23 July 2024

Gran Bretagna sugli scudi: dall’incoronazione di Re Carlo III all’Eurovision Song Contest

[ 0 ]

Gran Bretagna protagonista della primavera 2023: l’imminente cerimonia dell’incoronazione di Re Carlo III in primis (6 maggio), ma anche l’Eurovision Song Contest (dal 9 al 13 maggio) rappresentano due occasioni imperdibili per promuovere la destinazione a livello globale e sul mercato Italia in particolare.

L’ultima ricerca internazionale di VisitBritain sui comportamenti dei consumatori mostra che esplorare il patrimonio storico è l’attività più ricercata dai viaggiatori italiani, seguita dal desiderio di visitare attrazioni e luoghi iconici e famosi. La Gran Bretagna gode di un vantaggio competitivo maggiore per il fatto di essere considerata una destinazione che offre siti/luoghi famosi da vedere, per il suo mix di culture provenienti da tutto il mondo, per il mix di antico e contemporaneo e per le esperienze uniche che gli italiani non possono fare altrove. Circa la metà degli italiani vede la Gran Bretagna anche come una destinazione che offre molte esperienze diverse in un’unica destinazione, un Paese con città vivaci e con una fiorente scena artistica e culturale contemporanea.  

«Mentre i media di tutto il mondo rivolgono la loro attenzione all’Incoronazione e alle celebrazioni ufficiali e ad alcune delle nostre destinazioni più iconiche, tra cui Buckingham Palace e l’Abbazia di Westminster, dove si svolgeranno gli eventi più importanti – ha dichiarato Patricia Yates, ceo di VisitBritain – abbiamo la fantastica opportunità di mettere in evidenza le nostre attrazioni, la nostra storia, il nostro patrimonio storico e le esperienze uniche che si possono fare solo in Gran Bretagna.

L’Eurovision Song Contest, ospitato da Liverpool per conto dell’Ucraina, offre anche una splendida occasione per raccontare la cultura contemporanea della Gran Bretagna, il suo ricco patrimonio musicale e le sue città della musica, da Liverpool a Glasgow, da Londra a Manchester. L’Italia è un mercato turistico molto importante per la Gran Bretagna e questi grandi eventi metteranno in evidenza il meraviglioso mix della nostra eccitante offerta per i visitatori italiani, oltre a mostrare la nostra ospitalità, la nostra creatività e il nostro caloroso benvenuto britannico».

VisitBritain sta utilizzando i suoi canali globali, tra cui un hub di contenuti per l’Incoronazione, in cui vengono raccontate le celebrazioni per l’Incoronazione, le esperienze e destinazioni ad essa associate per tutto il 2023. L’hub è stato creato anche in altre lingue, tra cui l’italiano.

Le previsioni ufficiali indicano che i visitatori italiani nel Regno Unito torneranno ai livelli pre-pandemia entro il 2025, mentre la dei turisti italiani supererà i livelli del 2019 già nel 2024.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471978 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Autentico Hotels annuncia l’ingresso di una nuova struttura, la quarta in Toscana, che va a completare l’offerta portando a 19 il numero di hotels di pregio in portfolio su tutto il territorio nazionale. La Monastica Resort & Spa, è un nuovo ed esclusivo boutique hotel a 5 stelle ricavato da un antico monastero del XVI secolo, situato in un borgo medievale abitato. A mezz’ora dalla Versilia, tra Lucca e Pistoia, offre 19 camere e suite, il ristorante gourmet Devoti, parte del quale allestito nella scenografica ex chiesa del monastero, e una Spa di charme con una piscina ad uso esclusivo scavata nella roccia e un percorso esperienziale nei giardini con vasca idromassaggio. «Con l’ingresso di questo favoloso resort - commenta Mario Cardone CEO di Autentico Hospitality - confermiamo lo standard elevatissimo e la gestione familiare in armonia con il contesto naturale, caratteristiche peculiari per far parte del nostro club. I proprietari di questo resort hanno saputo preservare non solo l'architettura dell'edificio, ma anche i suoi tesori storico-artistici. I disegni murali restaurati del monastero, ad esempio, immagini di oltre 400 anni fa, ora si armonizzano con l'arredamento moderno di altissimo livello». «La Monastica Resort & Spa è la 19esima struttura top sotto la bandiera di Autentico Hotels – conclude Cardone - che va così a completare il ventaglio di proposte, sempre più ampio e variegato per offrire un’esperienza autentica e di elevata qualità». «Sono certa porterà nuovi stimoli e sicura soddisfazione reciproca - commenta la proprietaria de La Monastica Resort & Spa, Stefania Arrighetti - Al nostro esordio nel settore dell’hotellerie io e mio padre, con il quale sto sviluppando questo progetto di famiglia, ritenevamo importante salvaguardare la nostra unicità e abbiamo trovato in Autentico Hotels un valido partner che ci permettesse di dare risalto alla nostra struttura e allo stesso tempo di avvantaggiarci di un sistema collaudato e in continua evoluzione, di promozione e distribuzione su misura di hotel con caratteristiche affini alle nostre. Abbiamo investito nella personalizzazione di ogni singola camera e suite e nella realizzazione di ambienti che, seppur di uso comune, emanano ogni volta una loro individualità: vogliamo che questa nostra peculiarità si rispecchi anche nel nostro modo di farci conoscere dalla clientela. Siamo convinti che il cliente al quale ci rivolgiamo sia alla ricerca di proposte che rispondano al suo desiderio di lusso ed esclusività, di bellezza e originalità, per questo abbiamo condiviso il progetto di Autentico Hotels». La nuova struttura in Toscana rappresenta un'importante aggiunta che testimonia l'impegno costante di Autentico nella cura e nell'innovazione nel settore dell'ospitalità.   [post_title] => Autentico Hotels, la Monastica Resort rafforza l'offerta in Toscana [post_date] => 2024-07-23T11:29:33+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721734173000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471899 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Battuta d'arresto per i profitti di Ryanair che nei tre mesi da aprile a giugno 2024 sono diminuiti del 46% rispetto allo stesso periodo del 2023. La low cost segnala che le tariffe aeree nei mesi chiave dell'estate saranno "materialmente più basse", se confrontate con quelle dell'anno scorso. Michael O'Leary, ceo del gruppo Ryanair, ha dichiarato di aspettarsi che il calo delle tariffe registrato in primavera si manterrà, ulteriore conferma del fatto che il boom post-pandemia di cui ha goduto l'industria del trasporto aereo ha raggiunto l'apice. Il contesto più difficile che i vettori si trovano ad affrontare ha fatto quindi calare gli utili della low cost irlandese a 360 milioni di euro nel periodo aprile-giugno (il primo trimestre dell'anno fiscale del vettore), una flessione addirittura più marcata di quanto analisti e investitori si aspettassero. Nel trimestre, le tariffe medie sono scese del 15% a 49 euro per passeggero. «Sebbene la domanda del secondo trimestre sia forte (da luglio a settembre, ndr) i prezzi rimangono più bassi di quanto ci aspettassimo e stimiamo che le tariffe del secondo trimestre saranno sostanzialmente inferiori a quelle della scorsa estate» ha osservato O'Leary. In precedenza la compagnia aerea aveva previsto tariffe “da piatte a in modesto aumento”. Nel trimestre il fatturato si è attestato a 3,63 miliardi di euro in linea con lo scorso anno (-1%) malgrado l’aumento dei passeggeri trasportati del 10% a 55,5 milioni. A pesare sui risultati anche l’aumento dei costi operativi dell’11%. [post_title] => Ryanair: brusca frenata degli utili trimestrali. Tariffe "materialmente più basse" [post_date] => 2024-07-22T10:23:25+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721643805000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471858 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_444005" align="alignleft" width="300"] Carlo Sangalli[/caption] E' stato siglato un protocollo d'intesa fra Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio-Imprese per l’Italia, e da Oscar De Bona, presidente di Unaie (Unione nazionale delle associazioni degli immigrati e degli emigrati). L'accordo ha lo scopo di promuovere percorsi di analisi, sperimentazione e condivisione di strumenti con l’obiettivo di sviluppare un’offerta turistica in linea con le motivazioni di viaggio e di esperienza dei turisti delle radici, individuare forme di promozione efficaci, valorizzare le produzioni dei territori, in un’ottica di promozione del “Made in Italy”, e migliorare lo scambio di informazioni per favorire l’inserimento lavorativo, in Italia, degli italiani all’estero e degli italo-discendenti. Tra gli obiettivi previsti dal protocollo che ha durata triennale: mettere a sistema le competenze delle imprese del turismo, del commercio e dei servizi con quelle delle organizzazioni rappresentative delle comunità di italiani e italo-discendenti nel mondo; realizzare percorsi di aggiornamento sul tema delle radici culturali italiane nel mondo; condividere analisi e ricerche e sviluppare strumenti di supporto, come banche dati e piattaforme di incontro di domanda e offerta, per rafforzare le relazioni con le suddette comunità; favorire la collaborazione nella realizzazione di iniziative ed eventi a livello europeo, nazionale e locale; supportare congiuntamente proposte normative nazionali e regionali per lo sviluppo del turismo delle radici e dei rapporti con le comunità italiane all’estero. La programmazione, il monitoraggio e la valutazione di tutte le azioni previste dal Protocollo sono affidate ad un tavolo di coordinamento costituito da rappresentanti di Confcommercio e U [post_title] => Confcommercio, intesa con Unaie per valorizzare il turismo delle radici [post_date] => 2024-07-19T12:04:47+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721390687000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471767 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Arrivano i primi effetti delle dimostrazioni pubbliche anti over-tourism che si sono svolte in alcune città europee. Ci sarà infatti chi comincerà "a ragionare su qualche cambio di itinerario se la percezione sarà quella che in certe destinazioni i passeggeri non siano più trattati bene", ha dichiarato in particolare alla Reuters la direttrice Europa della Cruise lines international association, Marie-Caroline Laurent. La mente corre per esempio a episodi recenti come quello di Barcellona, che ha visto alcuni turisti fatti bersaglio dei getti delle pistole ad acqua in mano ai manifestanti. Marie-Caroline Laurent non ha peraltro indicato alcun scalo specifico, ma oltre al porto catalano è probabile che la direttrice si riferisse anche alla Norvegia, alla Bretagna francese e alle isole Canarie, così come alle restrizioni imposte alle navi da crociera sempre a Barcellona e a Venezia. Ma non si può dimenticare che anche la Grecia ha poco tempo fa ventilato l'ipotesi di limitare l'accesso agli scali di alcune delle proprie isole più popolari, quali Myconos e Santorini. Allo stesso modo la città di Amsterdam prevede di ridurre della metà gli attracchi entro il 2026, per poi vietarli del tutto dal 2035 Di fronte alle affermazioni del sindaco di Barcellona, Jaume Collboni, secondo cui la città ha ormai raggiunto il punto di rottura in termini di arrivi dal mare, qualche giorno fa la stessa Clia ha ribattuto sostenendo come in realtà i crocieristi rappresentino appena il 4% degli arrivi complessivi nella destinazione catalana.    [post_title] => Clia Europa: cambio di itinerari se le proteste non faranno sentire sicuri i turisti [post_date] => 2024-07-18T15:14:00+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721315640000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471769 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] =>   [caption id="attachment_468469" align="alignleft" width="300"] Claudio Dell'Accio[/caption] L'Associazione italiana dei destination manager (Assidema) annuncia il suo primo congresso annuale che si terrà ad Asti il 27 e 28 settembre 2024 in Piazza San Martino 11, presso la sede della dmo Sistema Monferrato. “Economia delle relazioni” è il tema scelto per questo primo appuntamento aperto a tutti i soci della nuova realtà: nella due giorni si approfondirà la professione del Destination Manager e rappresenterà un'opportunità fondamentale per discutere il futuro delle dmo e delle dmc nonché le innovazioni digitali nel settore del destination management. Tutti i Destination Manager iscritti all'Associazione sono invitati a partecipare, insieme ad invitati speciali e giornalisti, per condividere esperienze, idee e sviluppare nuove strategie per la promozione turistica. Per arrivare preparata a questo appuntamento Assidema ha costituito un Comitato Tecnico-Scientifico (Ctsa), organo consultivo e propositivo che promuoverà la ricerca, la formazione e la divulgazione scientifica nei settori di interesse dell'Associazione. Questo comitato rappresenta un'importante innovazione nel panorama italiano, riunendo per la prima volta eminenti professori e ricercatori da tutta Italia con l'obiettivo di definire e rafforzare la figura del destination manager e confrontarsi sulle ricette per il futuro dei territori. Il Comitato Tecnico-Scientifico è presieduto dalla Luna Leoni, professore associato in management presso l'Università degli Studi di Roma Tor Vergata e include una vasta gamma di esperti accademici e professionisti del settore turistico, come Antonella Angelini dell'Università di Pisa, Carmen Bizzarri della UER e Giacomo Del Chiappa dell'Università degli Studi di Sassari, tra gli altri. Gruppi di lavoro Il Ctsa si articola in tre Gruppi di Lavoro , ciascuno dedicato all'approfondimento di tematiche specifiche e alla realizzazione di progetti di ricerca. Attualmente, i gruppi di lavoro attivi includono: profilazione dei destination manager: Questo gruppo si concentra sulla definizione delle competenze e delle caratteristiche professionali necessarie per il ruolo del destination manager, con l'obiettivo di creare standard condivisi e riconosciuti a livello nazionale. Turismo delle Radici: Il gruppo esplora le opportunità offerte dal turismo delle radici, un settore in crescita che mira a coinvolgere le comunità di emigrati e i loro discendenti in un viaggio di riscoperta delle proprie origini. Sviluppo dei borghi: Questo gruppo lavora sulla valorizzazione dei piccoli borghi italiani, promuovendo iniziative che coniughino la conservazione del patrimonio culturale con lo sviluppo economico sostenibile. "Con la costituzione del Ctsa e l'organizzazione del congresso annuale, Assidemasi propone di diventare il punto di riferimento per la valorizzazione della professione del destination manager in Italia. Per la prima volta abbiamo riunito attorno a un tavolo accademici e professionisti di tutta Italia per dare un contributo concreto alla professione. Vogliamo promuovere un approccio integrato tra pubblico e privato per creare un'offerta turistica sostenibile e competitiva," ha dichiarato Claudio Dell’Accio, presidente di Assidema. Luna Leoni, presidente del Ctsa, ha aggiunto: "È un onore guidare un comitato composto da così tante eccellenze del mondo accademico e professionale. Siamo pronti a lavorare insieme per definire standard elevati e promuovere l'innovazione nel settore del destination management." [post_title] => Assidema: primo congresso annuale a Asti il 27 e 28 settembre [post_date] => 2024-07-18T13:50:08+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721310608000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471707 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' il Numa Londra Bloomsbury il primo indirizzo britannico del gruppo tedesco di ospitalità ibrida. Ubicata tra Covent Garden e il British Museum, nei pressi di boutique trendy e di ristoranti della scena gastronomica londinese, la struttura offre sei categorie di sistemazioni differenti, declinate in 87 camere e appartamenti. La struttura si distingue per i suoi dettagli sofisticati, con un mix di colori eclettici, mobili moderni e opere d'arte espressive. L'area offre una serie di attività: gli amanti dello shopping non possono per esempio perdersi il famoso mercato di Covent Garden o l'atmosfera unica di Neal's Yard. Anche una passeggiata nel quartiere di Bloomsbury è perfetta per godersi un po' di tranquillità su una panchina di Russell Square. I numerosi teatri e musei garantiscono inoltre un'esperienza variegata e permettono di immergersi nella storia della Gran Bretagna. [gallery ids="471709,471710,471711"]   [post_title] => Numa approda nel Regno Unito con il Londra Bloomsbury [post_date] => 2024-07-18T11:01:49+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721300509000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471704 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per oltre un mese, dal 21 luglio al 25 agosto, gli speaker di Rtl 102.5, Radiofreccia e Radio Zeta animeranno l'Is Serenas Badesi con trasmissioni live ogni giorno. Inoltre, presso il resort, le voci più seguite del gruppo Rtl 102.5 organizzeranno speciali dj set, contest e giochi, che andranno ad ampliare l'offerta di intrattenimento e attività per grandi e piccoli. Bluserena Hotels & Resorts ha infatti rinnovato la partnership con Rtl 102.5, Radio Zeta e Radiofreccia. Anche quest'anno, la musica dell'estate arriverà quindi all'Is Serenas Badesi situato nel nord-ovest della Sardegna. Dal 2019, Bluserena e Rtl 102.5 hanno collaborato organizzando eventi esclusivi e attività promozionali presso l'Ethra Reserve e, dal 2021, presso l'Is Serenas. La proprietà sarda quest’anno ha anche lanciato la novità della la formula full all-inclusive, che non include solo i pasti principali, ma pure un’ampia selezione di bevande, cocktail e snack. Sono stati inoltre ampliati i servizi inclusi per i clienti che sceglieranno la tipologia di camere Prestige del resort di Badesi: oltre alla piscina esclusiva con bar, da questa estate gli ospiti potranno infatti accedere a un’area riservata del ristorante, un’area lobby per il check-in e il check-out ad hoc e a delle nuove e luminose Junior suite. In più, Bluserena ha lanciato un pacchetto che comprende soggiorno + volo. L’offerta sarà disponibile fino a settembre 2024, con partenze previste da alcuni dei principali aeroporti italiani, quali Bergamo, Verona, Bologna e Torino, tutti con destinazione Olbia. Con un prezzo di 149 euro per il volo andata e ritorno, il pacchetto include anche un bagaglio da stiva da 20 chili a persona e il transfer da e per l’aeroporto. [post_title] => Rinnovata la partnership tra Bluserena e il gruppo Rtl 102.5. Protagonista il sardo Is Serenas [post_date] => 2024-07-18T10:55:23+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721300123000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471652 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Namibia ha imboccato la rotta giusta verso un pieno recupero dei flussi turistici: nel 2023 la destinazione dell'Africa Australe ha infatti registrato un'impennata degli arrivi turistici internazionali dell'87,4%. Secondo i dati del Tourist Statistical Report, il Paese ha accolto 863.872 visitatori internazionali lo scorso anno, rispetto ai 461.027 del 2022. Questa crescita significativa avvicina la Namibia all'obiettivo pre-pandemia di 1,8 milioni di visitatori annuali. «Questa crescita significativa - ha commentato il ministro dell'ambiente e del turismo, Pohamba Shifeta - conferma che la domanda turistica per la Namibia è in costante aumento». Nel 2023 i dieci mercati di provenienza principali sono stati Sudafrica, Angola, Germania, Zambia, Botswana, Zimbabwe, Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia e Paesi Bassi.  Il ministro ha evidenziato l'importanza delle buone pratiche di sostenibilità, mettendo in luce l'impegno del Paese nel preservare le risorse naturali, nel supportare le comunità locali e nel contenere l'impatto dello sviluppo turistico sull'ambiente. Il governo rimane impegnato a promuovere un settore turistico solido, riconoscendo la sua importanza nel guidare la trasformazione economica. L'obiettivo è quello di posizionare la destinazione tra quelle leader nell'area sub-sahariana diversificando il prodotto, promuovendo lo sviluppo sostenibile e l'utilizzo delle nuove tecnologie: «Puntiamo inoltre a migliorare ulteriormente le infrastrutture, nonché il livello dei servizi offerti e a promuovere la Namibia a livello globale». [post_title] => Namibia: impennata dei visitatori internazionali nel 2023 [post_date] => 2024-07-18T09:25:09+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721294709000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471635 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Emirates ha inaugurato il nuovo Travel Store a Hong Kong, il primo nella regione dell'Asia orientale: primo passo di un progetto di vendita al dettaglio che si svilupperà in fasi successive in tutta l'area e nella rete globale della compagnia di Dubai. Situato nel Nexxus Building, l'ultimo concept store offre una gamma completa di servizi premium che comprendono prenotazioni di voli, emissione di biglietti e assistenza personalizzata ai clienti. «Questa città è sempre stata strategicamente importante per la compagnia e con il lancio del nostro primo travel store nel centro di Hong Kong, intendiamo offrire ai nostri clienti un'esperienza di travel retail elevata, e offrire meglio l'ospitalità di Emirates in ogni fase del customer journey - ha dichiarato Orhan Abbas, senior vice president, commercial operations -. In linea con la nostra promessa 'Fly Better', il travel store di Emirates combina la tecnologia avanzata con il servizio personalizzato fornito dai nostri consulenti di viaggio esperti, per garantire un'esperienza perfetta e arricchente per i passeggeri». Emirates opera attualmente 21 voli settimanali tra Hong Kong e Dubai. A sottolineare il suo impegno verso il mercato di Hong Kong, la compagnia aerea ha recentemente firmato un Memorandum of Understanding (MoU) con l'Hong Kong Tourism Board per incrementare il turismo inbound verso la città da diverse aree chiave in Europa e Medio Oriente. Inoltre, la rinnovata Emirates Lounge all'aeroporto internazionale di Hong Kong è stata riaperta ai passeggeri, mentre la copertura del servizio gratuito di Chauffeur-drive è stata estesa ai passeggeri di Business Class a Hong Kong, migliorando ulteriormente la loro esperienza di viaggio. [gallery ids="471637,471639,471640"] [post_title] => Emirates: taglio del nastro per un nuovo Travel Store a Hong Kong, primo in Asia orientale [post_date] => 2024-07-18T09:15:02+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721294102000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "gran bretagna sugli scudi dallincoronazione di re carlo iii alleurovision song contest" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":59,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":945,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471978","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Autentico Hotels annuncia l’ingresso di una nuova struttura, la quarta in Toscana, che va a completare l’offerta portando a 19 il numero di hotels di pregio in portfolio su tutto il territorio nazionale.\r\n\r\nLa Monastica Resort & Spa, è un nuovo ed esclusivo boutique hotel a 5 stelle ricavato da un antico monastero del XVI secolo, situato in un borgo medievale abitato.\r\n\r\nA mezz’ora dalla Versilia, tra Lucca e Pistoia, offre 19 camere e suite, il ristorante gourmet Devoti, parte del quale allestito nella scenografica ex chiesa del monastero, e una Spa di charme con una piscina ad uso esclusivo scavata nella roccia e un percorso esperienziale nei giardini con vasca idromassaggio.\r\n\r\n«Con l’ingresso di questo favoloso resort - commenta Mario Cardone CEO di Autentico Hospitality - confermiamo lo standard elevatissimo e la gestione familiare in armonia con il contesto naturale, caratteristiche peculiari per far parte del nostro club. I proprietari di questo resort hanno saputo preservare non solo l'architettura dell'edificio, ma anche i suoi tesori storico-artistici. I disegni murali restaurati del monastero, ad esempio, immagini di oltre 400 anni fa, ora si armonizzano con l'arredamento moderno di altissimo livello».\r\n\r\n«La Monastica Resort & Spa è la 19esima struttura top sotto la bandiera di Autentico Hotels – conclude Cardone - che va così a completare il ventaglio di proposte, sempre più ampio e variegato per offrire un’esperienza autentica e di elevata qualità».\r\n\r\n«Sono certa porterà nuovi stimoli e sicura soddisfazione reciproca - commenta la proprietaria de La Monastica Resort & Spa, Stefania Arrighetti - Al nostro esordio nel settore dell’hotellerie io e mio padre, con il quale sto sviluppando questo progetto di famiglia, ritenevamo importante salvaguardare la nostra unicità e abbiamo trovato in Autentico Hotels un valido partner che ci permettesse di dare risalto alla nostra struttura e allo stesso tempo di avvantaggiarci di un sistema collaudato e in continua evoluzione, di promozione e distribuzione su misura di hotel con caratteristiche affini alle nostre. Abbiamo investito nella personalizzazione di ogni singola camera e suite e nella realizzazione di ambienti che, seppur di uso comune, emanano ogni volta una loro individualità: vogliamo che questa nostra peculiarità si rispecchi anche nel nostro modo di farci conoscere dalla clientela. Siamo convinti che il cliente al quale ci rivolgiamo sia alla ricerca di proposte che rispondano al suo desiderio di lusso ed esclusività, di bellezza e originalità, per questo abbiamo condiviso il progetto di Autentico Hotels».\r\n\r\nLa nuova struttura in Toscana rappresenta un'importante aggiunta che testimonia l'impegno costante di Autentico nella cura e nell'innovazione nel settore dell'ospitalità.\r\n\r\n ","post_title":"Autentico Hotels, la Monastica Resort rafforza l'offerta in Toscana","post_date":"2024-07-23T11:29:33+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1721734173000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471899","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Battuta d'arresto per i profitti di Ryanair che nei tre mesi da aprile a giugno 2024 sono diminuiti del 46% rispetto allo stesso periodo del 2023. La low cost segnala che le tariffe aeree nei mesi chiave dell'estate saranno \"materialmente più basse\", se confrontate con quelle dell'anno scorso.\r\n\r\nMichael O'Leary, ceo del gruppo Ryanair, ha dichiarato di aspettarsi che il calo delle tariffe registrato in primavera si manterrà, ulteriore conferma del fatto che il boom post-pandemia di cui ha goduto l'industria del trasporto aereo ha raggiunto l'apice.\r\n\r\nIl contesto più difficile che i vettori si trovano ad affrontare ha fatto quindi calare gli utili della low cost irlandese a 360 milioni di euro nel periodo aprile-giugno (il primo trimestre dell'anno fiscale del vettore), una flessione addirittura più marcata di quanto analisti e investitori si aspettassero. Nel trimestre, le tariffe medie sono scese del 15% a 49 euro per passeggero.\r\n\r\n«Sebbene la domanda del secondo trimestre sia forte (da luglio a settembre, ndr) i prezzi rimangono più bassi di quanto ci aspettassimo e stimiamo che le tariffe del secondo trimestre saranno sostanzialmente inferiori a quelle della scorsa estate» ha osservato O'Leary. In precedenza la compagnia aerea aveva previsto tariffe “da piatte a in modesto aumento”.\r\n\r\nNel trimestre il fatturato si è attestato a 3,63 miliardi di euro in linea con lo scorso anno (-1%) malgrado l’aumento dei passeggeri trasportati del 10% a 55,5 milioni. A pesare sui risultati anche l’aumento dei costi operativi dell’11%.","post_title":"Ryanair: brusca frenata degli utili trimestrali. Tariffe \"materialmente più basse\"","post_date":"2024-07-22T10:23:25+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721643805000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471858","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_444005\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Carlo Sangalli[/caption]\r\n\r\nE' stato siglato un protocollo d'intesa fra Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio-Imprese per l’Italia, e da Oscar De Bona, presidente di Unaie (Unione nazionale delle associazioni degli immigrati e degli emigrati).\r\n\r\nL'accordo ha lo scopo di promuovere percorsi di analisi, sperimentazione e condivisione di strumenti con l’obiettivo di sviluppare un’offerta turistica in linea con le motivazioni di viaggio e di esperienza dei turisti delle radici, individuare forme di promozione efficaci, valorizzare le produzioni dei territori, in un’ottica di promozione del “Made in Italy”, e migliorare lo scambio di informazioni per favorire l’inserimento lavorativo, in Italia, degli italiani all’estero e degli italo-discendenti.\r\n\r\nTra gli obiettivi previsti dal protocollo che ha durata triennale: mettere a sistema le competenze delle imprese del turismo, del commercio e dei servizi con quelle delle organizzazioni rappresentative delle comunità di italiani e italo-discendenti nel mondo; realizzare percorsi di aggiornamento sul tema delle radici culturali italiane nel mondo; condividere analisi e ricerche e sviluppare strumenti di supporto, come banche dati e piattaforme di incontro di domanda e offerta, per rafforzare le relazioni con le suddette comunità; favorire la collaborazione nella realizzazione di iniziative ed eventi a livello europeo, nazionale e locale; supportare congiuntamente proposte normative nazionali e regionali per lo sviluppo del turismo delle radici e dei rapporti con le comunità italiane all’estero.\r\n\r\nLa programmazione, il monitoraggio e la valutazione di tutte le azioni previste dal Protocollo sono affidate ad un tavolo di coordinamento costituito da rappresentanti di Confcommercio e U","post_title":"Confcommercio, intesa con Unaie per valorizzare il turismo delle radici","post_date":"2024-07-19T12:04:47+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1721390687000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471767","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Arrivano i primi effetti delle dimostrazioni pubbliche anti over-tourism che si sono svolte in alcune città europee. Ci sarà infatti chi comincerà \"a ragionare su qualche cambio di itinerario se la percezione sarà quella che in certe destinazioni i passeggeri non siano più trattati bene\", ha dichiarato in particolare alla Reuters la direttrice Europa della Cruise lines international association, Marie-Caroline Laurent. La mente corre per esempio a episodi recenti come quello di Barcellona, che ha visto alcuni turisti fatti bersaglio dei getti delle pistole ad acqua in mano ai manifestanti.\r\n\r\nMarie-Caroline Laurent non ha peraltro indicato alcun scalo specifico, ma oltre al porto catalano è probabile che la direttrice si riferisse anche alla Norvegia, alla Bretagna francese e alle isole Canarie, così come alle restrizioni imposte alle navi da crociera sempre a Barcellona e a Venezia. Ma non si può dimenticare che anche la Grecia ha poco tempo fa ventilato l'ipotesi di limitare l'accesso agli scali di alcune delle proprie isole più popolari, quali Myconos e Santorini. Allo stesso modo la città di Amsterdam prevede di ridurre della metà gli attracchi entro il 2026, per poi vietarli del tutto dal 2035\r\n\r\nDi fronte alle affermazioni del sindaco di Barcellona, Jaume Collboni, secondo cui la città ha ormai raggiunto il punto di rottura in termini di arrivi dal mare, qualche giorno fa la stessa Clia ha ribattuto sostenendo come in realtà i crocieristi rappresentino appena il 4% degli arrivi complessivi nella destinazione catalana. \r\n\r\n ","post_title":"Clia Europa: cambio di itinerari se le proteste non faranno sentire sicuri i turisti","post_date":"2024-07-18T15:14:00+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1721315640000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471769","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" \r\n\r\n\r\n[caption id=\"attachment_468469\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Claudio Dell'Accio[/caption]\r\nL'Associazione italiana dei destination manager (Assidema) annuncia il suo primo congresso annuale che si terrà ad Asti il 27 e 28 settembre 2024 in Piazza San Martino 11, presso la sede della dmo Sistema Monferrato. “Economia delle relazioni” è il tema scelto per questo primo appuntamento aperto a tutti i soci della nuova realtà: nella due giorni si approfondirà la professione del Destination Manager e rappresenterà un'opportunità fondamentale per discutere il futuro delle dmo e delle dmc nonché le innovazioni digitali nel settore del destination management. Tutti i Destination Manager iscritti all'Associazione sono invitati a partecipare, insieme ad invitati speciali e giornalisti, per condividere esperienze, idee e sviluppare nuove strategie per la promozione turistica.\r\nPer arrivare preparata a questo appuntamento Assidema ha costituito un Comitato Tecnico-Scientifico (Ctsa), organo consultivo e propositivo che promuoverà la ricerca, la formazione e la divulgazione scientifica nei settori di interesse dell'Associazione. Questo comitato rappresenta un'importante innovazione nel panorama italiano, riunendo per la prima volta eminenti professori e ricercatori da tutta Italia con l'obiettivo di definire e rafforzare la figura del destination manager e confrontarsi sulle ricette per il futuro dei territori.\r\nIl Comitato Tecnico-Scientifico è presieduto dalla Luna Leoni, professore associato in management presso l'Università degli Studi di Roma Tor Vergata e include una vasta gamma di esperti accademici e professionisti del settore turistico, come Antonella Angelini dell'Università di Pisa, Carmen Bizzarri della UER e Giacomo Del Chiappa dell'Università degli Studi di Sassari, tra gli altri.\r\n\r\nGruppi di lavoro\r\nIl Ctsa si articola in tre Gruppi di Lavoro , ciascuno dedicato all'approfondimento di tematiche specifiche e alla realizzazione di progetti di ricerca. Attualmente, i gruppi di lavoro attivi includono: profilazione dei destination manager: Questo gruppo si concentra sulla definizione delle competenze e delle caratteristiche professionali necessarie per il ruolo del destination manager, con l'obiettivo di creare standard condivisi e riconosciuti a livello nazionale.\r\nTurismo delle Radici: Il gruppo esplora le opportunità offerte dal turismo delle radici, un settore in crescita che mira a coinvolgere le comunità di emigrati e i loro discendenti in un viaggio di riscoperta delle proprie origini. Sviluppo dei borghi: Questo gruppo lavora sulla valorizzazione dei piccoli borghi italiani, promuovendo iniziative che coniughino la conservazione del patrimonio culturale con lo sviluppo economico sostenibile.\r\n\"Con la costituzione del Ctsa e l'organizzazione del congresso annuale, Assidemasi propone di diventare il punto di riferimento per la valorizzazione della professione del destination manager in Italia. Per la prima volta abbiamo riunito attorno a un tavolo accademici e professionisti di tutta Italia per dare un contributo concreto alla professione. Vogliamo promuovere un approccio integrato tra pubblico e privato per creare un'offerta turistica sostenibile e competitiva,\" ha dichiarato Claudio Dell’Accio, presidente di Assidema.\r\nLuna Leoni, presidente del Ctsa, ha aggiunto: \"È un onore guidare un comitato composto da così tante eccellenze del mondo accademico e professionale. Siamo pronti a lavorare insieme per definire standard elevati e promuovere l'innovazione nel settore del destination management.\"","post_title":"Assidema: primo congresso annuale a Asti il 27 e 28 settembre","post_date":"2024-07-18T13:50:08+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1721310608000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471707","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' il Numa Londra Bloomsbury il primo indirizzo britannico del gruppo tedesco di ospitalità ibrida. Ubicata tra Covent Garden e il British Museum, nei pressi di boutique trendy e di ristoranti della scena gastronomica londinese, la struttura offre sei categorie di sistemazioni differenti, declinate in 87 camere e appartamenti. La struttura si distingue per i suoi dettagli sofisticati, con un mix di colori eclettici, mobili moderni e opere d'arte espressive.\r\n\r\nL'area offre una serie di attività: gli amanti dello shopping non possono per esempio perdersi il famoso mercato di Covent Garden o l'atmosfera unica di Neal's Yard. Anche una passeggiata nel quartiere di Bloomsbury è perfetta per godersi un po' di tranquillità su una panchina di Russell Square. I numerosi teatri e musei garantiscono inoltre un'esperienza variegata e permettono di immergersi nella storia della Gran Bretagna.\r\n\r\n[gallery ids=\"471709,471710,471711\"]\r\n\r\n ","post_title":"Numa approda nel Regno Unito con il Londra Bloomsbury","post_date":"2024-07-18T11:01:49+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1721300509000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471704","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Per oltre un mese, dal 21 luglio al 25 agosto, gli speaker di Rtl 102.5, Radiofreccia e Radio Zeta animeranno l'Is Serenas Badesi con trasmissioni live ogni giorno. Inoltre, presso il resort, le voci più seguite del gruppo Rtl 102.5 organizzeranno speciali dj set, contest e giochi, che andranno ad ampliare l'offerta di intrattenimento e attività per grandi e piccoli.\r\n\r\nBluserena Hotels & Resorts ha infatti rinnovato la partnership con Rtl 102.5, Radio Zeta e Radiofreccia. Anche quest'anno, la musica dell'estate arriverà quindi all'Is Serenas Badesi situato nel nord-ovest della Sardegna. Dal 2019, Bluserena e Rtl 102.5 hanno collaborato organizzando eventi esclusivi e attività promozionali presso l'Ethra Reserve e, dal 2021, presso l'Is Serenas.\r\n\r\nLa proprietà sarda quest’anno ha anche lanciato la novità della la formula full all-inclusive, che non include solo i pasti principali, ma pure un’ampia selezione di bevande, cocktail e snack. Sono stati inoltre ampliati i servizi inclusi per i clienti che sceglieranno la tipologia di camere Prestige del resort di Badesi: oltre alla piscina esclusiva con bar, da questa estate gli ospiti potranno infatti accedere a un’area riservata del ristorante, un’area lobby per il check-in e il check-out ad hoc e a delle nuove e luminose Junior suite. In più, Bluserena ha lanciato un pacchetto che comprende soggiorno + volo. L’offerta sarà disponibile fino a settembre 2024, con partenze previste da alcuni dei principali aeroporti italiani, quali Bergamo, Verona, Bologna e Torino, tutti con destinazione Olbia. Con un prezzo di 149 euro per il volo andata e ritorno, il pacchetto include anche un bagaglio da stiva da 20 chili a persona e il transfer da e per l’aeroporto.","post_title":"Rinnovata la partnership tra Bluserena e il gruppo Rtl 102.5. Protagonista il sardo Is Serenas","post_date":"2024-07-18T10:55:23+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1721300123000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471652","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Namibia ha imboccato la rotta giusta verso un pieno recupero dei flussi turistici: nel 2023 la destinazione dell'Africa Australe ha infatti registrato un'impennata degli arrivi turistici internazionali dell'87,4%. Secondo i dati del Tourist Statistical Report, il Paese ha accolto 863.872 visitatori internazionali lo scorso anno, rispetto ai 461.027 del 2022.\r\n\r\nQuesta crescita significativa avvicina la Namibia all'obiettivo pre-pandemia di 1,8 milioni di visitatori annuali. «Questa crescita significativa - ha commentato il ministro dell'ambiente e del turismo, Pohamba Shifeta - conferma che la domanda turistica per la Namibia è in costante aumento».\r\n\r\nNel 2023 i dieci mercati di provenienza principali sono stati Sudafrica, Angola, Germania, Zambia, Botswana, Zimbabwe, Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia e Paesi Bassi. \r\n\r\nIl ministro ha evidenziato l'importanza delle buone pratiche di sostenibilità, mettendo in luce l'impegno del Paese nel preservare le risorse naturali, nel supportare le comunità locali e nel contenere l'impatto dello sviluppo turistico sull'ambiente.\r\n\r\nIl governo rimane impegnato a promuovere un settore turistico solido, riconoscendo la sua importanza nel guidare la trasformazione economica. L'obiettivo è quello di posizionare la destinazione tra quelle leader nell'area sub-sahariana diversificando il prodotto, promuovendo lo sviluppo sostenibile e l'utilizzo delle nuove tecnologie: «Puntiamo inoltre a migliorare ulteriormente le infrastrutture, nonché il livello dei servizi offerti e a promuovere la Namibia a livello globale».","post_title":"Namibia: impennata dei visitatori internazionali nel 2023","post_date":"2024-07-18T09:25:09+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1721294709000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471635","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Emirates ha inaugurato il nuovo Travel Store a Hong Kong, il primo nella regione dell'Asia orientale: primo passo di un progetto di vendita al dettaglio che si svilupperà in fasi successive in tutta l'area e nella rete globale della compagnia di Dubai.\r\n\r\nSituato nel Nexxus Building, l'ultimo concept store offre una gamma completa di servizi premium che comprendono prenotazioni di voli, emissione di biglietti e assistenza personalizzata ai clienti.\r\n\r\n«Questa città è sempre stata strategicamente importante per la compagnia e con il lancio del nostro primo travel store nel centro di Hong Kong, intendiamo offrire ai nostri clienti un'esperienza di travel retail elevata, e offrire meglio l'ospitalità di Emirates in ogni fase del customer journey - ha dichiarato Orhan Abbas, senior vice president, commercial operations -. In linea con la nostra promessa 'Fly Better', il travel store di Emirates combina la tecnologia avanzata con il servizio personalizzato fornito dai nostri consulenti di viaggio esperti, per garantire un'esperienza perfetta e arricchente per i passeggeri».\r\n\r\nEmirates opera attualmente 21 voli settimanali tra Hong Kong e Dubai. A sottolineare il suo impegno verso il mercato di Hong Kong, la compagnia aerea ha recentemente firmato un Memorandum of Understanding (MoU) con l'Hong Kong Tourism Board per incrementare il turismo inbound verso la città da diverse aree chiave in Europa e Medio Oriente. Inoltre, la rinnovata Emirates Lounge all'aeroporto internazionale di Hong Kong è stata riaperta ai passeggeri, mentre la copertura del servizio gratuito di Chauffeur-drive è stata estesa ai passeggeri di Business Class a Hong Kong, migliorando ulteriormente la loro esperienza di viaggio.\r\n\r\n[gallery ids=\"471637,471639,471640\"]","post_title":"Emirates: taglio del nastro per un nuovo Travel Store a Hong Kong, primo in Asia orientale","post_date":"2024-07-18T09:15:02+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721294102000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti