19 January 2022

Il Gorgonia Beach Resort di Marsa Alam pronto ad accogliere nuovamente gli ospiti italiani

[ 0 ]

Foto di Manfred Bortoli

Il Gorgonia Beach Resort di Marsa Alam è pronto a ospitare nuovamente i turisti italiani per la stagione invernale 2021-22, in totale sicurezza e nel rispetto delle normative Covid. Grazie ai corridoi turistici Covid Free, l’Egitto può infatti accogliere di nuovo visitatori muniti di attestato di vaccinazione o con tampone con esito negativo effettuato 48 ore prima della partenza, senza obbligo di quarantena.

Localizzato a circa 100 chilometri da MarsaAlam, sulla costa orientale del mar Rosso in prossimità dell’ingresso al parco nazionale Wadi el Gemal, il Gorgonia è un resort di proprietà e gestione di una società italiana e prende il nome dalla gorgonia, un tipo di corallo a ventaglio. Le 350 camere, distribuite in 22 palazzine a due livelli, sono dotate di terrazzino privato e/o balcone e climatizzatore regolabile e tv satellitare, servizi privati e tanti altri comfort.

Per soddisfare i diversi gusti, a disposizione degli ospiti ci sono tre ristoranti multietnici e tre bar nell’area piscina con vista panoramica, sulla spiaggia e nella tipica tenda beduina in spiaggia. Il resort è dotato anche di un centro wellness, che offre trattamenti, massaggi, sauna, bagno turco, salone di bellezza e un palestra attrezzata e a uso gratuito. La struttura è accessibile anche ai disabili: dalle camere ai ristoranti e alle aree comuni, accorgimenti ad hoc sono stati approvati dall’associazione italiana Handy Superable e da associazioni equiparate di altri stati.

Il resort offre agli ospiti quattro piscine (una per bambini e una riscaldata durante l’inverno), sei campi da beach tennis e volley, due campi da tennis in cemento, uno da pallacanestro e uno da calcetto; completano l’offerta i campi da bocce, il pingpong, il minigolf, la palestra e la spa. Il resort organizza anche attività di birdwatching e di scoperta della rigogliosa flora e fauna locale e uscite in e-bike all’interno del parco nazionale Wadi el Gemal.

Numerose le attività sportive acquatiche da praticare nel magnifico reef, modello di eco sostenibilità e conservazione della biodiversità del mare. Per esperienze e immersioni uniche la barriera corallina, con un’ampia varietà di pesci, mammiferi marini e coralli, è accessibile sia dal pontile, sia attraverso una delle piscine naturali antistanti la spiaggia. Il Tgi Diving, diving center del Gorgonia che organizza corsi di subacquea a partire dai dieci anni, è il punto di partenza per la scoperta del reef, della sua flora e fauna. Il centro, i cui istruttori sono formati per l’insegnamento e l’accompagnamento subacqueo di persone anche con disabilità motorie e sensoriali, programma numerose uscite alla scoperta del reef del resort e delle zone limitrofe più straordinarie dell’area del parco nazionale Wadi el Gemal: è possibile, per esempio, visitare Hankorab e la sua spiaggia di sabbia bianca finissima, Samadai e la Dolphin House o le isole di Hamata, dove fare snorkeling intorno a una bellissima laguna.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti