6 October 2022

Pambianco: rivoluzionato il ranking dei gruppi alberghieri italiani. Th e Alpitour al top

[ 0 ]

Una vera rivoluzione, forse temporanea, ma in grado comunque di sconvolgere gli equilibri abituali delle compagnie alberghiere tricolori. E’ quella che ha registrato Pambianco analizzando i fatturati 2020 dei principali operatori italiani dell’ospitalità. Se nel 2019 Starhotels dominava infatti incontrastata con un fatturato di 216 milioni di euro, staccando di gran lunga il secondo player, il Gruppo Una, che seguiva a 128 milioni di euro, con la divisione alberghiera di Alpitour a chiudere il trio delle sole realtà dell’hotellerie italiana provviste di ricavi a nove cifre, lo scenario del 2020 si presenta in una veste completamente differente.

Prima di tutto, come era lecito aspettarsi data la crisi che ha colpito il settore, nessun operatore è riuscito a superare la soglia simbolica dei 100 milioni di euro di fatturato. Ma è soprattutto il ranking a essere cambiato radicalmente. La divisione alberghiera del gruppo Alpitour (che comprende Voihotels, Marsa Siclà, e società estere che gestiscono alberghi fuori dall’Italia) ha fatto in particolare uno scatto improvviso, passando dalla terza posizione alla prima della top ten, registrando una perdita di fatturato del 51% a 53 milioni di euro.

L’impresa che ha registrato le migliori performance (o meglio sarebbe dire che ha subito meno perdite) è però Hotelturist, titolare del brand Th Resorts, passata dal quarto  al secondo posto, grazie a una regressione di “solo” il 45%, a 52 milioni di euro. La sua è la minore perdita di fatturato registrata dai primi dieci gruppi italiani dell’hotellerie, che mediamente hanno accusato nel 2020 cali dei ricavi compresi tra il 60% e l’80%. Diversi i motivi di tale discrepanza: uno però è sicuramente legato al fatto che Hotelturist l’anno scorso ha acquisito alcune strutture, ampliando il perimetro della propria attività. Un altro motivo è dovuto al fatto che la stagione invernale 2019-20 è andata molto bene per il gruppo, che è leader di mercato nel segmento montagna con una quota pari al 23% circa, grazie ai suoi 1.300 posti letto tra Valle d’Aosta, Trentino e Piemonte. A tutto ciò si aggiunge infine una buona performance nell’estate dell’anno scorso, grazie alle tante destinazioni marittime della società.

Le società che hanno accusato invece i cali percentuali più alti di fatturato nel 2020 sono quelle con hotel in gran parte posizionati nelle città d’arte. Starhotels per esempio ha un portfolio molto ampio in tali destinazioni e l’anno scorso, dopo un settembre promettente, ha richiuso la maggioranza degli alberghi in Italia e all’estero, lasciandone aperti alcuni tra cui, a Milano, il Rosa Grand, che anche durante il primo lockdown è sempre rimasto attivo per accogliere protezione civile, stampa e chi continuava a viaggiare. Fatto sta che Starhotels ha registrato un calo dell’80%, perdendo la leadership in termini di fatturato e scalando in terza posizione. Il Gruppo Una, che nel 2019 era secondo nel ranking, scende al quarto posto con una flessione dei ricavi del 73% rispetto al 2019, passando da 128 milioni di euro a 34,5 milioni.

Analizzando la classifica si scopre inoltre anche che gli alberghi situati in destinazioni facilmente raggiungibili con la macchina hanno avuto la scorsa estate performance migliori, rispetto a quelli posizionati per esempio nelle isole, e raggiungibili solo con traghetto e aereo. Tutto ciò ha penalizzato tra gli altri la Sardegna, dove ci sono stati ritardi anche nei collegamenti aerei e la stagione estiva è stata brevissima: trenta giorni effettivi. A questo si aggiunge il focolaio di contagi che è scoppiato nelle discoteche nella terza settimana di agosto, che ha portato a rientri anticipati e ha chiuso di fatto la stagione. Questi fattori hanno impattato così sui bilanci di Sardegna Resorts, società di Smeralda Holding che gestisce le attività alberghiere, e che ha frenato del 66% nel 2020, registrando un fatturato di 30 milioni di euro e perdendo un posto in classifica, dalla quinta alla sesta posizione.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431783 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un bilancio dell’anno positivo, anche se i numeri non sono ancora tornati a quelli del 2019. È quanto afferma Originaltour. “Alcune delle nostre destinazioni hanno riaperto soltanto ad anno già iniziato e nonostante una buona domanda e una altrettanto soddisfacente vendita, non siamo ancora ai livelli pre-pandemia - commenta Loredana Arcangeli, direttore generale del to -. Abbiamo venduto numerosi itinerari in Oman, abbinati alle isole dell’oceano Indiano, in particolare Seychelles e Maldive, soprattutto nel caso dei viaggi di nozze che, come prevedevamo, sono ripresi alla grande. L’Oman, che programmiamo da oltre trent’anni, continua a essere richiesto soprattutto per i sit in coach con piccoli gruppi. Relativamente alla fascia alta, sono molto gettonati gli itinerari della nostra linea Tour Avventura, che prevedono di visitare il paese in modo differente, scoprendo località insolite e con pernottamenti in campi mobili”. Buoni risultati anche per la Malesia che ha decisamente ripreso soprattutto in versione mare con molte richieste, sempre di viaggi di nozze, per l’eco-isola di Lankayan, nel mare di Sulu, a nord del Borneo Malese, che offre un ambiente intatto ed è da poco parco marino protetto, con una sola struttura, il Lankayan Dive, 24 chalet tutti realizzati con materiali naturali. “L’estate è stata caratterizzata dai cambiamenti e dagli annullamenti dei voli che hanno causato disagi se non veri e propri problemi alla nostra clientela e in molti casi ci siamo fatti carico anche di pagare gli hotel ai clienti anche se questo sarebbe stato compito delle compagnie aree, che spesso non sono intervenute - prosegue Loredana Arcangeli -. Una situazione spiacevole che è stata vissuta anche da altri colleghi tour operator. Adesso i problemi sono il rapporto euro-dollaro che ci penalizza con un cambio sfavorevole e l’aumento dei costi dei voli dovuto alla crisi energetica. Attualmente non stiamo ricorrendo ad adeguamenti prezzi e nemmeno a blocco a pagamento del prezzo del viaggio”. In estate, l’operatore ha già inserito online sul suo sito le proposte per le festività di Natale e Capodanno. Per l’Oman, partenze tra il 26 e il 30 dicembre per chi desidera festeggiare l’anno nuovo nel paese, con itinerari a bordo di fuoristrada, capodanno nel deserto ospiti di campi tendati, cenone compreso. Per queste speciali partenze sono inclusi anche i voli da Milano Malpensa con Oman Air. Quote a partire da 2.790 euro. Online anche il tour per trascorrere il Capodanno in Vietnam, con un itinerario che tocca tutte le principali località, Hanoi, Ho Chi Minh, Halong Bay, Lang Co, Da Nang e il delta del Mekong. Si parte da Milano Malpensa il 30 dicembre con volo Korean Airways e rientro l’8 gennaio; la quota parte da 2.490 euro, con trattamento di pensione completa, guida locale in italiano. [post_title] => Originaltour chiude una buona estate e si prepara all'inverno senza adeguamenti carburante [post_date] => 2022-10-06T10:59:02+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1665053942000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431775 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il prossimo 11 ottobre torna al Palacongressi di Rimini l'Hospitality Day, giunto ormai alla sua nona edizione. Fin dal suo primo appuntamento, l’idea-guida dell’evento romagnolo  è sempre stata quella di offrire a un pubblico di albergatori, titolari di strutture extra alberghiere, imprenditori, architetti e designer, ristoratori e operatori turistici, investitori e sviluppatori di nuovi progetti, contenuti di alto profilo qualitativo, interessanti novità e soluzioni concrete per il settore. Organizzata da Teamwork Hospitality, società di consulenza e formazione alberghiera con 20 anni di esperienza, questa giornata costituisce un evento unico, caratterizzato da momenti di formazione e aggiornamento, con un programma di oltre 150 seminari distribuiti in 15 sale del Palacongressi. Gli interventi sono tenuti da testimonial internazionali dell’hotellerie, da imprenditori e da persone con esperienze significative da raccontare. Ma l'Hospitality Day è anche l’occasione di incontrare aziende di servizi e prodotti per la condivisione di esperienze, per raccogliere idee, stimoli e nuove ispirazioni che possano contribuire a crescere e lavorare meglio. Oltre ai seminari nelle sale, saranno inoltre in funzione cinque arene tematiche dedicate ad altrettanti argomenti: ristorazione, housekeeping, design, risorse umane e benessere. Cinque aree in cui si susseguiranno interventi, talk, interviste e dibattiti e dove si confronteranno esperti, testimonial e consulenti. Tra i relatori che hanno già confermato la loro presenza all’edizione 2022, Larry Mogelonsky, managing partner di Hotel Mogel Consulting, Andrea Berton, chef e founder, ristorante Berton Milano, Michil Costa, oste, imprenditore, uomo di natura, hotel La Perla, Berghotel Ladinia e albergo Posta Marcucci, Marco Piva, architetto e chairman dello studio omonimo, Roberto Costa, ceo & founder, Rc Group (CasaCosta e Macellaio Rc), Ludovica Rocchi, brand director R Collection Hotels, Bruno Mastroianni, filosofo, social media manager, giornalista. Al termine della giornata riminese, saranno quindi assegnati gli Hospitality Social Awards 2022: i riconoscimenti che vanno a premiare le migliori attività di social media marketing nel turismo e nell'ospitalità, giunti quest’anno all'undicesima edizione. [post_title] => L'11 ottobre torna a Rimini l'Hospitality Day [post_date] => 2022-10-06T10:45:25+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => nofascione ) [post_tag_name] => Array ( [0] => nofascione ) ) [sort] => Array ( [0] => 1665053125000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431768 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un invito immersivo di gastronomia e musica nel perimetro privatissimo della propria suite. Rocco Forte presenta la nuova proposta Musical suite service: da soprani affermati a gruppi funky-jazz, fino a giovani talenti provenienti da rinomate istituzioni musicali, gli ospiti avranno così il privilegio di assistere a un loro concerto privato nel comfort della propria suite, accompagnato da un piacevole rinfresco. Cantanti e suonatori d'archi, tastiere e fiati, solisti e gruppi, ogni hotel ha stilato un divertente cartellone per proporre una colazione, pranzo o cena davvero coinvolgente: una regia azzeccata per sorprendere una persona cara, l’inestimabile esibizione per un grande fan o semplicemente il perfetto climax di un convito delizioso. Perché dunque non riunire per esempio gli amici nella propria suite per una sessione jazz nella Blaton suite dell'hotel Amigo? Già prediletta da Serge Gainsbourg, è la cornice ideale per una serata ben scandita, con un drink in mano e la cena in arrivo, mentre il trio jazz esegue i brani preferiti di tutti i presenti. In alternativa, per una romantica serata a due, la terrazza della suite Picasso all'hotel de Russie fa da cornice a un'indimenticabile cena romana: la famosa cucina di Fulvio Pierangelini e un soprano che riempie l’aria con le delicate note di una serenata. Le cornamuse del Balmoral, ed è subito Scozia al suo massimo nella Glamis suite. I cantanti d'opera del Maggio Musicale fiorentino cantano in esclusiva per gli ospiti dell'hotel Savoy, con la cupola del Brunelleschi ad aggiungere magia; al Brown's Hotel di Londra le possibilità sono infinite, perché l’hotel ha il proprio esperto musicale in-house. La State Opera di Berlino, proprio di fronte all'hotel de Rome, è un gorgheggio elegante sempre a disposizione; a Monaco di Baviera, i giovani talenti dell'università di Musica e Teatro si dilettano con qualsiasi strumento musicale. Con vista sullo skyline della città Eterna, il maestro dell'hotel de la Ville regala l’intero spettro musicale romano per scelte inedite. A Palermo, il teatro Massimo è un tuffo nelle antiche tradizioni con una serenata siciliana nelle Signature suite di Villa Igiea. [post_title] => Con il Musical suite service spettacolo e cena privata negli hotel Rocco Forte [post_date] => 2022-10-06T10:32:59+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => nofascione ) [post_tag_name] => Array ( [0] => nofascione ) ) [sort] => Array ( [0] => 1665052379000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431771 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Non c'è soltanto il Nord America, con le sue preziose rotte, tra i mercati che Certares mira a far diventare strategici per Ita Airways, ma assumono rilievo anche America Latina e Africa. Nel primo caso si scommette sulla vasta presenza di discendenti italiani nella regione, nonché sull'emigrazione sudamericana quale zoccolo duro di clientela; nel secondo sulla capacità per alcune destinazioni di trasformarsi in rotte redditizie in tempi solitamente più veloci di quanto normalmente accada al lancio delle new entry. Sono questi gli ultimi dettagli che emergono dal piano del fondo Usa per il futuro di Ita Airways, secondo quanto riportato da Il Corriere della Sera, oltre a un possibile maggior peso di Delta Air Lines che viene dato come partner industriale e una partecipazione del 10-15% nel capitale della compagnia aerea, con un investimento di 80-100 milioni di euro.  La grande attenzione alle regioni del sud del mondo pone poi l'aeroporto di Roma Fiumicino in una posizione centrale quale hub per i collegamenti con l’America Latina e l’Africa.  Intanto, Certares si appresta a incontrare il prossimo 11 ottobre i sindacati del settore, mentre l'intero dossier Ita verrà "personalmente attenzionato da Giorgia Meloni" come sottolineato da Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia: l'ennesima sfida per il nuovo esecutivo che si appresta a governare il paese. [post_title] => Ita Airways-Certares e quel progetto che fa rotta verso il Sud del mondo [post_date] => 2022-10-06T10:25:41+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1665051941000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431763 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono più di 14 mila i ragazzi e le ragazze che, in vacanza nelle strutture Bravo, questa estate hanno avuto la possibilità di coltivare le proprie passioni e di liberare il proprio talento nascosto. Con le Bravo Special Academy House of Talent, infatti, gli ospiti più giovani (9-14 anni) del brand di villaggi di Alpitour World hanno potuto intrattenersi con dei workshop di attività di ogni genere: tra lezioni di musica, di fotografia, di radio e di recitazione, non sono mancate nemmeno academy di TikTok e di street art. Molto apprezzata è stata l’opportunità di confrontarsi in prima persona con la crew di influencer di House of Talent, presente nelle strutture Bravo Alimini, Bravo Fantazia Resort e Bravo Viva Dominicus Beach. I numerosi partecipanti alle academy hanno potuto anche partecipare al casting Join the crew, ovvero le selezioni per entrare a far parte di House of Talent. Sono arrivate ben 500 candidature, e tra esse sono stati selezionati otto talentuosi ragazzi. Di questi, solo quattro verranno invitati a Milano nel mese di ottobre per un’ultima selezione, e soltanto una persona potrà coronare il suo sogno: diventare ufficialmente un membro della crew di influencer più famosa d’Italia. “Siamo entusiasti del progetto che abbiamo costruito insieme ad House of Talent - sottolinea Cecilia Ferraresi, Bravo marketing manager -. È stata un’estate incredibile in cui siamo riusciti a coinvolgere migliaia di teenager e a farli sentire parte di una vera e propria famiglia. L’obiettivo di far divertire i ragazzi in vacanza con i proprio genitori e di farli sperimentare quante più attività possibili alla ricerca del proprio talento è stato portato a casa con successo”.   [post_title] => Bravo Special Academy House of Talent: 14 mila i ragazzi coinvolti questa estate [post_date] => 2022-10-06T10:01:57+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1665050517000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431752 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si è appena concluso Futuriamo: l'evento di team building organizzato da Futura Vacanze presso il cilentano Futura Club Eleamare, ultima new entry in ordine di tempo della stagione 2022. L'appuntamento ha visto il coinvolgimento di tutto il personale del to e della rappresentanza della società di gestione Fv Hotels, con la presenza di direttori, capi ricevimento, chef, maitre e staff alberghiero per un totale di oltre 100 persone. Presente, naturalmente, anche tutto il board direzionale del gruppo. Fortemente voluta, questa tre giorni di team building è stata pensata anche come una preziosa occasione per stare insieme e festeggiare i traguardi raggiunti. Attività e sfide a squadre, momenti di intrattenimento con show e party serali sono state affidate alla conduzione di Art Swiss, società di animazione di riferimento dell’operatore. L’evento è stato poi una bella occasione per fare un bilancio sulle strutture a gestione diretta e premiare i migliori risultati ottenuti per singolo villaggio, secondo gli indici di gradimento dei clienti raccolti nel corso della stagione. “Dopo questi due anni di pandemia, molto difficili, trovare le motivazioni per ripartire è stato complicato e complesso per l’intero comparto - spiega l'amministratore unico di Futura Vacanze, Stefano Brunetti  -. Il nostro gruppo però ha reagito bene e gran parte del merito di tutto ciò è anche del personale e di tutto lo staff. Quest’anno, abbiamo superato qualunque traguardo in termini di fatturato e presenze. La distribuzione e i clienti hanno potuto scegliere tra ben 20 Futura Club, il numero passeggeri è arrivato a quota 150 mila e la società di gestione del gruppo oggi conta 1.500 camere in Italia". Emozioni condivise tra dipendenti e collaboratori per festeggiare la stagione appena conclusa e per guardare tutti insieme al futuro e ai prossimi obiettivi. “Abbiamo fortemente voluto questo evento perché desideravamo ringraziare in un momento speciale i dipendenti e tutto lo staff per l’ottimo lavoro svolto - aggiunge il direttore operativo, Emanuela di Giuseppe -. Futuriamo si è dimostrata un’importante occasione per stare insieme, conoscersi meglio e divertirsi. Inaugura, quindi, una nuova tradizione per la nostra azienda, destinata a ripetersi ogni anno”.   [post_title] => Futura Vacanze: un evento di team building per celebrare quota 150 mila pax [post_date] => 2022-10-06T09:42:08+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1665049328000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431722 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Land of Fashion sbarca alla prossima edizione di Ttg Travel Experience con tutte le novità dei cinque Village del gruppo: Franciacorta Village, Mantova Village, Palmanova Village, Valdichiana Village e Puglia Village (stand 076, padiglione C5). Cinque indirizzi inseriti in alcune fra le più belle destinazioni del nostro Paese, con oltre 150.000 mq di superficie commerciale e più di 600 boutique, che rendono Land of Fashion il più grande gruppo italiano di Village. Focus sulla proposta pensata per i gruppi italiani in visita nei centri dello shopping che potranno usufruire di una guida turistica completamente gratuita, per ogni destinazione, che consentirà di partire alla scoperta (anche) del territorio con tour della durata di due ore che includerà, a seconda del Village di riferimento, visite delle città di Brescia (Capitale della Cultura 2023), Mantova, Palmanova, Cortona e Matera. In ambito internazionale, proseguono i contatti con i principali dmc e to che lavorano e gestiscono gruppi in arrivo nel Belpaese, soprattutto per ciò che concerne il mercato israeliano che, ad oggi, sta conseguendo ottimi risultati, in particolar modo per il Franciacorta Village che ospita gruppi numerosi ogni settimana. Per quanto riguarda il Valchiana Village, invece, si è riscontrato un aumento degli arrivi di turisti provenienti dalla Turchia, mentre il Palmanova Village ha ricominciato a ospitare numerosi gruppi di turisti provenienti dall’est Europa. Partnership interessanti anche con i player internazionali operanti nel digital, come Booking, Musement, Tiquets, Waze e Weward che stanno facendo registrare ottimi risultati. Infine, proseguono le collaborazioni con compagnie aree: nel portafoglio di Land of Fashion entreranno, a breve, realtà internazionali come Air Arabia e Air Asia, che andranno ad aggiungersi ai sodalizi già intrapresi con Air France-Klm, Transavia e Ita Airways. [post_title] => Land of Fashion torna in fiera a Rimini con tutte le novità dei 5 Village [post_date] => 2022-10-05T13:30:10+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664976610000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431718 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un viaggio lungo il Trans Bhutan Trail, storico percorso di 250 miglia che taglia il Paese da est a ovest, riaperto ufficialmente a fine settembre. E' quello che propone l'operatore di lusso britannico Red Savannah, che ha diviso il sentiero in 28 settori distinti e in una selezione di tre itinerari gestibili, in grado di offrire opzioni con diversi livelli di servizio e avventura. Il Trans Bhutan Trail è un percorso le cui origini risalgono almeno al quindicesimo secolo; si snoda attraverso il regno dell'Himalaya tra paesaggi incontaminati e comunità secolari, mostrando non solo le spettacolari bellezze naturali e la biodiversità della destinazione, ma pure il patrimonio unico del popolo bhutanese. Le proposte Red Savannah comprendono dunque un itinerario di dieci giorni all'insegna del massimo comfort, senza pernottamenti in tenda. Questo tour include due giorni di camminate panoramiche sul Trans Bhutan Trail, due strutture Six Senses, un corso di cucina, una lezione di tiro con l'arco e un soggiorno nella valle glaciale protetta di Gangtey. A ciò si aggiunge un'intrepida avventura di 12 giorni nel Bhutan orientale, soggiornando in un misto di campeggi firmati, guesthouse e hotel di prestigio, che offrono una visione di regioni che solo pochi possono sperimentare. Infine, c'è il viaggio di otto giorni tra gli highlights bhutanesi, con un moderato livello di avventura e di lusso, in cui le destinazioni di Thimphu e Punakha sono collegate da tre giorni di camminata lungo la Trans Bhutan Trail. Tutte le proposte dell'operatore britannico includono inoltre l'accesso a un veicolo di supporto dedicato per la durata dell'itinerario, in modo da offrire la massima flessibilità a coloro che non sono sicuri della quantità di camminata che desiderano intraprendere ogni giorno (ideale per gruppi misti o coppie in cui uno dei partecipanti cerca di fare meno fatica dell'altro); le visite agli storici dzong bhutanesi e l'opportunità di partecipare a rituali spirituali accompagnati da una guida locale; l'opportunità di provare un bagno di pietre calde bhutanesi, un antico rituale di guarigione che si rifà all'influenza dell'Ayurveda indiano e dell'Ayurveda e della secolare medicina tibetana, la possibilità di fare un'escursione a Paro Takstang, l'iconico monastero del Nido della Tigre in Bhutan; del  tempo libero per godersi le strutture termali e la cucina gourmet degli hotel di lusso selezionati; un contributo significativo al turismo sostenibile e allo sviluppo economico del Bhutan (tutti i profitti generati dal Trans Bhutan Trail saranno infatti reinvestiti nelle infrastrutture e nelle comunità che vivono lungo il percorso). [post_title] => Il to britannico di lusso Red Savannah lancia le avventure a piedi lungo il Trans Bhutan Trail [post_date] => 2022-10-05T13:16:52+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664975812000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431714 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuovo direttore per l'Ente Nazionale del Turismo Giapponese in Italia: Yoshiyuki Mizuuchi (nella foto), una lunga carriera nel settore delle compagnie aeree ed esperienze lavorative all’estero, riceve il testimone da Toru Kitamura, che conclude i suoi  due anni di mandato. “Le restrizioni sui viaggi degli ultimi anni ci hanno impedito di visitare altri Paesi e conoscere altre culture ma, fortunatamente, ci stiamo lasciando quella fase alle spalle -  ha dichiarato Yoshiyuki Mizuuchi -. Il 2019 si è concluso con numeri incoraggianti, ora è il momento di ripartire e intendiamo farlo puntando in particolare sul turismo sostenibile, sul turismo d’avventura e sul turismo luxury. Nel corso del mio mandato mi impegnerò a mantenere informato il mercato italiano sulle novità della destinazione, lavorando a stretto contatto con i nostri partner e gli operatori del settore per fare in modo che sempre più italiani scelgano di visitare il Giappone, rafforzando così l’amicizia che lega i nostri Paesi". Il neo direttore conferma le attività dedicate a stampe e agenti di viaggio, "tra cui roadshow e fam trip, oltre ai consueti appuntamenti con Ttg a Rimini, Lucca Comics & Games e Bmt a Napoli. Infine, a chi desideri viaggiare in Giappone vorrei dire che esiste un’immensa diversità oltre le grandi città, fatta di località rurali, di stili di vita, di cultura gastronomica, tutta da scoprire”. Il Giappone si appresta a riaprire i confini ai turisti internazionali: dall’11 ottobre, infatti, non solo chi viaggerà tramite gruppi organizzati, ma anche i turisti individuali potranno entrare nel Paese del Sol Levante. Rimangono requisiti obbligatori: il certificato vaccinale con indicazione delle tre dosi effettuate o, in alternativa, un tampone Coi negativo ad almeno 72 ore dall’ingresso nel Paese. [post_title] => Giappone: Yoshiyuki Mizuuchi è il nuovo direttore dell'Ente del turismo in Italia [post_date] => 2022-10-05T12:56:49+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664974609000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "pambianco rivoluzionato il ranking dei gruppi alberghieri italiani th e alpitour al top" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":83,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1610,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431783","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un bilancio dell’anno positivo, anche se i numeri non sono ancora tornati a quelli del 2019. È quanto afferma Originaltour. “Alcune delle nostre destinazioni hanno riaperto soltanto ad anno già iniziato e nonostante una buona domanda e una altrettanto soddisfacente vendita, non siamo ancora ai livelli pre-pandemia - commenta Loredana Arcangeli, direttore generale del to -. Abbiamo venduto numerosi itinerari in Oman, abbinati alle isole dell’oceano Indiano, in particolare Seychelles e Maldive, soprattutto nel caso dei viaggi di nozze che, come prevedevamo, sono ripresi alla grande. L’Oman, che programmiamo da oltre trent’anni, continua a essere richiesto soprattutto per i sit in coach con piccoli gruppi. Relativamente alla fascia alta, sono molto gettonati gli itinerari della nostra linea Tour Avventura, che prevedono di visitare il paese in modo differente, scoprendo località insolite e con pernottamenti in campi mobili”.\r\n\r\nBuoni risultati anche per la Malesia che ha decisamente ripreso soprattutto in versione mare con molte richieste, sempre di viaggi di nozze, per l’eco-isola di Lankayan, nel mare di Sulu, a nord del Borneo Malese, che offre un ambiente intatto ed è da poco parco marino protetto, con una sola struttura, il Lankayan Dive, 24 chalet tutti realizzati con materiali naturali.\r\n\r\n“L’estate è stata caratterizzata dai cambiamenti e dagli annullamenti dei voli che hanno causato disagi se non veri e propri problemi alla nostra clientela e in molti casi ci siamo fatti carico anche di pagare gli hotel ai clienti anche se questo sarebbe stato compito delle compagnie aree, che spesso non sono intervenute - prosegue Loredana Arcangeli -. Una situazione spiacevole che è stata vissuta anche da altri colleghi tour operator. Adesso i problemi sono il rapporto euro-dollaro che ci penalizza con un cambio sfavorevole e l’aumento dei costi dei voli dovuto alla crisi energetica. Attualmente non stiamo ricorrendo ad adeguamenti prezzi e nemmeno a blocco a pagamento del prezzo del viaggio”.\r\n\r\nIn estate, l’operatore ha già inserito online sul suo sito le proposte per le festività di Natale e Capodanno. Per l’Oman, partenze tra il 26 e il 30 dicembre per chi desidera festeggiare l’anno nuovo nel paese, con itinerari a bordo di fuoristrada, capodanno nel deserto ospiti di campi tendati, cenone compreso. Per queste speciali partenze sono inclusi anche i voli da Milano Malpensa con Oman Air. Quote a partire da 2.790 euro. Online anche il tour per trascorrere il Capodanno in Vietnam, con un itinerario che tocca tutte le principali località, Hanoi, Ho Chi Minh, Halong Bay, Lang Co, Da Nang e il delta del Mekong. Si parte da Milano Malpensa il 30 dicembre con volo Korean Airways e rientro l’8 gennaio; la quota parte da 2.490 euro, con trattamento di pensione completa, guida locale in italiano.","post_title":"Originaltour chiude una buona estate e si prepara all'inverno senza adeguamenti carburante","post_date":"2022-10-06T10:59:02+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1665053942000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431775","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il prossimo 11 ottobre torna al Palacongressi di Rimini l'Hospitality Day, giunto ormai alla sua nona edizione. Fin dal suo primo appuntamento, l’idea-guida dell’evento romagnolo  è sempre stata quella di offrire a un pubblico di albergatori, titolari di strutture extra alberghiere, imprenditori, architetti e designer, ristoratori e operatori turistici, investitori e sviluppatori di nuovi progetti, contenuti di alto profilo qualitativo, interessanti novità e soluzioni concrete per il settore.\r\n\r\nOrganizzata da Teamwork Hospitality, società di consulenza e formazione alberghiera con 20 anni di esperienza, questa giornata costituisce un evento unico, caratterizzato da momenti di formazione e aggiornamento, con un programma di oltre 150 seminari distribuiti in 15 sale del Palacongressi. Gli interventi sono tenuti da testimonial internazionali dell’hotellerie, da imprenditori e da persone con esperienze significative da raccontare. Ma l'Hospitality Day è anche l’occasione di incontrare aziende di servizi e prodotti per la condivisione di esperienze, per raccogliere idee, stimoli e nuove ispirazioni che possano contribuire a crescere e lavorare meglio. Oltre ai seminari nelle sale, saranno inoltre in funzione cinque arene tematiche dedicate ad altrettanti argomenti: ristorazione, housekeeping, design, risorse umane e benessere. Cinque aree in cui si susseguiranno interventi, talk, interviste e dibattiti e dove si confronteranno esperti, testimonial e consulenti.\r\n\r\nTra i relatori che hanno già confermato la loro presenza all’edizione 2022, Larry Mogelonsky, managing partner di Hotel Mogel Consulting, Andrea Berton, chef e founder, ristorante Berton Milano, Michil Costa, oste, imprenditore, uomo di natura, hotel La Perla, Berghotel Ladinia e albergo Posta Marcucci, Marco Piva, architetto e chairman dello studio omonimo, Roberto Costa, ceo & founder, Rc Group (CasaCosta e Macellaio Rc), Ludovica Rocchi, brand director R Collection Hotels, Bruno Mastroianni, filosofo, social media manager, giornalista.\r\n\r\nAl termine della giornata riminese, saranno quindi assegnati gli Hospitality Social Awards 2022: i riconoscimenti che vanno a premiare le migliori attività di social media marketing nel turismo e nell'ospitalità, giunti quest’anno all'undicesima edizione.","post_title":"L'11 ottobre torna a Rimini l'Hospitality Day","post_date":"2022-10-06T10:45:25+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":["nofascione"],"post_tag_name":["nofascione"]},"sort":[1665053125000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431768","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un invito immersivo di gastronomia e musica nel perimetro privatissimo della propria suite. Rocco Forte presenta la nuova proposta Musical suite service: da soprani affermati a gruppi funky-jazz, fino a giovani talenti provenienti da rinomate istituzioni musicali, gli ospiti avranno così il privilegio di assistere a un loro concerto privato nel comfort della propria suite, accompagnato da un piacevole rinfresco. Cantanti e suonatori d'archi, tastiere e fiati, solisti e gruppi, ogni hotel ha stilato un divertente cartellone per proporre una colazione, pranzo o cena davvero coinvolgente: una regia azzeccata per sorprendere una persona cara, l’inestimabile esibizione per un grande fan o semplicemente il perfetto climax di un convito delizioso.\r\n\r\nPerché dunque non riunire per esempio gli amici nella propria suite per una sessione jazz nella Blaton suite dell'hotel Amigo? Già prediletta da Serge Gainsbourg, è la cornice ideale per una serata ben scandita, con un drink in mano e la cena in arrivo, mentre il trio jazz esegue i brani preferiti di tutti i presenti. In alternativa, per una romantica serata a due, la terrazza della suite Picasso all'hotel de Russie fa da cornice a un'indimenticabile cena romana: la famosa cucina di Fulvio Pierangelini e un soprano che riempie l’aria con le delicate note di una serenata.\r\n\r\nLe cornamuse del Balmoral, ed è subito Scozia al suo massimo nella Glamis suite. I cantanti d'opera del Maggio Musicale fiorentino cantano in esclusiva per gli ospiti dell'hotel Savoy, con la cupola del Brunelleschi ad aggiungere magia; al Brown's Hotel di Londra le possibilità sono infinite, perché l’hotel ha il proprio esperto musicale in-house. La State Opera di Berlino, proprio di fronte all'hotel de Rome, è un gorgheggio elegante sempre a disposizione; a Monaco di Baviera, i giovani talenti dell'università di Musica e Teatro si dilettano con qualsiasi strumento musicale. Con vista sullo skyline della città Eterna, il maestro dell'hotel de la Ville regala l’intero spettro musicale romano per scelte inedite. A Palermo, il teatro Massimo è un tuffo nelle antiche tradizioni con una serenata siciliana nelle Signature suite di Villa Igiea.","post_title":"Con il Musical suite service spettacolo e cena privata negli hotel Rocco Forte","post_date":"2022-10-06T10:32:59+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["nofascione"],"post_tag_name":["nofascione"]},"sort":[1665052379000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431771","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Non c'è soltanto il Nord America, con le sue preziose rotte, tra i mercati che Certares mira a far diventare strategici per Ita Airways, ma assumono rilievo anche America Latina e Africa. Nel primo caso si scommette sulla vasta presenza di discendenti italiani nella regione, nonché sull'emigrazione sudamericana quale zoccolo duro di clientela; nel secondo sulla capacità per alcune destinazioni di trasformarsi in rotte redditizie in tempi solitamente più veloci di quanto normalmente accada al lancio delle new entry.\r\n\r\nSono questi gli ultimi dettagli che emergono dal piano del fondo Usa per il futuro di Ita Airways, secondo quanto riportato da Il Corriere della Sera, oltre a un possibile maggior peso di Delta Air Lines che viene dato come partner industriale e una partecipazione del 10-15% nel capitale della compagnia aerea, con un investimento di 80-100 milioni di euro. \r\n\r\nLa grande attenzione alle regioni del sud del mondo pone poi l'aeroporto di Roma Fiumicino in una posizione centrale quale hub per i collegamenti con l’America Latina e l’Africa. \r\n\r\nIntanto, Certares si appresta a incontrare il prossimo 11 ottobre i sindacati del settore, mentre l'intero dossier Ita verrà \"personalmente attenzionato da Giorgia Meloni\" come sottolineato da Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia: l'ennesima sfida per il nuovo esecutivo che si appresta a governare il paese.","post_title":"Ita Airways-Certares e quel progetto che fa rotta verso il Sud del mondo","post_date":"2022-10-06T10:25:41+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1665051941000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431763","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sono più di 14 mila i ragazzi e le ragazze che, in vacanza nelle strutture Bravo, questa estate hanno avuto la possibilità di coltivare le proprie passioni e di liberare il proprio talento nascosto. Con le Bravo Special Academy House of Talent, infatti, gli ospiti più giovani (9-14 anni) del brand di villaggi di Alpitour World hanno potuto intrattenersi con dei workshop di attività di ogni genere: tra lezioni di musica, di fotografia, di radio e di recitazione, non sono mancate nemmeno academy di TikTok e di street art. Molto apprezzata è stata l’opportunità di confrontarsi in prima persona con la crew di influencer di House of Talent, presente nelle strutture Bravo Alimini, Bravo Fantazia Resort e Bravo Viva Dominicus Beach.\r\n\r\nI numerosi partecipanti alle academy hanno potuto anche partecipare al casting Join the crew, ovvero le selezioni per entrare a far parte di House of Talent. Sono arrivate ben 500 candidature, e tra esse sono stati selezionati otto talentuosi ragazzi. Di questi, solo quattro verranno invitati a Milano nel mese di ottobre per un’ultima selezione, e soltanto una persona potrà coronare il suo sogno: diventare ufficialmente un membro della crew di influencer più famosa d’Italia.\r\n\r\n“Siamo entusiasti del progetto che abbiamo costruito insieme ad House of Talent - sottolinea Cecilia Ferraresi, Bravo marketing manager -. È stata un’estate incredibile in cui siamo riusciti a coinvolgere migliaia di teenager e a farli sentire parte di una vera e propria famiglia. L’obiettivo di far divertire i ragazzi in vacanza con i proprio genitori e di farli sperimentare quante più attività possibili alla ricerca del proprio talento è stato portato a casa con successo”.\r\n\r\n ","post_title":"Bravo Special Academy House of Talent: 14 mila i ragazzi coinvolti questa estate","post_date":"2022-10-06T10:01:57+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1665050517000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431752","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si è appena concluso Futuriamo: l'evento di team building organizzato da Futura Vacanze presso il cilentano Futura Club Eleamare, ultima new entry in ordine di tempo della stagione 2022. L'appuntamento ha visto il coinvolgimento di tutto il personale del to e della rappresentanza della società di gestione Fv Hotels, con la presenza di direttori, capi ricevimento, chef, maitre e staff alberghiero per un totale di oltre 100 persone. Presente, naturalmente, anche tutto il board direzionale del gruppo.\r\n\r\nFortemente voluta, questa tre giorni di team building è stata pensata anche come una preziosa occasione per stare insieme e festeggiare i traguardi raggiunti. Attività e sfide a squadre, momenti di intrattenimento con show e party serali sono state affidate alla conduzione di Art Swiss, società di animazione di riferimento dell’operatore. L’evento è stato poi una bella occasione per fare un bilancio sulle strutture a gestione diretta e premiare i migliori risultati ottenuti per singolo villaggio, secondo gli indici di gradimento dei clienti raccolti nel corso della stagione.\r\n\r\n“Dopo questi due anni di pandemia, molto difficili, trovare le motivazioni per ripartire è stato complicato e complesso per l’intero comparto - spiega l'amministratore unico di Futura Vacanze, Stefano Brunetti  -. Il nostro gruppo però ha reagito bene e gran parte del merito di tutto ciò è anche del personale e di tutto lo staff. Quest’anno, abbiamo superato qualunque traguardo in termini di fatturato e presenze. La distribuzione e i clienti hanno potuto scegliere tra ben 20 Futura Club, il numero passeggeri è arrivato a quota 150 mila e la società di gestione del gruppo oggi conta 1.500 camere in Italia\".\r\n\r\nEmozioni condivise tra dipendenti e collaboratori per festeggiare la stagione appena conclusa e per guardare tutti insieme al futuro e ai prossimi obiettivi. “Abbiamo fortemente voluto questo evento perché desideravamo ringraziare in un momento speciale i dipendenti e tutto lo staff per l’ottimo lavoro svolto - aggiunge il direttore operativo, Emanuela di Giuseppe -. Futuriamo si è dimostrata un’importante occasione per stare insieme, conoscersi meglio e divertirsi. Inaugura, quindi, una nuova tradizione per la nostra azienda, destinata a ripetersi ogni anno”.\r\n\r\n ","post_title":"Futura Vacanze: un evento di team building per celebrare quota 150 mila pax","post_date":"2022-10-06T09:42:08+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1665049328000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431722","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Land of Fashion sbarca alla prossima edizione di Ttg Travel Experience con tutte le novità dei cinque Village del gruppo: Franciacorta Village, Mantova Village, Palmanova Village, Valdichiana Village e Puglia Village (stand 076, padiglione C5).\r\n\r\nCinque indirizzi inseriti in alcune fra le più belle destinazioni del nostro Paese, con oltre 150.000 mq di superficie commerciale e più di 600 boutique, che rendono Land of Fashion il più grande gruppo italiano di Village.\r\n\r\nFocus sulla proposta pensata per i gruppi italiani in visita nei centri dello shopping che potranno usufruire di una guida turistica completamente gratuita, per ogni destinazione, che consentirà di partire alla scoperta (anche) del territorio con tour della durata di due ore che includerà, a seconda del Village di riferimento, visite delle città di Brescia (Capitale della Cultura 2023), Mantova, Palmanova, Cortona e Matera.\r\n\r\nIn ambito internazionale, proseguono i contatti con i principali dmc e to che lavorano e gestiscono gruppi in arrivo nel Belpaese, soprattutto per ciò che concerne il mercato israeliano che, ad oggi, sta conseguendo ottimi risultati, in particolar modo per il Franciacorta Village che ospita gruppi numerosi ogni settimana. Per quanto riguarda il Valchiana Village, invece, si è riscontrato un aumento degli arrivi di turisti provenienti dalla Turchia, mentre il Palmanova Village ha ricominciato a ospitare numerosi gruppi di turisti provenienti dall’est Europa.\r\n\r\nPartnership interessanti anche con i player internazionali operanti nel digital, come Booking, Musement, Tiquets, Waze e Weward che stanno facendo registrare ottimi risultati.\r\n\r\nInfine, proseguono le collaborazioni con compagnie aree: nel portafoglio di Land of Fashion entreranno, a breve, realtà internazionali come Air Arabia e Air Asia, che andranno ad aggiungersi ai sodalizi già intrapresi con Air France-Klm, Transavia e Ita Airways.","post_title":"Land of Fashion torna in fiera a Rimini con tutte le novità dei 5 Village","post_date":"2022-10-05T13:30:10+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1664976610000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431718","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un viaggio lungo il Trans Bhutan Trail, storico percorso di 250 miglia che taglia il Paese da est a ovest, riaperto ufficialmente a fine settembre. E' quello che propone l'operatore di lusso britannico Red Savannah, che ha diviso il sentiero in 28 settori distinti e in una selezione di tre itinerari gestibili, in grado di offrire opzioni con diversi livelli di servizio e avventura. Il Trans Bhutan Trail è un percorso le cui origini risalgono almeno al quindicesimo secolo; si snoda attraverso il regno dell'Himalaya tra paesaggi incontaminati e comunità secolari, mostrando non solo le spettacolari bellezze naturali e la biodiversità della destinazione, ma pure il patrimonio unico del popolo bhutanese.\r\n\r\nLe proposte Red Savannah comprendono dunque un itinerario di dieci giorni all'insegna del massimo comfort, senza pernottamenti in tenda. Questo tour include due giorni di camminate panoramiche sul Trans Bhutan Trail, due strutture Six Senses, un corso di cucina, una lezione di tiro con l'arco e un soggiorno nella valle glaciale protetta di Gangtey. A ciò si aggiunge un'intrepida avventura di 12 giorni nel Bhutan orientale, soggiornando in un misto di campeggi firmati, guesthouse e hotel di prestigio, che offrono una visione di regioni che solo pochi possono sperimentare. Infine, c'è il viaggio di otto giorni tra gli highlights bhutanesi, con un moderato livello di avventura e di lusso, in cui le destinazioni di Thimphu e Punakha sono collegate da tre giorni di camminata lungo la Trans Bhutan Trail.\r\n\r\nTutte le proposte dell'operatore britannico includono inoltre l'accesso a un veicolo di supporto dedicato per la durata dell'itinerario, in modo da offrire la massima flessibilità a coloro che non sono sicuri della quantità di camminata che desiderano intraprendere ogni giorno (ideale per gruppi misti o coppie in cui uno dei partecipanti cerca di fare meno fatica dell'altro); le visite agli storici dzong bhutanesi e l'opportunità di partecipare a rituali spirituali accompagnati da una guida locale; l'opportunità di provare un bagno di pietre calde bhutanesi, un antico rituale di guarigione che si rifà all'influenza dell'Ayurveda indiano e dell'Ayurveda e della secolare medicina tibetana, la possibilità di fare un'escursione a Paro Takstang, l'iconico monastero del Nido della Tigre in Bhutan; del  tempo libero per godersi le strutture termali e la cucina gourmet degli hotel di lusso selezionati; un contributo significativo al turismo sostenibile e allo sviluppo economico del Bhutan (tutti i profitti generati dal Trans Bhutan Trail saranno infatti reinvestiti nelle infrastrutture e nelle comunità che vivono lungo il percorso).","post_title":"Il to britannico di lusso Red Savannah lancia le avventure a piedi lungo il Trans Bhutan Trail","post_date":"2022-10-05T13:16:52+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1664975812000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431714","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuovo direttore per l'Ente Nazionale del Turismo Giapponese in Italia: Yoshiyuki Mizuuchi (nella foto), una lunga carriera nel settore delle compagnie aeree ed esperienze lavorative all’estero, riceve il testimone da Toru Kitamura, che conclude i suoi  due anni di mandato.\r\n“Le restrizioni sui viaggi degli ultimi anni ci hanno impedito di visitare altri Paesi e conoscere altre culture ma, fortunatamente, ci stiamo lasciando quella fase alle spalle -  ha dichiarato Yoshiyuki Mizuuchi -. Il 2019 si è concluso con numeri incoraggianti, ora è il momento di ripartire e intendiamo farlo puntando in particolare sul turismo sostenibile, sul turismo d’avventura e sul turismo luxury. Nel corso del mio mandato mi impegnerò a mantenere informato il mercato italiano sulle novità della destinazione, lavorando a stretto contatto con i nostri partner e gli operatori del settore per fare in modo che sempre più italiani scelgano di visitare il Giappone, rafforzando così l’amicizia che lega i nostri Paesi\".\r\nIl neo direttore conferma le attività dedicate a stampe e agenti di viaggio, \"tra cui roadshow e fam trip, oltre ai consueti appuntamenti con Ttg a Rimini, Lucca Comics & Games e Bmt a Napoli. Infine, a chi desideri viaggiare in Giappone vorrei dire che esiste un’immensa diversità oltre le grandi città, fatta di località rurali, di stili di vita, di cultura gastronomica, tutta da scoprire”.\r\nIl Giappone si appresta a riaprire i confini ai turisti internazionali: dall’11 ottobre, infatti, non solo chi viaggerà tramite gruppi organizzati, ma anche i turisti individuali potranno entrare nel Paese del Sol Levante. Rimangono requisiti obbligatori: il certificato vaccinale con indicazione delle tre dosi effettuate o, in alternativa, un tampone Coi negativo ad almeno 72 ore dall’ingresso nel Paese.","post_title":"Giappone: Yoshiyuki Mizuuchi è il nuovo direttore dell'Ente del turismo in Italia","post_date":"2022-10-05T12:56:49+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1664974609000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti