6 February 2023

Ebrl: tre incontri per parlare di direttiva pacchetti, assicurazioni e privacy

[ 0 ]

Tre incontri con gli esperti di legislazione e assicurazioni per le imprese del turismo sono l’oggetto dei percorsi di formazione di Ebrl, ente bilaterale regionale lombardo, di maggio e di giugno. In vista di importanti cambiamenti dei regolamenti europei e nazionali in tema di vacanze organizzate, di protezione dei dati personali e in attesa del Decreto legislativo di recepimento della nuova direttiva sull’intermediazione assicurativa (Idd Insurance disrtibution directive), l’ente ha deciso di offrire alle agenzie di viaggio e ai tour operator una panoramica di informazioni e conoscenze per affrontare scientemente le novità.

I tre incontri si tengono a Milano, nella sede di Ebrl in corso Buenos Aires l’11 maggio, il 25 maggio e l’8 giugno. L’avvocato Gianluca Rossoni, docente di Diritto del turismo e avvocato di Tourismlaw.it, Michele Cossa, amministratore delegato di Borghini e Cossa, la docente Monica Perego sono stati individuati in qualità di docenti esperti degli argomenti, che svolgeranno in sessioni di mezza giornata ciascuno, al mattino. E’ stata adottata una formula sintetica e snella (solo mezza giornata) per agevolare il lavoro dei professionisti che in questa stagione sono intensamente impegnati nelle vendite.

Tutte le agenzie di viaggio in regola con il contributo dovuto in applicazione del Ccnl settore turismo, possono partecipare gratuitamente alla formazione di Ebrl, che oltre agli “Incontri con l’esperto” avviati nel 2015 ha un calendario di formazione sui temi di comunicazione digitale e content marketing “verticali” su specifici prodotti venduti in agenzia.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438758 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un viaggio slow, di 15 giorni, declinato in tre modalità diverse per venire incontro ad altrettante ispirazioni differenti, da scegliere a seconda del proprio mood. E' l'Indonesia di KiboTours, che si traduce nei pacchetti Wonderful, Magic e Beautiful, con alcune tappe imprescindibili per tutti gli itinerari: Ubud e Seminyak, a Bali, così come le due notti conclusive del viaggio a Singapore. Nel dettaglio, per il pacchetto Wonderful, il cuore della vacanza al mare si trascorre su una piccola isola tropicale molto accogliente. A Gili Trawangan si soggiorna presso l'hotel Villa Ombak, prima struttura internazionale realizzato qui, che vanta una vista mozzafiato sulle dolci colline di Lombok, sull'imponente monte Rinjani e sulle isole vicine. Una tappa in meno, solo una sosta a Seminyak anziché due, per il tour Magic, che porta direttamente da Ubud a Gili Trawangan. Il programma dà agli ospiti inoltre la possibilità di partecipare nella cittadina dell’interno a un tour privato aperto a sole otto persone (fino a esaurimento posti). Qui si soggiorna all’Alaya Resort da 105 camere. Gli amanti della natura possono infine scegliere l’itinerario Beautiful. Solo in questo viaggio si trascorrono ben sei notti a Labuan Bajo, immaginario luogo di origine della Perla di Labuan, la Marianna di Sandokan. punto di partenza privilegiato per esplorare il vicinissimo arcipelago di Komodo, dove vivono i preistorici rettili noti come dragoni di Komodo, nonché meta ideale per chi desidera fare snorkeling e immersioni. Il soggiorno è all’Angel Island Resort con i suoi soli dieci cottage in stile indonesiano, dove è possibile anche provare trattamenti benessere. [post_title] => L'Indonesia di KiboTours: tre modi diversi di vivere la destinazione [post_date] => 2023-02-06T11:08:22+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675681702000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438731 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Novità nel team di Travel World Escape, che dà il benvenuto a Riccardo Santagostino nel ruolo di direttore sales, con la responsabilità diretta su Lombardia, Piemonte, Liguria ed Emilia Romagna, nonché a Bruno Normanno in qualità di consulente commerciale. “Portare nelle agenzie di viaggio i nostri itinerari, significa proiettarle verso il futuro, rispondendo alle nuove esigenze di un mercato sempre più attento alle tematiche ambientali e sociali”, commenta lo stesso Santagostino. Con l’ingresso di queste figure di spessore e competenti, già conosciute in ambito agenziale, il to comincia a dare forma alla sua rete commerciale dedicata alla comunicazione e alla conoscenza del prodotto dei Viaggi rigenerativi. “Questo è un passo importante per l’azienda: si tratta di una vera e propria sinergia per trasmettere quelli che sono i profondi valori del brand verso la sostenibilità - sottolinea il ceo, Cristina Laganà -. Quest’ultima, intesa come inclusione socio-ambientale ed economica, dev’essere una priorità per tutti gli stakeholders coinvolti, con l’obiettivo comune di consolidare il futuro del turismo e delle generazioni future. Siamo sempre più determinati a investire sulle figure commerciali, per raggiungere capillarmente il territorio e accelerare il processo di sensibilizzazione della platea, per far comprendere a tutti le opportunità offerte dal Turismo rigenerativo”. Sono già inoltre in corso le selezioni a livello territoriale delle agenzie di viaggio Ambassador che, in partnership con Travel World Escape, saranno protagoniste di un percorso condiviso perseguendo la mission di un reale e misurabile cambiamento nel turismo e nel modo di viaggiare. [post_title] => Riccardo Santagostino nuovo direttore vendite di Travel World Escape [post_date] => 2023-02-06T10:34:27+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675679667000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438705 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => "Le prospettive sono rosee e la voglia di viaggiare continua a crescere". Domenico Staffelli, responsabile vendite di Gb Viaggi, commenta così questo inizio di 2023 per il to capitolino: "In questi primi due mesi dell'anno abbiamo registrato un incremento del 31,74% delle prenotazioni rispetto allo stesso periodo del 2022. Il mare Italia  si riconferma in particolare la meta più gettonata per l’estate, in quanto riesce a soddisfare il desiderio dei viaggiatori, che non devono far fronte a un eccessivo aumento dei prezzi". Dati importanti, che aumentano le aspirazioni aziendali alzando l’asticella a 40 milioni di euro di fatturato per il 2023. Traguardo ambizioso, che mira di fatto a raddoppiare l'ammontare complessivo delle vendite rispetto allo scorso anno. Per raggiungere quest’importante proposito, Gb Viaggi ha quindi messo in campo una serie di novità, con un ampliamento della sfera prodotto che prevede oltre al portfolio mare Italia, anche l'apertura del settore tour e crociere, inclusi pacchetti di volo + hotel verso le principali destinazioni del mondo. Tra le mete estere più apprezzate, ecco allora oltre all’Egitto anche Paesi a lungo raggio come le Maldive o Zanzibar. «La programmazione 2023 si mantiene in continuità con quella dello scorso anno, con alcune novità di prodotto con l’ingresso dei tour, che si sta già rivelando un successo, e la prossima apertura anche al mercato delle crociere – conclude il Staffelli –. Inoltre abbiamo riconfermato in toto la politica commerciale del 2022, che prevede una serie di vantaggi e promozioni come il Prima prenoti e più risparmi tanto apprezzato dagli utenti che possono approfittare di sconti fino al 25% sul prezzo di listino ufficiale, oltre che tutto il panorama di offerte, dai Bimbi gratis all’assicurazione inclusa, fino a organizzare delle vacanze flessibili con la possibilità di modificare gratuitamente e senza penali le date del soggiorno o all’opportunità di pagare la vacanza a rate a partire da 49 euro al mese». [post_title] => Gb Viaggi: nuovi prodotti tour e crociere. E nel 2023 l'obiettivo è il raddoppio del fatturato [post_date] => 2023-02-06T09:46:39+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675676799000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438668 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nasce a Milano la prima Brussels House d’Europa. La cerimonia di inaugurazione, nel quartiere di Porta Nuova della città e alla presenza del sindaco Giuseppe Sala, dà il via a una nuova concezione per la promozione del made in Bruxelles. L'ente del turismo di Bruxelles e Brussels Hub, (rappresentanza economica e commerciale della Regione di Brussels Capitale), rappresenteranno il turismo e il commercio di Bruxelles in un’unica sede. Il nuovo spazio dal concept originale e innovativo, manifesto dell’eco-design e dell’economia circolare brusselese, rappresenta un progetto pilota che sarà poi replicato in altre città europee. “Sarà una casa per gli italiani, dove accoglieremo t.o. e agenzie di viaggio in uno spazio polifunzionale per la formazione ed esposizioni permanenti con eventi, meeting, workshop e academy day ogni due mesi dove acquisire gli strumenti per conoscere e promuovere un turismo city break. Ci sarà uno spazio anche per la moda e le sfilate. Sarà la casa delle aziende brussellesi che investono in Italia” - spiega Ursula Jone Gandini, direttore Italia Ufficio del Turismo di Bruxelles. Un luogo di incontro del sistema produttivo turistico e commerciale, per le istituzioni e la cultura brussellese dove poter sviluppare nuove sinergie e opportunità e moltiplicare le occasioni di collaborazione tra Bruxelles e l’Italia. E poiché Bruxelles non è solo Parlamento, è anche quartieri vivaci e dinamici, la capitale delle capitali viene anche definita la città “perfettamente imperfetta” dal segretario di stato Pascal Smet. “Bruxelles è design, tecnologia, mobilità sostenibile- sottolinea Smet -. Stiamo trasformando la città delle macchine nella città per le persone; una città internazionale con una popolazione non nativa di Bruxelles del 70% in cui convivono tante culture diverse. Il nostro impegno sarà mostrare agli italiani ciò che Bruxelles ha da offrire in tutti i settori, dalla cultura, al cibo, al turismo”. Da oggi, è previsto il primo workshop che ospita i primi partner aziendali che collaboreranno con Brussels House e tour operator che programmano la destinazione, primi contatti diretti per le agenzie di viaggio italiane. [gallery ids="438676,438672,438675,438671,438674,438673"] [post_title] => Apre i battenti a Milano la prima Brussels House d’Europa. Nuove opportunità per il trade [post_date] => 2023-02-03T13:36:32+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675431392000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438508 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_350850" align="alignleft" width="300"] Luca Riminucci[/caption] E' online la nuova piattaforma di Albatravel, con un'interfaccia più bella e leggibile, ma anche con schede hotel dalle informazioni complete e con la geolocalizzazione delle strutture, per una ricerca ancora più precisa. Non solo: i risultati delle ricerche ora sono migliori e, grazie a tecnologie sviluppate dall’azienda stessa, senza ripetizioni inutili di strutture o tipologia di camere, ma soprattutto veloci come mai prima e senza inutili attese. Il nuovo sistema di filtri dei risultati di ricerca personalizzati consente in particolare alle agenzie di proporre ai clienti proprio quello che stanno cercando e, una volta selezionata una soluzione, evita sgradite sorprese perché la disponibilità è sempre reale. Sul piano dell’offerta, invece, il nuovo sistema si interfaccia con molti più fornitori, anche locali, e catene alberghiere selezionate, per avere una maggiore scelta e prezzi più competitivi. “Il mondo intorno a noi evolve vorticosamente; la tecnologia corre trasformando giorno dopo giorno le modalità in cui i viaggi vengono proposti - spiega il direttore vendite di Albatravel - Whl, Luca Riminucci  -. La piattaforma vuole essere un reale strumento a beneficio delle agenzie clienti, che oggi dispongono di un prodotto unico grazie all’intelligenza artificiale, che permetterà loro di incrementare l’offerta e i volumi di vendita.” Per ora è possibile accedere al portale per prenotare hotel, voli, treni, trasferimenti e activities ma a breve saranno disponibili anche i tour e itinerari nel mondo, l’autonoleggio, i pacchetti volo/hotel e le assicurazioni. Assieme alla piattaforma, Albatravel ha anche presentato il nuovo marchio, per accompagnare il cambiamento con un modo di presentarsi, più moderno e adeguato ai tempi e alla rivoluzione digitale che la vede protagonista. “Invitiamo tutte le agenzie a unirsi a quella che noi definiamo la rivoluzione Albatravel - conclude Riminucci - e a provare subito i vantaggi di un operatore sicuro e affidabile, che opera da più di 30 anni nel settore e che ha deciso di affidarsi alle più avanzate tecnologie al servizio delle agenzie”.       [post_title] => Albatravel cambia logo e lancia la nuova piattaforma b2b [post_date] => 2023-02-02T10:32:13+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675333933000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438498 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Proposte di viaggio pensate per esplorare gli oceani e scoprire i tesori nascosti in ambienti naturali vergini. Sono i pacchetti Diving Comore realizzati dall'operatore torinese To Destinations, in collaborazione esclusiva sul mercato italiano e svizzero con la dmc Adore Comore. La destinazione offre in particolare la possibilità di fare immersioni con una visibilità che va dai 20 ai 40 metri, mentre la temperatura dell'acqua è stazionaria tra i 26 e i 30 gradi nel periodo migliore, che va da luglio a novembre. Strategicamente posizionate nell'oceano Indiano, al largo delle coste africane, tra il Madagascar e la parte settentrionale del Mozambico, le Comore sono una meta  isolata, tropicale e incontaminata, che sta sviluppando un turismo sostenibile e rispettoso dell'ambiente. Le barriere coralline sono fiorenti, con uno sbiancamento minimo e danni occasionali causati solo da agenti atmosferici. Questo perché dal 2001 il parco nazionale di Moheli ha vietato la pesca con reti, fiocine e dinamite, dando la possibilità alla fauna e flora marina di trovare un ambiente ideale per svilupparsi in questa biosfera patrimonio Unesco. “I siti di immersione sono numerosi e adatti a ogni livello - spiega il general manager di To Destinations, Roberto Cagnasso -. Tra i più noti le Royal Itsandra e le Banc Vailheu, che scendono fino a 60 metri, nonché la Masiwa: una nave da carico lunga 80 metri che ora giace a 40 metri di profondità sul fondale a nord di Grand Comore. Sembra quasi di tuffarsi in un acquario, tra formazioni coralline, spugne a botte, anemoni e pesci pagliaccio, nuotando accanto a delfini, megattere, razze, banchi di barracuda, pesci leone, tartarughe marine e diverse specie di squali”. Insieme ai numerosi itinerari dedicati alla scoperta dell’interno delle isole e della cultura locale, la nuova programmazione 2023 di To Destinations propone quindi due tour Diving Comore, di otto e dieci giorni, con focus specifico sul mondo marino, oltre naturalmente alla possibilità di costruire pacchetti su misura per viaggiatori con richieste particolari. [post_title] => To Destinations: pacchetti diving per immergersi nelle acque delle Comore [post_date] => 2023-02-02T10:18:44+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675333124000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438404 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_438413" align="alignright" width="300"] Jean-Marc Mocellin, direttore generale Tahiti Tourisme[/caption] Prima edizione post pandemia, a Papeete, per il Parau Parau Tahiti 2023, la fiera internazionale del turismo polinesiano. «Un’occasione per scoprire o riscoprire la destinazione con i professionisti del settore - ha sottolineato il direttore generale di Tahiti Tourisme, Jean-Marc Mocellin -. Due giorni di lavori a cui partecipano 87 product manager provenienti da 12 paesi tra Europa, Nord America e Pacifico del Sud e 84 stakeholder del turismo polinesiano, che hanno programmato oltre 3000 appuntamenti. Durante la pandemia Tahiti è stata resiliente: «Abbiamo concluso il 2022 contando 218.000 visitatori, che sono l’80% del dato del 2019, ma continuano a crescere. E di questo ringraziamo tutti coloro che sostengono il nostro turismo. Tahiti Tourisme ha già pianificato la propria strategia per i prossimi 5 anni, per diventare una destinazione guida nel turismo sostenibile nel Pacifico. L’obiettivo è quello di implementare lo sviluppo del turismo, incentivando l'accoglienza in nuove isole, rispettando le esigenze e gli equilibri dei locali e contenendo il numero degli arrivi limitando la disponibilità dei posti letto nelle strutture d'accoglienza; verranno così garantiti il luxury e la privacy da sempre associati all'idea di in viaggio nell'arcipelago polinesiano, insieme con l’importanza del settore diving. «La nostra ambizione è quella di essere una destinazione responsabile e di turismo slow. Dove prendersi il tempo per riscoprire l’essenza del viaggio: un momento di esperienza e di incontro con una grande attenzione per la sostenibilità - conclude Mocellin -. È infatti possibile compensare l’impatto dei voli internazionali donando all’associazione locale Te Mana O Te Moana/Lo spirito dell’Oceano, impegnata in progetti per la protezione della vita marina e le tartarughe». Anche il presidente della Polinesia Francese Édouard Fritch ha sottolineato l’importanza del Parau Parau Tahiti 2023 affermando che negli ultimi tre anni il paese si è prodigato nello sviluppo del turismo, sostenuto dall’impegno del trade internazionale nel sostenere la destinazione e mantenere accesa l’attenzione per la Polinesia, garantendo così l’eccellente risultato del 2022.  «Grazie di aver riconosciuto il nostro impegno, anche nell’essere una destinazione sicura dal punto di vista sanitario - ha dichiarato Fritch -. Alla fine del 2021 abbiamo riaperto le frontiere e il mondo del turismo è stato il primo a ripartire con energia, con un buon risultato. La Polinesia oggi può garantire al suo ospite un turismo di qualità ed esclusivo, continuando ad arricchire la sua offerta di accoglienza diversificata e una grande varietà di attività ed esperienze». [gallery ids="438412,438414,438411,438410"] [post_title] => A Tahiti va in scena Parau Parau 2023: "Saremo destinazione guida nel turismo sostenibile" [post_date] => 2023-02-01T10:22:29+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675246949000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438398 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_335181" align="alignleft" width="300"] L'assessore al turismo della regione Emilia Romagna, Andrea Corsini[/caption] Sono 1,6 milioni di euro i ristori Covid non utilizzati che potranno essere destinati al sostegno delle imprese turistiche dell'Appennino emiliano-romagnolo colpite dalla mancanza di neve registrata in avvio della stagione sciistica.  E' quanto annuncia l'Emilia-Romagna dopo l'incontro tra il ministro del turismo, Daniela Santanché e le regioni cui ha partecipato anche l'assessore regionale al turismo Andrea Corsini. Alla prima tranche, viene evidenziato, potranno seguire a beneficio degli operatori emiliano-romagnoli, ulteriori 2,4 milioni sempre legati a fondi per l'emergenza Covid non spesi, ma di competenza del ministero dell'Economia e delle finanze mentre sono state confermate le risorse del Fondo unico nazionale per il turismo che per l'Emilia-Romagna valgono 7 milioni di euro. "Siamo soddisfatti per l'esito dell'incontro - dichiarano in una nota il presidente Stefano Bonaccini e l'assessore Corsini - e ringraziamo la ministra Santanché della disponibilità ad accogliere le proposte dell'Emilia-Romagna e delle Regioni per affrontare da subito, con misure concrete di sostegno, l'emergenza che ha colpito l'Appennino. E più in generale, ad avviare un confronto sulle prospettive dell'intero comparto turistico nazionale, a partire dalla applicazione della direttiva Bolkestein". [post_title] => Sostegno di 1,6 milioni per l'Appennino emiliano-romagnolo senza neve [post_date] => 2023-02-01T10:03:22+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675245802000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438365 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il ministero del turismo ha comunicato i termini di apertura e chiusura dello sportello per accedere ai finanziamenti del fondo rotativo delle imprese turistiche. Le imprese interessate potranno presentare domanda dal 1° marzo 2023 al 31 marzo 2023. Dal sito di Invitalia è già possibile scaricare la documentazione necessaria. Gli investimenti potranno riguardare programmi di riqualificazione energetica e antisismica, eliminazione di barriere architettoniche, manutenzione straordinaria e digitalizzazione, piscine termali, acquisto e rinnovo arredi. Le risorse disponibili per i contributi a fondo perduto sono pari a 180 mln per il periodo 2022 - 2025.  Possono richiedere l'incentivo tutte le aziende del comparto turistico, in particolare le imprese alberghiere che gestiscono un' attività ricettiva su immobili di terzi o che siano proprietari di immobili nei quali viene svolta attività ricettiva. Questa opportunità è particolarmente indicata per le catene alberghiere con hotel nelle regioni del Mezzogiorno per via del contributo a fondo perduto e per il fatto che l'incentivo è erogato secondo il regolamento GBER che non pone i massimali del de minimis o del quadro temporaneo. L'incentivo è un contributo a fondo perduto e un finanziamento agevolato per progetti compresi tra  500.000 euro e  10 milioni di euro di spese ammissibili. Le principali spese ammissibili sono macchinari, impianti e attrezzature  - ammissibili per il 100% del loro valore - mentre fabbricati, opere murarie per il 50%. Sarà possibile presentare domanda dal 1° marzo 2023 e sino al 31 marzo 2023, salvo esaurimento anticipato delle risorse. Le domande saranno valutate sulla base dell'ordine di presentazione. Le agevolazioni saranno erogate per stati di avanzamento lavori (SAL) per un massimo di 2, più l’ultimo a saldo. Tutte le informazioni aggiornate e l'elenco delle banche aderenti sono presenti sul sito di Invitalia. Gli incentivi saranno assicurati da un mix di contributo diretto alla spesa, finanziamento agevolato di Cassa Depositi e Prestiti e finanziamento bancario di pari importo e durata. I progetti devono essere realizzati entro il 31 dicembre 2025.     [post_title] => Ministero del turismo: i termini per ottenere il credito rotativo [post_date] => 2023-02-01T10:02:43+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675245763000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "ebrl tre incontri per parlare di direttiva pacchetti assicurazioni e privacy" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":73,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1335,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438758","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un viaggio slow, di 15 giorni, declinato in tre modalità diverse per venire incontro ad altrettante ispirazioni differenti, da scegliere a seconda del proprio mood. E' l'Indonesia di KiboTours, che si traduce nei pacchetti Wonderful, Magic e Beautiful, con alcune tappe imprescindibili per tutti gli itinerari: Ubud e Seminyak, a Bali, così come le due notti conclusive del viaggio a Singapore.\r\n\r\nNel dettaglio, per il pacchetto Wonderful, il cuore della vacanza al mare si trascorre su una piccola isola tropicale molto accogliente. A Gili Trawangan si soggiorna presso l'hotel Villa Ombak, prima struttura internazionale realizzato qui, che vanta una vista mozzafiato sulle dolci colline di Lombok, sull'imponente monte Rinjani e sulle isole vicine.\r\n\r\nUna tappa in meno, solo una sosta a Seminyak anziché due, per il tour Magic, che porta direttamente da Ubud a Gili Trawangan. Il programma dà agli ospiti inoltre la possibilità di partecipare nella cittadina dell’interno a un tour privato aperto a sole otto persone (fino a esaurimento posti). Qui si soggiorna all’Alaya Resort da 105 camere.\r\n\r\nGli amanti della natura possono infine scegliere l’itinerario Beautiful. Solo in questo viaggio si trascorrono ben sei notti a Labuan Bajo, immaginario luogo di origine della Perla di Labuan, la Marianna di Sandokan. punto di partenza privilegiato per esplorare il vicinissimo arcipelago di Komodo, dove vivono i preistorici rettili noti come dragoni di Komodo, nonché meta ideale per chi desidera fare snorkeling e immersioni. Il soggiorno è all’Angel Island Resort con i suoi soli dieci cottage in stile indonesiano, dove è possibile anche provare trattamenti benessere.","post_title":"L'Indonesia di KiboTours: tre modi diversi di vivere la destinazione","post_date":"2023-02-06T11:08:22+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675681702000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438731","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Novità nel team di Travel World Escape, che dà il benvenuto a Riccardo Santagostino nel ruolo di direttore sales, con la responsabilità diretta su Lombardia, Piemonte, Liguria ed Emilia Romagna, nonché a Bruno Normanno in qualità di consulente commerciale. “Portare nelle agenzie di viaggio i nostri itinerari, significa proiettarle verso il futuro, rispondendo alle nuove esigenze di un mercato sempre più attento alle tematiche ambientali e sociali”, commenta lo stesso Santagostino.\r\n\r\nCon l’ingresso di queste figure di spessore e competenti, già conosciute in ambito agenziale, il to comincia a dare forma alla sua rete commerciale dedicata alla comunicazione e alla conoscenza del prodotto dei Viaggi rigenerativi. “Questo è un passo importante per l’azienda: si tratta di una vera e propria sinergia per trasmettere quelli che sono i profondi valori del brand verso la sostenibilità - sottolinea il ceo, Cristina Laganà -. Quest’ultima, intesa come inclusione socio-ambientale ed economica, dev’essere una priorità per tutti gli stakeholders coinvolti, con l’obiettivo comune di consolidare il futuro del turismo e delle generazioni future. Siamo sempre più determinati a investire sulle figure commerciali, per raggiungere capillarmente il territorio e accelerare il processo di sensibilizzazione della platea, per far comprendere a tutti le opportunità offerte dal Turismo rigenerativo”.\r\n\r\nSono già inoltre in corso le selezioni a livello territoriale delle agenzie di viaggio Ambassador che, in partnership con Travel World Escape, saranno protagoniste di un percorso condiviso perseguendo la mission di un reale e misurabile cambiamento nel turismo e nel modo di viaggiare.","post_title":"Riccardo Santagostino nuovo direttore vendite di Travel World Escape","post_date":"2023-02-06T10:34:27+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675679667000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438705","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\"Le prospettive sono rosee e la voglia di viaggiare continua a crescere\". Domenico Staffelli, responsabile vendite di Gb Viaggi, commenta così questo inizio di 2023 per il to capitolino: \"In questi primi due mesi dell'anno abbiamo registrato un incremento del 31,74% delle prenotazioni rispetto allo stesso periodo del 2022. Il mare Italia  si riconferma in particolare la meta più gettonata per l’estate, in quanto riesce a soddisfare il desiderio dei viaggiatori, che non devono far fronte a un eccessivo aumento dei prezzi\".\r\n\r\nDati importanti, che aumentano le aspirazioni aziendali alzando l’asticella a 40 milioni di euro di fatturato per il 2023. Traguardo ambizioso, che mira di fatto a raddoppiare l'ammontare complessivo delle vendite rispetto allo scorso anno. Per raggiungere quest’importante proposito, Gb Viaggi ha quindi messo in campo una serie di novità, con un ampliamento della sfera prodotto che prevede oltre al portfolio mare Italia, anche l'apertura del settore tour e crociere, inclusi pacchetti di volo + hotel verso le principali destinazioni del mondo.\r\n\r\nTra le mete estere più apprezzate, ecco allora oltre all’Egitto anche Paesi a lungo raggio come le Maldive o Zanzibar. «La programmazione 2023 si mantiene in continuità con quella dello scorso anno, con alcune novità di prodotto con l’ingresso dei tour, che si sta già rivelando un successo, e la prossima apertura anche al mercato delle crociere – conclude il Staffelli –. Inoltre abbiamo riconfermato in toto la politica commerciale del 2022, che prevede una serie di vantaggi e promozioni come il Prima prenoti e più risparmi tanto apprezzato dagli utenti che possono approfittare di sconti fino al 25% sul prezzo di listino ufficiale, oltre che tutto il panorama di offerte, dai Bimbi gratis all’assicurazione inclusa, fino a organizzare delle vacanze flessibili con la possibilità di modificare gratuitamente e senza penali le date del soggiorno o all’opportunità di pagare la vacanza a rate a partire da 49 euro al mese».","post_title":"Gb Viaggi: nuovi prodotti tour e crociere. E nel 2023 l'obiettivo è il raddoppio del fatturato","post_date":"2023-02-06T09:46:39+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675676799000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438668","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Nasce a Milano la prima Brussels House d’Europa. La cerimonia di inaugurazione, nel quartiere di Porta Nuova della città e alla presenza del sindaco Giuseppe Sala, dà il via a una nuova concezione per la promozione del made in Bruxelles.\r\n\r\nL'ente del turismo di Bruxelles e Brussels Hub, (rappresentanza economica e commerciale della Regione di Brussels Capitale), rappresenteranno il turismo e il commercio di Bruxelles in un’unica sede. Il nuovo spazio dal concept originale e innovativo, manifesto dell’eco-design e dell’economia circolare brusselese, rappresenta un progetto pilota che sarà poi replicato in altre città europee.\r\n\r\n“Sarà una casa per gli italiani, dove accoglieremo t.o. e agenzie di viaggio in uno spazio polifunzionale per la formazione ed esposizioni permanenti con eventi, meeting, workshop e academy day ogni due mesi dove acquisire gli strumenti per conoscere e promuovere un turismo city break. Ci sarà uno spazio anche per la moda e le sfilate. Sarà la casa delle aziende brussellesi che investono in Italia” - spiega Ursula Jone Gandini, direttore Italia Ufficio del Turismo di Bruxelles.\r\n\r\nUn luogo di incontro del sistema produttivo turistico e commerciale, per le istituzioni e la cultura brussellese dove poter sviluppare nuove sinergie e opportunità e moltiplicare le occasioni di collaborazione tra Bruxelles e l’Italia. E poiché Bruxelles non è solo Parlamento, è anche quartieri vivaci e dinamici, la capitale delle capitali viene anche definita la città “perfettamente imperfetta” dal segretario di stato Pascal Smet. “Bruxelles è design, tecnologia, mobilità sostenibile- sottolinea Smet -. Stiamo trasformando la città delle macchine nella città per le persone; una città internazionale con una popolazione non nativa di Bruxelles del 70% in cui convivono tante culture diverse. Il nostro impegno sarà mostrare agli italiani ciò che Bruxelles ha da offrire in tutti i settori, dalla cultura, al cibo, al turismo”.\r\n\r\nDa oggi, è previsto il primo workshop che ospita i primi partner aziendali che collaboreranno con Brussels House e tour operator che programmano la destinazione, primi contatti diretti per le agenzie di viaggio italiane.\r\n\r\n[gallery ids=\"438676,438672,438675,438671,438674,438673\"]","post_title":"Apre i battenti a Milano la prima Brussels House d’Europa. Nuove opportunità per il trade","post_date":"2023-02-03T13:36:32+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1675431392000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438508","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_350850\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Luca Riminucci[/caption]\r\n\r\nE' online la nuova piattaforma di Albatravel, con un'interfaccia più bella e leggibile, ma anche con schede hotel dalle informazioni complete e con la geolocalizzazione delle strutture, per una ricerca ancora più precisa. Non solo: i risultati delle ricerche ora sono migliori e, grazie a tecnologie sviluppate dall’azienda stessa, senza ripetizioni inutili di strutture o tipologia di camere, ma soprattutto veloci come mai prima e senza inutili attese. Il nuovo sistema di filtri dei risultati di ricerca personalizzati consente in particolare alle agenzie di proporre ai clienti proprio quello che stanno cercando e, una volta selezionata una soluzione, evita sgradite sorprese perché la disponibilità è sempre reale.\r\nSul piano dell’offerta, invece, il nuovo sistema si interfaccia con molti più fornitori, anche locali, e catene alberghiere selezionate, per avere una maggiore scelta e prezzi più competitivi.\r\n\r\n“Il mondo intorno a noi evolve vorticosamente; la tecnologia corre trasformando giorno dopo giorno le modalità in cui i viaggi vengono proposti - spiega il direttore vendite di Albatravel - Whl, Luca Riminucci  -. La piattaforma vuole essere un reale strumento a beneficio delle agenzie clienti, che oggi dispongono di un prodotto unico grazie all’intelligenza artificiale, che permetterà loro di incrementare l’offerta e i volumi di vendita.”\r\n\r\nPer ora è possibile accedere al portale per prenotare hotel, voli, treni, trasferimenti e activities ma a breve saranno disponibili anche i tour e itinerari nel mondo, l’autonoleggio, i pacchetti volo/hotel e le assicurazioni. Assieme alla piattaforma, Albatravel ha anche presentato il nuovo marchio, per accompagnare il cambiamento con un modo di presentarsi, più moderno e adeguato ai tempi e alla rivoluzione digitale che la vede protagonista. “Invitiamo tutte le agenzie a unirsi a quella che noi definiamo la rivoluzione Albatravel - conclude Riminucci - e a provare subito i vantaggi di un operatore sicuro e affidabile, che opera da più di 30 anni nel settore e che ha deciso di affidarsi alle più avanzate tecnologie al servizio delle agenzie”.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Albatravel cambia logo e lancia la nuova piattaforma b2b","post_date":"2023-02-02T10:32:13+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675333933000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438498","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Proposte di viaggio pensate per esplorare gli oceani e scoprire i tesori nascosti in ambienti naturali vergini. Sono i pacchetti Diving Comore realizzati dall'operatore torinese To Destinations, in collaborazione esclusiva sul mercato italiano e svizzero con la dmc Adore Comore. La destinazione offre in particolare la possibilità di fare immersioni con una visibilità che va dai 20 ai 40 metri, mentre la temperatura dell'acqua è stazionaria tra i 26 e i 30 gradi nel periodo migliore, che va da luglio a novembre.\r\n\r\nStrategicamente posizionate nell'oceano Indiano, al largo delle coste africane, tra il Madagascar e la parte settentrionale del Mozambico, le Comore sono una meta  isolata, tropicale e incontaminata, che sta sviluppando un turismo sostenibile e rispettoso dell'ambiente. Le barriere coralline sono fiorenti, con uno sbiancamento minimo e danni occasionali causati solo da agenti atmosferici. Questo perché dal 2001 il parco nazionale di Moheli ha vietato la pesca con reti, fiocine e dinamite, dando la possibilità alla fauna e flora marina di trovare un ambiente ideale per svilupparsi in questa biosfera patrimonio Unesco.\r\n\r\n“I siti di immersione sono numerosi e adatti a ogni livello - spiega il general manager di To Destinations, Roberto Cagnasso -. Tra i più noti le Royal Itsandra e le Banc Vailheu, che scendono fino a 60 metri, nonché la Masiwa: una nave da carico lunga 80 metri che ora giace a 40 metri di profondità sul fondale a nord di Grand Comore. Sembra quasi di tuffarsi in un acquario, tra formazioni coralline, spugne a botte, anemoni e pesci pagliaccio, nuotando accanto a delfini, megattere, razze, banchi di barracuda, pesci leone, tartarughe marine e diverse specie di squali”.\r\n\r\nInsieme ai numerosi itinerari dedicati alla scoperta dell’interno delle isole e della cultura locale, la nuova programmazione 2023 di To Destinations propone quindi due tour Diving Comore, di otto e dieci giorni, con focus specifico sul mondo marino, oltre naturalmente alla possibilità di costruire pacchetti su misura per viaggiatori con richieste particolari.","post_title":"To Destinations: pacchetti diving per immergersi nelle acque delle Comore","post_date":"2023-02-02T10:18:44+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675333124000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438404","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_438413\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Jean-Marc Mocellin, direttore generale Tahiti Tourisme[/caption]\r\n\r\nPrima edizione post pandemia, a Papeete, per il Parau Parau Tahiti 2023, la fiera internazionale del turismo polinesiano. «Un’occasione per scoprire o riscoprire la destinazione con i professionisti del settore - ha sottolineato il direttore generale di Tahiti Tourisme, Jean-Marc Mocellin -. Due giorni di lavori a cui partecipano 87 product manager provenienti da 12 paesi tra Europa, Nord America e Pacifico del Sud e 84 stakeholder del turismo polinesiano, che hanno programmato oltre 3000 appuntamenti.\r\n\r\nDurante la pandemia Tahiti è stata resiliente: «Abbiamo concluso il 2022 contando 218.000 visitatori, che sono l’80% del dato del 2019, ma continuano a crescere. E di questo ringraziamo tutti coloro che sostengono il nostro turismo. Tahiti Tourisme ha già pianificato la propria strategia per i prossimi 5 anni, per diventare una destinazione guida nel turismo sostenibile nel Pacifico. L’obiettivo è quello di implementare lo sviluppo del turismo, incentivando l'accoglienza in nuove isole, rispettando le esigenze e gli equilibri dei locali e contenendo il numero degli arrivi limitando la disponibilità dei posti letto nelle strutture d'accoglienza; verranno così garantiti il luxury e la privacy da sempre associati all'idea di in viaggio nell'arcipelago polinesiano, insieme con l’importanza del settore diving.\r\n\r\n«La nostra ambizione è quella di essere una destinazione responsabile e di turismo slow. Dove prendersi il tempo per riscoprire l’essenza del viaggio: un momento di esperienza e di incontro con una grande attenzione per la sostenibilità - conclude Mocellin -. È infatti possibile compensare l’impatto dei voli internazionali donando all’associazione locale Te Mana O Te Moana/Lo spirito dell’Oceano, impegnata in progetti per la protezione della vita marina e le tartarughe».\r\n\r\nAnche il presidente della Polinesia Francese Édouard Fritch ha sottolineato l’importanza del Parau Parau Tahiti 2023 affermando che negli ultimi tre anni il paese si è prodigato nello sviluppo del turismo, sostenuto dall’impegno del trade internazionale nel sostenere la destinazione e mantenere accesa l’attenzione per la Polinesia, garantendo così l’eccellente risultato del 2022.  «Grazie di aver riconosciuto il nostro impegno, anche nell’essere una destinazione sicura dal punto di vista sanitario - ha dichiarato Fritch -. Alla fine del 2021 abbiamo riaperto le frontiere e il mondo del turismo è stato il primo a ripartire con energia, con un buon risultato. La Polinesia oggi può garantire al suo ospite un turismo di qualità ed esclusivo, continuando ad arricchire la sua offerta di accoglienza diversificata e una grande varietà di attività ed esperienze».\r\n\r\n[gallery ids=\"438412,438414,438411,438410\"]","post_title":"A Tahiti va in scena Parau Parau 2023: \"Saremo destinazione guida nel turismo sostenibile\"","post_date":"2023-02-01T10:22:29+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1675246949000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438398","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_335181\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] L'assessore al turismo della regione Emilia Romagna, Andrea Corsini[/caption]\r\n\r\nSono 1,6 milioni di euro i ristori Covid non utilizzati che potranno essere destinati al sostegno delle imprese turistiche dell'Appennino emiliano-romagnolo colpite dalla mancanza di neve registrata in avvio della stagione sciistica.\r\n E' quanto annuncia l'Emilia-Romagna dopo l'incontro tra il ministro del turismo, Daniela Santanché e le regioni cui ha partecipato anche l'assessore regionale al turismo Andrea Corsini.\r\nAlla prima tranche, viene evidenziato, potranno seguire a beneficio degli operatori emiliano-romagnoli, ulteriori 2,4 milioni sempre legati a fondi per l'emergenza Covid non spesi, ma di competenza del ministero dell'Economia e delle finanze mentre sono state confermate le risorse del Fondo unico nazionale per il turismo che per l'Emilia-Romagna valgono 7 milioni di euro.\r\n\r\n\"Siamo soddisfatti per l'esito dell'incontro - dichiarano in una nota il presidente Stefano Bonaccini e l'assessore Corsini - e ringraziamo la ministra Santanché della disponibilità ad accogliere le proposte dell'Emilia-Romagna e delle Regioni per affrontare da subito, con misure concrete di sostegno, l'emergenza che ha colpito l'Appennino. E più in generale, ad avviare un confronto sulle prospettive dell'intero comparto turistico nazionale, a partire dalla applicazione della direttiva Bolkestein\".","post_title":"Sostegno di 1,6 milioni per l'Appennino emiliano-romagnolo senza neve","post_date":"2023-02-01T10:03:22+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1675245802000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438365","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il ministero del turismo ha comunicato i termini di apertura e chiusura dello sportello per accedere ai finanziamenti del fondo rotativo delle imprese turistiche. Le imprese interessate potranno presentare domanda dal 1° marzo 2023 al 31 marzo 2023.\r\nDal sito di Invitalia è già possibile scaricare la documentazione necessaria. Gli investimenti potranno riguardare programmi di riqualificazione energetica e antisismica, eliminazione di barriere architettoniche, manutenzione straordinaria e digitalizzazione, piscine termali, acquisto e rinnovo arredi.\r\nLe risorse disponibili per i contributi a fondo perduto sono pari a 180 mln per il periodo 2022 - 2025.  Possono richiedere l'incentivo tutte le aziende del comparto turistico, in particolare le imprese alberghiere che gestiscono un' attività ricettiva su immobili di terzi o che siano proprietari di immobili nei quali viene svolta attività ricettiva.\r\nQuesta opportunità è particolarmente indicata per le catene alberghiere con hotel nelle regioni del Mezzogiorno per via del contributo a fondo perduto e per il fatto che l'incentivo è erogato secondo il regolamento GBER che non pone i massimali del de minimis o del quadro temporaneo.\r\n\r\nL'incentivo è un contributo a fondo perduto e un finanziamento agevolato per progetti compresi tra  500.000 euro e  10 milioni di euro di spese ammissibili.\r\nLe principali spese ammissibili sono macchinari, impianti e attrezzature  - ammissibili per il 100% del loro valore - mentre fabbricati, opere murarie per il 50%.\r\n\r\nSarà possibile presentare domanda dal 1° marzo 2023 e sino al 31 marzo 2023, salvo esaurimento anticipato delle risorse. Le domande saranno valutate sulla base dell'ordine di presentazione. Le agevolazioni saranno erogate per stati di avanzamento lavori (SAL) per un massimo di 2, più l’ultimo a saldo.\r\n\r\nTutte le informazioni aggiornate e l'elenco delle banche aderenti sono presenti sul sito di Invitalia. Gli incentivi saranno assicurati da un mix di contributo diretto alla spesa, finanziamento agevolato di Cassa Depositi e Prestiti e finanziamento bancario di pari importo e durata. I progetti devono essere realizzati entro il 31 dicembre 2025.\r\n \r\n ","post_title":"Ministero del turismo: i termini per ottenere il credito rotativo","post_date":"2023-02-01T10:02:43+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1675245763000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti