12 June 2021

Castelrotto: “Be healthy, stay healthy” il motto dell’ hotel Lamm

[ 0 ]

Sarà un’estate molto speciale quella ci attende, lo sappiamo.
Un’estate in cui il desiderio di ritrovarsi, di recuperare energie positive e ristabilire un contatto con la natura guiderà la scelta delle mete di vacanza. E la montagna è il luogo ideale per un recharge post-covid: paesaggi fiabeschi, aria pulita, boschi, prati, laghi e cascate, scenari perfetti per ritrovare il proprio benessere psico-fisico e allontanare lo stress degli ultimi mesi. L’Hotel Lamm di Castelrotto ha un claim molto eloquente: “Be healthy, stay healthy” e lo fa attraverso una miriade di attività dedicate al benessere, con un mantra che vi accompagnerà per tutto il periodo di soggiorno.

La forest therapy è da sempre uno dei modi migliori per scaricare le tensioni e ristabilire l’equilibrio interiore. Una passeggiata a piedi nudi nel bosco o nell’acqua fresca di un fiume, l’abbraccio di un albero per sentirne il respiro e assorbirne l’energia sono gesti semplici e naturali che, soprattutto oggi, diventano veri e propri rituali di benessere per corpo e spirito: respirando gli oli essenziali liberati nell’aria dagli alberi il sistema immunitario si rinforza, la pressione arteriosa si abbassa e allo stesso tempo si riduce lo stress.

L’hotel, struttura 4 stelle superiore immersa nel suggestivo scenario dell’Alpe di Siusi, riparte proprio da qui: dalla ricerca del benessere a 360°, con accorgimenti speciali e proposte ad personam studiate per “rimanere in salute” e mantenere il giusto equilibrio anche una volta tornati in città. “

E’ dalla cucina che parte il benessere del corpo: solo ingredienti locali, di stagione e di alta qualità prodotti con cicli di trasporto brevi che rispettino il criterio di sostenibilità: la frutta e la verdura di stagione, quindi, le erbe alpine, il latte e i prodotti caseari, le uova e la carne provenienti dai masi contadini dell’Alto Adige nei piatti preparati dallo chef Marc Oberhofer e dalla sua brigata di cucina fanno davvero la differenza. Ogni giorno, reinterpretazioni originali della tradizione altoatesina che conquistano il palato e anche lo sguardo. Da gustare nell’elegante sala del ristorante Zum Lampl (dove sono state messe a punto delle misure anti-Covid per la tranquillità degli ospiti, come ad esempio l’eliminazione del buffet sostituito dal servizio a tavolo di tutte le portate, dagli antipasti ai dolci, sia per la colazione che per la cena) o nell’esclusiva saletta privé del nuovo ristorante gourmet Lamplstube, 3 tavoli per un massimo di 10 posti a sedere dove lo chef altoatesino continua a deliziare gli ospiti in un ambiente privato ed esclusivo. Non solo. L’hotel prepara anche, su prenotazione, meravigliosi zaini/cestini da picnic per poter gustare la raffinata cucina dello chef anche sui prati dell’Alpe, tra natura, aria pulita e silenzio.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti