21 September 2021

Bocca confermato alla guida di Federalberghi: “Aiutateci per aiutare i lavoratori”

[ 0 ]

Incentivi per la riqualificazione delle strutture (leggasi Superbonus 110%, ndr), riduzione dei costi fissi, soprattutto quelli riguardanti la componente immobiliare e possibilità di accesso a forme di credito a lungo termine per le imprese. Ma anche il permesso, per chi è in vacanza, di poter effettuare la seconda dose del vaccino anche in una regione diversa da quella di residenza. Sono le priorità del momento per il settore alberghiero, secondo Bernabò Bocca che, durante lo scorso fine settimana, è stato confermato alla presidenza di Federalberghi, associazione che guida ininterrottamente dal 2000.

«Poter dire di essere qui riuniti, oggi, è già una conquista, dopo lunghi mesi di chiusure e incertezze – ha dichiarato Bocca in occasione dell’apertura dei lavori della settantunesima assemblea nazionale di Federalberghi -. Una giornata speciale, che cade proprio nella data tanto attesa del 15 maggio, o delle riaperture, annunciata dal nostro premier Draghi: non poteva esserci coincidenza di miglior auspicio per tutti noi che lavoriamo per il turismo e dunque per l’Italia».

Di fronte a una platea folta ma necessariamente contingentata per via delle cautele anti contagio, Bocca ha quindi sottolineato come ci sia oggi voglia di ottimismo, «per un settore, quello del turismo, che ha subìto più di altri e in modo devastante le conseguenze della pandemia. Ma vi è anche la consapevolezza di una realtà che presenta circostanze ancora difficili».

Nei primi quattro mesi di questo 2021, le presenze dei turisti negli esercizi ricettivi sono infatti diminuite di oltre l’85% rispetto al corrispondente periodo del 2019 (-75,1% per quanto riguarda gli italiani e -95,9% se si considerano gli stranieri). E tutto ciò dopo che il 2020 si era già chiuso con una perdita di 233 milioni di presenze e un conseguente calo medio del 53,4% rispetto al 2019, con punte che in alcune località hanno superato anche l’80%. «Ma la lacerazione più grande – ha aggiunto Bocca – forse la stiamo vivendo proprio nelle città d’arte, rimaste praticamente deserte essendo venuto meno il turismo straniero, sceso mediamente del 70,2% in termini di pernottamenti».

Occorre insomma lanciare il cuore oltre l’ostacolo, ha ribadito Bocca, guardando con fiducia all’estate come occasione per ripartire: «Il Paese è pronto per una rinascita che, a nostro avviso, partirà proprio dal turismo se saremo messi nelle condizioni di garantire produttività e occupazione. Il green pass rappresenta senz’altro in questo senso una giusta leva per far ripartire l’Italia. Bisogna ricordare che, in tempi normali, il settore dei viaggi dà lavoro a 1,3 milioni di persone. Nel 2020 invece sono venute meno 200 mila posizioni stagionali e 150 mila a tempo determinato. Dobbiamo essere aiutati affinché, a nostra volta, possiamo aiutare i lavoratori che prestano servizio nelle nostre strutture e in tutta la filiera turistica».

La questione, come per molti altri settore dell’industria dei viaggi, è che gli aiuti contenuti nei Ristori non sono stati risolutivi. Certo, ha ammesso Bocca, «siamo perfettamente consapevoli di quanto sia stato oneroso per lo Stato erogare questi fondi. Ma noi abbiamo bisogno di comprare il tempo, di accedere cioè a prestiti di lungo periodo con garanzia pubblica, così da poter ricostituire la nervatura delle nostre imprese anche nel protrarsi dell’emergenza. Confidiamo che nel decreto Sostegni bis, in corso di approvazione, si concretizzino alcune soluzioni perché si possano fronteggiare le urgenze. In particolare penso al tema degli incentivi per la riqualificazione delle strutture, alla riduzione dei costi fissi, in specie quelli che gravano sulla componente immobiliare, e ancora al credito a lungo termine per le imprese». A tali richieste si aggiunge, infine, quella di dare la possibilità a chi è in viaggio di effettuare l’eventuale seconda dose di vaccino anche in regioni differenti da quella di residenza, in modo da non penalizzare ulteriormente la domanda di vacanze per questa estate.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti