14 July 2024

CLIA: il summit europeo del 2024 si terrà a Genova

[ 0 ]

Pierfrancesco Vago

CLIA annuncia che sarà Genova ad ospitare dall’11 al 14 marzo 2024 il terzo CLIA European Summit e, contemporaneamente, il primo CLIA Innovation Expo. In collaborazione con regione, comune, autorità portuale e camera di commercio, si è deciso di replicare e “raddoppiare” la fortunata edizione del 2022, che si era già tenuta in Italia. E inoltre organizzare due eventi paralleli in una sola settimana durante i quali i vertici delle compagnie, politici e istituzioni, rappresentanti dei porti, delle destinazioni e dei cantieri navali, fornitori e stakeholders discuteranno di innovazione, sostenibilità e coesione delle comunità. Temi su cui il comparto crocieristico mantiene un ruolo di leadership, in particolar modo nello sviluppare e fornire soluzioni innovative per ciò che concerne il rispetto dell’ambiente e la gestione dei flussi turistici.

Il CLIA European Summit, alla terza edizione dopo Parigi nel 2023 e Genova nel 2022, metterà a confronto istituzioni e rappresentanti di tutta la filiera sui principali temi di policy. Il CLIA Innovation Expo, invece, è un nuovo forum pensato per le aziende fornitrici del settore delle crociere. Uno spazio in cui, con particolare attenzione alle tecnologie degli equipaggiamenti utilizzati in ambito marittimo e alle soluzioni nel settore dell’ospitalità, verranno presentati prodotti e idee provenienti dai vari Paesi europei, dall’Italia e dalla Liguria e dai territori circostanti. Inoltre, ci sarà un padiglione chiamato “Taste of Cruise” in cui, oltre a dimostrazioni culinarie, per i fornitori di food and beverage ci sarà l’occasione di entrare in contatto con i responsabili delle compagnie in materia di approvvigionamento.

“Questa settimana dimostrerà quanto sostenibilità e innovazione siano tratti distintivi della crocieristica – dice Pierfrancesco Vago, global chairman di CLIA ed executive chairman di Msc Crociere – a Genova arriveranno rappresentanti di tutto il settore, il quale ha una catena di approvvigionamento che spazia dalle piccole imprese ai fornitori internazionali. Genova è un porto leader per le crociere, nonché primario centro della cantieristica e dello sviluppo di tecnologie in ambito marittimo, ed è per questo il luogo perfetto per ospitare questo evento. Si tratta di un’opportunità unica per chiunque voglia presentare prodotti, soluzioni o servizi, o voglia entrare in contatto con i manager del settore”.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471303 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Al via alla Spezia la nuova mostra En garde! Manifatture artistiche, materiali preziosi e ritualità tradizionali nelle antiche armi del museo Civico. «Un'esposizione unica nel suo genere, che ci permette di approfondire usi e costumi di antiche civiltà, ma che contestualmente ci racconta la vita di tanti spezzini che hanno vissuto all’estero, sono entrati in contatto con culture lontane e hanno voluto donare i beni provenienti dalle loro esperienze alla città, affinché divenissero patrimonio comune. – dichiara il sindaco Pierluigi Peracchini –. La prima sezione della mostra è stata recentemente donata dalla famiglia Costa-Stellini, che ringrazio, e comprende armi bianche e accessori provenienti principalmente dall’Africa e dall’Asia, oltre ad alcuni pezzi europei; mentre le altre sezioni sono organizzate per provenienza e ci consentiranno di viaggiare verso l’America, l’Africa, l’Asia e l’Oceania. Un itinerario affascinante e ricco di curiosità attraverso i tesori della nostra collezione museale, assolutamente da non perdere». L’esposizione permette di ammirare una sezione museale – l’etnografia non europea – di cui raramente il pubblico ha fruito e che rappresenta un unicum nel panorama regionale per cui il museo Etnografico risulta una delle istituzioni più importanti. Per questa occasione sono stati restaurati alcuni manufatti di grande importanza. Sono esposti, infatti, simboli di alcune tra le più affascinanti civiltà che si conoscono, come il tomahawk dei nativi americani, il boomerang degli aborigeni australiani, i keris indonesiani. La mostra vedrà inoltre una serie di attività collaterali, visite guidate, laboratori per bambini, conversazioni e conferenze a tema, che saranno promosse nel corso dell’anno.         [post_title] => La Spezia: al museo Etnografico fino a maggio 2025 la mostra En Garde! Manifatture artistiche [post_date] => 2024-07-12T12:25:21+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720787121000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471293 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair investe sulla Calabria, dopo che la Regione ha deciso di abolire l’addizionale municipale, come più volte richiesto dalla stessa low cost. Di conseguenza la compagnia aumenta l'impegno sugli aeroporti calabresi aggiungendo un ulteriore Boeing B737-800 a Reggio Calabria e uno a Lamezia Terme e introducendo nuove rotte in tutti e tre gli scali (Lamezia Terme, Crotone e Reggio Calabria). L'offerta complessiva di Ryanair prevede quindi: 4 aeromobili basati, una crescita del 50% (fino a 1 milione di passeggeri), 15 nuove rotte per la regione, supporto a oltre 1200 posti di lavoro nella Regione. L'inverno vede quindi il lancio di 11 nuove rotte: 7 da Reggio Calabria per Londra Stansted, Bruxelles Charleroi, Milano Malpensa, Pisa, Frankfurt Hahn, Katowice e Parigi Beauvais, 2 da Lamezia per Tirana e Bruxelles Charleroi e 2 da Crotone per Treviso e Torino. Inoltre, per l'estate 2025 Ryanair introdurrà ulteriori 4 nuove rotte da Lamezia Terme verso Trieste, Madrid, Breslavia e Bucarest. "Questa mossa strategica, in seguito alla decisione lungimirante del presidente Occhiuto di abolire l’addizionale municipale in Calabria, ci consente di aumentare rapidamente la nostra capacità nella regione - ha commentato il ceo di Ryanair, Eddie Wilson -. L'operativo invernale 2024 per la Calabria porterà a una crescita dell'82% rispetto all'inverno 2023, con tre aeromobili basati e un investimento totale di 300 milioni di dollari. Inoltre, prevediamo di basare un altro aeromobile a Lamezia Terme per l'estate 2025, portando a quattro il totale degli aeromobili basati nella regione ed aumentando il nostro investimento totale a 400 milioni di dollari. Questo porterà a una crescita del 50% l'anno prossimo per la regione, supportando oltre 1.200 posti di lavoro e contribuendo alla crescita economica, migliorando il turismo, la connettività ed offrendo tariffe più basse sia ai cittadini sia ai visitatori. Ryanair invita ora tutte le Regioni italiane ad eliminare questa tassa regressiva. In particolare, Sicilia e Sardegna dovrebbero seguire il positivo esempio della Calabria e rivoluzionare la loro connettività eliminando la tassa. Ryanair potrebbe offrire ulteriori 3 milioni di posti all'anno per la Sicilia e 2 milioni per la Sardegna, trasformando la connettività su base annuale, come fatto a Trieste ed ora in Calabria". "In vista della prossima winter season ci sarà un aumento straordinario dei collegamenti da e per la Calabria - ha aggiunto , presidente della regione - con tante città europee e italiane, e ciò rappresenta la giusta gratificazione agli sforzi che stiamo compiendo da due anni e mezzo per aumentare sempre di più i flussi turistici nella nostra Regione. Il nostro impegno è legato al miglioramento dei servizi dell’accessibilità e della mobilità interna, come dimostra l’accordo raggiunto solo qualche settimana fa con la società di servizi automobilistici Uber". [post_title] => Ryanair raddoppia sulla Calabria: altri 2 velivoli basati e 11 nuove rotte [post_date] => 2024-07-12T10:29:38+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720780178000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471284 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air France-Klm e Sas hanno firmato accordi di codeshare e interline che che saranno operativi dal prossimo 1 settembre, quando il vettore scandinavo aderirà ufficialmente all'alleanza SkyTeam, di cui il gruppo franco-olandese è membro fondatore. L’intesa coprirà un’ampia gamma di destinazioni europee. I passeggeri di Air France e Klm avranno accesso a 33 destinazioni nel Nord Europa, oltre agli hub di Sas a Copenaghen, Oslo e Stoccolma. I clienti Sas avranno invece accesso a 33 destinazioni in Europa, oltre agli hub di Parigi Charles de Gaulle e Amsterdam Schiphol. In seguito verranno aggiunte all’accordo anche destinazioni intercontinentali. Gli iscritti ai programmi di fidelizzazione delle compagnie aeree, Flying Blue ed EuroBonus, potranno guadagnare e spendere Miglia/Punti su tutti i voli operati dal 1 settembre 2024. I membri EuroBonus idonei, potranno inoltre usufruire dei servizi e vantaggi Skyteam tra cui SkyPriority e accesso alle lounge. Air France e Klm operano fino a 200 voli settimanali tra Parigi Cdg e l’aeroporto di Amsterdam Schiphol e gli hub di Sas a Copenaghen, Oslo e Stoccolma. La compagnia scandinava effettua invece fino a 44 voli settimanali per Parigi Charles de Gaulle da Copenaghen, Oslo e Stoccolma, e 65 per Schiphol. [post_title] => Air France-Klm: dal 1° settembre sarà attivo il codeshare con Sas [post_date] => 2024-07-12T09:40:12+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720777212000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471276 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Spezia ha avviato le procedure per la candidatura a Capitale italiana della Cultura 2027. «Questa iniziativa - spiega il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini - rappresenta un'opportunità straordinaria per valorizzare il ricco patrimonio storico, artistico e culturale della Spezia, oltre a promuovere le nostre eccellenze a livello nazionale e internazionale. Abbiamo approvato le tappe per presentare la partecipazione: un iter che si concluderà nella primavera del 2025 e che, in caso di esito positivo, porterà la cultura spezzina al centro dell'attenzione in Italia, permettendoci di sviluppare una serie di iniziative che coinvolgeranno tutta la comunità, dalle associazioni alle imprese, ai cittadini. La Spezia sta vivendo un autentico rinnovamento culturale: abbiamo rinnovato la convenzione con la famiglia Lia per la valorizzazione del Museo Lia, siglato un partenariato pubblico-privato con la Fondazione Carispezia per il rilancio del Camec, rinnovato la Mediateca e il Museo del Sigillo, e stiamo valorizzando il Castello San Giorgio e il Museo Etnografico con nuove mostre. Questa rivoluzione coinvolge tutti i siti culturali della città e sarà completata entro il 2027, per mostrare a tutta Italia e al mondo le nostre bellezze». L’iniziativa “Capitale italiana della Cultura” si propone di sostenere, incoraggiare e valorizzare la capacità progettuale e attuativa delle città italiane nel campo della cultura. Il fine ultimo è quello di diffondere in modo sempre più capillare il riconoscimento del valore della leva culturale come strumento di coesione sociale, integrazione, creatività, innovazione, crescita economica e benessere, sia individuale sia collettivo. Entro il 26 settembre 2024, il Comune della Spezia perfezionerà la propria candidatura inviando un dettagliato dossier. Entro il 12 dicembre 2024, la Giuria della città “Capitale italiana della cultura”  esaminerà le candidature ammesse. Entro il 12 marzo 2025, la Giuria del Ministero della Cultura convocherà ciascuno dei Comuni, Città Metropolitane e alle Unioni dei Comuni, ad un’audizione pubblica di presentazione e di approfondimento del dossier di candidatura. Entro il 28 marzo 2025 la Giuria raccomanderà al Ministro della Cultura la candidatura del Comune, Città Metropolitane e Unioni dei Comuni ritenuta più idonea ad essere insignita del titolo di “Capitale italiana della cultura” per l’anno 2027, dandone opportuna motivazione. A seguire, su proposta del Ministro, il titolo di “Capitale della Cultura” per l’anno 2027 sarà successivamente conferito dal Consiglio dei Ministri con propria delibera.   [post_title] => La Spezia candidata a Capitale Italiana della Cultura 2027 [post_date] => 2024-07-11T13:10:16+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720703416000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471243 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ci arriva la notizia che la Commissione europea sta portando avanti l'arrivo di un nuovo regolamento che permetterebbe di imporre l'Iva sugli appartamenti turistici nelle regioni con più turisti. L’idea è quella di controllare la proliferazione degli affitti per le vacanze in luoghi in cui le famiglie sono costrette ad andarsene perché non riescono a trovare un affitto a prezzi accessibili. L'idea di base è che la legislazione sia più al servizio delle politiche abitative, permettendo a quegli alloggi che oggi vengono utilizzati per il turismo di essere case per accogliere famiglie, studenti, persone che devono sviluppare i loro progetti vitali.  Mi sembra una presa di posizione giusta, per limita il fenomeno degli affitti brevi e rende più vivibile le città, i luoghi che vengono generalmente invasi dal turismo. [post_title] => La Commissione Ue vuole imporre l'Iva sugli appartamenti turistici [post_date] => 2024-07-11T11:39:41+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720697981000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471240 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Thomas Harrison è il nuovo sales director Europe di Swan Hellenic. Farà riferimento diretto alla chief commercial officer, Patrizia Iantorno, in un nuovo ruolo di ampio respiro per esprimere al meglio le proprie doti manageriali. La posizione è stata creata per rispondere al grande incremento della domanda di viaggi di spedizione culturale e delle prenotazioni. Harrison vanta un'esperienza ultraventennale nel settore, avendo tra le altre cose lavorato come sales director e vice president of sales di compagnie quali Silversea Cruises, SeaDream Yacht Club e Uniworld Boutique River Cruises. "Sono entusiasta di entrare a far parte di Swan Hellenic - è il commento dello stesso Harrison -. È un brand straordinario e non vedo l'ora di dirigere l'espansione commerciale in Europa in collaborazione con i partner turistici esistenti e nuovi. La richiesta di viaggi di spedizione è in crescita e Swan Hellenic offre agli ospiti una fantastica scelta di destinazioni uniche". [post_title] => Thomas Harrison nuovo sales director Europe di Swan Hellenic [post_date] => 2024-07-11T11:34:46+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720697686000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471173 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un tour di 14 giorni e 11 notti che attraversa la terra del Siam esplorandone i tesori da non perdere a Bangkok, Chiang Mai e Chiang Rai, con un rilassante soggiorno mare a Phuket. Il viaggio bestseller del Capodanno Dimensione Turismo è il tour del nord della Thailandia. Partenza garantita a prezzo bloccato il 24 dicembre da Milano, Venezia e Bologna con Turkish Airlines, soggiorno 3 o 4 stelle con trattamento di pernottamento e prima colazione. Per la partenza da Milano la durata del soggiorno prevede un giorno in più. Anche il Vietnam e la Cambogia sono mete sempre più apprezzate. Il tour in Vietnam si snoda in particolare tra Hanoi, il tesoro Unesco della baia di Halong, il fiume della magica Hoi Han con le lanterne variopinte, fino alla capitale Saigon, esplorata sia nella dimensione urbana, sia in quella fluviale dei villaggi lungo il Mekong. La parte della Cambogia tocca invece la capitale Phnom Penh, con i mercati locali e le residenze regali, e Siem Reap, in cui si visiterà il sito Unesco di Angkor. Il tour è di 12 giorni e nove notti, partenza garantita a prezzo bloccato il 27 dicembre da Milano Malpensa con Singapore Airlines. Soggiorno in hotel 4 stelle con trattamento di mezza pensione. Quest’anno Dimensione Turismo propone infine pure Bali in combinata con Singapore. Una meta di elezione della programmazione estiva del to, che si conferma molto adatta anche nel periodo invernale, con clima buono e mare dalle acque tiepide. Bali viene proposta nella sua versione più autentica, tra fonti sacre, danze rituali, templi e risaie patrimonio Unesco dell’umanità. A chiudere il tour, due notti a Singapore. Itinerario su base privata e guida in italiano di 11 giorni e nove notti con soggiorno in hotel 4 stelle con prima colazione e alcuni pasti come da programma. Partenza garantita a prezzo bloccato il 26 dicembre da Milano Malpensa con Singapore Airlines.   [post_title] => Il Capodanno di Dimensione Turismo tra Thailandia, Vietnam, Cambogia, Bali e Singapore [post_date] => 2024-07-10T13:21:13+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720617673000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471191 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Alessio Quaranta, direttore generale dell'Enac, è stato confermato presidente dell’Ecac - European Civil Aviation Conference, l’organizzazione paneuropea che riunisce le autorità dell’aviazione civile dei 44 Paesi membri (27 comunitari più 17 non comunitari). L'elezione, a larga maggioranza e senza alcun voto contrario, è avvenuta oggi, 10 luglio, a Strasburgo, nel corso della 42a riunione triennale. Il mandato del presidente Ecac ha durata triennale e fa emergere, ancora una volta, il ruolo di prestigio dell’Italia e dell’Enac nel panorama aeronautico europeo e internazionale. Alessio Quaranta continuerà quindi a operare, dopo gli anni difficili della pandemia e nell’attuale complesso quadro geopolitico, per rafforzare la dimensione paneuropea dell’organizzazione; sostenere i suoi Stati membri nello sviluppo e nella promozione di posizioni e soluzioni 
armonizzate; favorire lo sviluppo delle tecnologie emergenti, la mobilità aerea innovativa, i voli sub- 
orbitali commerciali; potenziare un’aviazione civile paneuropea inclusiva, sostenibile e intermodale. "Auguro al dg Alessio Quaranta un buon lavoro per questo secondo mandato in Ecac - ha commentato il presidente Enac, Pierluigi Di Palma - certo che continuerà a fornire il suo importante contributo professionale e personale per accompagnare il comparto verso il futuro dell’aviazione civile europea, cogliendo le sfide che ci attendono, come l’innovazione tecnologica, la sostenibilità ambientale, la crescita del traffico, gli investimenti infrastrutturali e le nuove frontiere della terza dimensione e dei voli suborbitali”.  [post_title] => Alessio Quaranta confermato alla presidenza Ecac per altri tre anni [post_date] => 2024-07-10T13:20:33+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => nofascione ) [post_tag_name] => Array ( [0] => nofascione ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720617633000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471187 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Crescono del 10% le prenotazioni di voli e le ricerche hotel  verso l’Italia nell’estate 2024 rispetto allo stesso periodo del 2023 secondo Sojern. Dalle analisi, basate sulle intenzioni di viaggio in tempo reale, Sojern attesta che il volume delle prenotazioni per l’estate verso le destinazioni italiane (Italia su Italia) effettuate fino a inizio luglio è uguale allo scorso anno, mentre il mercato europeo e quello internazionale segnano entrambi un +10%.  Tra i mercati di riferimento per l’origine dei viaggiatori che arrivano in aereo in Italia troviamo gli Stati Uniti che confermano il loro grande ritorno, posizionandosi come primo Paese sia per prenotazione di voli che ricerche di hotel con quote rispettivamente del 25,9% e del 31%. Dunque il mercato principale di riferimento per il turismo in Italia sono gli Stati Uniti, seguiti dall’altrettanto consolidato mercato della Germania (9.5%), e dall’Italia stessa con l’8,5% di ricerche di tratte interne per quanto riguarda i voli.  Tra le città italiane più ricercate Roma (35,1%), segue Milano (16.7%) e Venezia (9,9%). Stesso posizionamento per gli hotel ricercati, dove le prenotazioni riguardano soprattutto Roma (35,4%), Milano (22.4%) e Venezia 11.4%. Al quarto posto le ricerche di voli per Napoli (6,3%), mentre per la ricerca di hotel ottiene un ottimo risultato Firenze posizionandosi all’11,3%, quasi al pari di Venezia. La Sardegna è un’altra delle mete tra le prime 10 in classifica, al sesto posto nelle prenotazioni voli e al quinto in quelle alberghiere. [post_title] => Sojern: crescono prenotazioni di voli e di hotel (10%) per l'Italia [post_date] => 2024-07-10T13:05:43+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720616743000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "clia il summit europeo" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":22,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1711,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471303","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Al via alla Spezia la nuova mostra En garde! Manifatture artistiche, materiali preziosi e ritualità tradizionali nelle antiche armi del museo Civico. «Un'esposizione unica nel suo genere, che ci permette di approfondire usi e costumi di antiche civiltà, ma che contestualmente ci racconta la vita di tanti spezzini che hanno vissuto all’estero, sono entrati in contatto con culture lontane e hanno voluto donare i beni provenienti dalle loro esperienze alla città, affinché divenissero patrimonio comune. – dichiara il sindaco Pierluigi Peracchini –. La prima sezione della mostra è stata recentemente donata dalla famiglia Costa-Stellini, che ringrazio, e comprende armi bianche e accessori provenienti principalmente dall’Africa e dall’Asia, oltre ad alcuni pezzi europei; mentre le altre sezioni sono organizzate per provenienza e ci consentiranno di viaggiare verso l’America, l’Africa, l’Asia e l’Oceania. Un itinerario affascinante e ricco di curiosità attraverso i tesori della nostra collezione museale, assolutamente da non perdere».\r\n\r\nL’esposizione permette di ammirare una sezione museale – l’etnografia non europea – di cui raramente il pubblico ha fruito e che rappresenta un unicum nel panorama regionale per cui il museo Etnografico risulta una delle istituzioni più importanti. Per questa occasione sono stati restaurati alcuni manufatti di grande importanza. Sono esposti, infatti, simboli di alcune tra le più affascinanti civiltà che si conoscono, come il tomahawk dei nativi americani, il boomerang degli aborigeni australiani, i keris indonesiani. La mostra vedrà inoltre una serie di attività collaterali, visite guidate, laboratori per bambini, conversazioni e conferenze a tema, che saranno promosse nel corso dell’anno.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"La Spezia: al museo Etnografico fino a maggio 2025 la mostra En Garde! Manifatture artistiche","post_date":"2024-07-12T12:25:21+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1720787121000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471293","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair investe sulla Calabria, dopo che la Regione ha deciso di abolire l’addizionale municipale, come più volte richiesto dalla stessa low cost.\r\n\r\nDi conseguenza la compagnia aumenta l'impegno sugli aeroporti calabresi aggiungendo un ulteriore Boeing B737-800 a Reggio Calabria e uno a Lamezia Terme e introducendo nuove rotte in tutti e tre gli scali (Lamezia Terme, Crotone e Reggio Calabria).\r\n\r\nL'offerta complessiva di Ryanair prevede quindi: 4 aeromobili basati, una crescita del 50% (fino a 1 milione di passeggeri), 15 nuove rotte per la regione, supporto a oltre 1200 posti di lavoro nella Regione.\r\n\r\nL'inverno vede quindi il lancio di 11 nuove rotte: 7 da Reggio Calabria per Londra Stansted, Bruxelles Charleroi, Milano Malpensa, Pisa, Frankfurt Hahn, Katowice e Parigi Beauvais, 2 da Lamezia per Tirana e Bruxelles Charleroi e 2 da Crotone per Treviso e Torino. Inoltre, per l'estate 2025 Ryanair introdurrà ulteriori 4 nuove rotte da Lamezia Terme verso Trieste, Madrid, Breslavia e Bucarest.\r\n\r\n\"Questa mossa strategica, in seguito alla decisione lungimirante del presidente Occhiuto di abolire l’addizionale municipale in Calabria, ci consente di aumentare rapidamente la nostra capacità nella regione - ha commentato il ceo di Ryanair, Eddie Wilson -. L'operativo invernale 2024 per la Calabria porterà a una crescita dell'82% rispetto all'inverno 2023, con tre aeromobili basati e un investimento totale di 300 milioni di dollari. Inoltre, prevediamo di basare un altro aeromobile a Lamezia Terme per l'estate 2025, portando a quattro il totale degli aeromobili basati nella regione ed aumentando il nostro investimento totale a 400 milioni di dollari. Questo porterà a una crescita del 50% l'anno prossimo per la regione, supportando oltre 1.200 posti di lavoro e contribuendo alla crescita economica, migliorando il turismo, la connettività ed offrendo tariffe più basse sia ai cittadini sia ai visitatori.\r\n\r\nRyanair invita ora tutte le Regioni italiane ad eliminare questa tassa regressiva. In particolare, Sicilia e Sardegna dovrebbero seguire il positivo esempio della Calabria e rivoluzionare la loro connettività eliminando la tassa. Ryanair potrebbe offrire ulteriori 3 milioni di posti all'anno per la Sicilia e 2 milioni per la Sardegna, trasformando la connettività su base annuale, come fatto a Trieste ed ora in Calabria\".\r\n\r\n\"In vista della prossima winter season ci sarà un aumento straordinario dei collegamenti da e per la Calabria - ha aggiunto , presidente della regione - con tante città europee e italiane, e ciò rappresenta la giusta gratificazione agli sforzi che stiamo compiendo da due anni e mezzo per aumentare sempre di più i flussi turistici nella nostra Regione. Il nostro impegno è legato al miglioramento dei servizi dell’accessibilità e della mobilità interna, come dimostra l’accordo raggiunto solo qualche settimana fa con la società di servizi automobilistici Uber\".","post_title":"Ryanair raddoppia sulla Calabria: altri 2 velivoli basati e 11 nuove rotte","post_date":"2024-07-12T10:29:38+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1720780178000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471284","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Air France-Klm e Sas hanno firmato accordi di codeshare e interline che che saranno operativi dal prossimo 1 settembre, quando il vettore scandinavo aderirà ufficialmente all'alleanza SkyTeam, di cui il gruppo franco-olandese è membro fondatore.\r\nL’intesa coprirà un’ampia gamma di destinazioni europee. I passeggeri di Air France e Klm avranno accesso a 33 destinazioni nel Nord Europa, oltre agli hub di Sas a Copenaghen, Oslo e Stoccolma. I clienti Sas avranno invece accesso a 33 destinazioni in Europa, oltre agli hub di Parigi Charles de Gaulle e Amsterdam Schiphol. In seguito verranno aggiunte all’accordo anche destinazioni intercontinentali.\r\nGli iscritti ai programmi di fidelizzazione delle compagnie aeree, Flying Blue ed EuroBonus, potranno guadagnare e spendere Miglia/Punti su tutti i voli operati dal 1 settembre 2024. I membri EuroBonus idonei, potranno inoltre usufruire dei servizi e vantaggi Skyteam tra cui SkyPriority e accesso alle lounge.\r\nAir France e Klm operano fino a 200 voli settimanali tra Parigi Cdg e l’aeroporto di Amsterdam Schiphol e gli hub di Sas a Copenaghen, Oslo e Stoccolma.\r\nLa compagnia scandinava effettua invece fino a 44 voli settimanali per Parigi Charles de Gaulle da Copenaghen, Oslo e Stoccolma, e 65 per Schiphol.","post_title":"Air France-Klm: dal 1° settembre sarà attivo il codeshare con Sas","post_date":"2024-07-12T09:40:12+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1720777212000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471276","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" La Spezia ha avviato le procedure per la candidatura a Capitale italiana della Cultura 2027.\r\n\r\n«Questa iniziativa - spiega il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini - rappresenta un'opportunità straordinaria per valorizzare il ricco patrimonio storico, artistico e culturale della Spezia, oltre a promuovere le nostre eccellenze a livello nazionale e internazionale. Abbiamo approvato le tappe per presentare la partecipazione: un iter che si concluderà nella primavera del 2025 e che, in caso di esito positivo, porterà la cultura spezzina al centro dell'attenzione in Italia, permettendoci di sviluppare una serie di iniziative che coinvolgeranno tutta la comunità, dalle associazioni alle imprese, ai cittadini. La Spezia sta vivendo un autentico rinnovamento culturale: abbiamo rinnovato la convenzione con la famiglia Lia per la valorizzazione del Museo Lia, siglato un partenariato pubblico-privato con la Fondazione Carispezia per il rilancio del Camec, rinnovato la Mediateca e il Museo del Sigillo, e stiamo valorizzando il Castello San Giorgio e il Museo Etnografico con nuove mostre. Questa rivoluzione coinvolge tutti i siti culturali della città e sarà completata entro il 2027, per mostrare a tutta Italia e al mondo le nostre bellezze».\r\n\r\nL’iniziativa “Capitale italiana della Cultura” si propone di sostenere, incoraggiare e valorizzare la capacità progettuale e attuativa delle città italiane nel campo della cultura. Il fine ultimo è quello di diffondere in modo sempre più capillare il riconoscimento del valore della leva culturale come strumento di coesione sociale, integrazione, creatività, innovazione, crescita economica e benessere, sia individuale sia collettivo.\r\n\r\nEntro il 26 settembre 2024, il Comune della Spezia perfezionerà la propria candidatura inviando un dettagliato dossier.\r\n\r\nEntro il 12 dicembre 2024, la Giuria della città “Capitale italiana della cultura”  esaminerà le candidature ammesse.\r\n\r\nEntro il 12 marzo 2025, la Giuria del Ministero della Cultura convocherà ciascuno dei Comuni, Città Metropolitane e alle Unioni dei Comuni, ad un’audizione pubblica di presentazione e di approfondimento del dossier di candidatura.\r\n\r\nEntro il 28 marzo 2025 la Giuria raccomanderà al Ministro della Cultura la candidatura del Comune, Città Metropolitane e Unioni dei Comuni ritenuta più idonea ad essere insignita del titolo di “Capitale italiana della cultura” per l’anno 2027, dandone opportuna motivazione. A seguire, su proposta del Ministro, il titolo di “Capitale della Cultura” per l’anno 2027 sarà successivamente conferito dal Consiglio dei Ministri con propria delibera.\r\n\r\n ","post_title":"La Spezia candidata a Capitale Italiana della Cultura 2027","post_date":"2024-07-11T13:10:16+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1720703416000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471243","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ci arriva la notizia che la Commissione europea sta portando avanti l'arrivo di un nuovo regolamento che permetterebbe di imporre l'Iva sugli appartamenti turistici nelle regioni con più turisti.\r\n\r\nL’idea è quella di controllare la proliferazione degli affitti per le vacanze in luoghi in cui le famiglie sono costrette ad andarsene perché non riescono a trovare un affitto a prezzi accessibili.\r\n\r\nL'idea di base è che la legislazione sia più al servizio delle politiche abitative, permettendo a quegli alloggi che oggi vengono utilizzati per il turismo di essere case per accogliere famiglie, studenti, persone che devono sviluppare i loro progetti vitali. \r\n\r\nMi sembra una presa di posizione giusta, per limita il fenomeno degli affitti brevi e rende più vivibile le città, i luoghi che vengono generalmente invasi dal turismo.","post_title":"La Commissione Ue vuole imporre l'Iva sugli appartamenti turistici","post_date":"2024-07-11T11:39:41+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1720697981000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471240","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Thomas Harrison è il nuovo sales director Europe di Swan Hellenic. Farà riferimento diretto alla chief commercial officer, Patrizia Iantorno, in un nuovo ruolo di ampio respiro per esprimere al meglio le proprie doti manageriali. La posizione è stata creata per rispondere al grande incremento della domanda di viaggi di spedizione culturale e delle prenotazioni. Harrison vanta un'esperienza ultraventennale nel settore, avendo tra le altre cose lavorato come sales director e vice president of sales di compagnie quali Silversea Cruises, SeaDream Yacht Club e Uniworld Boutique River Cruises.\r\n\r\n\"Sono entusiasta di entrare a far parte di Swan Hellenic - è il commento dello stesso Harrison -. È un brand straordinario e non vedo l'ora di dirigere l'espansione commerciale in Europa in collaborazione con i partner turistici esistenti e nuovi. La richiesta di viaggi di spedizione è in crescita e Swan Hellenic offre agli ospiti una fantastica scelta di destinazioni uniche\".","post_title":"Thomas Harrison nuovo sales director Europe di Swan Hellenic","post_date":"2024-07-11T11:34:46+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1720697686000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471173","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un tour di 14 giorni e 11 notti che attraversa la terra del Siam esplorandone i tesori da non perdere a Bangkok, Chiang Mai e Chiang Rai, con un rilassante soggiorno mare a Phuket. Il viaggio bestseller del Capodanno Dimensione Turismo è il tour del nord della Thailandia. Partenza garantita a prezzo bloccato il 24 dicembre da Milano, Venezia e Bologna con Turkish Airlines, soggiorno 3 o 4 stelle con trattamento di pernottamento e prima colazione. Per la partenza da Milano la durata del soggiorno prevede un giorno in più.\r\n\r\nAnche il Vietnam e la Cambogia sono mete sempre più apprezzate. Il tour in Vietnam si snoda in particolare tra Hanoi, il tesoro Unesco della baia di Halong, il fiume della magica Hoi Han con le lanterne variopinte, fino alla capitale Saigon, esplorata sia nella dimensione urbana, sia in quella fluviale dei villaggi lungo il Mekong. La parte della Cambogia tocca invece la capitale Phnom Penh, con i mercati locali e le residenze regali, e Siem Reap, in cui si visiterà il sito Unesco di Angkor. Il tour è di 12 giorni e nove notti, partenza garantita a prezzo bloccato il 27 dicembre da Milano Malpensa con Singapore Airlines. Soggiorno in hotel 4 stelle con trattamento di mezza pensione.\r\n\r\nQuest’anno Dimensione Turismo propone infine pure Bali in combinata con Singapore. Una meta di elezione della programmazione estiva del to, che si conferma molto adatta anche nel periodo invernale, con clima buono e mare dalle acque tiepide. Bali viene proposta nella sua versione più autentica, tra fonti sacre, danze rituali, templi e risaie patrimonio Unesco dell’umanità. A chiudere il tour, due notti a Singapore. Itinerario su base privata e guida in italiano di 11 giorni e nove notti con soggiorno in hotel 4 stelle con prima colazione e alcuni pasti come da programma. Partenza garantita a prezzo bloccato il 26 dicembre da Milano Malpensa con Singapore Airlines.\r\n\r\n ","post_title":"Il Capodanno di Dimensione Turismo tra Thailandia, Vietnam, Cambogia, Bali e Singapore","post_date":"2024-07-10T13:21:13+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1720617673000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471191","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Alessio Quaranta, direttore generale dell'Enac, è stato confermato presidente dell’Ecac - European Civil Aviation Conference, l’organizzazione paneuropea che riunisce le autorità dell’aviazione civile dei 44 Paesi membri (27 comunitari più 17 non comunitari).\r\n\r\nL'elezione, a larga maggioranza e senza alcun voto contrario, è avvenuta oggi, 10 luglio, a Strasburgo, nel corso della 42a riunione triennale. Il mandato del presidente Ecac ha durata triennale e fa emergere, ancora una volta, il ruolo di prestigio dell’Italia e dell’Enac nel panorama aeronautico europeo e internazionale.\r\n\r\nAlessio Quaranta continuerà quindi a operare, dopo gli anni difficili della pandemia e nell’attuale complesso quadro geopolitico, per rafforzare la dimensione paneuropea dell’organizzazione; sostenere i suoi Stati membri nello sviluppo e nella promozione di posizioni e soluzioni 
armonizzate; favorire lo sviluppo delle tecnologie emergenti, la mobilità aerea innovativa, i voli sub- 
orbitali commerciali; potenziare un’aviazione civile paneuropea inclusiva, sostenibile e intermodale.\r\n\r\n\"Auguro al dg Alessio Quaranta un buon lavoro per questo secondo mandato in Ecac - ha commentato il presidente Enac, Pierluigi Di Palma - certo che continuerà a fornire il suo importante contributo professionale e personale per accompagnare il comparto verso il futuro dell’aviazione civile europea, cogliendo le sfide che ci attendono, come l’innovazione tecnologica, la sostenibilità ambientale, la crescita del traffico, gli investimenti infrastrutturali e le nuove frontiere della terza dimensione e dei voli suborbitali”. ","post_title":"Alessio Quaranta confermato alla presidenza Ecac per altri tre anni","post_date":"2024-07-10T13:20:33+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["nofascione"],"post_tag_name":["nofascione"]},"sort":[1720617633000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471187","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Crescono del 10% le prenotazioni di voli e le ricerche hotel  verso l’Italia nell’estate 2024 rispetto allo stesso periodo del 2023 secondo Sojern.\r\nDalle analisi, basate sulle intenzioni di viaggio in tempo reale, Sojern attesta che il volume delle prenotazioni per l’estate verso le destinazioni italiane (Italia su Italia) effettuate fino a inizio luglio è uguale allo scorso anno, mentre il mercato europeo e quello internazionale segnano entrambi un +10%. \r\nTra i mercati di riferimento per l’origine dei viaggiatori che arrivano in aereo in Italia troviamo gli Stati Uniti che confermano il loro grande ritorno, posizionandosi come primo Paese sia per prenotazione di voli che ricerche di hotel con quote rispettivamente del 25,9% e del 31%. Dunque il mercato principale di riferimento per il turismo in Italia sono gli Stati Uniti, seguiti dall’altrettanto consolidato mercato della Germania (9.5%), e dall’Italia stessa con l’8,5% di ricerche di tratte interne per quanto riguarda i voli. \r\nTra le città italiane più ricercate Roma (35,1%), segue Milano (16.7%) e Venezia (9,9%). Stesso posizionamento per gli hotel ricercati, dove le prenotazioni riguardano soprattutto Roma (35,4%), Milano (22.4%) e Venezia 11.4%. Al quarto posto le ricerche di voli per Napoli (6,3%), mentre per la ricerca di hotel ottiene un ottimo risultato Firenze posizionandosi all’11,3%, quasi al pari di Venezia. La Sardegna è un’altra delle mete tra le prime 10 in classifica, al sesto posto nelle prenotazioni voli e al quinto in quelle alberghiere.","post_title":"Sojern: crescono prenotazioni di voli e di hotel (10%) per l'Italia","post_date":"2024-07-10T13:05:43+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1720616743000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti