1 October 2022

Cerco lavoro

Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email: simonitarss@gmail.com
Provincia: • 
Comune: • ,

Settore:
Mansione: • 


Testo dell'annuncio

Specializzata in Marketing del Turismo Integrato cerco lavoro anche per collaborazioni Tour Operator/Agenzie di Viaggio.


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431437 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Swissport ha rilevato le attività di assistenza a terra dell'aeroporto di Milano-Linate da Alitalia - Società Aerea Italiana in amministrazione straordinaria - e dal 1° ottobre 2022 fornirà i servizi di Ground handling dell'aeroporto, tra cui check-in, operazioni di imbarco, ospitalità nelle lounge aeroportuali e servizi lost & found.  A Milano, Swissport supporterà Ita Airways con servizi di alta qualità ed efficienza. "Siamo onorati di servire ITA Airways anche all’aeroporto di Milano", afferma Marina Bottelli, Direttore Generale Italia di Swissport. "Questo è un ulteriore passo avanti nella nostra strategia di espansione in Italia e siamo molto contenti di dare il benvenuto a 104 ex dipendenti Alitalia. Poter contare sulla loro professionalità sarà fondamentale per il successo delle nostre operazioni a Milano Linate". Il 14 luglio scorso, Swissport ha iniziato a fornire servizi di assistenza a terra presso il più grande hub italiano, Roma-Fiumicino, e alla fine di agosto aveva già assistito oltre 900.000 passeggeri e gestito 7.225 voli per 42 compagnie aeree. Swissport ha esordito con successo in Italia, dimostrando da subito la propria capacità di avviare le operazioni in qualsiasi aeroporto in modo rapido e affidabile o di saper rilevare la gestione di servizi aeroportuali senza interruzioni delle attività, anche in presenza di un elevato volume di passeggeri durante la stagione estiva. Continuare a espandersi in altri aeroporti italiani rientra nei piani di crescita di Swissport che in poco più di 25 anni ha visto l'azienda trasformarsi da piccolo operatore locale in Svizzera a leader mondiale dei servizi di trasporto aereo. Con Linate, Swissport è ora presente in 288 aeroporti di 45 Paesi in sei continenti. [post_title] => Swissport ha acquisito da Alitalia l'assistenza a terra dell'aeroporto di Linate [post_date] => 2022-09-30T10:58:50+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664535530000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431421 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Valentina Villa si aggiunge alla squadra di Travel Expert in qualità di responsabile ufficio rete e prenotazioni. Valentina entra in Travel Expert dopo una lunga carriera nel turismo, cominciata sui banconi di note agenzie di viaggio milanesi e proseguita all’interno di Welcome Travel Group: nel suo curriculum anche impieghi in ambito commerciale e amministrativo e tre anni di collaborazione con il gruppo Uvet come consulente di viaggio. Nel suo nuovo ruolo avrà il compito di coordinare le relazioni tra i personal travel expert e la sede centrale di Milano, per migliorare l’efficienza dei processi di prenotazione e supportare la direzione commerciale, anche in relazione allo sviluppo della rete. “L’esperienza acquisita sul campo come consulente di viaggio garantisce a Valentina non solo la professionalità, ma anche la giusta dose di empatia con i personal travel expert: elemento imprescindibile per un lavoro di squadra di successo - commenta il cofondatore di Travel Expert, Davide Volpe -. La stagione estiva ci ha insegnato che il ruolo dell’intermediazione, pur richiedendo maggiore impegno rispetto al passato, è destinato a rimanere a lungo strategico. Il nodo cruciale è garantire un customer journey appagante al cliente: questo passa sicuramente da una tecnologia evoluta che abbatte i tempi e le distanze, ma non può prescindere dalla qualità e dalla preparazione delle risorse umane”. L’inserimento di Valentina non è però l’unica novità per l’azienda: a un anno dal lancio della collaborazione con blogger e influencer legati al mondo dei viaggi, Travel Expert annuncia un progetto destinato ad ampliare ulteriormente le potenzialità di vendita per i consulenti del gruppo. L’iniziativa sarà presentata in anteprima a Milano nel corso di un incontro riservato ai personal travel expert, per poi essere lanciata ufficialmente al Ttg di Rimini (Pad. C3 - stand 133/134). “Siamo stati tra i primi sul mercato a intercettare i blogger per costruire viaggi su misura dedicati ai loro follower: il progetto che presenteremo al Ttg rappresenta la naturale evoluzione di questa collaborazione - aggiunge l'altro cofondatore, Luigi Porro -. Andremo oltre la realizzazione del viaggio, creando una nuova linea di prodotto che avrà un’identità social e intercetterà il segmento più giovane del mercato, costruendo uno storytelling intorno alla vacanza. Abbiamo già condotto una sperimentazione che ha dato buoni risultati, dimostrando come il progetto sia in linea con il know-how dei personal travel expert e la vocazione digital della nostra azienda”. [post_title] => Valentina Villa nuova responsabile ufficio rete e prenotazioni di Travel Expert [post_date] => 2022-09-30T10:43:34+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664534614000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431411 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Domani 1° ottobre ci sarà l'ennesimo sciopero dei voli per 24 ore. A fermarsi sono 4 compagnie low cost: Ryanair, easyJet e Volotea per ben 24 ore e Vueling per 4 ore, dalle 13 alle 17. A indire lo stop sono stati Filt-Cgil e Uiltrasporti.  Non dovrebbe essere coinvolta dallo sciopero del 1 ottobre Wizz Air. Ma i sindacati hanno promesso azioni di protesta qualora l’azienda non dovesse risolvere i problemi interni. Piloti e assistenti di volo chiedono migliori condizioni di lavoro. E' stata una lunga e calda estate all’insegna delle mobilitazioni e dei disagi negli aeroporti, ma dopo tante promesse i lavoratori tornano a protestare contro la mancata risposta da parte delle compagnie. Altri motivi dello sciopero? I lavoratori hanno appreso dell’apertura, da parte di Vueling, di una procedura che prevede 17 esuberi tra i circa 120 assistenti di volo assunti nella base di Roma Fiumicino. Si prospettano pertanto molti disagi per la giornata di sabato. Il motivo? Ebbene è stato calcolato come a fermarsi saranno - molto probabilmente - diversi voli. Solo per il 1 ottobre, infatti, sarebbero previste 619 partenze Ryanair dall’Italia, e altre 10 nelle quattro ore di stop per Vueling. [post_title] => Domani 1° ottobre sciopero di Ryanair, easyJet , Volotea e Vueling [post_date] => 2022-09-30T10:27:11+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664533631000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431385 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Finnair taglierà fino a 200 posizioni a livello globale, in linea con quanto previsto dal nuovo piano strategico, volto a compensare l'impatto della riduzione dell'operatività sul network asiatico. Secondo quanto specificato da una nota della compagnia, circa 120 esuberi riguarderanno dipendenti basati in Finlandia. Finnair avvierà le trattative con i rappresentanti del personale a partire dal 5 ottobre per discutere la riorganizzazione e i cambiamenti proposti. I ruoli esecutivi e manageriali saranno probabilmente i più colpiti dai tagli. I colloqui in corso non coinvolgono gli equipaggi o il personale operativo. Topi Manner, ceo del vettore, ammette  che le misure sono "le più dolorose" per i dipendenti della compagnia. Il nuovo assetto strategico si è reso necessario dalla chiusura dello spazio aereo russo a seguito del conflitto in Ucraina, che ha limitato la capacità di Finnair di servire in modo efficiente le destinazioni asiatiche. Finnair opererà con una "capacità ridotta" rispetto a prima della pandemia e intende ristrutturare la propria attività di conseguenza. Al centro delle discussioni, che si prevede proseguiranno per sei settimane, anche i programmi di sostegno sociale per il personale colpito dai tagli, simili a quelli utilizzati quando la pandemia ha costretto la compagnia aerea a ridurre le operazioni. [post_title] => Finnair taglierà 200 dipendenti: a rischio soprattutto le posizioni manageriali [post_date] => 2022-09-30T09:54:45+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664531685000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431374 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una strategia vincente quella della Repubblica Dominicana negli ultimi due anni che, dati alla mano, hanno registrato ottimi risultati raggiunti. Le mosse giuste? Investimenti in sicurezza, sul rinnovo del ricettivo e delle infrastrutture, in collaborazione con il privato. Il riconoscimento arriva direttamente dal Wttc, per la migliore gestione della ripresa turistica. In visita a Milano nei giorni scorsi, il ministro del turismo, David Collado, è stato accolto anche da Gabriele Burgio, presidente e ad di Alpitour World, insieme ad Aldo Sarnataro, direttore commerciale di Neos, Pier Ezhaya general manager tour operating di Alpitour e presidente di Astoi, oltre che da Carlo Schiavon, country manger di Costa Crociere. “Siamo venuti a riconquistarvi - ha dichiarato il ministro - In 20 anni non era mai successo che un ministro del turismo incontrasse il settore turistico italiano. L’Italia è il sesto mercato più importante per noi e vogliamo che si ricominci da dove siamo rimasti”. Nel 2019 gli italiani hanno rappresentato il 7% dei visitatori del Vecchio Continente per un totale di 93 mila arrivi e per il 2022 è in previsione il sorpasso. Nel complesso i dati hanno mostrato 110 mila turisti nell’agosto 2020 e 700 mila nell’agosto 2022. Nel dicembre 2021 il recupero era già dell’80% e nonostante la guerra si è giunti a un +120% pre-pandemia. I dati parlano di un +7% rispetto ai livelli di pre-pandemia e per il 2022 sono in previsione 7 milioni di turisti complessivi. “Abbiamo aperto al turismo nell’estate del 2020, senza un piano perfetto, ma con il desiderio e la necessità di andare avanti. Il turismo nella Repubblica Dominicana rappresenta il 15% del Pil per un valore di oltre 9 miliardi di dollari. Ci siamo impegnati nella sicurezza e nei protocolli sanitari covid, in un momento in cui neanche le assicurazioni del paese coprivano questa malattia. E' stata lanciata un’assicurazione per la copertura dei turisti e test Pcr covid gratuiti in tutti gli hotel per le richieste di rientro nel proprio Paese". [post_title] => Repubblica Dominicana avanti tutta. Tornano anche i turisti italiani [post_date] => 2022-09-30T09:00:36+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664528436000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431361 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Klm entra nella stagione invernale (28 ottobre 2022- 25 marzo 2023) con un network di 163 destinazioni servite: 92 europee e 71 intercontinentali. Le nuove destinazioni saranno Nantes, Rovaniemi, Aarhus e Katowice. Quest’inverno la compagnia continuerà ad operare i suoi voli per Austin, nuova destinazione introdotta durante l’estate 2022. Rispetto all'operativo dello stesso periodo 2019, Klm aumenta poi in maniera decisa l'offerta posti sulle rotte verso il Nord America.   Nel dettaglio, dal 29 ottobre 2022, Nantes sarà servita 2 volte al giorno, mentre sia Aarhus che Katowice saranno servite con voli quotidiani. La rotta per Rovaniemi sarà operata una volta a settimana, dal 3 dicembre fino al 25 marzo 2023.  In Nord America (Canada, Stati Uniti e Messico), Klm volerà verso 19 destinazioni, con un aumento dell’11% di posti offerti rispetto al 2019. Ad esempio, volerà a Los Angeles 10 volte la settimana quest’inverno, aumentando di 3 voli settimanali la sua offerta rispetto allo scorso inverno. Klm continuerà inoltre ad offrire la meta invernale di Cancun, introdotta nel 2021. Il numero di posti sui voli per i Caraibi (soprattutto le Antille Olandesi) è stato aumentato di più del 20% per quest’inverno. Il Sud America, invece, registra una crescita del 6% della capacità rispetto  al 2021: il vettore opererà voli giornalieri verso Argentina, Brasile, Cile, Colombia e Perù. Il Costa Rica sarà servito con quattro voli settimanali. In Africa, la compagnia introdurrà tre voli in più verso Cape Town: in aggiunta al volo giornaliero diurno sarà offerto un volo notturno tre volte a settimana. Quest’inverno i clienti potranno anche volare a Zanzibar in combinazione con Dar es Salaam. In Asia, spicca la ripresa dei voli diretti verso Tokyo Narita, pur con rotte modificate a causa della chiusura dello spazio aereo russo. Il servizio per Kuala Lumpur verso Giacarta verrà anch’esso operato direttamente quest’inverso e non più via Singapore. Klm ha ripreso a volare per Bangalore e i voli continueranno anche quest’inverno. I voli per la Cina rimarranno limitati per il momento. Klm volerà quiandia Shanghai/Hangzhou tre volte a settimana, con uno stopover a Seoul Incheon. [post_title] => L’inverno di Klm: network di 163 destinazioni. Più 11% la capacità sul Nord America [post_date] => 2022-09-29T14:36:05+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664462165000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431338 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_431341" align="alignleft" width="300"] Danilo Gorla[/caption] Danilo Gorla è il nuovo chief commercial officer di Nuovevacanze Travel Group. Nato a Lodi, classe 1968, ha un’esperienza trentennale in ambito tour operating, avendo ricoperto ruoli manageriali con operatori quali Alba tour, KiboTours e Criand. “Sono molto felice di avere nella nostra squadra un manager del calibro di Gorla - commenta il ceo del gruppo, Corrado Lupo -. Sono certo che porterà valore aggiunto e saprà interpretare al meglio le esigenze delle agenzie e di tutto la compagnia”. “Sono orgoglioso ed emozionato di entrare a far parte di questa grande famiglia e di lavorare al fianco di Corrado Lupo - aggiunge lo stesso Gorla -. Inizio con entusiasmo questa sfida che mi consentirà di continuare la mia crescita d allo stesso modo di portare a tutti gli azionisti un risultato soddisfacente”. Gorla guiderà il processo evolutivo già in atto del gruppo Nuovevacanze e continuerà nel piano per la realizzazione delle linee guida di sviluppo degli asset dedicati al prodotto. [post_title] => Danilo Gorla nuovo chief commercial officer di Nuovevacanze Travel Group [post_date] => 2022-09-29T11:40:35+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664451635000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431326 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Imbarcherà l'equipaggio a Dubai, per poi dirigersi verso l'Australia, dove inizierà il suo primo ciclo di crociere in veste Carnival. La ex Cosa Luminosa ha lasciato in questi giorni il bacino di Fincantieri di Palermo, dove è andata incontro a un processo di restyling che ha visto l'introduzione di una nuova livrea per lo scafo, pur mantenendo lo stile del vecchio fumaiolo i cui colori si sono allineati al rosso, bianco e blu di Carnival. I lavori hanno inoltre interessato anche alcuni spazi interni, per adeguarne i servizi al modello del brand americano. La Luminosa, recita una nota Gioco Viaggi, salperà da Brisbane con una varietà di itinerari stagionali dal 6 novembre 2022 al 13 aprile 2023 da sette e undici notti, proponendo scali in luoghi come Cairns, Nuova Caledonia e le isole Fiji, per poi riposizionarsi a Seattle per la stagione in Alaska a partire da maggio 2023. Con la sua capacità di 2.260 passeggeri, questo trasferimento da Costa a Carnival Cruise Line, aiuterà ad aumentare la capacità del brand Usa dopo che questi ha visto la cessione di sei navi dal 2020 a oggi. Contemporaneamente, Carnival introdurrà anche il marchio Costa by Carnival, unendo l'atmosfera e il design italiano della Venezia e della Firenze, con il servizio, il cibo e l'intrattenimento Carnival, tanto apprezzato dal mercato nordamericano. Le due navi verranno posizionate rispettivamente a New York nella primavera del 2023 e a Long Beach nella primavera del 2024. [post_title] => La Costa Luminosa in rotta verso Dubai: ultima tappa prima del suo debutto in Australia in veste Carnival [post_date] => 2022-09-29T10:53:24+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664448804000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431315 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Brasile corre lungo la rotta della ripresa: lo scorso agosto il numero di arrivi di voli internazionali è stato infatti il più alto mai registrato dall'inizio della pandemia. I dati elaborati da Embratur, segnalano un aumento del 232,35% nella connettività internazionale, rispetto all'agosto 2021. I voli dall'Europa al Brasile sono 1.045 pari al 23,81% del traffico aereo totale posizionandosi al secondo posto dopo l'America Latina e subito prima del Nord America. In particolare, l'Italia conta il 5,9% dei voli europei verso il Brasile con 18 collegamenti da Milano e 44 da Roma. (dati aggiornati a settembre 2022). "Questo dimostra che siamo sulla strada giusta e la tendenza è quella di raggiungere il 100% della nostra connettività entro il 2022", ha dichiarato Silvio Nascimento, presidente di Embratur. Tra le novità, spiccano le rotte e le frequenze che collegano il mondo al Nord-Est del Brasile. Tap Air Portugal prevede il ritorno di due frequenze di volo Lisbona-Salvador, mentre Air Europa prevede di iniziare a operare due nuovi voli e una frequenza aggiuntiva a dicembre sulla rotta Madrid-Salvador de Bahia. In parallelo, le entrate del turismo brasiliano sono cresciute del 32% a luglio di quest'anno e hanno già raggiunto il 98% del volume pre-pandemia. Il segmento che ha maggiormente contribuito all'aumento del turismo a luglio è stato il trasporto aereo, cresciuto dell'86,8% rispetto all'anno precedente, seguito dai servizi di alloggio e ristorazione (22%) e dalle attività culturali, ricreative e sportive (18,8%). [post_title] => Il Brasile corre in avanti: aumentano i collegamenti aerei internazionali e le entrate turistiche [post_date] => 2022-09-29T10:06:58+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664446018000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "cerco lavoro 13" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":33,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":3504,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431437","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Swissport ha rilevato le attività di assistenza a terra dell'aeroporto di Milano-Linate da Alitalia - Società Aerea Italiana in amministrazione straordinaria - e dal 1° ottobre 2022 fornirà i servizi di Ground handling dell'aeroporto, tra cui check-in, operazioni di imbarco, ospitalità nelle lounge aeroportuali e servizi lost & found. \r\n\r\nA Milano, Swissport supporterà Ita Airways con servizi di alta qualità ed efficienza. \"Siamo onorati di servire ITA Airways anche all’aeroporto di Milano\", afferma Marina Bottelli, Direttore Generale Italia di Swissport. \"Questo è un ulteriore passo avanti nella nostra strategia di espansione in Italia e siamo molto contenti di dare il benvenuto a 104 ex dipendenti Alitalia. Poter contare sulla loro professionalità sarà fondamentale per il successo delle nostre operazioni a Milano Linate\".\r\n\r\nIl 14 luglio scorso, Swissport ha iniziato a fornire servizi di assistenza a terra presso il più grande hub italiano, Roma-Fiumicino, e alla fine di agosto aveva già assistito oltre 900.000 passeggeri e gestito 7.225 voli per 42 compagnie aeree. Swissport ha esordito con successo in Italia, dimostrando da subito la propria capacità di avviare le operazioni in qualsiasi aeroporto in modo rapido e affidabile o di saper rilevare la gestione di servizi aeroportuali senza interruzioni delle attività, anche in presenza di un elevato volume di passeggeri durante la stagione estiva.\r\n\r\nContinuare a espandersi in altri aeroporti italiani rientra nei piani di crescita di Swissport che in poco più di 25 anni ha visto l'azienda trasformarsi da piccolo operatore locale in Svizzera a leader mondiale dei servizi di trasporto aereo. Con Linate, Swissport è ora presente in 288 aeroporti di 45 Paesi in sei continenti.","post_title":"Swissport ha acquisito da Alitalia l'assistenza a terra dell'aeroporto di Linate","post_date":"2022-09-30T10:58:50+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664535530000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431421","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Valentina Villa si aggiunge alla squadra di Travel Expert in qualità di responsabile ufficio rete e prenotazioni. Valentina entra in Travel Expert dopo una lunga carriera nel turismo, cominciata sui banconi di note agenzie di viaggio milanesi e proseguita all’interno di Welcome Travel Group: nel suo curriculum anche impieghi in ambito commerciale e amministrativo e tre anni di collaborazione con il gruppo Uvet come consulente di viaggio. Nel suo nuovo ruolo avrà il compito di coordinare le relazioni tra i personal travel expert e la sede centrale di Milano, per migliorare l’efficienza dei processi di prenotazione e supportare la direzione commerciale, anche in relazione allo sviluppo della rete.\r\n\r\n“L’esperienza acquisita sul campo come consulente di viaggio garantisce a Valentina non solo la professionalità, ma anche la giusta dose di empatia con i personal travel expert: elemento imprescindibile per un lavoro di squadra di successo - commenta il cofondatore di Travel Expert, Davide Volpe -. La stagione estiva ci ha insegnato che il ruolo dell’intermediazione, pur richiedendo maggiore impegno rispetto al passato, è destinato a rimanere a lungo strategico. Il nodo cruciale è garantire un customer journey appagante al cliente: questo passa sicuramente da una tecnologia evoluta che abbatte i tempi e le distanze, ma non può prescindere dalla qualità e dalla preparazione delle risorse umane”.\r\n\r\nL’inserimento di Valentina non è però l’unica novità per l’azienda: a un anno dal lancio della collaborazione con blogger e influencer legati al mondo dei viaggi, Travel Expert annuncia un progetto destinato ad ampliare ulteriormente le potenzialità di vendita per i consulenti del gruppo. L’iniziativa sarà presentata in anteprima a Milano nel corso di un incontro riservato ai personal travel expert, per poi essere lanciata ufficialmente al Ttg di Rimini (Pad. C3 - stand 133/134).\r\n\r\n“Siamo stati tra i primi sul mercato a intercettare i blogger per costruire viaggi su misura dedicati ai loro follower: il progetto che presenteremo al Ttg rappresenta la naturale evoluzione di questa collaborazione - aggiunge l'altro cofondatore, Luigi Porro -. Andremo oltre la realizzazione del viaggio, creando una nuova linea di prodotto che avrà un’identità social e intercetterà il segmento più giovane del mercato, costruendo uno storytelling intorno alla vacanza. Abbiamo già condotto una sperimentazione che ha dato buoni risultati, dimostrando come il progetto sia in linea con il know-how dei personal travel expert e la vocazione digital della nostra azienda”.","post_title":"Valentina Villa nuova responsabile ufficio rete e prenotazioni di Travel Expert","post_date":"2022-09-30T10:43:34+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1664534614000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431411","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Domani 1° ottobre ci sarà l'ennesimo sciopero dei voli per 24 ore. A fermarsi sono 4 compagnie low cost: Ryanair, easyJet e Volotea per ben 24 ore e Vueling per 4 ore, dalle 13 alle 17. A indire lo stop sono stati Filt-Cgil e Uiltrasporti. \r\n\r\nNon dovrebbe essere coinvolta dallo sciopero del 1 ottobre Wizz Air. Ma i sindacati hanno promesso azioni di protesta qualora l’azienda non dovesse risolvere i problemi interni.\r\n\r\nPiloti e assistenti di volo chiedono migliori condizioni di lavoro. E' stata una lunga e calda estate all’insegna delle mobilitazioni e dei disagi negli aeroporti, ma dopo tante promesse i lavoratori tornano a protestare contro la mancata risposta da parte delle compagnie. Altri motivi dello sciopero? I lavoratori hanno appreso dell’apertura, da parte di Vueling, di una procedura che prevede 17 esuberi tra i circa 120 assistenti di volo assunti nella base di Roma Fiumicino.\r\n\r\nSi prospettano pertanto molti disagi per la giornata di sabato. Il motivo? Ebbene è stato calcolato come a fermarsi saranno - molto probabilmente - diversi voli. Solo per il 1 ottobre, infatti, sarebbero previste 619 partenze Ryanair dall’Italia, e altre 10 nelle quattro ore di stop per Vueling.","post_title":"Domani 1° ottobre sciopero di Ryanair, easyJet , Volotea e Vueling","post_date":"2022-09-30T10:27:11+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1664533631000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431385","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Finnair taglierà fino a 200 posizioni a livello globale, in linea con quanto previsto dal nuovo piano strategico, volto a compensare l'impatto della riduzione dell'operatività sul network asiatico. Secondo quanto specificato da una nota della compagnia, circa 120 esuberi riguarderanno dipendenti basati in Finlandia.\r\n\r\nFinnair avvierà le trattative con i rappresentanti del personale a partire dal 5 ottobre per discutere la riorganizzazione e i cambiamenti proposti. I ruoli esecutivi e manageriali saranno probabilmente i più colpiti dai tagli. I colloqui in corso non coinvolgono gli equipaggi o il personale operativo. Topi Manner, ceo del vettore, ammette  che le misure sono \"le più dolorose\" per i dipendenti della compagnia.\r\n\r\nIl nuovo assetto strategico si è reso necessario dalla chiusura dello spazio aereo russo a seguito del conflitto in Ucraina, che ha limitato la capacità di Finnair di servire in modo efficiente le destinazioni asiatiche.\r\n\r\nFinnair opererà con una \"capacità ridotta\" rispetto a prima della pandemia e intende ristrutturare la propria attività di conseguenza. Al centro delle discussioni, che si prevede proseguiranno per sei settimane, anche i programmi di sostegno sociale per il personale colpito dai tagli, simili a quelli utilizzati quando la pandemia ha costretto la compagnia aerea a ridurre le operazioni.","post_title":"Finnair taglierà 200 dipendenti: a rischio soprattutto le posizioni manageriali","post_date":"2022-09-30T09:54:45+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664531685000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431374","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una strategia vincente quella della Repubblica Dominicana negli ultimi due anni che, dati alla mano, hanno registrato ottimi risultati raggiunti. Le mosse giuste? Investimenti in sicurezza, sul rinnovo del ricettivo e delle infrastrutture, in collaborazione con il privato. Il riconoscimento arriva direttamente dal Wttc, per la migliore gestione della ripresa turistica.\r\n\r\nIn visita a Milano nei giorni scorsi, il ministro del turismo, David Collado, è stato accolto anche da Gabriele Burgio, presidente e ad di Alpitour World, insieme ad Aldo Sarnataro, direttore commerciale di Neos, Pier Ezhaya general manager tour operating di Alpitour e presidente di Astoi, oltre che da Carlo Schiavon, country manger di Costa Crociere.\r\n\r\n“Siamo venuti a riconquistarvi - ha dichiarato il ministro - In 20 anni non era mai successo che un ministro del turismo incontrasse il settore turistico italiano. L’Italia è il sesto mercato più importante per noi e vogliamo che si ricominci da dove siamo rimasti”.\r\n\r\nNel 2019 gli italiani hanno rappresentato il 7% dei visitatori del Vecchio Continente per un totale di 93 mila arrivi e per il 2022 è in previsione il sorpasso. Nel complesso i dati hanno mostrato 110 mila turisti nell’agosto 2020 e 700 mila nell’agosto 2022. Nel dicembre 2021 il recupero era già dell’80% e nonostante la guerra si è giunti a un +120% pre-pandemia.\r\n\r\nI dati parlano di un +7% rispetto ai livelli di pre-pandemia e per il 2022 sono in previsione 7 milioni di turisti complessivi. “Abbiamo aperto al turismo nell’estate del 2020, senza un piano perfetto, ma con il desiderio e la necessità di andare avanti. Il turismo nella Repubblica Dominicana rappresenta il 15% del Pil per un valore di oltre 9 miliardi di dollari. Ci siamo impegnati nella sicurezza e nei protocolli sanitari covid, in un momento in cui neanche le assicurazioni del paese coprivano questa malattia. E' stata lanciata un’assicurazione per la copertura dei turisti e test Pcr covid gratuiti in tutti gli hotel per le richieste di rientro nel proprio Paese\".","post_title":"Repubblica Dominicana avanti tutta. Tornano anche i turisti italiani","post_date":"2022-09-30T09:00:36+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1664528436000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431361","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Klm entra nella stagione invernale (28 ottobre 2022- 25 marzo 2023) con un network di 163 destinazioni servite: 92 europee e 71 intercontinentali. Le nuove destinazioni saranno Nantes, Rovaniemi, Aarhus e Katowice. Quest’inverno la compagnia continuerà ad operare i suoi voli per Austin, nuova destinazione introdotta durante l’estate 2022. Rispetto all'operativo dello stesso periodo 2019, Klm aumenta poi in maniera decisa l'offerta posti sulle rotte verso il Nord America.\r\n \r\nNel dettaglio, dal 29 ottobre 2022, Nantes sarà servita 2 volte al giorno, mentre sia Aarhus che Katowice saranno servite con voli quotidiani. La rotta per Rovaniemi sarà operata una volta a settimana, dal 3 dicembre fino al 25 marzo 2023. \r\nIn Nord America (Canada, Stati Uniti e Messico), Klm volerà verso 19 destinazioni, con un aumento dell’11% di posti offerti rispetto al 2019. Ad esempio, volerà a Los Angeles 10 volte la settimana quest’inverno, aumentando di 3 voli settimanali la sua offerta rispetto allo scorso inverno. Klm continuerà inoltre ad offrire la meta invernale di Cancun, introdotta nel 2021.\r\nIl numero di posti sui voli per i Caraibi (soprattutto le Antille Olandesi) è stato aumentato di più del 20% per quest’inverno. Il Sud America, invece, registra una crescita del 6% della capacità rispetto  al 2021: il vettore opererà voli giornalieri verso Argentina, Brasile, Cile, Colombia e Perù. Il Costa Rica sarà servito con quattro voli settimanali.\r\n\r\nIn Africa, la compagnia introdurrà tre voli in più verso Cape Town: in aggiunta al volo giornaliero diurno sarà offerto un volo notturno tre volte a settimana. Quest’inverno i clienti potranno anche volare a Zanzibar in combinazione con Dar es Salaam.\r\nIn Asia, spicca la ripresa dei voli diretti verso Tokyo Narita, pur con rotte modificate a causa della chiusura dello spazio aereo russo. Il servizio per Kuala Lumpur verso Giacarta verrà anch’esso operato direttamente quest’inverso e non più via Singapore. Klm ha ripreso a volare per Bangalore e i voli continueranno anche quest’inverno. I voli per la Cina rimarranno limitati per il momento. Klm volerà quiandia Shanghai/Hangzhou tre volte a settimana, con uno stopover a Seoul Incheon.","post_title":"L’inverno di Klm: network di 163 destinazioni. Più 11% la capacità sul Nord America","post_date":"2022-09-29T14:36:05+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664462165000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431338","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_431341\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Danilo Gorla[/caption]\r\n\r\nDanilo Gorla è il nuovo chief commercial officer di Nuovevacanze Travel Group. Nato a Lodi, classe 1968, ha un’esperienza trentennale in ambito tour operating, avendo ricoperto ruoli manageriali con operatori quali Alba tour, KiboTours e Criand. “Sono molto felice di avere nella nostra squadra un manager del calibro di Gorla - commenta il ceo del gruppo, Corrado Lupo -. Sono certo che porterà valore aggiunto e saprà interpretare al meglio le esigenze delle agenzie e di tutto la compagnia”.\r\n\r\n“Sono orgoglioso ed emozionato di entrare a far parte di questa grande famiglia e di lavorare al fianco di Corrado Lupo - aggiunge lo stesso Gorla -. Inizio con entusiasmo questa sfida che mi consentirà di continuare la mia crescita d allo stesso modo di portare a tutti gli azionisti un risultato soddisfacente”. Gorla guiderà il processo evolutivo già in atto del gruppo Nuovevacanze e continuerà nel piano per la realizzazione delle linee guida di sviluppo degli asset dedicati al prodotto.","post_title":"Danilo Gorla nuovo chief commercial officer di Nuovevacanze Travel Group","post_date":"2022-09-29T11:40:35+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1664451635000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431326","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Imbarcherà l'equipaggio a Dubai, per poi dirigersi verso l'Australia, dove inizierà il suo primo ciclo di crociere in veste Carnival. La ex Cosa Luminosa ha lasciato in questi giorni il bacino di Fincantieri di Palermo, dove è andata incontro a un processo di restyling che ha visto l'introduzione di una nuova livrea per lo scafo, pur mantenendo lo stile del vecchio fumaiolo i cui colori si sono allineati al rosso, bianco e blu di Carnival. I lavori hanno inoltre interessato anche alcuni spazi interni, per adeguarne i servizi al modello del brand americano.\r\n\r\nLa Luminosa, recita una nota Gioco Viaggi, salperà da Brisbane con una varietà di itinerari stagionali dal 6 novembre 2022 al 13 aprile 2023 da sette e undici notti, proponendo scali in luoghi come Cairns, Nuova Caledonia e le isole Fiji, per poi riposizionarsi a Seattle per la stagione in Alaska a partire da maggio 2023. Con la sua capacità di 2.260 passeggeri, questo trasferimento da Costa a Carnival Cruise Line, aiuterà ad aumentare la capacità del brand Usa dopo che questi ha visto la cessione di sei navi dal 2020 a oggi.\r\n\r\nContemporaneamente, Carnival introdurrà anche il marchio Costa by Carnival, unendo l'atmosfera e il design italiano della Venezia e della Firenze, con il servizio, il cibo e l'intrattenimento Carnival, tanto apprezzato dal mercato nordamericano. Le due navi verranno posizionate rispettivamente a New York nella primavera del 2023 e a Long Beach nella primavera del 2024.","post_title":"La Costa Luminosa in rotta verso Dubai: ultima tappa prima del suo debutto in Australia in veste Carnival","post_date":"2022-09-29T10:53:24+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1664448804000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431315","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il Brasile corre lungo la rotta della ripresa: lo scorso agosto il numero di arrivi di voli internazionali è stato infatti il più alto mai registrato dall'inizio della pandemia. I dati elaborati da Embratur, segnalano un aumento del 232,35% nella connettività internazionale, rispetto all'agosto 2021.\r\nI voli dall'Europa al Brasile sono 1.045 pari al 23,81% del traffico aereo totale posizionandosi al secondo posto dopo l'America Latina e subito prima del Nord America. In particolare, l'Italia conta il 5,9% dei voli europei verso il Brasile con 18 collegamenti da Milano e 44 da Roma. (dati aggiornati a settembre 2022). \"Questo dimostra che siamo sulla strada giusta e la tendenza è quella di raggiungere il 100% della nostra connettività entro il 2022\", ha dichiarato Silvio Nascimento, presidente di Embratur.\r\nTra le novità, spiccano le rotte e le frequenze che collegano il mondo al Nord-Est del Brasile. Tap Air Portugal prevede il ritorno di due frequenze di volo Lisbona-Salvador, mentre Air Europa prevede di iniziare a operare due nuovi voli e una frequenza aggiuntiva a dicembre sulla rotta Madrid-Salvador de Bahia.\r\nIn parallelo, le entrate del turismo brasiliano sono cresciute del 32% a luglio di quest'anno e hanno già raggiunto il 98% del volume pre-pandemia. Il segmento che ha maggiormente contribuito all'aumento del turismo a luglio è stato il trasporto aereo, cresciuto dell'86,8% rispetto all'anno precedente, seguito dai servizi di alloggio e ristorazione (22%) e dalle attività culturali, ricreative e sportive (18,8%).","post_title":"Il Brasile corre in avanti: aumentano i collegamenti aerei internazionali e le entrate turistiche","post_date":"2022-09-29T10:06:58+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1664446018000]}]}}