13 July 2024

Deauville dà il benvenuto a Traveller Made

[ 0 ]
Philippe Augier e Quentin Desurmont

Philippe Augier e Quentin Desurmont

Il sindaco di Deauville, Philippe Augier assieme a Quentin Desurmont, presidente di Traveller Made, ha dato il benvenuto ufficiale nella sua splendida municipalità ai convenuti all’ “Essece of Luxury travel 2017”.
«La nostra città, pur piccina (circa 4mila abitanti) è la IV più attrattiva d’Europa, secondo Google, dopo icone del calibro di Londra e Venezia. Ma facciamo le cose in maniera da ottimizzare le bellezze della spiaggia e il retaggio storico che ci è stato lasciato da chi l’ha resa celebra per il mare e la thalassoterapia dall’inizio dell’800. Cerchiamo di vivere al meglio il turismo offrendo sempre nuove idee e manifestazioni dinamiche e interessanti che portano visitatori e un po’ di notorietà alla nostra piccola, ma dinamica, comunità».
A Deauville visse dal 1913 Cocò Chanel, e dopo gli anni ’60 oltre che per il balneare e per i dintorni ricchi di luoghi idilliaci (Trouville sur Mer, Honfleur) dove fu anche girato il capolavoro di Lelouch “Un uomo, una donna”, Deauville ospita il “Festival del Cinema Americano”.
«Montreux, consueta sede del nostro evento annuale, era diventata stretta – conclude Desurmont – e per questa ospitalità ringraziamo la Municipalità di Deauville e il sindaco Augier per la nostra nuova casa».
L’evento inaugurale si è tenuto nella casa che fu dello scrittore Gustave Flaubert, villa Strassburger.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471376 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il turismo rischia di rivelarsi il peggior nemico di sé stesso. E se l’allarme è ormai collettivo ma in cerca di risposte, la Spagna, indicata da Lonely Planet come destinazione leader per la sostenibilità, è la prima referente dell’Ue sul tema. Dal 2023, è capofila degli “Spain Talks. Caring for the Future”, format di carattere globale coordinato da Turespaña che a Milano, al suo terzo appuntamento, ha visto l’Ente spagnolo del turismo, Turismo di Lanzarote e Visit Valencia, celebrare l’eccellenza, l’impegno e l’innovazione di coloro che si sono distinti a favore di un  turismo sempre più responsabile. Prima al mondo per riserve della biosfera, Bandiere Blu e riciclo di acqua con oltre il 36% della superficie terrestre protetta e il 47% di energia generata rinnovabile, la Spagna è una meta turistica di punta e avverte la grande responsabilità di un settore che sta crescendo senza regole.  Da anni sta raccogliendo i frutti di una politica che guarda al futuro, impegnata a fare rete e condividere le sfide del settore, offrendo soluzioni per affrontarle, e individuando le scommesse chiave del futuro. “Negli ultimi otto anni la spesa turistica nell’entroterra è cresciuta del 68%, e quella della Costa Atlantica, la Spagna verde, del 64% - ha dichiarato Isabel Garaña Corces, direttrice dell’ente spagnolo del turismo in Italia -. Un risultato reso possibile da investimenti strutturali supportati anche dai 2,4 miliardi di Euro del fondo Next Gen Eu di cui circa 1,8 destinati ai piani di sostenibilità delle singole destinazioni iberiche, parte al recupero del patrimonio storico e parte per le aziende” Gli effetti positivi sono evidenti ed hanno favorito un cambio di percezione della destinazione che ha visto calare del 21,6%  il tradizionale prodotto sole&mare, incrementando  del 10% i soggiorni culturali e del + 2% le visite in bassa stagione. SpainTalks ha alternato presentazioni di realtà turistiche spagnole a tavole rotonde, panel e confronti con enti, esperti e operatori italiani, nell’ottica di un sinergico scambio di esperienze. Ne sono emersi spunti interessanti. Dalla necessità di politiche che mettano la sostenibilità al centro della gestione pubblica del settore così da favorire il conseguimento di riconoscimenti internazionali; all’importanza di una governance pubblica e privata condivisa, così come di affrontare collettivamente la sostenibilità. Ezequiel García Collantes, direttore delle Relazioni istituzionali della società Segittur della Segreteria Generale del Turismo di Spagna, vero pioniere nella gestione di destinazioni chiave di sostenibilità, ha illustrato come una rete innovativa può migliorare la competitività delle località turistiche e la qualità della vita dei suoi residenti. Blanca Pérez Sauquillo López, vicedirettrice generale di Marketing di Turespaña  e dal prossimo settembre nuovo direttore dell’Ente Spagnolo a Milano, ha poi dialogato con Simona Tedesco, direttrice di Dove, sulla credibilità del turismo come settore che lavora per preservare e migliorare l’ambiente e la vita sia viaggiatori che dei residenti dei luoghi visitati. Tema ripreso dal panel, “Il turismo come impatto positivo nelle comunità”, moderato dalla direttrice scientifica del Food & Wine Tourism Forum, Roberta Milano, che ha evidenziato vari progetti: dalla rete dei caseifici artigianali iberici, alla protezione delle aree naturali, sino alla valorizzazione delle risorse locali e di ecoturismo. Francesco Tapinassi, direttore Toscana Promozione Turistica, ha poi sottolineato il ruolo delle sensazioni del viaggiatore, mentre Marilù Cavallero, presidente di Dafne Viaggi, ha parlato del progetto Quality Made che mira a valorizzare  la qualità dei territori partendo dalle persone che li abitano e li curano. In chiusura,  la chef stellata galizana Lucia Freitas ha illustrato “Amas de terra”, progetto dedicato a tutte quelle donne che quotidianamente lavorano dietro le quinte attorno all’esperienza gastronomica curata da grandi chef. L’edizione milanese di ‘Spain Talks. Caring for the Future’ si è chiusa con l’assegnazione dei Gala Awards a mezzi di comunicazione e aziende impegnate nella promozione della sostenibilità. Alessandro Antonino di ‘Eden’ (La 7) ha vinto il Media Awards, per la miglior copertura della Spagna come destinazione impegnata nella sostenibilità; a Irene Colzi di Irene’s Closet è stato assegnato  l’Ambassador Awards, dedicato a blogger e influencer. L’Experience Awards, per i tour operator con il miglior prodotto turistico sostenibile, ha premiato Travel World Escape Tour Operator; mentre il Business Awards dedicato a tutte le aziende sostenibili: è andato a Samovar Mice. [post_title] => Spagna: le buone pratiche del turismo del futuro. A settembre cambio al vertice dell’ente a Milano [post_date] => 2024-07-12T13:25:14+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720790714000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471137 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_471184" align="alignleft" width="300"] Panorama Mausoleo di Nanchino Sun Yat-sen[/caption] La provincia dello Jiangsu con il suo tratto distintivo, quello legato all'acqua, racconta una storia millenaria che attrae sempre più numerosi i turisti in questa zona della Cina, che si trova nel Sud-est del paese e confina con Shanghai. Jiangsu comprende 13 città, in cui vivono circa 80 milioni di persone, e si estende su una superficie di circa 107.200 chilometri quadrati, che equivale a un terzo della superficie dell'Italia. L'area coperta da fiumi e laghi rappresenta un sesto della superficie totale della provincia, dato che la classifica al primo posto in Cina e le è valso l'appellativo di "villaggio dell'acqua". Non solo, il Grande Canale della Cina, realizzato ben 2.500 anni fa, attraversa Jiangsu da nord a sud, creando uno scenario affascinante, oltre che una prosperità millenaria. La storia di questa relazione con l'acqua, la cultura, i paesaggi, la cucina sono solo alcuni degli ingredienti che rendono lo Jiangsu una tappa imprescindibile per un viaggio in Cina. Da sempre uno dei centri della storia e della cultura cinese, Jiangsu è una vera e propria culla della cultura. L'origine del suo nome è legata principalmente alle due città sotto la sua giurisdizione: una è il capoluogo di provincia Nanjing (Jianning nell'antichità) e l'altra è Suzhou.  [gallery ids="471149,471151,471150"] Neos collega Milano a Nanchino, la capitale della provincia
di Jiangsu e una delle città più famose della Cina, che dal 1980 è gemellata con Firenze. Il fiume Yangtze, conosciuto dai cinesi come uno dei "Fiumi Madre" (insieme al Fiume Giallo), attraversa la sua principale area urbana. Nanchino è stata anche la capitale di dieci dinastie in Cina. Storicamente la città era il luogo in cui "la tigre si appollaiava sul piatto del
drago" ed era un simbolo del dominio imperiale.  [gallery ids="471158,471157,471159"] Qixia Mountain a Nanchino: sulla cima del monte Qixia, sulla riva sud del corso medio e inferiore del fiume Yangtze, c'è un punto panoramico chiamato "Il luogo dove il primo imperatore costeggiava il fiume". Si narra infatti che il primo imperatore della Cina, "Qin Shihuang", una volta guardò il grande fiume a est e disse che questo era il luogo in cui si divertiva a ispezionare il territorio. Il monte Qixia a Nanchino è detto anche "il primo monte Mingxiu Jinling (l'antico nome di Nanchino)". [gallery ids="471163,471164,471165"] Da non mancare anche una visita alle mura della città Ming di Nanchino, considerate un altro grandiosa realizzazione, dopo la Grande Muraglia cinese. Le mura della città Ming di Nanchino sono le mura della città antica più lunghe, più grandi e meglio conservate del mondo, nonché le più grandi della Cina. Dal 2015 , le antiche mura delle dinastie Ming e Qing in 14 città cinesi, hanno presentato domanda congiunta per lo status di Patrimonio dell'Umanità. Gli edifici principali presentano una forma irregolare e le mura cittadine sono costruite secondo la forma della montagna e del terreno. Durante le dinastie Ming e Qing, il fiume Qinhuai fungeva da fossato a sud, i monti Zhongshan a est sostenevano la città, il lago Xuanwu fungeva da barriera a nord e le colline Xina entravano nella città, creando una fortezza militare con caratteristiche difensive uniche. [gallery ids="471166,471167,471168"] Nanchino, molto apprezzata dagli antichi imperatori cinesi, possiede anche un patrimonio culturale mondiale, la Tomba Xiaoling della dinastia Ming. Ming Xiaoling è un famoso imperatore cinese e il fondatore dell'omonima dinastia. Il mausoleo dove sono sepolti l'imperatore Zhu Yuanzhang e la sua regina è stato realizzato tra il 1381 e il 1405, con l'impiego di 100.000 militari. Copre un'area di oltre 1,7 milioni di metri quadrati ed è uno dei più grandi mausolei imperiali della Cina. Essendo il primo delle dinastie Ming e Qing in Cina, il Mausoleo Xiaoling della dinastia Ming rappresenta il più alto risultato dell'architettura e dell'arte della scultura in pietra all'inizio della dinastia Ming. Ha influenzato direttamente la forma di oltre 20 mausolei imperiali nel periodo Dinastie Ming e Qing. [gallery ids="471170,471169,471171"] Dopo aver visitato Nanchino, si raggiunge Suzhou, la città più meridionale dello Jiangsu. Partendo con un volo diretto da Milano a Shanghai, si può arrivare a Suzhou con la ferrovia ad alta velocità in appena mezz'ora. Come Nanchino, il capoluogo di provincia, è anche una famosa città storica con un mix di templi antichi e moderni. Tappa immancabile è quella ai “Giardini classici di Suzhou”: qui la realizzazione dei giardini vanta una storia lunga 3.000 anni. I giardini di Suzhou sono stati progettati attraverso un design ingegnoso, consentono di godere di scenari diversi attraversandoli. Nel 1997 quattro giardini classici, tra cui il Giardino dell'Umile Amministratore e il Giardino Liuyuan, furono inclusi nella Lista del Patrimonio Culturale Mondiale; tre anni dopo furono inclusi altri cinque giardini, tra cui il Padiglione Canglang e il Boschetto dei Leoni. Ci sono ancora più di 50 giardini ben conservati nella città, per
questo Suzhou è conosciuta come la "Città dei Giardini". Ma Suzhou non è anche una "città d'acqua" e per questo è gemellata con Venezia da oltre 41 anni fa.  [gallery ids="471175,471176,471177"] Per vivere le autentiche città acquatiche di Jiangnan in Cina, occorre poi fare una sosta a Zhouzhuang, che si trova a sud-est della città di Suzhou. L'antica città di Zhouzhuang è stata fondata oltre 900 anni fa e la parte antica è circondata dall'acqua. La città è attraversata dai canali e ci sono 14 antichi ponti in pietra costruiti durante le dinastie Yuan, Ming e Qing. Lungo il fiume vivono più di 800 famiglie e oltre il 60% delle case conserva ancora lo stile architettonico delle dinastie Ming e Qing. L'acqua è l'anima di Zhouzhuang, quindi ha anche la reputazione di "città d'acqua numero 1 in Cina". Qui ponti e strade si collegano, con case profonde e ampi cortili. Ci sono poi oltre una dozzina di città antiche ben conservate come Zhouzhuang, come l'antica Luzhi e Tongli. [gallery ids="471178,471179,471180,471181,471182,471183"] Tra tre giorni, si terrà a Suzhou la quarta edizione dell'Expo del turismo culturale sul Canal Grande sponsorizzata dal Dipartimento provinciale della cultura e del turismo di Jiangsu. Saranno 13 le città dello Jiangsu che qui presenteranno le loro principali risorse culturali e turistiche. Lo Jiangsu dà il benvenuto a tutti gli amici interessati a scoprirne l'offerta, dalla cultura al cibo. E, in particolare, per coloro che arrivano in Cina per Jiangsu sarà un'eccellente destinazione di viaggio!         [post_title] => Jiangsu: un paradiso turistico accanto al Canal Grande cinese [post_date] => 2024-07-10T13:05:13+00:00 [category] => Array ( [0] => estero [1] => informazione-pr ) [category_name] => Array ( [0] => Estero [1] => Informazione PR ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720616713000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470973 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un riconoscimento annuale dedicato a imprese, assicurazioni, studi legali e professionali che si sono distinti per la specializzazione, l’innovazione e la leadership. Spencer & Carter ha ricevuto il  titolo di Eccellenza dell’anno nella categoria Insurance & Leadership, in occasione della quattordicesima edizione di Le Fonti Awards Italy. “Per essere un’eccellenza come broker indipendente internazionale - questa la motivazione ufficiale del riconoscimento consegnato a Spencer & Carter -. Per l’obiettivo di lavorare sempre nell'interesse esclusivo dei clienti. Per le soluzioni innovative e tailor made e per la competenza nell’analisi e gestione del rischio". “Siamo entusiasti e fieri di aver ricevuto questo premio – commenta il ceo, Sandra Bianchini – . Questo risultato testimonia la nostra visione innovativa e il nostro costante impegno nel fornire servizi di altissima qualità, sempre attenti anche ai cambiamenti del mercato, legati ai rischi dei mutamenti geopolitici”. La cerimonia si è tenuta il 27 giugno scorso nella sede di Borsa Italiana ed è stata organizzata come sempre da Le Fonti Tv, emittente televisiva specializzata in economia e finanza. [post_title] => A Spencer & Carter il premio Eccellenza dell'anno delle Fonti Awards Italy [post_date] => 2024-07-08T10:31:02+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720434662000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470869 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Promo aggressiva per le tre crociere fluviali d'agosto che Avalon Waterways dedica al mercato italiano: su un numero limitato di cabine, non prevedono alcun supplemento singola per chi viaggia da solo. “Un'iniziativa studiata proprio per assecondare tutte le esigenze dei solo traveller – spiega la product manager European markets di Avalon, Barbara Baldini –. Riceviamo, infatti, ogni anno molte richieste da chi desidera godersi una crociera in una cabina uso singola. A questo target, rilevante e in linea con la nostra proposta, offriamo su un numero contingentato di cabine, per le partenze di agosto in lingua italiana, la possibilità di viaggiare senza alcun supplemento singola.” Oltre alla Solo traveller, la programmazione croceristica di Avalon Waterways si arricchisce di un'ulteriore promozione dedicata invece a chi viaggia in due. Per la crociera Alla Scoperta del Reno, in partenza da Amsterdam il 3 agosto, il secondo passeggero di ogni suite Panorama doppia potrà godere di uno sconto del 50% sulla tariffa completa, inclusiva di mance e spese portuali. “In questo modo – conclude Barbara Baldini – andiamo incontro anche al nostro pubblico tradizionale: quello che viaggia in coppia, che festeggia un anniversario o un compleanno, che vuole godersi una fuga di relax tra il verde del Reno e le sue meravigliose città; ma anche a due amiche o due amici che vogliono fare questa esperienza insieme, magari come estensione di un soggiorno ad Amsterdam. Si tratta di un prodotto davvero trasversale”. [post_title] => Avalon Waterways: niente supplemento singola e una promo ad hoc per due ad agosto [post_date] => 2024-07-05T10:41:49+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720176109000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470812 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso, in sinergia con San Lorenzo Spa e la sua controllata Bluegame Srl, hanno presentato un piano di investimenti per una cifra complessiva che supera i 91 milioni di euro per la realizzazione di un programma industriale nel settore della nautica italiana, che coinvolgerà anche i cantieri della Spezia. «Il progetto di sviluppo della nautica, con un investimento di 91 milioni di euro - commenta il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini - che coinvolgerà anche i cantieri spezzini, è una notizia accolta con entusiasmo dalla nostra città. Mi congratulo con Sanlorenzo Spa e la sua controllata Bluegame Srl per aver creduto in questo progetto, volto a innovare e valorizzare il settore, e con il Governo per il concreto sostegno a questo piano di investimenti. Il programma prevede lo sviluppo di tecnologie che ridurranno l’impatto ambientale, aumenteranno la capacità produttiva e creeranno nuovi posti di lavoro. Ancora una volta, una realtà leader della nautica nel nostro territorio si dimostra all'avanguardia, portando avanti progetti ecologici e tecnologici con benefici occupazionali ed economici, e promuovendo il prestigio della nostra città. Le aziende continuano a investire alla Spezia, e per questo l’Amministrazione si impegna sempre di più nel progetto del Miglio Blu, volto a creare una rete tra le imprese del settore, migliorare le infrastrutture e collegare le aziende con il Campus Universitario e la formazione professionale: un polo formativo che prepara ogni anno studenti pronti a entrare nel settore con corsi d’eccellenza unici in Italia». [post_title] => La Spezia, crescono investimenti nella nautica a favore del Progetto Miglio Blu [post_date] => 2024-07-05T09:00:08+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720170008000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470718 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'attesa è finita: come annunciato un paio di giorni fa, oggi 3 luglio, la Commissione europea ha ufficialmente approvato le nozze tra Ita Airways e Lufthansa. Il via libera all’operazione, come più volte previsto, prevede condizioni a tutela della concorrenza sull'aeroporto di Milano Linate, sulle rotte di corto raggio tra l’Italia e l’Europa centrale, e sulle rotte di lungo raggio tra Roma Fiumicino e il Nord America con l’apertura ai competitor. Il gruppo tedesco guidato da Carsten Spohr acquisirà quindi una quota del 41% della compagnia aerea italiana dal Tesoro, attraverso un aumento di capitale di 325 milioni di euro, per poi salire in una seconda fase - entro il 2033 - al 100% della newco, per un investimento totale di 829 milioni. Vestager «Abbiamo valutato con molta attenzione» l’operazione, ha dichiarato Margrethe Vestager, Commissario europeo per la concorrenza. «Era necessario evitare che i passeggeri finissero per pagare di più o ritrovarsi con servizi di trasporto aereo minori e di qualità inferiore su determinate rotte in entrata e in uscita dall’Italia. Il pacchetto di rimedi proposto da Lufthansa e dal Mef risponde pienamente alle nostre preoccupazioni in materia di concorrenza garantendo che rimanga un livello sufficiente di pressione concorrenziale su tutte le rotte pertinenti». Una volta che le due parti avranno concretizzato i rimedi a garanzia della concorrenza - entro i prossimi 4 mesi -, ci sarà il closing dell'accordo con l’aumento di capitale, le modifiche statutarie, la nomina di un nuovo consiglio d'amministrazione (3 membri, incluso il presidente, spettano al Mef, 2 a Lufthansa che nominerà il ceo) e il via al piano di rilancio. Piano che porterà al cambio di alleanza per Ita - da SkyTeam a Star Alliance - e alla richiesta di ingresso degli italiani nella joint venture transatlantica A++ che vede in partnership Lufthansa con United Airlines ed Air Canada. Sphor "L'approvazione di Bruxelles è un'ottima notizia per Ita Airways e Lufthansa e soprattutto per tutti i passeggeri che volano da e per l'Italia. Siamo impazienti di dare presto il benvenuto a Ita Airways e ai suoi eccellenti dipendenti come nuovo membro della nostra famiglia di compagnie aeree. La decisione è anche un chiaro segnale per un traffico aereo forte in Europa, che può affermarsi con successo nella competizione globale.” dichiara Carsten Spohr, ceo del Gruppo Lufthansa. [post_title] => Ita-Lufthansa: l'attesa è finita, l'Ue ha ufficializzato il matrimonio [post_date] => 2024-07-03T12:09:57+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720008597000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470527 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Riaprirà il prossimo 19 luglio, dopo 18 mesi di ristrutturazione conservativa, il Relais & Châteaux umbro Borgo dei Conti Resort, situato a 20 chilometri da Perugia e a 15 dal lago Trasimeno. Il restyling dell'antica fortezza divenuta a metà del diciannovesimo secolo residenza nobiliare di proprietà del conte Lemmo Scotti, uno dei maggiori pittori umbri dell'800, porta in particolare la firma dello studio di architettura milanese Spagnulo & Partners. Oggi Borgo dei Conti accoglie i propri ospiti in una vasta tenuta di 16 ettari all'interno della quale si trovano la villa, un tempo residenza nobiliare del conte, e una colonica novecentesca. I due edifici includono 40 camere e suite. Ma la proprietà comprende pure un parco secolare e due nuovi indirizzi gastronomici, il ristorante Cedri e l'osteria del Borgo, oltre a un bar e a una wine cellar. Un'infinity pool circondata da una natura rigogliosa invita inoltre gli ospiti a vivere durante tutto l'arco della giornata questo luogo fuori dal tempo, mentre per la cura del corpo e dello spirito la nuova spa promuove un approccio wellbeing e anti-age. Forte caratteristica dell'ospitalità del Borgo dei Conti è anche il legame privilegiato con la storia pittorica umbra Rinascimentale: storia dalla quale hanno tratto ispirazione le scelte stilistiche della ristrutturazione. L'interior design, le texture, le cromie e i preziosi materiali utilizzati prendono infatti ispirazione della pittura del '400 e del '500, nel suo imprescindibile rapporto con la natura circostante. L'atmosfera racconta il territorio e nasce dall'unione dei riferimenti architettonici di antica memoria con una visione contemporanea per gli arredi. Alle maestranze locali è stato affidato il compito di reinterpretare la cultura materiale del territorio, creando elementi di design che utilizzano i materiali autoctoni, dal cotto etrusco di Montone alla fornace Sugaroni di Castel Viscardo, che caratterizzano le camere e tutti gli spazi comuni, fino ai tessuti di Giuditta Brozzetti, che impreziosiscono cuscini e testiere. “Dopo 18 mesi di intensi lavori, durante i quali abbiamo visto rinascere questo luogo attraverso ogni piccolo ma prezioso dettaglio, il 19 luglio sarà per noi tutti noi un momento di grandissima gioia, in cui daremo il più caloroso benvenuto agli ospiti - sottolinea il maître de maison, Antonello Buono -. Il risultato di questo viaggio, che è stato la riqualificazione e il riposizionamento del Borgo dei Conti, trova il proprio tratto distintivo nel grado di unicità che si è riusciti a raggiungere, attraverso un'attenta valorizzazione della proprietà, della destinazione e delle sua storia”. Borgo dei Conti è parte della collezione di strutture di proprietà e gestione diretta The Hospitality Experience (The), che include anche il Relais & Châteaux Londra Palace Venezia e il The Place di Firenze. [gallery ids="470533,470535,470536,470534,470537,470538"] [post_title] => Dopo un'importante ristrutturazione riapre in Umbria il Relais & Châteaux Borgo dei Conti [post_date] => 2024-07-01T12:55:56+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1719838556000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470489 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Prosegue l'espansione del progetto treni della Dolce vita griffati Arsenale. La società guidata da Paolo Barletta, fresca di una nuova iniezione di capitali da parte della holding Fidim, ha infatti ufficializzato l'accordo con l'Egypt National Railway. Oggetto del documento, la realizzazione del Guardian of the Nile, primo treno di lusso made in Italy in Egitto, all’interno degli stabilimenti italiani di Arsenale.  Si tratta del quarto progetto internazionale per le crociere di lusso su rotaia della compagnia tricolore, dopo gli annunci in Arabia Saudita, negli Emirati Arabi Uniti e in Uzbekistan. Il Guardian of the Nile dovrebbe debuttare nel 2027 e sarà composto da un massimo di 15 carrozze con 40 cabine divise in tre diverse categorie, deluxe, suite e honor suite, per una capacità totale di 80 passeggeri. Gli itinerari prevedranno scali da Luxor, il più grande museo all'aperto del mondo, ad Abu Simbel, patrimonio dell'umanità dell'Unesco, per esplorare le bellezze della valle del Nilo, che non sarà più accessibile solo via fiume, ma anche attraverso una crociera su rotaia. “Il segmento del turismo di lusso rappresenta una frontiera emergente per l'evoluzione del settore, includendo lo sviluppo di partnership strategiche come questa - sottolinea lo stesso ceo di Arsenale, Paolo Barletta -. Il piano Mattei e il supporto dell’Unione europea si configurano oggi come canali centrali per lo sviluppo di cultura, sostenibilità e progresso. Questo non può prescindere dal settore del turismo, che è oggi un asset per il nostro Paese. Sono felice che l’Egitto e l’Italia possano collaborare per portare un nuovo modello di turismo sostenibile destinato ad attirare nuovi flussi di viaggiatori provenienti da tutto il mondo e che vorranno visitare questa terra meravigliosa e ricca di storia a bordo dei nostri treni”. [post_title] => Arsenale e le ferrovie egiziane lanciano il Guardian of the Nile: la Dolce vita sul Nilo [post_date] => 2024-07-01T11:39:19+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1719833959000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470498 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_452628" align="alignleft" width="300"] Antonella Ferrari[/caption] Sono stati 11 nel primo semestre dell’anno i viaggi organizzati appositamente per le agenzie, affiliate e di proprietà, del Network Gattinoni. Ne hanno beneficiato oltre 210 agenti, viaggiando in Italia, Europa, Medio e Lungo Raggio. Molteplici gli obiettivi: consentire agli agenti di conoscere le destinazioni che propongono, premiare le agenzie che performano meglio, stimolare le vendite su alcune destinazioni, rafforzare la partnership con tour operator DMC e compagnie aeree, partner di Gattinoni Travel. Gli educational sono stati di diverse tipologie. Alcuni organizzati da Tour Operator e dedicati esclusivamente alle agenzie Gattinoni; spesso gli invitati sono stati indicati dagli operatori, per premiare il lavoro svolto o per stimolarlo conoscendo le opportunità commerciali dei punti vendita. I fam trip in collaborazione con i Tour Operator sono stati essenzialmente dedicati alle strutture per soggiorni balneari, a Rodi e Palma de Mallorca (Gruppo Alpitour), Cefalù e Paola (Italiana Vacanze), Porto Santo e Madeira (Futura), Cuba con Solo Cuba e il supporto di Air Europa, con l’eccezione del tour in Giordania (Quality Group), “Siamo molto contenti dei risultati. Ricominceremo da fine settembre con nuovi fam trip per agenzie che ci supportano per la vendita del prodotto interno - commenta Antonella Ferrari, direttore Network Gattinoni Group -. Le esperienze sul campo sono uno strumento insostituibile, e chi fa parte di un grande Network ha l’opportunità di accrescere il proprio bagaglio, professionale e umano. Ci piacerebbe farne sempre più, da un lato perché sono una modalità molto ingaggiante, dall’altro per poter premiare tutti i partner che credono nelle opportunità del Gruppo Gattinoni”. Altri viaggi sono stati creati ad hoc con la collaborazione di compagnie aeree e DMC che lavorano abitualmente con Travel Experience; gli invitati sono stati selezionati dal network fra chi ha avuto fiducia nel tailor made di Gattinoni. Destinazioni molto attraenti, a partire da New York con i due fam trip organizzati con Neos, Volatour, House of Kooser e New York & Co. Rio de Janeiro con Ita Airways e Del Bianco Travel Experience, Giordania con Royal Jordanian Airlines e Grantour. In autunno continueranno i viaggi, dedicati alle agenzie che sfruttano al meglio tutte le potenzialità del network, compreso il prodotto interno (Dynamic, Selected, Travel Experience), a coloro che dedicano la giusta attenzione ai piani incentivanti studiati per le agenzie, alle campagne di marketing e alle opportunità legate alle varie promozioni realizzate dal gruppo.     [post_title] => Network Gattinoni: molto fruttuosi i viaggi organizzati per le agenzie affiliate [post_date] => 2024-07-01T11:17:58+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1719832678000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "deauville benvenuto traveller made" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":65,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":470,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471376","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il turismo rischia di rivelarsi il peggior nemico di sé stesso. E se l’allarme è ormai collettivo ma in cerca di risposte, la Spagna, indicata da Lonely Planet come destinazione leader per la sostenibilità, è la prima referente dell’Ue sul tema. Dal 2023, è capofila degli “Spain Talks. Caring for the Future”, format di carattere globale coordinato da Turespaña che a Milano, al suo terzo appuntamento, ha visto l’Ente spagnolo del turismo, Turismo di Lanzarote e Visit Valencia, celebrare l’eccellenza, l’impegno e l’innovazione di coloro che si sono distinti a favore di un  turismo sempre più responsabile.\r\n\r\nPrima al mondo per riserve della biosfera, Bandiere Blu e riciclo di acqua con oltre il 36% della superficie terrestre protetta e il 47% di energia generata rinnovabile, la Spagna è una meta turistica di punta e avverte la grande responsabilità di un settore che sta crescendo senza regole.  Da anni sta raccogliendo i frutti di una politica che guarda al futuro, impegnata a fare rete e condividere le sfide del settore, offrendo soluzioni per affrontarle, e individuando le scommesse chiave del futuro.\r\n\r\n“Negli ultimi otto anni la spesa turistica nell’entroterra è cresciuta del 68%, e quella della Costa Atlantica, la Spagna verde, del 64% - ha dichiarato Isabel Garaña Corces, direttrice dell’ente spagnolo del turismo in Italia -. Un risultato reso possibile da investimenti strutturali supportati anche dai 2,4 miliardi di Euro del fondo Next Gen Eu di cui circa 1,8 destinati ai piani di sostenibilità delle singole destinazioni iberiche, parte al recupero del patrimonio storico e parte per le aziende” Gli effetti positivi sono evidenti ed hanno favorito un cambio di percezione della destinazione che ha visto calare del 21,6%  il tradizionale prodotto sole&mare, incrementando  del 10% i soggiorni culturali e del + 2% le visite in bassa stagione.\r\n\r\nSpainTalks ha alternato presentazioni di realtà turistiche spagnole a tavole rotonde, panel e confronti con enti, esperti e operatori italiani, nell’ottica di un sinergico scambio di esperienze. Ne sono emersi spunti interessanti. Dalla necessità di politiche che mettano la sostenibilità al centro della gestione pubblica del settore così da favorire il conseguimento di riconoscimenti internazionali; all’importanza di una governance pubblica e privata condivisa, così come di affrontare collettivamente la sostenibilità. Ezequiel García Collantes, direttore delle Relazioni istituzionali della società Segittur della Segreteria Generale del Turismo di Spagna, vero pioniere nella gestione di destinazioni chiave di sostenibilità, ha illustrato come una rete innovativa può migliorare la competitività delle località turistiche e la qualità della vita dei suoi residenti. Blanca Pérez Sauquillo López, vicedirettrice generale di Marketing di Turespaña  e dal prossimo settembre nuovo direttore dell’Ente Spagnolo a Milano, ha poi dialogato con Simona Tedesco, direttrice di Dove, sulla credibilità del turismo come settore che lavora per preservare e migliorare l’ambiente e la vita sia viaggiatori che dei residenti dei luoghi visitati.\r\n\r\nTema ripreso dal panel, “Il turismo come impatto positivo nelle comunità”, moderato dalla direttrice scientifica del Food & Wine Tourism Forum, Roberta Milano, che ha evidenziato vari progetti: dalla rete dei caseifici artigianali iberici, alla protezione delle aree naturali, sino alla valorizzazione delle risorse locali e di ecoturismo. Francesco Tapinassi, direttore Toscana Promozione Turistica, ha poi sottolineato il ruolo delle sensazioni del viaggiatore, mentre Marilù Cavallero, presidente di Dafne Viaggi, ha parlato del progetto Quality Made che mira a valorizzare  la qualità dei territori partendo dalle persone che li abitano e li curano. In chiusura,  la chef stellata galizana Lucia Freitas ha illustrato “Amas de terra”, progetto dedicato a tutte quelle donne che quotidianamente lavorano dietro le quinte attorno all’esperienza gastronomica curata da grandi chef.\r\n\r\nL’edizione milanese di ‘Spain Talks. Caring for the Future’ si è chiusa con l’assegnazione dei Gala Awards a mezzi di comunicazione e aziende impegnate nella promozione della sostenibilità. Alessandro Antonino di ‘Eden’ (La 7) ha vinto il Media Awards, per la miglior copertura della Spagna come destinazione impegnata nella sostenibilità; a Irene Colzi di Irene’s Closet è stato assegnato  l’Ambassador Awards, dedicato a blogger e influencer. L’Experience Awards, per i tour operator con il miglior prodotto turistico sostenibile, ha premiato Travel World Escape Tour Operator; mentre il Business Awards dedicato a tutte le aziende sostenibili: è andato a Samovar Mice.","post_title":"Spagna: le buone pratiche del turismo del futuro. A settembre cambio al vertice dell’ente a Milano","post_date":"2024-07-12T13:25:14+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1720790714000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471137","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_471184\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Panorama Mausoleo di Nanchino Sun Yat-sen[/caption]\r\n\r\nLa provincia dello Jiangsu con il suo tratto distintivo, quello legato all'acqua, racconta una storia millenaria che attrae sempre più numerosi i turisti in questa zona della Cina, che si trova nel Sud-est del paese e confina con Shanghai.\r\n\r\nJiangsu comprende 13 città, in cui vivono circa 80 milioni di persone, e si estende su una superficie di circa 107.200 chilometri quadrati, che equivale a un terzo della superficie dell'Italia. L'area coperta da fiumi e laghi rappresenta un sesto della superficie totale della provincia, dato che la classifica al primo posto in Cina e le è valso l'appellativo di \"villaggio dell'acqua\". Non solo, il Grande Canale della Cina, realizzato ben 2.500 anni fa, attraversa Jiangsu da nord a sud, creando uno scenario affascinante, oltre che una prosperità millenaria.\r\n\r\nLa storia di questa relazione con l'acqua, la cultura, i paesaggi, la cucina sono solo alcuni degli ingredienti che rendono lo Jiangsu una tappa imprescindibile per un viaggio in Cina.\r\n\r\nDa sempre uno dei centri della storia e della cultura cinese, Jiangsu è una vera e propria culla della cultura. L'origine del suo nome è legata principalmente alle due città sotto la sua giurisdizione: una è il capoluogo di provincia Nanjing (Jianning nell'antichità) e l'altra è Suzhou. \r\n\r\n[gallery ids=\"471149,471151,471150\"]\r\n\r\nNeos collega Milano a Nanchino, la capitale della provincia
di Jiangsu e una delle città più famose della Cina, che dal 1980 è gemellata con Firenze. Il fiume Yangtze, conosciuto dai cinesi come uno dei \"Fiumi Madre\" (insieme al Fiume Giallo), attraversa la sua principale area urbana.\r\n\r\nNanchino è stata anche la capitale di dieci dinastie in Cina. Storicamente la città era il luogo in cui \"la tigre si appollaiava sul piatto del
drago\" ed era un simbolo del dominio imperiale. \r\n\r\n[gallery ids=\"471158,471157,471159\"]\r\n\r\nQixia Mountain a Nanchino: sulla cima del monte Qixia, sulla riva sud del corso medio e inferiore del fiume Yangtze, c'è un punto panoramico chiamato \"Il luogo dove il primo imperatore costeggiava il fiume\". Si narra infatti che il primo imperatore della Cina, \"Qin Shihuang\", una volta guardò il grande fiume a est e disse che questo era il luogo in cui si divertiva a ispezionare il territorio. Il monte Qixia a Nanchino è detto anche \"il primo monte Mingxiu Jinling (l'antico nome di Nanchino)\".\r\n\r\n[gallery ids=\"471163,471164,471165\"]\r\n\r\nDa non mancare anche una visita alle mura della città Ming di Nanchino, considerate un altro grandiosa realizzazione, dopo la Grande Muraglia cinese.\r\n\r\nLe mura della città Ming di Nanchino sono le mura della città antica più lunghe, più grandi e meglio conservate del mondo, nonché le più grandi della Cina. Dal 2015 , le antiche mura delle dinastie Ming e Qing in 14 città cinesi, hanno presentato domanda congiunta per lo status di Patrimonio dell'Umanità. Gli edifici principali presentano una forma irregolare e le mura cittadine sono costruite secondo la forma della montagna e del terreno. Durante le dinastie Ming e Qing, il fiume Qinhuai fungeva da fossato a sud, i monti Zhongshan a est sostenevano la città, il lago Xuanwu fungeva da barriera a nord e le colline Xina entravano nella città, creando una fortezza militare con caratteristiche difensive uniche.\r\n\r\n[gallery ids=\"471166,471167,471168\"]\r\n\r\nNanchino, molto apprezzata dagli antichi imperatori cinesi, possiede anche un patrimonio culturale mondiale, la Tomba Xiaoling della dinastia Ming. Ming Xiaoling è un famoso imperatore cinese e il fondatore dell'omonima dinastia. Il mausoleo dove sono sepolti l'imperatore Zhu Yuanzhang e la sua regina è stato realizzato tra il 1381 e il 1405, con l'impiego di 100.000 militari. Copre un'area di oltre 1,7 milioni di metri quadrati ed è uno dei più grandi mausolei imperiali della Cina. Essendo il primo delle dinastie Ming e Qing in Cina, il Mausoleo Xiaoling della dinastia Ming rappresenta il più alto risultato dell'architettura e dell'arte della scultura in pietra all'inizio della dinastia Ming.\r\n\r\nHa influenzato direttamente la forma di oltre 20 mausolei imperiali nel periodo Dinastie Ming e Qing.\r\n\r\n[gallery ids=\"471170,471169,471171\"]\r\n\r\nDopo aver visitato Nanchino, si raggiunge Suzhou, la città più meridionale dello Jiangsu.\r\n\r\nPartendo con un volo diretto da Milano a Shanghai, si può arrivare a Suzhou con la ferrovia ad alta velocità in appena mezz'ora. Come Nanchino, il capoluogo di provincia, è anche una famosa città storica con un mix di templi antichi e moderni.\r\n\r\nTappa immancabile è quella ai “Giardini classici di Suzhou”: qui la realizzazione dei giardini vanta una storia lunga 3.000 anni. I giardini di Suzhou sono stati progettati attraverso un design ingegnoso, consentono di godere di scenari diversi attraversandoli. Nel 1997 quattro giardini classici, tra cui il Giardino dell'Umile Amministratore e il Giardino Liuyuan, furono inclusi nella Lista del Patrimonio Culturale Mondiale; tre anni dopo furono inclusi altri cinque giardini, tra cui il Padiglione Canglang e il Boschetto dei Leoni. Ci sono ancora più di 50 giardini ben conservati nella città, per
questo Suzhou è conosciuta come la \"Città dei Giardini\".\r\n\r\nMa Suzhou non è anche una \"città d'acqua\" e per questo è gemellata con Venezia da oltre 41 anni fa. \r\n\r\n[gallery ids=\"471175,471176,471177\"]\r\n\r\nPer vivere le autentiche città acquatiche di Jiangnan in Cina, occorre poi fare una sosta a Zhouzhuang, che si trova a sud-est della città di Suzhou.\r\n\r\nL'antica città di Zhouzhuang è stata fondata oltre 900 anni fa e la parte antica è circondata dall'acqua. La città è attraversata dai canali e ci sono 14 antichi ponti in pietra costruiti durante le dinastie Yuan, Ming e Qing. Lungo il fiume vivono più di 800 famiglie e oltre il 60% delle case conserva ancora lo stile architettonico delle dinastie Ming e Qing. L'acqua è l'anima di Zhouzhuang, quindi ha anche la reputazione di \"città d'acqua numero 1 in Cina\". Qui ponti e strade si collegano, con case profonde e ampi cortili. Ci sono poi oltre una dozzina di città antiche ben conservate come Zhouzhuang, come l'antica Luzhi e Tongli.\r\n\r\n[gallery ids=\"471178,471179,471180,471181,471182,471183\"]\r\n\r\nTra tre giorni, si terrà a Suzhou la quarta edizione dell'Expo del turismo culturale sul Canal Grande sponsorizzata dal Dipartimento provinciale della cultura e del turismo di Jiangsu. Saranno 13 le città dello Jiangsu che qui presenteranno le loro principali risorse culturali e turistiche.\r\n\r\nLo Jiangsu dà il benvenuto a tutti gli amici interessati a scoprirne l'offerta, dalla cultura al cibo. E, in particolare, per coloro che arrivano in Cina per Jiangsu sarà un'eccellente destinazione di viaggio!\r\n\r\n\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Jiangsu: un paradiso turistico accanto al Canal Grande cinese","post_date":"2024-07-10T13:05:13+00:00","category":["estero","informazione-pr"],"category_name":["Estero","Informazione PR"],"post_tag":[]},"sort":[1720616713000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470973","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un riconoscimento annuale dedicato a imprese, assicurazioni, studi legali e professionali che si sono distinti per la specializzazione, l’innovazione e la leadership. Spencer & Carter ha ricevuto il  titolo di Eccellenza dell’anno nella categoria Insurance & Leadership, in occasione della quattordicesima edizione di Le Fonti Awards Italy.\r\n\r\n“Per essere un’eccellenza come broker indipendente internazionale - questa la motivazione ufficiale del riconoscimento consegnato a Spencer & Carter -. Per l’obiettivo di lavorare sempre nell'interesse esclusivo dei clienti. Per le soluzioni innovative e tailor made e per la competenza nell’analisi e gestione del rischio\". “Siamo entusiasti e fieri di aver ricevuto questo premio – commenta il ceo, Sandra Bianchini – . Questo risultato testimonia la nostra visione innovativa e il nostro costante impegno nel fornire servizi di altissima qualità, sempre attenti anche ai cambiamenti del mercato, legati ai rischi dei mutamenti geopolitici”. La cerimonia si è tenuta il 27 giugno scorso nella sede di Borsa Italiana ed è stata organizzata come sempre da Le Fonti Tv, emittente televisiva specializzata in economia e finanza.","post_title":"A Spencer & Carter il premio Eccellenza dell'anno delle Fonti Awards Italy","post_date":"2024-07-08T10:31:02+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1720434662000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470869","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Promo aggressiva per le tre crociere fluviali d'agosto che Avalon Waterways dedica al mercato italiano: su un numero limitato di cabine, non prevedono alcun supplemento singola per chi viaggia da solo. “Un'iniziativa studiata proprio per assecondare tutte le esigenze dei solo traveller – spiega la product manager European markets di Avalon, Barbara Baldini –. Riceviamo, infatti, ogni anno molte richieste da chi desidera godersi una crociera in una cabina uso singola. A questo target, rilevante e in linea con la nostra proposta, offriamo su un numero contingentato di cabine, per le partenze di agosto in lingua italiana, la possibilità di viaggiare senza alcun supplemento singola.”\r\n\r\nOltre alla Solo traveller, la programmazione croceristica di Avalon Waterways si arricchisce di un'ulteriore promozione dedicata invece a chi viaggia in due. Per la crociera Alla Scoperta del Reno, in partenza da Amsterdam il 3 agosto, il secondo passeggero di ogni suite Panorama doppia potrà godere di uno sconto del 50% sulla tariffa completa, inclusiva di mance e spese portuali. “In questo modo – conclude Barbara Baldini – andiamo incontro anche al nostro pubblico tradizionale: quello che viaggia in coppia, che festeggia un anniversario o un compleanno, che vuole godersi una fuga di relax tra il verde del Reno e le sue meravigliose città; ma anche a due amiche o due amici che vogliono fare questa esperienza insieme, magari come estensione di un soggiorno ad Amsterdam. Si tratta di un prodotto davvero trasversale”.","post_title":"Avalon Waterways: niente supplemento singola e una promo ad hoc per due ad agosto","post_date":"2024-07-05T10:41:49+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1720176109000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470812","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Il Ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso, in sinergia con San Lorenzo Spa e la sua controllata Bluegame Srl, hanno presentato un piano di investimenti per una cifra complessiva che supera i 91 milioni di euro per la realizzazione di un programma industriale nel settore della nautica italiana, che coinvolgerà anche i cantieri della Spezia.\r\n\r\n«Il progetto di sviluppo della nautica, con un investimento di 91 milioni di euro - commenta il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini - che coinvolgerà anche i cantieri spezzini, è una notizia accolta con entusiasmo dalla nostra città. Mi congratulo con Sanlorenzo Spa e la sua controllata Bluegame Srl per aver creduto in questo progetto, volto a innovare e valorizzare il settore, e con il Governo per il concreto sostegno a questo piano di investimenti.\r\n\r\nIl programma prevede lo sviluppo di tecnologie che ridurranno l’impatto ambientale, aumenteranno la capacità produttiva e creeranno nuovi posti di lavoro. Ancora una volta, una realtà leader della nautica nel nostro territorio si dimostra all'avanguardia, portando avanti progetti ecologici e tecnologici con benefici occupazionali ed economici, e promuovendo il prestigio della nostra città.\r\n\r\nLe aziende continuano a investire alla Spezia, e per questo l’Amministrazione si impegna sempre di più nel progetto del Miglio Blu, volto a creare una rete tra le imprese del settore, migliorare le infrastrutture e collegare le aziende con il Campus Universitario e la formazione professionale: un polo formativo che prepara ogni anno studenti pronti a entrare nel settore con corsi d’eccellenza unici in Italia».","post_title":"La Spezia, crescono investimenti nella nautica a favore del Progetto Miglio Blu","post_date":"2024-07-05T09:00:08+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1720170008000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470718","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'attesa è finita: come annunciato un paio di giorni fa, oggi 3 luglio, la Commissione europea ha ufficialmente approvato le nozze tra Ita Airways e Lufthansa. Il via libera all’operazione, come più volte previsto, prevede condizioni a tutela della concorrenza sull'aeroporto di Milano Linate, sulle rotte di corto raggio tra l’Italia e l’Europa centrale, e sulle rotte di lungo raggio tra Roma Fiumicino e il Nord America con l’apertura ai competitor.\r\nIl gruppo tedesco guidato da Carsten Spohr acquisirà quindi una quota del 41% della compagnia aerea italiana dal Tesoro, attraverso un aumento di capitale di 325 milioni di euro, per poi salire in una seconda fase - entro il 2033 - al 100% della newco, per un investimento totale di 829 milioni.\r\n\r\nVestager\r\n«Abbiamo valutato con molta attenzione» l’operazione, ha dichiarato Margrethe Vestager, Commissario europeo per la concorrenza. «Era necessario evitare che i passeggeri finissero per pagare di più o ritrovarsi con servizi di trasporto aereo minori e di qualità inferiore su determinate rotte in entrata e in uscita dall’Italia. Il pacchetto di rimedi proposto da Lufthansa e dal Mef risponde pienamente alle nostre preoccupazioni in materia di concorrenza garantendo che rimanga un livello sufficiente di pressione concorrenziale su tutte le rotte pertinenti».\r\nUna volta che le due parti avranno concretizzato i rimedi a garanzia della concorrenza - entro i prossimi 4 mesi -, ci sarà il closing dell'accordo con l’aumento di capitale, le modifiche statutarie, la nomina di un nuovo consiglio d'amministrazione (3 membri, incluso il presidente, spettano al Mef, 2 a Lufthansa che nominerà il ceo) e il via al piano di rilancio. Piano che porterà al cambio di alleanza per Ita - da SkyTeam a Star Alliance - e alla richiesta di ingresso degli italiani nella joint venture transatlantica A++ che vede in partnership Lufthansa con United Airlines ed Air Canada.\r\nSphor\r\n\"L'approvazione di Bruxelles è un'ottima notizia per Ita Airways e Lufthansa e soprattutto per tutti i passeggeri che volano da e per l'Italia. Siamo impazienti di dare presto il benvenuto a Ita Airways e ai suoi eccellenti dipendenti come nuovo membro della nostra famiglia di compagnie aeree. La decisione è anche un chiaro segnale per un traffico aereo forte in Europa, che può affermarsi con successo nella competizione globale.” dichiara Carsten Spohr, ceo del Gruppo Lufthansa.","post_title":"Ita-Lufthansa: l'attesa è finita, l'Ue ha ufficializzato il matrimonio","post_date":"2024-07-03T12:09:57+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1720008597000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470527","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Riaprirà il prossimo 19 luglio, dopo 18 mesi di ristrutturazione conservativa, il Relais & Châteaux umbro Borgo dei Conti Resort, situato a 20 chilometri da Perugia e a 15 dal lago Trasimeno. Il restyling dell'antica fortezza divenuta a metà del diciannovesimo secolo residenza nobiliare di proprietà del conte Lemmo Scotti, uno dei maggiori pittori umbri dell'800, porta in particolare la firma dello studio di architettura milanese Spagnulo & Partners.\r\n\r\nOggi Borgo dei Conti accoglie i propri ospiti in una vasta tenuta di 16 ettari all'interno della quale si trovano la villa, un tempo residenza nobiliare del conte, e una colonica novecentesca. I due edifici includono 40 camere e suite. Ma la proprietà comprende pure un parco secolare e due nuovi indirizzi gastronomici, il ristorante Cedri e l'osteria del Borgo, oltre a un bar e a una wine cellar. Un'infinity pool circondata da una natura rigogliosa invita inoltre gli ospiti a vivere durante tutto l'arco della giornata questo luogo fuori dal tempo, mentre per la cura del corpo e dello spirito la nuova spa promuove un approccio wellbeing e anti-age.\r\n\r\nForte caratteristica dell'ospitalità del Borgo dei Conti è anche il legame privilegiato con la storia pittorica umbra Rinascimentale: storia dalla quale hanno tratto ispirazione le scelte stilistiche della ristrutturazione. L'interior design, le texture, le cromie e i preziosi materiali utilizzati prendono infatti ispirazione della pittura del '400 e del '500, nel suo imprescindibile rapporto con la natura circostante. L'atmosfera racconta il territorio e nasce dall'unione dei riferimenti architettonici di antica memoria con una visione contemporanea per gli arredi. Alle maestranze locali è stato affidato il compito di reinterpretare la cultura materiale del territorio, creando elementi di design che utilizzano i materiali autoctoni, dal cotto etrusco di Montone alla fornace Sugaroni di Castel Viscardo, che caratterizzano le camere e tutti gli spazi comuni, fino ai tessuti di Giuditta Brozzetti, che impreziosiscono cuscini e testiere.\r\n\r\n“Dopo 18 mesi di intensi lavori, durante i quali abbiamo visto rinascere questo luogo attraverso ogni piccolo ma prezioso dettaglio, il 19 luglio sarà per noi tutti noi un momento di grandissima gioia, in cui daremo il più caloroso benvenuto agli ospiti - sottolinea il maître de maison, Antonello Buono -. Il risultato di questo viaggio, che è stato la riqualificazione e il riposizionamento del Borgo dei Conti, trova il proprio tratto distintivo nel grado di unicità che si è riusciti a raggiungere, attraverso un'attenta valorizzazione della proprietà, della destinazione e delle sua storia”. Borgo dei Conti è parte della collezione di strutture di proprietà e gestione diretta The Hospitality Experience (The), che include anche il Relais & Châteaux Londra Palace Venezia e il The Place di Firenze.\r\n\r\n[gallery ids=\"470533,470535,470536,470534,470537,470538\"]","post_title":"Dopo un'importante ristrutturazione riapre in Umbria il Relais & Châteaux Borgo dei Conti","post_date":"2024-07-01T12:55:56+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1719838556000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470489","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Prosegue l'espansione del progetto treni della Dolce vita griffati Arsenale. La società guidata da Paolo Barletta, fresca di una nuova iniezione di capitali da parte della holding Fidim, ha infatti ufficializzato l'accordo con l'Egypt National Railway. Oggetto del documento, la realizzazione del Guardian of the Nile, primo treno di lusso made in Italy in Egitto, all’interno degli stabilimenti italiani di Arsenale.  Si tratta del quarto progetto internazionale per le crociere di lusso su rotaia della compagnia tricolore, dopo gli annunci in Arabia Saudita, negli Emirati Arabi Uniti e in Uzbekistan.\r\n\r\nIl Guardian of the Nile dovrebbe debuttare nel 2027 e sarà composto da un massimo di 15 carrozze con 40 cabine divise in tre diverse categorie, deluxe, suite e honor suite, per una capacità totale di 80 passeggeri. Gli itinerari prevedranno scali da Luxor, il più grande museo all'aperto del mondo, ad Abu Simbel, patrimonio dell'umanità dell'Unesco, per esplorare le bellezze della valle del Nilo, che non sarà più accessibile solo via fiume, ma anche attraverso una crociera su rotaia.\r\n\r\n“Il segmento del turismo di lusso rappresenta una frontiera emergente per l'evoluzione del settore, includendo lo sviluppo di partnership strategiche come questa - sottolinea lo stesso ceo di Arsenale, Paolo Barletta -. Il piano Mattei e il supporto dell’Unione europea si configurano oggi come canali centrali per lo sviluppo di cultura, sostenibilità e progresso. Questo non può prescindere dal settore del turismo, che è oggi un asset per il nostro Paese. Sono felice che l’Egitto e l’Italia possano collaborare per portare un nuovo modello di turismo sostenibile destinato ad attirare nuovi flussi di viaggiatori provenienti da tutto il mondo e che vorranno visitare questa terra meravigliosa e ricca di storia a bordo dei nostri treni”.","post_title":"Arsenale e le ferrovie egiziane lanciano il Guardian of the Nile: la Dolce vita sul Nilo","post_date":"2024-07-01T11:39:19+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1719833959000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470498","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_452628\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Antonella Ferrari[/caption]\r\nSono stati 11 nel primo semestre dell’anno i viaggi organizzati appositamente per le agenzie, affiliate e di proprietà, del Network Gattinoni. Ne hanno beneficiato oltre 210 agenti, viaggiando in Italia, Europa, Medio e Lungo Raggio. Molteplici gli obiettivi: consentire agli agenti di conoscere le destinazioni che propongono, premiare le agenzie che performano meglio, stimolare le vendite su alcune destinazioni, rafforzare la partnership con tour operator DMC e compagnie aeree, partner di Gattinoni Travel.\r\nGli educational sono stati di diverse tipologie. Alcuni organizzati da Tour Operator e dedicati esclusivamente alle agenzie Gattinoni; spesso gli invitati sono stati indicati dagli operatori, per premiare il lavoro svolto o per stimolarlo conoscendo le opportunità commerciali dei punti vendita. I fam trip in collaborazione con i Tour Operator sono stati essenzialmente dedicati alle strutture per soggiorni balneari, a Rodi e Palma de Mallorca (Gruppo Alpitour), Cefalù e Paola (Italiana Vacanze), Porto Santo e Madeira (Futura), Cuba con Solo Cuba e il supporto di Air Europa, con l’eccezione del tour in Giordania (Quality Group),\r\n“Siamo molto contenti dei risultati. Ricominceremo da fine settembre con nuovi fam trip per agenzie che ci supportano per la vendita del prodotto interno - commenta Antonella Ferrari, direttore Network Gattinoni Group -. Le esperienze sul campo sono uno strumento insostituibile, e chi fa parte di un grande Network ha l’opportunità di accrescere il proprio bagaglio, professionale e umano. Ci piacerebbe farne sempre più, da un lato perché sono una modalità molto ingaggiante, dall’altro per poter premiare tutti i partner che credono nelle opportunità del Gruppo Gattinoni”.\r\nAltri viaggi sono stati creati ad hoc con la collaborazione di compagnie aeree e DMC che lavorano abitualmente con Travel Experience; gli invitati sono stati selezionati dal network fra chi ha avuto fiducia nel tailor made di Gattinoni. Destinazioni molto attraenti, a partire da New York con i due fam trip organizzati con Neos, Volatour, House of Kooser e New York & Co. Rio de Janeiro con Ita Airways e Del Bianco Travel Experience, Giordania con Royal Jordanian Airlines e Grantour.\r\nIn autunno continueranno i viaggi, dedicati alle agenzie che sfruttano al meglio tutte le potenzialità del network, compreso il prodotto interno (Dynamic, Selected, Travel Experience), a coloro che dedicano la giusta attenzione ai piani incentivanti studiati per le agenzie, alle campagne di marketing e alle opportunità legate alle varie promozioni realizzate dal gruppo.\r\n \r\n ","post_title":"Network Gattinoni: molto fruttuosi i viaggi organizzati per le agenzie affiliate","post_date":"2024-07-01T11:17:58+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1719832678000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti