15 April 2024

Santanchè, “Il turismo sempre più centrale nell’agenda del Governo”

[ 0 ]

Turismo al centro dell’agenda del Governo, superamento dei confini territoriali per dare maggiore redditività alle comunità. Sono alcuni punti toccati dalla ministra del Turismo Daniela Santanchè intervenuta alla Spezia per la firma del protocollo d’intesa tra il comune ligure e il Ministero del Turismo per la promozione turistica dell’Area vasta Ligure Apuana attraverso l’hub digitale del turismo – italia.it.

«Si tratta di un Progetto pilota quello dell’Area Vasta Ligure Apuana – commenta la ministra Santanchè – L’obiettivo deve essere quello di lavorare in squadra, superare i confini territoriali per dare maggiore redditività alle comunità e per aumentare l’offerta turistica».

Secondo Santanchè il percorso indicato dal Progetto rappresenta la strada giusta per offrire più occasioni ai turisti che vorranno fermarsi più giorni sul territorio, soprattutto in vista del Giubileo.

«I pernottamenti sono più corti – aggiunge Santanchè – e queste iniziative sono molto importanti. Non dobbiamo contare le “teste” ma la spesa dei turisti che aumenta se aumentano i giorni di vacanza. Abbiamo un vantaggio competitivo, perché siamo l’Italia, ma dobbiamo mettere a reddito il nostro patrimonio: facciamo pagare quello che è bellezza e qualità. Il concetto del “gratis” non valorizza il prodotto. Oggi il turismo è centrale nell’agenda turistica del governo non perché siamo più bravi ma perché conosciamo il settore ed il valore del lavoro in squadra».

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465398 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «Stiamo rispondendo alle obiezioni che l’Europa sta sollevando e studieremo anche le remedies legate alle sovrapposizioni, che non esistono tra noi e Lufthansa»: Antonio Turicchi, presidente di Ita Airways, risponde così in merito alle preoccupazioni espresse dalla commissione Ue sulle tratte tra Roma e il resto del mondo: «Lì non c’è il problema». In altre parole la risposta si concentrerà sulle rotte europee in sovrapposizione. L'affermazione di Turicchi, ripresa da Il Sole 24 Ore (a margine del convegno su “Modalità e sfide future tra sviluppo delle reti e crescente instabilità globale” organizzato da Regione Lombardia nell’ambito del G7 dei Trasporti a Milano), arriva in vista dell'attesa risposta della Commissione europea che nello Statement of objections inviato lo scorso 25 marzo al Mef e a Lufthansa aveva dato un mese di tempo per rispondere ai rilievi mossi sull’acquisizione da parte del colosso tedesco di una quota del 41% della compagnia aerea italiana. Le rotte Oggetto del contendere sono le rotte a corto raggio tra l'Italia e i paesi dell’Europa centrale, dove i competitor sono principalmente le low cost; le rotte di lungo raggio fra l’Italia e Stati Uniti, Canada e Giappone, considerando le attività di Ita, Lufthansa e dei suoi partner in joint venture un’unica entità (comprese, dunque, United Airlines, Air Canada e All Nippon Airways); infine, la posizione dominante di Ita nel city airport di Milano Linate. Dopo la risposta del Mef e di Lufthansa, si attende entro il 6 giugno il pronunciamento di Bruxelles: Turicchi ha precisato che Lufthansa manderà alla Commissione europea le sue proposte «prima di maggio» per avere il via libera «prima» della scadenza. Il presidente di Ita ha sottolineato che «l’operazione di consolidamento che abbiamo fatto non è di salvataggio ma per far crescere la compagnia». Dopo aver raggiunto quasi 15 milioni di passeggeri nel 2023, per quest’anno il vettore punta ai 20 milioni. «Nel 2023 la perdita è stata azzerata e abbiamo chiuso l’anno con 450 milioni in cassa, ciò ci ha permesso di guadagnare credibilità sui mercati internazionali». [post_title] => Ita Airways, Turicchi: «Entro maggio le risposte di Lufthansa all'Ue» [post_date] => 2024-04-12T10:39:32+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712918372000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465372 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_465374" align="alignleft" width="300"] Frédéric Meyer, direttore Atout France Italia-Grecia – coordinatore regionale Europa del Sud[/caption] «L'apporto delle agenzie di viaggio si conferma strategico per valorizzare ancora di più l'offerta turistica francese»: Frédéric Meyer, direttore Atout France Italia-Grecia – coordinatore regionale Europa del Sud, ribadisce quanto sia importante il supporto del trade, a margine della tappa di Milano del roadshow Francia 2024.  L'appuntamento nel capoluogo lombardo è stato quello conclusivo, dopo i due di Bologna e Ancona: «Un bilancio certamente positivo quello dei tre eventi, che hanno portato i numerosi partner arrivati dalla Francia non soltanto in una località di riferimento come piò essere Milano ma anche in due città meno 'centrali' come appunto Ancona e Bologna. Circa 600 gli appuntamenti fissati, che hanno consentito di illustrare al meglio le peculiarità di ciascun partner: sono molto felice che questi ultimi siano arrivati un po' da ogni angolo del Paese, fornendo un'immagine composita della nostra ampia offerta». Una trentina di espositori che hanno incontrato il trade, al quale nella tappa milanese si sono aggiunti anche aziende e rappresentanti del segmento Mice. «Per gli agenti di viaggio è sempre attivo e in evoluzione il sito francexpert.it, con contenuti per essere sempre aggiornati su novità ed eventi». Attualmente sono un migliaio gli adv qualificati francexpert: il percorso di formazione consentirà a breve di raggiungere una nuova versione 'France Connaisseur' arricchita di nuovi contenuti, video e link. Una Francia «sempre più verde e sostenibile» e un prodotto da declinare in molteplici aspetti per riscoprire territorio, patrimonio, tradizioni, natura, cultura. E che quest'anno è legato a doppio filo «ai grandi eventi in calendario, le Olimpiadi naturalmente, ma anche gli anniversari, dallo Sbarco in Normandia ai 150 anni dell’Impressionismo. Ancora, la riapertura al pubblico della Cattedrale di Notre Dame, l’8 dicembre». Da segnalare anche l'appuntamento a Firenze il prossimo giugno per la partenza del Tour de France, «che per la prima volta avverrà dall'Italia». Il sentiment per l'alta stagione in arrivo è «positivo: i flussi dall'Italia, quarto mercato per numero di arrivi e settimo in termini di spesa (per un totale di circa 3,8 miliardi di euro) sono in crescita costante. Tanto che anche la capacità aerea tra i due Paesi quest'anno aumenta dell'8%». Focus Mice Al segmento Mice Atout France dedica il Pôle Tourisme d'Affaires, che riunisce gli attori chiave della filiera per rafforzare la competitività della Francia come destinazione Mice & Congressi a livello internazionale: in stretta collaborazione con i professionisti francesi, la filiera raggruppa esperti di settore per offrire un sostegno e un accompagnamento personalizzato agli organizzatori di eventi internazionali, con un focus preciso su innovazione, sostenibilità ed eventi. [gallery ids="465380,465383,465384,465381,465382,465460,465461,465386,465387,465389,465390,465462"]     [post_title] => Roadshow Francia, Meyer: «Agenzie strategiche per l'offerta turistica francese» [post_date] => 2024-04-12T10:01:16+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712916076000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465215 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un sistema geotermico, una centrale di cogenerazione e un sistema di accumulo a glicole, insieme ad altre tecnologie avanzate di termoregolazione, per massimizzare i risparmi energetici e ridurre al minimo l'impatto ambientale. E' il cuore della vocazione green di Habita79, hotel di Pompei parte della collezione MGallery di casa Accor.  Si tratta infatti di una combinazione di soluzioni pensata per riscaldare, raffreddare e generare energia in modo efficiente e sostenibile. L'hotel sfrutta in particolare una falda acquifera sotterranea come serbatoio termico per una centrale termofrigorifera a pompa di calore. Ciò consente di utilizzare l'energia naturale del suolo per riscaldare e raffreddare l'edificio, riducendo così il consumo di energia tradizionale e le emissioni di carbonio. Data l'impossibilità di installare impianti fotovoltaici o solari termici, l'hotel implementa inoltre un sistema di trigenerazione. Questo produce energia elettrica, termica e frigorifera in modo combinato, garantendo un utilizzo efficiente delle risorse e una maggiore autonomia energetica. Il sistema di accumulo di ghiaccio permette poi di gestire meglio la domanda di energia elettrica, riducendo la potenza di picco richiesta e utilizzando le risorse durante le ore più convenienti. Non solo: un sistema Ddc (Direct digital control) gestisce e ottimizza tutte le operazioni degli impianti, monitorando i parametri operativi e regolando i set point, sempre con l'obiettivo di massimizzare l'efficienza e ridurre i costi energetici. Habita79 promuove infine la sostenibilità anche nella mobilità, offrendo due postazioni di ricarica per auto elettriche gestite da Enel X.     [post_title] => All'MGallery Habita79 di Pompei la sostenibilità fa rima con tecnologia [post_date] => 2024-04-10T12:03:49+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712750629000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465188 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'industria del turismo statunitense ha centrato un nuovo record nel 2023, con un contributo al Pil Paese che è stato il più elevato di sempre e questo malgrado il rallentamento della spesa dei visitatori internazionali. E' quanto emerge dalla recente analisi del Wttc, secondo la quale lo scorso anno l'incidenza del turismo sul Pil degli Stati Uniti è cresciuto del 7% per un totale di 2,36 trilioni di dollari, superando il precedente record di 100 trilioni. I posti di lavoro del settore sono aumentati di 656.000 unità, raggiungendo i 18 milioni in tutto il Paese, superando il precedente record di 17,4 milioni. In crescita la spesa dei viaggiatori nazionali, salita a 1,37 milioni di dollari, pari ad un aumento di oltre il 9% rispetto al precedente picco del 2019; per contro, la spesa dei visitatori internazionali è rimasta indietro di oltre il 25% rispetto allo stesso picco del 2019, pari a 156,1 milioni di dollari. "Il governo statunitense ha sostenuto i viaggi e il turismo, ma la spesa dei visitatori internazionali è ancora inferiore ai numeri del 2019 - sottolinea Julia Simpson, presidente e ceo del Wttc -. E' necessario concentrarsi sulla semplificazione dei visti, sulle code alle frontiere e sulla ricerca di nuovo personale che darebbe al settore un impulso vitale in vista della Coppa del Mondo Fifa e delle Olimpiadi". Le previsioni per il 2024 indicano che il settore aumenterà il suo contributo al Pil  degli Stati Uniti fino a oltre 2,5 milioni di dollari, pari a una quota del 9%, impiegando 18,8 milioni di persone in tutto il Paese, con un americano su nove che lavora nel settore. Si stima che la spesa dei visitatori nazionali continuerà a crescere, raggiungendo 1,43, trilioni e battendo il record del 2019 di quasi il 14%, ma si prevede che la spesa dei visitatori internazionali resti ancora inferiore ai livelli del 2019.   [post_title] => Stati Uniti: la spesa dei turisti internazionali è ancora a -25% rispetto al 2019 [post_date] => 2024-04-10T09:39:33+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712741973000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465162 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aprirà a giugno 2024 il nuovo indirizzo Mama Shelter a Nizza. L’hotel disporrà di 102 camere, rooftop con piscina, bar e forno per la pizza, ristorante, due meeting room, due studio e una breakroom. Con il lancio di questa nuova àncora nel Mediterraneo, il brand lifestyle di Accor arriva a contare 11 proprietà in Francia, per un totale di 18 hotel in tutto il mondo. Situato vicino al vecchio porto, il centro storico, l'hotel occuperà tre edifici, tra cui uno dei primi del ventesimo secolo, del quale è conservata la facciata originale. Facilmente raggiungibile dall'aeroporto e dalla stazione centrale principale, il Mama Shelter si inserirà tra i vari parchi dedicati alle bocce del quartiere Riquier. Per la struttura nizzarda l'architetto e responsabile dello studio di design Mama Shelter, Benjamin El Doghaïli, ha abbracciato il patrimonio artistico della città e ha progettato l'hotel come un tutt'uno con l'ambiente circostante. Sulle pareti bianche della hall, affreschi dipinti a mano renderanno così omaggio alla tradizione artistica locale, illuminati da grandi specchi, insieme a gigantografie di Kate Mary. In tutta la proprietà, El Doghaïli' esprime il suo amore per le tonalità luminose e vibranti, sposando il giallo zafferano, l'ocra rossa, il blu oltremare e il verde oliva di Nizza, ispirandosi alle palette di colori dei pittori impressionisti. Il ristorante al piano terra offre un'ampia sala con cucina a vista e tavoli comuni che riempiono lo spazio e donano all’ambiente un tono conviviale, amichevole e rilassato. A pranzo e a cena, gli ospiti possono scegliere il menù Mama di ispirazione mediterranea, dai piatti da condividere alle gustose insalate, od optare per la specialità del giorno. Al ristorante sul rooftop, carne, pesce e verdure sono preparati su un barbecue Big Green Egg per esaltarne il sapore, o sono grigliati in un forno a carbone Josper per un tocco di affumicatura. Le pizze sono servite al taglio ed esposte su un bancone, da gustare con un bicchiere di rosé. Le meeting room, i funzionali ma giocosi atelier di Mama Shelter Nice, offriranno uno spazio per seminari personalizzati, lanci di prodotti, riunioni aziendali ed eventi. [post_title] => Mama Shelter sbarca a Nizza, nel quartiere Riquier [post_date] => 2024-04-09T13:08:17+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712668097000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465134 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nella bella intervista di Alessia Noto su Ttg Italia al ministro del turismo Daniela Santanchè, ci sono passaggi di estremo interesse. Alcuni perfino condivisibili. Ma ce ne'è uno, proprio in finale d'intervista che mi ha fatto fare un piccolo balzo dalla sedia. Vediamo di cosa si tratta.  Alla domanda di Alessia Noto: dove andrà in vacanza? In Italia? Il ministro risponde così: «Le mie vacanze sono sempre in Italia, e invito tutti a fare le vacanze in Italia perché i primi a non conoscere quanto può offrire la nostra nazione siamo noi italiani» Ricchezza dell'outgoing Che lei voglia passare il periodo di vacanza in Italia a noi va benissimo. Ognuno può scegliere di passare i propri periodi di ferie dove gli pare. Ma che il ministro del turismo inviti tutti a fare le vacanze in Italia, e quindi anche gli italiani ci sembra un errore strategico. Il ministro Santanchè ha l'obbligo di difendere oltre al turismo incoming anche quello outgoing. In pratica buona parte del turismo organizzato si fonde sui viaggi degli italiani all'estero. Se il ministro consiglia tutti di rimanere in Italia le cose non vanno più bene. Anche il turismo organizzato porta ricchezza, perché i viaggi fuori dall'Italia portano ricchezza e sarebbe arrivato il momento che il ministro prenda in considerazione anche questo settore. Che rappresenta una delle fortune del nostro turismo. [post_title] => Santanchè invita tutti a fare vacanze in Italia. E si dimentica dell'outgoing [post_date] => 2024-04-09T11:30:51+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712662251000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465094 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Europa incentiva la prenotazione dei voli per l'estate con il lancio della nuova campagna Time to Fly: la campagna è valida per gli acquisti effettuati fino a domenica, 21 aprile. Con la compagnia aerea spagnola si potrà volare in Spagna a partire da 105 euro andata e ritorno, negli Stati Uniti da 398 euro, in America Centrale e ai Caraibi a partire da 571 euro e infine in Sud America a partire da 566 euro. Seguendo lo slogan “Fai come credi… c'è un'offerta per te”, è possibile trovare opportunità uniche per raggiungere alcune delle destinazioni più attraenti per trascorre le vacanze estive come Santo Domingo, Punta Cana, Panama o L'Avana. Time To Fly è disponibile esclusivamente per le tratte di andata e ritorno operate da Air Europa dagli aeroporti di Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Venezia. [post_title] => Air Europa, al via la campagna Time to Fly: tariffe speciali per l'estate in arrivo [post_date] => 2024-04-09T09:15:52+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712654152000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465069 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuova partnership per Royal Caribbean International che avvia una collaborazione pluriennale con l'organizzazione non profit Make-A-Wish, al fine di esaudire i desideri dei bambini affetti da malattie croniche e delle loro famiglie. Il nuovo programma Rcl si chiama Wishes at Sea e si occuperà di raccolte di fondi e donazioni della risorsa più importante di Royal Caribbean: esperienze memorabili per le famiglie. Tra le altre cose, le iniziative includono attività come Walk for Wishes 5K, marce benefiche, aste per esperienze esclusive e altro ancora. "I ricordi che creiamo con le nostre famiglie e i nostri amici in vacanza sono tra i momenti più speciali e significativi. E per i bambini malati e le loro famiglie, è proprio il loro essere significativi che può cambiare il corso della vita", spiega Michael Bayley, presidente e ceo di Royal Caribbean International. Centrali saranno i desideri che diventeranno realtà con una vacanza Royal Caribbean appositamente progettata per i bambini che li hanno espressi e per le loro famiglie. Le avventure in serbo comprenderanno tante emozioni da vivere anche nella destinazione privata della compagnia, Perfect Day at CocoCay, con l'accesso al parco acquatico, una cabana privata e un'esperienza di volo sulla mongolfiera Up, Up & Away. Oltre a questo, trattamento Vip per tutto il giorno, con esperienze esclusive, wifi gratuito, sessioni private di FlowRider e altro ancora. Per essere parte attiva della partnership, i viaggiatori possono effettuare donazioni online e scoprire sul sito  www.RoyalCaribbean.com/MakeAWish le differenti modalità in cui possono unirsi a Royal Caribbean in questa iniziativa.   [post_title] => Rcl sigla una partnership con l'organizzazione non profit Make-A-Wish [post_date] => 2024-04-08T13:55:17+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712584517000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464642 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Mangia’s Pollina Resort sorge su un promontorio da cui si osserva Cefalù, la roccia “a forma di testa” immersa nel mare, da “Cefalòs” che in greco significa proprio testa. La città fu centro di commercio fin dal passato più remoto perché l'istmo raccoglieva al suo interno preziosa acqua dolce che poteva essere barattata con i naviganti venuti da lontano, acquisendo merci utili e rare. Sono le prime informazioni che si raccolgono in uno dei numerosi tour organizzati dallo staff della struttura che ha recentemente ospitato l’edizione 2024 della Mangia’s Academy, il Pollina Resort, per accompagnare gli ospiti alla scoperta del ricco territorio siciliano. I percorsi conducono anche all’Etna, all’antica Taormina, alle verdi Madonie, a Palermo, alla Valle dei templi di Agrigento, alla Sicilia sconosciuta dell'entroterra e delle tradizioni e alle isole Eolie, oltre a proporre momenti sportivi di ogni tipo: dal Discovery 4x4 al parapendio. Mario, un vero divulgatore, è la guida perfetta per accompagnare gli ospiti all’incontro con Cefalù, dove Ruggero fece voto di costruire una chiesa dopo essersi salvato da una tempesta. La cattedrale, i cui campanili erano un tempo delle torri difensive, è simbolo di tolleranza: Ruggero governava una terra dove convivevano arabi, bizantini e latini, quindi volle concedere a ciascuno spazio per il proprio credo. In accordo con papa Urbano II l’abside venne costruita rivolta alla Mecca, secondo la quibla araba; i bizantini ottennero la costruzione di una chiesa a pianta centrale, raggruppata attorno al quadrato per la preghiera che divenne il transetto; infine, per avere le tre navate della basilica latina, nacque l’innesto tra la chiesa latina, quella bizantina e il mirhab arabo. Il simbolismo interno alla cattedrale è davvero forte. Ma Cefalù è anche la porta delle Madonie: l’ingresso a un territorio protetto che ha tanto da raccontare. La destinazione ha un microclima ricco di biodiversità che porta a quattro fioriture annuali, come quella delle profumate zagare degli aranci. Qui si trova anche il noto albero della manna: una qualità di frassino la cui linfa, dopo aver nutrito le foglie, scende lungo il fusto e i rami formando dei dolci cannoli che già gli arabi utilizzavano anche a scopo curativo e oggi sono un ingrediente della pasticceria siciliana. Nell’anno Mille erano tanti gli arabi che abitavano infatti la Sicilia, formandone tradizioni culturali e gastronomiche, ma nel tredicesimo secolo l'imperatore Federico II portò a Corleone migliaia di Lombardi (italiano del Nord, ndr). Tra le antiche storie locali c’è quella secondo la quale i lombardi, ispirati alle tradizioni arabe, iniziarono a cucinare delle speciali brioches con la buccia d’arancia e la cannella, che sarebbero poi diventate il panettone lombardo. 0. Una delle produzioni più rinomate di panettoni e colombe è così quella di Fiasconaro, la cui arte dolciaria si è unita da tempo alla creatività di Dolce&Gabbana per realizzare prodotti unici. Fiasconaro si trova a Castelbuono, nel cuore delle Madonie: un luogo un tempo incantato e coperto di foreste ricche di vita. Sin dall’antichità gli abitanti scendevano sulla costa per pescare e, la sera, risalivano sulle alture per non ammalarsi nelle pericolose piane malariche. Per questo venne costruito un borgo intorno al castello dei Ventimiglia, detto Castello del buon aere, che è oggi Castelbuono. Al suo interno si trova la suggestiva cappella Palatina dove, vicino agli stucchi su fondo in oro zecchino di Giuseppe e Giacomo Serpotta, viene conservata una preziosa reliquia di S. Anna, patrona della città. Si dice che le Madonie siano state spogliate di parte delle foreste a opera degli spagnoli, per realizzare le caravelle di Cristoforo Colombo. L’abbattimento degli alberi ha però portato nel tempo alla scoperta delle sottostanti argille, oggi imprescindibili nella produzione delle colorate ceramiche siciliane. Come quelle realizzate da Lillo Brogato, nel suo affascinante negozio A Lumera. Le Madonie hanno ottenuto il riconoscimento dell’Unesco di Geopark europeo perché sono un polmone verde. La Sicilia è davvero un mondo da scoprire, senza dimenticare il miele saporito delle resistenti api nere e l’olio prodotto da olivi secolari come quelli della tenuta Bergi, dove imparare come riconoscere e conservare l’olio più buono. [gallery ids="464653,464645,464646,464647,464651,464648"] [post_title] => Partire dal Mangia’s Pollina Resort per scoprire la Sicilia [post_date] => 2024-04-08T11:53:53+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712577233000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "santanche turismo sempre piu centrale nellagenda del governo" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":56,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1174,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465398","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"«Stiamo rispondendo alle obiezioni che l’Europa sta sollevando e studieremo anche le remedies legate alle sovrapposizioni, che non esistono tra noi e Lufthansa»: Antonio Turicchi, presidente di Ita Airways, risponde così in merito alle preoccupazioni espresse dalla commissione Ue sulle tratte tra Roma e il resto del mondo: «Lì non c’è il problema». In altre parole la risposta si concentrerà sulle rotte europee in sovrapposizione.\r\n\r\nL'affermazione di Turicchi, ripresa da Il Sole 24 Ore (a margine del convegno su “Modalità e sfide future tra sviluppo delle reti e crescente instabilità globale” organizzato da Regione Lombardia nell’ambito del G7 dei Trasporti a Milano), arriva in vista dell'attesa risposta della Commissione europea che nello Statement of objections inviato lo scorso 25 marzo al Mef e a Lufthansa aveva dato un mese di tempo per rispondere ai rilievi mossi sull’acquisizione da parte del colosso tedesco di una quota del 41% della compagnia aerea italiana.\r\nLe rotte\r\nOggetto del contendere sono le rotte a corto raggio tra l'Italia e i paesi dell’Europa centrale, dove i competitor sono principalmente le low cost; le rotte di lungo raggio fra l’Italia e Stati Uniti, Canada e Giappone, considerando le attività di Ita, Lufthansa e dei suoi partner in joint venture un’unica entità (comprese, dunque, United Airlines, Air Canada e All Nippon Airways); infine, la posizione dominante di Ita nel city airport di Milano Linate.\r\nDopo la risposta del Mef e di Lufthansa, si attende entro il 6 giugno il pronunciamento di Bruxelles: Turicchi ha precisato che Lufthansa manderà alla Commissione europea le sue proposte «prima di maggio» per avere il via libera «prima» della scadenza.\r\nIl presidente di Ita ha sottolineato che «l’operazione di consolidamento che abbiamo fatto non è di salvataggio ma per far crescere la compagnia». Dopo aver raggiunto quasi 15 milioni di passeggeri nel 2023, per quest’anno il vettore punta ai 20 milioni. «Nel 2023 la perdita è stata azzerata e abbiamo chiuso l’anno con 450 milioni in cassa, ciò ci ha permesso di guadagnare credibilità sui mercati internazionali».","post_title":"Ita Airways, Turicchi: «Entro maggio le risposte di Lufthansa all'Ue»","post_date":"2024-04-12T10:39:32+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1712918372000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465372","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_465374\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Frédéric Meyer, direttore Atout France Italia-Grecia – coordinatore regionale Europa del Sud[/caption]\r\n\r\n«L'apporto delle agenzie di viaggio si conferma strategico per valorizzare ancora di più l'offerta turistica francese»: Frédéric Meyer, direttore Atout France Italia-Grecia – coordinatore regionale Europa del Sud, ribadisce quanto sia importante il supporto del trade, a margine della tappa di Milano del roadshow Francia 2024. \r\n\r\nL'appuntamento nel capoluogo lombardo è stato quello conclusivo, dopo i due di Bologna e Ancona: «Un bilancio certamente positivo quello dei tre eventi, che hanno portato i numerosi partner arrivati dalla Francia non soltanto in una località di riferimento come piò essere Milano ma anche in due città meno 'centrali' come appunto Ancona e Bologna. Circa 600 gli appuntamenti fissati, che hanno consentito di illustrare al meglio le peculiarità di ciascun partner: sono molto felice che questi ultimi siano arrivati un po' da ogni angolo del Paese, fornendo un'immagine composita della nostra ampia offerta».\r\n\r\nUna trentina di espositori che hanno incontrato il trade, al quale nella tappa milanese si sono aggiunti anche aziende e rappresentanti del segmento Mice. «Per gli agenti di viaggio è sempre attivo e in evoluzione il sito francexpert.it, con contenuti per essere sempre aggiornati su novità ed eventi». Attualmente sono un migliaio gli adv qualificati francexpert: il percorso di formazione consentirà a breve di raggiungere una nuova versione 'France Connaisseur' arricchita di nuovi contenuti, video e link.\r\n\r\nUna Francia «sempre più verde e sostenibile» e un prodotto da declinare in molteplici aspetti per riscoprire territorio, patrimonio, tradizioni, natura, cultura. E che quest'anno è legato a doppio filo «ai grandi eventi in calendario, le Olimpiadi naturalmente, ma anche gli anniversari, dallo Sbarco in Normandia ai 150 anni dell’Impressionismo. Ancora, la riapertura al pubblico della Cattedrale di Notre Dame, l’8 dicembre». Da segnalare anche l'appuntamento a Firenze il prossimo giugno per la partenza del Tour de France, «che per la prima volta avverrà dall'Italia».\r\n\r\nIl sentiment per l'alta stagione in arrivo è «positivo: i flussi dall'Italia, quarto mercato per numero di arrivi e settimo in termini di spesa (per un totale di circa 3,8 miliardi di euro) sono in crescita costante. Tanto che anche la capacità aerea tra i due Paesi quest'anno aumenta dell'8%».\r\n\r\nFocus Mice\r\n\r\nAl segmento Mice Atout France dedica il Pôle Tourisme d'Affaires, che riunisce gli attori chiave della filiera per rafforzare la competitività della Francia come destinazione Mice & Congressi a livello internazionale: in stretta collaborazione con i professionisti francesi, la filiera raggruppa esperti di settore per offrire un sostegno e un accompagnamento personalizzato agli organizzatori di eventi internazionali, con un focus preciso su innovazione, sostenibilità ed eventi.\r\n\r\n[gallery ids=\"465380,465383,465384,465381,465382,465460,465461,465386,465387,465389,465390,465462\"]\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Roadshow Francia, Meyer: «Agenzie strategiche per l'offerta turistica francese»","post_date":"2024-04-12T10:01:16+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1712916076000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465215","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un sistema geotermico, una centrale di cogenerazione e un sistema di accumulo a glicole, insieme ad altre tecnologie avanzate di termoregolazione, per massimizzare i risparmi energetici e ridurre al minimo l'impatto ambientale. E' il cuore della vocazione green di Habita79, hotel di Pompei parte della collezione MGallery di casa Accor. \r\n\r\nSi tratta infatti di una combinazione di soluzioni pensata per riscaldare, raffreddare e generare energia in modo efficiente e sostenibile. L'hotel sfrutta in particolare una falda acquifera sotterranea come serbatoio termico per una centrale termofrigorifera a pompa di calore. Ciò consente di utilizzare l'energia naturale del suolo per riscaldare e raffreddare l'edificio, riducendo così il consumo di energia tradizionale e le emissioni di carbonio.\r\n\r\nData l'impossibilità di installare impianti fotovoltaici o solari termici, l'hotel implementa inoltre un sistema di trigenerazione. Questo produce energia elettrica, termica e frigorifera in modo combinato, garantendo un utilizzo efficiente delle risorse e una maggiore autonomia energetica.\r\n\r\nIl sistema di accumulo di ghiaccio permette poi di gestire meglio la domanda di energia elettrica, riducendo la potenza di picco richiesta e utilizzando le risorse durante le ore più convenienti. Non solo: un sistema Ddc (Direct digital control) gestisce e ottimizza tutte le operazioni degli impianti, monitorando i parametri operativi e regolando i set point, sempre con l'obiettivo di massimizzare l'efficienza e ridurre i costi energetici. Habita79 promuove infine la sostenibilità anche nella mobilità, offrendo due postazioni di ricarica per auto elettriche gestite da Enel X.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"All'MGallery Habita79 di Pompei la sostenibilità fa rima con tecnologia","post_date":"2024-04-10T12:03:49+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1712750629000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465188","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'industria del turismo statunitense ha centrato un nuovo record nel 2023, con un contributo al Pil Paese che è stato il più elevato di sempre e questo malgrado il rallentamento della spesa dei visitatori internazionali.\r\n\r\nE' quanto emerge dalla recente analisi del Wttc, secondo la quale lo scorso anno l'incidenza del turismo sul Pil degli Stati Uniti è cresciuto del 7% per un totale di 2,36 trilioni di dollari, superando il precedente record di 100 trilioni. I posti di lavoro del settore sono aumentati di 656.000 unità, raggiungendo i 18 milioni in tutto il Paese, superando il precedente record di 17,4 milioni.\r\n\r\nIn crescita la spesa dei viaggiatori nazionali, salita a 1,37 milioni di dollari, pari ad un aumento di oltre il 9% rispetto al precedente picco del 2019; per contro, la spesa dei visitatori internazionali è rimasta indietro di oltre il 25% rispetto allo stesso picco del 2019, pari a 156,1 milioni di dollari.\r\n\r\n\"Il governo statunitense ha sostenuto i viaggi e il turismo, ma la spesa dei visitatori internazionali è ancora inferiore ai numeri del 2019 - sottolinea Julia Simpson, presidente e ceo del Wttc -. E' necessario concentrarsi sulla semplificazione dei visti, sulle code alle frontiere e sulla ricerca di nuovo personale che darebbe al settore un impulso vitale in vista della Coppa del Mondo Fifa e delle Olimpiadi\".\r\n\r\nLe previsioni per il 2024 indicano che il settore aumenterà il suo contributo al Pil  degli Stati Uniti fino a oltre 2,5 milioni di dollari, pari a una quota del 9%, impiegando 18,8 milioni di persone in tutto il Paese, con un americano su nove che lavora nel settore.\r\nSi stima che la spesa dei visitatori nazionali continuerà a crescere, raggiungendo 1,43, trilioni e battendo il record del 2019 di quasi il 14%, ma si prevede che la spesa dei visitatori internazionali resti ancora inferiore ai livelli del 2019.\r\n\r\n ","post_title":"Stati Uniti: la spesa dei turisti internazionali è ancora a -25% rispetto al 2019","post_date":"2024-04-10T09:39:33+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1712741973000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465162","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Aprirà a giugno 2024 il nuovo indirizzo Mama Shelter a Nizza. L’hotel disporrà di 102 camere, rooftop con piscina, bar e forno per la pizza, ristorante, due meeting room, due studio e una breakroom. Con il lancio di questa nuova àncora nel Mediterraneo, il brand lifestyle di Accor arriva a contare 11 proprietà in Francia, per un totale di 18 hotel in tutto il mondo.\r\n\r\nSituato vicino al vecchio porto, il centro storico, l'hotel occuperà tre edifici, tra cui uno dei primi del ventesimo secolo, del quale è conservata la facciata originale. Facilmente raggiungibile dall'aeroporto e dalla stazione centrale principale, il Mama Shelter si inserirà tra i vari parchi dedicati alle bocce del quartiere Riquier.\r\n\r\nPer la struttura nizzarda l'architetto e responsabile dello studio di design Mama Shelter, Benjamin El Doghaïli, ha abbracciato il patrimonio artistico della città e ha progettato l'hotel come un tutt'uno con l'ambiente circostante. Sulle pareti bianche della hall, affreschi dipinti a mano renderanno così omaggio alla tradizione artistica locale, illuminati da grandi specchi, insieme a gigantografie di Kate Mary. In tutta la proprietà, El Doghaïli' esprime il suo amore per le tonalità luminose e vibranti, sposando il giallo zafferano, l'ocra rossa, il blu oltremare e il verde oliva di Nizza, ispirandosi alle palette di colori dei pittori impressionisti.\r\n\r\nIl ristorante al piano terra offre un'ampia sala con cucina a vista e tavoli comuni che riempiono lo spazio e donano all’ambiente un tono conviviale, amichevole e rilassato. A pranzo e a cena, gli ospiti possono scegliere il menù Mama di ispirazione mediterranea, dai piatti da condividere alle gustose insalate, od optare per la specialità del giorno. Al ristorante sul rooftop, carne, pesce e verdure sono preparati su un barbecue Big Green Egg per esaltarne il sapore, o sono grigliati in un forno a carbone Josper per un tocco di affumicatura. Le pizze sono servite al taglio ed esposte su un bancone, da gustare con un bicchiere di rosé. Le meeting room, i funzionali ma giocosi atelier di Mama Shelter Nice, offriranno uno spazio per seminari personalizzati, lanci di prodotti, riunioni aziendali ed eventi.","post_title":"Mama Shelter sbarca a Nizza, nel quartiere Riquier","post_date":"2024-04-09T13:08:17+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1712668097000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465134","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nella bella intervista di Alessia Noto su Ttg Italia al ministro del turismo Daniela Santanchè, ci sono passaggi di estremo interesse. Alcuni perfino condivisibili. Ma ce ne'è uno, proprio in finale d'intervista che mi ha fatto fare un piccolo balzo dalla sedia. Vediamo di cosa si tratta. \r\n\r\nAlla domanda di Alessia Noto: dove andrà in vacanza? In Italia? Il ministro risponde così: «Le mie vacanze sono sempre in Italia, e invito tutti a fare le vacanze in Italia perché i primi a non conoscere quanto può offrire la nostra nazione siamo noi italiani»\r\nRicchezza dell'outgoing\r\nChe lei voglia passare il periodo di vacanza in Italia a noi va benissimo. Ognuno può scegliere di passare i propri periodi di ferie dove gli pare. Ma che il ministro del turismo inviti tutti a fare le vacanze in Italia, e quindi anche gli italiani ci sembra un errore strategico.\r\n\r\nIl ministro Santanchè ha l'obbligo di difendere oltre al turismo incoming anche quello outgoing. In pratica buona parte del turismo organizzato si fonde sui viaggi degli italiani all'estero. Se il ministro consiglia tutti di rimanere in Italia le cose non vanno più bene. Anche il turismo organizzato porta ricchezza, perché i viaggi fuori dall'Italia portano ricchezza e sarebbe arrivato il momento che il ministro prenda in considerazione anche questo settore. Che rappresenta una delle fortune del nostro turismo.","post_title":"Santanchè invita tutti a fare vacanze in Italia. E si dimentica dell'outgoing","post_date":"2024-04-09T11:30:51+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1712662251000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465094","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Air Europa incentiva la prenotazione dei voli per l'estate con il lancio della nuova campagna Time to Fly: la campagna è valida per gli acquisti effettuati fino a domenica, 21 aprile. Con la compagnia aerea spagnola si potrà volare in Spagna a partire da 105 euro andata e ritorno, negli Stati Uniti da 398 euro, in America Centrale e ai Caraibi a partire da 571 euro e infine in Sud America a partire da 566 euro.\r\n\r\nSeguendo lo slogan “Fai come credi… c'è un'offerta per te”, è possibile trovare opportunità uniche per raggiungere alcune delle destinazioni più attraenti per trascorre le vacanze estive come Santo Domingo, Punta Cana, Panama o L'Avana. Time To Fly è disponibile esclusivamente per le tratte di andata e ritorno operate da Air Europa dagli aeroporti di Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Venezia.","post_title":"Air Europa, al via la campagna Time to Fly: tariffe speciali per l'estate in arrivo","post_date":"2024-04-09T09:15:52+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712654152000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465069","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuova partnership per Royal Caribbean International che avvia una collaborazione pluriennale con l'organizzazione non profit Make-A-Wish, al fine di esaudire i desideri dei bambini affetti da malattie croniche e delle loro famiglie. Il nuovo programma Rcl si chiama Wishes at Sea e si occuperà di raccolte di fondi e donazioni della risorsa più importante di Royal Caribbean: esperienze memorabili per le famiglie. Tra le altre cose, le iniziative includono attività come Walk for Wishes 5K, marce benefiche, aste per esperienze esclusive e altro ancora.\r\n\r\n\"I ricordi che creiamo con le nostre famiglie e i nostri amici in vacanza sono tra i momenti più speciali e significativi. E per i bambini malati e le loro famiglie, è proprio il loro essere significativi che può cambiare il corso della vita\", spiega Michael Bayley, presidente e ceo di Royal Caribbean International. Centrali saranno i desideri che diventeranno realtà con una vacanza Royal Caribbean appositamente progettata per i bambini che li hanno espressi e per le loro famiglie. Le avventure in serbo comprenderanno tante emozioni da vivere anche nella destinazione privata della compagnia, Perfect Day at CocoCay, con l'accesso al parco acquatico, una cabana privata e un'esperienza di volo sulla mongolfiera Up, Up & Away. Oltre a questo, trattamento Vip per tutto il giorno, con esperienze esclusive, wifi gratuito, sessioni private di FlowRider e altro ancora.\r\n\r\nPer essere parte attiva della partnership, i viaggiatori possono effettuare donazioni online e scoprire sul sito  www.RoyalCaribbean.com/MakeAWish le differenti modalità in cui possono unirsi a Royal Caribbean in questa iniziativa.\r\n\r\n ","post_title":"Rcl sigla una partnership con l'organizzazione non profit Make-A-Wish","post_date":"2024-04-08T13:55:17+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1712584517000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464642","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il Mangia’s Pollina Resort sorge su un promontorio da cui si osserva Cefalù, la roccia “a forma di testa” immersa nel mare, da “Cefalòs” che in greco significa proprio testa. La città fu centro di commercio fin dal passato più remoto perché l'istmo raccoglieva al suo interno preziosa acqua dolce che poteva essere barattata con i naviganti venuti da lontano, acquisendo merci utili e rare. Sono le prime informazioni che si raccolgono in uno dei numerosi tour organizzati dallo staff della struttura che ha recentemente ospitato l’edizione 2024 della Mangia’s Academy, il Pollina Resort, per accompagnare gli ospiti alla scoperta del ricco territorio siciliano. \r\nI percorsi conducono anche all’Etna, all’antica Taormina, alle verdi Madonie, a Palermo, alla Valle dei templi di Agrigento, alla Sicilia sconosciuta dell'entroterra e delle tradizioni e alle isole Eolie, oltre a proporre momenti sportivi di ogni tipo: dal Discovery 4x4 al parapendio. Mario, un vero divulgatore, è la guida perfetta per accompagnare gli ospiti all’incontro con Cefalù, dove Ruggero fece voto di costruire una chiesa dopo essersi salvato da una tempesta. La cattedrale, i cui campanili erano un tempo delle torri difensive, è simbolo di tolleranza: Ruggero governava una terra dove convivevano arabi, bizantini e latini, quindi volle concedere a ciascuno spazio per il proprio credo. In accordo con papa Urbano II l’abside venne costruita rivolta alla Mecca, secondo la quibla araba; i bizantini ottennero la costruzione di una chiesa a pianta centrale, raggruppata attorno al quadrato per la preghiera che divenne il transetto; infine, per avere le tre navate della basilica latina, nacque l’innesto tra la chiesa latina, quella bizantina e il mirhab arabo. Il simbolismo interno alla cattedrale è davvero forte. \r\nMa Cefalù è anche la porta delle Madonie: l’ingresso a un territorio protetto che ha tanto da raccontare. La destinazione ha un microclima ricco di biodiversità che porta a quattro fioriture annuali, come quella delle profumate zagare degli aranci. Qui si trova anche il noto albero della manna: una qualità di frassino la cui linfa, dopo aver nutrito le foglie, scende lungo il fusto e i rami formando dei dolci cannoli che già gli arabi utilizzavano anche a scopo curativo e oggi sono un ingrediente della pasticceria siciliana. \r\nNell’anno Mille erano tanti gli arabi che abitavano infatti la Sicilia, formandone tradizioni culturali e gastronomiche, ma nel tredicesimo secolo l'imperatore Federico II portò a Corleone migliaia di Lombardi (italiano del Nord, ndr). Tra le antiche storie locali c’è quella secondo la quale i lombardi, ispirati alle tradizioni arabe, iniziarono a cucinare delle speciali brioches con la buccia d’arancia e la cannella, che sarebbero poi diventate il panettone lombardo. 0.\r\nUna delle produzioni più rinomate di panettoni e colombe è così quella di Fiasconaro, la cui arte dolciaria si è unita da tempo alla creatività di Dolce&Gabbana per realizzare prodotti unici. Fiasconaro si trova a Castelbuono, nel cuore delle Madonie: un luogo un tempo incantato e coperto di foreste ricche di vita. Sin dall’antichità gli abitanti scendevano sulla costa per pescare e, la sera, risalivano sulle alture per non ammalarsi nelle pericolose piane malariche. Per questo venne costruito un borgo intorno al castello dei Ventimiglia, detto Castello del buon aere, che è oggi Castelbuono. Al suo interno si trova la suggestiva cappella Palatina dove, vicino agli stucchi su fondo in oro zecchino di Giuseppe e Giacomo Serpotta, viene conservata una preziosa reliquia di S. Anna, patrona della città. Si dice che le Madonie siano state spogliate di parte delle foreste a opera degli spagnoli, per realizzare le caravelle di Cristoforo Colombo. L’abbattimento degli alberi ha però portato nel tempo alla scoperta delle sottostanti argille, oggi imprescindibili nella produzione delle colorate ceramiche siciliane. Come quelle realizzate da Lillo Brogato, nel suo affascinante negozio A Lumera. Le Madonie hanno ottenuto il riconoscimento dell’Unesco di Geopark europeo perché sono un polmone verde. La Sicilia è davvero un mondo da scoprire, senza dimenticare il miele saporito delle resistenti api nere e l’olio prodotto da olivi secolari come quelli della tenuta Bergi, dove imparare come riconoscere e conservare l’olio più buono.\r\n[gallery ids=\"464653,464645,464646,464647,464651,464648\"]","post_title":"Partire dal Mangia’s Pollina Resort per scoprire la Sicilia","post_date":"2024-04-08T11:53:53+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1712577233000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti