19 October 2021

Anche la sottosegretaria Bonaccorsi si è Franceschinizzata?

[ 0 ]

Durante un webinar dedicato ai treni turistici la sottosegretaria al turismo Lorenza Bonaccorsi ha fatto delle dichiarazioni che, a chi capisce di turismo, sono sembrate così inconsistenti da destare allarme. Sembrava di sentire Franceschini quando parla dei piccoli borghi mentre il turismo organizzato è al tracollo.

La Bonaccorsi, ha infatti esaltato il turismo slow (per carità lo esalterei anche io se ci fosse un turismo, ma attualmente il turismo non c’è perché chi lo organizza è in stato agonizzante) e poi ha chiosato: «Le difficoltà dovute alla pandemia hanno fatto emergere alcune negatività del nostro turismo e ci hanno indicato che forse il modello pre-Covid non era il più congeniale. Ad esempio l’impatto eccessivo sulle zone più fragili del Paese come i centri storici. Dobbiamo perciò pensare ora ad un modello economico di turismo che vesta meglio sui nostri territori, sul nostro immenso patrimonio artistico. Non abbiamo bisogno di rincorrere modelli di altri Paesi».

Cara Bonaccorsi, lei che sa esattamente lo stato di agenzie di viaggio e di tour operator, ci risparmi queste uscite da non addetta ai lavori, le lasci al suo ministro, che non ha alcun interesse verso il sistema del turismo italiano. Cerchi di ottenere il massimo per tutte le imprese che sono sul punto di chiudere i battenti.

Infine una domanda: come mai per i bar e i ristoranti che devono chiudere alle 18 sono già pronti i soldi per il danno arrecato e per le agenzie e i tour operator no?




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti