29 September 2022

Sea Prime e Bombardier: intesa per una base di manutenzione a Linate

[ 0 ]

DSC_6902Sea Prime, società che gestisce l’aeroporto di business aviation di Milano Linate Prime, presto operativa anche a Milano Malpensa, ha siglato un accordo con Bombardier per l’apertura di una nuova Bombardier Line Maintenance Station a Milano Linate Prime, come parte della strategia di Bombardier che vede l’apertura di cinque nuove basi di manutenzione attraverso l’Europa. In particolare, a Linate Bombardier offrirà servizi di manutenzione di linea per gli aeromobili Bombardier Learjet, Challenger e Global. L’accordo con Bombardier riflette il trend dell’industria manifatturiera che vede i player di settore sempre più in prima linea nella fornitura di servizi di manutenzione, come effetto della rapida evoluzione delle tecnologie utilizzate nella produzione degli aeromobili e conferma inoltre il ruolo di leader internazionale che Milano Linate Prime ha raggiunto dal rilancio, nel 2015, delle attività di business aviation di Sea Prime. «Dal lancio del nostro piano industriale, parallelamente a grandi investimenti infrastrutturali come la costruzione del decimo hangar di oltre 3.600 metri quadrati e allo sviluppo di servizi esclusivi e di alto livello sia per i passeggeri che per gli equipaggi, abbiamo lavorato allo sviluppo dei servizi di manutenzione come nuovo driver di crescita – ha spiegato Chiara Dorigotti, direttore generale di Sea Prime -. La presenza di una nuova base per la manutenzione di linea Bombardier a Milano Linate Prime porterà ulteriore valore aggiunto ai nostri clienti e conferma il ruolo di Milano Linate Prime come hub attrattivo per gli investimenti e le partnership internazionali».




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431271 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Le isole Bahamas sbarcano a Rimini con numerose novità, dal comparto crocieristico a quello dell'hotellerie. A presentarle al trade ci sarà Maria Grazia Marino, area manager del Ministero del Turismo. L'arcipelago caraibico conferma tutti i suoi plus per una vacanza all’insegna della natura, del green, ideale sia per le coppie ma anche ricca di proposte per le famiglie. Recentemente le isole delle Bahamas sono state incluse nei "World's Best Awards" di Travel + Leisure 2022, grazie all’inserimento delle Exuma, Harbour Island ed Eleuthera nell’elenco delle 25 migliori isole dei Caraibi. Intanto, dallo scorso 20 settembre il requisito del test Covid-19 (per i non vaccinati) è stato completamente eliminato. Già ad agosto le Bahamas avevano tolto l’obbligo di vaccino anti-Covid per i passeggeri delle crociere, con il vincolo per i non vaccinati di presentare un test Covid-19 negativo effettuato non più di tre giorni (72 ore) prima del viaggio alle Bahamas. Primo piano per il settore crocieristico, che ha giocato un ruolo cruciale per la ripresa del turismo alla Bahamas: solo nel primo trimestre del 2022 sono sbarcati oltre 1 milione di crocieristi, quando in tutto il 2021 gli arrivi registrati furono 1,1 milioni, con ricadute molto importanti su tutto l’indotto. [post_title] => Le isole Bahamas sbarcano a Rimini con numerose novità [post_date] => 2022-09-28T14:58:21+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664377101000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431264 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Avis Budget Group ha siglato una nuova partnership esclusiva con Ita Airways e il suo programma di fidelizzazione Volare. L'intesa prevede per i passeggeri di Ita e i membri di Volare, dei benefit per completare il proprio viaggio all’arrivo in aeroporto con il noleggio auto con Avis, Budget o Maggiore. La possibilità di integrare la prenotazione del volo con un noleggio auto viene proposta ai clienti della compagnia aerea nella pagina di conferma del biglietto aereo e in altre fasi del processo di prenotazione sulla piattaforma online flyanddrive.it. Inoltre, i membri di Volare possono accumulare punti per ogni euro speso nel noleggio di un’auto dei brand Avis, Budget e Maggiore, sia per viaggi leisure sia business, con soglie punti variabili in base al livello fedeltà raggiunto con il programma fedeltà. Flyanddrive.it, piattaforma di prenotazione che Avis Budget Group ha realizzato ad hoc per l’iniziativa, consente di comparare i prezzi di noleggio dei tre brand e prenotare un’auto in migliaia di location in Italia e nel mondo. Inoltre, la piattaforma offre diversi spunti per i potenziali clienti, come la registrazione al programma fedeltà Avis Preferred per i membri Volare, le istruzioni per il digital check-in su QuickPass e la scelta di noleggiare vetture elettriche. In occasione del lancio della piattaforma e fino al 15 dicembre 2022 Avis offre uno sconto del 20% per i noleggi in Italia a tutti i passeggeri Ita. Inoltre, in questo periodo è previsto uno sconto addizionale per tutti i membri Volare. [post_title] => Avis Budget Group è partner esclusivo di Ita Airways per il noleggio auto [post_date] => 2022-09-28T13:19:31+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664371171000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431253 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si prepara un inverno record per Msc Crociere che mette sul piatto un’offerta mai così ampia. Ad anticiparne i contenuti a noi di Travel Quotidiano, il country manager Italia, Leonardo Massa.  Si parte dunque dal Mediterraneo, dove saranno posizionate tre navi: la Bellissima e la Grandiosa per itinerari da sette notti, nonché la Lirica per i viaggi da dieci-undici notti. Ma cresce il prodotto anche nei Paesi del Golfo, dove stazioneranno l’Opera e soprattutto la nuovissima World Europa che sarà battezzata a Doha il prossimo 13 novembre. Per loro, in programma crociere da sette notti con collegamenti di linea Emirates su Dubai, Etihad su Abu Dhabi e, novità assoluta, Qatar Airways proprio su Doha. Si passa quindi al mar Rosso, in cui incrocerà la Splendida, servita per il mercato italiano con charter su Hurghada e voli di linea sul Cairo e Jedda. «A mio parere si tratta dell’itinerario più bello in programma – sottolinea Massa -. Non so quante proposte permettano di visitare, in un unico viaggio, destinazioni come Il Cairo e Luxor in Egitto, AlUla e l’isola di Baridi in Arabia Saudita, nonché Petra in Giordania». A ciò si aggiungono inoltre le Antille Francesi con la Seaside e il Nord Europa con la Virtuosa, che permette di imbarcarsi, tra gli altri, a Southampton e ad Amsterdam. Il tutto senza dimenticare Miami dove stazionano permanentemente quattro navi per crociere di tre, quattro, sette e dieci notti nei Caraibi e lungo le coste Usa, nonché ancora il Sud Africa e il Sud America. Infine, da segnalare, la data del 5 gennaio 2023, quando per la prima volta nella storia delle crociere partiranno contemporaneamente da Genova due navi per altrettanti giri del mondo. [post_title] => Msc: un inverno così non si era mai visto. Le anticipazioni a noi di TQ [post_date] => 2022-09-28T11:57:05+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza [1] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza [1] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664366225000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431242 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Non si arresta l'escalation positiva dell'industria turistica spagnola, che mantiene la forte ripresa anche in questo primo scorcio d'autunno. Se lo scorso anno il Paese ha accolto 4,7 milioni di turisti, secondo l'Ufficio nazionale di statistica, nell'agosto 2022 questo numero è quasi raddoppiato e anche gli arrivi di settembre sono in aumento. Il turismo ha raggiunto quasi il 90% dei livelli pre-pandemia, con quasi 9 milioni di passeggeri arrivati in Spagna attraverso gli aeroporti internazionali. Più di 2 milioni di viaggiatori in arrivo provenivano dal Regno Unito, con un gran numero di visitatori anche dalla Germania e dall'Italia. La ministra del turismo, Reyes Maroto, sottolinea come i dati "riflettano la resistenza del settore di fronte all'inflazione e ai disordini in Ucraina" e prevede "che il turismo rimarrà forte anche nella stagione autunnale". Tra le destinazioni più gettonate spiccano Catalogna, Barcellona e Isole Baleari: a luglio, la Catalogna ha accolto più di 2,5 milioni di visitatori, superando i viaggi in entrata prima della pandemia per lo stesso mese del 2019. Barcellona ha totalizzato 1 milione di viaggiatori internazionali, mentre le Isole Baleari hanno registrato complessivamente di 2,81 milioni di visite di turisti domestici e internazionali. [post_title] => La Spagna continua la rincorsa: quasi 9 mln i turisti transitati dagli aeroporti in agosto [post_date] => 2022-09-28T11:06:41+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664363201000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431217 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => A fine anno sono previsti in Adriatico 3,3 milioni di crocieristi movimentati (imbarchi, sbarchi e transiti), in crescita del 232% sul 2021 grazie a 2.936 accosti di navi da crociera (+195% sul 2021). Un dato positivo, certo, ma ancora lontano da quello del 2019, quando i numeri parlavano di ben 5,7 milioni di passeggeri movimentati nella medesima area. Il podio della classifica 2022 vede quindi Corfù al primo posto con oltre mezzo milione di passeggeri previsti e 411 toccate nave, davanti a Kotor (400 mila passeggeri movimentati e 440 toccate nave) e Trieste (380 mila passeggeri movimentati e 230 accosti). A livello di Paesi, la previsione per la chiusura d’anno vede quindi l’Italia confermarsi al primo posto per numero di passeggeri movimentati (1,36 milioni, pari al 40% del totale), davanti a Croazia (900 mila passeggeri) e Grecia (560 mila passeggeri). La Croazia, invece, registrerà a fine 2022 il numero più alto di toccate nave (995) davanti all’Italia (927) e al Montenegro (453). Sono alcuni dei dati della nuova edizione dell'Adriatic Sea Tourism Report che, insieme alle previsioni per il 2023, verranno presentati da Risposte Turismo in occasione della quinta edizione di Adriatic Sea Forum – Cruise, Ferry, Sail & Yacht, organizzato a Bari dal 6 al 7 ottobre dalla stessa Risposte Turismo, in partnership con l'Autorità di sistema portuale del mar Adriatico meridionale e Pugliapromozione. Lanciato nel 2013, il forum vedrà la partecipazione di operatori dei settori crociere, traghetti e nautica provenienti dai sette Paesi che si affacciano sull’Adriatico (Italia, Albania, Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Grecia, Montenegro e Slovenia). «La nuova edizione dell’Adriatic Sea Forum giunge in un momento particolarmente significativo per il comparto, nel quale la sfida, ancor più del passato, si gioca sulla capacità di attrazione della domanda, dunque dei turisti, nell’area adriatica - dichiara Francesco di Cesare, presidente Risposte Turismo - Nei due giorni del forum porremo agli operatori e ai rappresentanti di enti di governo una serie di temi e quesiti per comprendere quali potranno essere le future traiettorie di sviluppo di questi settori in Adriatico, e ascolteremo intenzioni, progetti, programmi e istanze che dovrebbero segnare le prossime dinamiche e consentire il raggiungimento di nuovi e più ambiziosi risultati». Tra gli altri dati del rapporto, si segnalano anche quelli sul segmento dei traghetti e degli aliscafi: i primi numeri dell'Adriatic Sea Tourism Report mostrano a fine 2022 nei porti adriatici quasi 18 milioni di passeggeri movimentati (+26% sul 2021 e risultato vicino ai 20 milioni - numeri record - registrati nel 2019). A fine 2022 Bari si confermerà inoltre primo porto in Adriatico per passeggeri movimentati su rotte internazionali (quasi 800 mila), davanti a Durazzo e Ancona che si contenderanno la seconda posizione con circa 690 mila passeggeri movimentati. Da segnalare come per tutti e tre i porti la movimentazione ferry si sviluppi per il 100% su rotte internazionali. Passando infine alla nautica, secondo i dati elaborati da Risposte Turismo in Adriatico sono attive 337 strutture per quasi 80 mila posti barca (79.171). L’Italia conferma la propria leadership grazie a 189 strutture attive (56% delle marine presenti nell’area, per un totale di 49 mila posti barca, 62% del totale), davanti a Croazia (126 strutture per quasi 21 mila posti barca) e Montenegro (8 strutture per 3.545 posti barca). Il turismo nautico in Adriatico mostra, nel quadriennio 2019 – 2022, una crescita complessiva nel numero di marine, porti turistici e posti barca. Nel periodo, infatti, sono state aperte otto nuove strutture nautiche (tre in Croazia, due in Italia e in Montenegro e una in Grecia), per un totale di quasi 4 mila nuovi posti barca. «Nonostante le incertezze che pesano sul contesto internazionale – conclude di Cesare - il turismo ha dato evidenti segnali di ripresa in questo 2022 e il maritime tourism, con le sue componenti, spicca per dinamicità. Negli scorsi mesi abbiamo registrato attraverso i nostri lavori di ricerca una intensa accelerazione sul fronte degli investimenti, con l’offerta nautica, di traghetti e crociere che tanto sul fronte porti e marine che su quello delle compagnie di navigazione sta alzando man mano il livello qualitativo, con una grande attenzione anche al tema della salvaguardia dell’ambiente». [post_title] => All'Adriatic Sea Forum di Bari i dati del report ad hoc di Risposte Turismo [post_date] => 2022-09-28T10:06:57+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664359617000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431208 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Corsica porta avanti il suo percorso di rinnovo della flotta con altri due Airbus A320neo, che saranno consegnati tra la fine del 2023 e l'inizio del 2024, in sostituzione dei due più datati A320ceo. Affittati per dodici anni, porteranno a quattro il numero di A320neo in servizio. Questi nuovi aeromobili da 186 posti si aggiungono all'acquisizione, formalizzata nel novembre 2021, di cinque nuovi Atr72-600 equipaggiati con il più recente motore Pratt & Whitney Canada PW127XT. Il Le prime consegne inizieranno il prossimo novembre per concludersi nel febbraio 2023. In tal modo, entro l'inizio del 2024, Air Corsica disporrà di una delle flotte più efficienti d'Europa dal punto di vista ambientale: l'intera flotta di ATR72 sarà sostituita dagli ATR72-600. Quattro aeromobili A320neo sul totale di sei A320 con la relativa maggiore efficienza ambientale. "Air Corsica persegue con determinazione il rinnovamento della sua flotta per offrire alla Corsica un'offerta sempre più sostenibile, efficiente e responsabile - ha commentato Marie-Hélène Casanova-Servas, presidente del Consiglio di vigilanza del vettore -. Il nostro obiettivo è anche quello di rinnovare l'80% della nostra flotta entro la fine dell'inverno 2023/2024. L'imminente arrivo di questi due A320neo, in aggiunta a quelli ricevuti nel 2019, nonché l'imminente consegna degli ATR72-600 testimonia la forte dinamica ambientale che guida quotidianamente l'azienda e i suoi team". [post_title] => Air Corsica: altri due Airbus A320neo in flotta da fine 2023 [post_date] => 2022-09-28T09:10:57+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664356257000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431204 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il viaggio in treno piace sempre di più ai turisti: nei primi nove mesi del 2022 circa 7 milioni di viaggiatori hanno scelto le corse di Trenord per spostarsi nel weekend e nel tempo libero verso destinazioni turistiche in Lombardia; di questi, oltre 4,6 milioni solo nel periodo estivo. Dati in costante crescita, dal 2020 a oggi, che dimostrano come il turismo sostenibile e di prossimità sia una tendenza ereditata dalla pandemia, che è destinata a restare. Dal bilancio dei primi nove mesi dell’anno, steso da Trenord in occasione della Giornata mondiale del turismo, emerge che le mete più scelte in Lombardia sono i grandi laghi – in un giorno festivo sono oltre 33.700 i passeggeri nelle stazioni in località lacustri – e i parchi divertimento. Con l’iniziativa “Gite in treno”, che propone biglietti integrati verso località turistiche in regione, Trenord ha superato il dato di 30.000 biglietti venduti per itinerari in Lombardia; di questi, 13.800 verso i laghi; oltre 14.000 verso Gardaland Park, Caneva Aquapark, Movieland. Fra le destinazioni turistiche, a registrare i flussi di passeggeri ferroviari più ingenti nei festivi in estate sono state due stazioni che si affacciano sul Lago di Garda: Desenzano del Garda-Sirmione conta 4.100 passeggeri giornalieri; Peschiera, complice la presenza di Gardaland Park e Caneva, oltre 3.800. E il Lago Maggiore attrae ad Arona nei festivi 3.100 viaggiatori, il 12% in più rispetto ai giorni feriali. “I risultati ottenuti in questi mesi del 2022 sono la conferma del valore del percorso che abbiamo avviato da diversi anni, che rende il treno un vettore di promozione e valorizzazione del territorio – ha commentato Leonardo Cesarini, direttore commerciale Trenord -. I nostri treni raggiungono oltre 470 stazioni in Lombardia e regioni limitrofe; i nostri canali online sono consultati ogni giorno da più di 100mila clienti: è un potenziale che vogliamo sfruttare sempre meglio, per contribuire a realizzare un turismo davvero sostenibile. Dopo i risultati dei mesi estivi, siamo pronti per la stagione autunno/inverno, che vedrà il ritorno dei Treni della Neve e nuove iniziative”. [post_title] => Trenord: 7 milioni di viaggiatori verso le località turistiche lombarde. Tornano i Treni della Neve [post_date] => 2022-09-28T09:00:22+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664355622000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431197 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Virgin Atlantic farà il suo ingresso ufficiale in SkyTeam all'inizio del 2023. Virgin sarà la prima e unica compagnia aerea britannica membro dell'alleanza, di cui ne potenzierà il network transatlantico e i servizi da e per gli aeroporti di Londra Heathrow e Manchester. I soci del Virgin Atlantic Flying Club godranno di vantaggi significativi fin dal primo giorno, con un'estensione globale dell'offerta di fidelizzazione. I titolari della Carta Virgin Atlantic Silver saranno riconosciuti come Membri Elite di SkyTeam, mentre i membri della Carta Gold diventeranno Elite Plus.  Virgin Atlantic è già membro fondatore di una joint venture con i membri di SkyTeam Delta Air Lines e Air France-Klm: i quattro partner sono collocati insieme al Terminal 3 di Londra Heathrow, da cui operano anche gli attuali membri di SkyTeam, Aeromexico e China Eastern. "La nostra adesione a SkyTeam ci permetterà di migliorare le relazioni consolidate con i nostri partner Delta ed Air France-Klm, oltre ad aprire opportunità di collaborazione con nuove compagnie aeree", ha dichiarato il ceo di Virgin Atlantic, Shai Weiss. Virgin Atlantic ha già accordi di codeshare con Aeromexico e Middle East Airlines. E c'è la possibilità che si realizzino altri codeshare con altri membri dell'alleanza. Sono già in vigore accordi con tutti i membri di SkyTeam per semplificare l'esperienza di viaggio dei passeggeri, con un unico biglietto. [post_title] => Virgin Atlantic entrerà in SkyTeam nel 2023, primo e unico vettore britannico [post_date] => 2022-09-27T12:40:14+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664282414000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431195 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sarà il 5 stelle La Caleta Resort, situato sulla costa Adeje di Tenerife, il primo indirizzo del brand Tivoli Hotels & Resorts in Spagna. La struttura, di proprietà di European Hospitality Opportunities, una joint venture tra fondi gestiti da Santander Asset Management e Signal Capital Partners Limited, era precedentemente gestita da Sheraton. Attualmente è in fase di ristrutturazione, con la sua riapertura prevista nel primavera 2023, quando sarà nuovamente operativo con un totale di 284 camere, incluse 20 suite, oltre a quattro ristoranti, due bar, dieci sale riunioni e ancora tre piscine, un centro fitness, campi da tennis e da paddle. La struttura ospiterà anche una Anantara Spa: uno spazio in cui le antiche tradizioni termali e l’arte del benessere si combinano con le tecniche moderne. Da segnalare pure la collaborazione dello stesso brand Tivoli con lo chef portoghese Olivier da Costa per lo sviluppo e l'implementazione di nuovi concept f&b. Con un portfolio di 16 strutture in quattro Paesi differenti, il marchio Tivoli è di proprietà di Minor Hotels ed è gestito da Nh Hotel Group in Europa. Per il ceo di quest'ultima compagnia, Ramón Aragonés, questa operazione rappresenta un importante salto di qualità per il brand e per l'azienda nel suo complesso: "Nel corso di quest'anno, l'impegno combinato e simultaneo su destinazioni sia leisure sia business ha rafforzato la nostra capacità di ripresa. L'ingresso di Tivoli in Spagna, con un resort caratteristico come La Caleta a Tenerife, ci permette di fare un ulteriore passo strategico in avanti, aggiungendo questa destinazione a quelle già esistenti del brand in Portogallo, Brasile, Qatar e Cina. In futuro, espandere l'impronta di Tivoli attraverso resort di alta qualità sarà per noi una priorità". [post_title] => Il gruppo Nh prepara il debutto spagnolo del brand Tivoli a Tenerife [post_date] => 2022-09-27T12:31:07+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664281867000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "sea prime e bombardier intesa per una base di manutenzione a linate" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":52,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":5485,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431271","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Le isole Bahamas sbarcano a Rimini con numerose novità, dal comparto crocieristico a quello dell'hotellerie. A presentarle al trade ci sarà Maria Grazia Marino, area manager del Ministero del Turismo.\r\nL'arcipelago caraibico conferma tutti i suoi plus per una vacanza all’insegna della natura, del green, ideale sia per le coppie ma anche ricca di proposte per le famiglie. Recentemente le isole delle Bahamas sono state incluse nei \"World's Best Awards\" di Travel + Leisure 2022, grazie all’inserimento delle Exuma, Harbour Island ed Eleuthera nell’elenco delle 25 migliori isole dei Caraibi.\r\nIntanto, dallo scorso 20 settembre il requisito del test Covid-19 (per i non vaccinati) è stato completamente eliminato. Già ad agosto le Bahamas avevano tolto l’obbligo di vaccino anti-Covid per i passeggeri delle crociere, con il vincolo per i non vaccinati di presentare un test Covid-19 negativo effettuato non più di tre giorni (72 ore) prima del viaggio alle Bahamas.\r\nPrimo piano per il settore crocieristico, che ha giocato un ruolo cruciale per la ripresa del turismo alla Bahamas: solo nel primo trimestre del 2022 sono sbarcati oltre 1 milione di crocieristi, quando in tutto il 2021 gli arrivi registrati furono 1,1 milioni, con ricadute molto importanti su tutto l’indotto.","post_title":"Le isole Bahamas sbarcano a Rimini con numerose novità","post_date":"2022-09-28T14:58:21+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1664377101000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431264","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Avis Budget Group ha siglato una nuova partnership esclusiva con Ita Airways e il suo programma di fidelizzazione Volare.\r\n\r\nL'intesa prevede per i passeggeri di Ita e i membri di Volare, dei benefit per completare il proprio viaggio all’arrivo in aeroporto con il noleggio auto con Avis, Budget o Maggiore. La possibilità di integrare la prenotazione del volo con un noleggio auto viene proposta ai clienti della compagnia aerea nella pagina di conferma del biglietto aereo e in altre fasi del processo di prenotazione sulla piattaforma online flyanddrive.it.\r\n\r\nInoltre, i membri di Volare possono accumulare punti per ogni euro speso nel noleggio di un’auto dei brand Avis, Budget e Maggiore, sia per viaggi leisure sia business, con soglie punti variabili in base al livello fedeltà raggiunto con il programma fedeltà.\r\n\r\nFlyanddrive.it, piattaforma di prenotazione che Avis Budget Group ha realizzato ad hoc per l’iniziativa, consente di comparare i prezzi di noleggio dei tre brand e prenotare un’auto in migliaia di location in Italia e nel mondo. Inoltre, la piattaforma offre diversi spunti per i potenziali clienti, come la registrazione al programma fedeltà Avis Preferred per i membri Volare, le istruzioni per il digital check-in su QuickPass e la scelta di noleggiare vetture elettriche.\r\n\r\nIn occasione del lancio della piattaforma e fino al 15 dicembre 2022 Avis offre uno sconto del 20% per i noleggi in Italia a tutti i passeggeri Ita. Inoltre, in questo periodo è previsto uno sconto addizionale per tutti i membri Volare.","post_title":"Avis Budget Group è partner esclusivo di Ita Airways per il noleggio auto","post_date":"2022-09-28T13:19:31+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1664371171000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431253","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si prepara un inverno record per Msc Crociere che mette sul piatto un’offerta mai così ampia. Ad anticiparne i contenuti a noi di Travel Quotidiano, il country manager Italia, Leonardo Massa.  Si parte dunque dal Mediterraneo, dove saranno posizionate tre navi: la Bellissima e la Grandiosa per itinerari da sette notti, nonché la Lirica per i viaggi da dieci-undici notti. Ma cresce il prodotto anche nei Paesi del Golfo, dove stazioneranno l’Opera e soprattutto la nuovissima World Europa che sarà battezzata a Doha il prossimo 13 novembre. Per loro, in programma crociere da sette notti con collegamenti di linea Emirates su Dubai, Etihad su Abu Dhabi e, novità assoluta, Qatar Airways proprio su Doha.\r\n\r\nSi passa quindi al mar Rosso, in cui incrocerà la Splendida, servita per il mercato italiano con charter su Hurghada e voli di linea sul Cairo e Jedda. «A mio parere si tratta dell’itinerario più bello in programma – sottolinea Massa -. Non so quante proposte permettano di visitare, in un unico viaggio, destinazioni come Il Cairo e Luxor in Egitto, AlUla e l’isola di Baridi in Arabia Saudita, nonché Petra in Giordania». A ciò si aggiungono inoltre le Antille Francesi con la Seaside e il Nord Europa con la Virtuosa, che permette di imbarcarsi, tra gli altri, a Southampton e ad Amsterdam. Il tutto senza dimenticare Miami dove stazionano permanentemente quattro navi per crociere di tre, quattro, sette e dieci notti nei Caraibi e lungo le coste Usa, nonché ancora il Sud Africa e il Sud America. Infine, da segnalare, la data del 5 gennaio 2023, quando per la prima volta nella storia delle crociere partiranno contemporaneamente da Genova due navi per altrettanti giri del mondo.","post_title":"Msc: un inverno così non si era mai visto. Le anticipazioni a noi di TQ","post_date":"2022-09-28T11:57:05+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza","topnews"],"post_tag_name":["In evidenza","Top News"]},"sort":[1664366225000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431242","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Non si arresta l'escalation positiva dell'industria turistica spagnola, che mantiene la forte ripresa anche in questo primo scorcio d'autunno. Se lo scorso anno il Paese ha accolto 4,7 milioni di turisti, secondo l'Ufficio nazionale di statistica, nell'agosto 2022 questo numero è quasi raddoppiato e anche gli arrivi di settembre sono in aumento. Il turismo ha raggiunto quasi il 90% dei livelli pre-pandemia, con quasi 9 milioni di passeggeri arrivati in Spagna attraverso gli aeroporti internazionali.\r\n\r\nPiù di 2 milioni di viaggiatori in arrivo provenivano dal Regno Unito, con un gran numero di visitatori anche dalla Germania e dall'Italia. La ministra del turismo, Reyes Maroto, sottolinea come i dati \"riflettano la resistenza del settore di fronte all'inflazione e ai disordini in Ucraina\" e prevede \"che il turismo rimarrà forte anche nella stagione autunnale\".\r\n\r\nTra le destinazioni più gettonate spiccano Catalogna, Barcellona e Isole Baleari: a luglio, la Catalogna ha accolto più di 2,5 milioni di visitatori, superando i viaggi in entrata prima della pandemia per lo stesso mese del 2019. Barcellona ha totalizzato 1 milione di viaggiatori internazionali, mentre le Isole Baleari hanno registrato complessivamente di 2,81 milioni di visite di turisti domestici e internazionali.","post_title":"La Spagna continua la rincorsa: quasi 9 mln i turisti transitati dagli aeroporti in agosto","post_date":"2022-09-28T11:06:41+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1664363201000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431217","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"A fine anno sono previsti in Adriatico 3,3 milioni di crocieristi movimentati (imbarchi, sbarchi e transiti), in crescita del 232% sul 2021 grazie a 2.936 accosti di navi da crociera (+195% sul 2021). Un dato positivo, certo, ma ancora lontano da quello del 2019, quando i numeri parlavano di ben 5,7 milioni di passeggeri movimentati nella medesima area. Il podio della classifica 2022 vede quindi Corfù al primo posto con oltre mezzo milione di passeggeri previsti e 411 toccate nave, davanti a Kotor (400 mila passeggeri movimentati e 440 toccate nave) e Trieste (380 mila passeggeri movimentati e 230 accosti). A livello di Paesi, la previsione per la chiusura d’anno vede quindi l’Italia confermarsi al primo posto per numero di passeggeri movimentati (1,36 milioni, pari al 40% del totale), davanti a Croazia (900 mila passeggeri) e Grecia (560 mila passeggeri). La Croazia, invece, registrerà a fine 2022 il numero più alto di toccate nave (995) davanti all’Italia (927) e al Montenegro (453).\r\n\r\nSono alcuni dei dati della nuova edizione dell'Adriatic Sea Tourism Report che, insieme alle previsioni per il 2023, verranno presentati da Risposte Turismo in occasione della quinta edizione di Adriatic Sea Forum – Cruise, Ferry, Sail & Yacht, organizzato a Bari dal 6 al 7 ottobre dalla stessa Risposte Turismo, in partnership con l'Autorità di sistema portuale del mar Adriatico meridionale e Pugliapromozione. Lanciato nel 2013, il forum vedrà la partecipazione di operatori dei settori crociere, traghetti e nautica provenienti dai sette Paesi che si affacciano sull’Adriatico (Italia, Albania, Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Grecia, Montenegro e Slovenia).\r\n\r\n«La nuova edizione dell’Adriatic Sea Forum giunge in un momento particolarmente significativo per il comparto, nel quale la sfida, ancor più del passato, si gioca sulla capacità di attrazione della domanda, dunque dei turisti, nell’area adriatica - dichiara Francesco di Cesare, presidente Risposte Turismo - Nei due giorni del forum porremo agli operatori e ai rappresentanti di enti di governo una serie di temi e quesiti per comprendere quali potranno essere le future traiettorie di sviluppo di questi settori in Adriatico, e ascolteremo intenzioni, progetti, programmi e istanze che dovrebbero segnare le prossime dinamiche e consentire il raggiungimento di nuovi e più ambiziosi risultati».\r\n\r\nTra gli altri dati del rapporto, si segnalano anche quelli sul segmento dei traghetti e degli aliscafi: i primi numeri dell'Adriatic Sea Tourism Report mostrano a fine 2022 nei porti adriatici quasi 18 milioni di passeggeri movimentati (+26% sul 2021 e risultato vicino ai 20 milioni - numeri record - registrati nel 2019). A fine 2022 Bari si confermerà inoltre primo porto in Adriatico per passeggeri movimentati su rotte internazionali (quasi 800 mila), davanti a Durazzo e Ancona che si contenderanno la seconda posizione con circa 690 mila passeggeri movimentati. Da segnalare come per tutti e tre i porti la movimentazione ferry si sviluppi per il 100% su rotte internazionali.\r\n\r\nPassando infine alla nautica, secondo i dati elaborati da Risposte Turismo in Adriatico sono attive 337 strutture per quasi 80 mila posti barca (79.171). L’Italia conferma la propria leadership grazie a 189 strutture attive (56% delle marine presenti nell’area, per un totale di 49 mila posti barca, 62% del totale), davanti a Croazia (126 strutture per quasi 21 mila posti barca) e Montenegro (8 strutture per 3.545 posti barca). Il turismo nautico in Adriatico mostra, nel quadriennio 2019 – 2022, una crescita complessiva nel numero di marine, porti turistici e posti barca. Nel periodo, infatti, sono state aperte otto nuove strutture nautiche (tre in Croazia, due in Italia e in Montenegro e una in Grecia), per un totale di quasi 4 mila nuovi posti barca.\r\n\r\n«Nonostante le incertezze che pesano sul contesto internazionale – conclude di Cesare - il turismo ha dato evidenti segnali di ripresa in questo 2022 e il maritime tourism, con le sue componenti, spicca per dinamicità. Negli scorsi mesi abbiamo registrato attraverso i nostri lavori di ricerca una intensa accelerazione sul fronte degli investimenti, con l’offerta nautica, di traghetti e crociere che tanto sul fronte porti e marine che su quello delle compagnie di navigazione sta alzando man mano il livello qualitativo, con una grande attenzione anche al tema della salvaguardia dell’ambiente».","post_title":"All'Adriatic Sea Forum di Bari i dati del report ad hoc di Risposte Turismo","post_date":"2022-09-28T10:06:57+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1664359617000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431208","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Air Corsica porta avanti il suo percorso di rinnovo della flotta con altri due Airbus A320neo, che saranno consegnati tra la fine del 2023 e l'inizio del 2024, in sostituzione dei due più datati A320ceo.\r\n\r\nAffittati per dodici anni, porteranno a quattro il numero di A320neo in servizio. Questi nuovi aeromobili da 186 posti si aggiungono all'acquisizione, formalizzata nel novembre 2021, di cinque nuovi Atr72-600 equipaggiati con il più recente motore Pratt & Whitney Canada PW127XT. Il\r\nLe prime consegne inizieranno il prossimo novembre per concludersi nel febbraio 2023.\r\n\r\nIn tal modo, entro l'inizio del 2024, Air Corsica disporrà di una delle flotte più efficienti d'Europa dal punto di vista ambientale: l'intera flotta di ATR72 sarà sostituita dagli ATR72-600. Quattro aeromobili A320neo sul totale di sei A320 con la relativa maggiore efficienza ambientale.\r\n\r\n\"Air Corsica persegue con determinazione il rinnovamento della sua flotta per offrire alla Corsica un'offerta sempre più sostenibile, efficiente e responsabile - ha commentato Marie-Hélène Casanova-Servas, presidente del Consiglio di vigilanza del vettore -. Il nostro obiettivo è anche quello di rinnovare l'80% della nostra flotta entro la fine dell'inverno 2023/2024. L'imminente arrivo di questi due A320neo, in aggiunta a quelli ricevuti nel 2019, nonché l'imminente consegna degli ATR72-600 testimonia la forte dinamica ambientale che guida quotidianamente l'azienda e i suoi team\".","post_title":"Air Corsica: altri due Airbus A320neo in flotta da fine 2023","post_date":"2022-09-28T09:10:57+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664356257000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431204","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il viaggio in treno piace sempre di più ai turisti: nei primi nove mesi del 2022 circa 7 milioni di viaggiatori hanno scelto le corse di Trenord per spostarsi nel weekend e nel tempo libero verso destinazioni turistiche in Lombardia; di questi, oltre 4,6 milioni solo nel periodo estivo. Dati in costante crescita, dal 2020 a oggi, che dimostrano come il turismo sostenibile e di prossimità sia una tendenza ereditata dalla pandemia, che è destinata a restare.\r\nDal bilancio dei primi nove mesi dell’anno, steso da Trenord in occasione della Giornata mondiale del turismo, emerge che le mete più scelte in Lombardia sono i grandi laghi – in un giorno festivo sono oltre 33.700 i passeggeri nelle stazioni in località lacustri – e i parchi divertimento. Con l’iniziativa “Gite in treno”, che propone biglietti integrati verso località turistiche in regione, Trenord ha superato il dato di 30.000 biglietti venduti per itinerari in Lombardia; di questi, 13.800 verso i laghi; oltre 14.000 verso Gardaland Park, Caneva Aquapark, Movieland.\r\nFra le destinazioni turistiche, a registrare i flussi di passeggeri ferroviari più ingenti nei festivi in estate sono state due stazioni che si affacciano sul Lago di Garda: Desenzano del Garda-Sirmione conta 4.100 passeggeri giornalieri; Peschiera, complice la presenza di Gardaland Park e Caneva, oltre 3.800. E il Lago Maggiore attrae ad Arona nei festivi 3.100 viaggiatori, il 12% in più rispetto ai giorni feriali.\r\n\r\n“I risultati ottenuti in questi mesi del 2022 sono la conferma del valore del percorso che abbiamo avviato da diversi anni, che rende il treno un vettore di promozione e valorizzazione del territorio – ha commentato Leonardo Cesarini, direttore commerciale Trenord -. I nostri treni raggiungono oltre 470 stazioni in Lombardia e regioni limitrofe; i nostri canali online sono consultati ogni giorno da più di 100mila clienti: è un potenziale che vogliamo sfruttare sempre meglio, per contribuire a realizzare un turismo davvero sostenibile. Dopo i risultati dei mesi estivi, siamo pronti per la stagione autunno/inverno, che vedrà il ritorno dei Treni della Neve e nuove iniziative”.","post_title":"Trenord: 7 milioni di viaggiatori verso le località turistiche lombarde. Tornano i Treni della Neve","post_date":"2022-09-28T09:00:22+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664355622000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431197","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Virgin Atlantic farà il suo ingresso ufficiale in SkyTeam all'inizio del 2023. Virgin sarà la prima e unica compagnia aerea britannica membro dell'alleanza, di cui ne potenzierà il network transatlantico e i servizi da e per gli aeroporti di Londra Heathrow e Manchester.\r\n\r\nI soci del Virgin Atlantic Flying Club godranno di vantaggi significativi fin dal primo giorno, con un'estensione globale dell'offerta di fidelizzazione. I titolari della Carta Virgin Atlantic Silver saranno riconosciuti come Membri Elite di SkyTeam, mentre i membri della Carta Gold diventeranno Elite Plus. \r\n\r\nVirgin Atlantic è già membro fondatore di una joint venture con i membri di SkyTeam Delta Air Lines e Air France-Klm: i quattro partner sono collocati insieme al Terminal 3 di Londra Heathrow, da cui operano anche gli attuali membri di SkyTeam, Aeromexico e China Eastern.\r\n\r\n\"La nostra adesione a SkyTeam ci permetterà di migliorare le relazioni consolidate con i nostri partner Delta ed Air France-Klm, oltre ad aprire opportunità di collaborazione con nuove compagnie aeree\", ha dichiarato il ceo di Virgin Atlantic, Shai Weiss.\r\n\r\nVirgin Atlantic ha già accordi di codeshare con Aeromexico e Middle East Airlines. E c'è la possibilità che si realizzino altri codeshare con altri membri dell'alleanza. Sono già in vigore accordi con tutti i membri di SkyTeam per semplificare l'esperienza di viaggio dei passeggeri, con un unico biglietto.","post_title":"Virgin Atlantic entrerà in SkyTeam nel 2023, primo e unico vettore britannico","post_date":"2022-09-27T12:40:14+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664282414000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431195","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sarà il 5 stelle La Caleta Resort, situato sulla costa Adeje di Tenerife, il primo indirizzo del brand Tivoli Hotels & Resorts in Spagna. La struttura, di proprietà di European Hospitality Opportunities, una joint venture tra fondi gestiti da Santander Asset Management e Signal Capital Partners Limited, era precedentemente gestita da Sheraton. Attualmente è in fase di ristrutturazione, con la sua riapertura prevista nel primavera 2023, quando sarà nuovamente operativo con un totale di 284 camere, incluse 20 suite, oltre a quattro ristoranti, due bar, dieci sale riunioni e ancora tre piscine, un centro fitness, campi da tennis e da paddle. La struttura ospiterà anche una Anantara Spa: uno spazio in cui le antiche tradizioni termali e l’arte del benessere si combinano con le tecniche moderne. Da segnalare pure la collaborazione dello stesso brand Tivoli con lo chef portoghese Olivier da Costa per lo sviluppo e l'implementazione di nuovi concept f&b.\r\n\r\nCon un portfolio di 16 strutture in quattro Paesi differenti, il marchio Tivoli è di proprietà di Minor Hotels ed è gestito da Nh Hotel Group in Europa. Per il ceo di quest'ultima compagnia, Ramón Aragonés, questa operazione rappresenta un importante salto di qualità per il brand e per l'azienda nel suo complesso: \"Nel corso di quest'anno, l'impegno combinato e simultaneo su destinazioni sia leisure sia business ha rafforzato la nostra capacità di ripresa. L'ingresso di Tivoli in Spagna, con un resort caratteristico come La Caleta a Tenerife, ci permette di fare un ulteriore passo strategico in avanti, aggiungendo questa destinazione a quelle già esistenti del brand in Portogallo, Brasile, Qatar e Cina. In futuro, espandere l'impronta di Tivoli attraverso resort di alta qualità sarà per noi una priorità\".","post_title":"Il gruppo Nh prepara il debutto spagnolo del brand Tivoli a Tenerife","post_date":"2022-09-27T12:31:07+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664281867000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti