25 June 2022

Preferred Hotels: tra i trend 2020 viaggi sostenibili, esperienze di formazione e vacanze in famiglia Lgbtq

[ 0 ]

Con più di 50 anni di esperienza, Preferred Hotels & Resorts, il brand di hotel indipendenti con oltre 750 strutture in 85 paesi, condivide insight e suggerimenti per il prossimo anno. Secondo il Sustainable Travel Report di Booking.com, il 58% dei viaggiatori eviterà in particolare di visitare una destinazione se dovesse influenzare negativamente la vita degli abitanti del posto.

«I brand del settore alberghiero che dimostrano concretamente di limitare l’impronta sociale e ambientale, godranno di livelli maggiori di fidelizzazione tra i propri clienti –  afferma Michelle Woodley, presidente di Preferred Hotels & Resorts -. Da quando è stato lanciato il programma (Great Initiatives for Today’s (Tomorrow’s) Society) nel 2005, Preferred Hotels & Resorts ha quindi pensato di riconoscere l’impegno di centinaia di hotel indipendenti, mettendo a disposizione una piattaforma per condividere le best practice che possono essere d’ispirazione ad altri».

Sempre più viaggiatori scelgono il contatto con la natura, la cultura e le attività sociali per riscoprire il proprio io e promuovere una migliore qualità di vita. Aumentano quindi i viaggi sostenibili, le microvacanze e i viaggi in città minori. Definite come uno stacco di durata inferiore a quattro notti, le microvacanze stanno riscuotendo sempre più successo a tutte l’età. I viaggiatori vogliono infatti visitare più destinazioni in meno tempo. La tendenza è particolarmente caratteristica nei manager millennial che tendono a sostituire le tradizionali vacanze con piccoli break.

Sempre più coppie Lgbtq scelgono inoltre di formare una famiglia e gli agenti di viaggio e i tour operator devono organizzarsi per affrontare le esigenze, la privacy e la sicurezza di questi nuclei. «Le coppie lesbiche hanno da tempo aperto la strada ai viaggi in famiglia Lgbtq, mentre sono in forte incremento i viaggi di gay con figli. Si presenta quindi una grande opportunità per le catene alberghiere – sostiene Rick Stiffler, senior vice president, leisure sales e ambasciatore Preferred Pride -. Il programma Preferred Pride, oggi nel suo decimo anno, offre da una parte formazione a oltre 300 hotel, resort e residence di lusso che si rivolgono alle famiglie Lgbtq, dall’altra pacchetti dedicati ai viaggiatori Lgbtq negli alberghi aderenti».

E ancora: il turismo in Messico è in crescita. Si stimano oltre 45 milioni di visitatori nel 2019, un +5,6% rispetto all’anno precedente. Nella destinazione salgono quindi anche nel 2020 le aperture di strutture lusso per andare incontro alla maggior richiesta. La sostenibilità rimane poi un’esigenza costante per i viaggiatori di tutto il mondo e le destinazioni ecosostenibili, che contribuiscono alla tutela dell’ambiente locale, riscuotono sempre più successo. In Europa, per esempio, Copenaghen si è posta l’obiettivo di diventare la prima città europea a emissioni zero entro il 2025. La Danimarca viene d’altronde eletta regolarmente come uno dei paesi più sani e felici dove vivere.

Con un totale di oltre 24 milioni di arrivi l’anno, è stato invece il Giappone la destinazione che ha avuto una delle maggiori crescite dell’ultimo decennio. Grazie al successo della recente Rugby World Cup 2019 e all’abolizione delle restrizioni sui visti, Tokyo è candidata a essere tra le mete più gettonate del 2020. Preferred Hotels & Resorts vanta 17 alberghi indipendenti in Giappone, tra cui il Cerulean Tower Tokyu Hotel a Tokyo, l’hotel New Grand a Yokohama e il Thousand Kyoto, in grado di offrire ai visitatori un appoggio eccellente per partire alla scoperta delle destinazioni culturali del Giappone.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti