22 February 2024

VisitMalta Incentives & Meetings: nuovo brand dedicato al segmento Mice

[ 0 ]

Malta investe sul segmento Mice con il lancio del nuovo brand VisitMalta Incentives & Meetings, un rinnovamento testimonia la volontà da parte dell’ente di procedere su un percorso di continuo studio e costante aggiornamento, con l’obiettivo di realizzare una comunicazione sempre in linea con i trend del mercato.

La ricerca svolta sui mercati internazionali ha portato a individuare in VisitMalta un marchio di grande potenza e risonanza e ha permesso di realizzare una campagna creativa dai contenuti particolarmente vibranti, innovativi e di grande impatto, ideata per riuscire a trasmettere il potenziale offerto dall’Arcipelago Maltese alla meeting industry. Tra le caratteristiche della campagna la scelta di utilizzare immagini che riportano sempre un’indicazione di geolocalizzazione per contestualizzare con precisione i luoghi illustrati e mettere così in risalto i molteplici aspetti che la destinazione offre al segmento: dall’elegante ospitalità, all’approccio professionale, dall’architettura e il design, agli aspetti più avventurosi, con una scelta di posti indimenticabili, la disponibilità di migliaia di camere d’albergo e una vasta esperienza nell’ospitalità legata alla meeting industry, tutti elementi che fanno di Malta è una destinazione da sogno per qualsiasi organizzatore di eventi.

Inoltre si è scelto di lasciare in inglese il payoff della campagna, The Meeting point of the Mediterranean, col preciso intento di offrire continuità alle azioni portate avanti a livello internazionale e scegliendo la lingua principalmente utilizzata in ambito business.

Con il lancio del nuovo brand, la sede romana di VisitMalta ha ritenuto coerente e necessario aggiornare anche la comunicazione e i canali dedicati al mercato italiano, realizzando un completo restyling del Blog maltameeting.it e lanciando la nuova pagina LinkedIn. L’importanza attribuita alla presenza sui social è ulteriormente avvallata dall’introduzione del nuovo hashtag#VMIM che andrà ad affiancare il già esistente e sempre valido #MORETOEXPLORE.

L’industria è ripartita a pieno ritmo ed era necessario dare un segnale che rispecchiasse questo momento – ha dichiarato il direttore Italia di VisitMalta Ester Tamasi – l’innovazione e l’aggiornamento sono due fattori fondamentali del settore, il nuovo brand comunica questo e siamo certi che i contenuti freschi ed innovativi che utilizzeremo, saranno coinvolgenti e d’impatto per il settore”.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462015 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_462020" align="alignleft" width="300"] Da sinistra, Cosimo Sarro e il presidente di Towns of Italy, Saverio Castilletti[/caption] Towns of Italy continua a crescere. Il gruppo specializzato nel turismo esperienziale ha infatti appena completato l'acquisizione del ramo gruppi e Fit di Torres Travel, operatore incoming con sede a Pompei. Contestualmente ha anche sottoscritto un accordo per lo sviluppo congiunto di servizi turistici esperienziali  nell'area (visite guidate, escursioni e attività). Fondata nel 2001 da Alfonso Onda, Torres Travel è specializzata nell’offrire attività di land service come servizi guida, trasferimenti e biglietteria sul territorio campano, attività per gruppi precostituiti, oltre a viaggi personalizzati individuali e viaggi incentive per aziende. Nel 2023 ha registrato un fatturato di circa 10 milioni di euro, di cui il ramo gruppi & Fit pesa per oltre il 60%. "Con questa operazione - spiega il ceo di Towns of Italy Group, Luca Perfetto - confermiamo il nostro impegno nel continuare a crescere e investire nel settore del turismo esperienziale, specie nel Sud Italia, offrendo servizi di alta qualità e aprendo il gruppo a relazioni con nuovi mercati come il Giappone, il Medio Oriente e il Regno Unito. Siamo certi che questa integrazione ci consentirà di offrire un'esperienza turistica ancora più completa e personalizzata ai nostri clienti". La neo acquisita divisione gruppi e Fit sarà gestita da Cosimo Sarro, già a capo del dipartimento in Torres Travel, che assumerà il ruolo di general manager. Con oltre 25 anni di esperienza nel settore turistico e sui mercati internazionali, Sarro è un professionista competente e esperto, la cui leadership sarà fondamentale per garantire la continuità delle operazioni e lo sviluppo e la crescita di quest’area aziendale all’interno di Towns of Italy. [post_title] => A Towns of Italy il ramo gruppi e Fit dell’operatore incoming campano Torres Travel [post_date] => 2024-02-21T15:38:07+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708529887000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461946 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con il ritorno su Venezia, dal prossimo 12 giugno con voli giornalieri, Qatar Airways moltiplica le opportunità a disposizione dei passeggeri per raggiungere destinazioni quali Giappone, Cina, Australia e Thailandia attraverso l’Hamad International Airport di Doha. E fino al 29 febbraio, la compagnia promuove i voli con tariffe a partire da 429 euro, per viaggiare dal 12 giugno 2024. La promozione si ispira alla Via della Seta che attraversava l'Asia Centrale e il Medio Oriente, collegando la Cina all'Asia Minore e al Mediterraneo, passando per il Giappone e l'India. Ma una relazione ancora più importante lega Venezia all'Oriente: fu infatti Marco Polo, il giovane mercante veneziano, a intraprendere nel 1271 il viaggio in Oriente lungo la Via della Seta per stabilire nuovi rapporti commerciali tra le due civiltà. Per ripercorrere i passi del celebre viaggiatore, è possibile pianificare un itinerario che parte proprio dalla cosmopolita Venezia attraverso i luoghi del passato, punti di incontro tra Oriente e Occidente. Tra le destinazioni di questo itinerario nella storia non può mancare l'Uzbekistan, raggiungibile grazie alla nuova rotta di Qatar Airways per Tashkent, nel cuore dell'Asia Centrale, una regione nota per la sua ricca storia e multiculturalità, condivisa con i Paesi confinanti del Kazakistan, Turkmenistan, Tagikistan e Kirghizistan. La destinazione è la seconda città del Kazakistan servita dalla Compagnia aerea nazionale dello Stato del Qatar nel mercato dell'Asia centrale dopo Almaty. Imperdibile in questo viaggio è anche la Cina, che ora può essere visitata senza visto dall'Italia e dove Qatar Airways vola 33 volte a settimana verso le città di Pechino, Shanghai, Guangzhou, Hangzhou, Chengdu, Wenzhou e Chongqing. [post_title] => Qatar Airways promuove il ritorno su Venezia e le rotte lungo la Via della Seta [post_date] => 2024-02-21T09:15:03+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708506903000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461813 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => In occasione dell’anno del Drago, il McArthurGlenSerravalle Designer Outlet si è unito alla comunità cinese nei festeggiamenti, con un ricco programma di attività e promozioni realizzato tra gli scorsi 2 e 11 febbraio. Per rendere omaggio al Capodanno cinese, l'outlet si è in particolare trasformato, ricreando le affascinanti atmosfere del Paese asiatico con una serie di installazioni a tema. "Nonostante le sfide globali – afferma il general manager di Serravalle, Matteo Migani -, il nostro centro ha sperimentato nel 2023 un notevole incremento dei flussi turistici internazionali: i dati tax free indicano a fine anno un giro d'affari generato dai visitatori stranieri superiore del 14%  rispetto ai livelli del 2019, con un peso significativo sul totale fatturato sopra al 40%. Si tratta di turisti internazionali che cercano sempre più esperienze approfondite e di qualità sul territorio". Nel corso degli anni, il market mix dei visitatori all’interno dell'outlet si è infatti costantemente evoluto, andando a ridefinire, di conseguenza, le strategie di approccio ai mercati internazionali del centro: da un lato guardando a nuove fonti di traffico, dall’altro cercando di ridurre il rischio di dipendenza da specifici mercati o aree del mondo. "Negli ultimi mesi, risultati incoraggianti sono derivati in special modo dall'implementazione di un piano straordinario per rafforzare i legami con il mercato cinese - prosegue Migani -, ritenuto di vitale importanza strategica. L'area nota come Greater China (Cina, Hong Kong, Taiwan) lo scorso anno ha infatti contribuito significativamente alla crescita dei flussi internazionali, con l’11% del totale delle vendite tax free generate dal centro, e vede oggi prospettive di crescita ulteriormente positive". Anche per questo, e in linea con l'aumento previsto dei viaggiatori cinesi in Europa, Serravalle ha inaugurato propri profili su nuovi canali di comunicazione ampiamente utilizzati dalla popolazione cinese: gli account ufficiali dell'outlet su Red Little Book, online dal 4 gennaio, e su WeChat, operativo dal 26 gennaio, hanno già raccolto oltre 1.700 followers e generato più di 1.500 interazioni. Inoltre, tra le peculiarità che hanno caratterizzato la presenza cinese all’interno del centro, alcune evidenziano una discontinuità rispetto al passato: in questo momento, il profilo dei visitatori cinesi si connota per una capacità di spesa medio alta e una presenza spesso legata a viaggi di lavoro o incentive trip, prevalentemente composta quindi da clienti individuali o piccoli gruppi che tendono a privilegiare con ancor maggior favore il concetto di esperienza a 360 gradi. "L’interazione di questi visitatori con il territorio circostanze si conferma, in questo senso, una chiave di attrazione e un elemento integrante della stessa visita al centro - conclude Migani -. Noi da sempre rispondiamo a queste aspettative, favorendo la vocazione turistica dei territori circostanti e supportando iniziative di valorizzazione dei tesori culturali, enogastronomici e paesaggistici e all’eccellenza dei servizi di ospitalità dell'Alto Monferrato, dalle colline del Gavi e della val Borbera, in particolare". [post_title] => Crescono i visitatori cinesi all'outlet di Serravalle, che festeggia l'anno del Drago [post_date] => 2024-02-19T12:38:49+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708346329000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461767 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tre settimane di vantaggi esclusivi per agenzie e clienti, con 37 partner coinvolti, tra tour operator e compagnie marittime che hanno aderito al progetto: dal 12 febbraio al 3 marzo 2024, coloro che sceglieranno di prenotare una vacanza presso le adv Welcome e Geo avranno accesso a sconti ad hoc. A ciò si aggiungono remunerazioni extra per le agenzie sulle prenotazioni confermate durante le Travel Weeks. La campagna di comunicazione Con Welcome Travel Group la voglia di viaggiare va in orbita! è stata lanciata durante la Bit, con la distribuzione di leaflet personalizzati Welcome/Geo ai clienti e alle agenzie del network, al fine di sostenere questa nuova opportunità, e continuerà durante tutta la durata dell’iniziativa. L’operazione è infatti ulteriormente supportata da un robusto piano di marketing, con i vantaggi comunicati su tutti i touch point di comunicazione b2b, tra cui newsletter e portali We hub e Geo space, nonché b2c con newsletter, siti web e presenza sui canali social. Tutti i partner coinvolti godranno di una visibilità speciale correlata alla loro partecipazione. [post_title] => Con le Travel Weeks incentivi e vantaggi per adv e clienti Welcome e Geo fino al 3 marzo [post_date] => 2024-02-19T10:03:43+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708337023000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461543 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Parte col botto il 2024 di Valturm che annuncia una nuova gestione diretta, frutto di un accordo pluriennale, la seconda dopo il Cristallo di Cortina: il Baia del Gusmay Beach Resort si trova nel Gargano, in una  posizione strategica trai borghi sul mare di Vieste e Peschici. La struttura dispone di 182 camere e si sviluppa in quattro corpi distinti: il Gusmay, in posizione panoramica, include il ricevimento, le 62 stanze Superior, la spa, il ristorante panoramico per la prima colazione e la piscina relax; l’area Cala del Turco è invece dedicata alle 90 camere Comfort, distribuite in sei edifici di due piani. A completare l'offerta, il corpo con le 20 suite le Dune, a pochi metri dal mare, e l’area con le dieci beach suite le Dune, a ridosso dalla spiaggia lunga ben 300 metri, in cui si trovano anche il ristorante il Ginepro e il beach bar bistrot il Trabucco. Nel cuore del resort, ci sono, invece, il ristorante La Fenice e l’area congressi. In prossimità, lo spazio riservata al divertimento e allo sport con piscina, bar, anfiteatro e l’area miniclub. Complessivamente, gli ospiti avranno a disposizione quattro ristoranti, di cui uno in spiaggia, altrettanti bar, con un raffinato beach bar bistrot, due piscine, di cui una relax, un campo da calcetto, due da tennis, area beach volley, area dedicata al tiro con l’arco, nonché spazio fitness esterno panoramico a pochi metri dal mare. Il centro meeting comprende infine una sala da 500 posti, una da 100 e un spazio più ridotto per riunioni riservate da 15 persone. "Questa struttura è uno dei complessi architettonicamente più significativi di tutto il Mediterraneo e siamo davvero orgogliosi di essere riusciti a portarla nella nostra programmazione, in qualità di secondo resort a gestione diretta - sottolinea l'a.d. del gruppo Nicolaus, Giuseppe Pagliara -. Saremo protagonisti in prima persona di un progetto pluriennale: in partnership con la proprietà, infatti, la famiglia Casarano, è previsto nei prossimi anni un imponente piano di upgrade del resort alla categoria 5 stelle. Il progetto prende il via questa estate e ci vedrà offrire alla distribuzione e agli ospiti un raro microcosmo di incanto”. “Grazie alla varietà delle dotazioni e alla presenza di un centro meeting all’avanguardia, saremo in grado di esprimere al meglio la nostra vision di hospitality company, anche in funzione della destagionalizzazione, andando a lavorare sia su alcuni mercati esteri e sui gruppi sia sul segmento prettamente mice, che potrà godere di uno hortus conclusus in cui organizzare eventi a effetto wow”, gli fa eco Giuseppe Cavallo, amministratore dell’hospitality company del gruppo. [post_title] => Il pugliese Baia del Gusmay secondo resort a gestione diretta Valtur [post_date] => 2024-02-15T11:17:39+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707995859000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460864 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => In occasione di Bit Milano 2024, Rovigo Convention & Visitors Bureau ha presentato i nuovi strumenti di marketing, comunicazione e promozione turistica del suo territorio. Si tratta di ulteriori risorse che vanno a implementare un dialogo sempre più diretto con il visitatore, a sottolineare le molte opportunità che offre una stagione tutta da vivere e da scoprire nelle terre fra Adige Po, tra arte, storia, cultura, enogastronomia e natura. Si tratta di ville, palazzi e luoghi sacri che custodiscono piccoli e grandi tesori. «Per accompagnare la scoperta dell’offerta turistica che di anno in anno si arricchisce, il Rovigo Convention & Visitors Bureau, da sempre attivo nella promozione di viaggi leisure & business, ha creato nuovi strumenti e altrettante occasioni per una vacanza in questi luoghi - spiega Cristina Regazzo, responsabile di Rovigo Cvb -. L’intensa attività svolta ha permesso infatti di creare, supportare e avviare ulteriori asset e iniziative, grazie in particolare al sostegno di Camera di commercio Venezia-Rovigo, fondazione Cariparo e Gal Adige, associazione costituita da un partenariato pubblico-privato che si occupa della valorizzazione rurale di 17 comuni del Polesine attraverso fondi comunitari». In rassegna tutti gli strumenti: le prime sei brochure tematiche, cinque video dedicati agli itinerari open-air e un portale web che continuerà il suo sviluppo nel 2024, collegandosi al dms regionale. In più, altri due video: per la promozione delle terre fra Adige-Po come destinazione wedding e come meta meeting & eventi, nell’ambito delle azioni realizzate con la rete regionale Venice region convention bureau betwork. Il tutto, senza tralasciare la versione in inglese dell’app Discover Rovigo, divisa in quattro volumi tematici: Rovigo, piccola ma sorprendente, Delta del Po, la Vita è una giostra, “Saperi e sapori. Nuovi siti culturali apriranno inoltre i battenti nel 2024. In particolare il museo diocesano della cattedrale di Adria-Rovigo il cui vernissage è previsto per settembre, vanterà un susseguirsi di sale caratterizzate da nuclei a tema, con opere provenienti da tutta la diocesi, come quelle della quadreria della pinacoteca del Seminario, argenti e suppellettili, la Madonna della Vita e il polittico di Raccano (opere di Michele da Firenze in terracotta dipinta del ‘400 padano).  Tornano poi le grandi mostre di palazzo Roverella a Rovigo. In linea con i successi di Kandinskij e Renoir, il 2024 accende i riflettori su un altro artista francese tra i più rappresentativi della Parigi di fine secolo: Henry Toulouse-Lautrec (dal 23 febbraio al 30 giugno). L'esposizione è promossa dalla fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo con il comune di Rovigo e l’accademia dei Concordi. Il 2024 è infine anche anno di celebrazioni importanti, come i 100 dalla morte di Giacomo Matteotti, grande uomo politico polesano, pubblico amministratore, molto attivo e impegnato nell’attività sindacale delle cooperative e nell’attività parlamentare, segretario del partito Socialista Unitario. La mostra Giacomo Matteotti (1885 –1924). Storia di un uomo libero, promossa dal comitato provinciale per le Celebrazioni e sostenuta da fondazione Cariparo, si terrà dal 5 aprile al 7  luglio a palazzo Roncale.   [post_title] => Rovigo Cvb: nuovi strumenti per dialogare con il visitatore e scoprire il territorio [post_date] => 2024-02-07T13:22:00+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707312120000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460903 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => “L'Uruguay ha avuto una forte ripresa del turismo lo scorso anno", ha detto Remo Monzeglio, viceministro del turismo sullo stand dell'Uruguay, presente per il secondo anno consecutivo alla Bit di Milano.  Soddisfatto dei risultati di fine anno, con 3,835,041 arrivi per turismo nel paese, il viceministro ha sottolineato come il forte aumento del numero di arrivi rispetto allo stesso periodo del 2022, è stato dovuto soprattutto ai principali paesi di provenienza che sono Argentina, Uruguay e Brasile, mentre l'Europa è rimasta stabile al quinto posto.  L’anno scorso il turismo nel piccolo paese latino-americano ha generato entrate per un totale di 1.776 milioni di dollari, +27,1% rispetto al 2022. Per raggiungere queste cifre, il Ministero del Turismo ha lavorato in coordinamento con il settore privato, realizzando campagne di promozione in Uruguay, nella regione e oltre.  "Questi numeri sono stati appena inferiori al dato storico del 2017-, ha commentato il viceministro, - e grazie a un nuovo film, uscito da poco su Netflix, l’Uruguay sta per essere proiettato all’attenzione del palcoscenico globale”. "La Società della Neve" racconta la storia di 16 giovani uruguaiani sopravvissuti a un incidente aereo sulle Ande nel 1972. Dopo essere rimasti per due mesi e mezzo in una remota zona innevata, e dovendo ricorre al cannibalismo per sopravvivere, i ragazzi sono riusciti ad allertare le squadre di ricerca che alla fine li hanno salvati”.   “Una storia straordinaria, che in questo nuova versione cinematografica avrà un impatto positivo sui flussi turistici verso l'Uruguay. Noi siamo un Paese sicuro, dove il visitatore trova un mix di spiagge oceaniche, esperienze di ecoturismo, turismo del benessere, tour culturali di siti Unesco, enogastronomia ed eccellenti opportunità per meeting ed eventi aziendali”. [post_title] => Uruguay: netta ripresa delle entrate turistiche. E la promozione passa anche dal cinema [post_date] => 2024-02-07T09:15:42+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707297342000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460837 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Jordan Tourism Board rassicura viaggiatori e trade sulla stabilità della situazione interna del Paese e l'attività del settore turistico, che vede il mercato italiano in prima posizione a livello europeo con 127.610 arrivi registrati nel 2023 (+42% rispetto ai dati del 2019). I piani di sviluppo dell'Ente del Turismo prevedono un potenziamento della collaborazione con il trade, attraverso incentivi, attività promozionali e di co-branding e mirano alla diversificazione dell'offerta con focus sul turismo naturalistico, religioso, culturale e del benessere.  Il turismo naturalistico e attivo sarà promosso attraverso proposte legate al cicloturismo, al trekking sul Jordan Trail e sul Jordan Bike Trail, al canyoning nel Wadi Mujib, alla Riserva della Biosfera di Dana che ospita il Feynan Ecolodge, una struttura ecosostenibile immersa nella natura che offre  escursioni, canyoning, visite a siti storici, esperienze culturali beduine con la comunità locale, mountain bike, osservazione delle stelle o corsi di cucina. Per il turismo religioso, la Giordania offre una ricca storia legata ai siti della Terra Santa, con sviluppi infrastrutturali in corso per accogliere pellegrini in siti come il Monte Nebo e la fortezza di Macheronte. Il turismo culturale e archeologico sarà arricchito da nuovi itinerari ed esperienze, permettendo ai visitatori di scoprire la ricca storia di Madaba, la città dei mosaici, Umm El Jimal, 90 minuti a nord est di Amman, che raccoglie testimonianze del passato nabateo, romano, bizantino, omayyade e ottomano, e siti archeologici come Sela, premiata nel 2023 come Best Tourism Village UNWTO, dove sono in corso investimenti per incrementare le strutture ricettive e le infrastrutture adatte ad accogliere un numero maggiore di turisti. Infine sarà sviluppato il turismo del benessere nell’area del Mar Morto con proposte di alto livello tra cui Mai’n Hot Springs  (con sorgente termale di acqua calda a ca. 30 km da Madaba e a un’ora da Amman) e lo Hyatt Regency Ayla Resort di Aqaba che comprende l'Ayla Golf Club con un green da 18 buche.   [post_title] => Il Jordan Tourism Board rassicura e potenzia le iniziative con il trade [post_date] => 2024-02-06T11:16:50+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707218210000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460674 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’ente del turismo del Kerala è tornato a Milano per il consueto incontro con le agenzie di viaggio. Un aggiornamento sull'offerta turistica in collaborazione con i principali partner dell'industria turistica locale in un worshop alla presenza della console in Italia T. Ajungla Jamir. Nel mentre, si strizza l’occhio al mercato italiano, che se pur posizionato al tredicesimo posto per arrivi internazionali, attrae per il suo potenziale di crescita. Nel 2023 gli italiani in Kerala sono stati 11 mila contro i 28 mila del 2019, ma in rapida ripresa grazie anche a una buona connessione di voli dall’Italia garantiti da Qatar Airways e Etihad Airways, partner della serata. Il New York Times ha definito il Kerala una delle destinazioni al mondo più visitata nel 2023. “Un mercato turistico destinato a crescere dopo la battuta di arresto dovuta alla pandemia. Il 2023 ha registrato 6 milioni di viaggiatori internazionali. L’obiettivo al momento è superare i 10 milioni. Il nostro prodotto turistico è ben conosciuto e apprezzato in Europa grazie a prodotti di valore: mare, entroterra, natura, cultura millenaria, cucina per un turismo balneare, sportivo, esperienziale e culturale unici, come unici sono l’ayurveda, le spezie, il tea. Il tutto facilitato da connessioni su 4 aeroporti principali, infrastrutture e ricettivo di ottimo livello che soddisfano tutte le esigenze, fino al luxury.”, ha spiegato Mr. P.B Nooh, direttore del Kerala Tourism. Perché viaggiare nel Kerala? Per una serie di unicità. “perché è un Paese unico, (God’s own country il claim della promozione turistica, il Paese di Dio) come unica è l’ayurveda, le spezie di alta qualità, le foreste tropicali, le Backwaters e le spiagge tropicali”. Vacanze all’insegna del benessere, molto richiesta in Europa grazie all’ayurveda con i suoi resort e centri medici specializzati. Una tradizione millenaria unica per il clima, il territorio e la biodiversità come unici sono gli effetti benefici della medicina olistica, l’ampia offerta di centri di benessere ayurveda, ottime infrastrutture e centri di rigorosa formazione scientifica. Le spezie sono parte integrante della storia. La cucina offre una varietà di piatti vegetariani, di pesce o carne in grado di soddisfare le preferenze di tutti i viaggiatori. Un Paese tropicale con 580 chilometri di costa per una vacanza balneare rilassante su spiagge come Kovalam e Varkala, contornate da palme di cocco e resort e la possibilità di praticare attività e sport acquatici. Un mondo affascinante, tutto da scoprire è quello delle Backwaters, la rete di canali, laghi, estuari e delta che si estendono per tutto il Kerala e che sfociano nel mar Arabico; flora e fauna unici da unire all’esperienza delle case galleggianti, le Kettuvallam. Per una vacanza full immersion nella natura una soluzione interessante è quella del caravan: Caravan Parks verranno sviluppati come parchi privati e resort ibridi. Tra le alture del Kerala ci sono numerosi patrimoni Unesco, spezie pregiate, piantagioni di tea, foreste spettacolari e 15 santuari di fauna selvatica, 2 riserve di tigri e 5 parchi nazionali. L’Eliturismo è tra i nuovi pacchetti escursionistici offerti per vivere un’esperienza in elicottero da un punto di vista diverso sulle bellezze della destinazione. [gallery columns="2" size="medium" ids="460684,460683"]    [post_title] => Il Kerala scommette sul potenziale ancora inespresso del mercato Italia [post_date] => 2024-02-06T11:13:07+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => ayurveda [1] => eliturismo [2] => ente-del-turismo [3] => kerala ) [post_tag_name] => Array ( [0] => ayurveda [1] => eliturismo [2] => Ente del Turismo [3] => Kerala ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707217987000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "visitmalta incentives meetings" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":23,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":435,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462015","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_462020\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Da sinistra, Cosimo Sarro e il presidente di Towns of Italy, Saverio Castilletti[/caption]\r\n\r\nTowns of Italy continua a crescere. Il gruppo specializzato nel turismo esperienziale ha infatti appena completato l'acquisizione del ramo gruppi e Fit di Torres Travel, operatore incoming con sede a Pompei. Contestualmente ha anche sottoscritto un accordo per lo sviluppo congiunto di servizi turistici esperienziali  nell'area (visite guidate, escursioni e attività).\r\n\r\nFondata nel 2001 da Alfonso Onda, Torres Travel è specializzata nell’offrire attività di land service come servizi guida, trasferimenti e biglietteria sul territorio campano, attività per gruppi precostituiti, oltre a viaggi personalizzati individuali e viaggi incentive per aziende. Nel 2023 ha registrato un fatturato di circa 10 milioni di euro, di cui il ramo gruppi & Fit pesa per oltre il 60%.\r\n\r\n\"Con questa operazione - spiega il ceo di Towns of Italy Group, Luca Perfetto - confermiamo il nostro impegno nel continuare a crescere e investire nel settore del turismo esperienziale, specie nel Sud Italia, offrendo servizi di alta qualità e aprendo il gruppo a relazioni con nuovi mercati come il Giappone, il Medio Oriente e il Regno Unito. Siamo certi che questa integrazione ci consentirà di offrire un'esperienza turistica ancora più completa e personalizzata ai nostri clienti\".\r\n\r\nLa neo acquisita divisione gruppi e Fit sarà gestita da Cosimo Sarro, già a capo del dipartimento in Torres Travel, che assumerà il ruolo di general manager. Con oltre 25 anni di esperienza nel settore turistico e sui mercati internazionali, Sarro è un professionista competente e esperto, la cui leadership sarà fondamentale per garantire la continuità delle operazioni e lo sviluppo e la crescita di quest’area\r\naziendale all’interno di Towns of Italy.","post_title":"A Towns of Italy il ramo gruppi e Fit dell’operatore incoming campano Torres Travel","post_date":"2024-02-21T15:38:07+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708529887000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461946","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Con il ritorno su Venezia, dal prossimo 12 giugno con voli giornalieri, Qatar Airways moltiplica le opportunità a disposizione dei passeggeri per raggiungere destinazioni quali Giappone, Cina, Australia e Thailandia attraverso l’Hamad International Airport di Doha.\r\nE fino al 29 febbraio, la compagnia promuove i voli con tariffe a partire da 429 euro, per viaggiare dal 12 giugno 2024. La promozione si ispira alla Via della Seta che attraversava l'Asia Centrale e il Medio Oriente, collegando la Cina all'Asia Minore e al Mediterraneo, passando per il Giappone e l'India. Ma una relazione ancora più importante lega Venezia all'Oriente: fu infatti Marco Polo, il giovane mercante veneziano, a intraprendere nel 1271 il viaggio in Oriente lungo la Via della Seta per stabilire nuovi rapporti commerciali tra le due civiltà.\r\nPer ripercorrere i passi del celebre viaggiatore, è possibile pianificare un itinerario che parte proprio dalla cosmopolita Venezia attraverso i luoghi del passato, punti di incontro tra Oriente e Occidente. Tra le destinazioni di questo itinerario nella storia non può mancare l'Uzbekistan, raggiungibile grazie alla nuova rotta di Qatar Airways per Tashkent, nel cuore dell'Asia Centrale, una regione nota per la sua ricca storia e multiculturalità, condivisa con i Paesi confinanti del Kazakistan, Turkmenistan, Tagikistan e Kirghizistan. La destinazione è la seconda città del Kazakistan servita dalla Compagnia aerea nazionale dello Stato del Qatar nel mercato dell'Asia centrale dopo Almaty.\r\nImperdibile in questo viaggio è anche la Cina, che ora può essere visitata senza visto dall'Italia e dove Qatar Airways vola 33 volte a settimana verso le città di Pechino, Shanghai, Guangzhou, Hangzhou, Chengdu, Wenzhou e Chongqing.","post_title":"Qatar Airways promuove il ritorno su Venezia e le rotte lungo la Via della Seta","post_date":"2024-02-21T09:15:03+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708506903000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461813","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"In occasione dell’anno del Drago, il McArthurGlenSerravalle Designer Outlet si è unito alla comunità cinese nei festeggiamenti, con un ricco programma di attività e promozioni realizzato tra gli scorsi 2 e 11 febbraio. Per rendere omaggio al Capodanno cinese, l'outlet si è in particolare trasformato, ricreando le affascinanti atmosfere del Paese asiatico con una serie di installazioni a tema. \"Nonostante le sfide globali – afferma il general manager di Serravalle, Matteo Migani -, il nostro centro ha sperimentato nel 2023 un notevole incremento dei flussi turistici internazionali: i dati tax free indicano a fine anno un giro d'affari generato dai visitatori stranieri superiore del 14%  rispetto ai livelli del 2019, con un peso significativo sul totale fatturato sopra al 40%. Si tratta di turisti internazionali che cercano sempre più esperienze approfondite e di qualità sul territorio\".\r\n\r\nNel corso degli anni, il market mix dei visitatori all’interno dell'outlet si è infatti costantemente evoluto, andando a ridefinire, di conseguenza, le strategie di approccio ai mercati internazionali del centro: da un lato guardando a nuove fonti di traffico, dall’altro cercando di ridurre il rischio di dipendenza da specifici mercati o aree del mondo. \"Negli ultimi mesi, risultati incoraggianti sono derivati in special modo dall'implementazione di un piano straordinario per rafforzare i legami con il mercato cinese - prosegue Migani -, ritenuto di vitale importanza strategica. L'area nota come Greater China (Cina, Hong Kong, Taiwan) lo scorso anno ha infatti contribuito significativamente alla crescita dei flussi internazionali, con l’11% del totale delle vendite tax free generate dal centro, e vede oggi prospettive di crescita ulteriormente positive\".\r\n\r\nAnche per questo, e in linea con l'aumento previsto dei viaggiatori cinesi in Europa, Serravalle ha inaugurato propri profili su nuovi canali di comunicazione ampiamente utilizzati dalla popolazione cinese: gli account ufficiali dell'outlet su Red Little Book, online dal 4 gennaio, e su WeChat, operativo dal 26 gennaio, hanno già raccolto oltre 1.700 followers e generato più di 1.500 interazioni. Inoltre, tra le peculiarità che hanno caratterizzato la presenza cinese all’interno del centro, alcune evidenziano una discontinuità rispetto al passato: in questo momento, il profilo dei visitatori cinesi si connota per una capacità di spesa medio alta e una presenza spesso legata a viaggi di lavoro o incentive trip, prevalentemente composta quindi da clienti individuali o piccoli gruppi che tendono a privilegiare con ancor maggior favore il concetto di esperienza a 360 gradi.\r\n\r\n\"L’interazione di questi visitatori con il territorio circostanze si conferma, in questo senso, una chiave di attrazione e un elemento integrante della stessa visita al centro - conclude Migani -. Noi da sempre rispondiamo a queste aspettative, favorendo la vocazione turistica dei territori circostanti e supportando iniziative di valorizzazione dei tesori culturali, enogastronomici e paesaggistici e all’eccellenza dei servizi di ospitalità dell'Alto Monferrato, dalle colline del Gavi e della val Borbera, in particolare\".","post_title":"Crescono i visitatori cinesi all'outlet di Serravalle, che festeggia l'anno del Drago","post_date":"2024-02-19T12:38:49+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1708346329000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461767","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Tre settimane di vantaggi esclusivi per agenzie e clienti, con 37 partner coinvolti, tra tour operator e compagnie marittime che hanno aderito al progetto: dal 12 febbraio al 3 marzo 2024, coloro che sceglieranno di prenotare una vacanza presso le adv Welcome e Geo avranno accesso a sconti ad hoc. A ciò si aggiungono remunerazioni extra per le agenzie sulle prenotazioni confermate durante le Travel Weeks.\r\n\r\nLa campagna di comunicazione Con Welcome Travel Group la voglia di viaggiare va in orbita! è stata lanciata durante la Bit, con la distribuzione di leaflet personalizzati Welcome/Geo ai clienti e alle agenzie del network, al fine di sostenere questa nuova opportunità, e continuerà durante tutta la durata dell’iniziativa. L’operazione è infatti ulteriormente supportata da un robusto piano di marketing, con i vantaggi comunicati su tutti i touch point di comunicazione b2b, tra cui newsletter e portali We hub e Geo space, nonché b2c con newsletter, siti web e presenza sui canali social. Tutti i partner coinvolti godranno di una visibilità speciale correlata alla loro partecipazione.","post_title":"Con le Travel Weeks incentivi e vantaggi per adv e clienti Welcome e Geo fino al 3 marzo","post_date":"2024-02-19T10:03:43+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1708337023000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461543","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Parte col botto il 2024 di Valturm che annuncia una nuova gestione diretta, frutto di un accordo pluriennale, la seconda dopo il Cristallo di Cortina: il Baia del Gusmay Beach Resort si trova nel Gargano, in una  posizione strategica trai borghi sul mare di Vieste e Peschici. La struttura dispone di 182 camere e si sviluppa in quattro corpi distinti: il Gusmay, in posizione panoramica, include il ricevimento, le 62 stanze Superior, la spa, il ristorante panoramico per la prima colazione e la piscina relax; l’area Cala del Turco è invece dedicata alle 90 camere Comfort, distribuite in sei edifici di due piani. A completare l'offerta, il corpo con le 20 suite le Dune, a pochi metri dal mare, e l’area con le dieci beach suite le Dune, a ridosso dalla spiaggia lunga ben 300 metri, in cui si trovano anche il ristorante il Ginepro e il beach bar bistrot il Trabucco.\r\n\r\nNel cuore del resort, ci sono, invece, il ristorante La Fenice e l’area congressi. In prossimità, lo spazio riservata al divertimento e allo sport con piscina, bar, anfiteatro e l’area miniclub. Complessivamente, gli ospiti avranno a disposizione quattro ristoranti, di cui uno in spiaggia, altrettanti bar, con un raffinato beach bar bistrot, due piscine, di cui una relax, un campo da calcetto, due da tennis, area beach volley, area dedicata al tiro con l’arco, nonché spazio fitness esterno panoramico a pochi metri dal mare. Il centro meeting comprende infine una sala da 500 posti, una da 100 e un spazio più ridotto per riunioni riservate da 15 persone.\r\n\r\n\"Questa struttura è uno dei complessi architettonicamente più significativi di tutto il Mediterraneo e siamo davvero orgogliosi di essere riusciti a portarla nella nostra programmazione, in qualità di secondo resort a gestione diretta - sottolinea l'a.d. del gruppo Nicolaus, Giuseppe Pagliara -. Saremo protagonisti in prima persona di un progetto pluriennale: in partnership con la proprietà, infatti, la famiglia Casarano, è previsto nei prossimi anni un imponente piano di upgrade del resort alla categoria 5 stelle. Il progetto prende il via questa estate e ci vedrà offrire alla distribuzione e agli ospiti un raro microcosmo di incanto”.\r\n\r\n“Grazie alla varietà delle dotazioni e alla presenza di un centro meeting all’avanguardia, saremo in grado di esprimere al meglio la nostra vision di hospitality company, anche in funzione della destagionalizzazione, andando a lavorare sia su alcuni mercati esteri e sui gruppi sia sul segmento prettamente mice, che potrà godere di uno hortus conclusus in cui organizzare eventi a effetto wow”, gli fa eco Giuseppe Cavallo, amministratore dell’hospitality company del gruppo.","post_title":"Il pugliese Baia del Gusmay secondo resort a gestione diretta Valtur","post_date":"2024-02-15T11:17:39+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1707995859000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460864","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"In occasione di Bit Milano 2024, Rovigo Convention & Visitors Bureau ha presentato i nuovi strumenti di marketing, comunicazione e promozione turistica del suo territorio. Si tratta di ulteriori risorse che vanno a implementare un dialogo sempre più diretto con il visitatore, a sottolineare le molte opportunità che offre una stagione tutta da vivere e da scoprire nelle terre fra Adige Po, tra arte, storia, cultura, enogastronomia e natura.\r\n\r\nSi tratta di ville, palazzi e luoghi sacri che custodiscono piccoli e grandi tesori. «Per accompagnare la scoperta dell’offerta turistica che di anno in anno si arricchisce, il Rovigo Convention & Visitors Bureau, da sempre attivo nella promozione di viaggi leisure & business, ha creato nuovi strumenti e altrettante occasioni per una vacanza in questi luoghi - spiega Cristina Regazzo, responsabile di Rovigo Cvb -. L’intensa attività svolta ha permesso infatti di creare, supportare e avviare ulteriori asset e iniziative, grazie in particolare al sostegno di Camera di commercio Venezia-Rovigo, fondazione Cariparo e Gal Adige, associazione costituita da un partenariato pubblico-privato che si occupa della valorizzazione rurale di 17 comuni del Polesine attraverso fondi comunitari».\r\n\r\nIn rassegna tutti gli strumenti: le prime sei brochure tematiche, cinque video dedicati agli itinerari open-air e un portale web che continuerà il suo sviluppo nel 2024, collegandosi al dms regionale. In più, altri due video: per la promozione delle terre fra Adige-Po come destinazione wedding e come meta meeting & eventi, nell’ambito delle azioni realizzate con la rete regionale Venice region convention bureau betwork. Il tutto, senza tralasciare la versione in inglese dell’app Discover Rovigo, divisa in quattro volumi tematici: Rovigo, piccola ma sorprendente, Delta del Po, la Vita è una giostra, “Saperi e sapori.\r\n\r\nNuovi siti culturali apriranno inoltre i battenti nel 2024. In particolare il museo diocesano della cattedrale di Adria-Rovigo il cui vernissage è previsto per settembre, vanterà un susseguirsi di sale caratterizzate da nuclei a tema, con opere provenienti da tutta la diocesi, come quelle della quadreria della pinacoteca del Seminario, argenti e suppellettili, la Madonna della Vita e il polittico di Raccano (opere di Michele da Firenze in terracotta dipinta del ‘400 padano).\r\n\r\n Tornano poi le grandi mostre di palazzo Roverella a Rovigo. In linea con i successi di Kandinskij e Renoir, il 2024 accende i riflettori su un altro artista francese tra i più rappresentativi della Parigi di fine secolo: Henry Toulouse-Lautrec (dal 23 febbraio al 30 giugno). L'esposizione è promossa dalla fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo con il comune di Rovigo e l’accademia dei Concordi.\r\n\r\nIl 2024 è infine anche anno di celebrazioni importanti, come i 100 dalla morte di Giacomo Matteotti, grande uomo politico polesano, pubblico amministratore, molto attivo e impegnato nell’attività sindacale delle cooperative e nell’attività parlamentare, segretario del partito Socialista Unitario. La mostra Giacomo Matteotti (1885 –1924). Storia di un uomo libero, promossa dal comitato provinciale per le Celebrazioni e sostenuta da fondazione Cariparo, si terrà dal 5 aprile al 7  luglio a palazzo Roncale.\r\n\r\n ","post_title":"Rovigo Cvb: nuovi strumenti per dialogare con il visitatore e scoprire il territorio","post_date":"2024-02-07T13:22:00+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1707312120000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460903","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"“L'Uruguay ha avuto una forte ripresa del turismo lo scorso anno\", ha detto Remo Monzeglio, viceministro del turismo sullo stand dell'Uruguay, presente per il secondo anno consecutivo alla Bit di Milano.  Soddisfatto dei risultati di fine anno, con 3,835,041 arrivi per turismo nel paese, il viceministro ha sottolineato come il forte aumento del numero di arrivi rispetto allo stesso periodo del 2022, è stato dovuto soprattutto ai principali paesi di provenienza che sono Argentina, Uruguay e Brasile, mentre l'Europa è rimasta stabile al quinto posto.  L’anno scorso il turismo nel piccolo paese latino-americano ha generato entrate per un totale di 1.776 milioni di dollari, +27,1% rispetto al 2022. \r\n\r\nPer raggiungere queste cifre, il Ministero del Turismo ha lavorato in coordinamento con il settore privato, realizzando campagne di promozione in Uruguay, nella regione e oltre.  \"Questi numeri sono stati appena inferiori al dato storico del 2017-, ha commentato il viceministro, - e grazie a un nuovo film, uscito da poco su Netflix, l’Uruguay sta per essere proiettato all’attenzione del palcoscenico globale”. \r\n\r\n\"La Società della Neve\" racconta la storia di 16 giovani uruguaiani sopravvissuti a un incidente aereo sulle Ande nel 1972. Dopo essere rimasti per due mesi e mezzo in una remota zona innevata, e dovendo ricorre al cannibalismo per sopravvivere, i ragazzi sono riusciti ad allertare le squadre di ricerca che alla fine li hanno salvati”.  \r\n\r\n“Una storia straordinaria, che in questo nuova versione cinematografica avrà un impatto positivo sui flussi turistici verso l'Uruguay. Noi siamo un Paese sicuro, dove il visitatore trova un mix di spiagge oceaniche, esperienze di ecoturismo, turismo del benessere, tour culturali di siti Unesco, enogastronomia ed eccellenti opportunità per meeting ed eventi aziendali”.","post_title":"Uruguay: netta ripresa delle entrate turistiche. E la promozione passa anche dal cinema","post_date":"2024-02-07T09:15:42+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1707297342000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460837","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il Jordan Tourism Board rassicura viaggiatori e trade sulla stabilità della situazione interna del Paese e l'attività del settore turistico, che vede il mercato italiano in prima posizione a livello europeo con 127.610 arrivi registrati nel 2023 (+42% rispetto ai dati del 2019). I piani di sviluppo dell'Ente del Turismo prevedono un potenziamento della collaborazione con il trade, attraverso incentivi, attività promozionali e di co-branding e mirano alla diversificazione dell'offerta con focus sul turismo naturalistico, religioso, culturale e del benessere. \r\n\r\nIl turismo naturalistico e attivo sarà promosso attraverso proposte legate al cicloturismo, al trekking sul Jordan Trail e sul Jordan Bike Trail, al canyoning nel Wadi Mujib, alla Riserva della Biosfera di Dana che ospita il Feynan Ecolodge, una struttura ecosostenibile immersa nella natura che offre  escursioni, canyoning, visite a siti storici, esperienze culturali beduine con la comunità locale, mountain bike, osservazione delle stelle o corsi di cucina.\r\n\r\nPer il turismo religioso, la Giordania offre una ricca storia legata ai siti della Terra Santa, con sviluppi infrastrutturali in corso per accogliere pellegrini in siti come il Monte Nebo e la fortezza di Macheronte.\r\n\r\nIl turismo culturale e archeologico sarà arricchito da nuovi itinerari ed esperienze, permettendo ai visitatori di scoprire la ricca storia di Madaba, la città dei mosaici, Umm El Jimal, 90 minuti a nord est di Amman, che raccoglie testimonianze del passato nabateo, romano, bizantino, omayyade e ottomano, e siti archeologici come Sela, premiata nel 2023 come Best Tourism Village UNWTO, dove sono in corso investimenti per incrementare le strutture ricettive e le infrastrutture adatte ad accogliere un numero maggiore di turisti.\r\n\r\nInfine sarà sviluppato il turismo del benessere nell’area del Mar Morto con proposte di alto livello tra cui Mai’n Hot Springs  (con sorgente termale di acqua calda a ca. 30 km da Madaba e a un’ora da Amman) e lo Hyatt Regency Ayla Resort di Aqaba che comprende l'Ayla Golf Club con un green da 18 buche.\r\n\r\n ","post_title":"Il Jordan Tourism Board rassicura e potenzia le iniziative con il trade","post_date":"2024-02-06T11:16:50+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1707218210000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460674","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’ente del turismo del Kerala è tornato a Milano per il consueto incontro con le agenzie di viaggio. Un aggiornamento sull'offerta turistica in collaborazione con i principali partner dell'industria turistica locale in un worshop alla presenza della console in Italia T. Ajungla Jamir.\r\n\r\n\r\nNel mentre, si strizza l’occhio al mercato italiano, che se pur posizionato al tredicesimo posto per arrivi internazionali, attrae per il suo potenziale di crescita. Nel 2023 gli italiani in Kerala sono stati 11 mila contro i 28 mila del 2019, ma in rapida ripresa grazie anche a una buona connessione di voli dall’Italia garantiti da Qatar Airways e Etihad Airways, partner della serata.\r\n\r\nIl New York Times ha definito il Kerala una delle destinazioni al mondo più visitata nel 2023. “Un mercato turistico destinato a crescere dopo la battuta di arresto dovuta alla pandemia. Il 2023 ha registrato 6 milioni di viaggiatori internazionali. L’obiettivo al momento è superare i 10 milioni. Il nostro prodotto turistico è ben conosciuto e apprezzato in Europa grazie a prodotti di valore: mare, entroterra, natura, cultura millenaria, cucina per un turismo balneare, sportivo, esperienziale e culturale unici, come unici sono l’ayurveda, le spezie, il tea. Il tutto facilitato da connessioni su 4 aeroporti principali, infrastrutture e ricettivo di ottimo livello che soddisfano tutte le esigenze, fino al luxury.”, ha spiegato Mr. P.B Nooh, direttore del Kerala Tourism.\r\n\r\nPerché viaggiare nel Kerala? Per una serie di unicità. “perché è un Paese unico, (God’s own country il claim della promozione turistica, il Paese di Dio) come unica è l’ayurveda, le spezie di alta qualità, le foreste tropicali, le Backwaters e le spiagge tropicali”.\r\n\r\nVacanze all’insegna del benessere, molto richiesta in Europa grazie all’ayurveda con i suoi resort e centri medici specializzati. Una tradizione millenaria unica per il clima, il territorio e la biodiversità come unici sono gli effetti benefici della medicina olistica, l’ampia offerta di centri di benessere ayurveda, ottime infrastrutture e centri di rigorosa formazione scientifica.\r\n\r\nLe spezie sono parte integrante della storia. La cucina offre una varietà di piatti vegetariani, di pesce o carne in grado di soddisfare le preferenze di tutti i viaggiatori. \r\n\r\nUn Paese tropicale con 580 chilometri di costa per una vacanza balneare rilassante su spiagge come Kovalam e Varkala, contornate da palme di cocco e resort e la possibilità di praticare attività e sport acquatici. \r\n\r\nUn mondo affascinante, tutto da scoprire è quello delle Backwaters, la rete di canali, laghi, estuari e delta che si estendono per tutto il Kerala e che sfociano nel mar Arabico; flora e fauna unici da unire all’esperienza delle case galleggianti, le Kettuvallam.\r\n\r\nPer una vacanza full immersion nella natura una soluzione interessante è quella del caravan: Caravan Parks verranno sviluppati come parchi privati e resort ibridi. \r\n\r\nTra le alture del Kerala ci sono numerosi patrimoni Unesco, spezie pregiate, piantagioni di tea, foreste spettacolari e 15 santuari di fauna selvatica, 2 riserve di tigri e 5 parchi nazionali.\r\n\r\nL’Eliturismo è tra i nuovi pacchetti escursionistici offerti per vivere un’esperienza in elicottero da un punto di vista diverso sulle bellezze della destinazione.\r\n\r\n[gallery columns=\"2\" size=\"medium\" ids=\"460684,460683\"]\r\n\r\n  ","post_title":"Il Kerala scommette sul potenziale ancora inespresso del mercato Italia","post_date":"2024-02-06T11:13:07+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["ayurveda","eliturismo","ente-del-turismo","kerala"],"post_tag_name":["ayurveda","eliturismo","Ente del Turismo","Kerala"]},"sort":[1707217987000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti