3 October 2022

Fiavet Toscana: sessione Domande&Risposte sull’Esterometro

[ 0 ]

Pier Carlo Testa e Cinzia Chiaramonti, Fiavet Toscana

Va in diretta online martedì 28 giugno alle 11 la sessione di Domande & Risposte sull’Esterometro con Caterina Claudi, consulente del lavoro di Fiavet Nazionale e fiscalista specializzata per il turismo. Organizzata da Fiavet Toscana, la diretta è aperta a tutti gli iscritti alla regionale, e include la replica del webinar dedicato da Caterina Claudi all’introduzione dell’Esterometro.

«Ci siamo resi conto che in piena alta stagione – spiega Pier Carlo Testa, presidente di Fiavet Toscana – l’Esterometro aggiunge ansia e incertezza a una situazione già molto complicata per le nostre imprese, e che sul tema ancora circolano molti dubbi da chiarire. Così abbiamo organizzato di volata questo incontro online, per fare chiarezza con Caterina Claudi che sa sempre rendere comprensibili anche i temi più insidiosi della burocrazia nazionale».

Alla sessione Domande & Risposte sull’esometro, Fiavet Toscana aggiunge a un intenso programma didattico che spazia in ogni campo della cultura d’impresa per la gente del turismo. È la formazione permanente, con alcuni corsi sulla fiscalità perfino obbligatori per gli iscritti, che spazia su temi ormai fondamentali per il marketing e la gestione dell’azienda: fotografia di viaggi per i social alla cyber security, nuovi canali social, story telling, ma anche business plan e controllo di gestione, pianificazione di budget e incentivi, e altro ancora è in cantiere di pari passo con l’evoluzione del mercato, della domanda, del contesto economico e sociale.

«I nostri corsi regolari riprendono in autunno – avverte la vicepresidente Cinzia Chiaramonti – ma intanto rimaniamo sul pezzo, attenti agli eventi. Questo intervento sull’Esteromentro ci pare necessario in questo momento. Contiamo che nell’orario di chiusura delle agenzie sarà meno difficile seguirlo».

La sessione di Domande & Risposte, totalmente gratuita per tutti gli iscritti, servirà per capire nei dettagli cosa cambia dal 1° luglio, a partire dalla replica del webinar sull’Esterometro tenuto da Caterina Claudi. I partecipanti potranno chiarirsi ogni dubbio su questi cinque temi chiave del nuovo sistema.

Esterometro e fatturazione elettronica verso l’estero – differenze

Reverse charge ed esterometro per le operazioni passive

Tempistiche del reverse charge e dell’esterometro

Comunicazione di operazioni non rilevanti ai fini IVA

Operazioni da e per San Marino

Per partecipare ci si iscrive online entro martedì con una email a: segreteria@fiavettoscana.it o direttamente in video alle 11 all’indirizzo: https://us06web.zoom.us/meeting/register/tZYofuCuqj4qG9JL3dd36OItYnod0c6SMnpo

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431522 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ricavi in crescita del 40% sul 2021 e soprattutto dell'11% sull'anno pre-Covid 2019 per il gruppo open air Human Company, che si appresta a chiudere il 2022 con un fatturato record di 123 milioni di euro. Bene anche i margini operativi lordi (ebitda) a 32 milioni, per un più 33% sul 2021 e un più 3% sul 2019. Tornano sui livelli pre-Covid pure le presenze, che si attestano a poco più di 4 milioni. Le strutture con le migliori performance della stagione abbracciano tutta l’offerta di destinazioni della compagnia: lo hu Altomincio Village, il villaggio a pochi chilometri dal lago di Garda, con un’occupazione tra giugno-agosto del 89,73%, seguito dal capeggio di città hu Firenze Camping in Town con un tasso di riempimento pari all’88,08% e lo hu Park Albatros Village, lungo la Costa degli Etruschi, con l’87,33%. Quanto alla provenienza degli ospiti, gli indirizzi del gruppo registrano una importante presenza diretta degli italiani, che con il 40% superano gli olandesi (25%) e i tedeschi (15%). Un risultato confermato anche nei tre camping in town a Firenze, Roma e Venezia, dove le presenze domestiche sono state il 33%, seguite da tedeschi (17%) e francesi (8%). Guardando allo storico, tutte le strutture all’aria aperta del gruppo rivelano un aumento della presenza degli italiani, che segna un trend in crescita del +10% nel triennio 2020-2022 rispetto ai dati pre-Covid. Il dato testimonia la tendenza positiva registrata dal comparto che, grazie alla sua capacità di evolversi, è riuscito a guadagnare la fiducia degli italiani. «Possiamo celebrare il nostro quarantesimo compleanno con grande entusiasmo grazie a questi straordinari numeri che ci consentono di guardare positivamente al futuro e di continuare a investire sullo sviluppo dei nostri ambiziosi progetti sul territorio italiano - commenta il ceo Human Company, Luca Belenghi -: in Veneto, con l'Eraclea Village e il DeltaFarm, il villaggio della biodiversità che riconvertirà la centrale termoelettrica Enel a Porto Tolle; in Toscana, a Cavriglia, aprirà poi il primo grande parco turistico dedicato allo sport in Italia, e ci sarà anche il Sant’Albinia Village, nel territorio di Piombino, naturale ampliamento del nostro hu Park Albatros Village». [post_title] => Stagione record per Human Company che stima di chiudere il 2022 con ricavi per 123 mln [post_date] => 2022-10-03T11:42:04+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664797324000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431396 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_431397" align="alignleft" width="300"] Francesco Fiorini[/caption] Nuovo sales manager Toscana e Umbria per Tour2000AmericaLatina: Francesco Fiorini vanta una grande esperienza nel settore del turismo; ha iniziato la propria carriera come agente di viaggio, per poi diventare un punto di riferimento per le agenzie presenti sui territori dell’Umbria e della Toscana. E’ un grande amante di viaggi e appassionato di America Latina. “Abbiamo accolto in famiglia Francesco con tutto l’entusiasmo che contraddistingue da anni la nostra squadra di promotori - sottolinea il direttore commerciale dell'operatore marchigiano, Bruno Normanno -. Ora più che mai il nostro obiettivo è quello di essere sempre presenti nelle aree fondamentali per la nostra crescita e in modo capillare sul territorio italiano. Per affermare la nostra professionalità sul mercato, stiamo lavorando su due fronti: organizzando corsi di aggiornamento per i nostri sales manager e fam trip per gli agenti di viaggio, per mostrare il livello di servizio e l’attenzione a ogni dettaglio che, da anni, contraddistinguono i nostri viaggi sul mercato”. [post_title] => Francesco Fiorini nuovo sales manager Toscana e Umbria di Tour2000AmericaLatina [post_date] => 2022-09-30T09:44:02+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664531042000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431280 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Da venerdì 30 settembre a domenica 2 ottobre si svolgerà a Castelfiorentino (FI) “La via Francigena in Valdelsa, tra sogno e leggenda”, manifestazione per rivisitare l’antico tracciato percorso dai pellegrini nel Medioevo e immergersi in una magica atmosfera d’altri tempi. Un evento che a Castelfiorentino non ha mai registrato interruzioni e che per questo 2022 si presenta con un programma ancora più ricco e diversificato, “accessibile” e aperto come sempre alle novità. «Rendere omaggio alla via Francigena come avviene con questo evento organizzato dal Comune di Castelfiorentino – sottolinea il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani - significa rendere omaggio a una via maestra percorsa per secoli da migliaia di pellegrini in viaggio per Roma, che ha svolto un ruolo fondamentale nella costruzione dell'identità europea perché ha messo in relazione tra loro religioni, culture, abitudini, linguaggi ed economie locali». «La riscoperta della Via Francigena – osserva il sindaco, Alessio Falorni – è da sempre un evento ricorrente nel nostro territorio, ponendo Castelfiorentino come uno dei comuni “pioneri” nella valorizzazione di questo tracciato. Negli ultimi anni ha assunto anche le caratteristiche di un vero e proprio festival, grazie agli spettacoli teatrali, alle innumerevoli iniziative di animazione lungo il percorso, al mercato, alle novità che sul versante degli eventi conferiscono a questa manifestazione una veste dinamica e diversificata, rinnovata a ogni edizione, aperta a tutte le età, dagli escursionisti alle famiglie con i bambini». Fra le novità segnalare: i “Poeti sulla Francigena” (sabato 1 ottobre) serata poetico-musicale con degustazione al Castello di Coiano (con la partecipazione straordinaria di Massimiliano Bardotti, Paolo Parrini e Annalisa Ciampalini) e il “cibo del pellegrino” (“morsello” e “bordone”), preparato dagli studenti dell’Alberghiero dell’Enriques per il mercato gastronomico (sabato 1 e domenica 2). Le escursioni trekking “Sulle tracce di Sigerico” avranno luogo sia nella giornata di sabato 1 che di domenica 2 ottobre. Ci sarà l’opportunità di percorrere la Francigena anche con una e-bike, bicicletta dotata di pedalata assistita (domenica 2 ottobre), di attraversarla a cavallo, e infine di assistere a una serie di spettacoli teatrali all’interno del borgo di Castelnuovo d’Elsa.   [post_title] => Toscana, dal 30 settembre al 2 ottobre gli itinerari de "La Via Francigena in Valdelsa" [post_date] => 2022-09-29T09:40:07+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664444407000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431150 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un nuova strategia di sostenibilità, incentrata su quattro aree tematiche, nove temi materiali e 21 obiettivi conformi agli obiettivi di Carnival Corporation e in linea con l’Agenda 2030 delle Nazioni unite. Costa Crociere presenta la sedicesima edizione del proprio bilancio di sostenibilità, relativo all’anno 2021. “Siamo arrivati alla sedicesima edizione del nostro bilancio: un dato che evidenzia quanto il nostro impegno nella sostenibilità sia consolidato e pionieristico - racconta il direttore generale della compagnia, Mario Zanetti -. In particolare, il 2021 è stato un anno contraddistinto da una profonda e sostanziale evoluzione di Costa. Abbiamo lavorato per offrire un nuovo modo di viaggiare, una proposta di valore del prodotto, che trova nella sostenibilità un asset importante. Questo lavoro proseguirà anche nei prossimi anni, con una strategia che, per quanto riguarda la sostenibilità, si basa sul potere trasformativo del viaggio, the Good power of travel, come indica il titolo del nuovo report. Ovvero un modello di business che continui a soddisfare gli ospiti e allo stesso tempo sia in grado di generare valore sociale, ambientale ed economico”. Nel documento vengono quindi individuate quattro macro-priorità, che esprimono la visione di futuro della compagnia: progredire verso la neutralità climatica; rigenerare le risorse; responsabilizzare le persone; costruire un ecosistema trasformativo. Relativamente alla prima area, la neutralità climatica, l’ambizione di Costa è quella di introdurre una nuova generazione di navi che operino a zero emissioni nette entro il 2050. La compagnia sta inoltre lavorando per migliorare ulteriormente l’efficienza energetica della flotta già in servizio e supportare l’innovazione nelle infrastrutture portuali. Fanno parte di questo ambito il debutto delle prime navi alimentate a gas naturale liquefatto (Costa Toscana e Costa Smeralda), l’installazione dei più moderni sistemi di abbattimento delle emissioni su oltre il 90% delle navi e l’impegno per l’utilizzo dello shore power (alimentazione da terra durante le soste in porto), con circa un terzo delle navi già predisposte e altre cinque in fase di predisposizione. Per quanto riguarda la rigenerazione delle risorse utilizzate, strettamente legata alla salvaguardia degli ecosistemi marini, su tutte le navi viene già effettuato il 100% di raccolta differenziata e il riciclo di materiali quali plastica, carta, vetro e alluminio. Inoltre, il 90% del fabbisogno giornaliero di acqua è soddisfatto trasformando quella del mare tramite l’utilizzo di dissalatori, valore che raggiunge il 100% sulle navi più moderne della flotta. La terza area strategica, responsabilizzare le persone, riguarda sia gli ospiti sia i dipendenti della compagnia. Relativamente agli ospiti, l’obiettivo è quello di sensibilizzarli a essere viaggiatori sempre più responsabili nelle loro scelte, mentre per i dipendenti l’obiettivo è promuovere un ambiente di lavoro equo e inclusivo, nonché di accrescere le competenze. A questo proposito nel 2021 le ore di smart working, o di flexible working,sono state oltre 774 mila, mentre quelle di formazione quasi 120 mila, erogate a una comunità di dipendenti che proviene da 70 Paesi e cinque continenti diversi. L’ultima area strategica, costruire un ecosistema trasformativo, riguarda il valore generato sui territori e sulle comunità che accolgono le navi Costa. Basti pensare che nel 2021, con le unità operative nel solo  Mediterraneo per un periodo ridotto dell’anno, le navi della compagnia hanno visitato ben 31 porti, con 17 itinerari diversi, rimettendo in moto un ecosistema che comprende quasi 16 mila fornitori. [post_title] => Costa: una nuova generazione di navi a zero emissioni tra le priorità del bilancio sostenibile 2021 [post_date] => 2022-09-27T10:06:34+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664273194000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431076 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La sinergia fra Svizzera Turismo e Fiavet Piemonte, siglata con un accordo nel 2021, ha portato a un primo risultato concreto. «Negli ultimi 2 anni abbiamo dovuto ripensare alla nostra strategia verso tour operator e agenzie di viaggi – ha dichiarato Laura Zancolò, Key Account Manager per Svizzera Turismo in Italia - per questo abbiamo pensato di stringere accordi con le associazioni di categoria del settore con l’obiettivo di far conoscere il territorio e promuovere il turismo di prossimità». Grazie alla collaborazione con Gabriella Aires, presidente Fiavet Piemonte, sono stati realizzati dieci itinerari che esplorano altrettante aree di grande fascino del Paese. «Un primo, importante, passo concreto per promuovere questo bel territorio e offrire ai nostri associati una serie di itinerari – afferma Gabriella Aires - programmi per uno o più giorni fruibili per tutti gli associati alla Fiavet, a livello naziionale». Negli scorsi due anni Fiavet Piemonte e Svizzera Turismo hanno organizzato in stretta collaborazione una serie di tre eductour in Svizzera, nel più rigoroso rispetto delle norme sanitarie, utilizzando i periodi di sospensione del lockdown. Un manuale d’uso creato da agenzie e fornitori Spiega inoltre Aires: «Insieme ai colleghi che hanno partecipato ai tour, e ai fornitori che ci hanno accolti, abbiamo elaborato un vero e proprio manuale d’uso del Paese, con i servizi testati sui nostri percorsi, quotati per gruppi in treno e in bus, famiglie e individuali, su una decina di itinerari. La nostra segreteria ha fatto gran parte del lavoro di assemblaggio». Il manuale si intitola appunto ‘La Svizzera di Fiavet Piemonte: «C’è tutta la materia prima necessaria per rispondere a richieste di ogni gusto e per diverse fasce di spesa – chiarisce ancora Aires – tutto destinato all’uso libero, esclusivo e gratuito di tutte le agenzie Fiavet. Per rilanciare ora abbiamo tutti bisogno di prodotto di qualità che ci consenta di valorizzare la nostra professione, offrendo al cliente qualcosa di unico e speciale. Per questo Fiavet Piemonte si è fatta promotrice, grazie alla collaborazione fondamentale di Svizzera Turismo, di un’iniziativa interamente costruita dalle agenzie insieme ai fornitori. E non ci fermeremo qui». 10 itinerari a soggetto, pronti per le agenzie La Svizzera di Fiavet Piemonte presenta dieci itinerari base, per viaggi da una giornata a quattro giorni/tre notti. I pacchetti sono calibrati per partenze in treno o in bus dalle città del Nord, ma ogni agenzia può inserire le partenze da qualsiasi città in Italia, stazioni o aeroporti. Ecco cosa c’è nel manuale: - Zurigo tra arte e cultura (due giorni, in treno) - Berna, il Trenino Verde e il mondo di Kambly, il biscotto più amato (due giorni, in treno da Domodossola) - Zurigo per grandi e piccini (due giorni da Milano, per individuali) - La Lucerna di Guglielmo Tell e il Pilatus (tre giorni da Milano - Berna e la Festa della Cipolla: il 28 novembre, viaggio in giornata, in pullman da Torino. - Lugano, i borghi storici del lago e le funicolari (due giorni, in bus) - Lucerna e il Museo dei Trasporti, con navigazione sul Lago dei Quattro Cantoni (due giorni, in bus o treno) - Lugano e il Monte Generoso (gita di un giorno) - Lugano per gli eventi e le mostre d’arte (due giorni in treno da Milano, programma secondo il programma di eventi in corso) - Zurigo, Berna e Lucerna, le meravigliose città svizzere (quattro giorni, in treno da Milano) [post_title] => Accordo strategico fra Fiavet Piemonte e Svizzera Turismo [post_date] => 2022-09-26T10:57:37+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664189857000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430860 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_418126" align="alignright" width="300"] Uno scorcio di Firenze[/caption] La Toscana, dopo l’estate 2021 della ‘ripartenza’ dei mercati, sta tornando gradualmente ai grandi numeri del 2019. Si è consolidata la crescita della domanda italiana, ad eccezione della leggera flessione della costa. Ma il dato che emerge riguarda l’importante recupero della domanda straniera: dopo i due anni di pandemia dovrebbe nuovamente superare il 40% della quota di mercato.  La Toscana si conferma meta ideale e punto di attrazione soprattutto per i visitatori provenienti dall’estero: un risultato reso possibile grazie al grande impegno degli operatori sul territorio e dal lavoro di promozione condiviso con gli ambiti turistici per creare un’offerta sempre più ricca, variegata ed accattivante. Le stime delle presenze turistiche per giugno-luglio-agosto segnano un +17,6% rispetto allo stesso periodo del 2021. In totale gli arrivi nelle strutture ricettive potrebbero raggiungere i 5,4 milioni, mentre il dato delle presenze indica 22,5 milioni, con un risultato che avvicinerebbe il sistema ricettivo regionale ai valori pre-pandemia: -4,8%. Crescita maggiore per la domanda straniera (percepita in aumento dall’83,8% del campione). In leggera crescita anche la domanda italiana (indicata dal 39,8% del campione). Per i mercati stranieri l’aumento stimato è del +47,7%, mentre per gli italiani si ferma al +2,1%. Le provenienze dall’estero sono state prevalentemente europee (il dato positivo riguarda soprattutto Germania, Paesi Bassi, Francia, Belgio, Svizzera, Polonia e Spagna), ma segnali positivi arrivano anche dai mercati extraeuropei (in particolare per Stati Uniti e Regno Unito, ma anche per Australia, Canada, Israele e Brasile). [post_title] => Toscana, bilancio positivo per l’estate. Forte recupero della domanda straniera [post_date] => 2022-09-21T13:01:05+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663765265000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430389 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Al via oggi la missione Fiavet Friendship Egypt di Fiavet-Confcommercio e dell'Ente del turismo egiziano, in collaborazione con Air Cairo, che ha visto la partenza di agenzie di viaggio, operatori e giornalisti di settore da Milano, Roma e Napoli per Sharm el-Sheikh. “Siamo qui per consolidare un’amicizia storica tra i nostri Paesi, ma anche tra la nostra federazione e l’Egitto - ha detto Ivana Jelinic, presidente Fiavet-Confcommercio, salutando la platea degli agenti di viaggio presenti e dando il via alla mattinata di lavori -. Dieci anni fa, proprio in Egitto, nella bellissima Luxor, abbiamo fatto uno dei congressi storici più belli, un evento magnifico in uno dei posti simbolo di questo paese”. La presidente ha quindi ricordato il forte appeal che la destinazione ha esercitato storicamente sul mercato italiano: “In passato i nostri turisti hanno fatto numeri incredibili e speriamo che presto si potrà tornare con numeri ancora più grandi - si augura la Jelinic -. Per tale motivo vogliamo approfittare di questa occasione per lanciare un messaggio ai nostri colleghi e al mercato: l’Egitto è un paese sicuro e accogliente, e rappresenta una meta meravigliosa tutto l’anno. La storia di Fiavet con l’Egitto non finisce qui; ci vedrà lavorare insieme ancora, al fianco degli agenti di viaggio, con le istituzioni e le autorità che hanno sempre grande attenzione nei confronti dei turisti”. La missione degli agenti di viaggio e della stampa specializzata a Sharm ha beneficiato pure dell'attiva collaborazione di Air Cairo, la compagnia con cui sono stati operati i voli e che ha visto il suo ceo, Hussein Sherif, salire sul palco per un saluto agli agenti. Sherif ha inoltre ricordato che la compagnia collegherà Sharm all’Italia con sette voli durante l’inverno, da Roma, Milano e Napoli, che saliranno a dieci durante l’estate. Sharm e Egitto «Sappiamo che Sharm è la prima destinazione per il mercato italiano - ha aggiunto sempre Sherif -, ma vogliamo ricordare anche le connessioni da Sharm su Luxor e Il Cairo. L’Egitto ha molte mete bellissime, come Marsa Matruh, su cui siamo stati i primi a operare per l’Italia nel 2008, ma anche le oasi e le indimenticabili crociere sul Nilo. Spero che tra i nostri Paesi ci siano sempre più scambi». Tra le destinazioni di punta del territorio del Sinai, il monastero di Santa Caterina, la cui visita è prevista per tutti gli agenti che partecipano alla missione ed è stata presentata dal governatore del Sud del Sinai, Khaled Fouda Saddiq Mohammed. Si tratta di un sito risalente al sesto secolo dedicato a santa Caterina d'Alessandria e rappresenta il più antico monastero cristiano ancora esistente. La conferenza è stata anche l’occasione per mostrare agli operatori presenti le creatività dell’ultima campagna di comunicazione dell’Egitto, presentata da Amr El Kady, ceo dell'Egyptian Tourism Authority. La campagna sarà lanciata intorno a novembre 2022 ed è stata realizzata da un’importante agenzia pubblicitaria americana, specializzata anche sul mercato italiano. “Il tema centrale sarà Egypt Alive - spiega Amr El Kady - e racconterà di come l’Egitto non dorma mai: le sue destinazioni sono sempre ricche di eventi, attività, esperienze da vivere tra natura, cultura, arte, musica, natura, divertimento”. [post_title] => Jelinic, missione Egitto: «Siamo qui per consolidare un'amicizia storica» [post_date] => 2022-09-13T12:59:37+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663073977000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430349 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Riparte in tre tappe, tra Ancona, Venezia e Bologna, Shopping Tourism, il forum italiano: l’appuntamento ideato da Risposte Turismo nel 2016, e organizzato quest’anno in partnership con il sistema Confcommercio, dedicato all’analisi di un segmento che coinvolge trasversalmente il mondo del turismo, quello del retail e un’ancor più ampia tipologia di servizi. Tra gli obiettivi, ragionare sulle potenzialità dello shopping tourism, creare nuove opportunità di business e networking per gli operatori e contribuire alla conoscenza di un fenomeno turistico dal potenziale elevato per il nostro Paese. «In una fase storica così complicata – dichiara Francesco di Cesare, presidente Risposte Turismo – prestare attenzione a tutte le componenti che sul piano turistico ed economico possono dare nuova spinta alle dinamiche territoriali diventa fondamentale. In questo lo shopping tourism può assumere un ruolo decisivo: un fenomeno che, come sappiamo, incrocia turismo e commercio e può garantire vantaggi in termini di flussi di visitatori da attrarre e ricadute economiche territoriali grazie alla loro spesa, anche in shopping. Per questa ragione il nostro progetto di forum, ma ancor più il nostro contributo a mettere in relazione il mondo del turismo e quello del retail e i risultati del report di ricerca che presenteremo in ciascuna tappa (lo Shopping Tourism Italian Monitor), vanno letti come occasione per riflettere sugli scenari che si aprono, capire come affrontarli, scegliere quali azioni mettere in campo». Le tappe e i temi del tour 2022 Giunto alla quinta edizione dopo due anni di pausa forzata dovuta alla pandemia, il forum di Risposte Turismo torna quindi nel 2022 in una nuova versione in tour, con un ciclo di incontri e focus territoriali dedicati. Partenza giovedì 22 settembre ad Ancona (sede: teatro delle Muse, sala del Ridotto), tappa iniziale del tour, con una sessione dedicata al confronto tra luoghi dello shopping, operatori del turismo e retail: un’occasione per fare il punto sul comparto in Italia tracciandone le possibili linee evolutive. Il focus territoriale marchigiano sarà dedicato ai luoghi del saper fare tra le sfide dell’e-commerce e la rinnovata attenzione dei turisti all’unicità dell’esperienza vissuta in presenza. Tra i relatori attesi nella tappa inaugurale, Francesco Acquaroli, presidente della regione Marche, Maurizio Coltorti, a.d. dell'omonima azienda, Alberto Corti, responsabile settore turismo Confcommercio-Imprese per l’Italia; Fabrizio Doria, chief development office Bwh Hotel Group Italia; Alexander D'Orsogna, a.d. aeroporto internazionale Ancona; Andrea Fassi, vicepresidente de Gli Storici - caffè e ristoranti storici d'Italia e titolare Palazzo del Freddo Roma, Giulio Felloni, presidente FedermodaItalia, Ivana Jelinic, presidente Fiavet, Gino Sabatini, presidente Camera di commercio delle Marche, e Luca Zaccomer, marketing director Land of Fashion outlet management; . Nell’appuntamento di Venezia, in programma giovedì 27 ottobre (sede: Ca' Vendramin Calergi, palazzo del Casinò), l’attenzione si sposterà invece sulle tempistiche di ritorno dei big shopper internazionali e sull’analisi dei nuovi turisti a maggiore propensione shopping per provenienza, profilo e interessi. Nella sessione dedicata al territorio spazio al binomio, ancora da esplorare, tra shopping ed eventi. Il tour 2022 di Shopping Tourism – il forum italiano si concluderà quindi giovedì 1° dicembre a Bologna (sede: palazzo Segni Masetti, salone dei Carracci). La tappa emiliana vedrà al centro i nuovi desiderata dello shopping tourist e l’adeguatezza dell’offerta turistica nelle città italiane per questo particolare segmento della domanda turistica internazionale. L’enogastronomia sarà il tema di interesse locale analizzato con l’obiettivo di capire quanto i turisti siano potenziali acquirenti di prodotti simbolo del territorio. «Questa utile e interessantissima attività di studio e confronto, alla quale finalmente possiamo tornare a dare il nostro supporto dopo la pausa forzata della pandemia, mette in relazione due pilastri fondamentali della nostra economia: turismo e commercio - commenta il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli -.Un rapporto complementare di due settori che insieme speriamo diventino prioritari nell’agenda del prossimo governo, perché sono in grado di contribuire alla crescita e allo sviluppo dell’occupazione nel nostro Paese». [post_title] => Ad Ancona, Venezia e Bologna le tappe dello Shopping Tourism 2022 di Risposte Turismo [post_date] => 2022-09-13T09:48:29+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663062509000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430314 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Decolla la Missione Fiavet Friendship Egypt di Fiavet-Confcommercio ed Ente del Turismo Egiziano, in collaborazione con Air Cairo. Agenzie di viaggio, operatori e giornalisti da Milano, Roma e Napoli si trasferiranno a Sharm el-Sheikh per la giornata che domani, 13 settembre, prevede una conferenza al Tropitel Naama Bay Resort. Parteciperanno all'evento Amr El Kady, ceo dell’Egyptian Tourism Authority, Khaled Fouda Saddiq Mohammed, governatore del Sud del Sinai, Ivana Jelinic, presidente Fiavet-Confcommercio, Hussein Sherif, ceo Air Cairo, e i rappresentanti del Four Seasons,  Rixos, Baron,  Tropitel Hotels & Resorts. Seguirà un evento b2b in cui operatori e giornalisti potranno confrontarsi sulle opportunità di sviluppo del turismo in Egitto. Per gli ospiti italiani è programmata anche un’escursione al Monastero di Santa Caterina sulle pendici del monte Sinai. “Siamo orgogliosi di questa missione internazionale – ha dichiarato Ivana Jelinic, presidente Fiavet-Confcommercio -  sono certa che avvicinerà i nostri Paesi ancora di più, e diventerà un’occasione di crescita per coloro che vi partecipano, soprattutto in un momento delicato come questo dove la cooperazione diventa fondamentale, non solo per il turismo”. [post_title] => Fiavet chiama Egitto: decolla la missione italiana con operatori e stampa [post_date] => 2022-09-12T14:16:00+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1662992160000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "fiavet toscana" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":14,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":565,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431522","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ricavi in crescita del 40% sul 2021 e soprattutto dell'11% sull'anno pre-Covid 2019 per il gruppo open air Human Company, che si appresta a chiudere il 2022 con un fatturato record di 123 milioni di euro. Bene anche i margini operativi lordi (ebitda) a 32 milioni, per un più 33% sul 2021 e un più 3% sul 2019. Tornano sui livelli pre-Covid pure le presenze, che si attestano a poco più di 4 milioni.\r\n\r\nLe strutture con le migliori performance della stagione abbracciano tutta l’offerta di destinazioni della compagnia: lo hu Altomincio Village, il villaggio a pochi chilometri dal lago di Garda, con un’occupazione tra giugno-agosto del 89,73%, seguito dal capeggio di città hu Firenze Camping in Town con un tasso di riempimento pari all’88,08% e lo hu Park Albatros Village, lungo la Costa degli Etruschi, con l’87,33%. Quanto alla provenienza degli ospiti, gli indirizzi del gruppo registrano una importante presenza diretta degli italiani, che con il 40% superano gli olandesi (25%) e i tedeschi (15%). Un risultato confermato anche nei tre camping in town a Firenze, Roma e Venezia, dove le presenze domestiche sono state il 33%, seguite da tedeschi (17%) e francesi (8%). Guardando allo storico, tutte le strutture all’aria aperta del gruppo rivelano un aumento della presenza degli italiani, che segna un trend in crescita del +10% nel triennio 2020-2022 rispetto ai dati pre-Covid. Il dato testimonia la tendenza positiva registrata dal comparto che, grazie alla sua capacità di evolversi, è riuscito a guadagnare la fiducia degli italiani.\r\n\r\n«Possiamo celebrare il nostro quarantesimo compleanno con grande entusiasmo grazie a questi straordinari numeri che ci consentono di guardare positivamente al futuro e di continuare a investire sullo sviluppo dei nostri ambiziosi progetti sul territorio italiano - commenta il ceo Human Company, Luca Belenghi -: in Veneto, con l'Eraclea Village e il DeltaFarm, il villaggio della biodiversità che riconvertirà la centrale termoelettrica Enel a Porto Tolle; in Toscana, a Cavriglia, aprirà poi il primo grande parco turistico dedicato allo sport in Italia, e ci sarà anche il Sant’Albinia Village, nel territorio di Piombino, naturale ampliamento del nostro hu Park Albatros Village».","post_title":"Stagione record per Human Company che stima di chiudere il 2022 con ricavi per 123 mln","post_date":"2022-10-03T11:42:04+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664797324000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431396","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_431397\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Francesco Fiorini[/caption]\r\n\r\nNuovo sales manager Toscana e Umbria per Tour2000AmericaLatina: Francesco Fiorini vanta una grande esperienza nel settore del turismo; ha iniziato la propria carriera come agente di viaggio, per poi diventare un punto di riferimento per le agenzie presenti sui territori dell’Umbria e della Toscana. E’ un grande amante di viaggi e appassionato di America Latina.\r\n“Abbiamo accolto in famiglia Francesco con tutto l’entusiasmo che contraddistingue da anni la nostra squadra di promotori - sottolinea il direttore commerciale dell'operatore marchigiano, Bruno Normanno -. Ora più che mai il nostro obiettivo è quello di essere sempre presenti nelle aree fondamentali per la nostra crescita e in modo capillare sul territorio italiano. Per affermare la nostra professionalità sul mercato, stiamo lavorando su due fronti: organizzando corsi di aggiornamento per i nostri sales manager e fam trip per gli agenti di viaggio, per mostrare il livello di servizio e l’attenzione a ogni dettaglio che, da anni, contraddistinguono i nostri viaggi sul mercato”.","post_title":"Francesco Fiorini nuovo sales manager Toscana e Umbria di Tour2000AmericaLatina","post_date":"2022-09-30T09:44:02+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1664531042000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431280","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Da venerdì 30 settembre a domenica 2 ottobre si svolgerà a Castelfiorentino (FI) “La via Francigena in Valdelsa, tra sogno e leggenda”, manifestazione per rivisitare l’antico tracciato percorso dai pellegrini nel Medioevo e immergersi in una magica atmosfera d’altri tempi. Un evento che a Castelfiorentino non ha mai registrato interruzioni e che per questo 2022 si presenta con un programma ancora più ricco e diversificato, “accessibile” e aperto come sempre alle novità.\r\n\r\n«Rendere omaggio alla via Francigena come avviene con questo evento organizzato dal Comune di Castelfiorentino – sottolinea il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani - significa rendere omaggio a una via maestra percorsa per secoli da migliaia di pellegrini in viaggio per Roma, che ha svolto un ruolo fondamentale nella costruzione dell'identità europea perché ha messo in relazione tra loro religioni, culture, abitudini, linguaggi ed economie locali».\r\n\r\n«La riscoperta della Via Francigena – osserva il sindaco, Alessio Falorni – è da sempre un evento ricorrente nel nostro territorio, ponendo Castelfiorentino come uno dei comuni “pioneri” nella valorizzazione di questo tracciato. Negli ultimi anni ha assunto anche le caratteristiche di un vero e proprio festival, grazie agli spettacoli teatrali, alle innumerevoli iniziative di animazione lungo il percorso, al mercato, alle novità che sul versante degli eventi conferiscono a questa manifestazione una veste dinamica e diversificata, rinnovata a ogni edizione, aperta a tutte le età, dagli escursionisti alle famiglie con i bambini».\r\n\r\nFra le novità segnalare: i “Poeti sulla Francigena” (sabato 1 ottobre) serata poetico-musicale con degustazione al Castello di Coiano (con la partecipazione straordinaria di Massimiliano Bardotti, Paolo Parrini e Annalisa Ciampalini) e il “cibo del pellegrino” (“morsello” e “bordone”), preparato dagli studenti dell’Alberghiero dell’Enriques per il mercato gastronomico (sabato 1 e domenica 2).\r\n\r\nLe escursioni trekking “Sulle tracce di Sigerico” avranno luogo sia nella giornata di sabato 1 che di domenica 2 ottobre. Ci sarà l’opportunità di percorrere la Francigena anche con una e-bike, bicicletta dotata di pedalata assistita (domenica 2 ottobre), di attraversarla a cavallo, e infine di assistere a una serie di spettacoli teatrali all’interno del borgo di Castelnuovo d’Elsa.\r\n\r\n ","post_title":"Toscana, dal 30 settembre al 2 ottobre gli itinerari de \"La Via Francigena in Valdelsa\"","post_date":"2022-09-29T09:40:07+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1664444407000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431150","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\nUn nuova strategia di sostenibilità, incentrata su quattro aree tematiche, nove temi materiali e 21 obiettivi conformi agli obiettivi di Carnival Corporation e in linea con l’Agenda 2030 delle Nazioni unite. Costa Crociere presenta la sedicesima edizione del proprio bilancio di sostenibilità, relativo all’anno 2021. “Siamo arrivati alla sedicesima edizione del nostro bilancio: un dato che evidenzia quanto il nostro impegno nella sostenibilità sia consolidato e pionieristico - racconta il direttore generale della compagnia, Mario Zanetti -. In particolare, il 2021 è stato un anno contraddistinto da una profonda e sostanziale evoluzione di Costa. Abbiamo lavorato per offrire un nuovo modo di viaggiare, una proposta di valore del prodotto, che trova nella sostenibilità un asset importante. Questo lavoro proseguirà anche nei prossimi anni, con una strategia che, per quanto riguarda la sostenibilità, si basa sul potere trasformativo del viaggio, the Good power of travel, come indica il titolo del nuovo report. Ovvero un modello di business che continui a soddisfare gli ospiti e allo stesso tempo sia in grado di generare valore sociale, ambientale ed economico”.\r\n\r\nNel documento vengono quindi individuate quattro macro-priorità, che esprimono la visione di futuro della compagnia: progredire verso la neutralità climatica; rigenerare le risorse; responsabilizzare le persone; costruire un ecosistema trasformativo. Relativamente alla prima area, la neutralità climatica, l’ambizione di Costa è quella di introdurre una nuova generazione di navi che operino a zero emissioni nette entro il 2050. La compagnia sta inoltre lavorando per migliorare ulteriormente l’efficienza energetica della flotta già in servizio e supportare l’innovazione nelle infrastrutture portuali. Fanno parte di questo ambito il debutto delle prime navi alimentate a gas naturale liquefatto (Costa Toscana e Costa Smeralda), l’installazione dei più moderni sistemi di abbattimento delle emissioni su oltre il 90% delle navi e l’impegno per l’utilizzo dello shore power (alimentazione da terra durante le soste in porto), con circa un terzo delle navi già predisposte e altre cinque in fase di predisposizione.\r\n\r\nPer quanto riguarda la rigenerazione delle risorse utilizzate, strettamente legata alla salvaguardia degli ecosistemi marini, su tutte le navi viene già effettuato il 100% di raccolta differenziata e il riciclo di materiali quali plastica, carta, vetro e alluminio. Inoltre, il 90% del fabbisogno giornaliero di acqua è soddisfatto trasformando quella del mare tramite l’utilizzo di dissalatori, valore che raggiunge il 100% sulle navi più moderne della flotta.\r\n\r\nLa terza area strategica, responsabilizzare le persone, riguarda sia gli ospiti sia i dipendenti della compagnia. Relativamente agli ospiti, l’obiettivo è quello di sensibilizzarli a essere viaggiatori sempre più responsabili nelle loro scelte, mentre per i dipendenti l’obiettivo è promuovere un ambiente di lavoro equo e inclusivo, nonché di accrescere le competenze. A questo proposito nel 2021 le ore di smart working, o di flexible working,sono state oltre 774 mila, mentre quelle di formazione quasi 120 mila, erogate a una comunità di dipendenti che proviene da 70 Paesi e cinque continenti diversi.\r\n\r\nL’ultima area strategica, costruire un ecosistema trasformativo, riguarda il valore generato sui territori e sulle comunità che accolgono le navi Costa. Basti pensare che nel 2021, con le unità operative nel solo  Mediterraneo per un periodo ridotto dell’anno, le navi della compagnia hanno visitato ben 31 porti, con 17 itinerari diversi, rimettendo in moto un ecosistema che comprende quasi 16 mila fornitori.","post_title":"Costa: una nuova generazione di navi a zero emissioni tra le priorità del bilancio sostenibile 2021","post_date":"2022-09-27T10:06:34+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1664273194000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431076","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La sinergia fra Svizzera Turismo e Fiavet Piemonte, siglata con un accordo nel 2021, ha portato a un primo risultato concreto.\r\n\r\n«Negli ultimi 2 anni abbiamo dovuto ripensare alla nostra strategia verso tour operator e agenzie di viaggi – ha dichiarato Laura Zancolò, Key Account Manager per Svizzera Turismo in Italia - per questo abbiamo pensato di stringere accordi con le associazioni di categoria del settore con l’obiettivo di far conoscere il territorio e promuovere il turismo di prossimità».\r\n\r\nGrazie alla collaborazione con Gabriella Aires, presidente Fiavet Piemonte, sono stati realizzati dieci itinerari che esplorano altrettante aree di grande fascino del Paese.\r\n\r\n«Un primo, importante, passo concreto per promuovere questo bel territorio e offrire ai nostri associati una serie di itinerari – afferma Gabriella Aires - programmi per uno o più giorni fruibili per tutti gli associati alla Fiavet, a livello naziionale».\r\n\r\nNegli scorsi due anni Fiavet Piemonte e Svizzera Turismo hanno organizzato in stretta collaborazione una serie di tre eductour in Svizzera, nel più rigoroso rispetto delle norme sanitarie, utilizzando i periodi di sospensione del lockdown.\r\n\r\nUn manuale d’uso creato da agenzie e fornitori\r\n\r\nSpiega inoltre Aires: «Insieme ai colleghi che hanno partecipato ai tour, e ai fornitori che ci hanno accolti, abbiamo elaborato un vero e proprio manuale d’uso del Paese, con i servizi testati sui nostri percorsi, quotati per gruppi in treno e in bus, famiglie e individuali, su una decina di itinerari. La nostra segreteria ha fatto gran parte del lavoro di assemblaggio».\r\n\r\nIl manuale si intitola appunto ‘La Svizzera di Fiavet Piemonte: «C’è tutta la materia prima necessaria per rispondere a richieste di ogni gusto e per diverse fasce di spesa – chiarisce ancora Aires – tutto destinato all’uso libero, esclusivo e gratuito di tutte le agenzie Fiavet. Per rilanciare ora abbiamo tutti bisogno di prodotto di qualità che ci consenta di valorizzare la nostra professione, offrendo al cliente qualcosa di unico e speciale. Per questo Fiavet Piemonte si è fatta promotrice, grazie alla collaborazione fondamentale di Svizzera Turismo, di un’iniziativa interamente costruita dalle agenzie insieme ai fornitori. E non ci fermeremo qui».\r\n\r\n10 itinerari a soggetto, pronti per le agenzie\r\n\r\nLa Svizzera di Fiavet Piemonte presenta dieci itinerari base, per viaggi da una giornata a quattro giorni/tre notti. I pacchetti sono calibrati per partenze in treno o in bus dalle città del Nord, ma ogni agenzia può inserire le partenze da qualsiasi città in Italia, stazioni o aeroporti.\r\n\r\nEcco cosa c’è nel manuale:\r\n\r\n- Zurigo tra arte e cultura (due giorni, in treno)\r\n\r\n- Berna, il Trenino Verde e il mondo di Kambly, il biscotto più amato (due giorni, in treno da Domodossola)\r\n\r\n- Zurigo per grandi e piccini (due giorni da Milano, per individuali)\r\n\r\n- La Lucerna di Guglielmo Tell e il Pilatus (tre giorni da Milano\r\n\r\n- Berna e la Festa della Cipolla: il 28 novembre, viaggio in giornata, in pullman da Torino.\r\n\r\n- Lugano, i borghi storici del lago e le funicolari (due giorni, in bus)\r\n\r\n- Lucerna e il Museo dei Trasporti, con navigazione sul Lago dei Quattro Cantoni (due giorni, in bus o treno)\r\n\r\n- Lugano e il Monte Generoso (gita di un giorno)\r\n\r\n- Lugano per gli eventi e le mostre d’arte (due giorni in treno da Milano, programma secondo il programma di eventi in corso)\r\n\r\n- Zurigo, Berna e Lucerna, le meravigliose città svizzere (quattro giorni, in treno da Milano)","post_title":"Accordo strategico fra Fiavet Piemonte e Svizzera Turismo","post_date":"2022-09-26T10:57:37+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1664189857000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430860","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_418126\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Uno scorcio di Firenze[/caption]\r\n\r\nLa Toscana, dopo l’estate 2021 della ‘ripartenza’ dei mercati, sta tornando gradualmente ai grandi numeri del 2019. Si è consolidata la crescita della domanda italiana, ad eccezione della leggera flessione della costa. Ma il dato che emerge riguarda l’importante recupero della domanda straniera: dopo i due anni di pandemia dovrebbe nuovamente superare il 40% della quota di mercato. \r\n\r\nLa Toscana si conferma meta ideale e punto di attrazione soprattutto per i visitatori provenienti dall’estero: un risultato reso possibile grazie al grande impegno degli operatori sul territorio e dal lavoro di promozione condiviso con gli ambiti turistici per creare un’offerta sempre più ricca, variegata ed accattivante.\r\n\r\nLe stime delle presenze turistiche per giugno-luglio-agosto segnano un +17,6% rispetto allo stesso periodo del 2021. In totale gli arrivi nelle strutture ricettive potrebbero raggiungere i 5,4 milioni, mentre il dato delle presenze indica 22,5 milioni, con un risultato che avvicinerebbe il sistema ricettivo regionale ai valori pre-pandemia: -4,8%. Crescita maggiore per la domanda straniera (percepita in aumento dall’83,8% del campione).\r\n\r\nIn leggera crescita anche la domanda italiana (indicata dal 39,8% del campione). Per i mercati stranieri l’aumento stimato è del +47,7%, mentre per gli italiani si ferma al +2,1%. Le provenienze dall’estero sono state prevalentemente europee (il dato positivo riguarda soprattutto Germania, Paesi Bassi, Francia, Belgio, Svizzera, Polonia e Spagna), ma segnali positivi arrivano anche dai mercati extraeuropei (in particolare per Stati Uniti e Regno Unito, ma anche per Australia, Canada, Israele e Brasile).","post_title":"Toscana, bilancio positivo per l’estate. Forte recupero della domanda straniera","post_date":"2022-09-21T13:01:05+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1663765265000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430389","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Al via oggi la missione Fiavet Friendship Egypt di Fiavet-Confcommercio e dell'Ente del turismo egiziano, in collaborazione con Air Cairo, che ha visto la partenza di agenzie di viaggio, operatori e giornalisti di settore da Milano, Roma e Napoli per Sharm el-Sheikh. “Siamo qui per consolidare un’amicizia storica tra i nostri Paesi, ma anche tra la nostra federazione e l’Egitto - ha detto Ivana Jelinic, presidente Fiavet-Confcommercio, salutando la platea degli agenti di viaggio presenti e dando il via alla mattinata di lavori -. Dieci anni fa, proprio in Egitto, nella bellissima Luxor, abbiamo fatto uno dei congressi storici più belli, un evento magnifico in uno dei posti simbolo di questo paese”.\r\n\r\nLa presidente ha quindi ricordato il forte appeal che la destinazione ha esercitato storicamente sul mercato italiano: “In passato i nostri turisti hanno fatto numeri incredibili e speriamo che presto si potrà tornare con numeri ancora più grandi - si augura la Jelinic -. Per tale motivo vogliamo approfittare di questa occasione per lanciare un messaggio ai nostri colleghi e al mercato: l’Egitto è un paese sicuro e accogliente, e rappresenta una meta meravigliosa tutto l’anno. La storia di Fiavet con l’Egitto non finisce qui; ci vedrà lavorare insieme ancora, al fianco degli agenti di viaggio, con le istituzioni e le autorità che hanno sempre grande attenzione nei confronti dei turisti”.\r\n\r\nLa missione degli agenti di viaggio e della stampa specializzata a Sharm ha beneficiato pure dell'attiva collaborazione di Air Cairo, la compagnia con cui sono stati operati i voli e che ha visto il suo ceo, Hussein Sherif, salire sul palco per un saluto agli agenti. Sherif ha inoltre ricordato che la compagnia collegherà Sharm all’Italia con sette voli durante l’inverno, da Roma, Milano e Napoli, che saliranno a dieci durante l’estate.\r\nSharm e Egitto\r\n«Sappiamo che Sharm è la prima destinazione per il mercato italiano - ha aggiunto sempre Sherif -, ma vogliamo ricordare anche le connessioni da Sharm su Luxor e Il Cairo. L’Egitto ha molte mete bellissime, come Marsa Matruh, su cui siamo stati i primi a operare per l’Italia nel 2008, ma anche le oasi e le indimenticabili crociere sul Nilo. Spero che tra i nostri Paesi ci siano sempre più scambi».\r\n\r\nTra le destinazioni di punta del territorio del Sinai, il monastero di Santa Caterina, la cui visita è prevista per tutti gli agenti che partecipano alla missione ed è stata presentata dal governatore del Sud del Sinai, Khaled Fouda Saddiq Mohammed. Si tratta di un sito risalente al sesto secolo dedicato a santa Caterina d'Alessandria e rappresenta il più antico monastero cristiano ancora esistente.\r\n\r\nLa conferenza è stata anche l’occasione per mostrare agli operatori presenti le creatività dell’ultima campagna di comunicazione dell’Egitto, presentata da Amr El Kady, ceo dell'Egyptian Tourism Authority. La campagna sarà lanciata intorno a novembre 2022 ed è stata realizzata da un’importante agenzia pubblicitaria americana, specializzata anche sul mercato italiano. “Il tema centrale sarà Egypt Alive - spiega Amr El Kady - e racconterà di come l’Egitto non dorma mai: le sue destinazioni sono sempre ricche di eventi, attività, esperienze da vivere tra natura, cultura, arte, musica, natura, divertimento”.","post_title":"Jelinic, missione Egitto: «Siamo qui per consolidare un'amicizia storica»","post_date":"2022-09-13T12:59:37+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1663073977000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430349","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Riparte in tre tappe, tra Ancona, Venezia e Bologna, Shopping Tourism, il forum italiano: l’appuntamento ideato da Risposte Turismo nel 2016, e organizzato quest’anno in partnership con il sistema Confcommercio, dedicato all’analisi di un segmento che coinvolge trasversalmente il mondo del turismo, quello del retail e un’ancor più ampia tipologia di servizi. Tra gli obiettivi, ragionare sulle potenzialità dello shopping tourism, creare nuove opportunità di business e networking per gli operatori e contribuire alla conoscenza di un fenomeno turistico dal potenziale elevato per il nostro Paese.\r\n\r\n«In una fase storica così complicata – dichiara Francesco di Cesare, presidente Risposte Turismo – prestare attenzione a tutte le componenti che sul piano turistico ed economico possono dare nuova spinta alle dinamiche territoriali diventa fondamentale. In questo lo shopping tourism può assumere un ruolo decisivo: un fenomeno che, come sappiamo, incrocia turismo e commercio e può garantire vantaggi in termini di flussi di visitatori da attrarre e ricadute economiche territoriali grazie alla loro spesa, anche in shopping. Per questa ragione il nostro progetto di forum, ma ancor più il nostro contributo a mettere in relazione il mondo del turismo e quello del retail e i risultati del report di ricerca che presenteremo in ciascuna tappa (lo Shopping Tourism Italian Monitor), vanno letti come occasione per riflettere sugli scenari che si aprono, capire come affrontarli, scegliere quali azioni mettere in campo».\r\n\r\nLe tappe e i temi del tour 2022\r\n\r\nGiunto alla quinta edizione dopo due anni di pausa forzata dovuta alla pandemia, il forum di Risposte Turismo torna quindi nel 2022 in una nuova versione in tour, con un ciclo di incontri e focus territoriali dedicati.\r\n\r\nPartenza giovedì 22 settembre ad Ancona (sede: teatro delle Muse, sala del Ridotto), tappa iniziale del tour, con una sessione dedicata al confronto tra luoghi dello shopping, operatori del turismo e retail: un’occasione per fare il punto sul comparto in Italia tracciandone le possibili linee evolutive. Il focus territoriale marchigiano sarà dedicato ai luoghi del saper fare tra le sfide dell’e-commerce e la rinnovata attenzione dei turisti all’unicità dell’esperienza vissuta in presenza.\r\n\r\nTra i relatori attesi nella tappa inaugurale, Francesco Acquaroli, presidente della regione Marche, Maurizio Coltorti, a.d. dell'omonima azienda, Alberto Corti, responsabile settore turismo Confcommercio-Imprese per l’Italia; Fabrizio Doria, chief development office Bwh Hotel Group Italia; Alexander D'Orsogna, a.d. aeroporto internazionale Ancona; Andrea Fassi, vicepresidente de Gli Storici - caffè e ristoranti storici d'Italia e titolare Palazzo del Freddo Roma, Giulio Felloni, presidente FedermodaItalia, Ivana Jelinic, presidente Fiavet, Gino Sabatini, presidente Camera di commercio delle Marche, e Luca Zaccomer, marketing director Land of Fashion outlet management; .\r\n\r\nNell’appuntamento di Venezia, in programma giovedì 27 ottobre (sede: Ca' Vendramin Calergi, palazzo del Casinò), l’attenzione si sposterà invece sulle tempistiche di ritorno dei big shopper internazionali e sull’analisi dei nuovi turisti a maggiore propensione shopping per provenienza, profilo e interessi. Nella sessione dedicata al territorio spazio al binomio, ancora da esplorare, tra shopping ed eventi.\r\n\r\nIl tour 2022 di Shopping Tourism – il forum italiano si concluderà quindi giovedì 1° dicembre a Bologna (sede: palazzo Segni Masetti, salone dei Carracci). La tappa emiliana vedrà al centro i nuovi desiderata dello shopping tourist e l’adeguatezza dell’offerta turistica nelle città italiane per questo particolare segmento della domanda turistica internazionale. L’enogastronomia sarà il tema di interesse locale analizzato con l’obiettivo di capire quanto i turisti siano potenziali acquirenti di prodotti simbolo del territorio.\r\n\r\n«Questa utile e interessantissima attività di studio e confronto, alla quale finalmente possiamo tornare a dare il nostro supporto dopo la pausa forzata della pandemia, mette in relazione due pilastri fondamentali della nostra economia: turismo e commercio - commenta il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli -.Un rapporto complementare di due settori che insieme speriamo diventino prioritari nell’agenda del prossimo governo, perché sono in grado di contribuire alla crescita e allo sviluppo dell’occupazione nel nostro Paese».","post_title":"Ad Ancona, Venezia e Bologna le tappe dello Shopping Tourism 2022 di Risposte Turismo","post_date":"2022-09-13T09:48:29+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1663062509000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430314","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\nDecolla la Missione Fiavet Friendship Egypt di Fiavet-Confcommercio ed Ente del Turismo Egiziano, in collaborazione con Air Cairo.\r\nAgenzie di viaggio, operatori e giornalisti da Milano, Roma e Napoli si trasferiranno a Sharm el-Sheikh per la giornata che domani, 13 settembre, prevede una conferenza al Tropitel Naama Bay Resort. Parteciperanno all'evento Amr El Kady, ceo dell’Egyptian Tourism Authority, Khaled Fouda Saddiq Mohammed, governatore del Sud del Sinai, Ivana Jelinic, presidente Fiavet-Confcommercio, Hussein Sherif, ceo Air Cairo, e i rappresentanti del Four Seasons,  Rixos, Baron,  Tropitel Hotels & Resorts. Seguirà un evento b2b in cui operatori e giornalisti potranno confrontarsi sulle opportunità di sviluppo del turismo in Egitto.\r\nPer gli ospiti italiani è programmata anche un’escursione al Monastero di Santa Caterina sulle pendici del monte Sinai.\r\n“Siamo orgogliosi di questa missione internazionale – ha dichiarato Ivana Jelinic, presidente Fiavet-Confcommercio -  sono certa che avvicinerà i nostri Paesi ancora di più, e diventerà un’occasione di crescita per coloro che vi partecipano, soprattutto in un momento delicato come questo dove la cooperazione diventa fondamentale, non solo per il turismo”.","post_title":"Fiavet chiama Egitto: decolla la missione italiana con operatori e stampa","post_date":"2022-09-12T14:16:00+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1662992160000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti