27 February 2024

75

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

Avviata agenzia centro storico di Roma cerca addetto/a alla vendita con esperienza pluriennale biglietteria aerea, crs Worldspan,vendita viaggi, conoscenza lingua inglese. Cosituisce titolo preferenziale "portafoglio clienti ". Inviare curriculum a: mariellapiccioli@hotmail.com


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462336 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => "Non è stata trovata alcuna traccia di colera a bordo della Norwegian Dawn". Lo rivela una nota ufficiale di Ncl, a seguito delle voci circolate in questi giorni dopo la messa in quarantena della nave al largo delle coste di Mauritius. Una decisione presa dal governo locale a titolo precauzionale appreso che un un ristretto numero di ospiti aveva accusato "lievi sintomi di mal di stomaco. Sebbene solo sei passeggeri fossero monitorati, le istituzioni hanno richiesto i test con eccesso di cautela, ritardando così lo sbarco della nave previsto per il 25 febbraio 2024. E in seguito ai risultati di tali test, e alla conferma che non è stata trovata alcuna traccia di colera, la Norwegian Dawn è stata autorizzata a entrare a Port Louis, Mauritius. Lo sbarco è già iniziato questa mattina presto (ora locale)". "Ci impegniamo a dare priorità all'esperienza degli ospiti in ogni fase del viaggio - prosegue la nota -, anche in situazioni impreviste e difficili come questa. Sia i nostri team a terra che quelli a bordo hanno mantenuto aperta la comunicazione con i passeggeri, fornendo gli aggiornamenti disponibili in tempo reale. Dato il ritardo nello sbarco, il nostro Ncl Air Team ha riorganizzato il piano rientro senza costi aggiuntivi, per tutti gli ospiti che avevano prenotato con noi i voli (oltre 400 riprogrammati in 24 ore). Abbiamo inoltre fornito a tutti i passeggeri il servizio wifi e telefonico gratuito, in modo che anche coloro che hanno acquistato i voli per conto proprio potessero riorganizzarsi per il rientro. Rimborseremo inoltre ai passeggeri le spese ragionevolmente sostenute a seguito delle modifiche al volo. È stata poi garantita una sistemazione alberghiera gratuita per chi ha un volo di ritorno programmato per il 28 febbraio. Inoltre, per compensare questo inaspettato ritardo di due giorni, è stato fornito un credito da utilizzare per la prossima crociera". "Per gli ospiti che avrebbero dovuto salire a bordo il 25 febbraio - prosegue il comunicato -, l'imbarco è ora previsto per il pomeriggio di oggi (ora locale). Considerato il ritardo della partenza, abbiamo organizzato un soggiorno gratuito in hotel di due giorni a Mauritius per tutti i passeggeri in partenza, che comprende quasi 1.200 camere d'albergo per oltre 2 mila ospiti, che hanno inoltre ricevuto una diaria per coprire il costo dei pasti e altre spese accessorie. Abbiamo quindi organizzato trasferimenti gratuiti per raggiungere il porto. A causa della riduzione della durata della crociera, gli ospiti riceveranno pure un rimborso proporzionale, nonché un credito di bordo e un credito per la prossima crociera. Negli ultimi giorni abbiamo tenuto informati i passeggeri con aggiornamenti regolari attraverso molteplici canali di comunicazione, inclusi messaggi e email. Negli ultimi giorni abbiamo mobilitato rapidamente ulteriore personale sul campo, volando con il team Ncl Care dedicato dai nostri uffici a Miami e in Inghilterra, per fornire maggiore supporto e garantire un processo di sbarco e imbarco regolare. Come sempre, la salute e la sicurezza dei nostri ospiti, dell'equipaggio e delle destinazioni che visitiamo sono la nostra massima priorità. Operiamo secondo i più alti standard di sanità pubblica e igiene e rispettiamo tutte le normative sanitarie locali”. “Apprezziamo la pazienza dei nostri ospiti mentre affrontiamo questa situazione in divenire - aggiunge il presidente di Ncl, David Herrera -. Apprezziamo anche il lavoro del nostro team dirigenziale e del nostro equipaggio di bordo, nonché l’impegno del nostro team globale a terra per garantire il comfort dei nostri ospiti in questa contingenza inaspettata. Crediamo nel fare la cosa giusta e nel fare tutto il possibile per offrire la migliore esperienza di vacanza possibile ai nostri ospiti”. [post_title] => Ncl: niente colera a bordo della Norwegian Dawn. La nave è tornata a operare normalmente [post_date] => 2024-02-27T15:07:17+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709046437000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462329 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Dolomiti avanza sicura verso un 2024 nel segno della crescita, dopo un 2023 che ha visto per la prima volta la compagnia italiana del Gruppo Lufthansa raggiungere i 3 milioni di passeggeri trasportati. Cresce innanzitutto la flotta che ora conta 21 aeromobili: 17 Embraer 195 da 122 posti e 4 Embraer 190 da 108 posti. Un programma di ampliamento che prevede nuovi inserimenti durante tutto l’anno, nei mesi di aprile, maggio e luglio per raggiungere a novembre la quota di 25 macchine. E aumentano di pari passo le nuove assunzioni: attualmente i dipendenti sono 1.000, tra personale di terra e personale navigante. Le campagne di recruiting per le operazioni in volo, per gli uffici della sede di Verona e per le basi di Venezia e Firenze, operative dalla scorsa estate, sono ancora in corso e continueranno ad accompagnare il percorso di sviluppo di Air Dolomiti. Prosegue in parallelo anche lo sviluppo qualitativo della compagnia che, pur mantenendo il proprio ruolo di vettore feeder del traffico italiano sugli hub tedeschi di Monaco di Baviera e Francoforte, negli ultimi anni ha ricevuto fiducia dal Gruppo Lufthansa anche su diverse tratte europee. Numerose sono le tratte europee operate da Air Dolomiti dagli hub tedeschi come i voli su London City e Ginevra dall’aeroporto di Francoforte inaugurati nei giorni scorsi. «Abbiamo chiuso il 2023 registrando 3 milioni di passeggeri: un record assoluto per la nostra compagnia, commenta il ceo, Steffen Harbarth -. Stiamo aumentando la flotta, assumendo nuovi colleghi e ci sentiamo pronti ad accogliere con entusiasmo il nostro nuovo ruolo e le sfide che seguiranno proseguendo lo sviluppo sulle tratte europee. La mission è crescere e posizionarci in modo sicuro sul mercato senza dimenticare i nostri valori, ma cogliendo al contempo tutte le innovazioni che la crescita presenta; un settore complesso e affascinante come quello del trasporto aereo richiede solide basi ma anche prontezza e fantasia per reagire rapidamente ai cambiamenti. Questo è stato sempre il punto di forza di Air Dolomiti: coerenza di percorso e progettualità con l’obiettivo di essere sempre più affidabili e attrattivi, tanto per i nostri passeggeri quanto per chi viene selezionato per lavorare con noi». [post_title] => L'allungo di Air Dolomiti: 3 milioni di passeggeri trasportati, mentre la flotta salirà a 25 velivoli [post_date] => 2024-02-27T14:01:30+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709042490000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462317 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con 70 anni di carriera nel mondo del turismo, Gino Campanella, titolare dell’agenzia palermitana Conca D’Oro Viaggi, non solo ha un’esperienza a 360 gradi ma ha affinato una sensibilità grazie alla quale capisce le necessità del cliente e fa di tutto per farlo crescere culturalmente. Campanella, in occasione della 28 esima edizione dei Protagonisti del Mare di Costa Crociere, ha ricevuto, oltre al riconoscimento per le vendite delle crociere Costa, il Premio “Piero Pagni” alla carriera. «La mia attività comincia 70 anni fa – spiega Gino Campanella – come agente di navigazione della Siosa Line che lanciò con la motonave Ausonia il primo Tour delle 7 Perle del Mediterraneo. Ho iniziato con le provvigioni e dopo ho cominciato a fare attività turistica con i piccoli gruppi. Nel 1980 abbiamo aperto l’agenzia in piazza Indipendenza a Palermo: l’obiettivo era, ed è tuttora, quello di promuovere un turismo qualificato. Per questo abbiamo raccolto una clientela di grande valore umano e sociale. L’agenzia deve essere un Centro Culturale: l’adv con la propria esperienza deve essere in grado di stimolare il cliente, creando un rapporto duraturo di confronto, un rapporto che non sia solo finalizzato alla vendita del viaggio ma alla crescita personale e culturale del cliente stesso». Un’esperienza acquisita sul campo, occupando diversi ruoli, dall’agente di navigazione che assisteva i naviganti/emigranti in tutte le procedure di partenza fino all’organizzazione di piccoli gruppi. «Ci tengo a sottolineare che la mia agenzia si distingue dalle altre – aggiunge Campanella – perché puntiamo subito a capire il motivo per il quale il cliente intende fare la vacanza, in modo tale da dare sempre al viaggio un valore di crescita culturale ed umana. Il rapporto con il cliente è crescita anche per noi agenti: l’obiettivo non deve essere quello di vendere il viaggio ma di arricchire culturalmente chi sceglie di viaggiare. Questa è la giusta dimensione dell’Agente di Viaggio». Per questo l’agenzia di Gino Campanella è un vero e proprio Centro Culturale che rappresenta tutta la passione del suo fondatore per le tradizioni, lo scambio tra culture ed il confronto sempre aperto con chi sceglie di entrare in agenzia. All’interno dell’Agenzia di Piazza Indipendenza c’è una Sala dedicata ai Pupi Siciliani, con una collezione di 350 pezzi e la possibilità di assistere a piccoli spettacoli. Grande l’esperienza di Campanella anche nel settore delle Crociere. «Prima la crociera non apparteneva alla gente media ma solo all’elite – commenta Campanella – Piano piano abbiamo assistito alla trasformazione: la crociera entusiasmava perché dava la possibilità di vedere posti diversi, anche se piuttosto rapidamente. I costi delle crociere sono scesi ed hanno attirato anche le persone con meno possibilità che potevano scegliere di non fare escursioni e godere della nave come di un Villaggio. Per fortuna di anno in anno le tappe nei porti si sono allungate e c’è chi affitta la macchina per visitare meglio e autonomamente le località. Le navi sono vere e proprie opere d’arte, frutto del lavoro di ingegneri ed architetti». [post_title] => Conca D'Oro Palermo, i 70 anni di carriera di Gino Campanella [post_date] => 2024-02-27T13:25:42+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709040342000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462292 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Catalogna conferma il proprio ruolo strategico per il turismo spagnolo, contribuendo per il 21,2% al numero di arrivi stranieri nel Paese: in altre parole, la regione nel 2023 ha accolto 25,7 milioni di visitatori, per una crescita del 15,5% sul 2022. Con 1.283.254 viaggiatori, l’Italia occupa il 5° posto, l'equivalente del 7,1% del totale degli arrivi internazionali, con una spesa media a persona di 688,3 euro (per un volume totale di 883,3 milioni di euro). Fa eccezione il mese di dicembre 2023, quando il turismo italiano in Catalogna è balzato al 2° posto, dietro soltanto alla Francia, con 91.414 turisti (il 9% del totale). Nella classifica statale della spesa turistica estera totale, infine, la Catalogna è terza dopo la capitale spagnola Madrid e le Isole Canarie. Forte del successo ottenuto nel 2023, la regione punta a migliorare ulteriormente la propria performance con strategie di appeal turistico che si basano sulla destagionalizzazione e diversificazione dell'offerta, grazie alla partecipazione alle principali fiere, eventi, workshop e manifestazioni di settore e Mice, e al rafforzamento dei punti d'attrattiva chiave della destinazione: cultura, enogastronomia, eventi, sport, attività all'aria aperta e gli itinerari del Grand Tour della Catalogna. Le attività outdoor, dal cicloturismo all'escursionismo e il turismo nautico, saranno protagoniste con un'ospitalità dedicata (camping, glamping e bike hotel) e il link agli eventi iconici in programma nel 2024 come l'America’s Cup, la 103ª Volta Ciclista a Catalunya, il Monster Energy MotoGP Grand Prix Barcelona e la Formula 1 AWS GP Catalunya Barcelona. Quest'anno anche la cultura sarà in pole position, con le celebrazioni per il centenario dalla nascita di Antoni Tàpies, il grande artista catalano omaggiato con una serie di appuntamenti, mostre ed esposizioni che avranno come fulcro la Fondazione Antoni Tàpies a Barcellona, e l'avvicinarsi degli eventi per il millenario di Montserrat, che cadrà nel 2025 per ricordare i mille anni dalla fondazione dell'importante Monastero benedettino di Santa Maria. Infine, in attesa della nomina della Catalogna a Regione Mondiale della Gastronomia nel 2025, non potrà mancare il focus sull'enogastronomia.    [post_title] => Catalogna: arrivi record nel 2023. E quest'anno si punta su outdoor e cultura [post_date] => 2024-02-27T10:45:05+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709030705000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462304 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dal prossimo 31 marzo le compagnie aeree cinesi saranno autorizzate ad aumentare i loro voli settimanali di andata e ritorno negli Stati Uniti a 50 rispetto agli attuali 35, riportando il mercato a quasi un terzo dei livelli pre-pandemia. L'approvazione arrivata dal Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti, «è un significativo passo avanti nell'ulteriore normalizzazione del mercato Usa-Cina in vista della stagione estiva 2024", ha dichiarato il Dot. Prima delle restrizioni imposte all'inizio del 2020 a causa della pandemia erano consentiti più di 150 voli passeggeri settimanali di andata e ritorno da entrambe le parti, ma fino all'agosto 2023 i vettori cinesi e statunitensi potevano effettuarne solo 12 a settimana tra i due Paesi. Il numero è salito il 1° settembre a 18 voli settimanali di andata e ritorno e poi a 24 a settimana a partire dal 29 ottobre. A novembre il Dot ne ha approvati 35 per i vettori cinesi. Airlines for America, il gruppo che rappresenta American Airlines, Delta Air Lines e United Airlines che effettuano complessivamente 31 voli settimanali verso la Cina, ha dichiarato di "sostenere l'approccio del governo degli Stati Uniti per una lenta, graduale e reciproca riapertura del mercato con la Cina. È imperativo che il governo americano mantenga questo approccio". L'ambasciata cinese a Washington si è detta "lieta di vedere i progressi positivi compiuti nell'aumento dei voli passeggeri diretti tra Cina e Stati Uniti". L'ambasciata ha aggiunto che sta lavorando per "facilitare ulteriormente i viaggi transfrontalieri e promuovere lo scambio di persone tra i due Paesi".   [post_title] => Stati Uniti: le compagnie aeree cinesi possono aumentare i voli fino a 50 alla settimana [post_date] => 2024-02-27T10:29:41+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709029781000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462301 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Crescita a doppia cifra per Bruxelles che nel periodo gennaio-ottobre 2023 centra un +15% di arrivi rispetto allo stesso periodo del 2022, mentre i pernottamenti salgono del +18%.  Secondo l'analisi di Visit Brussels, in linea con la tendenza in atto negli ultimi anni, ad incidere sui numeri è soprattutto il leisure, arrivato a sfiorare il 50% degli arrivi totali, anche se il 2023 ha visto una significativa ripresa del business travel, con un +25% di arrivi e +26% di pernottamenti rispetto al 2022: a incidere particolarmente sugli andamenti è la grande ripresa dei flussi dall’oriente, in primis da Cina e Giappone. Performance particolarmente positiva per l'Italia, che si conferma al primo posto tra i mercati dell’Ue per tasso di crescita, con arrivi in media a +22% e pernottamenti in aumento del 23% rispetto all’anno precedente; i dati sono migliori anche rispetto ai mercati più consolidati, come Spagna e Germania. Ottime poi le prestazioni nei mesi più caldi, agosto in particolare, seguiti dal canonico periodo dei city-break primaverili. «Nei primi 10 mesi del 2023 il 53% degli arrivi italiani è legato al leisure, a fronte di un business travel in netta ripresa ma non ancora ai livelli del 2019 - commenta Ursula Jone Gandini, direttore Italia Ufficio del Turismo di Bruxelles -. Oltre alle percentuali, crescono i numeri in valore assoluto, segno che gli italiani stanno imparando ad apprezzare la destinazione e la sua versatilità. Da sempre conosciuta per il Parlamento Europeo, la cultura pop, la birra e il cioccolato, Bruxelles sta investendo su una serie di proposte di carattere culturale in grado di intercettare non solo il pubblico degli addetti ai lavori, ma anche un target più trasversale di appassionati e amatori, come l’anno dell’art nouveau nel 2023 e le nuove mostre dedicate al surrealismo, in programma per tutta la prima parte del 2024».  Fitto il calendario di appuntamenti con il trade, a cominciare dalla Btm Italia, decima edizione della fiera b2b di promozione del turismo del sud Italia, che si terrà a Bari dal 27 al 29 febbraio. Spazio anche agli eventi presso la Brussels House di Milano: Brussels Academy, con attività di formazione e networking per gli operatori del turismo, e Atelier Chocolat, per conoscere con le “mani in pasta” la dolcissima cultura del cioccolato belga. In occasione della Milano Design Week (in programma dal 15 al 21 aprile), infine, la Brussels House aprirà anche al pubblico che potrà ammirare le opere di artisti e designers brussellesi. In autunno è inoltre prevista la consueta partecipazione a Ttg Travel Experience. [post_title] => Bruxelles: il mercato Italia registra il più elevato tasso di crescita in Europa, +22% [post_date] => 2024-02-27T10:15:51+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709028951000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462282 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ha aperto la settimana scorsa i propri battenti il primo hotel del nuovo brand Siro di casa Kerzner International. Situato a Dubai il One Za'abeel è la struttura di debutto di un marchio focalizzato soprattutto sul fitness e il recupero fisico, la cui espansione nei prossimi anni toccherà destinazioni chiave come Boka Place (Montenegro), Tokyo e Cabo (Messico). Situato nell'omonimo complesso architettonico, il Siro One Za'abeel mira a combinare una proposta benessere trasformativa,  una strategia digitale integrata e consulenze personalizzate di esperti del settore, per i viaggiatori internazionali alla ricerca di soluzioni complete per l’allenamento e il mantenimento. L’impegno verso l’ottimizzazione del benessere fisico e mentale si sviluppa nei cinque pilastri fondamentali del biohacking: nutrizione, fitness, sonno, recupero e mindfulness. Con un Recovery Lab dedicato a pratiche mindfulness e trattamenti avanzati, nonché un Fitness Lab dotato di attrezzature di ultima generazione, la struttura offre programmi completamente personalizzati in base alle esigenze specifiche degli ospiti grazie al supporto di professionisti del settore e a strumentazioni avanzate per l'analisi corporea. All’interno dello Studio è anche possibile accedere a corsi specializzati come il Functional fitness del Milan e il Boxing fitness di Ramla Ali. Concepite come rifugi di equilibrio e benessere, le 120 camere del Siro One Za'abeel sono caratterizzate da un design minimalista e toni neutri che creano un'atmosfera rilassante. Le ampie finestre regalano viste panoramiche sulla città, mentre la tecnologia di risveglio graduale e i materassi termoregolanti assicurano un riposo ottimale. Ogni camera è dotata di proiettori per sessioni virtuali di stretching e yoga. A disposizione degli ospiti vi sono anche sei Fitness suite e altrettante Recovery suite, che dispongono di spazi dedicati per trattamenti in camera e palestre private per ottimizzare l'allenamento e il recupero fisico. Il Refuel bar propone un vivace concetto da asporto ed è punto di riferimento sia per gli ospiti interni sia per i membri locali del Fitness Lab. Inoltre, il servizio di ristorazione modulare in camera disponibile 24 ore su 24 consente agli ospiti di creare pasti personalizzati scegliendo tra proteine magre, carboidrati complessi e piatti vegetali nutrienti. I menu sono dotati di calorie e macro-conteggi e gli ospiti possono anche consultare il nutrizionista interno per sviluppare piani alimentari su misura e sessioni di consulenza individuali. Per incoraggiare gli ospiti a mantenere una dieta disciplinata, il minibar in camera include infine opzioni salutari come mirtilli freschi, shot di zenzero, acqua di cocco, kombucha e bustine di proteine. [post_title] => Ha debuttato a Dubai Siro: il brand fitness di casa Kerzner [post_date] => 2024-02-27T10:15:13+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709028913000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462299 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Kenya Airways rafforza il network con un aumento delle frequenze verso cinque destinazioni, tra cui Parigi, e l'aggiunta delle nuove rotte per Eldoret e Maputo. Dall'hub di Nairobi la compagnia inizierà a volare verso Eldoret, in Kenya, dal 25 marzo con 5 voli settimanali e verso Maputo, in Mozambico, dal 14 giugno 2024, con tre voli a settimana. «In risposta alla continua ripresa e alla domanda di viaggi aerei, abbiamo ampliato le nostre operazioni con un aumento delle frequenze per cinque destinazioni all'interno del nostro network e abbiamo esteso la nostra rete africana a Eldoret e a Maputo - ha spiegato Julius Thairu, direttore commerciale-. Il nostro obiettivo per il 2024 sarà quello di perseguire una crescita strategica e mirata per soddisfare la crescente domanda, mentre la compagnia aerea punta a una crescita dei ricavi netti. L'espansione del network riflette la nostra missione di promuovere la crescita dell'Africa collegando le sue culture e i suoi mercati». Kenya Airways ha inoltre programmato un aumento delle frequenze su New York, dove dal prossimo 15 giugno saranno operati due voli settimanali aggiuntivi, il giovedì e il sabato. Dal 5 luglio, la rotta verso Parigi vedrà l'aggiunta di due voli settimanali, il venerdì e la domenica, in risposta all'attesa domanda supplementare in occasione dei Giochi Olimpici. Più voli anche per le destinazioni africane di Accra, Freetown e Lagos.   [post_title] => Kenya Airways rafforza il network: nuova rotta su Maputo e più voli per New York e Parigi [post_date] => 2024-02-27T09:57:38+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709027858000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462297 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aeroitalia conferma l'uscita definitiva da Ancona: la compagnia aerea spiega in un comunicato che «In ottemperanza alla procedura di urgenza emanata da Enac, venerdì 23 febbraio u.s., a far data dal 16 marzo 2024 terminerà le proprie operazioni sull’aeroporto di Ancona. Fino a tale data i voli rimarranno vendibili a sistema. I biglietti già acquistati per partenze dal 16 marzo verranno invece rimborsati». In parallelo è partita la nuova gara per la continuità territoriale: entro le ore 12:00 di lunedì 4 marzo i vettori aerei interessati possono presentare la propria offerta per aderire alla procedura negoziata che assegnerà l'operatività dei collegamenti aerei in regime di ct dal "Raffaello Sanzio" fino ad ottobre. I voli sono quelli diretti a Milano Linate, Roma-Fiumicino, e Napoli. La procedura d'urgenza prevede che la nuova aerolinea si impegni a garantire il servizio per un periodo di 45 giorni rinnovabili fino a complessivi sette mesi, in modo di fare da ponte fino alla nuova gara che partirà dal 1° ottobre. L'inizio del servizio è previsto non oltre il 16 marzo 2024, in modo da non lasciare vuoti con la gestione affidata appunto ad Aeroitalia, che opererà fino a quella data.  [post_title] => Aeroitalia lascerà Ancona il 16 marzo: al via la nuova gara per la continuità territoriale [post_date] => 2024-02-27T09:44:06+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709027046000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "75" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":7,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":5316,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462336","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\"Non è stata trovata alcuna traccia di colera a bordo della Norwegian Dawn\". Lo rivela una nota ufficiale di Ncl, a seguito delle voci circolate in questi giorni dopo la messa in quarantena della nave al largo delle coste di Mauritius. Una decisione presa dal governo locale a titolo precauzionale appreso che un un ristretto numero di ospiti aveva accusato \"lievi sintomi di mal di stomaco. Sebbene solo sei passeggeri fossero monitorati, le istituzioni hanno richiesto i test con eccesso di cautela, ritardando così lo sbarco della nave previsto per il 25 febbraio 2024. E in seguito ai risultati di tali test, e alla conferma che non è stata trovata alcuna traccia di colera, la Norwegian Dawn è stata autorizzata a entrare a Port Louis, Mauritius. Lo sbarco è già iniziato questa mattina presto (ora locale)\".\r\n\r\n\"Ci impegniamo a dare priorità all'esperienza degli ospiti in ogni fase del viaggio - prosegue la nota -, anche in situazioni impreviste e difficili come questa. Sia i nostri team a terra che quelli a bordo hanno mantenuto aperta la comunicazione con i passeggeri, fornendo gli aggiornamenti disponibili in tempo reale. Dato il ritardo nello sbarco, il nostro Ncl Air Team ha riorganizzato il piano rientro senza costi aggiuntivi, per tutti gli ospiti che avevano prenotato con noi i voli (oltre 400 riprogrammati in 24 ore). Abbiamo inoltre fornito a tutti i passeggeri il servizio wifi e telefonico gratuito, in modo che anche coloro che hanno acquistato i voli per conto proprio potessero riorganizzarsi per il rientro. Rimborseremo inoltre ai passeggeri le spese ragionevolmente sostenute a seguito delle modifiche al volo. È stata poi garantita una sistemazione alberghiera gratuita per chi ha un volo di ritorno programmato per il 28 febbraio. Inoltre, per compensare questo inaspettato ritardo di due giorni, è stato fornito un credito da utilizzare per la prossima crociera\".\r\n\r\n\"Per gli ospiti che avrebbero dovuto salire a bordo il 25 febbraio - prosegue il comunicato -, l'imbarco è ora previsto per il pomeriggio di oggi (ora locale). Considerato il ritardo della partenza, abbiamo organizzato un soggiorno gratuito in hotel di due giorni a Mauritius per tutti i passeggeri in partenza, che comprende quasi 1.200 camere d'albergo per oltre 2 mila ospiti, che hanno inoltre ricevuto una diaria per coprire il costo dei pasti e altre spese accessorie. Abbiamo quindi organizzato trasferimenti gratuiti per raggiungere il porto. A causa della riduzione della durata della crociera, gli ospiti riceveranno pure un rimborso proporzionale, nonché un credito di bordo e un credito per la prossima crociera. Negli ultimi giorni abbiamo tenuto informati i passeggeri con aggiornamenti regolari attraverso molteplici canali di comunicazione, inclusi messaggi e email. Negli ultimi giorni abbiamo mobilitato rapidamente ulteriore personale sul campo, volando con il team Ncl Care dedicato dai nostri uffici a Miami e in Inghilterra, per fornire maggiore supporto e garantire un processo di sbarco e imbarco regolare. Come sempre, la salute e la sicurezza dei nostri ospiti, dell'equipaggio e delle destinazioni che visitiamo sono la nostra massima priorità. Operiamo secondo i più alti standard di sanità pubblica e igiene e rispettiamo tutte le normative sanitarie locali”.\r\n\r\n“Apprezziamo la pazienza dei nostri ospiti mentre affrontiamo questa situazione in divenire - aggiunge il presidente di Ncl, David Herrera -. Apprezziamo anche il lavoro del nostro team dirigenziale e del nostro equipaggio di bordo, nonché l’impegno del nostro team globale a terra per garantire il comfort dei nostri ospiti in questa contingenza inaspettata. Crediamo nel fare la cosa giusta e nel fare tutto il possibile per offrire la migliore esperienza di vacanza possibile ai nostri ospiti”.","post_title":"Ncl: niente colera a bordo della Norwegian Dawn. La nave è tornata a operare normalmente","post_date":"2024-02-27T15:07:17+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1709046437000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462329","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Air Dolomiti avanza sicura verso un 2024 nel segno della crescita, dopo un 2023 che ha visto per la prima volta la compagnia italiana del Gruppo Lufthansa raggiungere i 3 milioni di passeggeri trasportati.\r\nCresce innanzitutto la flotta che ora conta 21 aeromobili: 17 Embraer 195 da 122 posti e 4 Embraer 190 da 108 posti. Un programma di ampliamento che prevede nuovi inserimenti durante tutto l’anno, nei mesi di aprile, maggio e luglio per raggiungere a novembre la quota di 25 macchine.\r\nE aumentano di pari passo le nuove assunzioni: attualmente i dipendenti sono 1.000, tra personale di terra e personale navigante. Le campagne di recruiting per le operazioni in volo, per gli uffici della sede di Verona e per le basi di Venezia e Firenze, operative dalla scorsa estate, sono ancora in corso e continueranno ad accompagnare il percorso di sviluppo di Air Dolomiti.\r\nProsegue in parallelo anche lo sviluppo qualitativo della compagnia che, pur mantenendo il proprio ruolo di vettore feeder del traffico italiano sugli hub tedeschi di Monaco di Baviera e Francoforte, negli ultimi anni ha ricevuto fiducia dal Gruppo Lufthansa anche su diverse tratte europee. Numerose sono le tratte europee operate da Air Dolomiti dagli hub tedeschi come i voli su London City e Ginevra dall’aeroporto di Francoforte inaugurati nei giorni scorsi.\r\n«Abbiamo chiuso il 2023 registrando 3 milioni di passeggeri: un record assoluto per la nostra compagnia, commenta il ceo, Steffen Harbarth -. Stiamo aumentando la flotta, assumendo nuovi colleghi e ci sentiamo pronti ad accogliere con entusiasmo il nostro nuovo ruolo e le sfide che seguiranno proseguendo lo sviluppo sulle tratte europee. La mission è crescere e posizionarci in modo sicuro sul mercato senza dimenticare i nostri valori, ma cogliendo al contempo tutte le innovazioni che la crescita presenta; un settore complesso e affascinante come quello del trasporto aereo richiede solide basi ma anche prontezza e fantasia per reagire rapidamente ai cambiamenti. Questo è stato sempre il punto di forza di Air Dolomiti: coerenza di percorso e progettualità con l’obiettivo di essere sempre più affidabili e attrattivi, tanto per i nostri passeggeri quanto per chi viene selezionato per lavorare con noi».","post_title":"L'allungo di Air Dolomiti: 3 milioni di passeggeri trasportati, mentre la flotta salirà a 25 velivoli","post_date":"2024-02-27T14:01:30+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1709042490000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462317","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Con 70 anni di carriera nel mondo del turismo, Gino Campanella, titolare dell’agenzia palermitana Conca D’Oro Viaggi, non solo ha un’esperienza a 360 gradi ma ha affinato una sensibilità grazie alla quale capisce le necessità del cliente e fa di tutto per farlo crescere culturalmente.\r\n\r\nCampanella, in occasione della 28 esima edizione dei Protagonisti del Mare di Costa Crociere, ha ricevuto, oltre al riconoscimento per le vendite delle crociere Costa, il Premio “Piero Pagni” alla carriera.\r\n\r\n«La mia attività comincia 70 anni fa – spiega Gino Campanella – come agente di navigazione della Siosa Line che lanciò con la motonave Ausonia il primo Tour delle 7 Perle del Mediterraneo. Ho iniziato con le provvigioni e dopo ho cominciato a fare attività turistica con i piccoli gruppi. Nel 1980 abbiamo aperto l’agenzia in piazza Indipendenza a Palermo: l’obiettivo era, ed è tuttora, quello di promuovere un turismo qualificato. Per questo abbiamo raccolto una clientela di grande valore umano e sociale. L’agenzia deve essere un Centro Culturale: l’adv con la propria esperienza deve essere in grado di stimolare il cliente, creando un rapporto duraturo di confronto, un rapporto che non sia solo finalizzato alla vendita del viaggio ma alla crescita personale e culturale del cliente stesso».\r\n\r\nUn’esperienza acquisita sul campo, occupando diversi ruoli, dall’agente di navigazione che assisteva i naviganti/emigranti in tutte le procedure di partenza fino all’organizzazione di piccoli gruppi.\r\n\r\n«Ci tengo a sottolineare che la mia agenzia si distingue dalle altre – aggiunge Campanella – perché puntiamo subito a capire il motivo per il quale il cliente intende fare la vacanza, in modo tale da dare sempre al viaggio un valore di crescita culturale ed umana. Il rapporto con il cliente è crescita anche per noi agenti: l’obiettivo non deve essere quello di vendere il viaggio ma di arricchire culturalmente chi sceglie di viaggiare. Questa è la giusta dimensione dell’Agente di Viaggio».\r\n\r\nPer questo l’agenzia di Gino Campanella è un vero e proprio Centro Culturale che rappresenta tutta la passione del suo fondatore per le tradizioni, lo scambio tra culture ed il confronto sempre aperto con chi sceglie di entrare in agenzia.\r\n\r\nAll’interno dell’Agenzia di Piazza Indipendenza c’è una Sala dedicata ai Pupi Siciliani, con una collezione di 350 pezzi e la possibilità di assistere a piccoli spettacoli.\r\n\r\nGrande l’esperienza di Campanella anche nel settore delle Crociere.\r\n\r\n«Prima la crociera non apparteneva alla gente media ma solo all’elite – commenta Campanella – Piano piano abbiamo assistito alla trasformazione: la crociera entusiasmava perché dava la possibilità di vedere posti diversi, anche se piuttosto rapidamente. I costi delle crociere sono scesi ed hanno attirato anche le persone con meno possibilità che potevano scegliere di non fare escursioni e godere della nave come di un Villaggio. Per fortuna di anno in anno le tappe nei porti si sono allungate e c’è chi affitta la macchina per visitare meglio e autonomamente le località. Le navi sono vere e proprie opere d’arte, frutto del lavoro di ingegneri ed architetti».","post_title":"Conca D'Oro Palermo, i 70 anni di carriera di Gino Campanella","post_date":"2024-02-27T13:25:42+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1709040342000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462292","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Catalogna conferma il proprio ruolo strategico per il turismo spagnolo, contribuendo per il 21,2% al numero di arrivi stranieri nel Paese: in altre parole, la regione nel 2023 ha accolto 25,7 milioni di visitatori, per una crescita del 15,5% sul 2022.\r\n\r\nCon 1.283.254 viaggiatori, l’Italia occupa il 5° posto, l'equivalente del 7,1% del totale degli arrivi internazionali, con una spesa media a persona di 688,3 euro (per un volume totale di 883,3 milioni di euro). Fa eccezione il mese di dicembre 2023, quando il turismo italiano in Catalogna è balzato al 2° posto, dietro soltanto alla Francia, con 91.414 turisti (il 9% del totale). Nella classifica statale della spesa turistica estera totale, infine, la Catalogna è terza dopo la capitale spagnola Madrid e le Isole Canarie.\r\n\r\nForte del successo ottenuto nel 2023, la regione punta a migliorare ulteriormente la propria performance con strategie di appeal turistico che si basano sulla destagionalizzazione e diversificazione dell'offerta, grazie alla partecipazione alle principali fiere, eventi, workshop e manifestazioni di settore e Mice, e al rafforzamento dei punti d'attrattiva chiave della destinazione: cultura, enogastronomia, eventi, sport, attività all'aria aperta e gli itinerari del Grand Tour della Catalogna.\r\n\r\nLe attività outdoor, dal cicloturismo all'escursionismo e il turismo nautico, saranno protagoniste con un'ospitalità dedicata (camping, glamping e bike hotel) e il link agli eventi iconici in programma nel 2024 come l'America’s Cup, la 103ª Volta Ciclista a Catalunya, il Monster Energy MotoGP Grand Prix Barcelona e la Formula 1 AWS GP Catalunya Barcelona.\r\n\r\nQuest'anno anche la cultura sarà in pole position, con le celebrazioni per il centenario dalla nascita di Antoni Tàpies, il grande artista catalano omaggiato con una serie di appuntamenti, mostre ed esposizioni che avranno come fulcro la Fondazione Antoni Tàpies a Barcellona, e l'avvicinarsi degli eventi per il millenario di Montserrat, che cadrà nel 2025 per ricordare i mille anni dalla fondazione dell'importante Monastero benedettino di Santa Maria.\r\n\r\nInfine, in attesa della nomina della Catalogna a Regione Mondiale della Gastronomia nel 2025, non potrà mancare il focus sull'enogastronomia. \r\n\r\n ","post_title":"Catalogna: arrivi record nel 2023. E quest'anno si punta su outdoor e cultura","post_date":"2024-02-27T10:45:05+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1709030705000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462304","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dal prossimo 31 marzo le compagnie aeree cinesi saranno autorizzate ad aumentare i loro voli settimanali di andata e ritorno negli Stati Uniti a 50 rispetto agli attuali 35, riportando il mercato a quasi un terzo dei livelli pre-pandemia.\r\n\r\nL'approvazione arrivata dal Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti, «è un significativo passo avanti nell'ulteriore normalizzazione del mercato Usa-Cina in vista della stagione estiva 2024\", ha dichiarato il Dot.\r\n\r\nPrima delle restrizioni imposte all'inizio del 2020 a causa della pandemia erano consentiti più di 150 voli passeggeri settimanali di andata e ritorno da entrambe le parti, ma fino all'agosto 2023 i vettori cinesi e statunitensi potevano effettuarne solo 12 a settimana tra i due Paesi.\r\n\r\nIl numero è salito il 1° settembre a 18 voli settimanali di andata e ritorno e poi a 24 a settimana a partire dal 29 ottobre. A novembre il Dot ne ha approvati 35 per i vettori cinesi.\r\n\r\nAirlines for America, il gruppo che rappresenta American Airlines, Delta Air Lines e United Airlines che effettuano complessivamente 31 voli settimanali verso la Cina, ha dichiarato di \"sostenere l'approccio del governo degli Stati Uniti per una lenta, graduale e reciproca riapertura del mercato con la Cina. È imperativo che il governo americano mantenga questo approccio\".\r\n\r\nL'ambasciata cinese a Washington si è detta \"lieta di vedere i progressi positivi compiuti nell'aumento dei voli passeggeri diretti tra Cina e Stati Uniti\". L'ambasciata ha aggiunto che sta lavorando per \"facilitare ulteriormente i viaggi transfrontalieri e promuovere lo scambio di persone tra i due Paesi\".\r\n\r\n ","post_title":"Stati Uniti: le compagnie aeree cinesi possono aumentare i voli fino a 50 alla settimana","post_date":"2024-02-27T10:29:41+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1709029781000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462301","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\nCrescita a doppia cifra per Bruxelles che nel periodo gennaio-ottobre 2023 centra un +15% di arrivi rispetto allo stesso periodo del 2022, mentre i pernottamenti salgono del +18%. \r\n\r\nSecondo l'analisi di Visit Brussels, in linea con la tendenza in atto negli ultimi anni, ad incidere sui numeri è soprattutto il leisure, arrivato a sfiorare il 50% degli arrivi totali, anche se il 2023 ha visto una significativa ripresa del business travel, con un +25% di arrivi e +26% di pernottamenti rispetto al 2022: a incidere particolarmente sugli andamenti è la grande ripresa dei flussi dall’oriente, in primis da Cina e Giappone.\r\n\r\nPerformance particolarmente positiva per l'Italia, che si conferma al primo posto tra i mercati dell’Ue per tasso di crescita, con arrivi in media a +22% e pernottamenti in aumento del 23% rispetto all’anno precedente; i dati sono migliori anche rispetto ai mercati più consolidati, come Spagna e Germania. Ottime poi le prestazioni nei mesi più caldi, agosto in particolare, seguiti dal canonico periodo dei city-break primaverili.\r\n\r\n«Nei primi 10 mesi del 2023 il 53% degli arrivi italiani è legato al leisure, a fronte di un business travel in netta ripresa ma non ancora ai livelli del 2019 - commenta Ursula Jone Gandini, direttore Italia Ufficio del Turismo di Bruxelles -. Oltre alle percentuali, crescono i numeri in valore assoluto, segno che gli italiani stanno imparando ad apprezzare la destinazione e la sua versatilità. Da sempre conosciuta per il Parlamento Europeo, la cultura pop, la birra e il cioccolato, Bruxelles sta investendo su una serie di proposte di carattere culturale in grado di intercettare non solo il pubblico degli addetti ai lavori, ma anche un target più trasversale di appassionati e amatori, come l’anno dell’art nouveau nel 2023 e le nuove mostre dedicate al surrealismo, in programma per tutta la prima parte del 2024». \r\n\r\nFitto il calendario di appuntamenti con il trade, a cominciare dalla Btm Italia, decima edizione della fiera b2b di promozione del turismo del sud Italia, che si terrà a Bari dal 27 al 29 febbraio. Spazio anche agli eventi presso la Brussels House di Milano: Brussels Academy, con attività di formazione e networking per gli operatori del turismo, e Atelier Chocolat, per conoscere con le “mani in pasta” la dolcissima cultura del cioccolato belga.\r\n\r\nIn occasione della Milano Design Week (in programma dal 15 al 21 aprile), infine, la Brussels House aprirà anche al pubblico che potrà ammirare le opere di artisti e designers brussellesi. In autunno è inoltre prevista la consueta partecipazione a Ttg Travel Experience.","post_title":"Bruxelles: il mercato Italia registra il più elevato tasso di crescita in Europa, +22%","post_date":"2024-02-27T10:15:51+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1709028951000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462282","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ha aperto la settimana scorsa i propri battenti il primo hotel del nuovo brand Siro di casa Kerzner International. Situato a Dubai il One Za'abeel è la struttura di debutto di un marchio focalizzato soprattutto sul fitness e il recupero fisico, la cui espansione nei prossimi anni toccherà destinazioni chiave come Boka Place (Montenegro), Tokyo e Cabo (Messico).\r\n\r\nSituato nell'omonimo complesso architettonico, il Siro One Za'abeel mira a combinare una proposta benessere trasformativa,  una strategia digitale integrata e consulenze personalizzate di esperti del settore, per i viaggiatori internazionali alla ricerca di soluzioni complete per l’allenamento e il mantenimento. L’impegno verso l’ottimizzazione del benessere fisico e mentale si sviluppa nei cinque pilastri fondamentali del biohacking: nutrizione, fitness, sonno, recupero e mindfulness. Con un Recovery Lab dedicato a pratiche mindfulness e trattamenti avanzati, nonché un Fitness Lab dotato di attrezzature di ultima generazione, la struttura offre programmi completamente personalizzati in base alle esigenze specifiche degli ospiti grazie al supporto di professionisti del settore e a strumentazioni avanzate per l'analisi corporea.\r\n\r\nAll’interno dello Studio è anche possibile accedere a corsi specializzati come il Functional fitness del Milan e il Boxing fitness di Ramla Ali. Concepite come rifugi di equilibrio e benessere, le 120 camere del Siro One Za'abeel sono caratterizzate da un design minimalista e toni neutri che creano un'atmosfera rilassante. Le ampie finestre regalano viste panoramiche sulla città, mentre la tecnologia di risveglio graduale e i materassi termoregolanti assicurano un riposo ottimale. Ogni camera è dotata di proiettori per sessioni virtuali di stretching e yoga. A disposizione degli ospiti vi sono anche sei Fitness suite e altrettante Recovery suite, che dispongono di spazi dedicati per trattamenti in camera e palestre private per ottimizzare l'allenamento e il recupero fisico.\r\n\r\nIl Refuel bar propone un vivace concetto da asporto ed è punto di riferimento sia per gli ospiti interni sia per i membri locali del Fitness Lab. Inoltre, il servizio di ristorazione modulare in camera disponibile 24 ore su 24 consente agli ospiti di creare pasti personalizzati scegliendo tra proteine magre, carboidrati complessi e piatti vegetali nutrienti. I menu sono dotati di calorie e macro-conteggi e gli ospiti possono anche consultare il nutrizionista interno per sviluppare piani alimentari su misura e sessioni di consulenza individuali. Per incoraggiare gli ospiti a mantenere una dieta disciplinata, il minibar in camera include infine opzioni salutari come mirtilli freschi, shot di zenzero, acqua di cocco, kombucha e bustine di proteine.","post_title":"Ha debuttato a Dubai Siro: il brand fitness di casa Kerzner","post_date":"2024-02-27T10:15:13+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1709028913000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462299","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Kenya Airways rafforza il network con un aumento delle frequenze verso cinque destinazioni, tra cui Parigi, e l'aggiunta delle nuove rotte per Eldoret e Maputo.\r\n\r\nDall'hub di Nairobi la compagnia inizierà a volare verso Eldoret, in Kenya, dal 25 marzo con 5 voli settimanali e verso Maputo, in Mozambico, dal 14 giugno 2024, con tre voli a settimana. «In risposta alla continua ripresa e alla domanda di viaggi aerei, abbiamo ampliato le nostre operazioni con un aumento delle frequenze per cinque destinazioni all'interno del nostro network e abbiamo esteso la nostra rete africana a Eldoret e a Maputo - ha spiegato Julius Thairu, direttore commerciale-. Il nostro obiettivo per il 2024 sarà quello di perseguire una crescita strategica e mirata per soddisfare la crescente domanda, mentre la compagnia aerea punta a una crescita dei ricavi netti. L'espansione del network riflette la nostra missione di promuovere la crescita dell'Africa collegando le sue culture e i suoi mercati».\r\n\r\nKenya Airways ha inoltre programmato un aumento delle frequenze su New York, dove dal prossimo 15 giugno saranno operati due voli settimanali aggiuntivi, il giovedì e il sabato. Dal 5 luglio, la rotta verso Parigi vedrà l'aggiunta di due voli settimanali, il venerdì e la domenica, in risposta all'attesa domanda supplementare in occasione dei Giochi Olimpici.\r\n\r\nPiù voli anche per le destinazioni africane di Accra, Freetown e Lagos.\r\n\r\n ","post_title":"Kenya Airways rafforza il network: nuova rotta su Maputo e più voli per New York e Parigi","post_date":"2024-02-27T09:57:38+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1709027858000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462297","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Aeroitalia conferma l'uscita definitiva da Ancona: la compagnia aerea spiega in un comunicato che «In ottemperanza alla procedura di urgenza emanata da Enac, venerdì 23 febbraio u.s., a far data dal 16 marzo 2024 terminerà le proprie operazioni sull’aeroporto di Ancona. Fino a tale data i voli rimarranno vendibili a sistema. I biglietti già acquistati per partenze dal 16 marzo verranno invece rimborsati».\r\n\r\nIn parallelo è partita la nuova gara per la continuità territoriale: entro le ore 12:00 di lunedì 4 marzo i vettori aerei interessati possono presentare la propria offerta per aderire alla procedura negoziata che assegnerà l'operatività dei collegamenti aerei in regime di ct dal \"Raffaello Sanzio\" fino ad ottobre. I voli sono quelli diretti a Milano Linate, Roma-Fiumicino, e Napoli.\r\n\r\nLa procedura d'urgenza prevede che la nuova aerolinea si impegni a garantire il servizio per un periodo di 45 giorni rinnovabili fino a complessivi sette mesi, in modo di fare da ponte fino alla nuova gara che partirà dal 1° ottobre. L'inizio del servizio è previsto non oltre il 16 marzo 2024, in modo da non lasciare vuoti con la gestione affidata appunto ad Aeroitalia, che opererà fino a quella data. ","post_title":"Aeroitalia lascerà Ancona il 16 marzo: al via la nuova gara per la continuità territoriale","post_date":"2024-02-27T09:44:06+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1709027046000]}]}}

Lascia un commento