23 June 2024

Alta Valtaro, da settembre tanti eventi nel segno del sottobosco

[ 0 ]

L’Alta Valtaro (Pr), sfoggia da settembre una versione di sé in grado di riunire il fascino dell’influsso di ben tre regioni. Lembo lussureggiante e segreto dell’Emilia accarezzato da Toscana e Liguria, il gioiello del parmense acquista un sapore ancora più unico quando i boschi aprono i loro scrigni, svelando un patrimonio d’inestimabile valore gastronomico.

Da fine agosto a fine ottobre è possibile vivere l’esperienza unica di ricerca e raccolta grazie a “Una giornata da fungaiolo”. Al seguito di una Guida Ambientale Escursionistica, esperta in micologia, i partecipanti si godono una full immersion in piena sicurezza tra gli alberi e l’aria profumata di terra e corteccia, nel perimetro della riserva privata “Bosco Facile”. Il prezzo base del pacchetto – con tour su richiesta e opportunità di pranzo in trattoria tipica – è di 15 euro a persona, inclusi fino a 300 g di funghi raccolti. (Prenotazione obbligatoria: info@7stelleviaggieturismo.it)

E’ stata confermata la seconda edizione speciale della Fiera del Fungo di Borgotaro, in programma l’11 e il 12 e il 18 e il 19 settembre 2021. Sul piatto, la fiera gastronomica con area street food, musica, tanti showcooking e degustazioni che vedranno fra gli ospiti Lucia Giorgi (quinta classificata a Masterchef italia 5) e lo chef Guy Arnone, trasferitosi in Toscana dopo una lunga carriera a New York nei locali di Joe Bastianich (Chef del ristorante Otto e dello stellato Babbo), maestro macellaio della scuola di Dario Cecchini a Panzano in Chianti, tanto famoso da essere protagonista di una puntata della serie chef’s table. (Per informazioni: www.sagradelfungodiborgotaro.it)

Il 2 e il 3 ottobre è la volta della Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto, proposta per ovvi motivi in una formula ridimensionata ma non per questo meno entusiasmante a livello papillare. I prodotti enogastronomici tipici del territorio – primo fra tutti il Re dell’albaretese, il fungo Porcino – diventano protagonisti del mercato che invade il centro del paese, in un corollario composito di lavorazioni artigianali e convegni micologici. (Per informazioni: www.fieradialbareto.it)

 Tra le novità “Andar per castagne”: è possibile organizzare un pomeriggio tra gli imponenti obelischi della natura, nel tempio delle frasche odorose, per raccogliere uno dei frutti più dolci della stagione in tutta sicurezza. È un’esperienza unica, perfetta per le famiglie che permette di insinuarsi tra i castagni secolari di una riserva privata al seguito di una guida ambientale. Il pacchetto è valido per un minimo di due persone, al costo di 10 euro a testa. Si pagano solo le castagne che si raccolgono (3 euro al chilo). (Prenotazione obbligatoria: info@7stelleviaggieturismo.it)

Non poteva infine mancare il diamante del sottobosco, sovrano incontrastato e profumatissimo della zona di Bedonia. Nel periodo tra novembre e marzo, “Una giornata da tartufaio” prevede un’escursione indimenticabile sui monti dell’Alta Valtaro, alla ricerca del tesoro dei boschi: il tartufo nero. Accompagnati da una Guida Ambientale Escursionistica e grazie alla collaborazione di Mario Marini dell’agriturismo “Il Cielo di Strela”, i partecipanti imparano a individuare, a raccogliere e perfino a cucinare i prodotti del sottobosco. Valido per un minimo di 2 e un massimo di 10 persone, il tour su richiesta è proposto al prezzo di 80 euro per la sola escursione e di 35 euro per il pranzo.
(Prenotazione obbligatoria: info@ilcielodistrela.it)

Dopo la pausa forzata del 2020, torna infine la Fiera del Tartufo di Bedonia, in programma negli ultimi due weekend di ottobre. Il menu degli eventi è ancora in via di definizione ma possiamo già cominciare a leccarci i baffi. (Per informazioni: www.fieradeltartufodibedonia.it/)

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469943 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_469944" align="alignleft" width="285"] Ph credits: Valais Wallis Promotion - Yves Garneau[/caption] L’ente del Turismo Svizzero ha illustrato alla stampa e agli operatori del settore il Canton Vallese. Attraverso una coinvolgente attività di Nordic Walking, nel parco di Villa Pamphili a Roma, sono state presentate le novità 2024/2025 della destinazione sempre più "quattro stagioni", che si conferma meta ideale per amanti della natura e delle esperienze all'aria aperta di ogni età. Grazie ai suoi paesaggi incontaminati e 45 picchi sopra i 4000 metri , il trekking si distingue fra le attività più popolari del Vallese. Con oltre 8000 chilometri di sentieri il Canton Vallese offre escursioni in alta quota, sentieri nel bosco, passeggiate adrenaliniche fra ponti sospesi e camminate fra i vigneti. I paesaggi del Vallese possono essere scoperti, dalle vallate alle vette, anche in bicicletta, che si sia amanti o professionisti del ciclismo e della mountain bike. Tra le novità estive dell'Aletsch Arena,  in collaborazione con la redazione della rivista specializzata Ride-Magazin, il nuovo bike Tour degli impianti. Grazie ai numerosi sistemi di risalita che consentono il trasporto delle bici, è possibile così apprezzare al massimo le lunghe discese su due ruote. Per la prima volta le destinazioni Aletsch Arena e Bellwald ospiteranno quest'estate un appuntamento della Coppa del Mondo di Mountain Bike. Dal 12 al 14 luglio le località accoglieranno la UCI Mountain Bike Enduro World Cup 2024 mentre, dal 30 agosto al 14 settembre 2025, i Campionati Mondiali di Mountain Bike UCI riuniranno per la prima volta le sette discipline della mountain bike in una sola regione ospitante che sarà, appunto, il Vallese. Sempre nella regione dell’Aletsch, è stato inaugurato quest’estate un nuovo sentiero didattico, il Giardino Alpino: un'occasione per conoscere oltre 200 piante alpine tipiche della zona. [caption id="attachment_469945" align="aligncenter" width="501"] ph credits: Valais Wallis Promotion - Pascal Gertschen[/caption] Tra le novità invernali, Magic Pass, il pass svizzero che consente l'accesso agli impianti di risalita per tutto l'anno, include per la prima volta tra le sue destinazioni due stazioni sciistiche italiane, quelle di San Domenico e Alpe Devero, raggiungibili in un’ora da Milano. Il pass garantisce in inverno, l'accesso illimitato a 80 comprensori sciistici, 21 nel Vallese, con 2800 chilometri di piste, mentre in estate apre 37 destinazioni. Come opzione a pagamento aggiuntiva del Magic Pass, la possibilità di rilassarsi in 15 bagni termali e piscine di montagna. Si distingue fra questi Leukerbad Therme, i bagni termali alpini più grandi d'Europa, adatti a tutte le età. Grazie ai suoi 300 giorni di sole all'anno, questa terra è particolarmente adatta alla produzione del vino. Con 5000 ettari di vigneti e una sessantina di varietà d'uva, il Vallese è la più grande regione del settore vitivinicolo svizzero. Qui il vigneto più piccolo del mondo, nel comune di Saillon, e quello più alto d'Europa, a Visperterminen, a 1000 metri d’altitudine. Il Canton Vallese è la destinazione ideale anche per le famiglie grazie alle numerose attività aperte a tutti i livelli. Fra le destinazioni principali del Cantone la Martigny  Région con il museo Barryland, dedicato al cane San Bernardo, con un ampliamento su due ettari di parco previsto nell'estate 2025. Si distinguono sempre in questa località le escursioni con il trenino Monte Bianco Express e con VerticAlp Emosson. Con partenza a Châtelard e arrivo al lago artificiale Lac d’Emosson, l'escursione VerticAlp consente di ammirare il Monte Bianco attraverso un percorso che comprende una funicolare tra le più ripide al mondo, un treno panoramico e una minifunicolare. Martigny ospita, inoltre, la Fondazione Pierre Gianadda e le sue prestigiose mostre d'arte. Di Elisa Biagioli [post_title] => Canton Vallese: turismo all'aria aperta fra mountain bike e sci [post_date] => 2024-06-21T14:01:58+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718978518000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469898 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => In Giappone anche i viaggi dai tratti più vintage, come spesso viene considerato quello in treno, assumono tratti futuristici, grazie ai suoi convogli ad alta velocità. Con Kibo è quindi possibile organizzare un itinerario nella terra del Sol Levante con spostamenti in treno con il Japan Rail Pass: un biglietto aperto che consente di viaggiare su rotaia per un numero di giorni predefinito. Sono inclusi la maggior parte dei treni ad alta velocità Shinkansen, convogli regionali e locali. E si può decidere come muoversi per visitare le città e i distretti più interessanti. Uno degli itinerari proposti da Kibo, della durata di 11 notti, prevede il volo dalla nostra penisola con trasferimenti e assistenza in italiano, dieci notti in hotel e una da trascorrere in un tradizionale ryokan, locanda dal fascino ispirato all’essenzialità delle dimore di un tempo, che è ancora cifra distintiva dello stile giapponese. Qui si può ammirare la cura estetica dei dettagli e dormire sui futon disposti sui tatami, in un’atmosfera di raffinata semplicità. L’itinerario viene stilato comprendendo naturalmente le città principali come Tokyo, Osaka e Kyoto, ognuna caratterizzata dal proprio spirito e accomunate dalla coesistenza di zone apertamente ispirate all’avvenire e aree che mantengono edifici che raccontano di un lontano passato, ricchissimo di cultura. C’è tempo per visitare anche le bellissime Takayama e Kanazawa, che conservano intatti quartieri storici molto antichi, con costruzioni in legno tradizionale e un’atmosfera che evoca leggende di samurai. Muoversi in treno tra le città consente di immergersi anche nella vita quotidiana del Paese, tra la dinamicità dei pendolari e l’impeccabile coordinamento di orari e coincidenze. E scegliere l’opzione migliore: solo per fare un esempio da Tokyo a Kyoto in treno si impiega circa la metà del tempo che sarebbe necessario in automobile, tre ore invece di sei. [post_title] => In Giappone anche il vintage diventa futuristico: i viaggi in treno di Kibo [post_date] => 2024-06-21T10:18:08+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718965088000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469854 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La street art è sempre più protagonista delle vie di Budapest, grazie a una vibrante comunità di artisti e a un crescente riconoscimento internazionale. Vera e propria finestra sulle dinamiche sociali e culturali della capitale ungherese, la nuova ondata d’arte ha come unico scopo quello di trasformare in gallerie le aree pubbliche, offrendo consapevolezza e riflessioni sulla vita quotidiana o ironia e allegria a cittadini e visitatori. Gli esempi più suggestivi sono concentrati nel Quartiere Ebraico, nel VII distretto che è diventato il polo della cultura dell’arte urbana di Budapest, con molti murales iconici a pochi passi l’uno dall’altro. Tra le creazioni più celebri, si annoverano i murales di Neopaint Works, che ritraggono scene della vita quotidiana e personaggi storici, e le opere di street artist internazionali che hanno lasciato il loro segno sulla città. L’itinerario urbano inizia vicino alla sinagoga dove i visitatori si imbattono in un meraviglioso ritratto dell’imperatrice Elizabeth, la quale dà il nome al distretto stesso: Erzsébetváros, o “la città di Elizabeth”. Arrivati a Kazinczy Street, famosa per i suoi murales colorati, è possibile ammirare l'opera "Rubik's Cube" di Neopaint Works, una delle più amate, suggerisce la soluzione del famoso puzzle creato dall’ungherese Erno Rubik. Il murales fu dipinto nel 2014 per celebrare il quarantesimo anniversario del cubo di Rubik ed il settantesimo compleanno del suo inventore. Poco distante, un muro colorato dall’artista spagnolo Okuda rende omaggio all’ “Angelo di Budapest”, il diplomatico spagnolo Angel Sanz Briz che salvò dalla deportazione molti ebrei ungheresi durante la Seconda Guerra Mondiale. Sempre nel quartiere ebraico, il murales dell’artista britannico Luke Embden promuove la tolleranza e l’unione con l’invito “Love Thy Neighbour”. In via Kertész 27, invece, il murales dello spagnolo Dan Ferrer, ispirato ad Alice nel paese delle meraviglie, raffigura una ragazza che si libera dalle sue costrizioni come simbolo della speranza per il futuro. L’ultima tappa, obbligatoria, è il Szimpla Kert, il primo e più famoso ruin bar di Budapest.  Un locale aperto in un edificio abbandonato e arredato in maniera più che eccentrica, con oggetti stravaganti, kitsch e di ogni genere, dove colori sgargianti, musica e arte regnano sovrani. [post_title] => Budapest: street art sempre più protagonista tra le vie della capitale ungherese [post_date] => 2024-06-20T12:58:53+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718888333000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469747 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Francia, Portogallo, Spagna, Regno Unito, Irlanda, Danimarca, Norvegia, Finlandia e Islanda. Naar amplia le partenze garantite per i tour autunnali e invernali nel Nord Europa e presenta il prodotto Indulgence, in totale stile bespoke. “Dopo il successo della scorsa stagione, abbiamo ampliato l’offerta relativa al Nord Europa per le partenze di settembre e febbraio - spiega la product manager Europa, Valentina Bosco, appena rientrata dalla fiera Midnight Sun in Finlandia -. Abbiamo ancora disponibilità per ponti e festività ma il nostro intento, per poter offrire un’esperienza indimenticabile, è quello di dirottare le prenotazioni in altri momenti e località. La visita a Babbo Natale, per esempio, è quasi sempre inclusa ma con la specifica di evitare le attese. Durante i miei ultimi viaggi in Nord Europa ho inoltre raccolto materiale per proporre nuovi fornitori e nuove destinazioni per la stagione primavera – estate 2025, e mi sono concentrata ad ampliare la gamma di hotel ed esperienze che identifichiamo come Indulgence”. Indulgence, in inglese, rappresenta l’appagamento di un desiderio, il concedersi dei piaceri e lasciarsi coccolare. Ed è proprio con questo termine che Naar presenta al mercato una nuova linea di prodotto, che si caratterizza per l’elevata selezione di servizi d’eccellenza dedicati all’enogastronomia, all’arte, al territorio e al benessere che viziano anche i viaggiatori più esigenti. In questa linea rientrano boutique e design hotel a 5, 4 e 3 stelle di alta qualità, con un rapporto molto forte con il territorio in cui si inseriscono e che spesso fanno parte di associazioni come Relais & Chateaux, Small Luxury Hotels, Leading Hotel of the World. “La nostra Europa è la sintesi del lavoro fatto negli anni nelle altre destinazioni in programma, ed è il miglior punto di partenza per il prodotto Indulgence - aggiunge il chief operations officer and head of product, Corrado Locatelli -. L’obiettivo è enfatizzare i territori che proponiamo ai nostri clienti, attraverso la selezione di hotel ed esperienze particolari. Cogliamo le unicità e le caratteristiche naturali, culturali e gastronomiche di ogni regione e le trasmettiamo al viaggiatore attraverso i nostri itinerari bespoke prediligendo metodi di viaggio lenti e sostenibili.” [post_title] => Naar potenzia il Nord Europa e lancia la linea Indulgence [post_date] => 2024-06-19T10:54:33+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718794473000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469706 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Grazie a un accordo di franchising con Bohemian Hotels ehf, il gruppo Hilton annuncia due nuove proprietà islandesi che si aggiungeranno alle quattro già operative nel Paese: l’hotel Akureyri Skáld, Curio Collection nella parte settentrionale dell'isola e una nuova struttura nella capitale Reykjavik. L’Akureyri, si trova nella pittoresca via Hafnarstræti, nel cuore dell'omonima cittadina. La struttura, che dovrebbe aprire nell’estate del 2025, offrirà 70 camere, lounge, lobby bar, ristorante aperto tutto il giorno con un cortile esterno e un innovativo concetto di social club. L’area è diventata un’attrazione turistica per la sua vicinanza al circolo di Diamante e al circolo Polare Artico, ideale per l’osservazione delle balene o dell'aurora boreale. Nella primavera del 2026 è prevista quindi l’apertura di una seconda struttura a Brietartún, Reykjavík, che offrirà sistemazioni lifestyle con un marchio Hilton ancora da definire. Situato in prossimità della storica Freemasons' Hall e della vivace area di Hlemmur, l’hotel avrà 170 posti letto. Bohemian Hotels ehf. è una joint venture di proprietà di Luxor ehf. e Concordia ehf., quest’ultima guidata dai veterani del settore Magnea Thorey Hjalmarsdottir e Þorsteinn Örn Guðmundsson, che vantano un'esperienza pluridecennale nella gestione e nello sviluppo alberghiero, tra cui collaborazioni di successo con marchi internazionali quali quelli dello stesso gruppo Hilton. [post_title] => Hilton si espande in Islanda con due nuovi hotel a Reykjavik e nel nord dell'isola [post_date] => 2024-06-18T15:12:08+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718723528000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469695 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tre destinazioni - Londra Stansted, Milano Bergamo e Torino - per un totale di 16 voli alla settimana a cominciare dal prossimo agosto: Ryanair non poteva certo mancare l'appuntamento con l'apertura dell'aeroporto di Salerno-Costa d'Amalfi, che diverrà così il 32° scalo italiano della low cost irlandese. «Le nuove rotte di Ryanair da/per Salerno porteranno a una significativa crescita del traffico e del turismo - ha dichiarato il chief commercial officer di Ryanair, Jason McGuinness -. Abbiamo lavorato a stretto contatto con la direzione di Gesac e, per confermare il nostro impegno verso Salerno e l'intera regione Campania, siamo lieti di confermare che le due rotte nazionali - Milano Bergamo e Torino - continueranno nella stagione invernale 2024/25, offrendo più connettività tutto l'anno, turismo e posti di lavoro». La crescita su Salerno, precisa però il cco, «è in netto contrasto con la situazione di Napoli, dove siamo stati costretti a ridurre la connettività a causa dell'ingiustificabile aumento del 30% dell’addizionale municipale/tassa sul turismo. Chiediamo nuovamente al sindaco Manfredi di abolire urgentemente questo ingiustificabile aumento, come è stato fatto a Venezia, per preservare connettività, turismo e posti di lavoro in vista della stagione invernale». Offerta consolidata «Grazie a Ryanair, lo scalo di Salerno-Costa d’Amalfi consolida l’offerta voli sia sul segmento nazionale, con Bergamo e Torino tutto l’anno, che sull’internazionale, con il rafforzamento dei collegamenti con Londra . ha sottolineato Roberto Barbieri, amministratore delegato Gesac -. Questa partnership è il frutto di un intenso lavoro di squadra mirato a soddisfare le esigenze di mobilità dei cittadini e dei tanti turisti che desiderano visitare la nostra regione che può finalmente contare su un secondo aeroporto, con un’offerta di voli stabile e destinata a crescere. Dopo l’allungamento della pista, che ha permesso a Gesac di chiudere gli accordi con le tre principali compagnie low cost sul mercato nazionale, il lavoro continua con la seconda fase del Piano di sviluppo che prevede, fra gli altri investimenti, l’ulteriore allungamento della pista fino a 2.200 metri e la realizzazione, nel 2026, del nuovo terminal passeggeri, di circa 16.000 metri quadrati, che rifletterà i più elevati standard ambientali». [post_title] => Ryanair decollerà da Salerno in agosto verso Londra, Milano Bergamo e Torino [post_date] => 2024-06-18T13:33:53+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718717633000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469658 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Norse Atlantic Airways ha firmato un accordo con Neos in base al quale un Boeing 787 del vettore norvegese sarà basato a Milano Malpensa, dal prossimo 18 dicembre e fino al 1° aprile 2025. Norse Atlantic opererà quindi per conto di Neos le seguenti rotte: voli settimanali da Milano a Zanzibar e Mombasa; voli settimanali da Milano a Mombasa; voli settimanali da Milano per La Romana e Montego Bay; voli settimanali da Milano e Roma Fiumicino per Madagascar; voli settimanali da Milano a Dubai. «Sono molto soddisfatto che Neos e Norse Atlantic abbiano firmato questo importante accordo per un numero consistente di ore di volo durante la stagione invernale 2024/2025 - ha commentato Bjorn Tore Larsen, ceo e fondatore di Norse Atlantic Airways -. Abbiamo creato una forte partnership con Neos sulla base delle nostre precedenti operazioni charter con la compagnia. Questo accordo a lungo termine testimonia la qualità e l'affidabilità delle nostre capacità charter e Acmi». «Questa collaborazione con Norse Atlantic rappresenta un'ulteriore opportunità di crescita per la nostra attività - ha sottolineato il direttore commerciale del vettore del gruppo Alpitour, Aldo Sarnataro -. Un nuovo aeromobile nella nostra flotta ci permetterà di garantire ai nostri passeggeri la stabilità operativa che ci contraddistingue, anche nei periodi di alta stagione, offrendo sempre standard qualitativi eccellenti e servizi di alto livello». La cabina Economy di Norse Atlantic offre posti a sedere spaziosi e una selezione di opzioni di intrattenimento, per garantire un'esperienza di volo rilassante e piacevole; la cabina Norse Premium offre un passo di 43 pollici e una reclinabilità di 12 pollici, oltre a servizi aggiuntivi come l'imbarco prioritario, opzioni di ristorazione avanzate e maggiore spazio per le gambe. [post_title] => Neos sigla un'intesa con Norse Atlantic che basa a Miano Malpensa un B787 per l'inverno [post_date] => 2024-06-18T10:41:51+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718707311000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469603 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Rimini alza il sipario sul nuovo Parco del Mare, il grande progetto di riqualificazione del lungomare, simbolo della Rimini che cambia pelle come destinazione turistica a 360 gradi – da città di mare a “città sul mare”. Una trasformazione progressiva quella che interessa tutti i 16 chilometri di waterfront della città: l’opera è partita dai due estremi del lungomare e ha già cambiato aspetto alla zona del Belvedere a Marina Centro e al lungomare Spadazzi a Miramare. È un progetto di rigenerazione urbana realizzato nel segno della sostenibilità e della tutela dell’ambiente, a metà strada tra un gioiello di urbanistica sostenibile e un vero e proprio record, data la sua incredibile estensione chilometrica. L'intervento candida la città a diventare una delle più green e slow del turismo italiano: grazie a tanto verde, aree per lo sport, piste ciclabili e pedonali, dune, vegetazione adriatica, palestre a cielo aperto, foreste del mare e alberi-fontana ispirati a Gianni Rodari. Un recente studio firmato dal Cast - Centri Studi Avanzati sul Turismo dell’Università di Bologna - Campus di Rimini, evidenzia che il Parco del Mare ha cambiato l’immagine di Rimini per il 62% degli intervistati, mentre per oltre 1 su 2 (55%) rappresenta un’attrazione turistica in più per la destinazione. Rimini resta sempre una destinazione col mare al centro, soprattutto in vista dei mesi estivi, come dimostra il video che fa parte della campagna di promozione #riminigoodvibes che VisitRimini ha lanciato lo scorso marzo grazie a un format video di grande impatto, girato nei luoghi simbolo della destinazione.  [post_title] => Rimini: il rinnovato Parco del Mare diventa la nuova attrattiva green della città [post_date] => 2024-06-17T12:11:59+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718626319000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469423 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Crocierissime, agenzia web in Italia interamente dedicata al mondo delle crociere, ha selezionato le 7 spiagge più affascinanti da scoprire in Europa, individuate attraverso un’analisi degli itinerari proposti tra le principali compagnie di crociera. Si tratta di baie facilmente raggiungibili durante una crociera nelle destinazioni più ambite dall’87% dei crocieristi italiani, ossia il Mediterraneo Occidentale o Orientale (che include le Isole Greche), grazie alla loro vicinanza e facilità di accesso dai principali porti della nostra Penisola, ma anche per i colori delle loro acque cristalline e le esperienze da vivere. «I nostri consulenti vantano una conoscenza approfondita degli itinerari offerti dalle maggiori compagnie internazionali e, proprio grazie alla loro competenza e passione, abbiamo selezionato le 7 mete esclusive per la prossima estate - afferma Laura Amoretti, CEO di Crocierissime - In quanto agenzia web leader in Italia dedicata al mondo delle crociere, noi di Crocierissime proponiamo ai nostri clienti autentiche esperienze di viaggio, come le spiagge più incantevoli e le attività più coinvolgenti da non perdere. I crocieristi che si affidano a noi possono contare su un servizio di alta qualità che trasforma ogni vacanza in un'esperienza unica, ricca di momenti indimenticabili e di scoperte sorprendenti». Ecco le 7 spiagge imperdibili del Mediterraneo Barcelona - Barceloneta: situata nel cuore della vivace città di Barcellona, Barceloneta è una delle spiagge più famose della Spagna ed offre una splendida vista sul famoso skyline di Barcellona. Lungo il suo tratto di sabbia dorata si trovano numerosi chioschi, ristoranti e bar, che la rendono un luogo ideale per rilassarsi. Palma di Maiorca - Magaluf: Magaluf è una delle spiagge più animate di Maiorca, celebre per la sua vita notturna e le attività acquatiche. La spiaggia è circondata da una ricca vegetazione e offre tramonti mozzafiato. Ibiza - Cala Olivera: Cala Olivera è una spiaggia tranquilla e appartata situata nella parte orientale di Ibiza. Accessibile solo via mare o attraverso un sentiero pedonale, questa baia offre un'oasi di pace e tranquillità lontano dalla folla. Le sue acque cristalline sono ideali per il nuoto e lo snorkeling, mentre i visitatori possono godere di una giornata di relax al sole, lontano dal trambusto della città. Marsiglia - Calanques: le Calanques sono una serie di calette rocciose situate lungo la costa sud-est di Marsiglia, conosciute per la loro bellezza naturale e la ricchezza di flora e fauna marina. Queste insenature offrono un ambiente ideale per escursioni, arrampicate, kayak e snorkeling, consentendo ai visitatori di esplorare paesaggi mozzafiato e fare esperienze uniche a stretto contatto con la natura. Santorini - Kamari Beach (spiaggia nera): Kamari Beach è una delle spiagge più iconiche di Santorini, caratterizzata dalla sua sabbia nera vulcanica e dalle acque cristalline del Mar Egeo. Le scogliere circostanti creano un'atmosfera suggestiva, che è possibile vivere partendo dai principali porti italiani come Venezia, Trieste, Bari e Ancona; Mykonos - Agios Stefanos: situata a nord di Mykonos Town, Agios Stefanos è una spiaggia tranquilla e accogliente, ideale per le famiglie e coloro che cercano una fuga rilassante. Le sue acque poco profonde e calme la rendono perfetta per nuotare e praticare sport acquatici come il paddle board e il kayak. Spalato - Bačvice: Bačvice è la spiaggia più famosa di Spalato, conosciuta per la sua sabbia finissima e le acque poco profonde. È particolarmente popolare tra le famiglie grazie alla sua atmosfera accogliente e alla presenza di strutture ricreative come parco giochi per bambini e campi da beach volley. [post_title] => Crocierissime, le 7 spiagge più suggestive in Europa da visitare in crociera [post_date] => 2024-06-13T12:18:55+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718281135000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "alta valtaro settembre tanti eventi nel segno del sottobosco" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":45,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":683,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469943","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_469944\" align=\"alignleft\" width=\"285\"] Ph credits: Valais Wallis Promotion - Yves Garneau[/caption]\r\n\r\nL’ente del Turismo Svizzero ha illustrato alla stampa e agli operatori del settore il Canton Vallese. Attraverso una coinvolgente attività di Nordic Walking, nel parco di Villa Pamphili a Roma, sono state presentate le novità 2024/2025 della destinazione sempre più \"quattro stagioni\", che si conferma meta ideale per amanti della natura e delle esperienze all'aria aperta di ogni età.\r\n\r\nGrazie ai suoi paesaggi incontaminati e 45 picchi sopra i 4000 metri , il trekking si distingue fra le attività più popolari del Vallese. Con oltre 8000 chilometri di sentieri il Canton Vallese offre escursioni in alta quota, sentieri nel bosco, passeggiate adrenaliniche fra ponti sospesi e camminate fra i vigneti. I paesaggi del Vallese possono essere scoperti, dalle vallate alle vette, anche in bicicletta, che si sia amanti o professionisti del ciclismo e della mountain bike.\r\n\r\nTra le novità estive dell'Aletsch Arena,  in collaborazione con la redazione della rivista specializzata Ride-Magazin, il nuovo bike Tour degli impianti. Grazie ai numerosi sistemi di risalita che consentono il trasporto delle bici, è possibile così apprezzare al massimo le lunghe discese su due ruote. Per la prima volta le destinazioni Aletsch Arena e Bellwald ospiteranno quest'estate un appuntamento della Coppa del Mondo di Mountain Bike. Dal 12 al 14 luglio le località accoglieranno la UCI Mountain Bike Enduro World Cup 2024 mentre, dal 30 agosto al 14 settembre 2025, i Campionati Mondiali di Mountain Bike UCI riuniranno per la prima volta le sette discipline della mountain bike in una sola regione ospitante che sarà, appunto, il Vallese. Sempre nella regione dell’Aletsch, è stato inaugurato quest’estate un nuovo sentiero didattico, il Giardino Alpino: un'occasione per conoscere oltre 200 piante alpine tipiche della zona.\r\n\r\n[caption id=\"attachment_469945\" align=\"aligncenter\" width=\"501\"] ph credits: Valais Wallis Promotion - Pascal Gertschen[/caption]\r\n\r\nTra le novità invernali, Magic Pass, il pass svizzero che consente l'accesso agli impianti di risalita per tutto l'anno, include per la prima volta tra le sue destinazioni due stazioni sciistiche italiane, quelle di San Domenico e Alpe Devero, raggiungibili in un’ora da Milano. Il pass garantisce in inverno, l'accesso illimitato a 80 comprensori sciistici, 21 nel Vallese, con 2800 chilometri di piste, mentre in estate apre 37 destinazioni. Come opzione a pagamento aggiuntiva del Magic Pass, la possibilità di rilassarsi in 15 bagni termali e piscine di montagna. Si distingue fra questi Leukerbad Therme, i bagni termali alpini più grandi d'Europa, adatti a tutte le età.\r\n\r\nGrazie ai suoi 300 giorni di sole all'anno, questa terra è particolarmente adatta alla produzione del vino. Con 5000 ettari di vigneti e una sessantina di varietà d'uva, il Vallese è la più grande regione del settore vitivinicolo svizzero. Qui il vigneto più piccolo del mondo, nel comune di Saillon, e quello più alto d'Europa, a Visperterminen, a 1000 metri d’altitudine.\r\n\r\nIl Canton Vallese è la destinazione ideale anche per le famiglie grazie alle numerose attività aperte a tutti i livelli. Fra le destinazioni principali del Cantone la Martigny  Région con il museo Barryland, dedicato al cane San Bernardo, con un ampliamento su due ettari di parco previsto nell'estate 2025. Si distinguono sempre in questa località le escursioni con il trenino Monte Bianco Express e con VerticAlp Emosson. Con partenza a Châtelard e arrivo al lago artificiale Lac d’Emosson, l'escursione VerticAlp consente di ammirare il Monte Bianco attraverso un percorso che comprende una funicolare tra le più ripide al mondo, un treno panoramico e una minifunicolare. Martigny ospita, inoltre, la Fondazione Pierre Gianadda e le sue prestigiose mostre d'arte.\r\n\r\nDi Elisa Biagioli","post_title":"Canton Vallese: turismo all'aria aperta fra mountain bike e sci","post_date":"2024-06-21T14:01:58+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1718978518000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469898","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"In Giappone anche i viaggi dai tratti più vintage, come spesso viene considerato quello in treno, assumono tratti futuristici, grazie ai suoi convogli ad alta velocità. Con Kibo è quindi possibile organizzare un itinerario nella terra del Sol Levante con spostamenti in treno con il Japan Rail Pass: un biglietto aperto che consente di viaggiare su rotaia per un numero di giorni predefinito. Sono inclusi la maggior parte dei treni ad alta velocità Shinkansen, convogli regionali e locali. E si può decidere come muoversi per visitare le città e i distretti più interessanti.\r\n\r\nUno degli itinerari proposti da Kibo, della durata di 11 notti, prevede il volo dalla nostra penisola con trasferimenti e assistenza in italiano, dieci notti in hotel e una da trascorrere in un tradizionale ryokan, locanda dal fascino ispirato all’essenzialità delle dimore di un tempo, che è ancora cifra distintiva dello stile giapponese. Qui si può ammirare la cura estetica dei dettagli e dormire sui futon disposti sui tatami, in un’atmosfera di raffinata semplicità. L’itinerario viene stilato comprendendo naturalmente le città principali come Tokyo, Osaka e Kyoto, ognuna caratterizzata dal proprio spirito e accomunate dalla coesistenza di zone apertamente ispirate all’avvenire e aree che mantengono edifici che raccontano di un lontano passato, ricchissimo di cultura.\r\n\r\nC’è tempo per visitare anche le bellissime Takayama e Kanazawa, che conservano intatti quartieri storici molto antichi, con costruzioni in legno tradizionale e un’atmosfera che evoca leggende di samurai. Muoversi in treno tra le città consente di immergersi anche nella vita quotidiana del Paese, tra la dinamicità dei pendolari e l’impeccabile coordinamento di orari e coincidenze. E scegliere l’opzione migliore: solo per fare un esempio da Tokyo a Kyoto in treno si impiega circa la metà del tempo che sarebbe necessario in automobile, tre ore invece di sei.","post_title":"In Giappone anche il vintage diventa futuristico: i viaggi in treno di Kibo","post_date":"2024-06-21T10:18:08+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1718965088000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469854","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La street art è sempre più protagonista delle vie di Budapest, grazie a una vibrante comunità di artisti e a un crescente riconoscimento internazionale. Vera e propria finestra sulle dinamiche sociali e culturali della capitale ungherese, la nuova ondata d’arte ha come unico scopo quello di trasformare in gallerie le aree pubbliche, offrendo consapevolezza e riflessioni sulla vita quotidiana o ironia e allegria a cittadini e visitatori.\r\n\r\nGli esempi più suggestivi sono concentrati nel Quartiere Ebraico, nel VII distretto che è diventato il polo della cultura dell’arte urbana di Budapest, con molti murales iconici a pochi passi l’uno dall’altro. Tra le creazioni più celebri, si annoverano i murales di Neopaint Works, che ritraggono scene della vita quotidiana e personaggi storici, e le opere di street artist internazionali che hanno lasciato il loro segno sulla città.\r\nL’itinerario urbano inizia vicino alla sinagoga dove i visitatori si imbattono in un meraviglioso ritratto dell’imperatrice Elizabeth, la quale dà il nome al distretto stesso: Erzsébetváros, o “la città di Elizabeth”. Arrivati a Kazinczy Street, famosa per i suoi murales colorati, è possibile ammirare l'opera \"Rubik's Cube\" di Neopaint Works, una delle più amate, suggerisce la soluzione del famoso puzzle creato dall’ungherese Erno Rubik. Il murales fu dipinto nel 2014 per celebrare il quarantesimo anniversario del cubo di Rubik ed il settantesimo compleanno del suo inventore.\r\nPoco distante, un muro colorato dall’artista spagnolo Okuda rende omaggio all’ “Angelo di Budapest”, il diplomatico spagnolo Angel Sanz Briz che salvò dalla deportazione molti ebrei ungheresi durante la Seconda Guerra Mondiale. Sempre nel quartiere ebraico, il murales dell’artista britannico Luke Embden promuove la tolleranza e l’unione con l’invito “Love Thy Neighbour”. In via Kertész 27, invece, il murales dello spagnolo Dan Ferrer, ispirato ad Alice nel paese delle meraviglie, raffigura una ragazza che si libera dalle sue costrizioni come simbolo della speranza per il futuro.\r\nL’ultima tappa, obbligatoria, è il Szimpla Kert, il primo e più famoso ruin bar di Budapest.  Un locale aperto in un edificio abbandonato e arredato in maniera più che eccentrica, con oggetti stravaganti, kitsch e di ogni genere, dove colori sgargianti, musica e arte regnano sovrani.","post_title":"Budapest: street art sempre più protagonista tra le vie della capitale ungherese","post_date":"2024-06-20T12:58:53+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1718888333000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469747","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Francia, Portogallo, Spagna, Regno Unito, Irlanda, Danimarca, Norvegia, Finlandia e Islanda. Naar amplia le partenze garantite per i tour autunnali e invernali nel Nord Europa e presenta il prodotto Indulgence, in totale stile bespoke. “Dopo il successo della scorsa stagione, abbiamo ampliato l’offerta relativa al Nord Europa per le partenze di settembre e febbraio - spiega la product manager Europa, Valentina Bosco, appena rientrata dalla fiera Midnight Sun in Finlandia -. Abbiamo ancora disponibilità per ponti e festività ma il nostro intento, per poter offrire un’esperienza indimenticabile, è quello di dirottare le prenotazioni in altri momenti e località. La visita a Babbo Natale, per esempio, è quasi sempre inclusa ma con la specifica di evitare le attese. Durante i miei ultimi viaggi in Nord Europa ho inoltre raccolto materiale per proporre nuovi fornitori e nuove destinazioni per la stagione primavera – estate 2025, e mi sono concentrata ad ampliare la gamma di hotel ed esperienze che identifichiamo come Indulgence”.\r\n\r\nIndulgence, in inglese, rappresenta l’appagamento di un desiderio, il concedersi dei piaceri e lasciarsi coccolare. Ed è proprio con questo termine che Naar presenta al mercato una nuova linea di prodotto, che si caratterizza per l’elevata selezione di servizi d’eccellenza dedicati all’enogastronomia, all’arte, al territorio e al benessere che viziano anche i viaggiatori più esigenti. In questa linea rientrano boutique e design hotel a 5, 4 e 3 stelle di alta qualità, con un rapporto molto forte con il territorio in cui si inseriscono e che spesso fanno parte di associazioni come Relais & Chateaux, Small Luxury Hotels, Leading Hotel of the World.\r\n\r\n“La nostra Europa è la sintesi del lavoro fatto negli anni nelle altre destinazioni in programma, ed è il miglior punto di partenza per il prodotto Indulgence - aggiunge il chief operations officer and head of product, Corrado Locatelli -. L’obiettivo è enfatizzare i territori che proponiamo ai nostri clienti, attraverso la selezione di hotel ed esperienze particolari. Cogliamo le unicità e le caratteristiche naturali, culturali e gastronomiche di ogni regione e le trasmettiamo al viaggiatore attraverso i nostri itinerari bespoke prediligendo metodi di viaggio lenti e sostenibili.”","post_title":"Naar potenzia il Nord Europa e lancia la linea Indulgence","post_date":"2024-06-19T10:54:33+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1718794473000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469706","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Grazie a un accordo di franchising con Bohemian Hotels ehf, il gruppo Hilton annuncia due nuove proprietà islandesi che si aggiungeranno alle quattro già operative nel Paese: l’hotel Akureyri Skáld, Curio Collection nella parte settentrionale dell'isola e una nuova struttura nella capitale Reykjavik.\r\n\r\nL’Akureyri, si trova nella pittoresca via Hafnarstræti, nel cuore dell'omonima cittadina. La struttura, che dovrebbe aprire nell’estate del 2025, offrirà 70 camere, lounge, lobby bar, ristorante aperto tutto il giorno con un cortile esterno e un innovativo concetto di social club. L’area è diventata un’attrazione turistica per la sua vicinanza al circolo di Diamante e al circolo Polare Artico, ideale per l’osservazione delle balene o dell'aurora boreale.\r\n\r\nNella primavera del 2026 è prevista quindi l’apertura di una seconda struttura a Brietartún, Reykjavík, che offrirà sistemazioni lifestyle con un marchio Hilton ancora da definire. Situato in prossimità della storica Freemasons' Hall e della vivace area di Hlemmur, l’hotel avrà 170 posti letto.\r\n\r\nBohemian Hotels ehf. è una joint venture di proprietà di Luxor ehf. e Concordia ehf., quest’ultima guidata dai veterani del settore Magnea Thorey Hjalmarsdottir e Þorsteinn Örn Guðmundsson, che vantano un'esperienza pluridecennale nella gestione e nello sviluppo alberghiero, tra cui collaborazioni di successo con marchi internazionali quali quelli dello stesso gruppo Hilton.","post_title":"Hilton si espande in Islanda con due nuovi hotel a Reykjavik e nel nord dell'isola","post_date":"2024-06-18T15:12:08+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1718723528000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469695","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Tre destinazioni - Londra Stansted, Milano Bergamo e Torino - per un totale di 16 voli alla settimana a cominciare dal prossimo agosto: Ryanair non poteva certo mancare l'appuntamento con l'apertura dell'aeroporto di Salerno-Costa d'Amalfi, che diverrà così il 32° scalo italiano della low cost irlandese.\r\n\r\n«Le nuove rotte di Ryanair da/per Salerno porteranno a una significativa crescita del traffico e del turismo - ha dichiarato il chief commercial officer di Ryanair, Jason McGuinness -. Abbiamo lavorato a stretto contatto con la direzione di Gesac e, per confermare il nostro impegno verso Salerno e l'intera regione Campania, siamo lieti di confermare che le due rotte nazionali - Milano Bergamo e Torino - continueranno nella stagione invernale 2024/25, offrendo più connettività tutto l'anno, turismo e posti di lavoro».\r\n\r\nLa crescita su Salerno, precisa però il cco, «è in netto contrasto con la situazione di Napoli, dove siamo stati costretti a ridurre la connettività a causa dell'ingiustificabile aumento del 30% dell’addizionale municipale/tassa sul turismo. Chiediamo nuovamente al sindaco Manfredi di abolire urgentemente questo ingiustificabile aumento, come è stato fatto a Venezia, per preservare connettività, turismo e posti di lavoro in vista della stagione invernale».\r\nOfferta consolidata\r\n«Grazie a Ryanair, lo scalo di Salerno-Costa d’Amalfi consolida l’offerta voli sia sul segmento nazionale, con Bergamo e Torino tutto l’anno, che sull’internazionale, con il rafforzamento dei collegamenti con Londra . ha sottolineato Roberto Barbieri, amministratore delegato Gesac -. Questa partnership è il frutto di un intenso lavoro di squadra mirato a soddisfare le esigenze di mobilità dei cittadini e dei tanti turisti che desiderano visitare la nostra regione che può finalmente contare su un secondo aeroporto, con un’offerta di voli stabile e destinata a crescere.\r\nDopo l’allungamento della pista, che ha permesso a Gesac di chiudere gli accordi con le tre principali compagnie low cost sul mercato nazionale, il lavoro continua con la seconda fase del Piano di sviluppo che prevede, fra gli altri investimenti, l’ulteriore allungamento della pista fino a 2.200 metri e la realizzazione, nel 2026, del nuovo terminal passeggeri, di circa 16.000 metri quadrati, che rifletterà i più elevati standard ambientali».","post_title":"Ryanair decollerà da Salerno in agosto verso Londra, Milano Bergamo e Torino","post_date":"2024-06-18T13:33:53+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1718717633000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469658","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Norse Atlantic Airways ha firmato un accordo con Neos in base al quale un Boeing 787 del vettore norvegese sarà basato a Milano Malpensa, dal prossimo 18 dicembre e fino al 1° aprile 2025.\r\n\r\nNorse Atlantic opererà quindi per conto di Neos le seguenti rotte: voli settimanali da Milano a Zanzibar e Mombasa; voli settimanali da Milano a Mombasa; voli settimanali da Milano per La Romana e Montego Bay; voli settimanali da Milano e Roma Fiumicino per Madagascar; voli settimanali da Milano a Dubai.\r\n\r\n«Sono molto soddisfatto che Neos e Norse Atlantic abbiano firmato questo importante accordo per un numero consistente di ore di volo durante la stagione invernale 2024/2025 - ha commentato Bjorn Tore Larsen, ceo e fondatore di Norse Atlantic Airways -. Abbiamo creato una forte partnership con Neos sulla base delle nostre precedenti operazioni charter con la compagnia. Questo accordo a lungo termine testimonia la qualità e l'affidabilità delle nostre capacità charter e Acmi».\r\n\r\n«Questa collaborazione con Norse Atlantic rappresenta un'ulteriore opportunità di crescita per la nostra attività - ha sottolineato il direttore commerciale del vettore del gruppo Alpitour, Aldo Sarnataro -. Un nuovo aeromobile nella nostra flotta ci permetterà di garantire ai nostri passeggeri la stabilità operativa che ci contraddistingue, anche nei periodi di alta stagione, offrendo sempre standard qualitativi eccellenti e servizi di alto livello».\r\n\r\nLa cabina Economy di Norse Atlantic offre posti a sedere spaziosi e una selezione di opzioni di intrattenimento, per garantire un'esperienza di volo rilassante e piacevole; la cabina Norse Premium offre un passo di 43 pollici e una reclinabilità di 12 pollici, oltre a servizi aggiuntivi come l'imbarco prioritario, opzioni di ristorazione avanzate e maggiore spazio per le gambe.","post_title":"Neos sigla un'intesa con Norse Atlantic che basa a Miano Malpensa un B787 per l'inverno","post_date":"2024-06-18T10:41:51+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1718707311000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469603","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\n\r\n\r\nRimini alza il sipario sul nuovo Parco del Mare, il grande progetto di riqualificazione del lungomare, simbolo della Rimini che cambia pelle come destinazione turistica a 360 gradi – da città di mare a “città sul mare”.\r\n\r\nUna trasformazione progressiva quella che interessa tutti i 16 chilometri di waterfront della città: l’opera è partita dai due estremi del lungomare e ha già cambiato aspetto alla zona del Belvedere a Marina Centro e al lungomare Spadazzi a Miramare. È un progetto di rigenerazione urbana realizzato nel segno della sostenibilità e della tutela dell’ambiente, a metà strada tra un gioiello di urbanistica sostenibile e un vero e proprio record, data la sua incredibile estensione chilometrica.\r\n\r\nL'intervento candida la città a diventare una delle più green e slow del turismo italiano: grazie a tanto verde, aree per lo sport, piste ciclabili e pedonali, dune, vegetazione adriatica, palestre a cielo aperto, foreste del mare e alberi-fontana ispirati a Gianni Rodari.\r\n\r\nUn recente studio firmato dal Cast - Centri Studi Avanzati sul Turismo dell’Università di Bologna - Campus di Rimini, evidenzia che il Parco del Mare ha cambiato l’immagine di Rimini per il 62% degli intervistati, mentre per oltre 1 su 2 (55%) rappresenta un’attrazione turistica in più per la destinazione.\r\n\r\n\r\n\r\n\r\nRimini resta sempre una destinazione col mare al centro, soprattutto in vista dei mesi estivi, come dimostra il video che fa parte della campagna di promozione #riminigoodvibes che VisitRimini ha lanciato lo scorso marzo grazie a un format video di grande impatto, girato nei luoghi simbolo della destinazione. \r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n","post_title":"Rimini: il rinnovato Parco del Mare diventa la nuova attrattiva green della città","post_date":"2024-06-17T12:11:59+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1718626319000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469423","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Crocierissime, agenzia web in Italia interamente dedicata al mondo delle crociere, ha selezionato le 7 spiagge più affascinanti da scoprire in Europa, individuate attraverso un’analisi degli itinerari proposti tra le principali compagnie di crociera. Si tratta di baie facilmente raggiungibili durante una crociera nelle destinazioni più ambite dall’87% dei crocieristi italiani, ossia il Mediterraneo Occidentale o Orientale (che include le Isole Greche), grazie alla loro vicinanza e facilità di accesso dai principali porti della nostra Penisola, ma anche per i colori delle loro acque cristalline e le esperienze da vivere.\r\n\r\n«I nostri consulenti vantano una conoscenza approfondita degli itinerari offerti dalle maggiori compagnie internazionali e, proprio grazie alla loro competenza e passione, abbiamo selezionato le 7 mete esclusive per la prossima estate - afferma Laura Amoretti, CEO di Crocierissime - In quanto agenzia web leader in Italia dedicata al mondo delle crociere, noi di Crocierissime proponiamo ai nostri clienti autentiche esperienze di viaggio, come le spiagge più incantevoli e le attività più coinvolgenti da non perdere. I crocieristi che si affidano a noi possono contare su un servizio di alta qualità che trasforma ogni vacanza in un'esperienza unica, ricca di momenti indimenticabili e di scoperte sorprendenti».\r\n\r\nEcco le 7 spiagge imperdibili del Mediterraneo\r\n\r\nBarcelona - Barceloneta: situata nel cuore della vivace città di Barcellona, Barceloneta è una delle spiagge più famose della Spagna ed offre una splendida vista sul famoso skyline di Barcellona. Lungo il suo tratto di sabbia dorata si trovano numerosi chioschi, ristoranti e bar, che la rendono un luogo ideale per rilassarsi.\r\nPalma di Maiorca - Magaluf: Magaluf è una delle spiagge più animate di Maiorca, celebre per la sua vita notturna e le attività acquatiche. La spiaggia è circondata da una ricca vegetazione e offre tramonti mozzafiato.\r\n\r\nIbiza - Cala Olivera: Cala Olivera è una spiaggia tranquilla e appartata situata nella parte orientale di Ibiza. Accessibile solo via mare o attraverso un sentiero pedonale, questa baia offre un'oasi di pace e tranquillità lontano dalla folla. Le sue acque cristalline sono ideali per il nuoto e lo snorkeling, mentre i visitatori possono godere di una giornata di relax al sole, lontano dal trambusto della città.\r\n\r\nMarsiglia - Calanques: le Calanques sono una serie di calette rocciose situate lungo la costa sud-est di Marsiglia, conosciute per la loro bellezza naturale e la ricchezza di flora e fauna marina. Queste insenature offrono un ambiente ideale per escursioni, arrampicate, kayak e snorkeling, consentendo ai visitatori di esplorare paesaggi mozzafiato e fare esperienze uniche a stretto contatto con la natura.\r\n\r\nSantorini - Kamari Beach (spiaggia nera): Kamari Beach è una delle spiagge più iconiche di Santorini, caratterizzata dalla sua sabbia nera vulcanica e dalle acque cristalline del Mar Egeo. Le scogliere circostanti creano un'atmosfera suggestiva, che è possibile vivere partendo dai principali porti italiani come Venezia, Trieste, Bari e Ancona;\r\n\r\nMykonos - Agios Stefanos: situata a nord di Mykonos Town, Agios Stefanos è una spiaggia tranquilla e accogliente, ideale per le famiglie e coloro che cercano una fuga rilassante. Le sue acque poco profonde e calme la rendono perfetta per nuotare e praticare sport acquatici come il paddle board e il kayak.\r\n\r\nSpalato - Bačvice: Bačvice è la spiaggia più famosa di Spalato, conosciuta per la sua sabbia finissima e le acque poco profonde. È particolarmente popolare tra le famiglie grazie alla sua atmosfera accogliente e alla presenza di strutture ricreative come parco giochi per bambini e campi da beach volley.","post_title":"Crocierissime, le 7 spiagge più suggestive in Europa da visitare in crociera","post_date":"2024-06-13T12:18:55+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1718281135000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti