12 June 2021

Svizzera: la “mappa dei colori” per pianificare soggiorni brevi e passeggiate

[ 0 ]

Per monitorare la colorazione delle foglie durante la stagione autunnale, Svizzera Turismo presenta la “mappa dei colori” che mostra in tempo reale lo stato attuale e la previsione della colorazione delle foglie nelle aree boschive di tutta la Svizzera. È stata sviluppata in collaborazione con il servizio meteo della SRF. Quattro specie arboree giocano un ruolo importante: acero, betulla, faggio e larice, poiché le chiome di questi alberi assumono un colore particolarmente luccicante. La mappa mostra a colpo d’occhio la posizione e il colore delle foglie al momento della ricerca.

Per ognuno dei luoghi indicati, vengono proposte idee di soggiorno per permettere di pianificare escursioni e vacanze in tutta semplicità, in modo da poter godere del paesaggio autunnale in tutto il suo splendore. Svizzera Turismo ha selezionato, insieme alle destinazioni partner, una serie di suggerimenti per trascorrere tre giorni in Svizzera combinando escursioni a piedi o in bici, visite ed esperienze gastronomiche. Ogni proposta è correlata dalle indicazioni su hotel e ristoranti che valorizzino al massimo i sapori e le tradizioni del territorio. Come il “Crotto dei Tigli” di Balerna, vicino a Mendrisio, che propone brasati e polenta nostrana. Ci sono poi i pacchetti da 4 o 6 giorni lungo il Grand Tour of Switzerland, l’itinerario che unisce le più belle attrazioni della Svizzera. Le offerte, a prezzi interessanti, invitano a scoprire la Svizzera partendo dagli interessi dei visitatori: “Città & Cultura”, “Deluxe”, “Wellness”, “Natura” o, per i buongustai, “Delizie culinarie”. Quest’ultimo pacchetto prevede 4 giorni a St. Moritz, Lugano e Zermatt pernottando in hotel eccellenti dal punto di vista gastronomico e attività a tema come il laboratorio di cucina in un grotto ticinese o l’aperitivo con vista sul Muottas Muragl in Alta Engadina.

Chi predilige spostarsi coi mezzi pubblici può scegliere la variante del Grand Train Tour prenotando diverse tipologie di itinerario: c’è la proposta da 4 giorni a bordo del Bernina Express (da Tirano a St. Moritz) e del Gotthard Panorama Express che da Lucerna conduce a Lugano prima in battello sul Lago dei Quattro Cantoni e poi in treno lungo la storica tratta del Gottardo; oppure quella da 5 giorni che tocca Lucerna, Interlaken, Montreux e giunge a Zermatt a bordo del Glacier Express. In risposta al cambiamento nelle abitudini lavorative, Svizzera Turismo ha creato una nuova offerta denominata Bed’n’Bureau: soggiorni scontati (1 notte in omaggio, con 2 o 3 pernottamenti, e bevande e spuntini inclusi) in hotel selezionati di nove città per combinare lavoro e relax. Di giorno si lavora in contesti perfettamente attrezzati, la sera ci si gode il clima mite dell’autunno e l’offerta culturale delle città. Dall’Hotel Nomad di Basilea si raggiunge comodamente il Kunstmuseum, a Zurigo si dorme nell’effervescente 25Hours Hotel Langstrasse, a San Gallo si può gustare la cucina stellata dello chef Sebastian Zier all’Hotel Einstein.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti