25 June 2022

Filippi, Beachcomber: i corridoi spingono la domanda verso Mauritius

[ 0 ]
Non sono passati che pochi giorni dall’apertura dei corridoi verso Mauritius, che già il Gruppo Baechcomber registra segnali positivi dal mercato italiano. “Certo, siamo ancora agli inizi del percorso di ripresa – racconta la manager Italian office, Sheila Filippi – ma la risposta è buona. Già dallo scorso settembre peraltro stavamo ricevendo un numero crescente di richiese di informazioni che ora si stanno finalmente trasformando in prenotazioni”.
 
Tutte le strutture Beachcomber sono attualmente aperte e attive. Durante i 18 mesi di stop alcune per la verità non hanno mai chiuso, funzionando per il mercato domestico o come spazi a disposizione del governo locale per la gestione delle quarantene. In tutti i resort l’attività di manutenzione è stata intensa, mentre due sono andati incontro a vere operazioni di restyling. Per lo Shandrani, in particolare, si è trattato di una ristrutturazione completa, mentre al Dinarobin sono state rinnovate camere e parti comuni.
 
“Il mercato italiano è partito dopo rispetto a quello di altri paesi europei come Germania, Francia o Regno Unito, che hanno cominciato a ritornare qui a Mauritius già dal 15 luglio – ammette Sheila Filippi -. Noi però abbiamo mantenuto protetti alcuni allotment di camere per la domanda tricolore, che confidiamo possa ritornare presto su livelli importanti”. L’idea è che i prossimi mesi possano essere di progressiva crescita dei flussi dalla nostra Penisola, con il biennio 2022-2023 che dovrebbe segnare il ritorno a volumi significativi degli arrivi. Per il prossimo inverno in particolare, l’obiettivo è quello di raggiungere i numeri del 2018-19, “che sono stati già molto buoni, seppure ancora un po’ al di sotto di quelli record del 2019-20 – conclude Sheila Filippi -. Prosegue inoltre la nostra partnership in esclusiva con il gruppo Alpitour, e i brand Turisanda, Francorosso e Alpitour stesso, con l’eccezione dei nostri 5 stelle che possono essere venduti anche da Naar”.



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti