30 July 2021

Attica: la Grecia vicina, attraente, interessante, accogliente

[ 0 ]

Athina Kolyva, in primo piano e Andriana Zarakeli vice sindaco Pireo

Atene è di certo una capitale attrattiva, ma non è da considerarsi “stand alone” anche se ha tanto da offrire. La regione che la circonda, l’Attica, è un altro interessante snodo turistico da visitare.
«Non siamo solo un punto di passaggio per gli arrivi e partenze, dato che il porto del Pireo collega la penisola con tutte le isole, ma una meta a se stante – spiega Athina Kolyva, responsabile del Directorate of Tourism della regione dell’Attica – una meta con una propria identità culturale e attrattiva che invito a vivere e scoprire tutto l’anno: un long weekend, non necessariamente durante la stagione estiva, potrebbe essere stupefacente e illuminante, dato lo splendido clima che ci premia tutto l’anno e quanto l’Attica ha da offrire».
Al di là dei ricordi storici, l’Attica, porta subito alla mente Atene, ma anche molto altro, partendo dal mare, passando per la vita notturna e il cibo, fino ai monasteri.

«E’ certo che non si possa parlare di Attica senza partire da Atene, dalla sua offerta turistica immensa, dall’Acropoli el Partenone, alla sua storia e cultura millenarie – prosegue  Kolyva – cui si affiancano, oggi, realizzazioni architettoniche ultra-moderne e un’offerta turistica di qualità. Atene è una destinazione che ci piace definire “multidimensionale” capace di declinarsi per soddisfare le esigenze di tanti segmenti di turisti e la sua forza, oltre alla ineccepibile ospitalità è data dalla posizione strategica, ottimamente collegata all’Italia grazie ai voli di Alitalia e di Aegean due compagnie che per facilitare i collegamenti hanno dato vita ad un accordo di code sharing molto vantaggioso per i passeggeri».
Se la vacanza assume una dimensione insulare poiché proprio dal porto del Pireo e da quello di Rafina, posto a est nella penisola, si parte per la galassia di isole, la costa e il litorale dell’Attica meritano una sosta per essere scoperti.
«Kythira e Antikythira, sono le isole più “lontane” collegate , all’estremità meridionale del Peloponneso. Poi Egina, Angistri, Poros, Salamina, Spetses e Hydra, mete ideali anche per escursioni in giornata – precisa Kolyva -. Se il mare resta protagonista dell’offerta ellenica, vi sono altri punti di forza nella regione. Abbiamo sviluppato tanti servizi sia per il turista da diporto che per quello d’affari. L’offerta di shopping, ampia e varia, è il prologo di un interessante ventaglio di possibilità legate all’ eno-gastronomia, in evoluzione costante con locali sempre più di livello, ma accoglienti e abbordabili, la vita notturna e la possibilità di vivere il mare dalle piccole crociere alla pesca, senza dimenticare il nostro passato storico culturale e, soprattutto, l’ospitalità innata della gente. E’ proprio quella che fa, con la propria presenza, la vera differenza a favore della Grecia, con un senso dell’ospitalità e dell’accoglienza davvero unici».

La regione offre accomodation di ogni livello, dal lusso ai bed and breakfast. «Atene è una città in grado di ospitare turismo di lusso, che si può declinare sul congressuale grazie alle numerose strutture ricettive – cocnlude Kolyva – e poi la gastronomia eccellente, i siti storici, i superbi musei, le chiese bizantine, persino le stazioni termali. A questo vanno aggiunte le isole del golfo di Saronico. La regione dell’Attica è adatta a tutti, giovani, famiglie e terza età»

MT

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti