14 July 2024

L’Enac introduce il primo regolamento nazionale per taxi volanti e vertiporti

[ 0 ]

L’Enac ha varato il primo regolamento a livello nazionale che disciplina le operazioni di volo con i Vca (Vertical takeoff and landing Capable Aircraft) e introduce i requisiti per la realizzazione dei vertiporti. Un nuovo passo in avanti del percorso che vede il sistema Paese e l’Enac tra i pionieri dell’innovazione nella mobilità aerea avanzata, sostenibile e intermodale

Il regolamento Vca “Requisiti nazionali per le operazioni, lo spazio aereo e le infrastrutture per gli aeromobili con capacità di decollo e atterraggio verticale”, risulta tra i primi a livello mondiale, nonché la prima normativa nazionale a livello europeo che integra il quadro comunitario sulla nuova mobilità innovativa.

Entrato in vigore ieri, 12 giugno 2024, introduce i requisiti per la navigazione dei Vca con pilota a bordo nello spazio aereo nazionale, per l’istituzione di corridoi di volo riservati, in particolare sulle aree urbane, e per la costruzione e l’esercizio dei vertiporti.

L’iniziativa rientra nel Piano Strategico Nazionale Aam (2021-2030) adottato dall’Enac nel 2021 per lo sviluppo della mobilità aerea avanzata che prevede, tra le diverse applicazioni, l’effettuazione dei servizi airtaxi con mezzi aerei innovativi a capacità di decollo e atterraggio verticale, per lo più a propulsione elettrica.

“In considerazione dell’introduzione della terza dimensione della mobilità in contesti urbani – spiega una nota dell’ente nazionale per l’aviazione civile – l’Enac ha assunto un approccio graduale, con un’attenzione particolare alla sicurezza delle operazioni, e multidisciplinare per facilitare l’adozione nazionale di scenari innovativi il cui scopo è favorire la transizione ecologica e, allo stesso tempo, rispondere alle esigenze dei territori e di una mobilità intermodale con costi ridotti rispetto ai tradizionali elicotteri”.

Quanto sopra è in linea con la strategia Drone 2.0 della Commissione Europea che prevede che i servizi di mobilità aera innovativa, quali gli airtaxi, diventino parte integrante della vita quotidiana degli europei entro il 2030. Il Regolamento costituisce un

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471314 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'aeroporto di Milano Malpensa è stato ufficialmente intitolato a Silvio Berlusconi. La notizia, che ha tenuto banco negli ultimi giorni, è stata confermata ieri dallo stesso Ministero dei trasporti, che ha ripreso l'ordinanza di Enac, che ha effetto immediato. "L'Aeroporto di Milano Malpensa è intitolato alla memoria del presidente Silvio Berlusconi, con la seguente denominazione: Aeroporto Internazionale Milano Malpensa - 'Silvio Berlusconi'. La società di gestione Sea Spa provvederà agli adempimenti di competenza connessi alla nuova denominazione". La nota aggiunge che il ministro Matteo Salvini esprime 'grande soddisfazione'. Proprio il vicepremier, ieri a Salerno per l'inaugurazione dell'aeroporto Costa d'Amalfi, aveva lasciato capire che la firma era già stata apposta: "Una grande opera di sistema - ha dichiarato ieri Salvini riferendosi allo scalo di Salerno - per la quale ora bisognerà trovare un nome. Su Malpensa, invece, la decisione è già stata presa".     [post_title] => Malpensa: il Mit ha ufficializzato la dedica a Berlusconi, con effetto immediato [post_date] => 2024-07-12T11:41:00+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720784460000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471243 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ci arriva la notizia che la Commissione europea sta portando avanti l'arrivo di un nuovo regolamento che permetterebbe di imporre l'Iva sugli appartamenti turistici nelle regioni con più turisti. L’idea è quella di controllare la proliferazione degli affitti per le vacanze in luoghi in cui le famiglie sono costrette ad andarsene perché non riescono a trovare un affitto a prezzi accessibili. L'idea di base è che la legislazione sia più al servizio delle politiche abitative, permettendo a quegli alloggi che oggi vengono utilizzati per il turismo di essere case per accogliere famiglie, studenti, persone che devono sviluppare i loro progetti vitali.  Mi sembra una presa di posizione giusta, per limita il fenomeno degli affitti brevi e rende più vivibile le città, i luoghi che vengono generalmente invasi dal turismo. [post_title] => La Commissione Ue vuole imporre l'Iva sugli appartamenti turistici [post_date] => 2024-07-11T11:39:41+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720697981000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471191 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Alessio Quaranta, direttore generale dell'Enac, è stato confermato presidente dell’Ecac - European Civil Aviation Conference, l’organizzazione paneuropea che riunisce le autorità dell’aviazione civile dei 44 Paesi membri (27 comunitari più 17 non comunitari). L'elezione, a larga maggioranza e senza alcun voto contrario, è avvenuta oggi, 10 luglio, a Strasburgo, nel corso della 42a riunione triennale. Il mandato del presidente Ecac ha durata triennale e fa emergere, ancora una volta, il ruolo di prestigio dell’Italia e dell’Enac nel panorama aeronautico europeo e internazionale. Alessio Quaranta continuerà quindi a operare, dopo gli anni difficili della pandemia e nell’attuale complesso quadro geopolitico, per rafforzare la dimensione paneuropea dell’organizzazione; sostenere i suoi Stati membri nello sviluppo e nella promozione di posizioni e soluzioni 
armonizzate; favorire lo sviluppo delle tecnologie emergenti, la mobilità aerea innovativa, i voli sub- 
orbitali commerciali; potenziare un’aviazione civile paneuropea inclusiva, sostenibile e intermodale. "Auguro al dg Alessio Quaranta un buon lavoro per questo secondo mandato in Ecac - ha commentato il presidente Enac, Pierluigi Di Palma - certo che continuerà a fornire il suo importante contributo professionale e personale per accompagnare il comparto verso il futuro dell’aviazione civile europea, cogliendo le sfide che ci attendono, come l’innovazione tecnologica, la sostenibilità ambientale, la crescita del traffico, gli investimenti infrastrutturali e le nuove frontiere della terza dimensione e dei voli suborbitali”.  [post_title] => Alessio Quaranta confermato alla presidenza Ecac per altri tre anni [post_date] => 2024-07-10T13:20:33+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => nofascione ) [post_tag_name] => Array ( [0] => nofascione ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720617633000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470897 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aumento salariale pari a 70 euro per lavoratrici e i lavoratori del quarto livello, che sarà pagato con la retribuzione del mese di luglio 2024. Sono previste poi ulteriori quattro rate, che determineranno un aumento complessivo di 200 euro. E' l'accordo sugli stipendi raggiunto da Federalberghi e Faita, insieme con Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil per il rinnovo del Ccnl dedicato ai dipendenti da aziende del settore turismo. L'intesa è in vigore dallo scorso 1° luglio 2024, fino al 31 dicembre 2027. Il contratto si applica ai lavoratori occupati in alberghi, villaggi turistici, campeggi, porti turistici, ostelli, bed and breakfast e, più in generale, in tutte le attività turistico ricettive italiane, alberghiere ed extralberghiere, nonché alle attività annesse alle stesse, quali centri congressi, stabilimenti termali, stabilimenti balneari, bar, ristoranti... La sfera di applicazione comprende 28 mila aziende, in cui sono occupati circa 290 mila lavoratori, che diventano 410 mila durante il periodo estivo. Secondo i dati del Cnel, il Ccnl che è stato rinnovato da Federalberghi e Faita è di gran lunga il contratto collettivo più rappresentativo nel comparto turistico ricettivo, essendo applicato a più dell’81% dei lavoratori dipendenti. Focus sull'outsourcing e sui processi di internalizzazione Significativo, si legge in una nota Filcams, l’intervento sull’esternalizzazione dei servizi di pulimento e riassetto delle camere e altri servizi, che estende la procedura per il confronto sindacale prevista per la prima esternalizzazione anche ai successivi cambi appalti, garantendo il trattamento normativo e economico del contratto nazionale del settore sottoscritto dalle organizzazioni sindacali e datoriali comparativamente più rappresentative del settore. Prevista, per la prima volta, una norma anche per l’internalizzazione di tali servizi e l’introduzione di nuovi profili professionali nel sistema di classificazione del personale, in risposta all’evoluzione dei modelli organizzativi di impresa. Il documento include inoltre il rilancio della contrattazione di secondo livello da rendere effettivamente esigibile e introduce un elemento economico di garanzia, fino a 186 euro, qualora, nonostante la presentazione di una piattaforma, non venga definito un accordo integrativo entro il 31 ottobre 2026. Rilevanti pure le misure in tema di parità di genere, con la valorizzazione delle tematiche relative alle pari opportunità e all’inclusione: è stata in particolare istituita la figura di rappresentanza garante della parità e la commissione permanente dedicata in seno all’Ente bilaterale di settore. Sono state inoltre introdotte forme di partecipazione delle lavoratrici e dei lavoratori alla vita dell’impresa, mirate a favorire il cambiamento e il benessere sui luoghi di lavoro, anche in un’ottica di genere. Tutela della genitorialità e parità di genere Tra gli altri punti qualificanti dell'accordo, la tutela della genitorialità, con l’integrazione fino al raggiungimento del 100% della retribuzione in occasione del pagamento della tredicesima e della quattordicesima mensilità, maturata durante i periodi di congedo di maternità obbligatorio e congedo di paternità, obbligatorio e facoltativo. Sul contrasto alla discriminazione, alla violenza e alle molestie è stato definito un nuovo articolato contrattuale che amplia le tutele, migliorando le misure previste per il sostegno delle donne vittime di violenza di genere, con tre mesi più ulteriori tre mesi di congedo retribuito al 100% per le lavoratrici inserite in percorsi di protezione debitamente certificati dai servizi sociali del comune di residenza, dai centri antiviolenza o dalle case rifugio. Sul fronte del welfare contrattuale, l’intesa stabilisce un aumento del contributo di 3 euro destinato al fondo di assistenza sanitaria integrativa di settore, il fondo Fast. Rafforzata, infine, la penalità prevista a carico delle aziende che non siano in regola con l’iscrizione al fondo dei lavoratori, per i quali, in questo caso, scatta un ulteriore elemento distinto della retribuzione. Quattro, lunghi anni di trattative Le trattative erano iniziate il 27 febbraio 2020, pochi giorni prima del grande lockdown, l’inizio di una tempesta che ha sconvolto la vita degli italiani, con un impatto devastante sull’economia del turismo. Alle ferite inferte dalla pandemia si sono poi aggiunti ulteriori danni, provocati dall'impennata dei prezzi dell'energia, dalle guerre e dalle tensioni geopolitiche e da eventi metereologici avversi. “Per circa tre anni - sottolinea Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi - le parti sociali hanno dovuto conferire priorità alla gestione dell’emergenza, per tutelare la sopravvivenza delle imprese e dei posti di lavoro. Oggi, con un mercato che è tornato in condizioni di normalità, possiamo finalmente volgere lo sguardo al futuro, concentrando l’attenzione sulle misure che sostengono lo sviluppo. Questo accordo realizza il giusto equilibrio tra le esigenze dei lavoratori e quelle delle imprese, sia sul versante economico sia su quello normativo. "Mi piace, in particolare, sottolineare che le parti, oltre a definire lo sviluppo delle retribuzioni per i prossimi quattro anni, hanno investito su un pacchetto di istituti volti a rendere più attrattivo il lavoro nel turismo, tra cui spiccano le soluzioni in favore delle donne e dei giovani, di strategica importanza per un settore in cui il 55% degli occupati è di sesso femminile e il 48% dei lavoratori ha meno di quarant’anni.” Soddisfazione è stata espressa anche dai sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs: «Questo accordo rappresenta un importante passo avanti per il settore, ottenuto anche grazie alla mobilitazione delle lavoratrici e dei lavoratori. Siamo riusciti a ottenere un significativo riconoscimento economico e le nuove tutele introdotte testimoniano il nostro impegno per migliorare le condizioni di vita, per preparare il settore ad affrontare le sfide future con maggiore equità e inclusione, nonché per la valorizzazione e la dignità del lavoro nel settore turistico ricettivo e alberghiero». [post_title] => Rinnovato il Ccnl turismo Federalberghi - Faita con Cgil, Cisl e Uil [post_date] => 2024-07-05T12:47:27+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720183647000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470401 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Novità insurtech in casa Mangia's che integra il servizio BeSafe Rate all'interno della propria piattaforma gestionale. Grazie alla nuova partnership, gli ospiti potranno avvalersi della cancellazione per qualsiasi motivo documentabile sino al giorno stesso del check-in e ottenere il rimborso della propria quota entro una settimana. La disdetta viene infatti automaticamente coperta dall’assicurazione inclusa nell’offerta della struttura. Il vantaggio è doppio, perché anche l’attività dell’albergatore viene tutelata. Da una parte il cliente ottiene l’importo pre-prepagato in tempi rapidi, dall’altra la struttura riceve in ogni caso l’incasso previsto e ha la possibilità di rivendere la camera disdetta. Basta un semplice click sul sito Mangia’s ed il gioco è fatto. La procedura di prenotazione è davvero immediata, perché il servizio BeSafe Rate viene attivato direttamente al momento della conferma di prenotazione, includendo la polizza assicurativa. “Al via da quest’anno e quasi in contemporanea con l’aggiornamento del sito mangias.com - sottolinea Marcello Mangia, presidente e ceo di Mangia’s Resorts -, la partnership muove dalla comune esigenza di un’attenzione sempre maggiore verso i nostri ospiti. BeSafe Rate è un servizio completamente integrato alla nostra piattaforma, in linea con l’ampio percorso d’innovazione tecnologica associato alla strategia di rebranding del gruppo, volto a offrire la massima trasparenza, agilità d’uso e disponibilità di servizio in ogni momento di programmazione della vacanza. Tre valori fondamentali per la nostra compagnia”. [post_title] => Mangia's introduce la BeSafe Rate: cancellazione gratuita anche last minute [post_date] => 2024-06-28T10:50:24+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1719571824000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470311 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Importante riconoscimento per il gruppo Bwh Hotels Italia & Malta che ha recentemente ottenuto la certificazione Uni Pdr 125:2022, prassi di riferimento per la parità di genere. Per raggiungere tale obiettivo è stato redatto un nuovo regolamento aziendale. Sono state inoltre studiate le caratteristiche di collaboratori e componenti del consiglio di amministrazione, che ha un perfetto bilanciamento tra uomini e donne. È stata svolta anche un’ampia analisi dei bias sulle scelte iconografiche di sito e canali social media. Lo studio ha confermato il diffuso clima positivo grazie alle iniziative di welfare dedicate al personale e le attività di BeWe, la commissione clima fondata in azienda nel 2009, con l’obiettivo di creare un ambiente di lavoro positivo. Di recente è stata siglata pure la partnership con Uno Bravo, il servizio di supporto psicologico online. Ma il 2024 è davvero un anno cruciale per il gruppo in ambito di corporate social responsability. Nel mese di gennaio ha preso il via infatti il progetto People Care, nuovo filone di iniziative in ambito hr pensate per gli alberghi grazie a una serie di strumenti concreti per attrarre, selezionare, formare e far crescere il personale, con attenzione al benessere, anche grazie a piani di welfare declinati sulle strutture alberghiere. Sempre a inizio anno è avvenuto il passaggio a società benefit. “La certificazione di parità di genere è un’importante azione concreta di rilevanza sociale - sottolinea la ceo del gruppo, Sara Digiesi -. Un impegno di responsabilità, profondamente voluto . Il processo attivato per l’ottenimento è stato condiviso con il consiglio di amministrazione, con gli imprenditori associati e con i collaboratori. Non si tratta solo di un traguardo ma di un passo fondamentale nel percorso di consolidamento di un ambiente di lavoro sempre più equo e inclusivo”. Ad accompagnare Bwh nel percorso, il Winning Women Institute, società benefit di consulenza alle aziende nel processo di preparazione alla certificazione, che ha curato i momenti di formazione, di predisposizione della parte documentale e di verifica dell’implementazione delle corrette procedure. Internamente il progetto è stato seguito dal comitato guida formato da risorse interne, da aree differenti con differenti mansioni e responsabilità. [post_title] => A Bwh Hotels Italia & Malta il certificato per la parità di genere [post_date] => 2024-06-27T10:18:33+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1719483513000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470262 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_470268" align="alignleft" width="300"] Da sinistra, Silvio Pippobello, ad di Sogeaal e Alessio Quaranta, direttore generale Enac[/caption] Rotta tracciata per lo sviluppo dell'aeroporto di Alghero con la firma del contratto di programma tra la società di gestione, Sogeaal ed Enac. «Lo strumento del Contratto di programma (valido per il periodo regolatorio 2023-2026) concorre alle strategie di sviluppo del trasporto aereo con un ruolo importante nel processo di rilancio dell’economia del Paese - ha commentato il presidente dell’Enac Pierluigi Di Palma -. Garantisce anche il continuo miglioramento dei livelli di sicurezza, l’efficientamento energetico e l’adeguamento agli standard prestazionali europei delle opere aeroportuali realizzate negli scali italiani». Il contratto di programma Enac-Sogeaal è il quarto in ordine di tempo (dopo Napoli, Torino e Bologna) a essere sottoscritto dalla definitiva ripresa dei volumi di traffico pre- Covid. Alessio Quaranta, direttore generale dell'ente nazionale per l'Aviazione Civile, ha aggiunto: «Auspico che, dopo la complessa fase che ha colpito l’intero comparto, si giunga quanto prima, anche con gli altri soggetti gestori, alla sottoscrizione dei relativi contratti di programma per poter continuare un monitoraggio incisivo sull’attuazione degli impegni assunti dalle stesse società di gestione in sede di progettazione e pianificazione infrastrutturale, nell’ottica di un processo di ammodernamento e sviluppo degli scali aeroportuali nazionali». Il piano degli investimenti alla base del contratto con la Sogeaal prevede una serie di interventi volti a ottimizzare la capacità dello scalo con un adeguamento infrastrutturale, sia della parte airside sia di quella landside, con il potenziamento e l’ampliamento del terminal passeggeri, in funzione dei flussi attesi, nell’ottica di un’ampia fruibilità degli spazi e del continuo miglioramento dei servizi offerti ai passeggeri. Importanti investimenti saranno riservati alla viabilità per migliorare l’accessibilità veicolare e aumentare il numero dei posti auto a vantaggio della sicurezza riducendo, al contempo, l’impatto ambientale.   [post_title] => Aeroporto Alghero: la Sogeaal firma il contratto di programma con Enac al 2026 [post_date] => 2024-06-27T09:15:11+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1719479711000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469909 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_457234" align="alignleft" width="300"] La Viking Vela[/caption] Nuovo ordine da Viking a Fincantieri per la costruzione di ulteriore due navi della classe della Vela, la cui consegna è prevista a fine anno. Le prossime unità saranno consegnate tra il 2028 e il 2029, posizionandosi nel segmento delle navi da crociera di piccole dimensioni:  con una stazza lorda di circa 54.300 tonnellate, ospiteranno a bordo 998 passeggeri in 499 cabine. Saranno inoltre costruite nel rispetto delle norme ambientali e dei regolamenti di navigazione più recenti. Nata nel 2012, Viking può contare oggi su una flotta complessiva di 20 navi, incluse le due unità expedition realizzate dalla controllata Vard. “Questo contratto consolida ulteriormente il nostro rapporto con Viking e ci conferma come partner di riferimento per gli armatori che vogliono realizzare navi in grado di utilizzare sia le fonti energetiche di oggi sia quelle del futuro - sottolinea l'amministratore delegato e direttore generale di Fincantieri, Pierroberto Folgiero -. Grazie a questa novità, consolidiamo il nostro portafoglio ordini, in qualità di partner di eccellenza e di lungo termine nel settore delle crociere, come espresso nel nostro piano industriale 2023-27.” [post_title] => Viking ordina altre due navi a Fincantieri. Consegna prevista nel 2028 e 2029 [post_date] => 2024-06-21T10:30:14+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718965814000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469892 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La rete aeroportuale pugliese, con i quattro scali di Bari, Brindisi, Foggia e Taranto Grottaglie, è entrata a far parte di Aeroporti 2030. Con questi ingressi, l'associazione ora comprende 10 scali nazionali, di cui 2 intercontinentali, distribuiti su tutto il territorio italiano, incluso il sistema aeroportuale della Capitale, con Fiumicino e Ciampino, il Polo aeroportuale del Nord-Est con Venezia, Verona, Brescia e Treviso, e la rete aeroportuale pugliese con Bari, Brindisi, Foggia e Taranto. "L'ingresso di Aeroporti di Puglia e a UrbanV rappresenta un riconoscimento del lavoro svolto finora e un incoraggiamento a continuare sulla strada dell'innovazione e della sostenibilità - ha dichiarato il presidente di Aeroporti 2030, Alfonso Celotto -. Siamo convinti che la collaborazione tra questi importanti attori del settore aeroportuale porterà a significativi progressi in termini di efficienza operativa e di riduzione dell'impatto ambientale. La loro esperienza e il loro impegno saranno fondamentali per raggiungere i nostri ambiziosi obiettivi. Inoltre, il rafforzamento di AEROPORTI 2030 che, oggi, grazie al nuovo Statuto, è la prima Associazione italiana a rappresentare i gestori aeroportuali, degli spazioporti e dei vertiporti, ci offre la possibilità di esplorare nuove dimensioni della mobilità, di sviluppare sinergie e di integrare le infrastrutture aeroportuali con le soluzioni di trasporto del futuro". "Aeroporti di Puglia - ha sottolineato il presidente, Antonio Maria Vasile (nella foto) -, società controllata dalla Regione Puglia e unica rete aeroportuale italiana ai sensi della direttiva europea, vuole portare in seno all’associazione la propria idea di quello che sarà il futuro del trasporto aereo, svincolandolo da una visione destinata a non essere più attuale rispetto alle nuove esigenze di trasporto. Il nostro vuole essere un impegno concreto verso l'adozione delle tecnologie più avanzate in materia di sostenibilità e digitalizzazione che avranno un forte impatto sulla ‘passenger experience’ come fattori abilitanti chiave di posizionamento lungo la catena del valore e di reinvenzione di modelli di business aeroportuale. Lo sviluppo tecnologico dei voli suborbitali vede lo Spazioporto di Grottaglie come infrastruttura strategica per l'accesso autonomo allo Spazio da parte delI’Italia, così come lo sviluppo del mercato dell'aviazione dell'ultimo miglio, in termini di evoluzione della Rete Regionale di secondo livello dei Vertiporti".   [post_title] => Aeroporti 2030 sale a 10 scali associati grazie all'ingresso dei quattro pugliesi [post_date] => 2024-06-21T09:58:36+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718963916000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "lenac introduce il primo regolamento nazionale per taxi volanti e vertiporti" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":83,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":228,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471314","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'aeroporto di Milano Malpensa è stato ufficialmente intitolato a Silvio Berlusconi. La notizia, che ha tenuto banco negli ultimi giorni, è stata confermata ieri dallo stesso Ministero dei trasporti, che ha ripreso l'ordinanza di Enac, che ha effetto immediato.\r\n\r\n\"L'Aeroporto di Milano Malpensa è intitolato alla memoria del presidente Silvio Berlusconi, con la seguente denominazione: Aeroporto Internazionale Milano Malpensa - 'Silvio Berlusconi'. La società di gestione Sea Spa provvederà agli adempimenti di competenza connessi alla nuova denominazione\".\r\n\r\nLa nota aggiunge che il ministro Matteo Salvini esprime 'grande soddisfazione'. Proprio il vicepremier, ieri a Salerno per l'inaugurazione dell'aeroporto Costa d'Amalfi, aveva lasciato capire che la firma era già stata apposta: \"Una grande opera di sistema - ha dichiarato ieri Salvini riferendosi allo scalo di Salerno - per la quale ora bisognerà trovare un nome. Su Malpensa, invece, la decisione è già stata presa\".\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Malpensa: il Mit ha ufficializzato la dedica a Berlusconi, con effetto immediato","post_date":"2024-07-12T11:41:00+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1720784460000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471243","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ci arriva la notizia che la Commissione europea sta portando avanti l'arrivo di un nuovo regolamento che permetterebbe di imporre l'Iva sugli appartamenti turistici nelle regioni con più turisti.\r\n\r\nL’idea è quella di controllare la proliferazione degli affitti per le vacanze in luoghi in cui le famiglie sono costrette ad andarsene perché non riescono a trovare un affitto a prezzi accessibili.\r\n\r\nL'idea di base è che la legislazione sia più al servizio delle politiche abitative, permettendo a quegli alloggi che oggi vengono utilizzati per il turismo di essere case per accogliere famiglie, studenti, persone che devono sviluppare i loro progetti vitali. \r\n\r\nMi sembra una presa di posizione giusta, per limita il fenomeno degli affitti brevi e rende più vivibile le città, i luoghi che vengono generalmente invasi dal turismo.","post_title":"La Commissione Ue vuole imporre l'Iva sugli appartamenti turistici","post_date":"2024-07-11T11:39:41+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1720697981000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471191","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Alessio Quaranta, direttore generale dell'Enac, è stato confermato presidente dell’Ecac - European Civil Aviation Conference, l’organizzazione paneuropea che riunisce le autorità dell’aviazione civile dei 44 Paesi membri (27 comunitari più 17 non comunitari).\r\n\r\nL'elezione, a larga maggioranza e senza alcun voto contrario, è avvenuta oggi, 10 luglio, a Strasburgo, nel corso della 42a riunione triennale. Il mandato del presidente Ecac ha durata triennale e fa emergere, ancora una volta, il ruolo di prestigio dell’Italia e dell’Enac nel panorama aeronautico europeo e internazionale.\r\n\r\nAlessio Quaranta continuerà quindi a operare, dopo gli anni difficili della pandemia e nell’attuale complesso quadro geopolitico, per rafforzare la dimensione paneuropea dell’organizzazione; sostenere i suoi Stati membri nello sviluppo e nella promozione di posizioni e soluzioni 
armonizzate; favorire lo sviluppo delle tecnologie emergenti, la mobilità aerea innovativa, i voli sub- 
orbitali commerciali; potenziare un’aviazione civile paneuropea inclusiva, sostenibile e intermodale.\r\n\r\n\"Auguro al dg Alessio Quaranta un buon lavoro per questo secondo mandato in Ecac - ha commentato il presidente Enac, Pierluigi Di Palma - certo che continuerà a fornire il suo importante contributo professionale e personale per accompagnare il comparto verso il futuro dell’aviazione civile europea, cogliendo le sfide che ci attendono, come l’innovazione tecnologica, la sostenibilità ambientale, la crescita del traffico, gli investimenti infrastrutturali e le nuove frontiere della terza dimensione e dei voli suborbitali”. ","post_title":"Alessio Quaranta confermato alla presidenza Ecac per altri tre anni","post_date":"2024-07-10T13:20:33+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["nofascione"],"post_tag_name":["nofascione"]},"sort":[1720617633000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470897","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Aumento salariale pari a 70 euro per lavoratrici e i lavoratori del quarto livello, che sarà pagato con la retribuzione del mese di luglio 2024. Sono previste poi ulteriori quattro rate, che determineranno un aumento complessivo di 200 euro. E' l'accordo sugli stipendi raggiunto da Federalberghi e Faita, insieme con Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil per il rinnovo del Ccnl dedicato ai dipendenti da aziende del settore turismo. L'intesa è in vigore dallo scorso 1° luglio 2024, fino al 31 dicembre 2027.\r\n\r\nIl contratto si applica ai lavoratori occupati in alberghi, villaggi turistici, campeggi, porti turistici, ostelli, bed and breakfast e, più in generale, in tutte le attività turistico ricettive italiane, alberghiere ed extralberghiere, nonché alle attività annesse alle stesse, quali centri congressi, stabilimenti termali, stabilimenti balneari, bar, ristoranti... La sfera di applicazione comprende 28 mila aziende, in cui sono occupati circa 290 mila lavoratori, che diventano 410 mila durante il periodo estivo. Secondo i dati del Cnel, il Ccnl che è stato rinnovato da Federalberghi e Faita è di gran lunga il contratto collettivo più rappresentativo nel comparto turistico ricettivo, essendo applicato a più dell’81% dei lavoratori dipendenti.\r\nFocus sull'outsourcing e sui processi di internalizzazione\r\nSignificativo, si legge in una nota Filcams, l’intervento sull’esternalizzazione dei servizi di pulimento e riassetto delle camere e altri servizi, che estende la procedura per il confronto sindacale prevista per la prima esternalizzazione anche ai successivi cambi appalti, garantendo il trattamento normativo e economico del contratto nazionale del settore sottoscritto dalle organizzazioni sindacali e datoriali comparativamente più rappresentative del settore. Prevista, per la prima volta, una norma anche per l’internalizzazione di tali servizi e l’introduzione di nuovi profili professionali nel sistema di classificazione del personale, in risposta all’evoluzione dei modelli organizzativi di impresa.\r\n\r\nIl documento include inoltre il rilancio della contrattazione di secondo livello da rendere effettivamente esigibile e introduce un elemento economico di garanzia, fino a 186 euro, qualora, nonostante la presentazione di una piattaforma, non venga definito un accordo integrativo entro il 31 ottobre 2026. Rilevanti pure le misure in tema di parità di genere, con la valorizzazione delle tematiche relative alle pari opportunità e all’inclusione: è stata in particolare istituita la figura di rappresentanza garante della parità e la commissione permanente dedicata in seno all’Ente bilaterale di settore. Sono state inoltre introdotte forme di partecipazione delle lavoratrici e dei lavoratori alla vita dell’impresa, mirate a favorire il cambiamento e il benessere sui luoghi di lavoro, anche in un’ottica di genere.\r\nTutela della genitorialità e parità di genere\r\nTra gli altri punti qualificanti dell'accordo, la tutela della genitorialità, con l’integrazione fino al raggiungimento del 100% della retribuzione in occasione del pagamento della tredicesima e della quattordicesima mensilità, maturata durante i periodi di congedo di maternità obbligatorio e congedo di paternità, obbligatorio e facoltativo. Sul contrasto alla discriminazione, alla violenza e alle molestie è stato definito un nuovo articolato contrattuale che amplia le tutele, migliorando le misure previste per il sostegno delle donne vittime di violenza di genere, con tre mesi più ulteriori tre mesi di congedo retribuito al 100% per le lavoratrici inserite in percorsi di protezione debitamente certificati dai servizi sociali del comune di residenza, dai centri antiviolenza o dalle case rifugio.\r\n\r\nSul fronte del welfare contrattuale, l’intesa stabilisce un aumento del contributo di 3 euro destinato al fondo di assistenza sanitaria integrativa di settore, il fondo Fast. Rafforzata, infine, la penalità prevista a carico delle aziende che non siano in regola con l’iscrizione al fondo dei lavoratori, per i quali, in questo caso, scatta un ulteriore elemento distinto della retribuzione.\r\nQuattro, lunghi anni di trattative\r\nLe trattative erano iniziate il 27 febbraio 2020, pochi giorni prima del grande lockdown, l’inizio di una tempesta che ha sconvolto la vita degli italiani, con un impatto devastante sull’economia del turismo. Alle ferite inferte dalla pandemia si sono poi aggiunti ulteriori danni, provocati dall'impennata dei prezzi dell'energia, dalle guerre e dalle tensioni geopolitiche e da eventi metereologici avversi.\r\n\r\n“Per circa tre anni - sottolinea Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi - le parti sociali hanno dovuto conferire priorità alla gestione dell’emergenza, per tutelare la sopravvivenza delle imprese e dei posti di lavoro. Oggi, con un mercato che è tornato in condizioni di normalità, possiamo finalmente volgere lo sguardo al futuro, concentrando l’attenzione sulle misure che sostengono lo sviluppo. Questo accordo realizza il giusto equilibrio tra le esigenze dei lavoratori e quelle delle imprese, sia sul versante economico sia su quello normativo.\r\n\r\n\"Mi piace, in particolare, sottolineare che le parti, oltre a definire lo sviluppo delle retribuzioni per i prossimi quattro anni, hanno investito su un pacchetto di istituti volti a rendere più attrattivo il lavoro nel turismo, tra cui spiccano le soluzioni in favore delle donne e dei giovani, di strategica importanza per un settore in cui il 55% degli occupati è di sesso femminile e il 48% dei lavoratori ha meno di quarant’anni.”\r\n\r\nSoddisfazione è stata espressa anche dai sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs: «Questo accordo rappresenta un importante passo avanti per il settore, ottenuto anche grazie alla mobilitazione delle lavoratrici e dei lavoratori. Siamo riusciti a ottenere un significativo riconoscimento economico e le nuove tutele introdotte testimoniano il nostro impegno per migliorare le condizioni di vita, per preparare il settore ad affrontare le sfide future con maggiore equità e inclusione, nonché per la valorizzazione e la dignità del lavoro nel settore turistico ricettivo e alberghiero».","post_title":"Rinnovato il Ccnl turismo Federalberghi - Faita con Cgil, Cisl e Uil","post_date":"2024-07-05T12:47:27+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1720183647000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470401","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Novità insurtech in casa Mangia's che integra il servizio BeSafe Rate all'interno della propria piattaforma gestionale. Grazie alla nuova partnership, gli ospiti potranno avvalersi della cancellazione per qualsiasi motivo documentabile sino al giorno stesso del check-in e ottenere il rimborso della propria quota entro una settimana. La disdetta viene infatti automaticamente coperta dall’assicurazione inclusa nell’offerta della struttura. Il vantaggio è doppio, perché anche l’attività dell’albergatore viene tutelata. Da una parte il cliente ottiene l’importo pre-prepagato in tempi rapidi, dall’altra la struttura riceve in ogni caso l’incasso previsto e ha la possibilità di rivendere la camera disdetta. Basta un semplice click sul sito Mangia’s ed il gioco è fatto. La procedura di prenotazione è davvero immediata, perché il servizio BeSafe Rate viene attivato direttamente al momento della conferma di prenotazione, includendo la polizza assicurativa.\r\n\r\n“Al via da quest’anno e quasi in contemporanea con l’aggiornamento del sito mangias.com - sottolinea Marcello Mangia, presidente e ceo di Mangia’s Resorts -, la partnership muove dalla comune esigenza di un’attenzione sempre maggiore verso i nostri ospiti. BeSafe Rate è un servizio completamente integrato alla nostra piattaforma, in linea con l’ampio percorso d’innovazione tecnologica associato alla strategia di rebranding del gruppo, volto a offrire la massima trasparenza, agilità d’uso e disponibilità di servizio in ogni momento di programmazione della vacanza. Tre valori fondamentali per la nostra compagnia”.","post_title":"Mangia's introduce la BeSafe Rate: cancellazione gratuita anche last minute","post_date":"2024-06-28T10:50:24+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1719571824000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470311","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Importante riconoscimento per il gruppo Bwh Hotels Italia & Malta che ha recentemente ottenuto la certificazione Uni Pdr 125:2022, prassi di riferimento per la parità di genere. Per raggiungere tale obiettivo è stato redatto un nuovo regolamento aziendale. Sono state inoltre studiate le caratteristiche di collaboratori e componenti del consiglio di amministrazione, che ha un perfetto bilanciamento tra uomini e donne. È stata svolta anche un’ampia analisi dei bias sulle scelte iconografiche di sito e canali social media.\r\n\r\nLo studio ha confermato il diffuso clima positivo grazie alle iniziative di welfare dedicate al personale e le attività di BeWe, la commissione clima fondata in azienda nel 2009, con l’obiettivo di creare un ambiente di lavoro positivo. Di recente è stata siglata pure la partnership con Uno Bravo, il servizio di supporto psicologico online. Ma il 2024 è davvero un anno cruciale per il gruppo in ambito di corporate social responsability. Nel mese di gennaio ha preso il via infatti il progetto People Care, nuovo filone di iniziative in ambito hr pensate per gli alberghi grazie a una serie di strumenti concreti per attrarre, selezionare, formare e far crescere il personale, con attenzione al benessere, anche grazie a piani di welfare declinati sulle strutture alberghiere. Sempre a inizio anno è avvenuto il passaggio a società benefit.\r\n\r\n“La certificazione di parità di genere è un’importante azione concreta di rilevanza sociale - sottolinea la ceo del gruppo, Sara Digiesi -. Un impegno di responsabilità, profondamente voluto . Il processo attivato per l’ottenimento è stato condiviso con il consiglio di amministrazione, con gli imprenditori associati e con i collaboratori. Non si tratta solo di un traguardo ma di un passo fondamentale nel percorso di consolidamento di un ambiente di lavoro sempre più equo e inclusivo”. Ad accompagnare Bwh nel percorso, il Winning Women Institute, società benefit di consulenza alle aziende nel processo di preparazione alla certificazione, che ha curato i momenti di formazione, di predisposizione della parte documentale e di verifica dell’implementazione delle corrette procedure. Internamente il progetto è stato seguito dal comitato guida formato da risorse interne, da aree differenti con differenti mansioni e responsabilità.","post_title":"A Bwh Hotels Italia & Malta il certificato per la parità di genere","post_date":"2024-06-27T10:18:33+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1719483513000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470262","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_470268\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Da sinistra, Silvio Pippobello, ad di Sogeaal e Alessio Quaranta, direttore generale Enac[/caption]\r\n\r\nRotta tracciata per lo sviluppo dell'aeroporto di Alghero con la firma del contratto di programma tra la società di gestione, Sogeaal ed Enac.\r\n\r\n«Lo strumento del Contratto di programma (valido per il periodo regolatorio 2023-2026) concorre alle strategie di sviluppo del trasporto aereo con un ruolo importante nel processo di rilancio dell’economia del Paese - ha commentato il presidente dell’Enac Pierluigi Di Palma -. Garantisce anche il continuo miglioramento dei livelli di sicurezza, l’efficientamento energetico e l’adeguamento agli standard prestazionali europei delle opere aeroportuali realizzate negli scali italiani».\r\n\r\nIl contratto di programma Enac-Sogeaal è il quarto in ordine di tempo (dopo Napoli, Torino e Bologna) a essere sottoscritto dalla definitiva ripresa dei volumi di traffico pre- Covid.\r\n\r\nAlessio Quaranta, direttore generale dell'ente nazionale per l'Aviazione Civile, ha aggiunto: «Auspico che, dopo la complessa fase che ha colpito l’intero comparto, si giunga quanto prima, anche con gli altri soggetti gestori, alla sottoscrizione dei relativi contratti di programma per poter continuare un monitoraggio incisivo sull’attuazione degli impegni assunti dalle stesse società di gestione in sede di progettazione e pianificazione infrastrutturale, nell’ottica di un processo di ammodernamento e sviluppo degli scali aeroportuali nazionali».\r\n\r\nIl piano degli investimenti alla base del contratto con la Sogeaal prevede una serie di interventi volti a ottimizzare la capacità dello scalo con un adeguamento infrastrutturale, sia della parte airside sia di quella landside, con il potenziamento e l’ampliamento del terminal passeggeri, in funzione dei flussi attesi, nell’ottica di un’ampia fruibilità degli spazi e del continuo miglioramento dei servizi offerti ai passeggeri. Importanti investimenti saranno riservati alla viabilità per migliorare l’accessibilità veicolare e aumentare il numero dei posti auto a vantaggio della sicurezza riducendo, al contempo, l’impatto ambientale.\r\n\r\n ","post_title":"Aeroporto Alghero: la Sogeaal firma il contratto di programma con Enac al 2026","post_date":"2024-06-27T09:15:11+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1719479711000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469909","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_457234\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] La Viking Vela[/caption]\r\n\r\nNuovo ordine da Viking a Fincantieri per la costruzione di ulteriore due navi della classe della Vela, la cui consegna è prevista a fine anno. Le prossime unità saranno consegnate tra il 2028 e il 2029, posizionandosi nel segmento delle navi da crociera di piccole dimensioni:  con una stazza lorda di circa 54.300 tonnellate, ospiteranno a bordo 998 passeggeri in 499 cabine. Saranno inoltre costruite nel rispetto delle norme ambientali e dei regolamenti di navigazione più recenti. Nata nel 2012, Viking può contare oggi su una flotta complessiva di 20 navi, incluse le due unità expedition realizzate dalla controllata Vard.\r\n\r\n“Questo contratto consolida ulteriormente il nostro rapporto con Viking e ci conferma come partner di riferimento per gli armatori che vogliono realizzare navi in grado di utilizzare sia le fonti energetiche di oggi sia quelle del futuro - sottolinea l'amministratore delegato e direttore generale di Fincantieri, Pierroberto Folgiero -. Grazie a questa novità, consolidiamo il nostro portafoglio ordini, in qualità di partner di eccellenza e di lungo termine nel settore delle crociere, come espresso nel nostro piano industriale 2023-27.”","post_title":"Viking ordina altre due navi a Fincantieri. Consegna prevista nel 2028 e 2029","post_date":"2024-06-21T10:30:14+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1718965814000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469892","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La rete aeroportuale pugliese, con i quattro scali di Bari, Brindisi, Foggia e Taranto Grottaglie, è entrata a far parte di Aeroporti 2030. Con questi ingressi, l'associazione ora comprende 10 scali nazionali, di cui 2 intercontinentali, distribuiti su tutto il territorio italiano, incluso il sistema aeroportuale della Capitale, con Fiumicino e Ciampino, il Polo aeroportuale del Nord-Est con Venezia, Verona, Brescia e Treviso, e la rete aeroportuale pugliese con Bari, Brindisi, Foggia e Taranto.\r\n\r\n\"L'ingresso di Aeroporti di Puglia e a UrbanV rappresenta un riconoscimento del lavoro svolto finora e un incoraggiamento a continuare sulla strada dell'innovazione e della sostenibilità - ha dichiarato il presidente di Aeroporti 2030, Alfonso Celotto -. Siamo convinti che la collaborazione tra questi importanti attori del settore aeroportuale porterà a significativi progressi in termini di efficienza operativa e di riduzione dell'impatto ambientale. La loro esperienza e il loro impegno saranno fondamentali per raggiungere i nostri ambiziosi obiettivi. Inoltre, il rafforzamento di AEROPORTI 2030 che, oggi, grazie al nuovo Statuto, è la prima Associazione italiana a rappresentare i gestori aeroportuali, degli spazioporti e dei vertiporti, ci offre la possibilità di esplorare nuove dimensioni della mobilità, di sviluppare sinergie e di integrare le infrastrutture aeroportuali con le soluzioni di trasporto del futuro\".\r\n\r\n\"Aeroporti di Puglia - ha sottolineato il presidente, Antonio Maria Vasile (nella foto) -, società controllata dalla Regione Puglia e unica rete aeroportuale italiana ai sensi della direttiva europea, vuole portare in seno all’associazione la propria idea di quello che sarà il futuro del trasporto aereo, svincolandolo da una visione destinata a non essere più attuale rispetto alle nuove esigenze di trasporto. Il nostro vuole essere un impegno concreto verso l'adozione delle tecnologie più avanzate in materia di sostenibilità e digitalizzazione che avranno un forte impatto sulla ‘passenger experience’ come fattori abilitanti chiave di posizionamento lungo la catena del valore e di reinvenzione di modelli di business aeroportuale. Lo sviluppo tecnologico dei voli suborbitali vede lo Spazioporto di Grottaglie come infrastruttura strategica per l'accesso autonomo allo Spazio da parte delI’Italia, così come lo sviluppo del mercato dell'aviazione dell'ultimo miglio, in termini di evoluzione della Rete Regionale di secondo livello dei Vertiporti\".\r\n\r\n ","post_title":"Aeroporti 2030 sale a 10 scali associati grazie all'ingresso dei quattro pugliesi","post_date":"2024-06-21T09:58:36+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1718963916000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti