28 September 2022

Liguria da bere, torna alla Spezia la rassegna con 3 serate a tema ed eventi

[ 0 ]

Da venerdì 28 a domenica 30 giugno si rinnova nel centro della Spezia l’appuntamento con Liguria da Bere, la rassegna dei vini liguri. Protagonisti, come ogni anno, i vini, la terra da cui nascono e i produttori per un totale di oltre 200 etichette in assaggio. La rassegna è promossa da Regione Liguria, Unioncamere Liguria, Camera di Commercio Riviere di Liguria e organizzata da Blue Hub, azienda speciale dell’ente camerale, in collaborazione con Comune della Spezia, Enoteca Regionale della Liguria, Ciofs e Civ Spezia in Centro. Stand aperti dalle 18 alle ore 24. Liguria da Bere, giunta quest’anno alla 14ª edizione, è uno degli eventi più seguiti dell’estate spezzina nonché uno dei principali momenti di promozione del settore poiché mette a diretto contatto produttori e consumatori. Ad arricchire il percorso non mancano gli stand dedicati alla gastronomia con muscoli, focaccia di Recco, pasta fresca, dolci, miele e altre tipicità liguri. Tre le serate a tema (cene-degustazione a base di piatti e vini liguri), tutti coinvolti i bar e ristoranti della zona con l’inziativa ‘I love Liguria da bere’ mentre i negozianti del Civ in Centro parteciperanno alla tre giorni di festa con l’iniziativa ‘Adotta una cantina’. Ospiti della tre giorni, anche i vini di Verona e di Tolone. Nello stand degli organizzatori, in piazza Beverini, si acquistano, dalle 18 alle 24, i ticket per degustare lungo il percorso espositivo. Per degustare occorre acquistare bicchiere e relativa sacca al costo di 5 euro. Costo di ogni degustazione: 2 euro. Kit bicchiere, sacca e 3 degustazioni: 10 euro. I vini in vetrina e in assaggio: Le 8 Do liguri ‘Cinque Terre e Cinque Terre Sciacchetrà’; ‘Colli di Luni’; ‘Colline di Levanto’; ‘Golfo del Tigullio – Portofino’; ‘Ormeasco di Pornassio’; ‘Riviera Ligure di Ponente’; ‘Rossese di Dolceacqua’; ‘Val Polcevera’; le 4 Igt liguri ‘Colline del Genovesato’; ‘Colline Savonesi’; ‘Liguria di Levante’; ‘Terrazze dell’Imperiese’. Ogni sera con inizio alle 20.45 si terrà una cena degustazione a base di piatti tipici abbinati ai vini liguri. A raccontare proprietà e curiosità di cibi e vini sarabbo cuochi professionisti e sommelier. Ad animare la prima serata sarà Mattia Poggi, chef genovese, conduttore di showcooking su Alice Tv. Per partecipare occorre prenotarsi chiamando, dalle 9 alle 12, il numero 0187.728292 o scrivendo a chiara.bongiorni@rivlig.camcom.it. Disponibilità a serata: massimo 40 persone. Costo a persona: 30 euro. I negozi aderenti al Civ Spezia in Centro partecipano agli eventi di Liguria da Bere con l’iniziativa ‘Adotta una cantina’ dedicando le loro vetrine alle aziende vitivinicole presenti alla rassegna. Offrirano inoltre ticket per le degustazioni ai propri clienti.  

 

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431120 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per R Collection una stagione caratterizzata dal tutto esaurito, dal ritorno degli americani, in generale da una clientela che ha puntato su servizi personalizzati e su una vacanza tailor made. «Se è vero che gli americani sono stati numerosi è vero anche che i turisti italiani sono diminuiti  rispetto alla scorsa stagione – spiega Ludovica Rocchi, brand director R Collection – perché nel 2021 i confini erano ancora molto ristretti. Tra 2020 e 2021 gli italiani hanno avuto l’opportunità di scoprire il proprio paese e di apprezzare aree che magari non conoscevano». La R Collection include otto strutture: 4 sul Lago di Como – il Grand Hotel Victoria di Menaggio, il Royal Victoria, la Villa Cipressi di Varenna e l’Hotel Regina Olga a Cernobbio – tre a Milano – Mentana, City Life Poliziano, e Hotel King – e una in Liguria – il Grand Hotel Bristol Resort & Spa di Rapallo, nel Golfo del Tigullio. «La nostra è un’offerta di qualità che punta sul Made in Italy a 360 gradi – conclude Rocchi – dai prodotti dell’enogastronomia fino ai materiali che scegliamo per rinnovare le strutture. Portiamo avanti rapporti con aziende italiane per valorizzare l’artigianalità ed anche la sostenibilità”. Per quanto concerne i rapporti con il trade, l’obiettivo di R Collection è far conoscere le strutture per fare in modo che le agenzie di viaggi possano conoscere il prodotto da vicino e consigliarlo ai clienti. [post_title] => Per R Collection stagione con il tutto esaurito, obiettivo rafforzare rapporti con il trade [post_date] => 2022-09-27T10:24:30+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664274270000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431074 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Le Seychelles tornano ad essere una delle mete preferite dei viaggiatori: da gennaio e fino allo scorso 18 settembre, l'arcipelago ha registrato complessivamente 231.551 visitatori. I dieci principali mercati sono la Francia con 31.995 arrivi, seguita da Germania con 29.659, Russia con 19.899, poi Regno Unito e Irlanda del Nord con 15.505, Italia con 13.317, Emirati Arabi Uniti con 12.692, Svizzera con 10.244, Israele con 9.870, Stati Uniti con 6.415 e Austria con 5.814. Bene quindi, i numeri dall’Italia, che è tornata a rappresentare un paese di riferimento per le Seychelles. “Il turismo è ripreso con numeri estremamente importanti da diversi mercati soprattutto quelli europei, anche l’Italia ha raggiunto cifre che non si vedevano da un po' e questo ci fa estremamente piacere per il forte legame che ci unisce - afferma Bernadette Willemin, direttore generale marketing di Tourism Seychelles -. Le Seychelles contano di superare l’obiettivo fissato per quest’anno in termini di arrivi turistici, chiudendo l’anno con 300.000 visitatori e non prevedono alcuna crisi nel prossimo futuro". L'ente parteciperà anche quest'anno al Ttg Travel Experience, dove Bernadette Willemin sarà presente insieme a Danielle Di Gianvito, marketing representative di Tourism Seychelles in Italia, per promuovere la destinazione e incontrare vettori, to, agenzie di viaggio e giornalisti ad uno dei più importanti appuntamenti con il turismo in Italia. Sarà un’ottima occasione per confrontarsi con i partner della filiera sulle strategie da adottare nel prossimo futuro. [post_title] => Seychelles verso i 300.000 turisti nel 2022. Italia quinto mercato per numero di arrivi [post_date] => 2022-09-26T11:18:37+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664191117000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431040 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => A livello di cifre assolute l'anno resta al di sotto dei numeri del 2019. Ma per Alpitour l’ultima estate ha segnato finalmente il ritorno ai livelli pre-pandemia. «Anzi, se si parla di fondamentali – racconta il general manager tour operating, Pier Ezhaya – le performance sono state persino migliori. E questo grazie a un’occupazione voli stabilmente al 90%, a un’ottima capacità di indirizzare la domanda verso il prodotto core (steering, in termine tecnico, ndr). Ma anche alla buona abilità dimostrata nel trasferire al mercato gli aumenti tariffari dell’ultimo periodo. Tutto ciò ci ha quindi consentito di generare marginalità addirittura superiori al 2019, seppur parametrate a volumi non ancora paragonabili. Dopo due anni di crisi. E dopo la riorganizzazione aziendale segnata dall’operazione Trevolution, possiamo dire di avere una macchina in grado di darci molte soddisfazioni. Più tonica e più veloce che mai». E il lungo raggio? «Complessivamente è ripartito. Al contempo è indubbio che le destinazioni che hanno riaperto prima, quelle dei corridoi per intenderci, ne hanno beneficiato parecchio: Maldive, Dominicana e Mauritius, su tutte. Molto bene anche gli Stati Uniti, nonostante il cambio euro-dollaro in deterioramento. Un po’ sottotono invece Messico e Cuba, mentre l’Estremo Oriente sconta ancora l’apertura solamente parziale dei suoi confini e ha fatto segnare risultati a macchia di leopardo. Buoni soprattutto i numeri di Indonesia e Thailandia». Inverno prudente Quali le prospettive per l’inverno? «Il trend delle prenotazioni è onestamente un po’ più prudente rispetto all’estate. Il mercato rimane in attesa di capire l’andamento della pandemia ma soprattutto la questione prezzi, che rischia di erodere parte del potere di acquisto degli italiani» A che punto è infine il nuovo contratto con le agenzie? Ci sono novità in arrivo? «Lo stiamo ultimando proprio in queste settimane. Ma posso anticipare che non ci saranno grandi stravolgimenti, perché siamo molto contenti di come ha funzionato quello dell’anno scorso. Mi riferisco allo One, che ha unificato le condizioni di vendita sulle linee di prodotto e non più in base ai brand. Ci sarà solo del fine tuning, con la parte variabile che cercherà di spingere sui prodotti e sulle destinazioni che ne hanno più bisogno».   [post_title] => Ezhaya, Alpitour: «In estate tornata la normalità. La macchina è più tonica» [post_date] => 2022-09-26T09:30:26+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664184626000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430970 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Wizz Air torna a investire in Italia posizionando altri due Airbus A321neo alle base di Roma Fiumicino e uno a Milano Malpensa. In parallelo vengono lanciate 12 nuove rotte dall'Italia, oltre all'aggiunta di frequenze su 5 rotte già operative da Roma e su 3 già operative da Malpensa. In tal mondo salgono a 65 le rotte da Roma Fiumicino e a 43 quelle da Milano Malpensa. Su Roma saranno quindi operativi 7 aeromobili e altrettante sono le nuove rotte, verso Barcellona, Göteborg, Malaga, Parigi Orly, Porto, Siviglia e Valencia. Aumentano poi le frequenze da Roma Fiumicino per Eindhoven, Hurghada, Parigi Orly, Tel Aviv e Yerevan. Milano conta 5 nuove rotte verso Cardiff, Gedda, Yerevan, Marsa Alam e Riyadh -  a partire da ottobre 2022 -; salgono poi le frequenze sulle rotte che collegano l'aeroporto Malpensa con le città di Tel Aviv, Catania e Atene. "Con questa crescita, Wizz Air diventa la terza compagnia aerea italiana, dimostrando il nostro impegno verso l'Italia e aumentando la nostra presenza sul mercato - ha dichiarato Robert Carey, presidente di Wizz Air -. L'assegnazione di questi tre aeromobili aggiuntivi a Roma Fiumicino e Milano Malpensa ci permette di espanderci dalla piattaforma della nostra forte offerta sul mercato domestico, offrendo opportunità di viaggio verso 12 nuove destinazioni da Roma e Milano". In parallelo la low cost ha annunciato la chiusura della base di Palermo, dal prossimo 3 novembre. L'aeromobile sarà reimpiegato per supportare gli aumenti a Roma e Milano. Wizz Air continuerà a volare verso Palermo: i collegamenti giornalieri da Malpensa e Venezia verso Palermo proseguiranno mentre quelli da Torino e Bologna cesseranno, "ma rappresentano solo il 4% della programmazione nazionale italiana di Wizz Air". I servizi da Torino e Bologna sono confermati invece su Catania, dove la compagnia è presente con 3 aeromobili basati. [post_title] => Wizz Air posiziona nuovi velivoli a Roma e Milano, e chiude la base di Palermo [post_date] => 2022-09-23T09:00:01+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663923601000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430982 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Giappone torna ad accogliere i turisti individuali, senza visto, ed elimina il tetto massimo imposto al numero di arrivi giornalieri a partire dal prossimo 11 ottobre. La decisione, già anticipata dalla stampa, è stata comunicata dal primo ministro Fumio Kishida, durante la sua visita a New York per l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Dopo quasi due anni e mezzo di rigide restrizioni legate al contrasto della diffusione del Covid-19, il governo lancerà anche un programma di sconti per i viaggi a livello domestico. "Spero che molte persone lo utilizzino. Voglio sostenere il settori dei viaggi, dell'intrattenimento e altri che hanno avuto difficoltà durante la pandemia", ha dichiarato Kishida durante una conferenza stampa, ripreso dal Japan Times. La svolta Il Giappone aveva autorizzato l'ingresso dei turisti - in gruppi organizzati - lo scorso giugno; il 7 settembre, il governo aveva poi consentito l'ingresso ai turisti senza guida, che avevano però prenotato voli e hotel tramite agenzie di viaggio. Nel 2019 il Paese aveva accolto un numero record di 31,88 milioni di viaggiatori stranieri, cifra che è crollata a circa 250.000 nel 2021, a causa della chiusura delle frontiere. Il tetto massimo di arrivi giornalieri è stato aumentato gradualmente negli ultimi sei mesi, dai 5.000 del 1° marzo per arrivare progressivamente agli attuali 50.000.   [post_title] => Il Giappone riapre ai turisti individuali dall'11 ottobre [post_date] => 2022-09-23T08:45:24+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza [1] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza [1] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663922724000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430917 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Volver Viaggi cresce, punta sulla specializzazione e rafforza la struttura aziendale. L’operatore ligure oggi comprende tre brand: Volver to per l’outgoing, mentre per l’incoming ci sono Tour Liguria (gruppi) e Luxury Italia Riviera, che si rivolge a individuali vip, con servizi privati. «Il principale obiettivo – spiega Giada Marabotto, titolare Volver Viaggi – è di non essere dipendente da un determinato segmento ma poter differenziare. Grazie al personale che ho oggi, sento di poterlo fare. Prima della pandemia eravamo l’agenzia specializzata sui gruppi, ora, mantenendo comunque tale segmento, abbiamo diversi settori, outgoing e incoming (gruppi e individuali)». L’attività di Volver si è rafforzata durante la pandemia: lo stop forzato ha fatto riflettere e il team è cresciuto in termini numerici ma soprattutto nelle competenze. «Siamo sempre stati ottimisti, nonostante il periodo pesante – aggiunge Giada Marabotto -. Abbiamo fatto assunzioni e puntato su nuovi collaboratori esterni. Stiamo  raccogliendo i risultati di due anni di presenza sui social; è stato faticoso ed impegnativo, ma stimolante». Il team Volver si è insomma arricchito e oltre al personale fisso ci sono diversi consulenti esterni. «Mi piacerebbe trovare una destinazione specifica – sottolinea Giada Marabotto - per ognuna delle persone con cui lavoro: sono tutti professionisti con oltre 20 anni di esperienza, e vorrei incasellarli. Siamo agenti di viaggio e dobbiamo avere diverse competenze, ma la specializzazione è importante e per questo punteremo su campagne di marketing ben strutturate e prodotti e destinazioni specifiche da girare all’esperto dedicato». [post_title] => Volver Viaggi, focus su specializzazione e rafforzamento del team [post_date] => 2022-09-22T12:31:18+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663849878000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430941 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Le Seychelles propongono, per il quinto anno, il Festival del turismo che per l'edizione in calendario dal 24 settembre  al 1° ottobre 2022 - tra Mahé, Praslin e La Digue - ruoterà attorno al tema "Ripensare al Turismo e celebrare la cultura”. Per la prima volta, la cerimonia ufficiale di lancio del Festival del Turismo si terrà a La Digue sabato 24 settembre, con un evento chiamato Le Rendez-Vous Diguois a L'Union Estate. Il pubblico potrà godersi una giornata ricca di eventi come una fiera, la danza moutya, intrattenimento locale e un "Bal Kreole". Il calendario delle attività includerà l'inaugurazione del Biodiversity Café presso il Barbarons Biodiversity Center la mattina del 26 settembre. Diverse attività saranno organizzate per commemorare la Giornata Mondiale del Turismo, il 27 settembre, a cominciare da un messaggio turistico del Ministro degli Affari Esteri e del Turismo, Sylvestre Radegonde, trasmesso dalla televisione nazionale. [post_title] => Seychelles: torna il Festival del turismo, dal 24 settembre al 1° ottobre [post_date] => 2022-09-22T11:45:32+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663847132000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430932 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuove aperture e restyling importanti per Sandals Resorts che mette a segno anche un traguardo inaspettato raggiungendo gli obiettivi del 2022 già a metà estate. Il tutto, in un anno davvero speciale, visto che la compagnia giamaicana festeggia il suo quarantesimo compleanno. Per quanto riguarda il nostro mercato, gli italiani che raggiungono i Sandals sono solitamente provenienti da un’estensione degli Usa, principalmente da Miami. Virgin con il solo scalo a Londra arricchisce poi l’offerta. Su Curaçao Klm garantisce inoltre il collegamento quotidiano sulla destinazione favorendo il singolo soggiorno balneare dall’Europa. “Il mercato tricolore ha risposto davvero bene – spiega Christian Casagrande, sales manager Southern Europe -. Anche se in termini numerici non si è superato il 2019, poiché è mancata quella parte importante di prenotazioni che va da ottobre a marzo che l’Italia ancora chiusa non poteva effettuare. Malgrado tutto c’è stata una performance inaspettata. In Europa l’Italia è un paese chiave per Sandals; dimostra infatti una capacità di spesa notevole. A oggi i numeri sono incoraggianti”. La preferenza, in generale, è per un soggiorno medio di sei notti dalla spesa media di 4.500 euro per camera. Antigua e Bahamas primeggiano tra i nostri connazionali; Ma sono molto apprezzati anche Turks & Caicos, così come Negril in Giamaica che rimane nell’immaginario italiano. La spiaggia resta l’elemento principale che caratterizza la scelta. Tra i restyling appena effettuati, da segnalare quindi la riapertura lo scorso 27 gennaio del Sandals Royal Bahamian (Bahamas), chiuso per alcuni mesi per un0operazione di rinnovamento multimilionario. Sono state eseguite diverse migliorie, dalle camere ai ristoranti, senza tralasciare il settore delle esperienze per gli ospiti. Sul fronte delle nuove apertura, ci sono il Beaches Resorts a St. Vincent e Grenadine; l’ex Jewel Dunn’s River Beach Resort & Spa a Ocho Rios e il Jewel Runaway Bay Beach Resort & Waterpark. Si aggiungono inoltre 48 nuove suite per il Sandals Royal Caribbean. Il Sandals Royal Curaçao è infine “una curiosa novità: è il primo resort in un’isola non parlante lingua inglese ma è anche il risultato di una scommessa vinta, il resort risulta sempre pieno”, conclude Casagrande. [post_title] => Casagrande, Sandals: l'Italia rimane un mercato chiave dall'elevata capacità di spesa [post_date] => 2022-09-22T11:13:51+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663845231000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430888 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Scoprire Mauritius attraverso l’arte gourmet di grandi chef stellati. La promozione dell’isola passa anche attraverso la gastronomia e così profumi e sapori approdano a Milano per la settimana “Mauritius Gourmet Week” presso l’hub di Identità Golose, dal 21 al 24 settembre. A fare gli onori di casa Claudio Cerroni, cofondatore di Identità Golose, “la casa degli chef”. “Esportare e dare un assaggio di Mauritius anche senza viaggiare” ed è così che nasce la Gourmet Week a Milano con lo chef pluripremiato Moorongun Coopen, chef executive dello Shandrani Beachcomber Resort & Spa direttamente da Mauritius, per creare un mix di cucina tra mauriziano e mediterraneo. Un evento organizzato da Beachcomber Resort & Spa, Turisanda, l’Ente di promozione turistica mauriziana ed Air Mauritius. Per le serate saranno presenti anche due chef italiani Luca Marchini,  del ristorante L’Erba del Re, stella Michelin, e Antonella Ricci del Fornello da Ricci, entrambi molto legati all’isola. La partecipazione del gruppo Gruppo Alpitour per l’area tour operating con Turisanda, sinonimo di esperienza è il brand italiano più longevo del settore, dall’esperienza storica, garanzia di professionalità soprattutto nel luxury e nei luoghi da sogno. Inoltre voli diretti settimanali di Neos collegheranno l’isola una volta alla settimana dal 20 dicembre con il Dreamliner 787. La presenza di Beachcomber conferma l’attenzione del brand riservata da sempre alla qualità e alla varietà in cucina, per un servizio impeccabile in ogni suo ristorante attraverso scuola di formazione, eventi gourmet e collaborazioni con chef stellati da tutto il mondo. “La Gourmet Week porta alla luce la ricca varietà di esperienze che Mauritius ha da offrire e la sua ricca cultura gastronomica incrocio di varie culture. Ciò che colpisce dell’isola di Mauritius è anche l’ospitalià e il calore delle persone - afferma Mia Hezi, account director Mtpa – che dà la sensazione di essere a casa: cibo e calore, un matrimonio perfetto”. La collaborazione con partner di alto livello chiude il cerchio con Air Mauritius. La compagnia aerea, rappresentata nel nostro Paese da Apg Italy, vanta una certificazione a 4 stelle dall’agenzia di rating Skytrax, con velivoli di nuova generazione, 2 Airbus 330-900Neo, 2 Airbus 350-900Xwb e 3 Atr 72-500. Collega l’Italia sia da Parigi in code-share con Air France con 10 voli alla settimana e da Londra con 3 voli settimanali. Il servizio di bordo prevede due classi, la business e l’economica. In arrivo altre due nuovi aeromobili in quanto la domanda di viaggio ha superato i livelli del 2019.   [post_title] => La 'Mauritius Gourmet Week' è di scena a Milano, all'Hub di Identità Golose [post_date] => 2022-09-21T15:28:46+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663774126000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "liguria bere torna alla spezia la rassegna 3 serate tema ed eventi" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":50,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1538,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431120","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Per R Collection una stagione caratterizzata dal tutto esaurito, dal ritorno degli americani, in generale da una clientela che ha puntato su servizi personalizzati e su una vacanza tailor made.\r\n\r\n«Se è vero che gli americani sono stati numerosi è vero anche che i turisti italiani sono diminuiti  rispetto alla scorsa stagione – spiega Ludovica Rocchi, brand director R Collection – perché nel 2021 i confini erano ancora molto ristretti. Tra 2020 e 2021 gli italiani hanno avuto l’opportunità di scoprire il proprio paese e di apprezzare aree che magari non conoscevano».\r\n\r\nLa R Collection include otto strutture: 4 sul Lago di Como – il Grand Hotel Victoria di Menaggio, il Royal Victoria, la Villa Cipressi di Varenna e l’Hotel Regina Olga a Cernobbio – tre a Milano – Mentana, City Life Poliziano, e Hotel King – e una in Liguria – il Grand Hotel Bristol Resort & Spa di Rapallo, nel Golfo del Tigullio.\r\n\r\n«La nostra è un’offerta di qualità che punta sul Made in Italy a 360 gradi – conclude Rocchi – dai prodotti dell’enogastronomia fino ai materiali che scegliamo per rinnovare le strutture. Portiamo avanti rapporti con aziende italiane per valorizzare l’artigianalità ed anche la sostenibilità”.\r\n\r\nPer quanto concerne i rapporti con il trade, l’obiettivo di R Collection è far conoscere le strutture per fare in modo che le agenzie di viaggi possano conoscere il prodotto da vicino e consigliarlo ai clienti.","post_title":"Per R Collection stagione con il tutto esaurito, obiettivo rafforzare rapporti con il trade","post_date":"2022-09-27T10:24:30+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664274270000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431074","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Le Seychelles tornano ad essere una delle mete preferite dei viaggiatori: da gennaio e fino allo scorso 18 settembre, l'arcipelago ha registrato complessivamente 231.551 visitatori.\r\nI dieci principali mercati sono la Francia con 31.995 arrivi, seguita da Germania con 29.659, Russia con 19.899, poi Regno Unito e Irlanda del Nord con 15.505, Italia con 13.317, Emirati Arabi Uniti con 12.692, Svizzera con 10.244, Israele con 9.870, Stati Uniti con 6.415 e Austria con 5.814. Bene quindi, i numeri dall’Italia, che è tornata a rappresentare un paese di riferimento per le Seychelles.\r\n“Il turismo è ripreso con numeri estremamente importanti da diversi mercati soprattutto quelli europei, anche l’Italia ha raggiunto cifre che non si vedevano da un po' e questo ci fa estremamente piacere per il forte legame che ci unisce - afferma Bernadette Willemin, direttore generale marketing di Tourism Seychelles -. Le Seychelles contano di superare l’obiettivo fissato per quest’anno in termini di arrivi turistici, chiudendo l’anno con 300.000 visitatori e non prevedono alcuna crisi nel prossimo futuro\".\r\nL'ente parteciperà anche quest'anno al Ttg Travel Experience, dove Bernadette Willemin sarà presente insieme a Danielle Di Gianvito, marketing representative di Tourism Seychelles in Italia, per promuovere la destinazione e incontrare vettori, to, agenzie di viaggio e giornalisti ad uno dei più importanti appuntamenti con il turismo in Italia. Sarà un’ottima occasione per confrontarsi con i partner della filiera sulle strategie da adottare nel prossimo futuro.","post_title":"Seychelles verso i 300.000 turisti nel 2022. Italia quinto mercato per numero di arrivi","post_date":"2022-09-26T11:18:37+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1664191117000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431040","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"A livello di cifre assolute l'anno resta al di sotto dei numeri del 2019. Ma per Alpitour l’ultima estate ha segnato finalmente il ritorno ai livelli pre-pandemia. «Anzi, se si parla di fondamentali – racconta il general manager tour operating, Pier Ezhaya – le performance sono state persino migliori. E questo grazie a un’occupazione voli stabilmente al 90%, a un’ottima capacità di indirizzare la domanda verso il prodotto core (steering, in termine tecnico, ndr). Ma anche alla buona abilità dimostrata nel trasferire al mercato gli aumenti tariffari dell’ultimo periodo. Tutto ciò ci ha quindi consentito di generare marginalità addirittura superiori al 2019, seppur parametrate a volumi non ancora paragonabili. Dopo due anni di crisi. E dopo la riorganizzazione aziendale segnata dall’operazione Trevolution, possiamo dire di avere una macchina in grado di darci molte soddisfazioni. Più tonica e più veloce che mai».\r\n\r\nE il lungo raggio?\r\n\r\n«Complessivamente è ripartito. Al contempo è indubbio che le destinazioni che hanno riaperto prima, quelle dei corridoi per intenderci, ne hanno beneficiato parecchio: Maldive, Dominicana e Mauritius, su tutte. Molto bene anche gli Stati Uniti, nonostante il cambio euro-dollaro in deterioramento. Un po’ sottotono invece Messico e Cuba, mentre l’Estremo Oriente sconta ancora l’apertura solamente parziale dei suoi confini e ha fatto segnare risultati a macchia di leopardo. Buoni soprattutto i numeri di Indonesia e Thailandia».\r\nInverno prudente\r\nQuali le prospettive per l’inverno?\r\n\r\n«Il trend delle prenotazioni è onestamente un po’ più prudente rispetto all’estate. Il mercato rimane in attesa di capire l’andamento della pandemia ma soprattutto la questione prezzi, che rischia di erodere parte del potere di acquisto degli italiani»\r\n\r\nA che punto è infine il nuovo contratto con le agenzie? Ci sono novità in arrivo?\r\n\r\n«Lo stiamo ultimando proprio in queste settimane. Ma posso anticipare che non ci saranno grandi stravolgimenti, perché siamo molto contenti di come ha funzionato quello dell’anno scorso. Mi riferisco allo One, che ha unificato le condizioni di vendita sulle linee di prodotto e non più in base ai brand. Ci sarà solo del fine tuning, con la parte variabile che cercherà di spingere sui prodotti e sulle destinazioni che ne hanno più bisogno».\r\n\r\n ","post_title":"Ezhaya, Alpitour: «In estate tornata la normalità. La macchina è più tonica»","post_date":"2022-09-26T09:30:26+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1664184626000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430970","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Wizz Air torna a investire in Italia posizionando altri due Airbus A321neo alle base di Roma Fiumicino e uno a Milano Malpensa. In parallelo vengono lanciate 12 nuove rotte dall'Italia, oltre all'aggiunta di frequenze su 5 rotte già operative da Roma e su 3 già operative da Malpensa. In tal mondo salgono a 65 le rotte da Roma Fiumicino e a 43 quelle da Milano Malpensa.\r\n\r\nSu Roma saranno quindi operativi 7 aeromobili e altrettante sono le nuove rotte, verso Barcellona, Göteborg, Malaga, Parigi Orly, Porto, Siviglia e Valencia. Aumentano poi le frequenze da Roma Fiumicino per Eindhoven, Hurghada, Parigi Orly, Tel Aviv e Yerevan. Milano conta 5 nuove rotte verso Cardiff, Gedda, Yerevan, Marsa Alam e Riyadh -  a partire da ottobre 2022 -; salgono poi le frequenze sulle rotte che collegano l'aeroporto Malpensa con le città di Tel Aviv, Catania e Atene.\r\n\r\n\"Con questa crescita, Wizz Air diventa la terza compagnia aerea italiana, dimostrando il nostro impegno verso l'Italia e aumentando la nostra presenza sul mercato - ha dichiarato Robert Carey, presidente di Wizz Air -. L'assegnazione di questi tre aeromobili aggiuntivi a Roma Fiumicino e Milano Malpensa ci permette di espanderci dalla piattaforma della nostra forte offerta sul mercato domestico, offrendo opportunità di viaggio verso 12 nuove destinazioni da Roma e Milano\".\r\n\r\nIn parallelo la low cost ha annunciato la chiusura della base di Palermo, dal prossimo 3 novembre. L'aeromobile sarà reimpiegato per supportare gli aumenti a Roma e Milano. Wizz Air continuerà a volare verso Palermo: i collegamenti giornalieri da Malpensa e Venezia verso Palermo proseguiranno mentre quelli da Torino e Bologna cesseranno, \"ma rappresentano solo il 4% della programmazione nazionale italiana di Wizz Air\". I servizi da Torino e Bologna sono confermati invece su Catania, dove la compagnia è presente con 3 aeromobili basati.","post_title":"Wizz Air posiziona nuovi velivoli a Roma e Milano, e chiude la base di Palermo","post_date":"2022-09-23T09:00:01+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1663923601000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430982","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il Giappone torna ad accogliere i turisti individuali, senza visto, ed elimina il tetto massimo imposto al numero di arrivi giornalieri a partire dal prossimo 11 ottobre. La decisione, già anticipata dalla stampa, è stata comunicata dal primo ministro Fumio Kishida, durante la sua visita a New York per l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite.\r\n\r\nDopo quasi due anni e mezzo di rigide restrizioni legate al contrasto della diffusione del Covid-19, il governo lancerà anche un programma di sconti per i viaggi a livello domestico. \"Spero che molte persone lo utilizzino. Voglio sostenere il settori dei viaggi, dell'intrattenimento e altri che hanno avuto difficoltà durante la pandemia\", ha dichiarato Kishida durante una conferenza stampa, ripreso dal Japan Times.\r\nLa svolta\r\nIl Giappone aveva autorizzato l'ingresso dei turisti - in gruppi organizzati - lo scorso giugno; il 7 settembre, il governo aveva poi consentito l'ingresso ai turisti senza guida, che avevano però prenotato voli e hotel tramite agenzie di viaggio.\r\n\r\nNel 2019 il Paese aveva accolto un numero record di 31,88 milioni di viaggiatori stranieri, cifra che è crollata a circa 250.000 nel 2021, a causa della chiusura delle frontiere. Il tetto massimo di arrivi giornalieri è stato aumentato gradualmente negli ultimi sei mesi, dai 5.000 del 1° marzo per arrivare progressivamente agli attuali 50.000.\r\n\r\n ","post_title":"Il Giappone riapre ai turisti individuali dall'11 ottobre","post_date":"2022-09-23T08:45:24+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["in-evidenza","topnews"],"post_tag_name":["In evidenza","Top News"]},"sort":[1663922724000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430917","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Volver Viaggi cresce, punta sulla specializzazione e rafforza la struttura aziendale. L’operatore ligure oggi comprende tre brand: Volver to per l’outgoing, mentre per l’incoming ci sono Tour Liguria (gruppi) e Luxury Italia Riviera, che si rivolge a individuali vip, con servizi privati.\r\n\r\n«Il principale obiettivo – spiega Giada Marabotto, titolare Volver Viaggi – è di non essere dipendente da un determinato segmento ma poter differenziare. Grazie al personale che ho oggi, sento di poterlo fare. Prima della pandemia eravamo l’agenzia specializzata sui gruppi, ora, mantenendo comunque tale segmento, abbiamo diversi settori, outgoing e incoming (gruppi e individuali)».\r\n\r\nL’attività di Volver si è rafforzata durante la pandemia: lo stop forzato ha fatto riflettere e il team è cresciuto in termini numerici ma soprattutto nelle competenze. «Siamo sempre stati ottimisti, nonostante il periodo pesante – aggiunge Giada Marabotto -. Abbiamo fatto assunzioni e puntato su nuovi collaboratori esterni. Stiamo  raccogliendo i risultati di due anni di presenza sui social; è stato faticoso ed impegnativo, ma stimolante». Il team Volver si è insomma arricchito e oltre al personale fisso ci sono diversi consulenti esterni.\r\n\r\n«Mi piacerebbe trovare una destinazione specifica – sottolinea Giada Marabotto - per ognuna delle persone con cui lavoro: sono tutti professionisti con oltre 20 anni di esperienza, e vorrei incasellarli. Siamo agenti di viaggio e dobbiamo avere diverse competenze, ma la specializzazione è importante e per questo punteremo su campagne di marketing ben strutturate e prodotti e destinazioni specifiche da girare all’esperto dedicato».","post_title":"Volver Viaggi, focus su specializzazione e rafforzamento del team","post_date":"2022-09-22T12:31:18+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1663849878000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430941","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Le Seychelles propongono, per il quinto anno, il Festival del turismo che per l'edizione in calendario dal 24 settembre  al 1° ottobre 2022 - tra Mahé, Praslin e La Digue - ruoterà attorno al tema \"Ripensare al Turismo e celebrare la cultura”.\r\nPer la prima volta, la cerimonia ufficiale di lancio del Festival del Turismo si terrà a La Digue sabato 24 settembre, con un evento chiamato Le Rendez-Vous Diguois a L'Union Estate. Il pubblico potrà godersi una giornata ricca di eventi come una fiera, la danza moutya, intrattenimento locale e un \"Bal Kreole\".\r\nIl calendario delle attività includerà l'inaugurazione del Biodiversity Café presso il Barbarons Biodiversity Center la mattina del 26 settembre. Diverse attività saranno organizzate per commemorare la Giornata Mondiale del Turismo, il 27 settembre, a cominciare da un messaggio turistico del Ministro degli Affari Esteri e del Turismo, Sylvestre Radegonde, trasmesso dalla televisione nazionale.","post_title":"Seychelles: torna il Festival del turismo, dal 24 settembre al 1° ottobre","post_date":"2022-09-22T11:45:32+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1663847132000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430932","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuove aperture e restyling importanti per Sandals Resorts che mette a segno anche un traguardo inaspettato raggiungendo gli obiettivi del 2022 già a metà estate. Il tutto, in un anno davvero speciale, visto che la compagnia giamaicana festeggia il suo quarantesimo compleanno. Per quanto riguarda il nostro mercato, gli italiani che raggiungono i Sandals sono solitamente provenienti da un’estensione degli Usa, principalmente da Miami. Virgin con il solo scalo a Londra arricchisce poi l’offerta. Su Curaçao Klm garantisce inoltre il collegamento quotidiano sulla destinazione favorendo il singolo soggiorno balneare dall’Europa.\r\n\r\n“Il mercato tricolore ha risposto davvero bene – spiega Christian Casagrande, sales manager Southern Europe -. Anche se in termini numerici non si è superato il 2019, poiché è mancata quella parte importante di prenotazioni che va da ottobre a marzo che l’Italia ancora chiusa non poteva effettuare. Malgrado tutto c’è stata una performance inaspettata. In Europa l’Italia è un paese chiave per Sandals; dimostra infatti una capacità di spesa notevole. A oggi i numeri sono incoraggianti”. La preferenza, in generale, è per un soggiorno medio di sei notti dalla spesa media di 4.500 euro per camera. Antigua e Bahamas primeggiano tra i nostri connazionali; Ma sono molto apprezzati anche Turks & Caicos, così come Negril in Giamaica che rimane nell’immaginario italiano. La spiaggia resta l’elemento principale che caratterizza la scelta.\r\n\r\nTra i restyling appena effettuati, da segnalare quindi la riapertura lo scorso 27 gennaio del Sandals Royal Bahamian (Bahamas), chiuso per alcuni mesi per un0operazione di rinnovamento multimilionario. Sono state eseguite diverse migliorie, dalle camere ai ristoranti, senza tralasciare il settore delle esperienze per gli ospiti. Sul fronte delle nuove apertura, ci sono il Beaches Resorts a St. Vincent e Grenadine; l’ex Jewel Dunn’s River Beach Resort & Spa a Ocho Rios e il Jewel Runaway Bay Beach Resort & Waterpark. Si aggiungono inoltre 48 nuove suite per il Sandals Royal Caribbean. Il Sandals Royal Curaçao è infine “una curiosa novità: è il primo resort in un’isola non parlante lingua inglese ma è anche il risultato di una scommessa vinta, il resort risulta sempre pieno”, conclude Casagrande.","post_title":"Casagrande, Sandals: l'Italia rimane un mercato chiave dall'elevata capacità di spesa","post_date":"2022-09-22T11:13:51+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1663845231000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430888","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Scoprire Mauritius attraverso l’arte gourmet di grandi chef stellati. La promozione dell’isola passa anche attraverso la gastronomia e così profumi e sapori approdano a Milano per la settimana “Mauritius Gourmet Week” presso l’hub di Identità Golose, dal 21 al 24 settembre. A fare gli onori di casa Claudio Cerroni, cofondatore di Identità Golose, “la casa degli chef”.\r\n\r\n“Esportare e dare un assaggio di Mauritius anche senza viaggiare” ed è così che nasce la Gourmet Week a Milano con lo chef pluripremiato Moorongun Coopen, chef executive dello Shandrani Beachcomber Resort & Spa direttamente da Mauritius, per creare un mix di cucina tra mauriziano e mediterraneo. Un evento organizzato da Beachcomber Resort & Spa, Turisanda, l’Ente di promozione turistica mauriziana ed Air Mauritius. Per le serate saranno presenti anche due chef italiani Luca Marchini,  del ristorante L’Erba del Re, stella Michelin, e Antonella Ricci del Fornello da Ricci, entrambi molto legati all’isola.\r\n\r\nLa partecipazione del gruppo Gruppo Alpitour per l’area tour operating con Turisanda, sinonimo di esperienza è il brand italiano più longevo del settore, dall’esperienza storica, garanzia di professionalità soprattutto nel luxury e nei luoghi da sogno. Inoltre voli diretti settimanali di Neos collegheranno l’isola una volta alla settimana dal 20 dicembre con il Dreamliner 787.\r\n\r\nLa presenza di Beachcomber conferma l’attenzione del brand riservata da sempre alla qualità e alla varietà in cucina, per un servizio impeccabile in ogni suo ristorante attraverso scuola di formazione, eventi gourmet e collaborazioni con chef stellati da tutto il mondo.\r\n\r\n“La Gourmet Week porta alla luce la ricca varietà di esperienze che Mauritius ha da offrire e la sua ricca cultura gastronomica incrocio di varie culture. Ciò che colpisce dell’isola di Mauritius è anche l’ospitalià e il calore delle persone - afferma Mia Hezi, account director Mtpa – che dà la sensazione di essere a casa: cibo e calore, un matrimonio perfetto”.\r\n\r\nLa collaborazione con partner di alto livello chiude il cerchio con Air Mauritius. La compagnia aerea, rappresentata nel nostro Paese da Apg Italy, vanta una certificazione a 4 stelle dall’agenzia di rating Skytrax, con velivoli di nuova generazione, 2 Airbus 330-900Neo, 2 Airbus 350-900Xwb e 3 Atr 72-500. Collega l’Italia sia da Parigi in code-share con Air France con 10 voli alla settimana e da Londra con 3 voli settimanali. Il servizio di bordo prevede due classi, la business e l’economica. In arrivo altre due nuovi aeromobili in quanto la domanda di viaggio ha superato i livelli del 2019.  ","post_title":"La 'Mauritius Gourmet Week' è di scena a Milano, all'Hub di Identità Golose","post_date":"2022-09-21T15:28:46+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1663774126000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti