21 May 2024

Mazzi (Fiavet Lazio): «Non siamo più in emergenza, siamo in crisi»

[ 0 ]

«Se c’è un solo agente di viaggio pronto a scendere in piazza è giusto che ci siamo anche noi!»

Queste le parole di Ernesto Mazzi, presidente di Fiavet Lazio, l’associazione di categoria che anche ieri 12 gennaio 2021 è scesa in Piazza del Popolo a Roma per manifestare contro i ritardi del Governo: aiuti di stato che tardano ad arrivare, provvedimenti incerti e quasi mai tempestivi. 

«Siamo stati ricevuti dalla sottosegretaria Lorenza Bonaccorsi – continua Mazzi – alla quale abbiamo rappresentato i ritardi nell’erogazione del Fondo Perduto. Abbiamo chiesto particolare attenzione per le 400 agenzie di viaggio che non sono riuscite a fare domanda, nonché per le nuove aperture ossia per tutte quelle agenzie di viaggio che hanno avviato l’attività tra la fine del 2019 e gli inizi del 2020. Per questi, infatti, nessun aiuto è stato previsto sino ad ora.

Risolvere queste prime 3 problematiche sarebbe un buon inizio, ma non basta, Il settore ha bisogno di certezze.  Alla base del turismo organizzato c’è la programmazione, impossibile da attuarsi al momento.

Ben vengano iniziative come quelle dei voli covid free, ma da sole non bastano a far ripartire il nostro settorw. È tempo di sostituire il termine emergenza con il termine crisi».

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467646 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con un anticipo di quattro anni, Air Europa ha restituito oltre la metà del prestito garantito dall'Istituto di Credito Ufficiale (Ico) nel maggio del 2020. La scorsa settimana il vettore spagnolo ha infatti versato 53 milioni di euro - sul totale di 141 milioni - che si aggiungono alle somme già restituite fino ad oggi, nonché alla totalità degli interessi del prestito. Air Europa prevede di completare il pagamento del resto del prestito in agosto. In questo modo, anticipa di quattro anni l’estinzione del prestito e avanza nel processo di riduzione dell'indebitamento finanziario. Il prestito con scadenza nel 2028 è stato fornito da un pool di banche insieme all'Ico e ha contribuito a mantenere l'operatività della compagnia aerea durante la paralisi del mercato causata dalla crisi del Covid-19. [post_title] => Air Europa restituisce oltre la metà del prestito Covid con quattro anni di anticipo [post_date] => 2024-05-20T10:30:55+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716201055000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467641 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Numeri in crescita per l'anno finanziario di Trinity ViaggiStudio chiuso lo scorso 31 agosto. Il to ha infatti praticamente raddoppiato i volumi rispetto all'esercizio precedente, registrando ricavi per 22,6 milioni di euro, in crescita dell’84% rispetto all’esercizio precedente e del 170% sopra ai livelli 2019. In aumento anche la marginalità operativa lorda (ebitda) che ha raggiunto il 15,4% dei ricavi totali, aumentando dell'88% anno su anno. Nel dettaglio, le destinazioni che hanno registrato i maggiori volumi  sono state, nell'ordine, Inghilterra, Stati Uniti, Scozia, Irlanda e Canada. L’andamento positivo prosegue anche nell’esercizio fiscale settembre 2023/agosto 2024; a oggi si evidenzia, infatti, un incremento dei ricavi pari al 7,6% e una costante crescita anche della marginalità. “Siamo soddisfatti e orgogliosi dell’importante crescita raggiunta dalla nostra società in termini di volumi, marginalità e risultati finali - sottolinea la ceo e founder di Trinity ViaggiStudio, Claudia Randazzo -. Tutto ciò è frutto di investimenti in tecnologia, nuovi prodotti e risorse umane, così come della capacità di trasformare una situazione di grave crisi, la pandemia, in una opportunità di crescita. E non ultimo del grande impegno e professionalità di tutto il nostro team. Proprio in segno di ringraziamento e premio per il lavoro svolto abbiamo voluto condividere il successo di quest'anno ridistribuendo parte degli utili ai nostri dipendenti e collaboratori, attraverso l’assegnazione di bonus. Continuiamo a impegnarci nel controllo della qualità e perfezionamento dei programmi consolidati, così come nello sviluppo di nuove proposte di viaggio studio. Tra queste l'offerta Premium: viaggi studio esclusivi e di altissima qualità formativa. Promuoviamo inoltre sempre nuove partnership. Abbiamo in cantiere ancora tanti progetti, che ci auguriamo di poter presentare già nel prossimo mese di settembre”. [post_title] => Trinity ViaggiStudio vicina al raddoppio di ricavi e marginalità [post_date] => 2024-05-20T10:20:50+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716200450000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467616 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una nuotata nel lago nel silenzio del mattino. Il profumo di un giardino dopo il temporale. Un giro in città animate da arte e musica. Un bicchiere di vino sotto le stelle. È questo il “Lebensgefühl”, la “capacità di capovolgere le prospettive” che è al centro della campagna di comunicazione globale dell’Austria per il 2024. Lebensgefühl è una parola che identifica lo stile di vita austriaco, capace di apprezzare il momento, godersi i piaceri della vita e sentirsi connessi con ciò che ci circonda. Su queste note positive e mentre Vienna ospita la prima Biennale del Clima - un momento interdisciplinare e interattivo sui temi dell’arte e all’ecologia, volto a trovare risposte comuni alla crisi climatica e a lanciare nuove idee per il futuro - l’Austria si propone come destinazione privilegiata per la stagione estiva. Herwig Kolzer, direttore di Austria Turismo in Italia, presenta i dati dell’andamento turistico e delle connessioni tra i due paesi: «I numeri del turismo stanno crescendo molto bene. Nel 2023 abbiamo avuto una crescita del 20% nei pernottamenti di ospiti italiani e anche gli ultimi mesi sono andati molto bene. Speriamo che il trend prosegua positivo. Abbiamo ottime connessioni ferroviarie in particolare tra Verona e Innsbruck. La Öbb ha nuovi Nightjet (servizi di treni passeggeri notturni) molto moderni e innovativi. È il nostro nuovo standard qualitativo. In settembre sarà disponibile un ulteriore collegamento. Al momento sono attivi quelli tra Genova e Vienna e tra Roma e Vienna, a cui verranno aggiunti nuovi vagoni per aumentare la disponibilità di posti. La connessione dovrebbe diventare operativa anche da Milano nel 2026». E poi uno sguardo alla ricca offerta della destinazione. «Quest’anno la capitale della cultura è Bad Ischl, che si trova in un’area rurale. È la prima volta che accade. La regione del Salzkammergut è molto nota in Austria, ma dev’essere ancora scoperta dai turisti italiani; abbiamo l’opportunità di rendere questa zona più popolare. Per diversificare la nostra proposta offriamo ai nostri ospiti affascinanti festival musicali - come quello noto di Salisburgo - eventi come la Designweek di Vienna e anche il festival Ars Electronica di Linz, che ci aiuta nell’intento di promuovere destinazioni meno popolari ma molto interessanti, le cosiddette “second cities” come, appunto, Linz, Graz e Innsbruck. Un tema molto importante per l’Austria è la sostenibilità. «La nostra visione è quella di diventare la destinazione più sostenibile al mondo e tutto il nostro sforzo è rivolto a rendere il turismo un settore che guardi alla sostenibilità e in cui tutti possano impegnarsi, dagli austriaci ai turisti». Quest’anno, all’approssimarsi della stagione estiva l’Austria promuove, in particolare, la Carinzia e l’area di Salisburgo. La Carinzia è una destinazione dove immergersi nella natura. Ideale per famiglie e per chi ama il turismo attivo. Da vivere su due ruote lungo il Gran Tour dei Laghi lungo ben 420km, oppure godendo di quel turismo “slow”, anche gastronomico, che ha fatto della Carinzia la prima Slow Food Travel Destination al mondo. La città di Salisburgo è invece un gioiello del barocco e patrimonio dell’umanità dell’Unesco. Racconta una ricca offerta culturale e architettonica, oltre ai numerosi festival musicali, teatrali ed interpretati dalle note marionette. In queste settimane, al sopraggiungere della bella stagione, il centro cittadino ha ripreso vita con l’apertura dei giardini della birra - di cui Salisburgo è la capitale in Austria - e si celebra proprio il Lebensgefül. [post_title] => Austria: andamento positivo e impegno per l’ambiente. Focus Carinzia e Salisburgo [post_date] => 2024-05-20T09:32:06+00:00 [category] => Array ( [0] => senza-categoria ) [category_name] => Array ( [0] => Senza categoria ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716197526000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467510 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuova promo della dmc giordana Grand Tours per la stagione estiva: uno sconto del 25%, valido dal 1° giugno al 1° settembre, su tutte le sue tariffe. “In questi mesi d’incertezza in cui la nostra destinazione è stata ingiustamente penalizzata, siamo rimasti in prima linea per sostenere i nostri partner, garantendogli incondizionatamente la nostra assistenza - spiega Mahmoud Khasawneh, titolare e direttore di Grand Tours -. Per concretizzare il nostro impegno nei loro confronti e per incoraggiare il turismo in Giordania, abbiamo perciò deciso di lanciare una promozione straordinaria che sarà attiva per tutta l’estate”. Anche in questi mesi in cui il turismo è diminuito Grand Tours ha mantenuto un rapporto solido e costante con gli operatori italiani attraverso canali social, newsletter settimanali e webinar online. Fin dalle prime settimane di ottobre, infatti, la dmc ha pubblicato video con aggiornamenti in diretta e racconti in prima persona delle guide e dei clienti in Giordania, dando vita a una sorta di format molto efficace. “Prendersi cura dei clienti è la nostra specialità, ciò che ci rende unici, per questo abbiamo continuato a farlo con tutti i mezzi possibili - prosegue Carla Diamanti, la nota travel coach, docente universitaria, giornalista e soprattutto grande esperta di Giordania, responsabile del mercato italiano di Grand Tours -. Siamo molto grati ai nostri partner per averci concesso la fiducia di sempre anche in un momento così delicato. Ed è proprio per ricambiare questa fiducia che abbiamo dedicato loro uno sconto eccezionale nel periodo dell’anno che più amo della Giordania”.   [post_title] => Nuova promo della dmc giordana Grand Tours: sconto del 25% sulle partenze estive [post_date] => 2024-05-16T12:17:23+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715861843000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467366 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si terrà dal 16 al 19 maggio la prima edizione della Spring Climate School di Terre del Rossese, promossa dai comuni liguri di Dolceacqua, Camporosso, Soldano, San Biagio della Cima e Perinaldo, in collaborazione col DIATI del Politecnico di Torino e con Adaptation. Da due anni i comuni promotori dell'iniziativa lavorano a un progetto di valorizzazione territoriale che prende le mosse dallo studio delle Nomeranze del vino Rossese per delineare quel paesaggio culturale comune ai borghi elencati nel disciplinare della DOCG, al fine di promuovere turisticamente e culturalmente tutta l'area sotto un unico brand, "Terre del Rossese". «La prima Climate School italiana 'diffusa' nasce con obiettivi molto ambiziosi, formare gli amministratori pubblici locali ed i piccoli imprenditori, informare la popolazione e divulgare i temi della crisi climatica alle giovani generazioni - spiega il giornalista Marco Merola, Direttore scientifico della Scuola e fondatore di Adaption.it - Il programma, articolato in quattro giorni, è denso di seminari, esperimenti di citizen science e giochi dedicati alle scuole, perchè nessuno deve rimanere indietro. La giornata finale sarà dedicata al mare, ne parleremo nella piazza di Camporosso con una delle più quotate ricercatrici italiane, la biologa marina dell'ENEA Chiara Lombardi». La finalità della Climate School è quindi quella di interpretare le esigenze del territorio e dare soluzioni innovative a chi lo abita e se ne prende cura: dalla sensibilizzazione dei bambini sui rischi naturali attraverso modelli territoriali in scala costruiti con mattoncini LEGO, ai temi più cari a questa zona ligure e non solo, quali l’agricoltura e il turismo, fino a laboratori sugli open data per la gestione del territorio, incontri con ricercatori e mapping party. «L’unicità del nostro territorio – aggiunge  Fulvio Gazzola, sindaco di Dolceacqua, comune capofila di Terre del Rossese - è quella di aver sempre dovuto confrontarsi con una natura ostile, a cui abbiamo dovuto imparare a adattarci, gestendone i cambiamenti e le asperità, nel segno di un costante ascolto e rispetto. Per questo, coi docenti del Politecnico di Torino e con Adaptation, abbiamo ideato questa prima Spring Climate School rivolta alle comunità locali, per poter trovare insieme nuovi strumenti di dialogo col nostro straordinario paesaggio e risposte alle nuove sfide dei cambiamenti climatici».   [post_title] => Liguria, al via la prima Climate School: da Terre del Rossese focus su territorio e soluzioni innovative [post_date] => 2024-05-15T10:00:57+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715767257000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467368 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] =>  Inizio d'anno positivo per Tap Air Portugal che chiude il primo trimestre con un miglioramento delle prestazioni operative, rispetto allo stesso periodo 2023: i passeggeri trasportati sono cresciuti dello 0,6% e capacità del 3,8%; il load factor è cresciuto di 0,3 punti percentuali, confermando l'attenzione della compagnia al miglioramento continuo delle proprie operazioni. I ricavi operativi, pari a 862 milioni, registrano un aumento del 3,1% rispetto al primo trimestre del 2023, mentre l'ebitda ricorrente è pari a 83,7 milioni (-30,3%) e l'ebit ricorrente è negativo per 43,3 milioni contro un valore negativo di 10,2 milioni nel pari periodo del 2023, anche se i due parametri di redditività risultano significativamente superiori ai livelli pre-crisi del 2019 (rispettivamente  5,5 milioni e -99,3 milioni di euro). L'utile netto è stato negativo per 71,9 milioni di euro, registrando una riduzione di 14,5 milioni rispetto al primo trimestre 2023. Tuttavia, rispetto al Q119, è migliorato di 34,7 milioni.    Dal punto di vista operativo, alla fine del primo trimestre, per la stagione estiva, sono state riaperte due destinazioni da Lisbona: Napoli e Porto Santo. Al 31 marzo 2024 la flotta era costituita da 99 aeromobili, vale a dire un aeromobile in più rispetto al 31 dicembre 2023 e con il 68% della flotta operativa di medio e lungo raggio costituita da aeromobili Airbus della Famiglia Neo.   “Nel primo trimestre del 2024 abbiamo proseguito la trasformazione strutturale necessaria per Tap - ha commentato il ceo, Luís Rodrigues -. L'investimento nel nostro personale, compresa la cessazione dei tagli salariali, gli adeguamenti inflazionistici e i nuovi contratti collettivi di lavoro, ha avuto un impatto immediato sui risultati finali, e continuerà a dare i suoi frutti. Siamo stati in grado di aumentare la capacità, trasportare più passeggeri e migliorare il load factor rispetto al primo trimestre del 2023, il che si è tradotto in un aumento dei ricavi, in interruzioni di servizio significativamente ridotte, in un miglioramento della puntualità e della regolarità su un'infrastruttura fortemente congestionata". [post_title] => Tap Air Portugal riduce il rosso del trimestre, trend positivo dei ricavi [post_date] => 2024-05-15T09:50:20+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715766620000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467248 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Viaggiare semplice e in modo sostenibile. Per l'estate prende il via la nuova partnership tra Grimaldi Lines e Trenitalia, che prevede il biglietto “treno + nave” per viaggiare in Sicilia e Sardegna, acquistabile in un’unica soluzione. Una nuova opportunità, che offre al mercato dei viaggiatori la possibilità di raggiungere la destinazione a bordo di mezzi di trasporto sostenibili, anche grazie agli importanti investimenti sui treni di nuova generazione dedicati al trasporto regionale che sfiorano i 10 miliardi. “I porti e il trasporto passeggeri sono ripartiti con grande slancio dopo la pandemia. Abbiamo l’obiettivo di creare una rete di trasporti combinati e sostenibile – ha dichiarato Guido Grimaldi, corporate short sea shipping commercial director di Grimaldi Group a bordo della Cruise Barcelona nel porto di Civitavecchia presentando l'iniziativa -. Siamo convinti che questo sistema integrato con un partner come Trenitalia, che prevede l'acquisto di un biglietto unico per raggiungere Sardegna e Sicilia, funzioni bene. Il servizio parte da Civitavecchia e Napoli. In calendario ci sarà anche il porto di Livorno per Olbia e Palermo, ideale per intercettare il bacino del Nord Italia. Prevediamo pure Brindisi e Ancona con le rotte per la Grecia. Siamo certi che sia l'inizio di una grande collaborazione". Trenitalia punta tanto sull'intermodalità. Lo conferma Maria Annunziata Giaconia, direttore business regionale e sviluppo intermodale di Trenitalia: "Dobbiamo dare a tutti la possibilità di uscire di casa e raggiungere la propria destinazione con il trasporto pubblico; e possibilmente farlo prenotando un solo biglietto per un turismo accessibile e sostenibile. Miriamo anche fino a Spagna e Grecia. Al momento proseguiamo gli investimenti e a migliorare la user experience per le agenzie e per il biglietto digitale". Il combinato è già in vendita, per partenze dal 1° giugno sulle destinazioni Sardegna e Sicilia: abbina le tratte Trenitalia ai collegamenti marittimi Civitavecchia-Olbia, Civitavecchia-Porto Torres, Civitavecchia-Cagliari, Civitavecchia-Arbatax, Napoli-Cagliari, Napoli-Palermo e viceversa. "La collaborazione con Trenitalia non è una novità. Sono state tante negli anni le attività di co-marketing - spiega Francesca Marino, head of passenger department Grimaldi Lines -. Ma oggi i nostri sistemi si connettono e possono verificare live le disponibilità e facilitare l'acquisto di un viaggio. Crediamo molto nel trasporto door-to-door. In questo modo potremo intercettare i passeggeri che già viaggiano a piedi, che preferiscono non usare l'auto e i giovani. Lavoreremo anche allo sviluppo per un biglietto combinato per le tratte estere". Le agenzie di viaggio sul sistema b2b di Trenitalia troveranno le stesse procedure di prenotazione ma con nuove funzioni, potranno proporre viaggi integrati inserendo i dati del cliente e potranno vedere il segmento del traghetto.   [post_title] => Treno + nave con Grimaldi e Trenitalia. Marino: presto anche le rotte estere [post_date] => 2024-05-14T10:30:57+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715682657000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467234 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => I ritardi di Boeing nella consegna degli aeromobili sono "estremamente fastidiosi e ci costano molto denaro": Carsten Spohr, ceo del Gruppo Lufthansa, prende posizione pubblicamente sulla questione, in un'intervista al quotidiano svizzero Neue Zuercher Zeitung. "Tuttavia, sono certo che Boeing sarà in grado di superare i problemi", ha dichiarato sottolineando che "È nell'interesse di tutti che Boeing sia presto in grado di costruire nuovamente velivoli di grandi dimensioni in modo più affidabile". A suo avviso, il trasporto aereo ha bisogno di due produttori solidi, riferendosi al costruttore europeo di aerei Airbus, storico competitor di Boeing. Interrogato sulla possibilità di acquisire aerei di linea cinesi, Spohr ha molto ridimensionato questa prospettiva: "Considerati gli standard di sicurezza che applichiamo all'interno del gruppo Lufthansa, non credo sia realistico per i prossimi anni". Nei giorni scorsi era stato il presidente e ceo del gruppo Emirates, Ahmed ben Saeed Al Maktoum, a manifestare la propria frustrazione per la crisi di sicurezza che sta attraversando Boeing e per i conseguenti ritardi nelle consegne degli ordini: il vettore di Dubai è infatti tra i maggiori clienti a livello mondiale della casa costruttrice statunitense.   [post_title] => Spohr, Lufthansa: "I ritardi delle consegne Boeing ci costano molto denaro" [post_date] => 2024-05-14T09:10:34+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715677834000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467007 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Prosegue l’impegno di Aci blueteam nel sociale, con particolare attenzione per l’iniziativa promossa nel 2022 a sostegno di Soleterre Onlus per l’emergenza in Ucraina. Durante questi due anni, il progetto ha ottenuto risultati tangibili, incluso il recupero di un ex convitto a Novoyarychiv, nella regione di Leopoli, che ha restituito una casa a trenta famiglie colpite dal conflitto, nonché l'apertura di un centro per la riabilitazione fisica e psicologica di bambini e ragazzi feriti dalla guerra. Quest’ultimo progetto, denominato Unbroken Kids, ha comportato la ristrutturazione di un edificio di sette piani e 4 mila metri quadrati all’interno del Saint Nicholas Hospital di Leopoli, dove pazienti pediatrici hanno potuto ricevere cure mediche, tra cui chirurgia ricostruttiva, ortopedia, protesi robotiche e riabilitazione fisica. Un successo reso possibile anche grazie al prezioso contributo volontario di numerosi clienti della travel management company e della travel industry, che hanno aderito all'iniziativa. Anche nel 2024, Aci blueteam continuerà quindi a collaborare con Soleterre, per affrontare la crisi umanitaria in corso dovuta alla guerra, che purtroppo ancora oggi coinvolge il territorio ucraino; è dunque fondamentale mantenere alta l'attenzione su questa situazione, evitando che diventi normalità. Pertanto, l'attività di sensibilizzazione verso l'intera filiera turistica proseguirà per sostenere non solo il territorio ucraino, ma soprattutto i numerosi bambini che vengono privati della loro infanzia. Aci blueteam ha infatti sempre fatto della tutela e del sostegno alle nuove generazioni una priorità, istituendo da diversi anni una Academy interna per formare giovani risorse e offrire loro l’opportunità di inserirsi nel mondo del lavoro. Quest'anno, in linea con questa filosofia, la tmc ha deciso di ampliare la propria responsabilità in ambito sociale attraverso una nuova collaborazione con l'associazione Cometa di Como, che sostiene numerose famiglie del territorio attraverso una vasta gamma di servizi sociali ed educativi rivolti a bambini e ragazzi. I dipendenti Aci blueteam saranno coinvolti direttamente, dedicando parte del loro tempo (monte ore) ad aiutare attivamente nell'educazione dei ragazzi durante le attività quotidiane. “Di fronte a quanto sta accadendo in Ucraina, Medioriente, Marocco e in tante altre aree nel mondo non possiamo rimanere fermi a guardare, ma abbiamo il dovere di agire, per quanto è nelle nostre possibilità - sottolinea il marketing director di Aci blueteam, Piergiorgio Reggio -. Con il continuo impegno verso il sostegno alle comunità internazionali e locali confermiamo la nostra dedizione nel contribuire a promuovere un settore turistico inclusivo, sensibile e consapevole”. [post_title] => Dall'Ucraina alle giovani generazioni, si amplia l'impegno csr di Aci Blueteam [post_date] => 2024-05-09T12:15:58+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715256958000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "mazzi non siamo piu in emergenza siamo in crisi" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":54,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":600,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467646","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\n\r\n\r\nCon un anticipo di quattro anni, Air Europa ha restituito oltre la metà del prestito garantito dall'Istituto di Credito Ufficiale (Ico) nel maggio del 2020.\r\n\r\nLa scorsa settimana il vettore spagnolo ha infatti versato 53 milioni di euro - sul totale di 141 milioni - che si aggiungono alle somme già restituite fino ad oggi, nonché alla totalità degli interessi del prestito.\r\n\r\nAir Europa prevede di completare il pagamento del resto del prestito in agosto. In questo modo, anticipa di quattro anni l’estinzione del prestito e avanza nel processo di riduzione dell'indebitamento finanziario.\r\n\r\nIl prestito con scadenza nel 2028 è stato fornito da un pool di banche insieme all'Ico e ha contribuito a mantenere l'operatività della compagnia aerea durante la paralisi del mercato causata dalla crisi del Covid-19.\r\n\r\n\r\n\r\n","post_title":"Air Europa restituisce oltre la metà del prestito Covid con quattro anni di anticipo","post_date":"2024-05-20T10:30:55+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1716201055000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467641","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Numeri in crescita per l'anno finanziario di Trinity ViaggiStudio chiuso lo scorso 31 agosto. Il to ha infatti praticamente raddoppiato i volumi rispetto all'esercizio precedente, registrando ricavi per 22,6 milioni di euro, in crescita dell’84% rispetto all’esercizio precedente e del 170% sopra ai livelli 2019. In aumento anche la marginalità operativa lorda (ebitda) che ha raggiunto il 15,4% dei ricavi totali, aumentando dell'88% anno su anno.\r\n\r\nNel dettaglio, le destinazioni che hanno registrato i maggiori volumi  sono state, nell'ordine, Inghilterra, Stati Uniti, Scozia, Irlanda e Canada. L’andamento positivo prosegue anche nell’esercizio fiscale settembre 2023/agosto 2024; a oggi si evidenzia, infatti, un incremento dei ricavi pari al 7,6% e una costante crescita anche della marginalità.\r\n\r\n“Siamo soddisfatti e orgogliosi dell’importante crescita raggiunta dalla nostra società in termini di volumi, marginalità e risultati finali - sottolinea la ceo e founder di Trinity ViaggiStudio, Claudia Randazzo -. Tutto ciò è frutto di investimenti in tecnologia, nuovi prodotti e risorse umane, così come della capacità di trasformare una situazione di grave crisi, la pandemia, in una opportunità di crescita. E non ultimo del grande impegno e professionalità di tutto il nostro team. Proprio in segno di ringraziamento e premio per il lavoro svolto abbiamo voluto condividere il successo di quest'anno ridistribuendo parte degli utili ai nostri dipendenti e collaboratori, attraverso l’assegnazione di bonus. Continuiamo a impegnarci nel controllo della qualità e perfezionamento dei programmi consolidati, così come nello sviluppo di nuove proposte di viaggio studio. Tra queste l'offerta Premium: viaggi studio esclusivi e di altissima qualità formativa. Promuoviamo inoltre sempre nuove partnership. Abbiamo in cantiere ancora tanti progetti, che ci auguriamo di poter presentare già nel prossimo mese di settembre”.","post_title":"Trinity ViaggiStudio vicina al raddoppio di ricavi e marginalità","post_date":"2024-05-20T10:20:50+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1716200450000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467616","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una nuotata nel lago nel silenzio del mattino. Il profumo di un giardino dopo il temporale. Un giro in città animate da arte e musica. Un bicchiere di vino sotto le stelle. È questo il “Lebensgefühl”, la “capacità di capovolgere le prospettive” che è al centro della campagna di comunicazione globale dell’Austria per il 2024.\r\n\r\nLebensgefühl è una parola che identifica lo stile di vita austriaco, capace di apprezzare il momento, godersi i piaceri della vita e sentirsi connessi con ciò che ci circonda. Su queste note positive e mentre Vienna ospita la prima Biennale del Clima - un momento interdisciplinare e interattivo sui temi dell’arte e all’ecologia, volto a trovare risposte comuni alla crisi climatica e a lanciare nuove idee per il futuro - l’Austria si propone come destinazione privilegiata per la stagione estiva.\r\n\r\nHerwig Kolzer, direttore di Austria Turismo in Italia, presenta i dati dell’andamento turistico e delle connessioni tra i due paesi: «I numeri del turismo stanno crescendo molto bene. Nel 2023 abbiamo avuto una crescita del 20% nei pernottamenti di ospiti italiani e anche gli ultimi mesi sono andati molto bene. Speriamo che il trend prosegua positivo. Abbiamo ottime connessioni ferroviarie in particolare tra Verona e Innsbruck. La Öbb ha nuovi Nightjet (servizi di treni passeggeri notturni) molto moderni e innovativi. È il nostro nuovo standard qualitativo. In settembre sarà disponibile un ulteriore collegamento. Al momento sono attivi quelli tra Genova e Vienna e tra Roma e Vienna, a cui verranno aggiunti nuovi vagoni per aumentare la disponibilità di posti. La connessione dovrebbe diventare operativa anche da Milano nel 2026».\r\n\r\nE poi uno sguardo alla ricca offerta della destinazione. «Quest’anno la capitale della cultura è Bad Ischl, che si trova in un’area rurale. È la prima volta che accade. La regione del Salzkammergut è molto nota in Austria, ma dev’essere ancora scoperta dai turisti italiani; abbiamo l’opportunità di rendere questa zona più popolare. Per diversificare la nostra proposta offriamo ai nostri ospiti affascinanti festival musicali - come quello noto di Salisburgo - eventi come la Designweek di Vienna e anche il festival Ars Electronica di Linz, che ci aiuta nell’intento di promuovere destinazioni meno popolari ma molto interessanti, le cosiddette “second cities” come, appunto, Linz, Graz e Innsbruck.\r\n\r\nUn tema molto importante per l’Austria è la sostenibilità. «La nostra visione è quella di diventare la destinazione più sostenibile al mondo e tutto il nostro sforzo è rivolto a rendere il turismo un settore che guardi alla sostenibilità e in cui tutti possano impegnarsi, dagli austriaci ai turisti». \r\n\r\nQuest’anno, all’approssimarsi della stagione estiva l’Austria promuove, in particolare, la Carinzia e l’area di Salisburgo. La Carinzia è una destinazione dove immergersi nella natura. Ideale per famiglie e per chi ama il turismo attivo. Da vivere su due ruote lungo il Gran Tour dei Laghi lungo ben 420km, oppure godendo di quel turismo “slow”, anche gastronomico, che ha fatto della Carinzia la prima Slow Food Travel Destination al mondo.\r\n\r\nLa città di Salisburgo è invece un gioiello del barocco e patrimonio dell’umanità dell’Unesco. Racconta una ricca offerta culturale e architettonica, oltre ai numerosi festival musicali, teatrali ed interpretati dalle note marionette. In queste settimane, al sopraggiungere della bella stagione, il centro cittadino ha ripreso vita con l’apertura dei giardini della birra - di cui Salisburgo è la capitale in Austria - e si celebra proprio il Lebensgefül.","post_title":"Austria: andamento positivo e impegno per l’ambiente. Focus Carinzia e Salisburgo","post_date":"2024-05-20T09:32:06+00:00","category":["senza-categoria"],"category_name":["Senza categoria"],"post_tag":[]},"sort":[1716197526000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467510","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuova promo della dmc giordana Grand Tours per la stagione estiva: uno sconto del 25%, valido dal 1° giugno al 1° settembre, su tutte le sue tariffe. “In questi mesi d’incertezza in cui la nostra destinazione è stata ingiustamente penalizzata, siamo rimasti in prima linea per sostenere i nostri partner, garantendogli incondizionatamente la nostra assistenza - spiega Mahmoud Khasawneh, titolare e direttore di Grand Tours -. Per concretizzare il nostro impegno nei loro confronti e per incoraggiare il turismo in Giordania, abbiamo perciò deciso di lanciare una promozione straordinaria che sarà attiva per tutta l’estate”.\r\n\r\nAnche in questi mesi in cui il turismo è diminuito Grand Tours ha mantenuto un rapporto solido e costante con gli operatori italiani attraverso canali social, newsletter settimanali e webinar online. Fin dalle prime settimane di ottobre, infatti, la dmc ha pubblicato video con aggiornamenti in diretta e racconti in prima persona delle guide e dei clienti in Giordania, dando vita a una sorta di format molto efficace. “Prendersi cura dei clienti è la nostra specialità, ciò che ci rende unici, per questo abbiamo continuato a farlo con tutti i mezzi possibili - prosegue Carla Diamanti, la nota travel coach, docente universitaria, giornalista e soprattutto grande esperta di Giordania, responsabile del mercato italiano di Grand Tours -. Siamo molto grati ai nostri partner per averci concesso la fiducia di sempre anche in un momento così delicato. Ed è proprio per ricambiare questa fiducia che abbiamo dedicato loro uno sconto eccezionale nel periodo dell’anno che più amo della Giordania”.\r\n\r\n ","post_title":"Nuova promo della dmc giordana Grand Tours: sconto del 25% sulle partenze estive","post_date":"2024-05-16T12:17:23+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1715861843000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467366","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si terrà dal 16 al 19 maggio la prima edizione della Spring Climate School di Terre del Rossese, promossa dai comuni liguri di Dolceacqua, Camporosso, Soldano, San Biagio della Cima e Perinaldo, in collaborazione col DIATI del Politecnico di Torino e con Adaptation.\r\n\r\nDa due anni i comuni promotori dell'iniziativa lavorano a un progetto di valorizzazione territoriale che prende le mosse dallo studio delle Nomeranze del vino Rossese per delineare quel paesaggio culturale comune ai borghi elencati nel disciplinare della DOCG, al fine di promuovere turisticamente e culturalmente tutta l'area sotto un unico brand, \"Terre del Rossese\".\r\n\r\n«La prima Climate School italiana 'diffusa' nasce con obiettivi molto ambiziosi, formare gli amministratori pubblici locali ed i piccoli imprenditori, informare la popolazione e divulgare i temi della crisi climatica alle giovani generazioni - spiega il giornalista Marco Merola, Direttore scientifico della Scuola e fondatore di Adaption.it - Il programma, articolato in quattro giorni, è denso di seminari, esperimenti di citizen science e giochi dedicati alle scuole, perchè nessuno deve rimanere indietro. La giornata finale sarà dedicata al mare, ne parleremo nella piazza di Camporosso con una delle più quotate ricercatrici italiane, la biologa marina dell'ENEA Chiara Lombardi».\r\n\r\nLa finalità della Climate School è quindi quella di interpretare le esigenze del territorio e dare soluzioni innovative a chi lo abita e se ne prende cura: dalla sensibilizzazione dei bambini sui rischi naturali attraverso modelli territoriali in scala costruiti con mattoncini LEGO, ai temi più cari a questa zona ligure e non solo, quali l’agricoltura e il turismo, fino a laboratori sugli open data per la gestione del territorio, incontri con ricercatori e mapping party.\r\n\r\n«L’unicità del nostro territorio – aggiunge  Fulvio Gazzola, sindaco di Dolceacqua, comune capofila di Terre del Rossese - è quella di aver sempre dovuto confrontarsi con una natura ostile, a cui abbiamo dovuto imparare a adattarci, gestendone i cambiamenti e le asperità, nel segno di un costante ascolto e rispetto. Per questo, coi docenti del Politecnico di Torino e con Adaptation, abbiamo ideato questa prima Spring Climate School rivolta alle comunità locali, per poter trovare insieme nuovi strumenti di dialogo col nostro straordinario paesaggio e risposte alle nuove sfide dei cambiamenti climatici».\r\n\r\n ","post_title":"Liguria, al via la prima Climate School: da Terre del Rossese focus su territorio e soluzioni innovative","post_date":"2024-05-15T10:00:57+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1715767257000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467368","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Inizio d'anno positivo per Tap Air Portugal che chiude il primo trimestre con un miglioramento delle prestazioni operative, rispetto allo stesso periodo 2023: i passeggeri trasportati sono cresciuti dello 0,6% e capacità del 3,8%; il load factor è cresciuto di 0,3 punti percentuali, confermando l'attenzione della compagnia al miglioramento continuo delle proprie operazioni.\r\n\r\n\r\nI ricavi operativi, pari a 862 milioni, registrano un aumento del 3,1% rispetto al primo trimestre del 2023, mentre l'ebitda ricorrente è pari a 83,7 milioni (-30,3%) e l'ebit ricorrente è negativo per 43,3 milioni contro un valore negativo di 10,2 milioni nel pari periodo del 2023, anche se i due parametri di redditività risultano significativamente superiori ai livelli pre-crisi del 2019 (rispettivamente  5,5 milioni e -99,3 milioni di euro).\r\n\r\n\r\n\r\nL'utile netto è stato negativo per 71,9 milioni di euro, registrando una riduzione di 14,5 milioni rispetto al primo trimestre 2023. Tuttavia, rispetto al Q119, è migliorato di 34,7 milioni. \r\n \r\nDal punto di vista operativo, alla fine del primo trimestre, per la stagione estiva, sono state riaperte due destinazioni da Lisbona: Napoli e Porto Santo. Al 31 marzo 2024 la flotta era costituita da 99 aeromobili, vale a dire un aeromobile in più rispetto al 31 dicembre 2023 e con il 68% della flotta operativa di medio e lungo raggio costituita da aeromobili Airbus della Famiglia Neo.\r\n \r\n“Nel primo trimestre del 2024 abbiamo proseguito la trasformazione strutturale necessaria per Tap - ha commentato il ceo, Luís Rodrigues -. L'investimento nel nostro personale, compresa la cessazione dei tagli salariali, gli adeguamenti inflazionistici e i nuovi contratti collettivi di lavoro, ha avuto un impatto immediato sui risultati finali, e continuerà a dare i suoi frutti. Siamo stati in grado di aumentare la capacità, trasportare più passeggeri e migliorare il load factor rispetto al primo trimestre del 2023, il che si è tradotto in un aumento dei ricavi, in interruzioni di servizio significativamente ridotte, in un miglioramento della puntualità e della regolarità su un'infrastruttura fortemente congestionata\".\r\n","post_title":"Tap Air Portugal riduce il rosso del trimestre, trend positivo dei ricavi","post_date":"2024-05-15T09:50:20+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1715766620000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467248","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Viaggiare semplice e in modo sostenibile. Per l'estate prende il via la nuova partnership tra Grimaldi Lines e Trenitalia, che prevede il biglietto “treno + nave” per viaggiare in Sicilia e Sardegna, acquistabile in un’unica soluzione. Una nuova opportunità, che offre al mercato dei viaggiatori la possibilità di raggiungere la destinazione a bordo di mezzi di trasporto sostenibili, anche grazie agli importanti investimenti sui treni di nuova generazione dedicati al trasporto regionale che sfiorano i 10 miliardi. “I porti e il trasporto passeggeri sono ripartiti con grande slancio dopo la pandemia. Abbiamo l’obiettivo di creare una rete di trasporti combinati e sostenibile – ha dichiarato Guido Grimaldi, corporate short sea shipping commercial director di Grimaldi Group a bordo della Cruise Barcelona nel porto di Civitavecchia presentando l'iniziativa -. Siamo convinti che questo sistema integrato con un partner come Trenitalia, che prevede l'acquisto di un biglietto unico per raggiungere Sardegna e Sicilia, funzioni bene. Il servizio parte da Civitavecchia e Napoli. In calendario ci sarà anche il porto di Livorno per Olbia e Palermo, ideale per intercettare il bacino del Nord Italia. Prevediamo pure Brindisi e Ancona con le rotte per la Grecia. Siamo certi che sia l'inizio di una grande collaborazione\".\r\n\r\nTrenitalia punta tanto sull'intermodalità. Lo conferma Maria Annunziata Giaconia, direttore business regionale e sviluppo intermodale di Trenitalia: \"Dobbiamo dare a tutti la possibilità di uscire di casa e raggiungere la propria destinazione con il trasporto pubblico; e possibilmente farlo prenotando un solo biglietto per un turismo accessibile e sostenibile. Miriamo anche fino a Spagna e Grecia. Al momento proseguiamo gli investimenti e a migliorare la user experience per le agenzie e per il biglietto digitale\". Il combinato è già in vendita, per partenze dal 1° giugno sulle destinazioni Sardegna e Sicilia: abbina le tratte Trenitalia ai collegamenti marittimi Civitavecchia-Olbia, Civitavecchia-Porto Torres, Civitavecchia-Cagliari, Civitavecchia-Arbatax, Napoli-Cagliari, Napoli-Palermo e viceversa.\r\n\r\n\"La collaborazione con Trenitalia non è una novità. Sono state tante negli anni le attività di co-marketing - spiega Francesca Marino, head of passenger department Grimaldi Lines -. Ma oggi i nostri sistemi si connettono e possono verificare live le disponibilità e facilitare l'acquisto di un viaggio. Crediamo molto nel trasporto door-to-door. In questo modo potremo intercettare i passeggeri che già viaggiano a piedi, che preferiscono non usare l'auto e i giovani. Lavoreremo anche allo sviluppo per un biglietto combinato per le tratte estere\". Le agenzie di viaggio sul sistema b2b di Trenitalia troveranno le stesse procedure di prenotazione ma con nuove funzioni, potranno proporre viaggi integrati inserendo i dati del cliente e potranno vedere il segmento del traghetto.\r\n\r\n ","post_title":"Treno + nave con Grimaldi e Trenitalia. Marino: presto anche le rotte estere","post_date":"2024-05-14T10:30:57+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1715682657000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467234","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"I ritardi di Boeing nella consegna degli aeromobili sono \"estremamente fastidiosi e ci costano molto denaro\": Carsten Spohr, ceo del Gruppo Lufthansa, prende posizione pubblicamente sulla questione, in un'intervista al quotidiano svizzero Neue Zuercher Zeitung.\r\n\r\n\"Tuttavia, sono certo che Boeing sarà in grado di superare i problemi\", ha dichiarato sottolineando che \"È nell'interesse di tutti che Boeing sia presto in grado di costruire nuovamente velivoli di grandi dimensioni in modo più affidabile\". A suo avviso, il trasporto aereo ha bisogno di due produttori solidi, riferendosi al costruttore europeo di aerei Airbus, storico competitor di Boeing.\r\n\r\nInterrogato sulla possibilità di acquisire aerei di linea cinesi, Spohr ha molto ridimensionato questa prospettiva: \"Considerati gli standard di sicurezza che applichiamo all'interno del gruppo Lufthansa, non credo sia realistico per i prossimi anni\".\r\n\r\nNei giorni scorsi era stato il presidente e ceo del gruppo Emirates, Ahmed ben Saeed Al Maktoum, a manifestare la propria frustrazione per la crisi di sicurezza che sta attraversando Boeing e per i conseguenti ritardi nelle consegne degli ordini: il vettore di Dubai è infatti tra i maggiori clienti a livello mondiale della casa costruttrice statunitense.\r\n\r\n ","post_title":"Spohr, Lufthansa: \"I ritardi delle consegne Boeing ci costano molto denaro\"","post_date":"2024-05-14T09:10:34+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1715677834000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467007","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Prosegue l’impegno di Aci blueteam nel sociale, con particolare attenzione per l’iniziativa promossa nel 2022 a sostegno di Soleterre Onlus per l’emergenza in Ucraina. Durante questi due anni, il progetto ha ottenuto risultati tangibili, incluso il recupero di un ex convitto a Novoyarychiv, nella regione di Leopoli, che ha restituito una casa a trenta famiglie colpite dal conflitto, nonché l'apertura di un centro per la riabilitazione fisica e psicologica di bambini e ragazzi feriti dalla guerra. Quest’ultimo progetto, denominato Unbroken Kids, ha comportato la ristrutturazione di un edificio di sette piani e 4 mila metri quadrati all’interno del Saint Nicholas Hospital di Leopoli, dove pazienti pediatrici hanno potuto ricevere cure mediche, tra cui chirurgia ricostruttiva, ortopedia, protesi robotiche e riabilitazione fisica.\r\n\r\nUn successo reso possibile anche grazie al prezioso contributo volontario di numerosi clienti della travel management company e della travel industry, che hanno aderito all'iniziativa. Anche nel 2024, Aci blueteam continuerà quindi a collaborare con Soleterre, per affrontare la crisi umanitaria in corso dovuta alla guerra, che purtroppo ancora oggi coinvolge il territorio ucraino; è dunque fondamentale mantenere alta l'attenzione su questa situazione, evitando che diventi normalità. Pertanto, l'attività di sensibilizzazione verso l'intera filiera turistica proseguirà per sostenere non solo il territorio ucraino, ma soprattutto i numerosi bambini che vengono privati della loro infanzia.\r\n\r\nAci blueteam ha infatti sempre fatto della tutela e del sostegno alle nuove generazioni una priorità, istituendo da diversi anni una Academy interna per formare giovani risorse e offrire loro l’opportunità di inserirsi nel mondo del lavoro. Quest'anno, in linea con questa filosofia, la tmc ha deciso di ampliare la propria responsabilità in ambito sociale attraverso una nuova collaborazione con l'associazione Cometa di Como, che sostiene numerose famiglie del territorio attraverso una vasta gamma di servizi sociali ed educativi rivolti a bambini e ragazzi. I dipendenti Aci blueteam saranno coinvolti direttamente, dedicando parte del loro tempo (monte ore) ad aiutare attivamente nell'educazione dei ragazzi durante le attività quotidiane.\r\n\r\n“Di fronte a quanto sta accadendo in Ucraina, Medioriente, Marocco e in tante altre aree nel mondo non possiamo rimanere fermi a guardare, ma abbiamo il dovere di agire, per quanto è nelle nostre possibilità - sottolinea il marketing director di Aci blueteam, Piergiorgio Reggio -. Con il continuo impegno verso il sostegno alle comunità internazionali e locali confermiamo la nostra dedizione nel contribuire a promuovere un settore turistico inclusivo, sensibile e consapevole”.","post_title":"Dall'Ucraina alle giovani generazioni, si amplia l'impegno csr di Aci Blueteam","post_date":"2024-05-09T12:15:58+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1715256958000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti