1 March 2024

1799

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

Direttore tecnico agenzia viaggi libera da subito offresi anche solo per copertura o collaborazione esterna, esperienza 15 anni nel settore zona Lombardia residenza prov. di Brescia. Tel 328 4488208.


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460980 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_460982" align="alignleft" width="300"] Marco Orlandi, chief digital consumer experience officer gruppo Bluvacanze[/caption] Da marzo i viaggiatori che accedono a Bluvacanze.it possono acquistare una gift card digitale e utilizzare vantaggiosi voucher promozionali. Diventata a tutti gli effetti una piattaforma e-commerce, il sito web è stato organizzato in aree tematiche tra viaggi romantici, city break, avventura, natura, spiaggia, ponti e festività. Ecco che le destinazioni delle esclusive idee di viaggio per San Valentino appena pubblicate sono Marrakech, Parigi, Watamu (Kenya) e Capo Verde e con quote da 470 euro per 3 notti a 1999 euro per 7 notti, sempre voli inclusi. Con l’introduzione della “carta-regalo” digital senza soglie di valore si può acquistare un viaggio o una porzione di esso in ogni occasione di festa: un’opportunità aggiuntiva che non poteva mancare nella vetrina online delle insegne retail del Gruppo Bluvacanze. Inoltre, ogni acquisto concorre a realizzare il programma di fidelizzazione dei viaggiatori Blu&cluB, che contemporaneamente è un’APP di dialogo con le agenzie di viaggio ma anche un programma di fidelizzazione. E nel primo anno di lancio, gli iscritti si vedono prorogare il saldo-punti del 2023 nel 2024, premiandone così la fiducia. Lanciata nell’aprile scorso come elemento cardine del percorso di digitalizzazione che il Gruppo Bluvacanze sta portando avanti nella divisione della distribuzione (ma non solo), l’applicazione è un touch point digitale a portata di smartphone che puntualmente contatta i member con esperienze di vacanza esclusive e sconti a loro riservati. Questo dinamico customer journey coinvolge attivamente i punti vendita, permettendogli di individuare una nuova domanda. [post_title] => Bluvacanze: sul sito la gift card digitale e i voucher promozionali [post_date] => 2024-02-07T11:20:21+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707304821000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 458568 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Fine anno, tempo di bilanci anche per la Grecia, dove - secondo i dati dell'Istituto dell'Associazione delle imprese turistiche greche (Insete) e della Banca di Grecia - quest'anno il turismo ha contribuito all'11,5% del Pil nazionale, stabilendo così un nuovo record. Secondo il rapporto annuale dell'Insete, il contributo diretto del turismo al Pil greco nel 2023 è stimato in 24 miliardi di euro, con cinque regioni che rappresentano quasi il 90% delle entrate del Paese, tre delle quali sono aree prettamente turistiche. Per quest'anno, in base alle stime della Banca Centrale, si prevede che le cifre del turismo greco superino i già elevati livelli del 2019 grazie alla crescita del comparto crocieristico. «Tuttavia, le prospettive per il 2024 potrebbero non essere così favorevoli, poiché permangono alcuni fattori di rischio, come il rallentamento dell'economia globale e la possibile escalation della guerra in Medio Oriente» ha precisato la Banca di Grecia. Finora, per il 2023, sulla base dei dati ufficiali e nonostante l'incertezza di inizio anno dovuta all'impatto delle pressioni inflazionistiche in corso sul reddito reale delle famiglie europee, la performance del settore può essere definita particolarmente positiva. Nel periodo gennaio-settembre 2023 gli incassi dei viaggi sono stati pari a 17,9 miliardi di euro, superando di 2,4 miliardi di euro i corrispondenti incassi del 2022 e di 1,8 miliardi di euro la performance del 2019, anno record per il turismo greco. Nel periodo gennaio-ottobre 2023, gli arrivi di visitatori stranieri in tutti gli aeroporti del Paese hanno superato del 13,1% i livelli del 2019. Inoltre, gli arrivi internazionali negli aeroporti regionali del Paese sono stati il 6,3% in più rispetto all'anno scorso e il 14,4% in più rispetto a quelli corrispondenti del 2019. In parallelo, il potenziale alberghiero del Paese appare rafforzato, con i posti letto totali e quelli degli hotel di lusso che superano quelli del 2022 e del 2019.  [post_title] => Grecia, ottima performance per il turismo: nel 2023 l'incidenza sul Pil sale all'11,5% [post_date] => 2023-12-22T09:35:15+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1703237715000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 458556 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Numeri tutti in positivo per la Sac, società che gestisce gli aeroporti di Catania e Comiso, per il periodo natalizio e nel bilancio di chiusura dell’anno 2023. Le proiezioni per fine anno indicano una crescita del +6,3% per i viaggiatori che raggiungeranno quota 10.735.700 rispetto ai 10.099.441 del 2022. E per il periodo delle festività natalizie e di fine anno, dal 22 dicembre al 7 gennaio, la stima è quella di 3.320 movimenti (rispetto ai 2.896 del 2022), di cui 2.210 nazionali e 1.110 internazionali, questi ultimi con un incremento del 42,67%.  Sono invece 505.000 i viaggiatori previsti che transiteranno nello scalo catanese, registrando un aumento del +13,8%. Di questi, 333.000 nazionali e 172.000 internazionali (+38% rispetto al 2022). Per lo scalo catanese, tra le destinazioni nazionali preferite si confermano, come nel precedente ponte, Roma Fiumicino, Milano Linate e Milano Malpensa. Malta, Tirana e Bucarest Otopeni, invece, sono le mete estere più scelte dai passeggeri con volato su Malta incrementato di circa il 30%, mentre per le altre 2 realtà, più che raddoppiato. Anche l’aeroporto di Comiso chiude l’anno con il segno positivo. Nonostante il numero dei passeggeri abbia subito una flessione rispetto al 2022 (-16,8%) ed è previsto in calo anche a dicembre, il 2023 è stato un anno in crescita in termini di spostamenti che, infatti, hanno registrato un + 4,19% con 3459 movimenti rispetto ai 3320 del 2022.  Solo nel mese di dicembre, inoltre, sono previsti 179 movimenti contro i 157 effettivi dello scorso anno, segnando un +14%. Per il periodo delle feste di Natale, si stima che saranno 94 i movimenti contro gli 82 del 2022 con un incremento del 14,63%. Di questi, 80 sono nazionali (+15,94%) e 14 internazionali (+7,69%). Il numero dei passeggeri previsti per il ponte è di 10740 contro i 11797 effettivi dello scorso anno (-8,96%), di cui 9480 di tipo nazionale (-11,47%) e 1260 internazionali (+15,7%). Secondo il nuovo rapporto dell’Aci - Airports Council International Europe, l’aeroporto di Catania si piazza al quarto posto in Europa per crescita del traffico passeggeri, rispetto al periodo pre-pandemico. Secondo i dati, lo scalo siciliano ha registrato un incremento del +17% rispetto all'ottobre 2019, tra gli aeroporti europei con un volume tra 10 e 25 milioni di passeggeri annui. «Dopo una fase complessa per il settore aeroportuale, dovuta all’impatto della pandemia sulla mobilità e sul turismo, questo risultato conferma la traiettoria di crescita del nostro aeroporto ed è frutto di una collaborazione positiva tra il nostro team, i partner del comparto e le autorità locali e nazionali - ha dichiarato Nico Torrisi, ad di Sac -. La Sicilia è più che una destinazione: è un luogo riconosciuto in tutto il mondo per la sua bellezza, cultura e autenticità. Il notevole incremento delle attività aeroportuali dimostra l’interesse dei viaggiatori e la fiducia riposta nella qualità e nella sicurezza dei servizi offerti ai passeggeri. Guardiamo al futuro con determinazione e continueremo a impegnarci per elevare gli standard e consolidare la nostra posizione come hub di riferimento».   [post_title] => Aeroporto di Catania sugli scudi: previsti 505.000 viaggiatori per le festività [post_date] => 2023-12-22T09:15:45+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1703236545000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 458344 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si chiama GrandChristmas la promozione speciale lanciata da Grand Tours: prevede uno sconto del 15% su tutte le tariffe dedicate ai tour operator fino al prossimo 1° aprile. Non solo: la dmc giordana ha deciso di organizzare anche un secondo educational per gli agenti di viaggio, in programma dal 20 al 24 gennaio, al prezzo speciale di 199 dollari per gli adv e di 399 dollari per i loro accompagnatori. “Essere al fianco dei nostri partner italiani e sostenerli nei momenti di difficoltà è uno dei nostri punti d’onore. Dobbiamo a loro il grande successo raggiunto in Italia negli ultimi due anni e per questo non risparmiamo energie per sostenerli e incoraggiare il ritorno dei loro clienti in Giordania”, spiega Mahmoud Khasawneh, ceo della dmc che vede proprio il nostro paese tra i propri principali mercati di riferimento. Il fam trip comprende in particolare pensione completa con acqua ai pasti e durante il viaggio, sistemazione in hotel di alto livello, visite guidate, trasferimenti e assistenza costante in ogni momento. Ancora una volta l’itinerario è stato stilato personalmente da Carla Diamanti, grande esperta di Giordania, che accompagnerà gli agenti insieme a Khasawneh e allo staff giordano di Grand Tours. Oltre alle visite ai siti più celebri, il programma include esperienze, incontri con la comunità locale e hotel inspection. Sarà anche l’occasione di ricordare a tutti il progetto ecosostenibile Together for Nature, totalmente finanziato da Grand Tours con l’obiettivo di salvaguardare la natura giordana attraverso un piccolo gesto: la raccolta di un rifiuto gettato a terra. “In questo momento in cui sulla nostra Giordania è calato un velo di incertezza - conclude Khasawneh - desideriamo che i nostri colleghi italiani diventino ambasciatori del nostro territorio e del nostro popolo straordinario e che possano sperimentare in prima persona che il nostro Paese continua a essere la destinazione ospitale di sempre”. [post_title] => Grand Tours: promo ed educational per rilanciare la destinazione Giordania [post_date] => 2023-12-19T09:57:31+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1702979851000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 457932 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La nona edizione del workshop France Méditerranée si è tenuta a Tolone ed è stata l’occasione per scoprire la regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra: un territorio collinare e rigoglioso affacciato sul Mediterraneo dove si incontrano cittadine piene di charme, piccoli centri medievali, lagune e lunghe spiagge adatte alle attività sportive. Un luogo di grande bellezza, dove il clima è temperato tutto l’anno, con 300 giorni di sole che attirano ogni anno 4 milioni di visitatori. Una terra che testimonia lo scorrere della storia: popolata dai greci e poi dai romani sin dalla fine del II secolo a.C., entrò a far parte del Regno di Francia nel 1481. Nel 1793 Napoleone Bonaparte combatté la sua prima battaglia proprio nella grande baia di Tolone. Oggi la baia ospita la vasta cittadella della marina militare francese, dove lavorano 10mila persone ed è il porto di collegamento con la Corsica. Il ruolo marittimo è una delle cifre della città insieme con la grande passione degli abitanti per il rugby: uno sport fatto di lealtà, rispetto e coraggio, che ha il suo luogo deputato nel grande stadio costruito grazie al lascito del cantante locale Felix Mayol e a lui dedicato. Negli ultimi 15 anni Tolone ha vissuto un’importante opera di rigenerazione urbana e oggi è una città sicura, ricca di arte e cultura, con uno dei Teatri dell’opera più antichi della Francia, sorto nel 1860. La metropoli è un luogo dinamico, ideale per lo shopping - in particolare in questo tempo natalizio - e libero dal traffico, che scorre in percorsi sotterranei. I viali in stile haussmann e gli eleganti edifici possono essere ammirati dalla funivia che sale sul Monte Faron, luogo ideale per il trekking, l’hiking e le escursioni in famiglia. Tolone un’affascinante strada costiera collega 12 comuni della regione, ciascuno con proprie caratteristiche, dove vengono celebrati diversi festival e allestiti colorati mercatini nel periodo natalizio. Grande il fascino di Hyères, già fortificata nel XIV secolo, dove nel 1600 Luigi XIV fece piantare decine di alberi di limoni e arance e che nell’800 divenne famosa per le cure termali. A Hyères i monumenti medievali che richiamano la storia dei cavalieri templari, incontrano edifici della Belle Epoque. Poi lo sguardo si rivolge al mare, dove le prime strisce di sabbia accolgono centinaia di fenicotteri da novembre alla primavera e sono predilette anche dagli amanti del kyte-surf. Sullo sfondo si staglia il profilo delle isole di Hyères o Isole d’Oro, un paradiso naturale che ha la sua leggenda, naturalmente triste, che narra di quattro principesse abili nuotatrici che gli dei salvarono dai pirati trasformandole nelle tre isole che compongono l’arcipelago, Porquerolles, Port-Cros e Levant, insieme con la penisola di Gies. In queste settimane ogni città della regione allestisce il proprio presepe e offre agli ospiti accoglienza e prodotti a km.0: i noti saponi, l’olio d’oliva, il sale, i piatti tipici e anche “la cade”, la saporita versione locale della farinata di ceci. [gallery ids="457934,457942,457937"] [post_title] => Alla scoperta della regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra [post_date] => 2023-12-13T10:31:41+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1702463501000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 457549 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' stato inaugurato ufficialmente ieri l'hotel di debutto del brand W Hotels in Scozia. Situato nel quartiere St. James, il W Edinburgh, si sviluppa su tre edifici indipendenti, il Ribbon Building, la James Craig Walk e la Quarter House, per un totale di 199 camere e 45 suite, molte delle quali con terrazza esterna. Quelle all'ultimo piano, tra cui la storica del James Craig Walk risalente al 1775, offrono agli ospiti una vista mozzafiato a 360 gradi, partendo da Arthur's Seat fino al mare, mentre gli igloo sul tetto permetteranno agli ospiti e agli abitanti del luogo di godersi la visuale, indipendentemente dalle condizioni del cielo scozzese. L'offerta f&b si declina in tre concept differenti: gli ultimi piani e le terrazze panoramiche dell'hotel ospitano il primo ristorante Sushisamba del Paese (cucina fusion giapponese, brasiliana e peruviana), insieme a una vivace variante della W Lounge e a uno speakeasy di ispirazione brasiliana chiamato João's Place. Presente pure lo studio di registrazione Sound Suite del brand W Hotels, il primo nel Regno Unito e il secondo in Europa, che consente a musicisti, podcaster, Dj e artisti di creare e registrare ispirandosi alle diverse influenze di Edimburgo. [post_title] => Aperto il W Edinburgh. Debutto scozzese per il brand di casa Marriott [post_date] => 2023-12-06T10:32:04+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1701858724000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 457225 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Iberia ha nuovamente ottenuto la valutazione a 4 stelle di Skytrax: il team di Skytrax ha analizzato più di 1.400 aspetti dell'esperienza di viaggio dei passeggeri sui voli a breve, medio e lungo raggio. Il rating attribuito a Iberia riconosce la trasformazione effettuata dalla compagnia aerea negli ultimi anni, che l'ha vista rinnovare la flotta con l'aggiunta di aeromobili più moderni ed efficienti, trasformare il servizio di bordo in tutte le cabine, migliorare la qualità dell'offerta enogastronomica e ottimizzare i servizi negli aeroporti, nelle sale Vip e nei canali digitali. "Questa valutazione riflette la qualità dell'esperienza che offriamo ai nostri passeggeri quando volano con Iberia - ha dichiarato Gabriel Perdiguero, direttore clienti, trasformazione e tecnologia di Iberia.; è una certificazione internazionale che ci posiziona tra le migliori compagnie aeree del mondo. Le quattro stelle che ci sono state assegnate sono un incentivo a continuare a migliorare l'attenzione e i servizi che offriamo ai nostri clienti". Skytrax prende in considerazione aspetti quali la qualità del prodotto finale e il servizio al cliente. Sulla base di queste variabili, elabora una classifica internazionale basata su un'analisi diretta e professionale degli standard di ogni compagnia aerea. Le valutazioni vanno da una singola stella alla categoria più alta delle cinque stelle. Il programma Skytrax Certified Airline Rating è iniziato nel 1999 ed è il principale sistema di valutazione della qualità riconosciuto dall'industria aerea internazionale. [post_title] => Iberia ottiene nuovamente la classificazione 4 stelle da Skytrax [post_date] => 2023-12-01T10:18:54+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1701425934000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 457190 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Indicatori positivi da Trainline in vista del ponte dell'Immacolata: i dati evidenziano una volta di più la propensione degli italiani a scegliere il treno come mezzo di trasporto per spostarsi verso destinazioni domestiche ed estere durante le prossime festività. Secondo i numeri raccolti, il flusso di passeggeri che viaggeranno durante il fine settimana lungo è aumentato del 113% rispetto alla settimana precedente. In cima alla classifica delle destinazioni con il maggior incremento di passeggeri c’è la città tedesca di Monaco: la capitale della Baviera con i suoi mercatini di Natale ha visto infatti un aumento del 184% rispetto alla settimana precedente al ponte. A seguire Napoli (+179%) e Arezzo (+161%). Altre due destinazioni popolari durante questo periodo, grazie anche alla presenza dei mercatini di Natale, sono Innsbruck e Zurigo. Infine, sempre secondo i dati Trainline, il giorno e l’orario preferito dai viaggiatori in questo Ponte dell’Immacolata saranno le 7 di venerdì 8 dicembre. [post_title] => Trainline: prenotazioni a +113% per il ponte dell'Immacolata rispetto al week end precedente [post_date] => 2023-12-01T09:13:01+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1701421981000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 456573 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Workshop France Mediterranee 2023 di Atout France si è svolto quest’anno a Tolone, capoluogo della regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra. È Frédéric Meyer, direttore Atout France Italia e coordinatore regionale Europa del Sud, a raccontare la nona edizione dell’evento, che si è sviluppato intorno ai temi dell’esperienza e dell’incontro. «Organizziamo ogni due anni il workshop France Mediterranee; per noi è molto importante accogliere i to di 14 mercati del Mediterraneo con 97 operatori. Scegliamo sempre un luogo diverso, perché i professionisti presenti possano scoprirne la bellezza. Abbiamo accolto 100 operatori provenienti da diversi paesi dell’area del Mediterraneo in una città del sud della Francia. Qui abbiamo avviato le diverse fasi del nostro progetto, a partire dalla scoperta di Tolone e della sua ricca regione, la Provenza-Alpi-Costa Azzurra, proprio come dei turisti. Vogliamo mostrare un paese che offre sempre qualcosa di nuovo e Tolone si è completamente rinnovata negli ultimi 10 anni, il centro è vitale e poi ci sono i due elementi che identificano Tolone: il mare con la cittadella militare e il rugby». Tolone si affaccia sull’ampia baia la cui storia è iniziata 2400 anni fa passando per gli stanziamenti greci e romani e ricorda la battaglia di Napoleone contro i realisti del 1793. Il porto ospita l’ampia cittadella militare dove lavorano 10mila persone e dove si può visitare l’importante museo marittimo. Di fonte alla cittadella, circondata da un muro, è sempre all’ancora la portaerei Charles De Gaulle. A Tolone si respira l’atmosfera del mare anche per le numerose spiagge e, proprio grazie alla presenza dei militari, tutta la zona è protetta dal punto di vista naturale. E poi c’è il rugby, uno sport nazionale che appassiona i locali: la squadra di Tolone è campione d'Europa. Frédéric Meyer rivede le fasi del workshop France Mediterranee 2023: «Dopo l’incontro con il territorio hanno preso il via le attività di networking, un momento di scambio tra tutti gli operatori presenti: francesi e stranieri. Ed è sempre bello rivedersi. La terza tappa del workshop ha proposto due sessioni di incontri nel corso delle quali 87 operatori provenienti da tutta la Francia hanno accolto a Tolone delegazioni straniere e anche francesi, in arrivo dalla Normandia, dall’Occitania, dall’Alsazia, da Parigi... Erano presenti la Bretagna, la Costa Azzurra, la Provenza, la Corsica». Significativa la presenza italiana ai lavori con oltre 30 partecipanti. «È la delegazione più grande, perché la nostra vicinanza con l’Italia non è solo geografica. Gli italiani sono interessati a scoprire la ricchezza della Francia, che è una destinazione straordinaria e diversa. Basti pensare - oltre alla bellezza delle città e dei monumenti - ai 16.000 castelli, ai chilometri di piste ciclabili e ai fiumi navigabili, ma anche ai 2000 festival estivi. Quest’anno la clientela italiana è seconda per numero di presenze in Provenza e in Costa Azzurra, mentre è la prima clientela straniera in Corsica. La nostra offerta è particolarmente adatta a loro. Sono felice che il workshop Mediterranee 2023 si sia svolto a Tolone, una città che è anche impegnata nel migliorare le proprie connessioni con l’Italia». [gallery ids="456576,456577,456578,456579,456580,456581"] [post_title] => France Mediterranee 2023: un workshop per raccontare un paese che si rinnova [post_date] => 2023-11-22T10:37:08+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1700649428000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "1799" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":5,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":74,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460980","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_460982\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Marco Orlandi, chief digital consumer experience officer gruppo Bluvacanze[/caption]\r\n\r\nDa marzo i viaggiatori che accedono a Bluvacanze.it possono acquistare una gift card digitale e utilizzare vantaggiosi voucher promozionali. Diventata a tutti gli effetti una piattaforma e-commerce, il sito web è stato organizzato in aree tematiche tra viaggi romantici, city break, avventura, natura, spiaggia, ponti e festività. Ecco che le destinazioni delle esclusive idee di viaggio per San Valentino appena pubblicate sono Marrakech, Parigi, Watamu (Kenya) e Capo Verde e con quote da 470 euro per 3 notti a 1999 euro per 7 notti, sempre voli inclusi.\r\n\r\nCon l’introduzione della “carta-regalo” digital senza soglie di valore si può acquistare un viaggio o una porzione di esso in ogni occasione di festa: un’opportunità aggiuntiva che non poteva mancare nella vetrina online delle insegne retail del Gruppo Bluvacanze.\r\n\r\nInoltre, ogni acquisto concorre a realizzare il programma di fidelizzazione dei viaggiatori Blu&cluB, che contemporaneamente è un’APP di dialogo con le agenzie di viaggio ma anche un programma di fidelizzazione. E nel primo anno di lancio, gli iscritti si vedono prorogare il saldo-punti del 2023 nel 2024, premiandone così la fiducia.\r\n\r\nLanciata nell’aprile scorso come elemento cardine del percorso di digitalizzazione che il Gruppo Bluvacanze sta portando avanti nella divisione della distribuzione (ma non solo), l’applicazione è un touch point digitale a portata di smartphone che puntualmente contatta i member con esperienze di vacanza esclusive e sconti a loro riservati. Questo dinamico customer journey coinvolge attivamente i punti vendita, permettendogli di individuare una nuova domanda.","post_title":"Bluvacanze: sul sito la gift card digitale e i voucher promozionali","post_date":"2024-02-07T11:20:21+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1707304821000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"458568","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Fine anno, tempo di bilanci anche per la Grecia, dove - secondo i dati dell'Istituto dell'Associazione delle imprese turistiche greche (Insete) e della Banca di Grecia - quest'anno il turismo ha contribuito all'11,5% del Pil nazionale, stabilendo così un nuovo record.\r\n\r\nSecondo il rapporto annuale dell'Insete, il contributo diretto del turismo al Pil greco nel 2023 è stimato in 24 miliardi di euro, con cinque regioni che rappresentano quasi il 90% delle entrate del Paese, tre delle quali sono aree prettamente turistiche.\r\n\r\nPer quest'anno, in base alle stime della Banca Centrale, si prevede che le cifre del turismo greco superino i già elevati livelli del 2019 grazie alla crescita del comparto crocieristico. «Tuttavia, le prospettive per il 2024 potrebbero non essere così favorevoli, poiché permangono alcuni fattori di rischio, come il rallentamento dell'economia globale e la possibile escalation della guerra in Medio Oriente» ha precisato la Banca di Grecia.\r\n\r\nFinora, per il 2023, sulla base dei dati ufficiali e nonostante l'incertezza di inizio anno dovuta all'impatto delle pressioni inflazionistiche in corso sul reddito reale delle famiglie europee, la performance del settore può essere definita particolarmente positiva. Nel periodo gennaio-settembre 2023 gli incassi dei viaggi sono stati pari a 17,9 miliardi di euro, superando di 2,4 miliardi di euro i corrispondenti incassi del 2022 e di 1,8 miliardi di euro la performance del 2019, anno record per il turismo greco.\r\n\r\nNel periodo gennaio-ottobre 2023, gli arrivi di visitatori stranieri in tutti gli aeroporti del Paese hanno superato del 13,1% i livelli del 2019. Inoltre, gli arrivi internazionali negli aeroporti regionali del Paese sono stati il 6,3% in più rispetto all'anno scorso e il 14,4% in più rispetto a quelli corrispondenti del 2019.\r\n\r\nIn parallelo, il potenziale alberghiero del Paese appare rafforzato, con i posti letto totali e quelli degli hotel di lusso che superano quelli del 2022 e del 2019. ","post_title":"Grecia, ottima performance per il turismo: nel 2023 l'incidenza sul Pil sale all'11,5%","post_date":"2023-12-22T09:35:15+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1703237715000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"458556","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Numeri tutti in positivo per la Sac, società che gestisce gli aeroporti di Catania e Comiso, per il periodo natalizio e nel bilancio di chiusura dell’anno 2023. Le proiezioni per fine anno indicano una crescita del +6,3% per i viaggiatori che raggiungeranno quota 10.735.700 rispetto ai 10.099.441 del 2022.\r\n\r\nE per il periodo delle festività natalizie e di fine anno, dal 22 dicembre al 7 gennaio, la stima è quella di 3.320 movimenti (rispetto ai 2.896 del 2022), di cui 2.210 nazionali e 1.110 internazionali, questi ultimi con un incremento del 42,67%.  Sono invece 505.000 i viaggiatori previsti che transiteranno nello scalo catanese, registrando un aumento del +13,8%. Di questi, 333.000 nazionali e 172.000 internazionali (+38% rispetto al 2022).\r\n\r\nPer lo scalo catanese, tra le destinazioni nazionali preferite si confermano, come nel precedente ponte, Roma Fiumicino, Milano Linate e Milano Malpensa. Malta, Tirana e Bucarest Otopeni, invece, sono le mete estere più scelte dai passeggeri con volato su Malta incrementato di circa il 30%, mentre per le altre 2 realtà, più che raddoppiato.\r\n\r\nAnche l’aeroporto di Comiso chiude l’anno con il segno positivo. Nonostante il numero dei passeggeri abbia subito una flessione rispetto al 2022 (-16,8%) ed è previsto in calo anche a dicembre, il 2023 è stato un anno in crescita in termini di spostamenti che, infatti, hanno registrato un + 4,19% con 3459 movimenti rispetto ai 3320 del 2022.  Solo nel mese di dicembre, inoltre, sono previsti 179 movimenti contro i 157 effettivi dello scorso anno, segnando un +14%.\r\n\r\nPer il periodo delle feste di Natale, si stima che saranno 94 i movimenti contro gli 82 del 2022 con un incremento del 14,63%. Di questi, 80 sono nazionali (+15,94%) e 14 internazionali (+7,69%). Il numero dei passeggeri previsti per il ponte è di 10740 contro i 11797 effettivi dello scorso anno (-8,96%), di cui 9480 di tipo nazionale (-11,47%) e 1260 internazionali (+15,7%).\r\n\r\nSecondo il nuovo rapporto dell’Aci - Airports Council International Europe, l’aeroporto di Catania si piazza al quarto posto in Europa per crescita del traffico passeggeri, rispetto al periodo pre-pandemico. Secondo i dati, lo scalo siciliano ha registrato un incremento del +17% rispetto all'ottobre 2019, tra gli aeroporti europei con un volume tra 10 e 25 milioni di passeggeri annui.\r\n«Dopo una fase complessa per il settore aeroportuale, dovuta all’impatto della pandemia sulla mobilità e sul turismo, questo risultato conferma la traiettoria di crescita del nostro aeroporto ed è frutto di una collaborazione positiva tra il nostro team, i partner del comparto e le autorità locali e nazionali - ha dichiarato Nico Torrisi, ad di Sac -. La Sicilia è più che una destinazione: è un luogo riconosciuto in tutto il mondo per la sua bellezza, cultura e autenticità. Il notevole incremento delle attività aeroportuali dimostra l’interesse dei viaggiatori e la fiducia riposta nella qualità e nella sicurezza dei servizi offerti ai passeggeri. Guardiamo al futuro con determinazione e continueremo a impegnarci per elevare gli standard e consolidare la nostra posizione come hub di riferimento».\r\n ","post_title":"Aeroporto di Catania sugli scudi: previsti 505.000 viaggiatori per le festività","post_date":"2023-12-22T09:15:45+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1703236545000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"458344","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si chiama GrandChristmas la promozione speciale lanciata da Grand Tours: prevede uno sconto del 15% su tutte le tariffe dedicate ai tour operator fino al prossimo 1° aprile. Non solo: la dmc giordana ha deciso di organizzare anche un secondo educational per gli agenti di viaggio, in programma dal 20 al 24 gennaio, al prezzo speciale di 199 dollari per gli adv e di 399 dollari per i loro accompagnatori. “Essere al fianco dei nostri partner italiani e sostenerli nei momenti di difficoltà è uno dei nostri punti d’onore. Dobbiamo a loro il grande successo raggiunto in Italia negli ultimi due anni e per questo non risparmiamo energie per sostenerli e incoraggiare il ritorno dei loro clienti in Giordania”, spiega Mahmoud Khasawneh, ceo della dmc che vede proprio il nostro paese tra i propri principali mercati di riferimento.\r\n\r\nIl fam trip comprende in particolare pensione completa con acqua ai pasti e durante il viaggio, sistemazione in hotel di alto livello, visite guidate, trasferimenti e assistenza costante in ogni momento. Ancora una volta l’itinerario è stato stilato personalmente da Carla Diamanti, grande esperta di Giordania, che accompagnerà gli agenti insieme a Khasawneh e allo staff giordano di Grand Tours. Oltre alle visite ai siti più celebri, il programma include esperienze, incontri con la comunità locale e hotel inspection. Sarà anche l’occasione di ricordare a tutti il progetto ecosostenibile Together for Nature, totalmente finanziato da Grand Tours con l’obiettivo di salvaguardare la natura giordana attraverso un piccolo gesto: la raccolta di un rifiuto gettato a terra.\r\n\r\n“In questo momento in cui sulla nostra Giordania è calato un velo di incertezza - conclude Khasawneh - desideriamo che i nostri colleghi italiani diventino ambasciatori del nostro territorio e del nostro popolo straordinario e che possano sperimentare in prima persona che il nostro Paese continua a essere la destinazione ospitale di sempre”.","post_title":"Grand Tours: promo ed educational per rilanciare la destinazione Giordania","post_date":"2023-12-19T09:57:31+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1702979851000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"457932","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\nLa nona edizione del workshop France Méditerranée si è tenuta a Tolone ed è stata l’occasione per scoprire la regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra: un territorio collinare e rigoglioso affacciato sul Mediterraneo dove si incontrano cittadine piene di charme, piccoli centri medievali, lagune e lunghe spiagge adatte alle attività sportive. Un luogo di grande bellezza, dove il clima è temperato tutto l’anno, con 300 giorni di sole che attirano ogni anno 4 milioni di visitatori. Una terra che testimonia lo scorrere della storia: popolata dai greci e poi dai romani sin dalla fine del II secolo a.C., entrò a far parte del Regno di Francia nel 1481. Nel 1793 Napoleone Bonaparte combatté la sua prima battaglia proprio nella grande baia di Tolone.\r\n\r\nOggi la baia ospita la vasta cittadella della marina militare francese, dove lavorano 10mila persone ed è il porto di collegamento con la Corsica. Il ruolo marittimo è una delle cifre della città insieme con la grande passione degli abitanti per il rugby: uno sport fatto di lealtà, rispetto e coraggio, che ha il suo luogo deputato nel grande stadio costruito grazie al lascito del cantante locale Felix Mayol e a lui dedicato. Negli ultimi 15 anni Tolone ha vissuto un’importante opera di rigenerazione urbana e oggi è una città sicura, ricca di arte e cultura, con uno dei Teatri dell’opera più antichi della Francia, sorto nel 1860. La metropoli è un luogo dinamico, ideale per lo shopping - in particolare in questo tempo natalizio - e libero dal traffico, che scorre in percorsi sotterranei. I viali in stile haussmann e gli eleganti edifici possono essere ammirati dalla funivia che sale sul Monte Faron, luogo ideale per il trekking, l’hiking e le escursioni in famiglia. Tolone un’affascinante strada costiera collega 12 comuni della regione, ciascuno con proprie caratteristiche, dove vengono celebrati diversi festival e allestiti colorati mercatini nel periodo natalizio. Grande il fascino di Hyères, già fortificata nel XIV secolo, dove nel 1600 Luigi XIV fece piantare decine di alberi di limoni e arance e che nell’800 divenne famosa per le cure termali.\r\n\r\nA Hyères i monumenti medievali che richiamano la storia dei cavalieri templari, incontrano edifici della Belle Epoque. Poi lo sguardo si rivolge al mare, dove le prime strisce di sabbia accolgono centinaia di fenicotteri da novembre alla primavera e sono predilette anche dagli amanti del kyte-surf. Sullo sfondo si staglia il profilo delle isole di Hyères o Isole d’Oro, un paradiso naturale che ha la sua leggenda, naturalmente triste, che narra di quattro principesse abili nuotatrici che gli dei salvarono dai pirati trasformandole nelle tre isole che compongono l’arcipelago, Porquerolles, Port-Cros e Levant, insieme con la penisola di Gies. In queste settimane ogni città della regione allestisce il proprio presepe e offre agli ospiti accoglienza e prodotti a km.0: i noti saponi, l’olio d’oliva, il sale, i piatti tipici e anche “la cade”, la saporita versione locale della farinata di ceci.\r\n\r\n[gallery ids=\"457934,457942,457937\"]","post_title":"Alla scoperta della regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra","post_date":"2023-12-13T10:31:41+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1702463501000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"457549","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' stato inaugurato ufficialmente ieri l'hotel di debutto del brand W Hotels in Scozia. Situato nel quartiere St. James, il W Edinburgh, si sviluppa su tre edifici indipendenti, il Ribbon Building, la James Craig Walk e la Quarter House, per un totale di 199 camere e 45 suite, molte delle quali con terrazza esterna. Quelle all'ultimo piano, tra cui la storica del James Craig Walk risalente al 1775, offrono agli ospiti una vista mozzafiato a 360 gradi, partendo da Arthur's Seat fino al mare, mentre gli igloo sul tetto permetteranno agli ospiti e agli abitanti del luogo di godersi la visuale, indipendentemente dalle condizioni del cielo scozzese.\r\n\r\nL'offerta f&b si declina in tre concept differenti: gli ultimi piani e le terrazze panoramiche dell'hotel ospitano il primo ristorante Sushisamba del Paese (cucina fusion giapponese, brasiliana e peruviana), insieme a una vivace variante della W Lounge e a uno speakeasy di ispirazione brasiliana chiamato João's Place. Presente pure lo studio di registrazione Sound Suite del brand W Hotels, il primo nel Regno Unito e il secondo in Europa, che consente a musicisti, podcaster, Dj e artisti di creare e registrare ispirandosi alle diverse influenze di Edimburgo.","post_title":"Aperto il W Edinburgh. Debutto scozzese per il brand di casa Marriott","post_date":"2023-12-06T10:32:04+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1701858724000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"457225","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Iberia ha nuovamente ottenuto la valutazione a 4 stelle di Skytrax: il team di Skytrax ha analizzato più di 1.400 aspetti dell'esperienza di viaggio dei passeggeri sui voli a breve, medio e lungo raggio.\r\n\r\nIl rating attribuito a Iberia riconosce la trasformazione effettuata dalla compagnia aerea negli ultimi anni, che l'ha vista rinnovare la flotta con l'aggiunta di aeromobili più moderni ed efficienti, trasformare il servizio di bordo in tutte le cabine, migliorare la qualità dell'offerta enogastronomica e ottimizzare i servizi negli aeroporti, nelle sale Vip e nei canali digitali.\r\n\r\n\"Questa valutazione riflette la qualità dell'esperienza che offriamo ai nostri passeggeri quando volano con Iberia - ha dichiarato Gabriel Perdiguero, direttore clienti, trasformazione e tecnologia di Iberia.; è una certificazione internazionale che ci posiziona tra le migliori compagnie aeree del mondo. Le quattro stelle che ci sono state assegnate sono un incentivo a continuare a migliorare l'attenzione e i servizi che offriamo ai nostri clienti\".\r\n\r\nSkytrax prende in considerazione aspetti quali la qualità del prodotto finale e il servizio al cliente. Sulla base di queste variabili, elabora una classifica internazionale basata su un'analisi diretta e professionale degli standard di ogni compagnia aerea. Le valutazioni vanno da una singola stella alla categoria più alta delle cinque stelle.\r\n\r\nIl programma Skytrax Certified Airline Rating è iniziato nel 1999 ed è il principale sistema di valutazione della qualità riconosciuto dall'industria aerea internazionale.","post_title":"Iberia ottiene nuovamente la classificazione 4 stelle da Skytrax","post_date":"2023-12-01T10:18:54+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1701425934000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"457190","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Indicatori positivi da Trainline in vista del ponte dell'Immacolata: i dati evidenziano una volta di più la propensione degli italiani a scegliere il treno come mezzo di trasporto per spostarsi verso destinazioni domestiche ed estere durante le prossime festività.\r\n\r\nSecondo i numeri raccolti, il flusso di passeggeri che viaggeranno durante il fine settimana lungo è aumentato del 113% rispetto alla settimana precedente. In cima alla classifica delle destinazioni con il maggior incremento di passeggeri c’è la città tedesca di Monaco: la capitale della Baviera con i suoi mercatini di Natale ha visto infatti un aumento del 184% rispetto alla settimana precedente al ponte. A seguire Napoli (+179%) e Arezzo (+161%).\r\n\r\nAltre due destinazioni popolari durante questo periodo, grazie anche alla presenza dei mercatini di Natale, sono Innsbruck e Zurigo.\r\n\r\nInfine, sempre secondo i dati Trainline, il giorno e l’orario preferito dai viaggiatori in questo Ponte dell’Immacolata saranno le 7 di venerdì 8 dicembre.","post_title":"Trainline: prenotazioni a +113% per il ponte dell'Immacolata rispetto al week end precedente","post_date":"2023-12-01T09:13:01+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1701421981000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"456573","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il Workshop France Mediterranee 2023 di Atout France si è svolto quest’anno a Tolone, capoluogo della regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra. È Frédéric Meyer, direttore Atout France Italia e coordinatore regionale Europa del Sud, a raccontare la nona edizione dell’evento, che si è sviluppato intorno ai temi dell’esperienza e dell’incontro.\r\n\r\n«Organizziamo ogni due anni il workshop France Mediterranee; per noi è molto importante accogliere i to di 14 mercati del Mediterraneo con 97 operatori. Scegliamo sempre un luogo diverso, perché i professionisti presenti possano scoprirne la bellezza. Abbiamo accolto 100 operatori provenienti da diversi paesi dell’area del Mediterraneo in una città del sud della Francia. Qui abbiamo avviato le diverse fasi del nostro progetto, a partire dalla scoperta di Tolone e della sua ricca regione, la Provenza-Alpi-Costa Azzurra, proprio come dei turisti. Vogliamo mostrare un paese che offre sempre qualcosa di nuovo e Tolone si è completamente rinnovata negli ultimi 10 anni, il centro è vitale e poi ci sono i due elementi che identificano Tolone: il mare con la cittadella militare e il rugby».\r\n\r\nTolone si affaccia sull’ampia baia la cui storia è iniziata 2400 anni fa passando per gli stanziamenti greci e romani e ricorda la battaglia di Napoleone contro i realisti del 1793. Il porto ospita l’ampia cittadella militare dove lavorano 10mila persone e dove si può visitare l’importante museo marittimo. Di fonte alla cittadella, circondata da un muro, è sempre all’ancora la portaerei Charles De Gaulle. A Tolone si respira l’atmosfera del mare anche per le numerose spiagge e, proprio grazie alla presenza dei militari, tutta la zona è protetta dal punto di vista naturale. E poi c’è il rugby, uno sport nazionale che appassiona i locali: la squadra di Tolone è campione d'Europa.\r\n\r\nFrédéric Meyer rivede le fasi del workshop France Mediterranee 2023: «Dopo l’incontro con il territorio hanno preso il via le attività di networking, un momento di scambio tra tutti gli operatori presenti: francesi e stranieri. Ed è sempre bello rivedersi. La terza tappa del workshop ha proposto due sessioni di incontri nel corso delle quali 87 operatori provenienti da tutta la Francia hanno accolto a Tolone delegazioni straniere e anche francesi, in arrivo dalla Normandia, dall’Occitania, dall’Alsazia, da Parigi... Erano presenti la Bretagna, la Costa Azzurra, la Provenza, la Corsica».\r\n\r\nSignificativa la presenza italiana ai lavori con oltre 30 partecipanti. «È la delegazione più grande, perché la nostra vicinanza con l’Italia non è solo geografica. Gli italiani sono interessati a scoprire la ricchezza della Francia, che è una destinazione straordinaria e diversa. Basti pensare - oltre alla bellezza delle città e dei monumenti - ai 16.000 castelli, ai chilometri di piste ciclabili e ai fiumi navigabili, ma anche ai 2000 festival estivi. Quest’anno la clientela italiana è seconda per numero di presenze in Provenza e in Costa Azzurra, mentre è la prima clientela straniera in Corsica. La nostra offerta è particolarmente adatta a loro. Sono felice che il workshop Mediterranee 2023 si sia svolto a Tolone, una città che è anche impegnata nel migliorare le proprie connessioni con l’Italia».\r\n\r\n[gallery ids=\"456576,456577,456578,456579,456580,456581\"]","post_title":"France Mediterranee 2023: un workshop per raccontare un paese che si rinnova","post_date":"2023-11-22T10:37:08+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1700649428000]}]}}

Lascia un commento