23 January 2021

Anguilla, dopo uragano Irma e Covid-19 la resistenza spinge la rinascita

[ 0 ]

Sono passati 3 anni da quando Anguilla ha dovuto far fronte ai numerosi danni causati dall’uragano Irma. Oggi sul mondo intero si è abbattuto il Coronavirus, un uragano molto più subdolo e temuto di tutti gli altri. Nel 3° Anniversario dell’uragano Irma, il premier Dr. Ellis Lorenzo Webster, ha ricordato: «La resilienza e la determinazione degli anguilliani, messi a dura prova allora, durante questa pandemia di Covid-19, sono più che mai indispensabili. La forza degli anguilliani è quella di stare uniti con uno scopo comune: raggiungere obiettivi condivisi e mettere il paese al di sopra di noi stessi».

Il premier ha anche ribadito che grazie allo sforzo di tutti, Anguilla oggi è Covid-19 free; ha ricordato che è appena iniziata la riapertura graduale del settore turistico e sarà indispensabile fare affidamento su quei principi che hanno portato gli anguillani attraverso i disastri del passato: la fede, la condivisione e la solidarietà. Anche questa emergenza è gestita dal Governo per tutelare la salute della popolazione e dei turisti che sono ansiosi di tornare a rilassarsi sulle lunghe spiagge dell’isola dove il distanziamento sociale è la normalità.Anguilla è stata proclamata “Covid-19 free” dall’OMS e, per il quarto anno consecutivo, è la Top Island di Caraibi, Bermuda e Bahamas (Travel+Leisure 2020 World’s Best Awards).




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353873 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con un colpo a sorpresa eDreams manda a casa 70 dipendenti della sede milanese su 78. In pratica una chiusura. La decisione è arrivata tramite lettera ai dipendenti. Una lettera che non era nell'aria. eDreams ha motivato questa riduzione di personale con ragioni di mercato, in forte rallentamento e con «un'ormai strutturale diminuzione delle commissioni riconosciute dalle compagnie aeree». Viste queste difficoltà eDreams avrebbe deciso di esternalizzare l'attività di assistenza ai clienti.  Secondo quanto affermato da Danilo D'Agostino al Corriere.it: «Si tratta in stragrande maggioranza di donne tra 30 e 40 anni e anche per questo sarà inevitabile il coinvolgimento di comune e regione per attenuare il più possibile l'impatto sociale di questa decisione aziendale». L'aspetto più inquietante della vicenda è che in tutti i precedenti incontri non era mai stato fatto alcun cenno all'ipotesi di dichiarazione di esuberi. «La lettera di martedì è stata il classico fulmine a ciel sereno – spiega ancora D'Agostino - che colpisce lavoratori invisibili, dal momento che i loro servizi saranno svolti altrove da qualcun altro».  [post_title] => eDreams: 70 lavoratori a casa su 78 nella sede di Milano [post_date] => 2019-05-31T11:17:07+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => agenzie-online [1] => edreams [2] => esuberi [3] => licenziamenti [4] => topnews [5] => turismo-2 ) [post_tag_name] => Array ( [0] => agenzie online [1] => edreams [2] => esuberi [3] => licenziamenti [4] => Top News [5] => turismo ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559301427000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353745 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Federico Lucarelli legale di Fiavet nazionale e in rappresentanza dell'associazione degli adv ha partecipato all'audizione  dalla Commissione X della Camera dei deputati, in relazione al Disegno di legge C. 1698 “Delega al governo in materia di turismo”, promosso dal ministro del turismo Gian Marco Centinaio, per intervenire con Decreti delegati su aspetti nodali della normativa di settore, che rappresentando una risorsa chiave del Paese necessita della giusta attenzione e di un efficace rilancio. Fiavet ha evidenziato ai deputati l’importanza di due tematiche che rientrano nell’oggetto della delega. Da una parte la necessità, non più rinviabile, di adottare una riforma organica e completa delle professioni turistiche, tra cui la figura del direttore tecnico di agenzia di viaggi, essendo rimasta inattuata la previsione dell’art. 20 del Codice del Turismo del 2011, che ha lasciato un quadro normativo regionale datato e frammentario, oltre a causare una stasi degli esami di abilitazione dei nuovi direttori tecnici. Si rende quindi fondamentale l'emanazione della normativa che fissi i requisiti professionali uniformi a livello nazionale, previa intesa con la Conferenza permanente Stato–Regioni e provincie autonome Dall'altra l'improrogabile esigenza di mettere in atto concrete misure di contrasto a forme di abusivismo nel comparto dei viaggi organizzati, attraverso l’accoglimento dell’emendamento che chiede di potenziare e implementare il portale Infotrav, data base pubblico già esistente e che raccoglie tutte le agenzie di viaggio regolarmente abilitate ad esercitare sul territorio nazionale. Attraverso l’implementazione dello stesso, anche con i dati delle associazioni no-profit, che le regioni hanno abilitato a organizzare viaggi per i propri Associati, si verrebbe a creare un unico riferimento per tutti i soggetti legalmente operanti, ai quali si potrebbe assegnare un Codice identificativo nazionale (Cin), così come prevede lo stesso disegno di legge per il comparto ricettivo. Ciò consentirebbe alle Istituzioni e alle forze di polizia che vigilano e reprimono gli abusi nel settore di verificare, tramite i dati obbligatoriamente pubblicati dai soggetti operanti sui siti e-commerce, o dall’esame dei voucher e della documentazione consegnata alla clientela, l’esistenza del Cin. Uno strumento di grande deterrenza e di facile e immediato utilizzo per verifiche e controlli nei confronti di soggetti abusivi, che sottraggono ogni anno 800 milioni di fatturato al mercato agenziale. [post_title] => Fiavet in audizione al Parlamento. Obiettivi: riformare i direttori tecnici e l'abusivismo [post_date] => 2019-05-30T12:23:08+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559218988000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353534 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Raffles Hotels & Resorts annunicia l'apertura di due importanti nuovi hotel, Raffles Shenzhen e Raffles Maldive Meradhoo. Le strutture hanno aperto le proprie porte all'inizio di maggio ed è già possibile effettuare prenotazioni sul sito web del marchio: raffles.com. Un paradiso per i reali, le stelle del cinema, gli scrittori e gli artisti, gli hotel e i resort Raffles sono stati teatro di molti eventi culturali e aneddoti straordinari. «La collezione Raffles comprende ora 14 proprietà in 12 paesi, con una lista attentamente curata di indirizzi distinti nei principali mercati di tutto il mondo - ha dichiarato Chris Cahill, deputy ceo Accor - Con una storia lunga più di 130 anni, Raffles sta vivendo un momento di rinascita, con una pipeline di progetti robusta che vedrà il portfolio aggiungere altri 8-10 hotel nei prossimi anni». Il Raffles Shenzhen presenterà il massimo del lusso e del servizio su misura a Shenzhen con un totale di 168 camere spaziose e residence serviti direttamente dall’hotel. Nel sud dell'arcipelago delle Maldive, il  Raffles Maldives Meradho permette invece di evadere dalla vita di tutti i giorni in un posto lontano dal mondo. Circondato dalle acque cristalline dell'Oceano Indiano la struttura comprende 21 ville sulla spiaggia e 16 ville sull'acqua. Gli ospiti dopo un volo interno, vengono trasportati in motoscafo nell'oasi privata di Meradhoo, dove ricevono le attenzioni dei maggiordomi Raffles, insieme a un servizio esclusivo sulla spiaggia,  un club per bambini e chef privati.   [post_title] => Raffles Hotels: due nuove strutture in Cina e alle Maldive [post_date] => 2019-05-28T15:20:08+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559056808000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353261 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Vola con Gully ha debuttato a Genova in occasione di una serata dedicata alle agenzie di viaggio. In realtà l'operatore nasce nel 1991 come agenzia dettagliante, Il Tempo Ritrovato, e poi nel 2005 si trasforma in tour operator. Di recente l’operatore è stato acquisito da Sirius Ship Management (gruppo d’Amico, società di navigazione) con l’obiettivo di dare rilievo all’operatore, e quindi ampliare l’operativo e rafforzare la struttura commerciale con un marchio nuovo: Vola con Gully. «Nel 2014 l'operatore decise di staccarsi dall'agenzia e di proseguire con i programmi di punta - commenta Franco Travini prima titolare de Il Tempo Ritrovato e ora responsabile commerciale e sviluppo to per la Liguria di Vola con Gully – che includono le Antille Francesi, le Isole Cook e le Seychelles e che proponiamo ormai da diversi anni grazie allo spirito organizzativo che ha sempre contraddistinto tutto il team». In autunno saranno organizzati altri eventi, anche in collaborazione con Gattinoni, per far conoscere il marchio. L’operatore punta a rafforzare la programmazione mantenendo le tre destinazioni Antille Francesi, le Isole Cook e le Seychelles, allo scopo di essere identificati dalle agenzie per una consulenza e assistenza specifiche. «L'obiettivo è quello di mantenere lo stesso approccio - aggiunge Francesca Manzi, direttore generale Sirius Ship Management - puntando sempre su un servizio personalizzato. Perchèé i rapporti personali, in questo caso con le agenzie di viaggio, fanno la differenza». Il team molto affiatato de Il Tempo Ritrovato è stato confermato ed è stato aggiunto Piero Spina, proveniente da un'esperienza di 18 anni in Air France. [post_title] => Debutta il brand Vola con Gully e punta su Antille Francesi, Isole Cook e Seychelles [post_date] => 2019-05-27T10:53:31+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558954411000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353252 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una masseria polo di arte contemporanea su una collina che guarda a Matera, in Basilicata, tra infiniti campi di grano, lenticchie e un uliveto biologico. Rinata nel 2016 per mano dei fratelli baresi Fausta e Gianlorenzo Bolettieri, nel segno della buona accoglienza e della residenza per artisti, Fontana di Vite fu costruita nella seconda metà del 1700 in una delle tenute dei conti Gattini. A 7 chilometri dall’incanto delle chieste rupestri e dei Sassi d’argento di Matera, ha conosciuto il suo primo momento di celebrità nel 1975, quando il fotografo Beni Trutmann si trovò a passare tra queste colline al seguito di una Fiat 126 gialla. Lo svizzero fece qualche buono scatto. La Masseria apparve sulla pagina del mese di maggio del calendario Fiat di quell’anno in compagnia dei mulini olandesi e dei fari di Bretagna. Per Fontana di Vite, il progetto di recupero in chiave di ospitalità prende forma nel 2014 per volontà di mamma Annamaria Lorusso e papà Roberto Bolettieri.  La passione per l’arte contemporanea dei giovani proprietari della masseria fa nascere, nel 2018, il progetto Matera Artist Residency. Il suo scopo è fare dell’antica masseria lucana un hub culturale e un polo di arte contemporanea offrendo la possibilità, due volte l’anno, ad artisti da tutto il mondo, di alloggiare in masseria e lavorare nei grandi capannoni dove si essiccava il tabacco, con l’accordo di lasciare almeno un’opera d’arte al parco scultoreo della Masseria. Fontana di Vite ha 15 camere doppie di cui 1 suite e 1 junior suite distribuite tra il corpo principale e il fabbricato di “lamielle”, dotate di tv, minibar, aria condizionata, wifi e possibilità di letti aggiunti. La Masseria propone un ricco ventaglio di visite guidate a Matera e dintorni, lezioni di cucina, tour e noleggio biciclette e, in autunno, una partecipazione alla raccolta delle olive. I prezzi partono da € 80 per la camera doppia, in pernottamento con la prima colazione.   [post_title] => Masseria Fontana di Vite, come immergersi nella storia e scoprire Matera [post_date] => 2019-05-27T10:48:58+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558954138000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353235 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’isola di Djerba è un piccolo “paradiso mediterraneo” con le sue spiagge di sabbia fine, il mare dalle acque tiepide e dal clima mite, sia in estate che in inverno. In questi giorni, Djerba vive il ritmo del pellegrinaggio annuale della Ghriba che riunisce i fedeli di tutte le età provenienti da tutto il mondo per celebrare il Lag Ba’Omer, festa che si tiene 33 giorni dopo la Pasqua ebraica, in un’atmosfera festosa ed ecumenica. Situata nel villaggio ebraico di Hara Seghira (attualmente conosciuto come Er-Riadh), la Ghriba è la sinagoga più antica della Tunisia ed è il centro della vita ebraica dell’isola. Quest’anno il pellegrinaggio è stato eccezionale poiché è coinciso con il mese sacro del Ramadan. Le comunità ebraica e musulmana si sono riunite per uno scambio interreligioso che conferma la natura secolare della tolleranza religiosa e della coesistenza pacifica dell’isola di Djerba. Non è un’utopia o idealismo, ma una realtà concreta e immutabile. Quest’anno erano previsti circa 5000 partecipanti all’appuntamento religioso che si trasforma per alcuni in un pellegrinaggio commemorativo per ritrovare le proprie radici e conoscere le proprie origini. In questa occasione si è tenuto, nella mattinata di mercoledì 22 maggio 2019, un convegno internazionale sul tema “Le Bien Vivre Ensemble” (Il Buon Vivere Insieme) con la presenza di René Trabelsi, Ministro del Turismo e dell’Artigianato, e ulteriormente arricchito dagli interventi di Moshé Lewin, vice-presidente della Conferenza dei Rabbini europei, Dominique Jarrassé, specialista del patrimonio ebraico francese e storico dell’arte e la Signora Afef Mbarek, Professoressa all’Università di Manouba. [post_title] => Isola di Djerba, oltre 5 mila partecipanti al pellegrinaggio della Ghriba [post_date] => 2019-05-27T09:26:58+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558949218000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353217 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Qatar Airways promuove insieme al Qatar National Tourism Council (Qntc) “Summer in Qatar", l'iniziativa che offre uno sconto fino al 25% su tutti i voli per Doha da oltre 160 destinazioni internazionali, per viaggiare fino al 15 agosto. I passeggeri possono anche approfittare di un pacchetto stop-over unico, pensato per offrire ai viaggiatori che transitano dal Qatar l’opportunità di scoprire Doha, con soggiorni in hotel di lusso e visti di transito gratuiti. Chi arriva, parte o transita dall’aeroporto internazionale di Hamad può inoltre usufruire dello sconto del 25% su Al Maha Service, il servizio di assistenza personalizzato di Qatar Airways. «La stagione estiva di quest’anno metterà in risalto il Qatar quale destinazione dove vivere esperienze autentiche - ha commentato Akbar Al Baker, amministratore delegato del gruppo Qatar Airways e segretario generale del Qntc -. Dal suo inizio a giugno e fino a metà agosto, l’iniziativa “Summer in Qatar” permetterà ai visitatori di partecipare alle celebrazioni dei due Eid, i due momenti che scandiscono il periodo del Ramadan, che quest’anno aprono e chiudono la stagione. Contando sulla collaborazione tra aviazione, ospitalità e turismo, offriremo per tutta l’estate sconti sulle tratte aeree, pacchetti di viaggio a tariffe promozionali ed eccezionali esperienze anche in aeroporto. Dalle escursioni culturali fino alle attività per tutta la famiglia, chiunque in Qatar troverà qualcosa che faccia al caso suo».   [post_title] => Qatar Airways promuove la "Summer in Qatar" con l'ente del turismo [post_date] => 2019-05-24T13:29:23+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558704563000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353143 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => KiboTours presenta KI-Events, novità che nasce dalla voglia di vivere in prima persona i grandi eventi mondiali. Incontri sportivi, concerti, pellegrinaggi e sogni da realizzare, inseriti in viaggi con il supporto e l’organizzazione di KiboTours step by step. Un nuovo modo di vedere il mondo, con una sorta di viaggio a tema nel quale il focus risiede in un evento o in una particolare esperienza, da condividere con chi ha il medesimo desiderio. Tra le proposte KI-Events per il 2019 troviamo i voli per la finale di Champions League nel mese di  giugno a Madrid, i viaggi per assistere ai mondiali di rugby in Giappone a settembre, le trasferte per il Motomondiale in Thailandia ad ottobre, un pellegrinaggio nella suggestiva Terra Santa in novembre e la Maratona di Valencia a dicembre. Tante storie, tante emozioni da vivere e condividere. KI-Events nasce come spin-off di KiboTours, utilizzandone esperienza e conoscenza del territorio, e si propone come idea di viaggio personale o per piccoli gruppi, da costruire intorno all’obiettivo condiviso. «La mission – spiega Roberto Narzisi, managing director di KiboTours - è quella di essere trasversale alle destinazioni ed alle singole attività. Non ci specializziamo su nicchie, ma programmiamo alcuni tra i più importanti eventi dell’anno. Ed altri naturalmente li creiamo ad hoc. Grande importanza è riservata all’organizzazione del programma. “Tutti gli eventi prevedono un accompagnatore dall’Italia o presente sul posto  con assistenza e possibilità di personalizzazioni, come ad esempio la maglietta dell’azienda per una maratona, il poggiatesta personalizzato sui voli charter e attenzioni speciali». E KI-Events non si rivolge solo ai singoli ma anche alle agenzie di viaggio che il t.o. può supportare nel creare gruppi e gruppetti sulle singole operazioni, alle aziende che vogliono creare viaggi incentive legati ad eventi particolari. [post_title] => KiboTours lancia KI-Events per vivere i grandi eventi mondiali [post_date] => 2019-05-24T11:19:06+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558696746000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353108 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Kalimera punta sull’offerta «su misura» per proporre la sua vera Grecia. Il marchio nasce con Alexandra Grinis (nella foto) nel 2015 sotto Liberi Tutti. Nel 2017, Alexandra si trasferisce a Lugano dove fonda la Kerasi sagl e lo porta con sé. In due anni di attività, il tour operator specializzato per la Grecia raggiunge un fatturato di oltre 2,5 milioni di euro e prevede di chiudere il 2019 con una crescita del +15%. Il segreto del suo successo sta nella forte personalizzazione dell’offerta al cliente. Il viaggiatore non cerca più la vacanza di 7/14 giorni in pacchetto con giorno di partenza fisso e molti optano per soluzioni alternative al villaggio. Cresce la richiesta di isole diverse dalle solite, meno conosciute, e di soggiorni in periodi non di alta stagionalità. «Il mio mestiere è una tradizione di famiglia. Amo la Grecia che per me è una seconda patria. E’ grazie alla profonda e diretta conoscenza del prodotto che siamo in grado di soddisfare le varie aspettative e i desideri dei viaggiatori» racconta orgogliosa Alexandra Grinis. A premiare il to è inoltre lo stretto rapporto di consulenza e continua assistenza  esistente con le agenzie di viaggio. [post_title] => La vera Grecia di Kalimera è «su misura» [post_date] => 2019-05-24T10:04:03+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558692243000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti