30 June 2022

Conca della Campania, Una Terra incontaminata che punta a promuoversi per valorizzare le eccellenze del territorio

[ 0 ]

Conca della Campania ha presentato la propria offertaa Firenze al The World in Florence, il primo Festival Internazionale delle Espressioni Culturali (promosso dalla Fondazione Romualdo del Bianco e dal Movimento Life Beyond Tourism Travel to Dialogue), un’occasione concreta per mettere in risalto l’identità dei territori attraverso la narrazione di chi li abita e li anima, utilizzando strumenti comunicativi visivi di grande impatto. Non solo ma il comune di Conca della Campania ha appena aderito a Luoghi Parlanti un servizio ideato dal Movimento Life Beyond Tourism Travel to Dialogue come strumento di narrazione innovativa dei territori per implementare la loro attrattività e l’accoglienza dei visitatori; unisce la tradizionale narrazione fotografica e testuale alla
tecnologia NFC (Near Field Communication) tramite smartphone/computer. Offre informazioni, spunti, nozioni storiche e tradizionali al visitatore.
«Il nostro comune è collocato nell’Alto Casertano – spiega David Simone, sindaco di Conca della Campania – nonostante la zona venga associata alla Terra dei Fuochi, siamo situati a 20 chilometri dalla confine con il Lazio, in posizione strategica. L’area è sicura e non ci sono problematiche ambientali».

Tante aree verdi incontaminate (all’interno del Parco regionale di Roccamonfina), sentieri percorribili, castelli, chiese antiche e prodotti tipici di altissima qualità: il territorio è un mix in grado di attirare molti visitatori.

«Dobbiamo lavorare ancora molto – aggiunge il sindaco – per promuoverci sulla scena nazionale ed internazionale, per questo abbiamo colto l’occasione del Festival The World in Florence. Siamo convinti che la nostra offerta ricettiva, il patrimonio artistico, culturale ed enogastronomico siano di ottimo livello».

Tra i punti di forza del territorio, le Cascate naturali al centro del paese, il Castello, il Museo e la Casa del Contadino e le famose castagne. L’intenzione è di predisporre a breve un brand identificativo che possa rappresentare tutte le eccellenze.

«Due parole per caratterizzare la nostra zona: accoglienza e natura incontaminata – commenta Elisa Di Salvo, assessore alla Politiche Giovanili di Conca della Campania – Tra i nostri programmi c’è il recupero di una sala del Castello, situato nel centro del paese, dove vorremmo realizzare una mostra permanente di immagini e reperti storici. Tra gli obiettivi inoltre quello di valorizzare i prodotti locali attraverso Sagre ed eventi dedicati. A fine anno lanceremo il Villaggio di Natale per dare l’opportunità ai produttori locali di presentare le eccellenze».

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti