30 June 2022

Marriott porta il brand Ritz-Carlton Reserve in Medio Oriente al Red Sea Project

[ 0 ]

Si chiamerà Nujuma e sorgerà nel contesto del Red Sea Project in Arabia Saudita il primo Ritz-Carlton Reserve in Medio Oriente. Il gruppo Marriott ha infatti appena annunciato la sigla di un accordo con la Red Sea Development Company per la realizzazione di una struttura, la cui apertura è prevista già per il 2023. Nujuma sorgerà su una serie di isole private vicino al Blue Hole del mar Rosso. Circondato da bellezze naturali e progettato per fondersi con l’ambiente circostante, il resort sarà composto da 63 ville su mare e su spiaggia, ciascuna comprendente da una a quattro camere da letto. I progetti includono inoltre una vasta gamma di dotazioni di lusso, tra cui una spa, piscine, diversi punti di ristoro, una boutique e un centro naturalistico. Il nuovo sviluppo in Medio Oriente comprenderà anche 18 residenze a marchio Ritz-Carlton Reserve.

Il Red Sea Project è un ambizioso progetto di turismo rigenerativo che copre 28 mila chilometri quadrati di superficie lungo la costa occidentale dell’Arabia Saudita, dei quali meno dell’1% edificato. Punta a offrire un nuovo tipo di esperienza barefoot luxury e verrà sviluppato secondo i più alti standard di sostenibilità. Il complesso si estende su un arcipelago di oltre 90 isole naturali incontaminate, e comprende vulcani inattivi, deserto, montagne, wadi e più di 1.600 siti e patrimoni culturali.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti