30 July 2021

Emirates fiduciosa nella ripresa, tra maggio e giugno

[ 0 ]

Emirates ribadisce la propria fiducia nella ripresa della domanda di viaggio, con un orizzonte temporale fissato tra maggio e inizio giugno. Lo spiega Adel Ahmed Al Redha, chief operating officer della compagnia di Dubai, in un’intervista ad Arabic Media, sottolineando che oggi Emirates opera in 100 destinazioni nel mondo rispetto alle 140 pre-pandemia, e che la attuale capacità offerta si attesta al 30% dei voli rispetto al periodo pre-Covid-19.

Il manager ha ricordato la “forte crescita del traffico passeggeri di circa il 75-80% tra dicembre 2020 e gennaio 2021 rispetto ai primi mesi della pandemia dello scorso anno, il che conferma che le persone sono disposte a viaggiare.

Particolare evidenza alla buona performance della divisione cargo, con una crescita della domanda che dovrebbe proseguire fino alla fine di quest’anno: per questo la compagnia ha convertito 17 dei suoi Boeing 777 passeggeri in cargo. Per contro, i ricavi derivanti dal traffico passeggeri sono fluttuanti, in relazione alle misure adottate dai paesi per contenere la diffusione del Covid-19.

“Lo sviluppo delle campagne vaccinali contro il Covid-19 a livello mondiale, una migliore valutazione dei nuovi ceppi del virus, l’allentamento delle restrizioni di viaggio e la diffusione dei ‘passaporti digitali’ renderanno i viaggi più agevoli per i passeggeri e ne aumenteranno la fiducia” sostiene Al Redha, prevedendo un aumento della domanda di viaggio da fine maggio o inizio giugno, con l’apertura di più destinazioni.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti