29 January 2023

Terme Chianciano rilancia il Parco Acqua Santa, una nuova veste, eventi e visite guidate

[ 0 ]

Terme di Chianciano rilancia il Parco Acqua Santa con una nuova veste, o meglio, una veste aggiuntiva.

Non solo il luogo dove si va a “passare le acque”, ma un luogo da poter visitare: sulla spinta del nuovo assetto turistico del Comune di Chianciano, l’obiettivo è valorizzare il Parco anche in ottica artistico-culturale e architettonica, inserendo la possibilità di Visita Tematica, effettuabile sia in autonomia che guidata.

La visita tematica in autonomia potrà essere fatta gratuitamente in tutti i giorni di apertura, grazie alla distribuzione di mappe esplicative, piene di curiosità e di informazioni, che guideranno il turista e il visitatore tra le vie fiorite e alberate del parco e gli edifici storici.

La visita guidata sarà prevista invece sempre alla domenica mattina a partire dalle 10.30, ed avrà un costo che non è relativo alla guida, ma al fatto che la visita sarà abbinata ad un aperitivo finale (€ 10,00), o anche al brunch domenicale (€ 19,00).

«Grazie ad una intensa attività di recall, ovvero di marketing “affezionato” ai nostri clienti estivi – commenta in una nota la direzione delle Terme di Chianciano –  e grazie alla collaborazione con gli alberghi del territorio, abbiamo potuto individuare un periodo più “caldo” nel quale concentrare le principali attività di intrattenimento dei clienti. Da questo punto di vista sarà importante utilizzare questa traccia di programma sin dalla prossima primavera, per dar vita ad una promozione da effettuare insieme agli hotel con azioni mirate, che convoglino a Chianciano Terme il maggior numero di prenotazioni possibili su questo segmento per il 2023. La tregua del Covid ci permetterà nel 2023 di riprendere i tour nelle regioni più sensibili, con i nostri medici, per raccontare sia i benefici che i divertimenti che possiamo garantire in vacanza a Chianciano Terme e in particolar modo alle Terme di Chianciano”.

Per l’estate 2022 in programma un calendario straordinario di attività nel parco termale Acqua Santa, in partenza dal 4 luglio, con musica dal vivo. Dal 4 luglio (in contemporanea con l’apertura della Fonte Fucoli) dal lunedì al venerdì, risveglio muscolare e ginnastica dolce la mattina dalle 8 alle 9, in collaborazione con Body Zone;  nel pomeriggio, tutti i giorni si balla all’aperto con le più note orchestre della zona dalle 16,30 alle 18,30. Tornano le conferenze mediche “A tu per tu con medico termale” ogni giovedì dalle 10,30 alle 11,30 e torna il Premio Fedeltà il mercoledì pomeriggio per gli ospiti fedeli alla vacanza di cura, che tornano più spesso a trovarci.

In calendario anche quest’anno le degustazioni di prodotti tipici il giovedì pomeriggio, mentre ogni lunedì e mercoledì pomeriggio si gioca a scacchi nel Parco in collaborazione con Mens Sana Scacchi e verrà organizzato un corso di pittura in collaborazione con Maria Rita Giurlani “Marigi”.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438116 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Slovenia rilancia la promozione sul mercato italiano per il 2023, per una diffusione della propria offerta turistica ancora più capillare, attraverso una serie di appuntamenti in tutta Italia, volti a consolidare i rapporti con gli operatori e a crearne di nuovi. Proprio il nostro paese nel 2022 si è posizionato al secondo posto per numero di arrivi in Slovenia, con un totale di 434.000 visitatori, pari all'11% del totale degli arrivi internazionali per circa 920.000 pernottamenti complessivi. La Germania si conferma primo mercato, con il 19% degli arrivi esteri, seguita da Austria e Paesi Bassi. Focus quindi su hospitality, ma anche su benessere e outdoor, fiori all’occhiello di una destinazione che ha saputo fare della sostenibilità il proprio marchio di fabbrica senza però rinunciare al luxury e all’innovazione. Nei mesi di febbraio e marzo l’Ente per il Turismo organizzerà 3 workshop: a Venezia (2 febbraio), Bologna (23 febbraio) e Roma (14 marzo) rivolti ad agenzie di viaggio e operatori. Evento principe di questo inizio anno sarà sicuramente, poi, la Bit di Milano, dove l'ente parteciperà con cinque co-espositori: Terme Čatež,  Jeruzalem Slovenia, Rimske terme, Alpinia Hotels - Lago di Bohinj e  Atlantida Boutique hotel. A marzo, invece, sarà la volta della Bmt di Napoli (16-18 marzo). Mentre l’evento più atteso dell’anno per gli operatori dell’incoming sloveno è lo Slovenian Incoming Workshop - SIW (8-12 maggio), in cui come ogni anno l’intera industria turistica del paese si presenterà a tutto il mondo del turismo internazionale. “L’Italia è un mercato chiave per il turismo in Slovenia – precisa il direttore dell'Ente Sloveno per il Turismo in Italia, Aljoša Ota - per noi è indispensabile collaborare con gli operatori italiani, perché siano sempre ricettivi e al corrente di quanto il nostro Paese è in grado di offrire. Non c’è modo migliore di fare rete se non attraverso un rapporto one-to-one, in presenza: in questo gli eventi trade costituiscono un’ottima occasione.” [post_title] => La Slovenia marca stretta l'Italia: dalla Bit ai workshop di formazione al trade [post_date] => 2023-01-27T15:04:04+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674831844000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438091 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Prosegue il percorso del rafforzamento della rete sales di Glamour Tour Operator che, dopo l'approdo del nuovo direttore commerciale Emiliano Grondona nei primissimi giorni dell'anno, aggiunge oggi tre ulteriori new entry nel team: Alessio Perazzoli coprirà Emilia-Romagna, Marche e Umbria, Leonardo Camatti si occuperà di Toscana, Milano e provincia, nonché Svizzera, mentre Gaetano Caminita sarà responsabile delle vendite per le aree della Sicilia e Calabria. Alessio, Leonardo e Gaetano affiancheranno dunque la forza vendite di Glamour To guidata da Simone Prinari. Luca Buonpensiere“Abbiamo inserito nel team tre nuove interessanti risorse perché, grazie alla loro energia, esperienza e professionalità, siamo sicuri di raggiungere altri importanti obiettivi - sottolinea il titolare del to, Luca Buonpensiere -. La presenza così capillare sul territorio di una rete vendite ci consente una maggiore crescita e il posizionamento e consolidamento del nostro prodotto in maniera più ampia. Con un’evoluzione costante del mercato dei viaggi, diventa di cruciale importanza saper creare una solida rete di distribuzione per proteggere, sviluppare e rafforzare il nostro brand". Con uno staff arrivato ormai a 53 unità, l’ampliamento dell’offerta su Sud America e Africa e il rafforzamento del segmento crociere, Glamour raggiunge gran parte degli obiettivi che si era prefissato. Una delle novità di quest’anno sarà invece il nuovo tour con accompagnatore dall’Italia. [post_title] => Alessio Perazzoli, Leonardo Camatti e Gaetano Caminita new entry sales per Glamour [post_date] => 2023-01-27T12:05:57+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674821157000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438054 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Futura Vacanze inaugura la stagione estiva con una serie di eventi dedicati alle agenzie di viaggio. «A tu per tu è il nome della nostra campagna, che vuole rappresentare un rilancio diretto a contatto con le persone - spiega il direttore vendite, Francesco Maio - Iniziamo da Milano, dove sono presenti circa 80 adv, e proseguiremo poi in tutto il Nord Italia (Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto), per spostarci quindi a marzo nelle regioni del Centro-Sud. Nel frattempo, a gennaio, sono partiti anche diversi educational». Fra le novità, l’uscita dei nuovi cataloghi: tre cartacei (Mare Italia, Club e Club Estero), a cui se ne aggiungono altrettanti online (Neve, Benessere, Monti Estivi), più un ulteriore in arrivo. Da segnalare pure la new entry del sardo Cala Fiorita, che va a potenziare il prodotto Italia. «Contiamo su una rete di 3.500 agenzie con cui lavoriamo in maniera meritocratica e per cluster, tramite undici venditori attivi in tutta Italia e quattro in telemarketing, che vanno a coprire ogni regione - aggiunge Maio –. Grazie ai molti feedback positivi beneficiamo di un ottimo trend di advance booking e di una buona percentuale di repeater». E la pandemia ha in qualche modo accelerato il processo di crescita di Futura. «Oggi è un dato di fatto che stiamo entrando sempre più nel novero dei maggiori player italiani del tour operating per fatturato, numero di prodotti e viaggiatori – sottolinea il direttore commerciale trade, Belinda Coccia –. Da una criticità come la pandemia abbiamo colto un’opportunità: le agenzie avevano bisogno di prodotti, di rassicurazioni… Abbiamo avvicinato non soltanto il cliente del mare Italia, ma anche chi era abituato ai viaggi all’estero e si è ritrovato a riscoprire il nostro Paese». I costi per l’adeguamento delle strutture ai decreti sull’emergenza sanitaria e i rincari energetici del 2022 sembra non abbiano insomma rallentato il cammino della compagnia, anche se sono andati un po’ a discapito delle marginalità. Le cifre dicono infatti che nel 2022 il to ha trasportato 150 mila passeggeri, ma soprattutto che il suo fatturato è cresciuto del 40% rispetto ai 53 milioni di euro del 2019. E per il futuro l’operatore capitolino conta di migliorare ulteriormente, anche tramite il contributo del prodotto estero, che si punta a portare al 30% del giro d’affari complessivo sfruttando la qualità dell’offerta Egitto e del combinato su Madeira. [post_title] => Coccia, Futura Vacanze: siamo tra i top player del settore [post_date] => 2023-01-27T09:36:20+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674812180000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438018 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => American Airlines ha centrato un utile netto di 127 milioni di dollari nel 2022: si tratta del primo profitto annuale per il vettore dal 2019, come ha sottolineato il ceo Robert Isom. Sulla base delle stime dei costi e dell'andamento della domanda, American prevede ora una capacità superiore dell'8%-10% rispetto al primo trimestre del 2022 e stima di raggiungere il pareggio degli utili per azione. "Nell'ultimo anno il team di American ha prodotto risultati eccezionali - ha osservato Isom -. Ci siamo impegnati a gestire operazioni affidabile e a tornare alla redditività -. Siamo orgogliosi di aver guidato il settore nelle performance operative durante le vacanze, producendo ricavi record per l’intero anno e per il quarto trimestre, con il risultato di un terzo utile trimestrale consecutivo e un utile per l’intero anno. Mentre rivolgiamo la nostra attenzione al 2023, continueremo a dare priorità all’affidabilità, alla redditività e alla riduzione del debito”. Proprio nell'ultimo trimestre 2022 la compagnia ha totalizzato ricavi per 13,2 miliardi di dollari, in aumento del 16,6% rispetto allo stesso periodo del 2019 nonché il più alto fatturato del quarto trimestre nella storia di American, trainato dalla continua ripresa della domanda. Il fatturato record è stato raggiunto operando con una capacità inferiore del 6,1% rispetto allo stesso periodo del 2019. L'utile netto del trimestre è stato di 803 milioni di dollari. Sulla base delle tendenze della domanda e delle attuali previsioni sui prezzi del carburante, la compagnia prevede che gli utili rettificati per azione del primo trimestre 2023 saranno approssimativamente in pareggio, mentre per l'intero 2023 saranno compresi tra 2,50 e 3,50 dollari. [post_title] => American Airlines centra il primo utile annuale dal 2019, dopo un quarto trimestre record [post_date] => 2023-01-27T09:29:11+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674811751000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438050 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si conferma la ripresa turistica della Capitale: oltre ai dati confortanti, presentati nel corso dell'Albergatore Day manifestazione organizzata da Federalberghi Roma, emergono anche nuovi investimenti per lo sviluppo turistico che segnano il ritorno dell'appeal del brand della città. I capitali impiegati in operazioni immobiliari hospitality in Italia nel 2022 sono stati 1,29 miliardi di euro (un rallentamento deciso nell'ultimo trimestre dell'anno ha impedito di raggiungere i livelli del 2021, ndr), ma oltre il 20% di questi si è concentrato a Roma secondo World Capital Group. E lo scenario real estate nella Città eterna sembra crescere sempre di più. Tra le novità più importanti, spicca in particolare la riapertura del Grand Hotel de la Minerve con il restyling curato da Orient Express: "L'inaugurazione è prevista per il 2024, sperando di non rallentare troppo per la burocrazia - ha spiegato Gilda Cotzias di Real Estate & Construction Arsenale Group -. Siamo molto orgogliosi di rilanciare e di dare luce a una struttura storica e rappresentativa. Stiamo notando che la richiesta luxury da parte dei brand è altissima; confermiamo inoltre che Roma è oggi il mercato più interessante nel segmento lusso". Un'ulteriore testimonianza della ripresa della destinazione è rappresentata da quello che sarà il primo Nobu Hotel in Italia: "Da anni ci avevano chiesto il rilancio di via Veneto e vorremmo vederla di nuovo vivace. Abbiamo pensato che il brand ideale fosse Nobu, perché servivano novità importanti come il nostro 5 stelle lusso lifestyle - ha aggiunto il proprietario del Nobu Hotel Roma & Nobu Restaurant Roma, Carlo Acampora -. Apriremo nella fase finale del 2023 e siamo certi che il mercato sia in espansione". Hilton con il nuovo Roma La Lama punta invece sul quartiere Eur offrendo oltre 400 camere: "Dopo alcuni rallentamenti inaugureremo l'hotel prima dell'estate 2023 - ha concluso il cluster general manager Hilton, Paolo Bellè -. Abbiamo puntato sull'Eur per creare una destinazione all'interno di Roma dalle grandi potenzialità". Infine, dai dati del turismo incoming secondo le rilevazioni ufficiali finali dell’Ente bilaterale turismo del Lazio (Ebtl) nel 2022 gli arrivi complessivi negli esercizi alberghieri e nelle Rta (residence) di Roma Capitale sono stati 9.666.238 con un incremento di +245,22% sul 2021 (e un recupero del 74,15% sul 2019). Le presenze complessive sono state 21.552.631 con una crescita del +291,47% (e un recupero del 70,24% sul 2019). [post_title] => Albergatore Day: Roma al centro degli investimenti del segmento lusso [post_date] => 2023-01-27T09:26:29+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674811589000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438004 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Stéphane Valeri è il nuovo presidente esecutivo della Société des Bains de Mer. Succede a Jean-Luc Biamonti. Laureatosi alla Escp business school nel 1986, Valeri ha presieduto il Consiglio nazionale del Principato dal 2003 al 2010 e successivamente dal 2018 al 2022. Nominato dal principe sovrano alla carica di consigliere del governo-ministro degli Affari sociali e della salute dal 2010 al 2017, ha guidato la riforma delle pensioni del settore privato e ha istituito il telelavoro. Dal 2003, nell’ambito di queste funzioni, ha anche potuto seguire regolarmente l’evoluzione della Société des Bains de Mer. Commendatore dell’ordine di San Carlo (massima onorificenza monegasca), ufficiale della Legion d’Onore, Valeri ha fondato e diretto tra il 1987 e il 2003 un importante gruppo di comunicazione del Principato, prima di intraprendere la carriera pubblica al servizio dello Stato. In data 23 settembre 2022 è stato eletto consigliere della Sbm per cooptazione del consiglio di amministrazione, con nomina ratificata dagli azionisti tramite votazione nel corso dell’assemblea ordinaria dello scorso 2 dicembre. “Assumo con orgoglio il mio nuovo incarico all’interno di questa grande realtà, a cui io e la mia famiglia siamo molto legati da diverse generazioni - dichiara lo stesso Valeri ., Grazie all’operato del mio predecessore, Jean-Luc Biamonti, al quale desidero rendere omaggio, la Société des Bains de Mer si trova oggi in una buonissima situazione economica e finanziaria. Ringrazio il consiglio di amministrazione per la fiducia. Conscio dell’importanza del compito che mi attende, m’impegnerò al massimo per continuare a far prosperare e risplendere quest’azienda, che è il vanto imprenditoriale del Principato".   [post_title] => Stéphane Valeri nuovo presidente esecutivo della Société des Bains de Mer [post_date] => 2023-01-26T12:37:17+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674736637000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437995 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aruba attraversa uno dei periodi dell'anno più speciali con un mese intero di festeggiamenti in occasione del carnevale. Fino al prossimo 22 febbraio, l'isola delle Antille Olandesi propone un calendario di parate spettacolari, competizioni musicali e feste di strada che rendono la "One Happy Island", ancora più allegra e spensierata. Tra gli eventi imperdibili di questa 69esima edizione del carnevale ci sono sicuramente due parate notturne: The Torch Parade e la Lighting Parade, una stravagante parata notturna di costumi luminosi organizzata dal Tivoli Club sin dal 1981. L’Elezione della Regina e della Signora del Carnevale, un momento importante soprattutto per il valore che viene riconosciuto a queste due figure particolarmente importanti non soltanto per i loro costumi ma anche e soprattutto per l’impegno, il cuore e la passione che hanno dedicato all’organizzazione dei festeggiamenti. E ancora, il Jouvert Morning, localmente conosciuto come il “pigiama party”: nessun costume, nessun carro allegorico ma solo una festa informale e itinerante a cui tutti possono partecipare. La musica dai carri e le bande musicali percorrono le strade dando vita a una sala da ballo a cielo aperto a cui tutti sono invitati per festeggiare insieme fino al sorgere del sole. Infine. le due sfilate più sentite e partecipate dalla popolazione locale sono la Grand Carnival Parade a San Nicolas e il finale con la Grand Carnival Parade che si svolge nella capitale Oranjestad. Il Carnevale di Aruba si conclude ufficialmente alla vigilia del Mercoledì delle Ceneri con il rogo del "Re Momo". Il falò del re Momo, un’effigie a grandezza naturale, segna la fine della stagione del Carnevale di Aruba il martedì grasso, il giorno prima del mercoledì delle ceneri.  [post_title] => Aruba celebra il carnevale con un mese di eventi e spettacoli [post_date] => 2023-01-26T11:45:53+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674733553000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437919 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Presto il gruppo Nicolaus metterà abbondantemente alle spalle l’obiettivo del bilancio a nove cifre, da sempre spartiacque psicologico per le aziende del settore con ambizioni. Il piano industriale dell’operatore pugliese parla infatti di una previsione di crescita del 25% circa. Ben oltre quindi quei 98 milioni di euro dichiarati per il 2022 in occasione del Ttg dello scorso fine ottobre, di cui manca però ancora l’ufficializzazione (la chiusura di bilancio arriverà a breve e potrebbe anche riservare alcune sorprese in meglio, ndr). In linea con una strategia di espansione dell’offerta ricettiva diretta iniziata ormai da tempo, "nei nostri progetti il grosso del fatturato lo dovrebbe dunque portare la compagnia alberghiera con i brand Nicolaus Club e Valtur – spiega il direttore prodotto, Gaetano Stea -. Da Turchese e Raro ci aspettiamo invece il completamento di gamma, rispettivamente con prodotti value for money e upscale". Il 2022 è stato senz’altro l’anno di Valtur, con il rilancio della programmazione lungo raggio nella declinazione Escape e soprattutto con il debutto della linea Italian Lifestyle Collection, a seguito dell’inaugurazione del Valtur Cervinia Cristallo Ski Resort: «Un vero gioiello – prosegue Stea -: una scommessa difficile, ma che possiamo già considerare vinta, visto che durante le vacanze natalizie ha sfiorato il 90% di occupazione con ospiti provenienti da 49 nazionalità differenti. E non finisce qui: non vogliamo svelare troppo, ma posso già dire che il prossimo appuntamento con l’Italian Lifestyle Collection è per la primavera 2024, con una nuova, iconica destinazione mare». [post_title] => Stea, Nicolaus: nel 2023 cresceremo di un ulteriore 25% [post_date] => 2023-01-25T11:48:46+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674647326000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437911 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_437915" align="alignleft" width="300"] Lublino[/caption] La Polonia rilancia la scommessa sul mercato Italia per il 2023 con più collegamenti aerei, numerose novità e una ancor più presente attività di formazione al trade. Obiettivo: consolidare i risultati 2019, quando si erano registrati arrivi per oltre 600.000 italiani. “La Polonia è una meta moderna e dinamica, molto apprezzata dagli italiani, che prediligono fra tutto le nostre città d’arte (Cracovia, Varsavia, Danzica e Breslavia fra tutte) – afferma Barbara Minczewa, direttrice dell’Ente nazionale polacco per il turismo in Italia - ma la promozione della destinazione per il 2023 sarà incentrata su una Polonia meno nota, una terra che attrae per il ricco patrimonio storico-culturale ma che deve oggi rivelare al grande pubblico la sua bellezza naturalistica, la biodiversità, le possibilità legate all’outdoor e la squisita offerta gastronomica”. Nei primi 10 mesi del 2022, il numero di pernottamenti dei visitatori italiani non ha ancora raggiunto i dati dello stesso periodo del 2019 (anche se si attestano al 60%), ma con un aumento del +90% se si guarda al 2021. “Sono dati al momento ancora parziali, ma che ci mostrano un trend in crescita, non solo per quanto riguarda il turismo dall’Italia, ma in generale per i flussi provenienti dall’Unione europea”. In calendario incontri di formazione online e fam trip, così da dare ad agenti e operatori l’occasione di approfondire la propria conoscenza sulla destinazione, ma anche la partecipazione a fiere ed eventi insieme ai dmc polacchi. Sul fronte dei collegamenti spiccano i due nuovi per Lublino, città accademica e importante punto di unione fra l’Europa occidentale e quella orientale e, in secondo luogo, il grande ritorno del volo diretto Roma-Danzica. “La nostra forza sta nei numerosi collegamenti aerei che permettono a molti italiani di raggiungere il nostro paese in ogni stagione dell’anno grazie a operativi che consentono di organizzare long weekend oppure di approfittare dei ponti di primavera, per una breve vacanza o, ancora, del periodo delle festività natalizie, quando si svolgono i mercatini di Natale”.   [post_title] => La Polonia scommette sulle mete meno note. Più voli e tanta formazione al trade [post_date] => 2023-01-25T11:11:30+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674645090000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "terme chianciano rilancia parco acqua santa nuova veste eventi visite guidate" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":102,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":2042,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438116","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Slovenia rilancia la promozione sul mercato italiano per il 2023, per una diffusione della propria offerta turistica ancora più capillare, attraverso una serie di appuntamenti in tutta Italia, volti a consolidare i rapporti con gli operatori e a crearne di nuovi. Proprio il nostro paese nel 2022 si è posizionato al secondo posto per numero di arrivi in Slovenia, con un totale di 434.000 visitatori, pari all'11% del totale degli arrivi internazionali per circa 920.000 pernottamenti complessivi. La Germania si conferma primo mercato, con il 19% degli arrivi esteri, seguita da Austria e Paesi Bassi.\r\n\r\nFocus quindi su hospitality, ma anche su benessere e outdoor, fiori all’occhiello di una destinazione che ha saputo fare della sostenibilità il proprio marchio di fabbrica senza però rinunciare al luxury e all’innovazione. Nei mesi di febbraio e marzo l’Ente per il Turismo organizzerà 3 workshop: a Venezia (2 febbraio), Bologna (23 febbraio) e Roma (14 marzo) rivolti ad agenzie di viaggio e operatori. Evento principe di questo inizio anno sarà sicuramente, poi, la Bit di Milano, dove l'ente parteciperà con cinque co-espositori: Terme Čatež,  Jeruzalem Slovenia, Rimske terme, Alpinia Hotels - Lago di Bohinj e  Atlantida Boutique hotel.\r\n\r\nA marzo, invece, sarà la volta della Bmt di Napoli (16-18 marzo). Mentre l’evento più atteso dell’anno per gli operatori dell’incoming sloveno è lo Slovenian Incoming Workshop - SIW (8-12 maggio), in cui come ogni anno l’intera industria turistica del paese si presenterà a tutto il mondo del turismo internazionale.\r\n\r\n“L’Italia è un mercato chiave per il turismo in Slovenia – precisa il direttore dell'Ente Sloveno per il Turismo in Italia, Aljoša Ota - per noi è indispensabile collaborare con gli operatori italiani, perché siano sempre ricettivi e al corrente di quanto il nostro Paese è in grado di offrire. Non c’è modo migliore di fare rete se non attraverso un rapporto one-to-one, in presenza: in questo gli eventi trade costituiscono un’ottima occasione.”","post_title":"La Slovenia marca stretta l'Italia: dalla Bit ai workshop di formazione al trade","post_date":"2023-01-27T15:04:04+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1674831844000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438091","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Prosegue il percorso del rafforzamento della rete sales di Glamour Tour Operator che, dopo l'approdo del nuovo direttore commerciale Emiliano Grondona nei primissimi giorni dell'anno, aggiunge oggi tre ulteriori new entry nel team: Alessio Perazzoli coprirà Emilia-Romagna, Marche e Umbria, Leonardo Camatti si occuperà di Toscana, Milano e provincia, nonché Svizzera, mentre Gaetano Caminita sarà responsabile delle vendite per le aree della Sicilia e Calabria. Alessio, Leonardo e Gaetano affiancheranno dunque la forza vendite di Glamour To guidata da Simone Prinari.\r\n\r\nLuca Buonpensiere“Abbiamo inserito nel team tre nuove interessanti risorse perché, grazie alla loro energia, esperienza e professionalità, siamo sicuri di raggiungere altri importanti obiettivi - sottolinea il titolare del to, Luca Buonpensiere -. La presenza così capillare sul territorio di una rete vendite ci consente una maggiore crescita e il posizionamento e consolidamento del nostro prodotto in maniera più ampia. Con un’evoluzione costante del mercato dei viaggi, diventa di cruciale importanza saper creare una solida rete di distribuzione per proteggere, sviluppare e rafforzare il nostro brand\".\r\n\r\nCon uno staff arrivato ormai a 53 unità, l’ampliamento dell’offerta su Sud America e Africa e il rafforzamento del segmento crociere, Glamour raggiunge gran parte degli obiettivi che si era prefissato. Una delle novità di quest’anno sarà invece il nuovo tour con accompagnatore dall’Italia.","post_title":"Alessio Perazzoli, Leonardo Camatti e Gaetano Caminita new entry sales per Glamour","post_date":"2023-01-27T12:05:57+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1674821157000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438054","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Futura Vacanze inaugura la stagione estiva con una serie di eventi dedicati alle agenzie di viaggio. «A tu per tu è il nome della nostra campagna, che vuole rappresentare un rilancio diretto a contatto con le persone - spiega il direttore vendite, Francesco Maio - Iniziamo da Milano, dove sono presenti circa 80 adv, e proseguiremo poi in tutto il Nord Italia (Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto), per spostarci quindi a marzo nelle regioni del Centro-Sud. Nel frattempo, a gennaio, sono partiti anche diversi educational».\r\n\r\nFra le novità, l’uscita dei nuovi cataloghi: tre cartacei (Mare Italia, Club e Club Estero), a cui se ne aggiungono altrettanti online (Neve, Benessere, Monti Estivi), più un ulteriore in arrivo. Da segnalare pure la new entry del sardo Cala Fiorita, che va a potenziare il prodotto Italia.\r\n\r\n«Contiamo su una rete di 3.500 agenzie con cui lavoriamo in maniera meritocratica e per cluster, tramite undici venditori attivi in tutta Italia e quattro in telemarketing, che vanno a coprire ogni regione - aggiunge Maio –. Grazie ai molti feedback positivi beneficiamo di un ottimo trend di advance booking e di una buona percentuale di repeater».\r\n\r\nE la pandemia ha in qualche modo accelerato il processo di crescita di Futura. «Oggi è un dato di fatto che stiamo entrando sempre più nel novero dei maggiori player italiani del tour operating per fatturato, numero di prodotti e viaggiatori – sottolinea il direttore commerciale trade, Belinda Coccia –. Da una criticità come la pandemia abbiamo colto un’opportunità: le agenzie avevano bisogno di prodotti, di rassicurazioni… Abbiamo avvicinato non soltanto il cliente del mare Italia, ma anche chi era abituato ai viaggi all’estero e si è ritrovato a riscoprire il nostro Paese».\r\n\r\nI costi per l’adeguamento delle strutture ai decreti sull’emergenza sanitaria e i rincari energetici del 2022 sembra non abbiano insomma rallentato il cammino della compagnia, anche se sono andati un po’ a discapito delle marginalità. Le cifre dicono infatti che nel 2022 il to ha trasportato 150 mila passeggeri, ma soprattutto che il suo fatturato è cresciuto del 40% rispetto ai 53 milioni di euro del 2019. E per il futuro l’operatore capitolino conta di migliorare ulteriormente, anche tramite il contributo del prodotto estero, che si punta a portare al 30% del giro d’affari complessivo sfruttando la qualità dell’offerta Egitto e del combinato su Madeira.","post_title":"Coccia, Futura Vacanze: siamo tra i top player del settore","post_date":"2023-01-27T09:36:20+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1674812180000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438018","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"American Airlines ha centrato un utile netto di 127 milioni di dollari nel 2022: si tratta del primo profitto annuale per il vettore dal 2019, come ha sottolineato il ceo Robert Isom. Sulla base delle stime dei costi e dell'andamento della domanda, American prevede ora una capacità superiore dell'8%-10% rispetto al primo trimestre del 2022 e stima di raggiungere il pareggio degli utili per azione.\r\n\r\n\"Nell'ultimo anno il team di American ha prodotto risultati eccezionali - ha osservato Isom -. Ci siamo impegnati a gestire operazioni affidabile e a tornare alla redditività -. Siamo orgogliosi di aver guidato il settore nelle performance operative durante le vacanze, producendo ricavi record per l’intero anno e per il quarto trimestre, con il risultato di un terzo utile trimestrale consecutivo e un utile per l’intero anno. Mentre rivolgiamo la nostra attenzione al 2023, continueremo a dare priorità all’affidabilità, alla redditività e alla riduzione del debito”.\r\n\r\nProprio nell'ultimo trimestre 2022 la compagnia ha totalizzato ricavi per 13,2 miliardi di dollari, in aumento del 16,6% rispetto allo stesso periodo del 2019 nonché il più alto fatturato del quarto trimestre nella storia di American, trainato dalla continua ripresa della domanda. Il fatturato record è stato raggiunto operando con una capacità inferiore del 6,1% rispetto allo stesso periodo del 2019. L'utile netto del trimestre è stato di 803 milioni di dollari.\r\n\r\nSulla base delle tendenze della domanda e delle attuali previsioni sui prezzi del carburante, la compagnia prevede che gli utili rettificati per azione del primo trimestre 2023 saranno approssimativamente in pareggio, mentre per l'intero 2023 saranno compresi tra 2,50 e 3,50 dollari.","post_title":"American Airlines centra il primo utile annuale dal 2019, dopo un quarto trimestre record","post_date":"2023-01-27T09:29:11+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1674811751000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438050","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si conferma la ripresa turistica della Capitale: oltre ai dati confortanti, presentati nel corso dell'Albergatore Day manifestazione organizzata da Federalberghi Roma, emergono anche nuovi investimenti per lo sviluppo turistico che segnano il ritorno dell'appeal del brand della città. I capitali impiegati in operazioni immobiliari hospitality in Italia nel 2022 sono stati 1,29 miliardi di euro (un rallentamento deciso nell'ultimo trimestre dell'anno ha impedito di raggiungere i livelli del 2021, ndr), ma oltre il 20% di questi si è concentrato a Roma secondo World Capital Group. E lo scenario real estate nella Città eterna sembra crescere sempre di più.\r\n\r\nTra le novità più importanti, spicca in particolare la riapertura del Grand Hotel de la Minerve con il restyling curato da Orient Express: \"L'inaugurazione è prevista per il 2024, sperando di non rallentare troppo per la burocrazia - ha spiegato Gilda Cotzias di Real Estate & Construction Arsenale Group -. Siamo molto orgogliosi di rilanciare e di dare luce a una struttura storica e rappresentativa. Stiamo notando che la richiesta luxury da parte dei brand è altissima; confermiamo inoltre che Roma è oggi il mercato più interessante nel segmento lusso\".\r\n\r\nUn'ulteriore testimonianza della ripresa della destinazione è rappresentata da quello che sarà il primo Nobu Hotel in Italia: \"Da anni ci avevano chiesto il rilancio di via Veneto e vorremmo vederla di nuovo vivace. Abbiamo pensato che il brand ideale fosse Nobu, perché servivano novità importanti come il nostro 5 stelle lusso lifestyle - ha aggiunto il proprietario del Nobu Hotel Roma & Nobu Restaurant Roma, Carlo Acampora -. Apriremo nella fase finale del 2023 e siamo certi che il mercato sia in espansione\".\r\n\r\nHilton con il nuovo Roma La Lama punta invece sul quartiere Eur offrendo oltre 400 camere: \"Dopo alcuni rallentamenti inaugureremo l'hotel prima dell'estate 2023 - ha concluso il cluster general manager Hilton, Paolo Bellè -. Abbiamo puntato sull'Eur per creare una destinazione all'interno di Roma dalle grandi potenzialità\".\r\n\r\nInfine, dai dati del turismo incoming secondo le rilevazioni ufficiali finali dell’Ente bilaterale turismo del Lazio (Ebtl) nel 2022 gli arrivi complessivi negli esercizi alberghieri e nelle Rta (residence) di Roma Capitale sono stati 9.666.238 con un incremento di +245,22% sul 2021 (e un recupero del 74,15% sul 2019). Le presenze complessive sono state 21.552.631 con una crescita del +291,47% (e un recupero del 70,24% sul 2019).","post_title":"Albergatore Day: Roma al centro degli investimenti del segmento lusso","post_date":"2023-01-27T09:26:29+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1674811589000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438004","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Stéphane Valeri è il nuovo presidente esecutivo della Société des Bains de Mer. Succede a Jean-Luc Biamonti. Laureatosi alla Escp business school nel 1986, Valeri ha presieduto il Consiglio nazionale del Principato dal 2003 al 2010 e successivamente dal 2018 al 2022. Nominato dal principe sovrano alla carica di consigliere del governo-ministro degli Affari sociali e della salute dal 2010 al 2017, ha guidato la riforma delle pensioni del settore privato e ha istituito il telelavoro.\r\n\r\nDal 2003, nell’ambito di queste funzioni, ha anche potuto seguire regolarmente l’evoluzione della Société des Bains de Mer. Commendatore dell’ordine di San Carlo (massima onorificenza monegasca), ufficiale della Legion d’Onore, Valeri ha fondato e diretto tra il 1987 e il 2003 un importante gruppo di comunicazione del Principato, prima di intraprendere la carriera pubblica al servizio dello Stato. In data 23 settembre 2022 è stato eletto consigliere della Sbm per cooptazione del consiglio di amministrazione, con nomina ratificata dagli azionisti tramite votazione nel corso dell’assemblea ordinaria dello scorso 2 dicembre.\r\n\r\n“Assumo con orgoglio il mio nuovo incarico all’interno di questa grande realtà, a cui io e la mia famiglia siamo molto legati da diverse generazioni - dichiara lo stesso Valeri ., Grazie all’operato del mio predecessore, Jean-Luc Biamonti, al quale desidero rendere omaggio, la Société des Bains de Mer si trova oggi in una buonissima situazione economica e finanziaria. Ringrazio il consiglio di amministrazione per la fiducia. Conscio dell’importanza del compito che mi attende, m’impegnerò al massimo per continuare a far prosperare e risplendere quest’azienda, che è il vanto imprenditoriale del Principato\".\r\n\r\n ","post_title":"Stéphane Valeri nuovo presidente esecutivo della Société des Bains de Mer","post_date":"2023-01-26T12:37:17+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1674736637000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437995","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Aruba attraversa uno dei periodi dell'anno più speciali con un mese intero di festeggiamenti in occasione del carnevale. Fino al prossimo 22 febbraio, l'isola delle Antille Olandesi propone un calendario di parate spettacolari, competizioni musicali e feste di strada che rendono la \"One Happy Island\", ancora più allegra e spensierata.\r\nTra gli eventi imperdibili di questa 69esima edizione del carnevale ci sono sicuramente due parate notturne: The Torch Parade e la Lighting Parade, una stravagante parata notturna di costumi luminosi organizzata dal Tivoli Club sin dal 1981. L’Elezione della Regina e della Signora del Carnevale, un momento importante soprattutto per il valore che viene riconosciuto a queste due figure particolarmente importanti non soltanto per i loro costumi ma anche e soprattutto per l’impegno, il cuore e la passione che hanno dedicato all’organizzazione dei festeggiamenti.\r\nE ancora, il Jouvert Morning, localmente conosciuto come il “pigiama party”: nessun costume, nessun carro allegorico ma solo una festa informale e itinerante a cui tutti possono partecipare. La musica dai carri e le bande musicali percorrono le strade dando vita a una sala da ballo a cielo aperto a cui tutti sono invitati per festeggiare insieme fino al sorgere del sole.\r\nInfine. le due sfilate più sentite e partecipate dalla popolazione locale sono la Grand Carnival Parade a San Nicolas e il finale con la Grand Carnival Parade che si svolge nella capitale Oranjestad.\r\nIl Carnevale di Aruba si conclude ufficialmente alla vigilia del Mercoledì delle Ceneri con il rogo del \"Re Momo\". Il falò del re Momo, un’effigie a grandezza naturale, segna la fine della stagione del Carnevale di Aruba il martedì grasso, il giorno prima del mercoledì delle ceneri. ","post_title":"Aruba celebra il carnevale con un mese di eventi e spettacoli","post_date":"2023-01-26T11:45:53+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1674733553000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437919","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Presto il gruppo Nicolaus metterà abbondantemente alle spalle l’obiettivo del bilancio a nove cifre, da sempre spartiacque psicologico per le aziende del settore con ambizioni. Il piano industriale dell’operatore pugliese parla infatti di una previsione di crescita del 25% circa. Ben oltre quindi quei 98 milioni di euro dichiarati per il 2022 in occasione del Ttg dello scorso fine ottobre, di cui manca però ancora l’ufficializzazione (la chiusura di bilancio arriverà a breve e potrebbe anche riservare alcune sorprese in meglio, ndr).\r\n\r\nIn linea con una strategia di espansione dell’offerta ricettiva diretta iniziata ormai da tempo, \"nei nostri progetti il grosso del fatturato lo dovrebbe dunque portare la compagnia alberghiera con i brand Nicolaus Club e Valtur – spiega il direttore prodotto, Gaetano Stea -. Da Turchese e Raro ci aspettiamo invece il completamento di gamma, rispettivamente con prodotti value for money e upscale\".\r\n\r\nIl 2022 è stato senz’altro l’anno di Valtur, con il rilancio della programmazione lungo raggio nella declinazione Escape e soprattutto con il debutto della linea Italian Lifestyle Collection, a seguito dell’inaugurazione del Valtur Cervinia Cristallo Ski Resort: «Un vero gioiello – prosegue Stea -: una scommessa difficile, ma che possiamo già considerare vinta, visto che durante le vacanze natalizie ha sfiorato il 90% di occupazione con ospiti provenienti da 49 nazionalità differenti. E non finisce qui: non vogliamo svelare troppo, ma posso già dire che il prossimo appuntamento con l’Italian Lifestyle Collection è per la primavera 2024, con una nuova, iconica destinazione mare».","post_title":"Stea, Nicolaus: nel 2023 cresceremo di un ulteriore 25%","post_date":"2023-01-25T11:48:46+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1674647326000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437911","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_437915\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Lublino[/caption]\r\n\r\nLa Polonia rilancia la scommessa sul mercato Italia per il 2023 con più collegamenti aerei, numerose novità e una ancor più presente attività di formazione al trade. Obiettivo: consolidare i risultati 2019, quando si erano registrati arrivi per oltre 600.000 italiani.\r\n\r\n“La Polonia è una meta moderna e dinamica, molto apprezzata dagli italiani, che prediligono fra tutto le nostre città d’arte (Cracovia, Varsavia, Danzica e Breslavia fra tutte) – afferma Barbara Minczewa, direttrice dell’Ente nazionale polacco per il turismo in Italia - ma la promozione della destinazione per il 2023 sarà incentrata su una Polonia meno nota, una terra che attrae per il ricco patrimonio storico-culturale ma che deve oggi rivelare al grande pubblico la sua bellezza naturalistica, la biodiversità, le possibilità legate all’outdoor e la squisita offerta gastronomica”.\r\n\r\nNei primi 10 mesi del 2022, il numero di pernottamenti dei visitatori italiani non ha ancora raggiunto i dati dello stesso periodo del 2019 (anche se si attestano al 60%), ma con un aumento del +90% se si guarda al 2021. “Sono dati al momento ancora parziali, ma che ci mostrano un trend in crescita, non solo per quanto riguarda il turismo dall’Italia, ma in generale per i flussi provenienti dall’Unione europea”.\r\n\r\nIn calendario incontri di formazione online e fam trip, così da dare ad agenti e operatori l’occasione di approfondire la propria conoscenza sulla destinazione, ma anche la partecipazione a fiere ed eventi insieme ai dmc polacchi.\r\n\r\nSul fronte dei collegamenti spiccano i due nuovi per Lublino, città accademica e importante punto di unione fra l’Europa occidentale e quella orientale e, in secondo luogo, il grande ritorno del volo diretto Roma-Danzica. “La nostra forza sta nei numerosi collegamenti aerei che permettono a molti italiani di raggiungere il nostro paese in ogni stagione dell’anno grazie a operativi che consentono di organizzare long weekend oppure di approfittare dei ponti di primavera, per una breve vacanza o, ancora, del periodo delle festività natalizie, quando si svolgono i mercatini di Natale”.\r\n\r\n ","post_title":"La Polonia scommette sulle mete meno note. Più voli e tanta formazione al trade","post_date":"2023-01-25T11:11:30+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1674645090000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti