’eccellenza agli eventi di risonanza mondiale, noi siamo in grado di rispondere a qualsiasi esigenza, grazie a un’ampia offerta di hotel disponibili nella nuova piattaforma. Ma non solo: presidiamo il mercato anche con un'offerta di tour, short break e servizi ancillari per proposte interamente su misura.” “Israele è una destinazione variegata, multiculturale, e caratterizzata da diverse sfaccettature e differenti realtà; Albatravel è riuscita a individuare le peculiarità di questa fantastica Terra, creando un’offerta di prodotto trasversale e dinamica, con l’obiettivo di attuare una promozione strategica per avere sempre più turisti italiani nel Paese. E questo ovviamente ci riempie di orgoglio”, aggiunge Kalanit Goren, direttrice dell’ufficio nazionale israeliano del Turismo. [post_title] => Albatravel sceglie un galeone a Venezia per festeggiare insieme alle adv la partnership con Isreale [post_date] => 2022-11-29T10:46:41+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669718801000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434901 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con il rebranding da parte di Phuket Boat Lagoon Co dell'attuale Boat Lagoon Resort di Phuket, Nh Hotels farà il suo ingresso in Thailandia, e in Asia, nel primo trimestre 2023. La firma ufficiale è stata presieduta da William Heinecke, fondatore e presidente di Minor International, società proprietaria di Minor Hotels. L'Nh Boat Lagoon Phuket Resort si trova sulla costa orientale dell’isola più famosa della Thailandia, nel cuore della nota laguna omonima: il primo porto turistico full-service di Phuket. La struttura conta 271 chiavi, tra camere e appartamenti. In più, l’hotel offrirà un ristorante aperto tutto il giorno, un bar caffetteria nella hall, una piscina con bar, una palestra, un campo da tennis e un miniclub per bambini. Il resort si rivolgerà anche al mercato mice, proponendo ampi spazi per meeting ed eventi, tra cui una tensostruttura di mille metri quadrati per grandi eventi, un business centre e un ampio parcheggio. Da ricordare anche il complesso del porto turistico Boat Lagoon, che include una serie di negozi e facilities, oltre a ristoranti e luoghi di intrattenimento, tra cui una pista di pattinaggio. Un'ulteriore attrattiva è rappresentata dallo stesso porto turistico full-service, in grado di ospitare oltre 300 imbarcazioni fornendo assistenza e manutenzione in loco. [post_title] => Nh Hotels sbarca in Asia con la sua prima struttura a Phuket [post_date] => 2022-11-28T10:54:55+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669632895000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "romantik hotels esperienze enogastronomiche roseti alto adige la laguna veneta" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":90,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":659,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435332","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Per questo ponte dell’Immacolata saranno 12 milioni e 183 mila i concittadini che si metteranno in movimento nella festività dell’8 dicembre secondo l’indagine di Federalberghi, realizzata con il supporto tecnico dell’Istituto ACS Marketing Solutions ed effettuata tra il 23 ed il 28 novembre 2022 su un campione rappresentativo di oltre 3mila individui.\r\n\r\n“Grazie a un calendario favorevole, con la festività dell’8 dicembre che cade nella giornata di giovedì, molti italiani potranno concedersi una meritata vacanza. Ma il ponte dell’Immacolata è importante per tutta la comunità, perché genera un contributo importante per lo sviluppo del PIL e dell’occupazione” ha dichiarato il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca a commento dei risultati della ricerca.\r\n\r\n“Non saremo altrettanto fortunati invece in occasione delle festività natalizie – ha aggiunto Bocca – Sia il 25 dicembre che il 1° gennaio 2023 infatti, coincidono con la domenica. Da questo punto di vista, seppure soddisfatti della performance di questo ponte lungo, siamo prudenti nel cantar vittoria, in attesa di verificare che cosa accadrà in occasione del Natale”.\r\n\r\n“Gli elementi di maggior effetto che io ritengo siano da sottolineare hanno a che fare con un nuovo atteggiamento dell’italiano che viaggia – afferma il presidente di Federalberghi – Alla tendenza già consolidata di restare nel proprio paese, si aggiunge la rinnovata curiosità di imparare a conoscere fino in fondo il proprio territorio. Dai parchi, ai borghi, alle tradizioni enogastronomiche, ogni cosa è importante per consolidare la propria conoscenza di luoghi che si sono avuti sempre a portata di mano ma che, con l’esperienza della pandemia, sembrano diventati più interessanti”.\r\n\r\n“Si evidenzia inoltre un ritorno all’antico: a giudicare dai dati, gli italiani hanno ricominciato a prenotare con un certo anticipo, strutturandosi in modo molto più solido prima di affrontare una vacanza e dimostrando maggiore determinazione nella realizzazione del viaggio”.\r\n\r\n“Certo – ha concluso Bocca – ancora una volta abbiamo dovuto guardare in faccia la realtà, e cioè che la stragrande maggioranza delle scelte sono state fortemente condizionate dal proseguire del conflitto in Ucraina e dai conseguenti e drammatici rincari energetici che stiamo tutti vivendo sulla nostra pelle. Si tratta di una criticità che grava enormemente sul sistema turistico ricettivo e richiede soluzioni tempestive per il bene di tutto il Paese”.","post_title":"Ponte dell'Immacolata: 12 milioni di italiani in viaggio","post_date":"2022-12-02T11:33:58+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1669980838000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435323","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Extra commission, cash-back immediato, promo dedicate e focus sui gruppi. Sono le azioni messe in campo da MyItalytotheworld per incentivare la campagna di recruiting delle agenzie di viaggio, nonché per spingere le iscrizioni al portale dell'operatore b2b: \"Abbiamo pensato di mettere a loro disposizione ulteriori benefit - racconta la general manager,  Marella Bagnoli, illustrando il piano strategico che guiderà l’azienda per i prossimi mesi, a breve e medio termine -. Tra questi, c'è quindi l’extra commission del 18% per le prenotazioni effettuate entro il 31 dicembre 2022 sui prodotti short break Italia. Inoltre garantiremo un cash-back immediato del 5%, valido per tutte le nuove registrazioni compiute entro il 31 gennaio 2023 e sulle prime cinque prenotazioni di soggiorni in hotel. Ciò si traduce, pertanto, in uno sconto immediato rilevabile al momento della conferma del booking”.\r\n\r\n\"In questo periodo di booking natalizio, stiamo anche proponendo delle promo davvero uniche su prodotti creati al 100% da noi - prosegue Marella Bagnoli -. I pacchetti di short break in Italia mixano sempre sistemazione alberghiera di alto livello, biglietti museali garantiti, pass ad attrazioni culturali e visite guidate, oltre all’esperienza enogastronomica in un ristorante tipico, transfer in/out incluso, della destinazione prescelta”.\r\n\r\n \r\n\r\n“Last but not least - conclude la gm -, abbiamo lanciato sul nostro portale una sezione pensata appositamente per i gruppi: qui le adv potranno fare richieste specifiche per comitive dai dieci pax in su, lavorando in autonomia e inserendo nel programma di viaggio tutto ciò che occorre, dall’hotel al transfer, dai ticket museali alle visite guidate, e ricevendo una quotazione ad hoc entro 48 ore dalla richiesta. Senza dimenticare che, fino alla fine di dicembre, resta valido lo sconto del 5% sui booking effettuati”.","post_title":"MyItalytotheworld punta sulle adv e vara una serie di incentivi ad hoc","post_date":"2022-12-02T11:09:19+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669979359000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435276","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una media occupazione superiore all'80% tra luglio e ottobre. E' la performance estiva del Belstay Venezia Mestre, rivelata in occasione della cerimonia ufficiale di lancio della struttura, svoltasi ieri con dj set e musica dal vivo, nonché impreziosita dalle specialità culinarie di chef Andrea Ribaldone.\r\n\r\n«L’intervento di riqualificazione, che abbiamo completato per implementare il nostro nuovo format alberghiero, si colloca perfettamente nel territorio veneziano che, per intensità di traffico leisure e aziende attive sul territorio, rappresenta un crocevia nell’Italia del nord-est. – commenta Roberto Di Tullio, a.d. di Belstay Hotels –. L’albergo ha sempre rappresentato un punto di riferimento nell’area per incontri aziendali e politici di alto profilo e per poterlo rilanciare si sono resi necessari significativi investimenti e un nuovo approccio gestionale, che lo rendesse più fruibile dalla clientela. Il format di accoglienza è molto apprezzato e ora siamo concentrati nel farci conoscere dai segmenti mice e business travel nel territorio veneziano».\r\n\r\nIl Belstay Venezia Mestre è un hotel di categoria 4 stelle con 188 camere completamente ristrutturate e caratterizzato da un design fresco e contemporaneo. La struttura dispone di ampia lobby, bar, due sale ristorante e un centro congressi con sala conferenze dalla capienza massima di 180 persone. Gli ospiti possono anche usufruire della palestra al piano interrato e del servizio navetta verso la stazione di Mestre.","post_title":"Ieri la cerimonia ufficiale di lancio del Belstay Venezia Mestre dopo un'estate da oltre l'80% di occupazione","post_date":"2022-12-02T09:38:51+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1669973931000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435182","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Catalogna cala il suo poker vincente per il 2023 e oltre: enogastronomia, cultura, cicloturismo e America’s Cup sono i punti cardine su cui la regione, prima per numero di visitatori internazionali in Spagna, investe in modo significativo, sulla scia di una stagione 2022 “che ha centrato segni tangibili di ripresa”. Così Marta Teixidor, direttrice dell’Ente del turismo della Catalogna in Italia: “Da gennaio a settembre abbiamo registrato 11,5 milioni di turisti stranieri, un dato che, se non ancora ai livelli 2019, testimonia però una ripresa sorprendente, sottolineata dal pieno ripristino dei collegamenti aerei”. I visitatori italiani sono stati “oltre 753 mila, il 20% in meno rispetto al 2019 ma che, per contro, hanno speso di più”.\r\n\r\nPunto primo, quindi, l’enogastronomia, \"tema centrale per il 2023 e segmento su cui il governo ha investito 12 milioni di euro nell’intento di fare della regione una destinazione leader nel giro di tre anni e collocarla tra le Top 8 d’Europa”. Dalla sua, la regione può sin d’ora vantare chef riconosciuti nel mondo nonché 50 ristoranti stellati Michelin e 27 Stelle Verdi”.\r\n\r\nSul fronte culturale, l'anno prossimo celebrerà i 50 anni dalla morte di Picasso nonché i 100 anni da quella del celebre architetto Lluis Domenech i Montaner, con eventi e mostre di richiamo internazionale.\r\n\r\nIl prodotto outdoor resta protagonista della regione che mantiene alta l’attenzione sul Gran Tour de Catalunya: “2000 km da percorre in 12 tappe o in 5 itinerari, all’insegna di un turismo sostenibile e di scoperta, del tutto personalizzabile”. E proprio in tema di vacanza attiva e a contatto con la natura si inserisce il cicloturismo, “altro prodotto di punta per il 2023 che vede investimenti ingenti. Tra le nuove proposte spiccano la BiciTransCat, itinerario che raggiunge la Francia, e diverse gare, come The Traka 2023 e la quinta edizione della Bike Race”.\r\n\r\nUno sguardo, infine, sull’America’s Cup 2024 (in programma dal 22 agosto al 6 ottobre), “che sarà una grande vetrina per la regione e i suoi quasi 600 km di costa, oltre al fatto che attrarrà turisti diversi e alto spendenti. Ci stiamo già lavorando, considerando l'enorme macchina organizzativa di cui necessita un evento simile, che muove solo per questo 3000 persone. L'Italia, insieme a Francia e Regno Unito, sarà tra i paesi su cui concentreremo una promozione mirata in vista della kermesse\".","post_title":"Enogastronomia, cultura, cicloturismo e America's Cup: ecco il poker vincente della Catalogna","post_date":"2022-12-01T09:36:04+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1669887364000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435138","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Val d’Ega (BZ) è da circa due anni parte del programma di sostenibilità del turismo in Alto Adige, immaginato come strumento in grado di mostrare in che modo il territorio dovrebbe muoversi nel rispetto di criteri riconosciuti a livello mondiale ma ampliati e adattati alle esigenze locali.\r\n\r\nOra, per il suo impegno in questo campo, la Val d’Ega nelle Dolomiti – Patrimonio Mondiale UNESCO ha ufficialmente ricevuto un riconoscimento internazionale dal Global Sustainable Tourism Council (GSTC), organizzazione che detta gli standard per lo sviluppo sostenibile nel settore del turismo. \r\n\r\nUn revisore esterno e il Comitato di Certificazione di Green Destinations si sono quindi occupati di esaminare un programma che ha consentito alla Val d’Ega di diventare nel 2022 una delle 5 regioni italiane a ottenere la certificazione. \r\n\r\nIl programma e la strategia \"Val d’Ega 2030\" ha immaginato un futuro che sia sempre più amico dell’ambiente, un domani che sappia preservare la natura incontaminata delle montagne per le persone e gli animali che la vivono, per chi qui è di casa e per chi qui ama trascorrere la sua vacanza.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\nPrimo comprensorio sciistico a gestione privata aderente al Patto per la Neutralità Climatica 2025, con rilevamento annuo di un’impronta di CO2 che deve essere ridotta o compensata, Carezza ottimizza costantemente le misure per il risparmio energetico nell’ambito dell’innevamento e della preparazione delle piste, adotta un approccio green all’organizzazione degli eventi, promuove la raccolta differenziata e combatte gli sprechi alimentari. Infine con misurazioni del manto nevoso e tracciamento Gps, si è riusciti a ridurre di un’ora il tempo di preparazione serale delle piste, da parte dei gatti delle nevi e una riduzione dei consumi di carburante di quasi 25%. L’innevamento artificiale delle piste avviene solo quando le notti sono particolarmente fredde, in modo da garantire il minor uso di acqua ed energia possibile.\r\n\r\nDal canto suo, Obereggen vanta da ormai 16 anni un sistema di gestione ambientale certificato ISO 14001 - lo standard internazionale più riconosciuto, risparmia annualmente 500.000 litri di gasolio grazie al teleriscaldamento e percorre la strada della geotermia in luoghi simbolo come il Rifugio Oberholz.\r\n\r\nE proprio la geotermia e l’architettura di questa struttura all’avanguardia  verranno spiegati durante l’appuntamento settimanale Design meets Eco,  il titolo di una visita guidata con ristoro che prevede un tuffo nell’universo dell’integrazione tra stile, cucina panoramica e rispetto per la natura, una full immersion in un complesso riscaldato con energia geotermica che accoglie chi arriva con una facciata esterna interamente realizzata in tavole di larice e un interno pervaso dal profumo del legno di abete.\r\n\r\nDa non perdere, a Carezza, “Sciare sostenibile, come funziona?”, un info tour con il pioniere della neve artificiale, Georg Eisath, che 40 anni fa ha costruito i primi cannoni da neve dell’Alto Adige. Oggi Georg Eisath ci fa scoprire l'interno del comprensorio sciistico climatico Carezza con una visita guidata sugli sci.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Val d'Ega, il Global Sustainable Tourism Council sancisce la sostenibilità della regione","post_date":"2022-11-30T12:32:33+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1669811553000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435022","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sarà gestito con il brand lusso di proprietà Almar il Timi Ama di Villasimius, la cui conduzione è stata recentemente acquisita dal gruppo Hnh Hospitality, che opera anche come white label company in collaborazione con alcune compagnie internazionali. La struttura sarda proviene da anni di storica permanenza sotto il cappello Pullman di casa Accor. L'indirizzo di Villasimius sarà così il terzo Almar della compagnia, dopo il veneto Jesolo Resort & Spa e il siciliano Giardino di Costanza di Mazara del Vallo.\r\n\r\n“Siamo particolarmente orgogliosi di questa nuova gestione a marchio Almar in Sardegna, che rappresenta per noi un nuovo e importante traguardo nel segmento dei luxury resort – sottolinea l'a.d. di Hnh Hospitality, Luca Boccato –. Dopo l’avvio nell’estate appena conclusa dell'Almar Giardino di Costanza, aperto da maggio scorso, e in ottica di forte continuità con l'indirizzo di Jesolo, abbiamo scelto di ampliare e, allo stesso tempo, diversificare ancor di più la nostra offerta. Questo, tramite una struttura situata in una delle destinazioni più in voga della Sardegna, con una proposta che concilia le esigenze del turismo leisure con quelle del turismo congressuale e del benessere. Il piano di investimenti concordato con la proprietà ci permetterà inoltre, entro l’estate 2025, un forte riposizionamento del prodotto, in linea con gli standard del nostro brand e della migliore offerta di resort lusso della Sardegna del sud”.\r\n\r\nL'Almar Timi Ama Resort & Spa si affaccia sullo stagno dei Notteri: una riserva naturale abitata da una popolosa comunità di fenicotteri rosa. Attraverso il parco della proprietà, sempre area protetta, si raggiunge la spiaggia di Timi Ama. Il resort include 280 camere, dotate di balcone o terrazza e distribuite su tre piani. La struttura offre anche quattro ristoranti e altrettanti bar, una piscina esterna e una interna dedicata alla spa, nonché una spiaggia attrezzata, adiacente alla proprietà. Oltre alla spa Thalasso, alimentata da un impianto collegato al mare, il complesso accoglie anche un fitness center comprensivo di campi da tennis, multifunzionali e da beach volley. Infine, il Timi Ama dedicherà ampio spazio pure all’offerta business di taglio congressuale, grazie a quattro sale riunioni, con capienza massima di 350 ospiti e un anfiteatro esterno da 400 posti.\r\n\r\n“Siamo felici  di aver chiuso questo accordo con un importante operatore italiano del segmento resort a 5 stelle – aggiungono Simone Festuccia e Pierpaolo Mazzella, amministratori di Timi Ama s.p.a. –. L’investimento che completeremo nel prossimo biennio sarà un'importante opportunità di valorizzazione per un asset strategico per la nostra società, coerente con le nuove tendenze di mercato per un segmento e una destinazione in forte crescita”. Nell’ambito dell’operazione, Hnh Hospitality è stata assistita per i profili legali da Advant Nctm, con un team coordinato dal partner Bruno Fondacaro, mentre Savills Italy ha agito in qualità di advisor di Timi Ama s.p.a. con l’head of hospitality & leisure, Dario Leone.","post_title":"Colpo Hnh Hospitality: acquisita la gestione del Timi Ama di Villasimius","post_date":"2022-11-29T11:44:19+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1669722259000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435029","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"'Italia è in testa, a livello europeo, per il numero di imprese operanti nel campo del turismo enogastronomico-ristorativo con il \"fine dining italiano che ha raggiunto quest'anno, anche grazie alle 385 \"stelle\" attribuite ai ristoranti d'Italia dalla guida Michelin 2023, il suo massimo storico per riconoscimenti internazionali\": nel 2019, ultimo dato disponibile, la penisola è prima con oltre 277mila imprese, davanti a Spagna (261mila) e Francia (210mila).\r\n\r\nA seguire Germania, Grecia e Portogallo.\r\nE' quanto emerge dal Rapporto 2022 sul turismo enogastronomico italiano curato da Roberta Garibaldi (esperta di turismo e cultura, docente presso l'Università degli Studi di Bergamo, autrice di numerosi libri e saggi) e realizzato sotto l'egida dell'Associazione Italiana Turismo Enogastronomico. Il dato economico, diffuso con una newsletter sul turismo enogastronomico di Roberta Garibaldi, evidenzia un aumento in Italia delle imprese attive nei servizi di ristorazione nel confronto tra 2021 e 2019.","post_title":"Italia, numero uno europeo nell'enogastronomia","post_date":"2022-11-29T11:43:27+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1669722207000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435010","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Verrà festeggiata il 1° dicembre, a bordo di un autentico galeone che navigherà nella laguna di Venezia,  la collaborazione di lunga data tra Albatravel e l’ufficio nazionale israeliano del Turismo, volta a garantire un’offerta completa e affidabile in quella che sta diventando sempre più una delle mete preferite dal mercato italiano. L'evento sarà naturalmente l'occasione per parlare dei prodotti proposti dall'operatore per vivere al meglio la destinazione, mentre le agenzie partecipanti trascorreranno una serata indimenticabile su una nave che si ispira alle tipiche imbarcazioni storiche varate dalla Repubblica Serenissima.\r\n\r\n“Siamo orgogliosi che l’ufficio nazionale israeliano del Turismo continui a scegliere noi come partner. A riprova della forza distributiva che oggi possediamo e della fiducia che ogni giorno le agenzie ci dimostrano - spiega il diretto vendite di Albatravel, Luca Riminucci -. Israele è ormai una meta sempre più di tendenza, una destinazione sorprendente e divertente, che arricchisce l'esperienza di viaggio con innumerevoli attività, emozioni, passioni, soddisfazioni e ricordi. Dalla storia alla religione, dall’archeologia alla cultura, dall’agricoltura all’hi-tech, dall’ecologia allo sport, dai circuiti enogastronomici d’eccellenza agli eventi di risonanza mondiale, noi siamo in grado di rispondere a qualsiasi esigenza, grazie a un’ampia offerta di hotel disponibili nella nuova piattaforma. Ma non solo: presidiamo il mercato anche con un'offerta di tour, short break e servizi ancillari per proposte interamente su misura.”\r\n\r\n“Israele è una destinazione variegata, multiculturale, e caratterizzata da diverse sfaccettature e differenti realtà; Albatravel è riuscita a individuare le peculiarità di questa fantastica Terra, creando un’offerta di prodotto trasversale e dinamica, con l’obiettivo di attuare una promozione strategica per avere sempre più turisti italiani nel Paese. E questo ovviamente ci riempie di orgoglio”, aggiunge Kalanit Goren, direttrice dell’ufficio nazionale israeliano del Turismo.","post_title":"Albatravel sceglie un galeone a Venezia per festeggiare insieme alle adv la partnership con Isreale","post_date":"2022-11-29T10:46:41+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669718801000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434901","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Con il rebranding da parte di Phuket Boat Lagoon Co dell'attuale Boat Lagoon Resort di Phuket, Nh Hotels farà il suo ingresso in Thailandia, e in Asia, nel primo trimestre 2023. La firma ufficiale è stata presieduta da William Heinecke, fondatore e presidente di Minor International, società proprietaria di Minor Hotels. L'Nh Boat Lagoon Phuket Resort si trova sulla costa orientale dell’isola più famosa della Thailandia, nel cuore della nota laguna omonima: il primo porto turistico full-service di Phuket.\r\n\r\nLa struttura conta 271 chiavi, tra camere e appartamenti. In più, l’hotel offrirà un ristorante aperto tutto il giorno, un bar caffetteria nella hall, una piscina con bar, una palestra, un campo da tennis e un miniclub per bambini. Il resort si rivolgerà anche al mercato mice, proponendo ampi spazi per meeting ed eventi, tra cui una tensostruttura di mille metri quadrati per grandi eventi, un business centre e un ampio parcheggio.\r\n\r\nDa ricordare anche il complesso del porto turistico Boat Lagoon, che include una serie di negozi e facilities, oltre a ristoranti e luoghi di intrattenimento, tra cui una pista di pattinaggio. Un'ulteriore attrattiva è rappresentata dallo stesso porto turistico full-service, in grado di ospitare oltre 300 imbarcazioni fornendo assistenza e manutenzione in loco.","post_title":"Nh Hotels sbarca in Asia con la sua prima struttura a Phuket","post_date":"2022-11-28T10:54:55+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1669632895000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti