1 March 2024

1114

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

InViaggi per ampliamento del proprio organico ricerca un promotore commerciale, inquadramento Enasarco, automunito per area Puglia, Basilicata e Calabria.
Richiesta residenza a Bari o provincia.
Inviare la propria candidatura al seguente indirizzo: commerciale@inviaggi.it


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461601 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Gli Stati Uniti varano un piano miliardario per il rinnovo degli aeroporti: secondo quando reso noto ieri dalla Casa Bianca il governo stanzierà quasi un miliardo di dollari per diversi progetti. Gran parte di questi fondi (970 milioni di dollari) saranno utilizzati per creare corridoi più ampi, sistemi di gestione bagagli più efficienti e gate aggiuntivi in 114 aeroporti di tutto il Paese. I fondi serviranno anche a garantire che gli scali siano conformi alle norme di accessibilità Ada (Americans with Disabilities Act). "Stiamo vivendo una fase di investimenti e miglioramenti senza precedenti in tutte le infrastrutture del nostro Paese", ha dichiarato il Segretario ai Trasporti Pete Buttigieg. Tra gli scali individuati per ricevere le sovvenzioni ci sono sia realtà enormi come l'O'Hare di Chicago sia aeroporti più piccoli come l'Appleton del Wisconsin.  Gli aeroporti sono stati un punto dolente per gli Stati Uniti: mntre gli aeroporti europei e asiatici beneficiano di una vasta gamma di negozi e ristoranti di lusso, la maggior parte degli scali statunitensi non dispone di tali servizi. L'amministrazione Biden ha stanziato un totale di 3 miliardi di dollari in finanziamenti per gli aeroporti sui 25 miliardi stanziati dalla legge bipartisan sulle infrastrutture. [post_title] => Il governo degli Stati Uniti stanzia un miliardo di dollari per il rinnovo degli aeroporti [post_date] => 2024-02-16T09:37:37+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708076257000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460912 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Fatturato record per il gruppo Mangia's che nel 2023 sfonda per la prima volta la soglia dei 100 milioni di euro, raggiungendo quota 114 milioni (erano 79 nel 2022). In crescita anche i margini operativi lordi (ebitda), che salgono del 33% rispetto all'anno precedente, toccando gli 11 milioni, per una marginalità che si attesta attorno al 10%. "Va tenuto conto - spiega il presidente e ceo, Marcello Mangia - che in questi anni stiamo investendo moltissimo. Solo in software abbiamo speso qualcosa come 5 milioni di euro. E poi ci sono i 100 milioni dedicati alla ristrutturazione delle proprietà incluse nella joint venture con Blackstone, più ulteriori 25 dedicati ai resort di nostra esclusiva proprietà. A tutto ciò si aggiungeranno presto altri 150 milioni per una serie di progetti in via di definizione". Per il 2024 il budget della compagnia fissa l'asticella dei ricavi a quota 120 milioni, con un ebitda che si dovrebbe aggirare tra i 12 e 13 milioni, mantenendosi dunque attorno al 10% del giro d'affari complessivo. In arrivo c'è anche una serie di operazioni in grado di accrescere il portfolio del gruppo di circa 700 camere tra nuove acquisizioni e gestioni. A breve, in particolare, sarà annunciato il primo urban hotel della compagnia: un 5 stelle lusso di proprietà che intende essere il debutto di una linea ad hoc capace già nel 2025 di garantire un +12% al fatturato del gruppo. A livello di calendario, la stagione 2024 sarà inaugurata dall’apertura del Mangia’s Brucoli, Sicily, Autograph Collection il 12 aprile e del Mangia’s Santa Teresa Sardinia, Curio Collection by Hilton il 4 maggio. Proseguono infatti le partnerhsip con alcuni dei maggiori brand dell'hotellerie internazionale, che saranno presto rafforzate anche da una collaborazione con Tui Blue. Alle viste c'è pure una sinergia con un ulteriore fondo, che si aggiungerà alla joint venture con Blackstone, rafforzando così la capacità finanziaria del gruppo. [post_title] => 2023 record per Mangia's che apre il suo primo urban hotel. In arrivo un nuovo fondo [post_date] => 2024-02-06T14:40:54+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707230454000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460724 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_453947" align="alignleft" width="300"] Frédéric Meyer[/caption] Il 2024 per la destinazione Francia sarà un anno particolare, grazie anche alla presenza dei Giochi Olimpici e Paralimpici a Parigi, dal 26 luglio all’11 agosto, e per i Paralimpici dal 28 agosto all’8 di ottobre. Durante il media tour che si è svolto recentemente a Milano, organizzato da Atout France, è stata presentata l’offerta turistica delle varie regioni e distretti francesi per questa stagione appena iniziata. Lo sport sarà il fil rouge che unisce i vari territori, ma non solo. Questo è l’anno della scoperta e riscoperta di città e regioni che puntano sempre più su un’offerta in linea con le nuove richieste del mercato e dei clienti, orientata alla sostenibilità e alla tutela ambientale. «L’occasione ideale per riscoprire tutta la Francia, sarà una festa popolare, un grande appuntamento sportivo e un’occasione unica per assistere a dei giochi sostenibili, più inclusivi e più paritari. Il 2024 sarà dunque un anno con molte numerose opportunità per scoprire ancora la ricchezza della destinazione Francia» ha dichiarato Frédéric Meyer, direttore Atout France. E lo sport che va oltre le Olimpiadi e Paralimpiadi parla di eventi internazionali importanti. La competizione Vendee Globe, tour del mondo in barca a vela in solitario, che partirà il 10 novembre 2024 da Les Sables d’Olonnes in Vandea con uno skipper italiano, Giancarlo Pedote. E il 111° Tour de France che partirà da Firenze per terminare, per la prima volta nella storia della manifestazione, a Nizza in Costa Azzurra. « I dati 2023 dei tour operator italiani e delle agenzie di viaggio online, ma anche dei partner francesi, indicano che la clientela italiana è tornata in Francia nelle regioni turistiche tradizionali, ma anche a Parigi e nelle destinazioni regionali francesi più lontane, come il Sud-Ovest, la Bretagna o la Normandia. Nella regione della Valle della Loira, ad esempio, il mercato italiano è al settimo posto e ha registrato un aumento di +8%. E nelle regioni come la Costa Azzurra e la Corsica si conferma il mercato principale. Il 2024 sarà dunque un anno con molte sfide e competitività per la destinazione Francia, e si concluderà con un momento importantissimo per tutti i francesi, la riapertura al pubblico della Cattedrale di Notre Dame, il prossimo 8 dicembre» [post_title] => Francia: 2024 nel segno delle Olimpiadi, ma non soltanto [post_date] => 2024-02-06T10:15:56+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707214556000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459237 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sale l'asticella degli obiettivi di Msc Crociere, che dopo aver chiuso il 2023 a circa 4 milioni di ospiti totali intende quest'anno incrementare i volumi di un ulteriore 5% per arrivare attorno ai 4,2 milioni. E in tutto ciò l'Italia giocherà un ruolo fondamentale, visto che ben 16 navi delle 22 totali della flotta incroceranno al largo delle coste della nostra Penisola. "D'altronde il mercato tricolore sta vivendo un momento di grande spolvero - racconta il country manager Italia della divisione crociere, Leonardo Massa -. L'anno scorso infatti gli italiani che hanno scelto una vacanza in nave sono stati circa 1,1 milioni, frantumando il precedente record di 920 mila fatto segnare nel 2019. Non solo: il sistema Italia ha una vera leadership nell’industria crocieristica. Giustamente si parla sempre di food e fashion ma la nostra filiera è altrettanto importante per la nostra economia. Mi basti dire che nel nostro paese il comparto nel suo insieme genera un impatto di circa 15 miliardi all'anno, per un totale di 15 mila addetti. E gli ospiti che sbarcano dalle navi lasciano a loro volta sul territorio quasi 500 milioni". Torna l'advance booking e con esso le marginalità   A fronte di tali volumi crescono pure le marginalità. Dopo un 2022 segnato da ottimi numeri ma ancora da utili ridotti, a causa della coda lunga della pandemia, l'anno scorso è stato protagonista di un netto recupero dei margini, che tuttavia non hanno ancora raggiunto i livelli pre-Covid. "La chiave riguarda soprattutto le tempistiche di prenotazione, che nel 2023 si sono mantenute ancora troppo sotto data - osserva Massa -. Ma per quest'anno abbiamo già venduto oggi il 30% delle nostre disponibilità. L'advance booking è tornato prepotente, tanto che ora sono in vendita gli itinerari del 2025 e persino la World Cruise del 2026. Una tendenza che non può che far bene all'intera nostra industria e in particolare ai nostri margini". Al via oggi la promo Ricarica d'Estate e la prima campagna di comunicazione globale del 2024 Dal punto di vista sales, aggiunge il direttore commerciale Luca Valentini, "è inoltre partita giusto oggi la nuova promozione Ricarica d'Estate, con tariffe scontate praticamente su tutte le navi e tutti i nostri prodotti". E sempre oggi è on air la prima campagna di comunicazione globale del 2024. In programma sui principali canali televisivi, su carta stampata, al cinema e sui cartelloni delle più importanti città italiane, è stata realizzata in collaborazione con gli uffici milanesi dell'agenzia Dentsu. "Se l'anno scorso l'attività era soprattutto focalizzata sulla sostenibilità - conclude il direttore marketing, Andrea Guanci - questa volta ci concentriamo su un altro aspetto dell'esperienza in crociera, sintetizzato nel claim In viaggio verso la bellezza". [post_title] => Massa, Msc: nel 2024 obiettivo 4,2 milioni di passeggeri [post_date] => 2024-01-11T14:28:48+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1704983328000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459230 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si terrà a Genova il 17 gennaio la prima tappa del Forum Internazionale del Turismo Italiano organizzato dal Sole 24 Ore. L’evento, organizzato in collaborazione con la regione Liguria, coinvolgerà stakeholder, esperti del settore e decision maker per identificare approcci innovativi e soluzioni per lo sviluppo del settore turistico: tra i temi toccati dal Forum, il ruolo dei territori nel sistema turismo; il rapporto tra innovazione e obiettivi green nel turismo; mobilità e turismo sostenibile; il ruolo dell’Amerigo Vespucci come rappresentante dell’Italia nel mondo; il turismo nautico nel cuore del Mediterraneo; la valorizzazione del patrimonio Made in Italy; i Grandi Eventi come vettore per l’attrattività dei territori; comunicare la grande bellezza: il marketing e la promozione leve strategiche nella competizione globale. I lavori, aperti dai saluti introduttivi di Giovanni Toti, Presidente Regione Liguria, Marco Bucci, Sindaco di Genova, Edoardo Garrone, Presidente Gruppo 24 ORE, e Fabio Tamburini, Direttore Il Sole 24 Ore, saranno avviati dall’intervento del Ministro del Turismo Daniela Santanchè. Alla tappa di Genova, organizzata in collaborazione con la Regione Liguria, interverranno tra gli altri Daniela Santanchè, Ministro del Turismo, Giovanni Toti, Presidente Regione Liguria, Marco Bucci, Sindaco di Genova, Augusto Sartori, Assessore regionale ai Trasporti e al Turismo Regione Liguria, Edoardo Garrone, Presidente Gruppo 24 ORE, Ivana Jelenic, Presidente e CEO ENIT, Marina Lalli, Presidente Federturismo Confindustria, Giuseppe Costa, Presidente Fondazione Palazzo Ducale, Luigi Cantamessa, Amministratore Delegato Treni Turistici Italiani e Direttore Generale Fondazione FS Italiane, Maurizio Rossini, Direttore Generale Trentino Marketing, Marina Stella, Direttore Generale Confindustria Nautica, Alessandra Priante, Direttore Europa UNWTO, Flavio Briatore, imprenditore, Mario Zanetti, Amministratore Delegato Costa Crociere. [post_title] => Genova ospita il 17 gennaio la prima tappa del Forum Internazionale del Turismo [post_date] => 2024-01-11T14:05:13+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1704981913000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459085 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Airport Handling, società controllata a maggioranza da dnata, ha ottenuto da Aeroporti di Roma la licenza settennale per la fornitura di servizi di assistenza a terra presso l'aeroporto di Roma Fiumicino. L'azienda specializzata nei servizi di viaggio e aeroportuali, prevede di avviare le operazioni nello scalo della capitale a partire dal secondo trimestre del 2024: Airport Handling fornirà alle compagnie aeree operanti su Fiumicino servizi di assistenza ai passeggeri e alle operazioni di rampa con attenzione alla safety e alla qualità e investirà oltre 20 milioni di euro nell’acquisto di nuove attrezzature di rampa, tra cui veicoli elettrici all'avanguardia. La società prevede di impiegare sullo scalo romano oltre 1.800 addetti. Un investimento che consolida la posizione di Airport Handling in Italia: già partner di fiducia di oltre 60 compagnie aeree, la società gestisce oltre 22 milioni di passeggeri e 82.000 voli all'anno nei due aeroporti di Milano Malpensa e Linate. L'azionista di maggioranza di Airport Handling è dnata, un operatore globale nel settore dei servizi aeroportuali combinati, che opera in oltre 120 aeroporti in tutto il mondo. Oltre alle attività di assistenza a terra, dnata fornisce anche servizi di catering e vendita al dettaglio in tutti i principali aeroporti italiani, tra cui Roma Fiumicino. Al servizio di oltre 300 compagnie aeree, nell’anno finanziario 2022-23, dnata ha gestito più di 710.000 aeromobili, movimentato oltre 2,7 milioni di tonnellate di merci e preparato 111,4 milioni di pasti. [post_title] => Airport Handling sbarca a Roma Fiumicino con un investimento da oltre 20 mln di euro [post_date] => 2024-01-10T09:15:27+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1704878127000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 458518 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Transavia ha preso in consegna il suo primo Airbus A321neo, iniziando così la sua transizione da una flotta interamente composta da Boeing 737. La divisione low cost del gruppo Air France-Klm ha ricevuto il nuovo aeromobile con motore Cfm Leap-1A tramite il locatore Air Leas. La famiglia A320neo debutta così nella flotta Transavia, che nei prossimi mesi e anni dovrebbe acquistare un mix di A320neo e A321neo, a seguito di un ordine di Air France-Klm effettuato nel 2021 e di un contratto di leasing stipulato con Air Lease all'inizio di quest'anno. Anche Transavia France contava di ricevere il suo primo A320neo prima della fine di quest'anno. Al 30 settembre 2023 le due unità di Transavia operavano insieme 115 aeromobili, di cui 111 737-800 e quattro 737-700. Nel frattempo anche Klm passerà ai velivoli della famiglia A320neo, sostituendo quindi gli attuali Boeing: il primo esemplare dovrebbe entrare in flotta nel 2024. [post_title] => Transavia: è entrato in flotta il primo Airbus A321neo [post_date] => 2023-12-21T11:00:09+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1703156409000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 458285 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_418126" align="alignright" width="300"] Uno scorcio di Firenze[/caption] Presenze nelle strutture ricettive +1,2% rispetto al 2022, con oltre 1,2 milioni di pernottamenti durante le festività. Stranieri in crescita e italiani in leggero calo. Previsioni positive per città e centri d’arte. Questi i trend principali messi in evidenza dalla consueta indagine realizzata dal Centro Studi Turistici di Firenze, per Toscana Promozione Turistica, su un campione di 548 imprenditori della ricettività. Nello studio anche una stima del consuntivo 2023 che si chiude con un +5,9% in confronto al 2022. «Numeri che ancora una volta ribadiscono la grande forza attrattiva della Toscana – spiegano il presidente Eugenio Giani e l’assessore a Economia e turismo, Leonardo Marras -. Le stime del Centro Studi Turistici confermano un trend positivo anche per il periodo festivo e soprattutto un avvicinamento ai numeri pre-pandemia del movimento complessivo 2023. E questo nonostante inflazione, incertezze della congiuntura economica e tensioni generate dai conflitti. E’ doveroso constatare come il lavoro di operatori e soggetti del settore, in collaborazione con l’agenzia regionale Toscana Promozione Turistica, stia andando nella direzione giusta». Secondo lo studio le presenze nelle strutture ricettive dovrebbero segnare un +1,2% rispetto allo scorso anno. Previsti oltre 1,2 milioni di pernottamenti nel periodo delle festività, di cui circa 930 mila tra la fine dell’anno e l’Epifania: 762 mila le presenze italiane (-1,6%), oltre 505 mila i pernottamenti degli stranieri (+5,7%). I risultati migliori sono attesi per le città e centri d’arte, +3,6%. Per le località di campagna e collina la stima indicherebbe una lieve crescita del +0,3%. Richieste di prenotazione in calo per le località della costa, del termale, della montagna e altro interesse. Il trend per le strutture alberghiere (+2,6%) è migliore rispetto a quello atteso per le imprese extra alberghiere (-1,3%). Riguardo alle nazionalità, si conferma la prevalenza dei mercati tradizionali europei, con variazioni in crescita per francesi, svizzeri, britannici, olandesi, spagnoli, austriaci, belgi, polacchi, cechi e scandinavi. Tra i mercati extraeuropei si segnalano statunitensi, brasiliani, australiani, indiani e coreani. In flessione invece tedeschi, giapponesi e russi. Stabili canadesi e cinesi. Per quanto riguarda la stima del consuntivo 2023, l’incremento totale si attesta sul 5,9%. L’anno dovrebbe chiudersi con oltre 45,2 milioni di pernottamenti e circa 14 milioni di arrivi. Presenze degli stranieri stimati in oltre 24,4 milioni, 20,8 milioni quelle italiane. Bene città d’arte (+11,4%) e località termali (+9,3%), seguite da campagna/collina e montagna (+7,7%). Flessione per balneare (-0,9%). I risultati migliori sono stimati per il settore alberghiero, +8,7%, grazie soprattutto alla forte spinta arrivata dai mercati stranieri. Più contenuto, ma comunque rilevante, l’aumento per le strutture extra alberghiere (+3,7%); anche in questo caso a trainare è stata la domanda estera, a differenza degli italiani che risulterebbero in flessione.   [post_title] => Toscana: previsti oltre 1,2 milioni di pernottamenti nel periodo delle festività [post_date] => 2023-12-19T09:23:52+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1702977832000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 457810 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Taglio del nastro alla stazione di Roma Termini per la nuova lounge Italo Club: uno spazio di oltre 300 metri quadrati al piano superiore della stazione, dove i viaggiatori potranno trovare assistenza e attendere il loro treno in totale comfort, utilizzando i servizi dedicati come wi-fi, quotidiani e ristorazione espressa. Una sala dove predomina il bianco come elemento di unione fra tutti gli altri colori, che accoglie gli elementi distintivi del brand Italo reinterpretati dalle innovative lastre di vetrite retroilluminate di rosso. Stile unito ad innovazione: le informazioni di viaggio appaiono dietro dei 'magic mirror' (specchi che consentono la retroproiezione di led ad alta risoluzione), il pavimento è in gress statuario oro e grigio cemento. Un servizio in più che Italo dedica ai viaggiatori, che da sempre apprezzano questi ambienti, come dimostrato dagli oltre 70.000 ingressi (di cui il 50% è rappresentato dalla clientela business) che la precedente lounge di Termini ha fatto registrare nei primi 11 mesi di quest'anno. L'inaugurazione della lounge va di pari passo con il lancio del nuovo orario invernale per la stagione 2023-24. Con l’ingresso nel network di Pavia, Voghera e Tortona diventano 62 le stazioni per un totale di 54 località collegate. «Italo è un’azienda giovane e di successo. La dimostrazione che la concorrenza, quando si riesce a realizzare, porta vantaggi a tutti - ha dichiarato Luca Cordero di Montezemolo, presidente Italo -. Abbiamo rappresentato la più importante liberalizzazione italiana dopo quella della televisione. Siamo partiti 11 anni fa, abbiamo rivoluzionato in positivo il modo di viaggiare degli italiani portando vantaggi per tutti i cittadini sia per la riduzione dei prezzi che per il miglioramento del servizio. Sembrava una scommessa azzardata, oggi rappresentiamo una storia industriale di successo. Con l’arrivo di Msc come azionista di maggioranza diamo vita al primo gruppo intermodale in Europa, per offrire un reale servizio di mobilità integrata: treno, autobus e a breve nave. Agevoleremo gli spostamenti a viaggiatori e turisti, creando un servizio utile al Paes” afferma  «Vogliamo rendere Italo un integratore di servizi, in grado di offrire al cliente soluzioni che arricchiscono e facilitano l’esperienza di viaggio. Per questo stiamo investendo nella creazione di una piattaforma integrata e stiamo sviluppando i nostri canali digitali con funzionalità che riescono ad integrare diversi mezzi e servizi per un’esperienza sempre più completa ed efficiente. Sempre in quest’ottica rientrano gli investimenti intermodali, offrendo combinazioni intelligenti tra il treno alta velocità ed altri mezzi di trasporto. Non vogliamo solo raggiungere il “door to door”, ma andare oltre per offrire un servizio sempre più completo e per soddisfare a pieno le esigenze dei nostri viaggiatori» ha concluso Gianbattista La Rocca, ad della società. [post_title] => Italo: taglio del nastro per la nuova lounge da oltre 300 mq a Roma Termini [post_date] => 2023-12-11T14:21:53+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1702304513000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "1114" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":5,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":101,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461601","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Gli Stati Uniti varano un piano miliardario per il rinnovo degli aeroporti: secondo quando reso noto ieri dalla Casa Bianca il governo stanzierà quasi un miliardo di dollari per diversi progetti.\r\n\r\nGran parte di questi fondi (970 milioni di dollari) saranno utilizzati per creare corridoi più ampi, sistemi di gestione bagagli più efficienti e gate aggiuntivi in 114 aeroporti di tutto il Paese. I fondi serviranno anche a garantire che gli scali siano conformi alle norme di accessibilità Ada (Americans with Disabilities Act).\r\n\r\n\"Stiamo vivendo una fase di investimenti e miglioramenti senza precedenti in tutte le infrastrutture del nostro Paese\", ha dichiarato il Segretario ai Trasporti Pete Buttigieg.\r\n\r\nTra gli scali individuati per ricevere le sovvenzioni ci sono sia realtà enormi come l'O'Hare di Chicago sia aeroporti più piccoli come l'Appleton del Wisconsin. \r\n\r\nGli aeroporti sono stati un punto dolente per gli Stati Uniti: mntre gli aeroporti europei e asiatici beneficiano di una vasta gamma di negozi e ristoranti di lusso, la maggior parte degli scali statunitensi non dispone di tali servizi.\r\n\r\nL'amministrazione Biden ha stanziato un totale di 3 miliardi di dollari in finanziamenti per gli aeroporti sui 25 miliardi stanziati dalla legge bipartisan sulle infrastrutture.","post_title":"Il governo degli Stati Uniti stanzia un miliardo di dollari per il rinnovo degli aeroporti","post_date":"2024-02-16T09:37:37+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708076257000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460912","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Fatturato record per il gruppo Mangia's che nel 2023 sfonda per la prima volta la soglia dei 100 milioni di euro, raggiungendo quota 114 milioni (erano 79 nel 2022). In crescita anche i margini operativi lordi (ebitda), che salgono del 33% rispetto all'anno precedente, toccando gli 11 milioni, per una marginalità che si attesta attorno al 10%.\r\n\r\n\"Va tenuto conto - spiega il presidente e ceo, Marcello Mangia - che in questi anni stiamo investendo moltissimo. Solo in software abbiamo speso qualcosa come 5 milioni di euro. E poi ci sono i 100 milioni dedicati alla ristrutturazione delle proprietà incluse nella joint venture con Blackstone, più ulteriori 25 dedicati ai resort di nostra esclusiva proprietà. A tutto ciò si aggiungeranno presto altri 150 milioni per una serie di progetti in via di definizione\".\r\n\r\nPer il 2024 il budget della compagnia fissa l'asticella dei ricavi a quota 120 milioni, con un ebitda che si dovrebbe aggirare tra i 12 e 13 milioni, mantenendosi dunque attorno al 10% del giro d'affari complessivo. In arrivo c'è anche una serie di operazioni in grado di accrescere il portfolio del gruppo di circa 700 camere tra nuove acquisizioni e gestioni.\r\n\r\nA breve, in particolare, sarà annunciato il primo urban hotel della compagnia: un 5 stelle lusso di proprietà che intende essere il debutto di una linea ad hoc capace già nel 2025 di garantire un +12% al fatturato del gruppo. A livello di calendario, la stagione 2024 sarà inaugurata dall’apertura del Mangia’s Brucoli, Sicily, Autograph Collection il 12 aprile e del Mangia’s Santa Teresa Sardinia, Curio Collection by Hilton il 4 maggio. Proseguono infatti le partnerhsip con alcuni dei maggiori brand dell'hotellerie internazionale, che saranno presto rafforzate anche da una collaborazione con Tui Blue. Alle viste c'è pure una sinergia con un ulteriore fondo, che si aggiungerà alla joint venture con Blackstone, rafforzando così la capacità finanziaria del gruppo.","post_title":"2023 record per Mangia's che apre il suo primo urban hotel. In arrivo un nuovo fondo","post_date":"2024-02-06T14:40:54+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1707230454000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460724","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_453947\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Frédéric Meyer[/caption]\r\n\r\nIl 2024 per la destinazione Francia sarà un anno particolare, grazie anche alla presenza dei Giochi Olimpici e Paralimpici a Parigi, dal 26 luglio all’11 agosto, e per i Paralimpici dal 28 agosto all’8 di ottobre. Durante il media tour che si è svolto recentemente a Milano, organizzato da Atout France, è stata presentata l’offerta turistica delle varie regioni e distretti francesi per questa stagione appena iniziata.\r\n\r\nLo sport sarà il fil rouge che unisce i vari territori, ma non solo. Questo è l’anno della scoperta e riscoperta di città e regioni che puntano sempre più su un’offerta in linea con le nuove richieste del mercato e dei clienti, orientata alla sostenibilità e alla tutela ambientale. «L’occasione ideale per riscoprire tutta la Francia, sarà una festa popolare, un grande appuntamento sportivo e un’occasione unica per assistere a dei giochi sostenibili, più inclusivi e più paritari. Il 2024 sarà dunque un anno con molte numerose opportunità per scoprire ancora la ricchezza della destinazione Francia» ha dichiarato Frédéric Meyer, direttore Atout France.\r\n\r\nE lo sport che va oltre le Olimpiadi e Paralimpiadi parla di eventi internazionali importanti. La competizione Vendee Globe, tour del mondo in barca a vela in solitario, che partirà il 10 novembre 2024 da Les Sables d’Olonnes in Vandea con uno skipper italiano, Giancarlo Pedote. E il 111° Tour de France che partirà da Firenze per terminare, per la prima volta nella storia della manifestazione, a Nizza in Costa Azzurra.\r\n\r\n« I dati 2023 dei tour operator italiani e delle agenzie di viaggio online, ma anche dei partner francesi, indicano che la clientela italiana è tornata in Francia nelle regioni turistiche tradizionali, ma anche a Parigi e nelle destinazioni regionali francesi più lontane, come il Sud-Ovest, la Bretagna o la Normandia. Nella regione della Valle della Loira, ad esempio, il mercato italiano è al settimo posto e ha registrato un aumento di +8%. E nelle regioni come la Costa Azzurra e la Corsica si conferma il mercato principale. Il 2024 sarà dunque un anno con molte sfide e competitività per la destinazione Francia, e si concluderà con un momento importantissimo per tutti i francesi, la riapertura al pubblico della Cattedrale di Notre Dame, il prossimo 8 dicembre»","post_title":"Francia: 2024 nel segno delle Olimpiadi, ma non soltanto","post_date":"2024-02-06T10:15:56+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1707214556000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459237","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sale l'asticella degli obiettivi di Msc Crociere, che dopo aver chiuso il 2023 a circa 4 milioni di ospiti totali intende quest'anno incrementare i volumi di un ulteriore 5% per arrivare attorno ai 4,2 milioni. E in tutto ciò l'Italia giocherà un ruolo fondamentale, visto che ben 16 navi delle 22 totali della flotta incroceranno al largo delle coste della nostra Penisola.\r\n\r\n\"D'altronde il mercato tricolore sta vivendo un momento di grande spolvero - racconta il country manager Italia della divisione crociere, Leonardo Massa -. L'anno scorso infatti gli italiani che hanno scelto una vacanza in nave sono stati circa 1,1 milioni, frantumando il precedente record di 920 mila fatto segnare nel 2019. Non solo: il sistema Italia ha una vera leadership nell’industria crocieristica. Giustamente si parla sempre di food e fashion ma la nostra filiera è altrettanto importante per la nostra economia. Mi basti dire che nel nostro paese il comparto nel suo insieme genera un impatto di circa 15 miliardi all'anno, per un totale di 15 mila addetti. E gli ospiti che sbarcano dalle navi lasciano a loro volta sul territorio quasi 500 milioni\".\r\n\r\nTorna l'advance booking e con esso le marginalità\r\n\r\n \r\n\r\nA fronte di tali volumi crescono pure le marginalità. Dopo un 2022 segnato da ottimi numeri ma ancora da utili ridotti, a causa della coda lunga della pandemia, l'anno scorso è stato protagonista di un netto recupero dei margini, che tuttavia non hanno ancora raggiunto i livelli pre-Covid. \"La chiave riguarda soprattutto le tempistiche di prenotazione, che nel 2023 si sono mantenute ancora troppo sotto data - osserva Massa -. Ma per quest'anno abbiamo già venduto oggi il 30% delle nostre disponibilità. L'advance booking è tornato prepotente, tanto che ora sono in vendita gli itinerari del 2025 e persino la World Cruise del 2026. Una tendenza che non può che far bene all'intera nostra industria e in particolare ai nostri margini\".\r\n\r\nAl via oggi la promo Ricarica d'Estate e la prima campagna di comunicazione globale del 2024\r\n\r\nDal punto di vista sales, aggiunge il direttore commerciale Luca Valentini, \"è inoltre partita giusto oggi la nuova promozione Ricarica d'Estate, con tariffe scontate praticamente su tutte le navi e tutti i nostri prodotti\". E sempre oggi è on air la prima campagna di comunicazione globale del 2024. In programma sui principali canali televisivi, su carta stampata, al cinema e sui cartelloni delle più importanti città italiane, è stata realizzata in collaborazione con gli uffici milanesi dell'agenzia Dentsu. \"Se l'anno scorso l'attività era soprattutto focalizzata sulla sostenibilità - conclude il direttore marketing, Andrea Guanci - questa volta ci concentriamo su un altro aspetto dell'esperienza in crociera, sintetizzato nel claim In viaggio verso la bellezza\".","post_title":"Massa, Msc: nel 2024 obiettivo 4,2 milioni di passeggeri","post_date":"2024-01-11T14:28:48+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1704983328000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459230","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si terrà a Genova il 17 gennaio la prima tappa del Forum Internazionale del Turismo Italiano organizzato dal Sole 24 Ore.\r\n\r\nL’evento, organizzato in collaborazione con la regione Liguria, coinvolgerà stakeholder, esperti del settore e decision maker per identificare approcci innovativi e soluzioni per lo sviluppo del settore turistico: tra i temi toccati dal Forum, il ruolo dei territori nel sistema turismo; il rapporto tra innovazione e obiettivi green nel turismo; mobilità e turismo sostenibile; il ruolo dell’Amerigo Vespucci come rappresentante dell’Italia nel mondo; il turismo nautico nel cuore del Mediterraneo; la valorizzazione del patrimonio Made in Italy; i Grandi Eventi come vettore per l’attrattività dei territori; comunicare la grande bellezza: il marketing e la promozione leve strategiche nella competizione globale.\r\n\r\nI lavori, aperti dai saluti introduttivi di Giovanni Toti, Presidente Regione Liguria, Marco Bucci, Sindaco di Genova, Edoardo Garrone, Presidente Gruppo 24 ORE, e Fabio Tamburini, Direttore Il Sole 24 Ore, saranno avviati dall’intervento del Ministro del Turismo Daniela Santanchè.\r\n\r\nAlla tappa di Genova, organizzata in collaborazione con la Regione Liguria, interverranno tra gli altri Daniela Santanchè, Ministro del Turismo, Giovanni Toti, Presidente Regione Liguria, Marco Bucci, Sindaco di Genova, Augusto Sartori, Assessore regionale ai Trasporti e al Turismo Regione Liguria, Edoardo Garrone, Presidente Gruppo 24 ORE, Ivana Jelenic, Presidente e CEO ENIT, Marina Lalli, Presidente Federturismo Confindustria, Giuseppe Costa, Presidente Fondazione Palazzo Ducale, Luigi Cantamessa, Amministratore Delegato Treni Turistici Italiani e Direttore Generale Fondazione FS Italiane, Maurizio Rossini, Direttore Generale Trentino Marketing, Marina Stella, Direttore Generale Confindustria Nautica, Alessandra Priante, Direttore Europa UNWTO, Flavio Briatore, imprenditore, Mario Zanetti, Amministratore Delegato Costa Crociere.","post_title":"Genova ospita il 17 gennaio la prima tappa del Forum Internazionale del Turismo","post_date":"2024-01-11T14:05:13+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1704981913000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459085","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Airport Handling, società controllata a maggioranza da dnata, ha ottenuto da Aeroporti di Roma la licenza settennale per la fornitura di servizi di assistenza a terra presso l'aeroporto di Roma Fiumicino.\r\n\r\nL'azienda specializzata nei servizi di viaggio e aeroportuali, prevede di avviare le operazioni nello scalo della capitale a partire dal secondo trimestre del 2024: Airport Handling fornirà alle compagnie aeree operanti su Fiumicino servizi di assistenza ai passeggeri e alle operazioni di rampa con attenzione alla safety e alla qualità e investirà oltre 20 milioni di euro nell’acquisto di nuove attrezzature di rampa, tra cui veicoli elettrici all'avanguardia.\r\n\r\nLa società prevede di impiegare sullo scalo romano oltre 1.800 addetti. Un investimento che consolida la posizione di Airport Handling in Italia: già partner di fiducia di oltre 60 compagnie aeree, la società gestisce oltre 22 milioni di passeggeri e 82.000 voli all'anno nei due aeroporti di Milano Malpensa e Linate.\r\n\r\nL'azionista di maggioranza di Airport Handling è dnata, un operatore globale nel settore dei servizi aeroportuali combinati, che opera in oltre 120 aeroporti in tutto il mondo. Oltre alle attività di assistenza a terra, dnata fornisce anche servizi di catering e vendita al dettaglio in tutti i principali aeroporti italiani, tra cui Roma Fiumicino.\r\n\r\nAl servizio di oltre 300 compagnie aeree, nell’anno finanziario 2022-23, dnata ha gestito più di 710.000 aeromobili, movimentato oltre 2,7 milioni di tonnellate di merci e preparato 111,4 milioni di pasti.","post_title":"Airport Handling sbarca a Roma Fiumicino con un investimento da oltre 20 mln di euro","post_date":"2024-01-10T09:15:27+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1704878127000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"458518","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Transavia ha preso in consegna il suo primo Airbus A321neo, iniziando così la sua transizione da una flotta interamente composta da Boeing 737. La divisione low cost del gruppo Air France-Klm ha ricevuto il nuovo aeromobile con motore Cfm Leap-1A tramite il locatore Air Leas.\r\n\r\nLa famiglia A320neo debutta così nella flotta Transavia, che nei prossimi mesi e anni dovrebbe acquistare un mix di A320neo e A321neo, a seguito di un ordine di Air France-Klm effettuato nel 2021 e di un contratto di leasing stipulato con Air Lease all'inizio di quest'anno.\r\n\r\nAnche Transavia France contava di ricevere il suo primo A320neo prima della fine di quest'anno. Al 30 settembre 2023 le due unità di Transavia operavano insieme 115 aeromobili, di cui 111 737-800 e quattro 737-700.\r\n\r\nNel frattempo anche Klm passerà ai velivoli della famiglia A320neo, sostituendo quindi gli attuali Boeing: il primo esemplare dovrebbe entrare in flotta nel 2024.","post_title":"Transavia: è entrato in flotta il primo Airbus A321neo","post_date":"2023-12-21T11:00:09+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1703156409000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"458285","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_418126\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Uno scorcio di Firenze[/caption]\r\n\r\nPresenze nelle strutture ricettive +1,2% rispetto al 2022, con oltre 1,2 milioni di pernottamenti durante le festività. Stranieri in crescita e italiani in leggero calo. Previsioni positive per città e centri d’arte. Questi i trend principali messi in evidenza dalla consueta indagine realizzata dal Centro Studi Turistici di Firenze, per Toscana Promozione Turistica, su un campione di 548 imprenditori della ricettività. Nello studio anche una stima del consuntivo 2023 che si chiude con un +5,9% in confronto al 2022.\r\n\r\n«Numeri che ancora una volta ribadiscono la grande forza attrattiva della Toscana – spiegano il presidente Eugenio Giani e l’assessore a Economia e turismo, Leonardo Marras -. Le stime del Centro Studi Turistici confermano un trend positivo anche per il periodo festivo e soprattutto un avvicinamento ai numeri pre-pandemia del movimento complessivo 2023. E questo nonostante inflazione, incertezze della congiuntura economica e tensioni generate dai conflitti. E’ doveroso constatare come il lavoro di operatori e soggetti del settore, in collaborazione con l’agenzia regionale Toscana Promozione Turistica, stia andando nella direzione giusta».\r\n\r\nSecondo lo studio le presenze nelle strutture ricettive dovrebbero segnare un +1,2% rispetto allo scorso anno. Previsti oltre 1,2 milioni di pernottamenti nel periodo delle festività, di cui circa 930 mila tra la fine dell’anno e l’Epifania: 762 mila le presenze italiane (-1,6%), oltre 505 mila i pernottamenti degli stranieri (+5,7%).\r\n\r\nI risultati migliori sono attesi per le città e centri d’arte, +3,6%. Per le località di campagna e collina la stima indicherebbe una lieve crescita del +0,3%. Richieste di prenotazione in calo per le località della costa, del termale, della montagna e altro interesse. Il trend per le strutture alberghiere (+2,6%) è migliore rispetto a quello atteso per le imprese extra alberghiere (-1,3%).\r\n\r\nRiguardo alle nazionalità, si conferma la prevalenza dei mercati tradizionali europei, con variazioni in crescita per francesi, svizzeri, britannici, olandesi, spagnoli, austriaci, belgi, polacchi, cechi e scandinavi. Tra i mercati extraeuropei si segnalano statunitensi, brasiliani, australiani, indiani e coreani. In flessione invece tedeschi, giapponesi e russi. Stabili canadesi e cinesi.\r\n\r\nPer quanto riguarda la stima del consuntivo 2023, l’incremento totale si attesta sul 5,9%. L’anno dovrebbe chiudersi con oltre 45,2 milioni di pernottamenti e circa 14 milioni di arrivi. Presenze degli stranieri stimati in oltre 24,4 milioni, 20,8 milioni quelle italiane. Bene città d’arte (+11,4%) e località termali (+9,3%), seguite da campagna/collina e montagna (+7,7%). Flessione per balneare (-0,9%). I risultati migliori sono stimati per il settore alberghiero, +8,7%, grazie soprattutto alla forte spinta arrivata dai mercati stranieri. Più contenuto, ma comunque rilevante, l’aumento per le strutture extra alberghiere (+3,7%); anche in questo caso a trainare è stata la domanda estera, a differenza degli italiani che risulterebbero in flessione.\r\n\r\n ","post_title":"Toscana: previsti oltre 1,2 milioni di pernottamenti nel periodo delle festività","post_date":"2023-12-19T09:23:52+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1702977832000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"457810","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Taglio del nastro alla stazione di Roma Termini per la nuova lounge Italo Club: uno spazio di oltre 300 metri quadrati al piano superiore della stazione, dove i viaggiatori potranno trovare assistenza e attendere il loro treno in totale comfort, utilizzando i servizi dedicati come wi-fi, quotidiani e ristorazione espressa.\r\n\r\nUna sala dove predomina il bianco come elemento di unione fra tutti gli altri colori, che accoglie gli elementi distintivi del brand Italo reinterpretati dalle innovative lastre di vetrite retroilluminate di rosso. Stile unito ad innovazione: le informazioni di viaggio appaiono dietro dei 'magic mirror' (specchi che consentono la retroproiezione di led ad alta risoluzione), il pavimento è in gress statuario oro e grigio cemento.\r\n\r\nUn servizio in più che Italo dedica ai viaggiatori, che da sempre apprezzano questi ambienti, come dimostrato dagli oltre 70.000 ingressi (di cui il 50% è rappresentato dalla clientela business) che la precedente lounge di Termini ha fatto registrare nei primi 11 mesi di quest'anno.\r\n\r\nL'inaugurazione della lounge va di pari passo con il lancio del nuovo orario invernale per la stagione 2023-24. Con l’ingresso nel network di Pavia, Voghera e Tortona diventano 62 le stazioni per un totale di 54 località collegate.\r\n\r\n«Italo è un’azienda giovane e di successo. La dimostrazione che la concorrenza, quando si riesce a realizzare, porta vantaggi a tutti - ha dichiarato Luca Cordero di Montezemolo, presidente Italo -. Abbiamo rappresentato la più importante liberalizzazione italiana dopo quella della televisione. Siamo partiti 11 anni fa, abbiamo rivoluzionato in positivo il modo di viaggiare degli italiani portando vantaggi per tutti i cittadini sia per la riduzione dei prezzi che per il miglioramento del servizio. Sembrava una scommessa azzardata, oggi rappresentiamo una storia industriale di successo. Con l’arrivo di Msc come azionista di maggioranza diamo vita al primo gruppo intermodale in Europa, per offrire un reale servizio di mobilità integrata: treno, autobus e a breve nave. Agevoleremo gli spostamenti a viaggiatori e turisti, creando un servizio utile al Paes” afferma \r\n\r\n«Vogliamo rendere Italo un integratore di servizi, in grado di offrire al cliente soluzioni che arricchiscono e facilitano l’esperienza di viaggio. Per questo stiamo investendo nella creazione di una piattaforma integrata e stiamo sviluppando i nostri canali digitali con funzionalità che riescono ad integrare diversi mezzi e servizi per un’esperienza sempre più completa ed efficiente. Sempre in quest’ottica rientrano gli investimenti intermodali, offrendo combinazioni intelligenti tra il treno alta velocità ed altri mezzi di trasporto. Non vogliamo solo raggiungere il “door to door”, ma andare oltre per offrire un servizio sempre più completo e per soddisfare a pieno le esigenze dei nostri viaggiatori» ha concluso Gianbattista La Rocca, ad della società.","post_title":"Italo: taglio del nastro per la nuova lounge da oltre 300 mq a Roma Termini","post_date":"2023-12-11T14:21:53+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1702304513000]}]}}

Lascia un commento