15 April 2024

La Spagna fa sul serio: multa di 486 milioni di euro a Booking

[ 1 ]

Spagna e Booking. Booking verrà multato dalla Commissione nazionale per i mercati e la concorrenza spagnola con 486 milioni di euro. La multa è la più alta nella storia di tale organizzazione. Ed è già stata provvisoriamente comunicata al gruppo, come rivelato dalla stessa società nel suo rapporto annuale.

Tutto fa pensare che la sanzione, che sarà contestata dall’ota, diventerà ufficiale il prossimo luglio. Booking ha scelto di accantonare l’importo di cui sopra nei propri conti nonostante tenterà di annullare la multa in tribunale.

Nel rapporto Booking sottolinea che la sanzione comporta anche una serie di restrizioni su alcune pratiche commerciali esercitate dalla piattaforma. Il gruppo si limita a dire che “non è d’accordo con la giustificazione esposta nella bozza e continua a collaborare con la Cnmc prima che la decisione venga finalizzata”.

Fascicolo

La Commissione ha aperto il fascicolo sanzionatorio contro Booking nell’ottobre 2022. Ha compiuto questo passo dopo aver individuato possibili “pratiche restrittive della concorrenza” che violano la legge 15/2007 e l’articolo 102 del Trattato sul funzionamento dell’Ue.

Più nello specifico, Cnmc ha indagato azioni che potrebbero comportare un abuso di posizione dominante da parte di Booking, quali l’imposizione di condizioni ingiuste ad alberghi situati in Spagna e l’attuazione di politiche commerciali con possibili effetti escludenti su altri canali di vendita on-line.

Altro punto chiave sono le pratiche che sfrutterebbero la situazione di dipendenza economica che gli hotel situati in Spagna avrebbero rispetto a Booking. Per la Cnmc “questo fatto costituirebbe un atto di concorrenza sleale che potrebbe distorcere la libera concorrenza, ledendo l’interesse pubblico”.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465409 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono 56,8 milioni le presenze legate al fenomeno cicloturismo registrate nel 2023, per un impatto economico di oltre 5,5 miliardi di euro, in crescita del 35% sul 2022 e del 19% sul 2019 (4,6 miliardi). Questi i dati principali del quarto rapporto Isnart - Legambiente, in collaborazione con Bikenomist, Viaggiare con la bici. Lo studio è stato presentato in occasione del forum di apertura della fiera del Cicloturismo, realizzata a Bologna dal 5 al 7 aprile dalla stessa Bikenomist. L'indagine ha anche tracciato il profilo del cicloturista medio: millennial e alto-spendente (95 euro al giorno contro i 59,6 euro al giorno del turista tradizionale, con un reddito che nel 76% dei casi è medio o medio-alto). Il forum ha offerto uno sguardo dal locale all’internazionale, grazie alle esperienze di Toscana, Fiandre e Gran Canaria, nonché alla presenza di 15 buyer europei. Il focus è stato pure sullo sviluppo di nuovi modelli di business e momenti  di formazione dedicati agli hotel, che vogliono aumentare la propria attrattività nei confronti di chi pedala. Per l’occasione è stata anche creata la Guida del Cicloturismo: un elenco di oltre 100 operatori presenti all’evento per favorire il contatto tra i professionisti. Il forum ha quindi successivamente lasciato spazio alla vera e propria fiera, che ha registrato 15 mila partecipanti, confermandosi anche quest’anno piattaforma di incontro tra territori, operatori e per chi sceglie la bicicletta per le proprie vacanze. Un pubblico attento proveniente da tutta Italia quello che ha frequentato i padiglioni dello spazio DumBo e colto spunti dalle aree espositive delle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia-Giulia, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana, Veneto e degli oltre 80 operatori intervenuti per proporre nuovi itinerari, servizi e infrastrutture a misura di cicloturismo. Tra le destinazioni estere, Spagna, Catalogna, Gran Canaria, Algarve in Portogallo, Turchia, Fiandre, Croazia, Slovenia, Fiandre in Belgio e Giordania. [post_title] => Alla fiera del Cicloturismo i numeri di un settore in crescita [post_date] => 2024-04-12T11:00:20+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712919620000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465300 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_465301" align="alignleft" width="300"] Costa Smeralda[/caption] Europ Assistance Italia e Costa Crociere annunciano un nuovo capitolo della loro collaborazione. Il rinnovo dell'accordo, il terzo dal 2016, consolida la partnership internazionale di lungo corso fra la Care Company del Gruppo Generali e la compagnia crocieristica italiana, estendendola per altri tre anni e confermando l’impegno nel garantire tranquillità e la miglior assistenza ai viaggiatori che scelgono Costa Crociere per esplorare il mondo. Il nuovo programma assicurativo è valido per i viaggiatori provenienti da Italia, Francia, Portogallo, Spagna, Olanda, Belgio e Svizzera ed è applicabile a prenotazioni e partenze dal 1° marzo 2024. Restano confermate le coperture Early Booking e Multirischi Base, che prevedono l’annullamento e il rimborso delle spese mediche, ma vengono introdotte una serie di novità pensate per soddisfare le esigenze in continuo mutamento dei clienti. «Siamo lieti di rinnovare la nostra collaborazione con un partner di eccellenza come Europ Assistance, che propone il meglio dell’assistenza in viaggio, con una formula ideale per un’azienda internazionale come la nostra, che assicura lo stesso livello di servizi in diversi Paesi” – afferma Gianfranco Allocca, vice president sales excellence & global customer center operations di Costa Crociere. Fra queste l’incremento del massimale in caso di annullamento del viaggio, per offrire una maggiore serenità a fronte di imprevisti che possono richiedere una modifica ai programmi di viaggio o la cancellazione del viaggio stesso, oltre ad una soluzione digitale per richiedere assistenza durante il viaggio. “Siamo felici di estendere la partnership con Costa Crociere, confermando il nostro impegno ad offrire soluzioni assicurative sempre più complete a tutti coloro che scelgono di trascorrere le proprie vacanze a bordo delle navi della compagnia italiana. La nostra capacità di innovare, adattandoci alle mutevoli esigenze dei viaggiatori e spesso anticipandole, è stata fondamentale per consolidare nel tempo questa collaborazione e siamo entusiasti di continuare a lavorare al fianco di Costa Crociere per garantire ai clienti esperienze di viaggio indimenticabili e sempre più serene con i massimi livelli di protezione”, afferma Erika Delmastro, chief travel officer di Europ Assistance Italia. “ [post_title] => Europ Assistance e Costa Crociera estendono la collaborazione per tre anni [post_date] => 2024-04-11T10:24:27+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712831067000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465099 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Servizi su misura per andare incontro alle esigenze di tutti i passeggeri: questo l'obiettivo di Ita Airways con l'introduzione di una serie di nuovi servizi per la clientela. Ecco quindi Poltrona Comfort Economy sugli aeromobili Airbus A330-900 e A350-900, Poltrona Top e Poltrona Anteriore per un viaggio più confortevole e veloce, lounge negli aeroporti di Roma Fiumicino, Milano Linate e Catania Fontanarossa, la connettività wi-fi a bordo dei voli di lungo raggio e un nuovo menù di bordo firmato dallo chef stellato Giancarlo Morelli.  Esperienza di viaggio più comoda e personalizzata per chi sceglie di volare in classe Comfort Economy sugli aeromobili di lungo raggio Airbus A330-900 e A350-900: oltre alla poltrona più confortevole a disposizione dei passeggeri ci sono anche un insieme di servizi come imbarco e sbarco prioritari, cappelliere riservate per il bagaglio a mano, maggiore spazio per le gambe. Oltre a ciò, è anche possibile scegliere di viaggiare sulla Poltrona Top posizionata in corrispondenza delle uscite di emergenza garantendo maggior comfort e sulla Poltrona Anteriore situata subito dopo la classe Business/Superior che permette di scendere ancora più rapidamente dall’aeromobile. A bordo di tutti gli aeromobili di lungo raggio A350-900 e A330-900 è possibile accedere al servizio wi-fi raggiungibile dal portale Ita Airways, per rimanere connessi con il mondo anche durante il volo. Per tutti i passeggeri sono disponibili 30 minuti gratuiti per inviare messaggi sulle piattaforme di messaggistica preferite ed è inoltre possibile acquistare il pacchetto più adatto alle proprie esigenze. Le lounge firmate da Ita sono cinque: a Roma Fiumicino la “Hangar Lounge” dedicata ai passeggeri in partenza verso destinazioni domestiche ed internazionali dell’area Schengen e la Lounge “Piazza di Spagna” situata nell’area imbarchi E, dedicate ai passeggeri di classe business/superior, ai soci Volare Executive e Premium e ai soci Elite Plus Skyteam,  oltre alla “Lounge Fantasia” dedicata ai minori non accompagnati; a Milano Linate c’è la lounge “Piazza della Scala” situata al primo piano dell’area imbarchi Schengen mentre a Catania troviamo la Lounge “Piazza Bellini” inaugurata lo scorso dicembre. A bordo di tutti i voli intercontinentali del network della compagnia s in partenza dall’Italia, i clienti viaggiano attraverso nuovi profumi e nuovi sapori ispirati alle eccellenze del nostro Paese, in uno stile semplice ed elegante contraddistinto dal talento degli chef italiani che si alternano a bordo della compagnia.  Il vettore ha lanciato il nuovo menù di business class sui voli intercontinentali in uscita dall’Italia disegnato dallo chef Giancarlo Morelli, sei ristoranti e numerosi riconoscimenti nell’alta cucina mondiale, tra cui una stella Michelin. Nella proposta dello chef la stagionalità, la freschezza e la delicatezza dei colori delle verdure primaverili sono protagoniste, insieme alle sue radici lombarde. Un menù studiato per regalare un viaggio attraverso i profumi, i sapori ed i colori delle eccellenze del nostro Paese e per portare in tutto il mondo il gusto italiano. [post_title] => Ita Airways, focus sulla qualità: la Comfort Economy Class debutta sul lungo raggio [post_date] => 2024-04-09T09:56:37+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712656597000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465094 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Europa incentiva la prenotazione dei voli per l'estate con il lancio della nuova campagna Time to Fly: la campagna è valida per gli acquisti effettuati fino a domenica, 21 aprile. Con la compagnia aerea spagnola si potrà volare in Spagna a partire da 105 euro andata e ritorno, negli Stati Uniti da 398 euro, in America Centrale e ai Caraibi a partire da 571 euro e infine in Sud America a partire da 566 euro. Seguendo lo slogan “Fai come credi… c'è un'offerta per te”, è possibile trovare opportunità uniche per raggiungere alcune delle destinazioni più attraenti per trascorre le vacanze estive come Santo Domingo, Punta Cana, Panama o L'Avana. Time To Fly è disponibile esclusivamente per le tratte di andata e ritorno operate da Air Europa dagli aeroporti di Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Venezia. [post_title] => Air Europa, al via la campagna Time to Fly: tariffe speciali per l'estate in arrivo [post_date] => 2024-04-09T09:15:52+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712654152000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465070 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aprile è tempo di Milano Desing Week e la Spagna coglie l'occasione per una mostra a tema, visitabile nei giorni dal 15 al 21, in corso Venezia 49. “Spagna. Il design della bellezza” il filo conduttore dell’esposizione in concomitanza del #Fuorisalone: a ingresso gratuito, sarà composta da 8 pannelli bifacciali con 16 opere architettoniche spagnole. Le foto rappresentate invitano alla sensibilizzazione sul tema della sostenibilità ambientale, mostrando come le forme naturali siano continua fonte di ispirazione per architetti e designer come Santiago Calatrava o Norman Foster, che da sempre cercano di creare una simbiosi tra opera naturale e opera architettonica. Sui pannelli un codice QR porta a una pagina che invita a compiere un itinerario alla scoperta dell’architettura contemporanea spagnola, con firme che vanno dagli spagnoli Rafael Moneo e studio RCR ad archistar internazionali come Frank Gehry o Renzo Piano. Sempre dal 15 al 21 aprile, con ingresso dal portone accanto, in corso Venezia 51, si terrà l’allestimento de ‘L’appartamento spagnolo’ con 18 imprese spagnole che esporranno l’eccellenza del design attuale nel settore abitativo. L’installazione è organizzata da Icex ed è stata promossa da Elle Decor Italia con lo studio d’architettura DWA Design Studio. [gallery ids="465072,465074,465073"] [post_title] => La Spagna si promuove con una mostra al Fuorisalone della Milano Design Week 2024 [post_date] => 2024-04-08T13:56:00+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712584560000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464996 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La piattaforma leader del buy now pay later sta cambiando il mondo dei viaggi: quello che Matteo Ciccalè definisce: “l’unicorno nell’unicorno”. Il nuovo vice president strategic growth di Scalapay assume oggi un ruolo strategico in diversi segmenti dopo aver sviluppato con successo la divisione travel. Un settore che, inizialmente, sembrava impossibile. «Scalapay è stata fondata nel 2019 da Simone Mancini - racconta Ciccalè - Partita da settori come il fashion e il mondo della casa, nel 2021 ha iniziato un percorso nella travel industry, con la creazione di un vertical dedicato. Per la prima volta un’azienda europea si è concentrata sul mondo dei viaggi. Oggi l’indotto del settore turistico equivale a circa il 10% delle transizioni che Scalapay ha registrato nel 2023, confermandosi come segmento che ha maggiormente contribuito alla crescita della società. Infatti sono 200mila le persone che sono andate in vacanza con Scalapay nel 2023 e siamo in continua crescita. 1000 merchant «Lavoriamo con circa 1000 merchant: hotel, tour operator, parchi di divertimento e trasporti. Ad oggi dalla nostra app abbiamo portato agli esercenti che lavorano con noi oltre 1.6mln di utenti da raggiungere con notifiche, email profilate o pop-up informativi. Questo ci rende un alleato di primo piano per le aziende turistiche, favorendo l’ottimizzazione degli investimenti in operazioni di marketing. Abbiamo infatti fino a 200 spazi presidiabili e oltre 50 gruppi di utenti divisi per comportamento di acquisto. La crescita che abbiamo registrato è del 250%. Una persona su 10 che ha acquistato su Scalapay nel 2023 ha acquistato un servizio viaggi. «Questo per noi è molto importante. Oggi abbiamo raggiunto 5.5mln di clienti e 8mila aziende partner, abbiamo una crescita annuale di clienti del 60% e siamo disponibili in tutta Europa. Cosa ci differenzia dalle altre aziende? - prosegue il vice-president – Innanzitutto siamo italiani. Poi « ci concentriamo su tre mercati del Mediterraneo: Italia, Francia e Spagna. E lo facciamo molto bene, perché abbiamo compreso le abitudini del consumatore Mediterraneo, che perlopiù utilizza le carte di debito. Scalapay è l’unica piattaforma del buy now, pay later ad accettare le carte di debito prepagate e, per farlo, utilizza un particolare algoritmo. «Inoltre siamo stati capaci di creare una community. Non siamo semplicemente un metodo di pagamento, ma aiutiamo i consumatori a godere delle esperienze e dei prodotti che desiderano creando un rapporto di fiducia reciproca. Infatti i consumatori utilizzano la nostra app anche per trovare suggerimenti su quali esercenti, prodotti o servizi poter acquistare. Abbiamo visto che il 70% degli utenti Scalapay è fedele al nostro servizio e ai brand che proponiamo, quindi la piattaforma fa da catalizzatore. Democratico accesso al credito «Scalapay vuole rendere democratico l’accesso al credito non imponendo una rateizzazione fissa su tutte le spese ma lasciando al consumatore la possibilità di accedere a un credito maggiore nel momento in cui ne ha più bisogno, per le spese che pensa siano in linea con le sue necessità. Chi è il viaggiatore Scalapay? - prosegue Ciccalè - È un consumatore che non acquista solamente viaggi ma anche prodotti di bellezza, abbigliamento, prodotti farmaceutici e anche esperienze. Per il 48% è costituito da nuclei famigliari con bambini e millennials, che hanno oggi tra i 35 e i 45 anni. Equamente diviso tra uomini e donne, risiede soprattutto a: Milano, Torino, Roma, Napoli e Palermo. Ed è un consumatore medio/alto spendente, che non rinuncia alla qualità della vacanza. È un cliente che prenota in anticipo e viaggia anche nei periodi di bassa stagione. «Scalapay ora vuole rendere sempre più personalizzate le sue soluzioni dedicate al mondo dei viaggi, per consolidare il proprio ruolo di leader del mercato Tra le soluzioni in arrivo per i partner già attivi ci sono l’incremento dei limiti di credito fino a 5000 euro e la rateizzzazione di acconto e saldo fino a 8 rate totali. Per Scalapay lavorano 140 persone in Italia e 250 nel mondo. Se l’head quarter della società è in Italia, è molto importante la sede di Sidney con un team di sviluppatori, perché - come aggiunge Gabriele Senatore, marketing manager travel dell'azienda .  l’Australia è la patria del buy-now pay-later, un pagamento rateale senza interessi e senza busta paga. Quindi abbiamo preso le menti migliori che l’hanno messo a punto per la prima volta, le abbiamo portate in Scalapay e abbiamo costruito qualcosa di unico per il mercato europeo: uno strumento per l’e-commerce, per il mondo digital, che oggi va sempre più nella direzione del travel, delle esperienze e della vendita fisica». In chiusura le parole di Simone Mancini, ceo di Scalapay: «Celebriamo un incredibile 2023 nel turismo. Il travel è e resterà uno dei focus principali del futuro di Scalapay!   ».    [post_title] => Scalapay: la crescita nel Travel della fintech che guida a una nuova gestione delle finanze personali [post_date] => 2024-04-08T10:56:33+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712573793000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464954 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuovi itinerari con partenza garantita di fly and drive ed escursioni, per un totale di quasi 600 proposte per Stati Uniti, Canada e Caraibi. L'estate Usa di Volonline si arricchisce di offerte inusuali per  conquistare i repeater innamorati di questa destinazione. Una programmazione importante, che ha richiesto anche un investimento in risorse umane: in tutto sono dodici le persone che si occupano di prodotto e booking Stati Uniti nei tre uffici Volonline nella sede di Milano e nelle filiali di Roma e Napoli. “Questa meta non subisce mai cali sensibili - commenta Alessandra Pisoni, product manager Stati Uniti -. E questo indipendentemente dai costi e dalla disponibilità. Nel 2022 c’è stato un vero e proprio boom, confermato anche nel 2023. E quest’anno il trend è molto simile, nonostante l’incremento dei prezzi non riguardi soltanto i voli ma anche i servizi. Tra l’altro, togliendo l’alta stagione, proprio il prezzo del volato è tornato a essere un po’ più accessibile e, se si viaggia nei periodi di spalla, le tariffe sono nuovamente interessanti”. Le destinazioni più richieste sono ancora una volta New York (nel 2023 l’operatore ha registrato 6.800 passeggeri), sia come soggiorno sia in abbinata con i Caraibi (per esempio nel 2023 Cancun 1.300 e Repubblica Dominicana 2 mila pax) o con altre città nord americane (Toronto 700 e Boston 1.150). A ciò si aggiunge il giro dei grandi parchi, la California (Los Angeles 2.800 e San Francisco 1.500) combinata con i parchi dell’Ovest o con le isole dell’oceano Pacifico, la Florida con Orlando (600) e Miami (3.200 pax) abbinata ai Caraibi. “Abbiamo molte agenzie di viaggi che apprezzano la nostra proposta di mete off the beaten track - continua Alessandra Pisoni -. Tra queste il tour Storia, musica e tradizioni degli Stati Uniti del Sud, itinerario in Louisiana con navigazione sul Mississippi e visita delle principali località della musica made in Usa; oppure le Sacre terre dei nativi: Idaho e Montana, che permette di entrare in contatto con l’autentica cultura dei Nativi americani. In programmazione abbiamo inserito anche itinerari che si svolgono nell’area delle Montagne Rocciose, l’autentico Great American West, dove l’atmosfera è quella western cappelli e stivali. Ma anche viaggi tra il Nord e il Sud Dakota, nel New England e nel Vermont, con proposte durante il suggestivo periodo del foliage. Un altro itinerario decisamente insolito è Oltre le Outer Banks, alla scoperta delle isole barriera al largo della costa della Carolina del Nord e della Virginia sud-orientale, tra spiagge e cittadine coloniali". Per gli Usa Volonline propone tour di gruppo a data fissa e con partenza garantita, ma sempre molto richiesta è anche la formula fly&drive, che consente libertà negli spostamenti. "È il prodotto di gran lunga più venduto durante il periodo estivo: circa l’85-90% delle prenotazioni stagionali del booking di Milano, mentre a Roma e Napoli c’è una maggiore incidenza dei tour di gruppo”.   [post_title] => Volonline spinge sul Nord America con quasi 600 proposte estive tra Usa, Canada e Caraibi [post_date] => 2024-04-05T12:54:39+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712321679000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464952 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Volotea ha aperto la nuova rotta da Venezia a Tolosa, servita con due frequenze alla settimana – il giovedì e la domenica – e un’offerta complessiva di circa 13.600 posti: salgono così a sette le destinazioni francesi raggiungibili dal Marco Polo con il vettore spagnolo. “Il nuovo collegamento Venezia-Tolosa è un’ulteriore conferma dello stretto legame tra Volotea e il Veneto e della volontà della nostra compagnia di contribuire allo sviluppo dell’economia locale, favorendo il flusso del turismo incoming in regione e nello specifico a Venezia, città unica al mondo - ha commentato Valeria Rebasti, international market director di Volotea -. Non solo. Il nuovo volo accorcia le distanze con la Francia e permette ai turisti veneti di raggiungere facilmente Tolosa, destinazione ideale, in cui trascorrere una breve e piacevole vacanza, alla scoperta di storia, gastronomia e tecnologia”. In totale sono 22 le destinazioni raggiungibili con la compagnia spagnola da Venezia nel 2024, 7 in Italia (Cagliari, Catania, Lampedusa, Napoli, Olbia, Palermo e Pantelleria), 2 in Spagna (Asturie e Bilbao), 7 in Francia (Bordeaux, Lille, Lione, Marsiglia, Nantes, Nizza e Tolosa) e 6 in Grecia (Atene, Karpathos, Mykonos, Santorini, Skiathos e Zante).   [post_title] => Volotea inaugura la Venezia-Tolosa, settimana destinazione collegata in Francia [post_date] => 2024-04-05T11:47:33+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712317653000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464863 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => C'è anche il Mercure Roma Cinecittà tra le prossime nuove aperture di Accor in Europa. Caratterizzato da uno stile industriale ispirato al mondo cinematografico, l'hotel prenderà il marchio del gruppo francese il prossimo giugno e metterà a disposizione dei suoi ospiti 126 camere, un lounge bar, un ristorante, una sala fitness e quattro sale riunioni. Ma è in generale l'Europa che continua a essere al centro dei piani di sviluppo Accor, in particolare di quelli della propria divisione premium, midscale & economy, che nell'area attualmente conta circa 3 mila hotel distribuiti in oltre 40 Paesi. Nei primi mesi del 2024, la compagnia transalpina ha infatti già accolto diverse nuove strutture nel suo portfolio. Tra queste, spiccano il Tribe Milano Malpensa, primo ingresso del marchio di design in Italia, e il Mercure Tirana, struttura di debutto del brand in Albania. Parallelamente, Accor continua a espandere la famiglia ibis, con l'apertura di nuovi hotel nella fascia economy in Francia, Regno Unito e Romania. Nel segmento premium del gruppo, sono stati inoltre recentemente lanciati Swissôtel in Montenegro e in Georgia.  In totale, dopo il record di acquisizioni dell'anno precedente, a dicembre 2023 la divisione pm&e di Accor aveva una pipeline di sviluppo di oltre 350 hotel e più di 45 mila camere in Europa e Nord Africa. "Il Vecchio continente rappresenta la nostra casa storica e continua a offrire interessanti opportunità nel settore dell'ospitalità - sottolinea il ceo della divisione pm&e per l’Europa e il Nord Africa, Patrick Mendes -. Il 2024 segna in particolare il primo anno completo per l'organizzazione pm&e di Accor. E siamo pronti a esprimere tutto il potenziale di questa regione incredibilmente eterogenea quest'anno e in futuro". Nel bacino del Mediterraneo, una delle aree chiave per la crescita di Accor, il gruppo sta quindi pianificando di espandere ulteriormente la propria presenza con nuove aperture in Italia (a Roma appunto, ma anche a Sondrio) e a Cipro (a Larnaca), attraverso i marchi Mercure e Handwritten Collection. Inoltre, è prevista una significativa espansione in Francia, con oltre 30 inaugurazioni programmate nella prima metà del 2024. Tra i momenti salienti della crescita europea, ci sono l'imminente apertura di Novotel ad Amburgo, in Germania e a Bruges, in Belgio. È previsto poi il debutto di ibis Styles in Islanda, a Reykjavik, e del marchio greet a Bruxelles, in Belgio, oltre all'apertura del primo Tribe in Lettonia, a Riga. Nel Regno Unito, Accor è pronta ad ampliare lo stesso brand con un nuovo hotel a Manchester, a cui si aggiungerà un ibis Styles presso l'aeroporto di Gatwick. Accor ha pianificato un forte sviluppo pure del portfolio premium, con aperture in vista quali il Mövenpick Resort & Spa Karpacz e il Mövenpick Wrocław, che segnano entrambi il debutto del marchio in Polonia, nonché il lancio del brand Pullman in Montenegro e Ungheria, oltre alla prossima inaugurazione di una nuova struttura Swissôtel in Romania. Nel New East, Accor continua a espandersi in destinazioni molto richieste, come la Georgia, con l’apertura del Novotel Tbilisi Center e dell'ibis Styles Batumi, oltre all'aggiunta del Mövenpick Winter Park Baku in Azerbaigian.   Anche per la divisione luxury & lifestyle è peraltro previsto quest'anno un importante piano di crescita. Il suo portfolio globale ammonta a oggi a oltre 370 hotel di lusso e 150 strutture lifestyle, questi ultimi rappresentati dalla jv Ennismore. Nel 2024 sono in programma alcune importanti aperture europee, tra cui l'Hyde London City, l'Sls Barcelona, The Hoxton Vienna e il 25hours Hotel Paper Island a Copenaghen. A queste si aggiungeranno le inaugurazioni dei Fairmont Golden Prague e La Hacienda, sulla costa Del Sol, in Spagna. [post_title] => Accor: in Europa focus sull'offerta premium, midscale & economy. A Roma in arrivo il Mercure Cinecittà [post_date] => 2024-04-04T11:41:13+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712230873000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "spagna 486 milioni booking" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":24,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":919,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465409","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sono 56,8 milioni le presenze legate al fenomeno cicloturismo registrate nel 2023, per un impatto economico di oltre 5,5 miliardi di euro, in crescita del 35% sul 2022 e del 19% sul 2019 (4,6 miliardi). Questi i dati principali del quarto rapporto Isnart - Legambiente, in collaborazione con Bikenomist, Viaggiare con la bici. Lo studio è stato presentato in occasione del forum di apertura della fiera del Cicloturismo, realizzata a Bologna dal 5 al 7 aprile dalla stessa Bikenomist. L'indagine ha anche tracciato il profilo del cicloturista medio: millennial e alto-spendente (95 euro al giorno contro i 59,6 euro al giorno del turista tradizionale, con un reddito che nel 76% dei casi è medio o medio-alto).\r\n\r\nIl forum ha offerto uno sguardo dal locale all’internazionale, grazie alle esperienze di Toscana, Fiandre e Gran Canaria, nonché alla presenza di 15 buyer europei. Il focus è stato pure sullo sviluppo di nuovi modelli di business e momenti  di formazione dedicati agli hotel, che vogliono aumentare la propria attrattività nei confronti di chi pedala. Per l’occasione è stata anche creata la Guida del Cicloturismo: un elenco di oltre 100 operatori presenti all’evento per favorire il contatto tra i professionisti.\r\n\r\nIl forum ha quindi successivamente lasciato spazio alla vera e propria fiera, che ha registrato 15 mila partecipanti, confermandosi anche quest’anno piattaforma di incontro tra territori, operatori e per chi sceglie la bicicletta per le proprie vacanze. Un pubblico attento proveniente da tutta Italia quello che ha frequentato i padiglioni dello spazio DumBo e colto spunti dalle aree espositive delle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia-Giulia, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana, Veneto e degli oltre 80 operatori intervenuti per proporre nuovi itinerari, servizi e infrastrutture a misura di cicloturismo. Tra le destinazioni estere, Spagna, Catalogna, Gran Canaria, Algarve in Portogallo, Turchia, Fiandre, Croazia, Slovenia, Fiandre in Belgio e Giordania.","post_title":"Alla fiera del Cicloturismo i numeri di un settore in crescita","post_date":"2024-04-12T11:00:20+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1712919620000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465300","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_465301\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Costa Smeralda[/caption]\r\nEurop Assistance Italia e Costa Crociere annunciano un nuovo capitolo della loro collaborazione.\r\nIl rinnovo dell'accordo, il terzo dal 2016, consolida la partnership internazionale di lungo corso fra la Care Company del Gruppo Generali e la compagnia crocieristica italiana, estendendola per altri tre anni e confermando l’impegno nel garantire tranquillità e la miglior assistenza ai viaggiatori che scelgono Costa Crociere per esplorare il mondo.\r\nIl nuovo programma assicurativo è valido per i viaggiatori provenienti da Italia, Francia, Portogallo, Spagna, Olanda, Belgio e Svizzera ed è applicabile a prenotazioni e partenze dal 1° marzo 2024. Restano confermate le coperture Early Booking e Multirischi Base, che prevedono l’annullamento e il rimborso delle spese mediche, ma vengono introdotte una serie di novità pensate per soddisfare le esigenze in continuo mutamento dei clienti.\r\n«Siamo lieti di rinnovare la nostra collaborazione con un partner di eccellenza come Europ Assistance, che propone il meglio dell’assistenza in viaggio, con una formula ideale per un’azienda internazionale come la nostra, che assicura lo stesso livello di servizi in diversi Paesi” – afferma Gianfranco Allocca, vice president sales excellence & global customer center operations di Costa Crociere.\r\nFra queste l’incremento del massimale in caso di annullamento del viaggio, per offrire una maggiore serenità a fronte di imprevisti che possono richiedere una modifica ai programmi di viaggio o la cancellazione del viaggio stesso, oltre ad una soluzione digitale per richiedere assistenza durante il viaggio.\r\n“Siamo felici di estendere la partnership con Costa Crociere, confermando il nostro impegno ad offrire soluzioni assicurative sempre più complete a tutti coloro che scelgono di trascorrere le proprie vacanze a bordo delle navi della compagnia italiana. La nostra capacità di innovare, adattandoci alle mutevoli esigenze dei viaggiatori e spesso anticipandole, è stata fondamentale per consolidare nel tempo questa collaborazione e siamo entusiasti di continuare a lavorare al fianco di Costa Crociere per garantire ai clienti esperienze di viaggio indimenticabili e sempre più serene con i massimi livelli di protezione”, afferma Erika Delmastro, chief travel officer di Europ Assistance Italia.\r\n“","post_title":"Europ Assistance e Costa Crociera estendono la collaborazione per tre anni","post_date":"2024-04-11T10:24:27+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1712831067000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465099","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Servizi su misura per andare incontro alle esigenze di tutti i passeggeri: questo l'obiettivo di Ita Airways con l'introduzione di una serie di nuovi servizi per la clientela. Ecco quindi Poltrona Comfort Economy sugli aeromobili Airbus A330-900 e A350-900, Poltrona Top e Poltrona Anteriore per un viaggio più confortevole e veloce, lounge negli aeroporti di Roma Fiumicino, Milano Linate e Catania Fontanarossa, la connettività wi-fi a bordo dei voli di lungo raggio e un nuovo menù di bordo firmato dallo chef stellato Giancarlo Morelli. \r\nEsperienza di viaggio più comoda e personalizzata per chi sceglie di volare in classe Comfort Economy sugli aeromobili di lungo raggio Airbus A330-900 e A350-900: oltre alla poltrona più confortevole a disposizione dei passeggeri ci sono anche un insieme di servizi come imbarco e sbarco prioritari, cappelliere riservate per il bagaglio a mano, maggiore spazio per le gambe. Oltre a ciò, è anche possibile scegliere di viaggiare sulla Poltrona Top posizionata in corrispondenza delle uscite di emergenza garantendo maggior comfort e sulla Poltrona Anteriore situata subito dopo la classe Business/Superior che permette di scendere ancora più rapidamente dall’aeromobile.\r\nA bordo di tutti gli aeromobili di lungo raggio A350-900 e A330-900 è possibile accedere al servizio wi-fi raggiungibile dal portale Ita Airways, per rimanere connessi con il mondo anche durante il volo. Per tutti i passeggeri sono disponibili 30 minuti gratuiti per inviare messaggi sulle piattaforme di messaggistica preferite ed è inoltre possibile acquistare il pacchetto più adatto alle proprie esigenze.\r\nLe lounge firmate da Ita sono cinque: a Roma Fiumicino la “Hangar Lounge” dedicata ai passeggeri in partenza verso destinazioni domestiche ed internazionali dell’area Schengen e la Lounge “Piazza di Spagna” situata nell’area imbarchi E, dedicate ai passeggeri di classe business/superior, ai soci Volare Executive e Premium e ai soci Elite Plus Skyteam,  oltre alla “Lounge Fantasia” dedicata ai minori non accompagnati; a Milano Linate c’è la lounge “Piazza della Scala” situata al primo piano dell’area imbarchi Schengen mentre a Catania troviamo la Lounge “Piazza Bellini” inaugurata lo scorso dicembre.\r\nA bordo di tutti i voli intercontinentali del network della compagnia s in partenza dall’Italia, i clienti viaggiano attraverso nuovi profumi e nuovi sapori ispirati alle eccellenze del nostro Paese, in uno stile semplice ed elegante contraddistinto dal talento degli chef italiani che si alternano a bordo della compagnia. \r\nIl vettore ha lanciato il nuovo menù di business class sui voli intercontinentali in uscita dall’Italia disegnato dallo chef Giancarlo Morelli, sei ristoranti e numerosi riconoscimenti nell’alta cucina mondiale, tra cui una stella Michelin. Nella proposta dello chef la stagionalità, la freschezza e la delicatezza dei colori delle verdure primaverili sono protagoniste, insieme alle sue radici lombarde. Un menù studiato per regalare un viaggio attraverso i profumi, i sapori ed i colori delle eccellenze del nostro Paese e per portare in tutto il mondo il gusto italiano.","post_title":"Ita Airways, focus sulla qualità: la Comfort Economy Class debutta sul lungo raggio","post_date":"2024-04-09T09:56:37+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712656597000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465094","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Air Europa incentiva la prenotazione dei voli per l'estate con il lancio della nuova campagna Time to Fly: la campagna è valida per gli acquisti effettuati fino a domenica, 21 aprile. Con la compagnia aerea spagnola si potrà volare in Spagna a partire da 105 euro andata e ritorno, negli Stati Uniti da 398 euro, in America Centrale e ai Caraibi a partire da 571 euro e infine in Sud America a partire da 566 euro.\r\n\r\nSeguendo lo slogan “Fai come credi… c'è un'offerta per te”, è possibile trovare opportunità uniche per raggiungere alcune delle destinazioni più attraenti per trascorre le vacanze estive come Santo Domingo, Punta Cana, Panama o L'Avana. Time To Fly è disponibile esclusivamente per le tratte di andata e ritorno operate da Air Europa dagli aeroporti di Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Venezia.","post_title":"Air Europa, al via la campagna Time to Fly: tariffe speciali per l'estate in arrivo","post_date":"2024-04-09T09:15:52+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712654152000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465070","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Aprile è tempo di Milano Desing Week e la Spagna coglie l'occasione per una mostra a tema, visitabile nei giorni dal 15 al 21, in corso Venezia 49.\r\n\r\n“Spagna. Il design della bellezza” il filo conduttore dell’esposizione in concomitanza del #Fuorisalone: a ingresso gratuito, sarà composta da 8 pannelli bifacciali con 16 opere architettoniche spagnole. Le foto rappresentate invitano alla sensibilizzazione sul tema della sostenibilità ambientale, mostrando come le forme naturali siano continua fonte di ispirazione per architetti e designer come Santiago Calatrava o Norman Foster, che da sempre cercano di creare una simbiosi tra opera naturale e opera architettonica. Sui pannelli un codice QR porta a una pagina che invita a compiere un itinerario alla scoperta dell’architettura contemporanea spagnola, con firme che vanno dagli spagnoli Rafael Moneo e studio RCR ad archistar internazionali come Frank Gehry o Renzo Piano.\r\n\r\nSempre dal 15 al 21 aprile, con ingresso dal portone accanto, in corso Venezia 51, si terrà l’allestimento de ‘L’appartamento spagnolo’ con 18 imprese spagnole che esporranno l’eccellenza del design attuale nel settore abitativo. L’installazione è organizzata da Icex ed è stata promossa da Elle Decor Italia con lo studio d’architettura DWA Design Studio.\r\n\r\n[gallery ids=\"465072,465074,465073\"]","post_title":"La Spagna si promuove con una mostra al Fuorisalone della Milano Design Week 2024","post_date":"2024-04-08T13:56:00+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1712584560000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464996","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La piattaforma leader del buy now pay later sta cambiando il mondo dei viaggi: quello che Matteo Ciccalè definisce: “l’unicorno nell’unicorno”. Il nuovo vice president strategic growth di Scalapay assume oggi un ruolo strategico in diversi segmenti dopo aver sviluppato con successo la divisione travel. Un settore che, inizialmente, sembrava impossibile.\r\n«Scalapay è stata fondata nel 2019 da Simone Mancini - racconta Ciccalè - Partita da settori come il fashion e il mondo della casa, nel 2021 ha iniziato un percorso nella travel industry, con la creazione di un vertical dedicato. Per la prima volta un’azienda europea si è concentrata sul mondo dei viaggi. Oggi l’indotto del settore turistico equivale a circa il 10% delle transizioni che Scalapay ha registrato nel 2023, confermandosi come segmento che ha maggiormente contribuito alla crescita della società. Infatti sono 200mila le persone che sono andate in vacanza con Scalapay nel 2023 e siamo in continua crescita. \r\n\r\n1000 merchant\r\n«Lavoriamo con circa 1000 merchant: hotel, tour operator, parchi di divertimento e trasporti. Ad oggi dalla nostra app abbiamo portato agli esercenti che lavorano con noi oltre 1.6mln di utenti da raggiungere con notifiche, email profilate o pop-up informativi. Questo ci rende un alleato di primo piano per le aziende turistiche, favorendo l’ottimizzazione degli investimenti in operazioni di marketing. Abbiamo infatti fino a 200 spazi presidiabili e oltre 50 gruppi di utenti divisi per comportamento di acquisto. La crescita che abbiamo registrato è del 250%. Una persona su 10 che ha acquistato su Scalapay nel 2023 ha acquistato un servizio viaggi. \r\n«Questo per noi è molto importante. Oggi abbiamo raggiunto 5.5mln di clienti e 8mila aziende partner, abbiamo una crescita annuale di clienti del 60% e siamo disponibili in tutta Europa. Cosa ci differenzia dalle altre aziende? - prosegue il vice-president – Innanzitutto siamo italiani. Poi « ci concentriamo su tre mercati del Mediterraneo: Italia, Francia e Spagna. E lo facciamo molto bene, perché abbiamo compreso le abitudini del consumatore Mediterraneo, che perlopiù utilizza le carte di debito. Scalapay è l’unica piattaforma del buy now, pay later ad accettare le carte di debito prepagate e, per farlo, utilizza un particolare algoritmo.\r\n«Inoltre siamo stati capaci di creare una community. Non siamo semplicemente un metodo di pagamento, ma aiutiamo i consumatori a godere delle esperienze e dei prodotti che desiderano creando un rapporto di fiducia reciproca. Infatti i consumatori utilizzano la nostra app anche per trovare suggerimenti su quali esercenti, prodotti o servizi poter acquistare. Abbiamo visto che il 70% degli utenti Scalapay è fedele al nostro servizio e ai brand che proponiamo, quindi la piattaforma fa da catalizzatore. \r\n\r\nDemocratico accesso al credito\r\n«Scalapay vuole rendere democratico l’accesso al credito non imponendo una rateizzazione fissa su tutte le spese ma lasciando al consumatore la possibilità di accedere a un credito maggiore nel momento in cui ne ha più bisogno, per le spese che pensa siano in linea con le sue necessità. \r\nChi è il viaggiatore Scalapay? - prosegue Ciccalè - È un consumatore che non acquista solamente viaggi ma anche prodotti di bellezza, abbigliamento, prodotti farmaceutici e anche esperienze. Per il 48% è costituito da nuclei famigliari con bambini e millennials, che hanno oggi tra i 35 e i 45 anni. Equamente diviso tra uomini e donne, risiede soprattutto a: Milano, Torino, Roma, Napoli e Palermo. Ed è un consumatore medio/alto spendente, che non rinuncia alla qualità della vacanza. È un cliente che prenota in anticipo e viaggia anche nei periodi di bassa stagione. \r\n«Scalapay ora vuole rendere sempre più personalizzate le sue soluzioni dedicate al mondo dei viaggi, per consolidare il proprio ruolo di leader del mercato Tra le soluzioni in arrivo per i partner già attivi ci sono l’incremento dei limiti di credito fino a 5000 euro e la rateizzzazione di acconto e saldo fino a 8 rate totali. Per Scalapay lavorano 140 persone in Italia e 250 nel mondo. Se l’head quarter della società è in Italia, è molto importante la sede di Sidney con un team di sviluppatori, perché - come aggiunge Gabriele Senatore, marketing manager travel dell'azienda . \r\nl’Australia è la patria del buy-now pay-later, un pagamento rateale senza interessi e senza busta paga. Quindi abbiamo preso le menti migliori che l’hanno messo a punto per la prima volta, le abbiamo portate in Scalapay e abbiamo costruito qualcosa di unico per il mercato europeo: uno strumento per l’e-commerce, per il mondo digital, che oggi va sempre più nella direzione del travel, delle esperienze e della vendita fisica». In chiusura le parole di Simone Mancini, ceo di Scalapay: «Celebriamo un incredibile 2023 nel turismo. Il travel è e resterà uno dei focus principali del futuro di Scalapay!\r\n\r\n \r\n». \r\n\r\n ","post_title":"Scalapay: la crescita nel Travel della fintech che guida a una nuova gestione delle finanze personali","post_date":"2024-04-08T10:56:33+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1712573793000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464954","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuovi itinerari con partenza garantita di fly and drive ed escursioni, per un totale di quasi 600 proposte per Stati Uniti, Canada e Caraibi. L'estate Usa di Volonline si arricchisce di offerte inusuali per  conquistare i repeater innamorati di questa destinazione. Una programmazione importante, che ha richiesto anche un investimento in risorse umane: in tutto sono dodici le persone che si occupano di prodotto e booking Stati Uniti nei tre uffici Volonline nella sede di Milano e nelle filiali di Roma e Napoli.\r\n\r\n“Questa meta non subisce mai cali sensibili - commenta Alessandra Pisoni, product manager Stati Uniti -. E questo indipendentemente dai costi e dalla disponibilità. Nel 2022 c’è stato un vero e proprio boom, confermato anche nel 2023. E quest’anno il trend è molto simile, nonostante l’incremento dei prezzi non riguardi soltanto i voli ma anche i servizi. Tra l’altro, togliendo l’alta stagione, proprio il prezzo del volato è tornato a essere un po’ più accessibile e, se si viaggia nei periodi di spalla, le tariffe sono nuovamente interessanti”.\r\n\r\nLe destinazioni più richieste sono ancora una volta New York (nel 2023 l’operatore ha registrato 6.800 passeggeri), sia come soggiorno sia in abbinata con i Caraibi (per esempio nel 2023 Cancun 1.300 e Repubblica Dominicana 2 mila pax) o con altre città nord americane (Toronto 700 e Boston 1.150). A ciò si aggiunge il giro dei grandi parchi, la California (Los Angeles 2.800 e San Francisco 1.500) combinata con i parchi dell’Ovest o con le isole dell’oceano Pacifico, la Florida con Orlando (600) e Miami (3.200 pax) abbinata ai Caraibi.\r\n\r\n“Abbiamo molte agenzie di viaggi che apprezzano la nostra proposta di mete off the beaten track - continua Alessandra Pisoni -. Tra queste il tour Storia, musica e tradizioni degli Stati Uniti del Sud, itinerario in Louisiana con navigazione sul Mississippi e visita delle principali località della musica made in Usa; oppure le Sacre terre dei nativi: Idaho e Montana, che permette di entrare in contatto con l’autentica cultura dei Nativi americani. In programmazione abbiamo inserito anche itinerari che si svolgono nell’area delle Montagne Rocciose, l’autentico Great American West, dove l’atmosfera è quella western cappelli e stivali. Ma anche viaggi tra il Nord e il Sud Dakota, nel New England e nel Vermont, con proposte durante il suggestivo periodo del foliage. Un altro itinerario decisamente insolito è Oltre le Outer Banks, alla scoperta delle isole barriera al largo della costa della Carolina del Nord e della Virginia sud-orientale, tra spiagge e cittadine coloniali\".\r\n\r\nPer gli Usa Volonline propone tour di gruppo a data fissa e con partenza garantita, ma sempre molto richiesta è anche la formula fly&drive, che consente libertà negli spostamenti. \"È il prodotto di gran lunga più venduto durante il periodo estivo: circa l’85-90% delle prenotazioni stagionali del booking di Milano, mentre a Roma e Napoli c’è una maggiore incidenza dei tour di gruppo”.\r\n\r\n ","post_title":"Volonline spinge sul Nord America con quasi 600 proposte estive tra Usa, Canada e Caraibi","post_date":"2024-04-05T12:54:39+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1712321679000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464952","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Volotea ha aperto la nuova rotta da Venezia a Tolosa, servita con due frequenze alla settimana – il giovedì e la domenica – e un’offerta complessiva di circa 13.600 posti: salgono così a sette le destinazioni francesi raggiungibili dal Marco Polo con il vettore spagnolo.\r\n“Il nuovo collegamento Venezia-Tolosa è un’ulteriore conferma dello stretto legame tra Volotea e il Veneto e della volontà della nostra compagnia di contribuire allo sviluppo dell’economia locale, favorendo il flusso del turismo incoming in regione e nello specifico a Venezia, città unica al mondo - ha commentato Valeria Rebasti, international market director di Volotea -. Non solo. Il nuovo volo accorcia le distanze con la Francia e permette ai turisti veneti di raggiungere facilmente Tolosa, destinazione ideale, in cui trascorrere una breve e piacevole vacanza, alla scoperta di storia, gastronomia e tecnologia”.\r\nIn totale sono 22 le destinazioni raggiungibili con la compagnia spagnola da Venezia nel 2024, 7 in Italia (Cagliari, Catania, Lampedusa, Napoli, Olbia, Palermo e Pantelleria), 2 in Spagna (Asturie e Bilbao), 7 in Francia (Bordeaux, Lille, Lione, Marsiglia, Nantes, Nizza e Tolosa) e 6 in Grecia (Atene, Karpathos, Mykonos, Santorini, Skiathos e Zante).\r\n ","post_title":"Volotea inaugura la Venezia-Tolosa, settimana destinazione collegata in Francia","post_date":"2024-04-05T11:47:33+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712317653000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464863","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"C'è anche il Mercure Roma Cinecittà tra le prossime nuove aperture di Accor in Europa. Caratterizzato da uno stile industriale ispirato al mondo cinematografico, l'hotel prenderà il marchio del gruppo francese il prossimo giugno e metterà a disposizione dei suoi ospiti 126 camere, un lounge bar, un ristorante, una sala fitness e quattro sale riunioni. Ma è in generale l'Europa che continua a essere al centro dei piani di sviluppo Accor, in particolare di quelli della propria divisione premium, midscale & economy, che nell'area attualmente conta circa 3 mila hotel distribuiti in oltre 40 Paesi.\r\n\r\nNei primi mesi del 2024, la compagnia transalpina ha infatti già accolto diverse nuove strutture nel suo portfolio. Tra queste, spiccano il Tribe Milano Malpensa, primo ingresso del marchio di design in Italia, e il Mercure Tirana, struttura di debutto del brand in Albania. Parallelamente, Accor continua a espandere la famiglia ibis, con l'apertura di nuovi hotel nella fascia economy in Francia, Regno Unito e Romania. Nel segmento premium del gruppo, sono stati inoltre recentemente lanciati Swissôtel in Montenegro e in Georgia.  In totale, dopo il record di acquisizioni dell'anno precedente, a dicembre 2023 la divisione pm&e di Accor aveva una pipeline di sviluppo di oltre 350 hotel e più di 45 mila camere in Europa e Nord Africa.\r\n\r\n\"Il Vecchio continente rappresenta la nostra casa storica e continua a offrire interessanti opportunità nel settore dell'ospitalità - sottolinea il ceo della divisione pm&e per l’Europa e il Nord Africa, Patrick Mendes -. Il 2024 segna in particolare il primo anno completo per l'organizzazione pm&e di Accor. E siamo pronti a esprimere tutto il potenziale di questa regione incredibilmente eterogenea quest'anno e in futuro\".\r\n\r\nNel bacino del Mediterraneo, una delle aree chiave per la crescita di Accor, il gruppo sta quindi pianificando di espandere ulteriormente la propria presenza con nuove aperture in Italia (a Roma appunto, ma anche a Sondrio) e a Cipro (a Larnaca), attraverso i marchi Mercure e Handwritten Collection. Inoltre, è prevista una significativa espansione in Francia, con oltre 30 inaugurazioni programmate nella prima metà del 2024. Tra i momenti salienti della crescita europea, ci sono l'imminente apertura di Novotel ad Amburgo, in Germania e a Bruges, in Belgio. È previsto poi il debutto di ibis Styles in Islanda, a Reykjavik, e del marchio greet a Bruxelles, in Belgio, oltre all'apertura del primo Tribe in Lettonia, a Riga. Nel Regno Unito, Accor è pronta ad ampliare lo stesso brand con un nuovo hotel a Manchester, a cui si aggiungerà un ibis Styles presso l'aeroporto di Gatwick.\r\n\r\nAccor ha pianificato un forte sviluppo pure del portfolio premium, con aperture in vista quali il Mövenpick Resort & Spa Karpacz e il Mövenpick Wrocław, che segnano entrambi il debutto del marchio in Polonia, nonché il lancio del brand Pullman in Montenegro e Ungheria, oltre alla prossima inaugurazione di una nuova struttura Swissôtel in Romania. Nel New East, Accor continua a espandersi in destinazioni molto richieste, come la Georgia, con l’apertura del Novotel Tbilisi Center e dell'ibis Styles Batumi, oltre all'aggiunta del Mövenpick Winter Park Baku in Azerbaigian.\r\n\r\n \r\n\r\nAnche per la divisione luxury & lifestyle è peraltro previsto quest'anno un importante piano di crescita. Il suo portfolio globale ammonta a oggi a oltre 370 hotel di lusso e 150 strutture lifestyle, questi ultimi rappresentati dalla jv Ennismore. Nel 2024 sono in programma alcune importanti aperture europee, tra cui l'Hyde London City, l'Sls Barcelona, The Hoxton Vienna e il 25hours Hotel Paper Island a Copenaghen. A queste si aggiungeranno le inaugurazioni dei Fairmont Golden Prague e La Hacienda, sulla costa Del Sol, in Spagna.","post_title":"Accor: in Europa focus sull'offerta premium, midscale & economy. A Roma in arrivo il Mercure Cinecittà","post_date":"2024-04-04T11:41:13+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1712230873000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti