21 September 2021

Spagna: le prenotazioni alberghiere sono a livello pre Covid

[ 0 ]

Le prenotazioni alberghiere in Spagna raggiungono i livelli pre-pandemia, guidando la ripresa del settore in Europa, secondo il World Hotel Index di SiteMinder, con dati al 29 giugno 2021.

Con la fine dello stato di allarme e il divieto di viaggiare per piacere all’inizio di maggio, si è registrato un rapido e vigoroso aumento delle prenotazioni alberghiere, dal 57% del 1 maggio all’87% del 1 giugno rispetto alle stesse date del 2019. E nelle ultime settimane c’è stato un trend al rialzo che ci ha permesso di raggiungere, e addirittura superare, i livelli del 2019.

Inoltre, SiteMinder assicura che “la Spagna recupera finalmente la sua normalità pre-pandemia”. Secondo la piattaforma, alcune città di medie dimensioni registrano una domanda più elevata. Tra queste Malaga e Valencia, che hanno registrato rispettivamente il 112% e il 103% del volume delle prenotazioni a giugno 2019. Le città più grandi, come Siviglia, Barcellona e Madrid, sono ancora al di sotto, con il 94%, l’80% e il 71%. rispettivamente dei livelli di due anni fa.

Altro dato degno di nota è il ritorno dei viaggi internazionali. Da marzo di quest’anno, la percentuale di visitatori stranieri rispetto ai nazionali in Spagna è cresciuta costantemente, passando dal 28% in primavera al 60% del totale previsto per settembre.

Sebbene ci siano segnali promettenti, SiteMinder chiarisce che “non tutti i paesi in Europa si stanno riprendendo allo stesso ritmo della Spagna”. “Oltre al Portogallo, i paesi con le migliori prospettive includono Irlanda e Regno Unito, con volumi di prenotazioni alberghiere del 92% e 75% rispetto allo stesso periodo del 2019”, precisa.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti