14 July 2024

Indiani (presidente Ehma) ai governi: «Il turismo è prioritario»

[ 0 ]

Il presidente Ehma, European hotel manager assiciation, ha pensato di appellarsi ai governi ed alle istituzioni europee di fronte all’attuale crisi causata dalla pandemia Covid19, che ha messo in ginocchio l’intero settore del turismo, un segmento che genera oltre il 13% del Pil (diretto ed indiretto), il 6% dell’occupazione ed il 30% del commercio interno della Ue. La lettera, che è un vero e proprio “grido di dolore”, è stata inviata ai presidenti del Parlamento e della Commissione Ue come ai primi ministri ed ai ministri del turismo europei attraverso i delegati nazionali Ehma.

 «Ci siamo appellati ai governi ed alle istituzioni affinché considerino l’industria del turismo e dell’ospitalità come assolutamente prioritaria e prendano azioni aggressive e coordinate a livello locale, nazionale ed anche internazionale per contenere la perdita di posti di lavoro e la chiusura di aziende nell’immediato presente ed a lungo termine», spiega Ezio A. Indiani, presidente Ehmas e gm, Hotel Principe di Savoia di Milano. «Chiediamo aiuto finanziario e fiscale per proteggere l’occupazione in tutte le sue forme, compresi gli impieghi stagionali e quelli a tempo determinato, prevenendo danni irreparabili e dandoci la possibilità di riaprire gradualmente gli alberghi ad emergenza passata».

«La ripresa sarà lenta e l’industria dell’ospitalità necessita urgentemente di finanziamenti, indennizzi per la mancanza di profitti, cancellazione dei costi dei prestiti e della loro rinegoziazione, esenzione dei costi di affitto, sgravi fiscali e relativa dilazione dei pagamenti, fondi per il supporto psicologico e per la formazione dei dipendenti”, continua Indiani. “Infine, servono finanziamenti per la promozione del turismo e dei trasporti per facilitare i viaggi internazionali. Ci sono state molte crisi in passato, ma nessuna così grave».

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471119 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per Ita Airways, dopo il via libera della commissione per l'accordo con Lufthansa, si attenda il nome di chi la guiderà. In questi giorni ci sono stati dei rumors che vorrebbero come prossimo amministratore delegato di Ita Airways Joerg Eberhart, attuale chief strategy officer di Lufthansa ed ex presidente e ad di Air Dolomiti, compagnia controllata dal gruppo tedesco. Noi avevamo dato notizia di una sua probabile ascesa. Eberhart sarebbe accettato abbastanza bene perché era stato come abbiamo detto, presidente e amministratore delegato di Air Dolomiti. Quindi ha un rapporto consolidato con il nostro Paese e ha una grande esperienza nel campo Conoscitore Eberhart è un perfetto conoscitore del mercato aeronautico italiano, perché Air Dolomiti ha una buona presenza nel Paese. Inoltre vive da diversi anni in Italia, quindi conosce la personalità speciale degli italiani che dovranno confrontarsi con il modo di essere anche peculiare dei tedeschi. In ogni caso ufficialmente regna il silenzio, anche se è evidente che il governo italiano vuole cedere la gestione al più presto. [post_title] => Joerg Eberhart (ex Air Dolomiti) prossimo ad di Ita Airways? [post_date] => 2024-07-10T10:15:57+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720606557000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471112 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Etihad Airways rilancia gli impegni sul Nord America in vista della prossima stagione invernale: dal 27 ottobre i collegamenti tra Boston e Abu Dhabi saliranno infatti da quattro voli settimanali a uno giornaliero, garantendo ai viaggiatori, business e leisure, una maggiore scelta e flessibilità nella pianificazione dei viaggi verso gli Emirati Arabi Uniti e oltre, verso la regione del Golfo e il subcontinente indiano. Una decisione, quella di potenziare la capacità su Boston, che nasce dalla forte performance della rotta, che arriva a soli tre mesi di distanza dall'apertura della stessa, che ha fatto di Boston la quarta destinazione del vettore negli Stati Uniti, dopo Chicago, New York e Washington D.C., oltre che a Toronto. «Il nostro collegamento su Boston continua a registrare ottimi risultati, con voli vicini alla capacità dal nostro volo inaugurale a Boston a marzo - ha dichiarato Arik De, chief revenue and commercial officer della compagnia di Abu Dhabi -. Avendo già registrato una domanda record di passeggeri, vogliamo investire ulteriormente nel mercato nordamericano ampliando la frequenza dei nostri voli in vista del picco della stagione invernale». Sulla tratta è operativo un Boeing 787-9 Dreamliner, dotato della cabina Business Studios ed Economy Smart. Altra novità prevista per la winter è quella relativa al posizionamento dell'Airbus A350 sulla rotta giornaliera da Abu Dhabi a Toronto, a partire dal 27 ottobre: «L'Airbus A350 sta definendo nuovi standard per i viaggi aerei, con maggiore efficienza e comfort. L'introduzione dell'A350 a Toronto è in linea con la nostra strategia di soddisfare la crescente domanda dei passeggeri e di espandere il nostro network». [post_title] => Etihad Airways investe sul Nord America: giornaliero su Boston mentre a Toronto arriva l'A350 [post_date] => 2024-07-10T09:47:40+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720604860000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471036 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Questa volta è Lufthansa a finire sotto la lente di ingrandimento della Commissione europea che ha avviato un'indagine approfondita sugli aiuti di Stato da 6 miliardi di euro concessi al vettore dal governo tedesco per la sua ricapitalizzazione. L'iniziativa era stata inizialmente approvata il 25 giugno 2020 da Bruxelles nell'ambito del quadro temporaneo per gli aiuti di Stato per fare fronte alle conseguenze del Covid, ma la decisione era stata successivamente annullata dal Tribunale Ue il 10 maggio 2023. Un ricorso presentato dal colosso dei cieli tedesco è ancora pendente.  Il regime tedesco concesso a Lufthansa, come riferisce l'Ansa, era suddiviso in tre fasce: una partecipazione al capitale per 306 milioni di euro, una partecipazione tacita non convertibile in azioni per 4,7 miliardi e una partecipazione tacita convertibile per un altro miliardo. Nel giugno del 2020 la Commissione europea aveva approvato la ricapitalizzazione, ritenendo che fosse compatibile con le condizioni stabilite nel quadro temporaneo sugli aiuti di Stato messo in atto durante la crisi del Covid. Il via libera di Bruxelles era comunque vincolato al rispetto di alcune condizioni: per beneficiare dell'aiuto, Lufthansa ha infatti dovuto accettare di rispettare una serie di impegni, tra cui il divieto di distribuire dividendi e una rigorosa limitazione della remunerazione del suo management, compreso il divieto di pagare bonus. Inoltre, alla compagnia è stato ordinato di cedere fino a 24 slot giornalieri negli aeroporti di Francoforte e Monaco per consentire ai vettori concorrenti di stabilirvi una base. Nella sentenza del 10 maggio 2023, su ricorso di Ryanair, il Tribunale ha annullato la decisione di Bruxelles rilevando "diversi errori" di valutazione da parte della squadra antitrust guidata da Margrethe Vestager. A seguito della bocciatura dei giudici di Lussemburgo, Bruxelles approfondisce il tutto, mettendo sotto la lente l'ammissibilità agli aiuti, la necessità di un meccanismo che incentivi l'uscita dello Stato dal capitale, il prezzo delle azioni al momento dell'eventuale conversione, l'esistenza di un significativo potere di mercato del colosso dei cieli tedesco in aeroporti diversi da Francoforte e Monaco - come nello scalo tedesco di Dusseldorf o in quello austriaco di Vienna -, nonché alcuni aspetti degli impegni strutturali imposti a Lufthansa. Nel quadro dell'indagine Ue, ora Berlino e le compagnie rivali hanno la possibilità di presentare le loro osservazioni. [post_title] => Lufthansa nel mirino di Bruxelles per aiuti di Stato: nuova indagine della Commissione Ue [post_date] => 2024-07-09T09:35:18+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720517718000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471017 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Trecento invitati, trenta finalisti, dieci vincitori. Sono i numeri della prima edizione dei Best luxury hotel awards, il nuovo riconoscimento delle eccellenze dell’ospitalità italiana ideato e organizzato da Teamwork Hospitality con il contributo di Elle Decor ed Ehma (European hotel manager association). Ufficializzato l’evento a gennaio 2024, a oggi sono state raccolte oltre 200 candidature, più del 30% degli hotel 5 stelle lusso presenti sul territorio italiano. Le dieci categorie considerate includono il miglior servizio, ristorante, bar, breakfast, spa&wellness, sostenibilità, tecnologia, design, nuova apertura, general manager. Tra queste hanno ricevuto maggior attenzione quelle di miglior general manager e miglior servizio. Le premiazioni si svolgeranno durante la serata del prossimo 25 settembre, presso l'hotel Principe di Savoia di Milano. In oltre 20 anni la crescita dell’offerta 5 stelle in Italia è stata di circa il 250%, grazie a nuovi player internazionali che hanno investito sul territorio nazionale, come per esempio Baccarat, Corinthia, Cheval Blanc, The Ritz Carlton, Airelles. “I Best luxury hotel awards - dichiara Mauro Santinato, presidente di Teamwork Hospitality - celebrano l’eccellenza dell’ospitalità italiana in tutti i suoi aspetti: dal miglior servizio agli ospiti alla miglior innovazione tecnologica. Un’iniziativa che nasce nell’alveo di un progetto più grande, che comprende anche l’organizzazione della nostra Luxury Hospitality Conference: il primo evento in Italia dedicato al lusso nel settore dell’ospitalità, quest’anno alla sua quarta edizione. La conferenza si terrà proprio il giorno successivo alla cerimonia di premiazione, al Meliá Milano”. [post_title] => Teamwork lancia i Best luxury hotel awards. Già raccolte oltre 200 candidature [post_date] => 2024-07-08T13:13:29+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720444409000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470979 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ha aperto ufficialmente i propri battenti la settimana scorsa il Raaya by Atmosphere, nono resort del gruppo omonimo alle Maldive e terzo di questo specifico brand nell'arcipelago dell'oceano Indiano. La struttura si aggiunge infatti agli Atmosphere Kanifushi e Varu by Atmosphere. Il nuovo resort dispone di 167 ville sulla spiaggia e sull'oceano, sei diverse proposte gastronomiche che fondono tradizione locale e cucina internazionale. Oltre a vantare una delle spiagge più tranquille, l'isola è un vero parco giochi avventuroso che offre una vasta gamma di attività: sport acquatici, immersioni subacquee, padel, futsal, miniclub, circuito di skate, atelier d'arte e artigianato, una passeggiata attraverso la passerella di mangrovie, campo da mini-golf, la torre di osservazione per ammirare le stelle e la spa del marchio esclusivo EleNa, immersa nella quiete della natura. Ma il punto di forza del prodotto è il Raaya Plan, grazie al quale non è necessario prevedere un budget extra per i trasferimenti in idrovolante, i trattamenti benessere e le escursioni in mare, in quanto tutte queste esperienze sono comprese nel piano, insieme a extra che solitamente non sono presenti in un classico pacchetto all-inclusive. Il gruppo Atmosphere Core gestisce nove proprietà alle Maldive con i marchi The Ozen Collection, Colours of Oblu e Atmosphere Hotels & Resorts. Ha in programma, entro i prossimi tre anni, l'apertura di un ulteriore resort alle Maldive, uno in Sri Lanka e dieci proprietà in India.  [gallery ids="470983,470984,470985,470986,470987,470988"]   [post_title] => Aperto il Raaya by Atmosphere, nono resort del gruppo omonimo alle Maldive [post_date] => 2024-07-08T10:45:29+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720435529000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470966 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sita tira le somme di un 2023 nettamente positivo: il fornitore globale di tecnologia per il settore del trasporto aereo ha chiuso lo scorso anno con un fatturato record di quasi 1,5 miliardi di dollari, +7% rispetto all'anno precedente e finora tutti i segnali per il 2024 indicano una performance simile anche per l'esercizio in corso. David Lavorel, ceo di Sita (nella foto), ha commentato i risultati sottolineando anche la crescita del margine operativo e dell'Ebitda, che ha superato del 4% le previsioni iniziali. “Ogni nostro cliente e partner beneficia della nostra solida performance e crescita - ha dichiarato Lavorel -. Ciò significa che possiamo autofinanziare le evoluzioni del nostro portafoglio ed esplorare ulteriori opportunità di innovazione. Questo è fondamentale per affrontare le grandi sfide che il settore dei viaggi sta vivendo e per far avanzare le nuove tecnologie che daranno forma al futuro del nostro settore. Gli sviluppi e le innovazioni del nostro portafoglio si stanno preparando per il prossimo futuro del settore, offrendo viaggi senza intoppi e senza contatto, efficienza operativa, resilienza e agilità, sostenibilità e molto altro ancora”. I traguardi raggiunti da Sita sono proseguiti anche tramite nuovi contratti e partnership, per trasformare i viaggi negli aeroporti e alle frontiere, attraverso identità digitali, self-service biometrici e abilitati tramite cellulare e frontiere digitali. Tra gli esempi vi sono i touchpoint biometrici per i passeggeri delle compagnie aeree all'aeroporto di Francoforte, una collaborazione per i viaggi digitali e la sostenibilità con Arab Air Carrier Organization e il proseguimento delle sperimentazioni leader a livello mondiale ad Aruba, utilizzando lo standard Dtc (Digital Travel Credential) dell'Icao. Il 2024 ha visto anche il lancio di Sita Total Airport Optimizer. Grazie a una piattaforma alimentata dall'intelligenza artificiale, la soluzione aiuta gli aeroporti a gestire ogni aspetto delle loro operazioni. Lo slancio è continuato nel 2024 con l’acquisizione da parte di SITA di Materna IPS, leader nella gestione dei passeggeri per compagnie aeree e aeroporti, nonché leader nel mercato del Self-Bag Drop. Questa operazione darà una nuova forma all’intera industria dell’aviazione, creando così il più potente portafoglio passeggeri per aeroporti e per i viaggi digitali.       [post_title] => Sita, fatturato a +7% nel 2023. Le nuove sfide fra digitale e sostenibilità [post_date] => 2024-07-08T10:30:31+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720434631000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470955 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nessuna privatizzazione per SriLankan Airlines: il governo dello Sri Lanka ha infatti optato per una ristrutturazione della compagnia aerea, dopo che nessuna delle proposte di coloro che hanno manifestato interesse è stata ritenuta idonea. Una nota ufficiale sul sito web del governo dello Sri Lanka ha confermato il cambiamento di strategia. Nel 2023, il governo aveva deciso di vendere una quota del 51% del vettore di proprietà statale.  In aprile, in risposta a un processo di sollecitazione formale, sono pervenute richieste di qualificazione da parte della consociata AirAsia Consulting Sdn. Bhd, Dharshaan Elite Investment Holding (Pvt.) Ltd, Fits Aviation (Private) Limited t/a FitsAir (8D, Colombo International), Sherisha Technologies Private Limited, Treasure Republic Guardians Limited e Hayleys PLC. "Non abbiamo intenzione di vendere la SriLankan Airlines, ma di ristrutturarla - ha dichiarato de Silva -. Secondo la legge dello Sri Lanka, solo il 49% delle azioni del vettore può essere ceduto a una società non srilankese. Ma c'è un interesse minimo per questa soluzione. Solo sei parti hanno presentato un'offerta per la compagnia aerea, e non abbiamo trovato nessuno di valido tra loro. Anche se dovessimo estendere questa opportunità a un imprenditore dello Sri Lanka, le sue capacità dovrebbero essere valutate". [post_title] => SriLankan Airlines non sarà privatizzata. Il governo opta per la ristrutturazione [post_date] => 2024-07-08T10:08:51+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720433331000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470895 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un primo semestre 2024 dai risultati "eccezionali", che spalanca le porte ad un'estate che sarà la migliore di sempre: questo il bilancio tracciato da Tonci Glavina, Ministro del Turismo e dello Sport della Croazia, che annuncia una crescita senza interruzioni. Secondo i dati presentati dal ministro, nei primi sei mesi del 2024 la Croazia ha registrato oltre 7,2 milioni di arrivi, +6%, 28,1 milioni di pernottamenti, +2%, rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. "I risultati del turismo nella prima metà dell'anno sono eccezionali - ha dichiarato Glavina -. Prevediamo una forte stagione estiva e un altrettanto eccellente post-stagione, a dimostrazione del nostro impegno a fare della Croazia una destinazione per tutto l'anno". A questi ottimi indicatori si aggiungono anche quelli finanziari: "Nel primo trimestre abbiamo registrato un aumento del 24,61% della spesa dei turisti internazionali, rispetto al record dell'anno scorso. Con un nuovo ciclo di investimenti, per il quale il Governo ha ottenuto finanziamenti record da fondi europei e dal bilancio statale, miglioreremo ulteriormente la qualità della nostra offerta. Crediamo che nei prossimi anni la Croazia otterrà risultati ancora migliori in questo periodo, sia nella pre che nella post-stagione, realizzando appieno il nostro obiettivo strategico di sviluppare il turismo tutto l'anno, in tutte le regioni della Croazia". Una forte spinta al rialzo agli arrivi è sicuramente quella che arriva dalla crescita dei collegamenti aerei, che segnano un +25% rispetto all'anno scorso: il maggior volume di voli proviente da Germania, Regno Unito, Francia e Paesi Bassi. [post_title] => La Croazia traguarda un'estate "che sarà la migliore di sempre" [post_date] => 2024-07-08T09:43:22+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720431802000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470884 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Quello in corso sarà un anno da record per il turismo in Giappone: secondo i dati dell'Economic Impact Research 2024 del Wttc tutti i principali indicatori - incidenza sul Pil, numero di posti di lavoro e spesa dei visitatori - sono destinati a raggiungere livelli storici. Si comincia dal contributo del settore all'economia giapponese, che raggiungerà quasi ¥44,6TN nel 2024, segnando un aumento del 5,7% rispetto al picco del 2019, per arrivare al 7,5% del Pil nazionale. Il numero degli occupati nel turismo supererà i 6 milioni, con una crescita del 10% rispetto all'anno precedente. La spesa dei visitatori internazionali si prevede raggiunga nuovi record quest'anno, salendo a 6,3 milioni di yen, mentre la spesa dei visitatori nazionali dovrebbe raggiungere quasi 24,9 milioni di yen, superando i livelli del 2019 rispettivamente del 16% e del 2%. Il governo giapponese si è impegnato a fondo per promuovere il turismo sostenibile attraverso una serie di misure, come la promozione di destinazioni meno conosciute in tutto il Paese, la promozione della collaborazione locale e l'adozione di strategie innovative per ridurre la congestione. L'outlook al 2034 indica che il settore contribuirà al Pil giapponese per quasi 48,64 milioni di yen all'anno, pari al 7,9% dell'economia. Si prevede che l'occupazione raggiungerà quasi 6,8 milioni di posti di lavoro, con una persona su 10 che lavora nel settore dei viaggi e del turismo. [post_title] => Giappone: le stime Wttc anticipano un 2024 record per il turismo [post_date] => 2024-07-05T11:31:11+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720179071000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "indiani presidente ehma ai governi il turismo e prioritario" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":48,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":951,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471119","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Per Ita Airways, dopo il via libera della commissione per l'accordo con Lufthansa, si attenda il nome di chi la guiderà. In questi giorni ci sono stati dei rumors che vorrebbero come prossimo amministratore delegato di Ita Airways Joerg Eberhart, attuale chief strategy officer di Lufthansa ed ex presidente e ad di Air Dolomiti, compagnia controllata dal gruppo tedesco. Noi avevamo dato notizia di una sua probabile ascesa.\r\n\r\nEberhart sarebbe accettato abbastanza bene perché era stato come abbiamo detto, presidente e amministratore delegato di Air Dolomiti. Quindi ha un rapporto consolidato con il nostro Paese e ha una grande esperienza nel campo\r\nConoscitore\r\nEberhart è un perfetto conoscitore del mercato aeronautico italiano, perché Air Dolomiti ha una buona presenza nel Paese. Inoltre vive da diversi anni in Italia, quindi conosce la personalità speciale degli italiani che dovranno confrontarsi con il modo di essere anche peculiare dei tedeschi.\r\n\r\nIn ogni caso ufficialmente regna il silenzio, anche se è evidente che il governo italiano vuole cedere la gestione al più presto.","post_title":"Joerg Eberhart (ex Air Dolomiti) prossimo ad di Ita Airways?","post_date":"2024-07-10T10:15:57+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1720606557000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471112","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Etihad Airways rilancia gli impegni sul Nord America in vista della prossima stagione invernale: dal 27 ottobre i collegamenti tra Boston e Abu Dhabi saliranno infatti da quattro voli settimanali a uno giornaliero, garantendo ai viaggiatori, business e leisure, una maggiore scelta e flessibilità nella pianificazione dei viaggi verso gli Emirati Arabi Uniti e oltre, verso la regione del Golfo e il subcontinente indiano.\r\n\r\nUna decisione, quella di potenziare la capacità su Boston, che nasce dalla forte performance della rotta, che arriva a soli tre mesi di distanza dall'apertura della stessa, che ha fatto di Boston la quarta destinazione del vettore negli Stati Uniti, dopo Chicago, New York e Washington D.C., oltre che a Toronto.\r\n\r\n«Il nostro collegamento su Boston continua a registrare ottimi risultati, con voli vicini alla capacità dal nostro volo inaugurale a Boston a marzo - ha dichiarato Arik De, chief revenue and commercial officer della compagnia di Abu Dhabi -. Avendo già registrato una domanda record di passeggeri, vogliamo investire ulteriormente nel mercato nordamericano ampliando la frequenza dei nostri voli in vista del picco della stagione invernale».\r\n\r\nSulla tratta è operativo un Boeing 787-9 Dreamliner, dotato della cabina Business Studios ed Economy Smart.\r\n\r\nAltra novità prevista per la winter è quella relativa al posizionamento dell'Airbus A350 sulla rotta giornaliera da Abu Dhabi a Toronto, a partire dal 27 ottobre: «L'Airbus A350 sta definendo nuovi standard per i viaggi aerei, con maggiore efficienza e comfort. L'introduzione dell'A350 a Toronto è in linea con la nostra strategia di soddisfare la crescente domanda dei passeggeri e di espandere il nostro network».","post_title":"Etihad Airways investe sul Nord America: giornaliero su Boston mentre a Toronto arriva l'A350","post_date":"2024-07-10T09:47:40+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1720604860000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471036","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Questa volta è Lufthansa a finire sotto la lente di ingrandimento della Commissione europea che ha avviato un'indagine approfondita sugli aiuti di Stato da 6 miliardi di euro concessi al vettore dal governo tedesco per la sua ricapitalizzazione.\r\n\r\nL'iniziativa era stata inizialmente approvata il 25 giugno 2020 da Bruxelles nell'ambito del quadro temporaneo per gli aiuti di Stato per fare fronte alle conseguenze del Covid, ma la decisione era stata successivamente annullata dal Tribunale Ue il 10 maggio 2023. Un ricorso presentato dal colosso dei cieli tedesco è ancora pendente. \r\n\r\nIl regime tedesco concesso a Lufthansa, come riferisce l'Ansa, era suddiviso in tre fasce: una partecipazione al capitale per 306 milioni di euro, una partecipazione tacita non convertibile in azioni per 4,7 miliardi e una partecipazione tacita convertibile per un altro miliardo. Nel giugno del 2020 la Commissione europea aveva approvato la ricapitalizzazione, ritenendo che fosse compatibile con le condizioni stabilite nel quadro temporaneo sugli aiuti di Stato messo in atto durante la crisi del Covid.\r\n\r\nIl via libera di Bruxelles era comunque vincolato al rispetto di alcune condizioni: per beneficiare dell'aiuto, Lufthansa ha infatti dovuto accettare di rispettare una serie di impegni, tra cui il divieto di distribuire dividendi e una rigorosa limitazione della remunerazione del suo management, compreso il divieto di pagare bonus. Inoltre, alla compagnia è stato ordinato di cedere fino a 24 slot giornalieri negli aeroporti di Francoforte e Monaco per consentire ai vettori concorrenti di stabilirvi una base. Nella sentenza del 10 maggio 2023, su ricorso di Ryanair, il Tribunale ha annullato la decisione di Bruxelles rilevando \"diversi errori\" di valutazione da parte della squadra antitrust guidata da Margrethe Vestager.\r\n\r\nA seguito della bocciatura dei giudici di Lussemburgo, Bruxelles approfondisce il tutto, mettendo sotto la lente l'ammissibilità agli aiuti, la necessità di un meccanismo che incentivi l'uscita dello Stato dal capitale, il prezzo delle azioni al momento dell'eventuale conversione, l'esistenza di un significativo potere di mercato del colosso dei cieli tedesco in aeroporti diversi da Francoforte e Monaco - come nello scalo tedesco di Dusseldorf o in quello austriaco di Vienna -, nonché alcuni aspetti degli impegni strutturali imposti a Lufthansa. Nel quadro dell'indagine Ue, ora Berlino e le compagnie rivali hanno la possibilità di presentare le loro osservazioni.","post_title":"Lufthansa nel mirino di Bruxelles per aiuti di Stato: nuova indagine della Commissione Ue","post_date":"2024-07-09T09:35:18+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1720517718000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471017","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Trecento invitati, trenta finalisti, dieci vincitori. Sono i numeri della prima edizione dei Best luxury hotel awards, il nuovo riconoscimento delle eccellenze dell’ospitalità italiana ideato e organizzato da Teamwork Hospitality con il contributo di Elle Decor ed Ehma (European hotel manager association). Ufficializzato l’evento a gennaio 2024, a oggi sono state raccolte oltre 200 candidature, più del 30% degli hotel 5 stelle lusso presenti sul territorio italiano. Le dieci categorie considerate includono il miglior servizio, ristorante, bar, breakfast, spa&wellness, sostenibilità, tecnologia, design, nuova apertura, general manager. Tra queste hanno ricevuto maggior attenzione quelle di miglior general manager e miglior servizio. Le premiazioni si svolgeranno durante la serata del prossimo 25 settembre, presso l'hotel Principe di Savoia di Milano.\r\n\r\nIn oltre 20 anni la crescita dell’offerta 5 stelle in Italia è stata di circa il 250%, grazie a nuovi player internazionali che hanno investito sul territorio nazionale, come per esempio Baccarat, Corinthia, Cheval Blanc, The Ritz Carlton, Airelles. “I Best luxury hotel awards - dichiara Mauro Santinato, presidente di Teamwork Hospitality - celebrano l’eccellenza dell’ospitalità italiana in tutti i suoi aspetti: dal miglior servizio agli ospiti alla miglior innovazione tecnologica. Un’iniziativa che nasce nell’alveo di un progetto più grande, che comprende anche l’organizzazione della nostra Luxury Hospitality Conference: il primo evento in Italia dedicato al lusso nel settore dell’ospitalità, quest’anno alla sua quarta edizione. La conferenza si terrà proprio il giorno successivo alla cerimonia di premiazione, al Meliá Milano”.","post_title":"Teamwork lancia i Best luxury hotel awards. Già raccolte oltre 200 candidature","post_date":"2024-07-08T13:13:29+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1720444409000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470979","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ha aperto ufficialmente i propri battenti la settimana scorsa il Raaya by Atmosphere, nono resort del gruppo omonimo alle Maldive e terzo di questo specifico brand nell'arcipelago dell'oceano Indiano. La struttura si aggiunge infatti agli Atmosphere Kanifushi e Varu by Atmosphere.\r\n\r\nIl nuovo resort dispone di 167 ville sulla spiaggia e sull'oceano, sei diverse proposte gastronomiche che fondono tradizione locale e cucina internazionale. Oltre a vantare una delle spiagge più tranquille, l'isola è un vero parco giochi avventuroso che offre una vasta gamma di attività: sport acquatici, immersioni subacquee, padel, futsal, miniclub, circuito di skate, atelier d'arte e artigianato, una passeggiata attraverso la passerella di mangrovie, campo da mini-golf, la torre di osservazione per ammirare le stelle e la spa del marchio esclusivo EleNa, immersa nella quiete della natura.\r\n\r\nMa il punto di forza del prodotto è il Raaya Plan, grazie al quale non è necessario prevedere un budget extra per i trasferimenti in idrovolante, i trattamenti benessere e le escursioni in mare, in quanto tutte queste esperienze sono comprese nel piano, insieme a extra che solitamente non sono presenti in un classico pacchetto all-inclusive. Il gruppo Atmosphere Core gestisce nove proprietà alle Maldive con i marchi The Ozen Collection, Colours of Oblu e Atmosphere Hotels & Resorts. Ha in programma, entro i prossimi tre anni, l'apertura di un ulteriore resort alle Maldive, uno in Sri Lanka e dieci proprietà in India. \r\n\r\n[gallery ids=\"470983,470984,470985,470986,470987,470988\"]\r\n\r\n ","post_title":"Aperto il Raaya by Atmosphere, nono resort del gruppo omonimo alle Maldive","post_date":"2024-07-08T10:45:29+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1720435529000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470966","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sita tira le somme di un 2023 nettamente positivo: il fornitore globale di tecnologia per il settore del trasporto aereo ha chiuso lo scorso anno con un fatturato record di quasi 1,5 miliardi di dollari, +7% rispetto all'anno precedente e finora tutti i segnali per il 2024 indicano una performance simile anche per l'esercizio in corso.\r\nDavid Lavorel, ceo di Sita (nella foto), ha commentato i risultati sottolineando anche la crescita del margine operativo e dell'Ebitda, che ha superato del 4% le previsioni iniziali.\r\n“Ogni nostro cliente e partner beneficia della nostra solida performance e crescita - ha dichiarato Lavorel -. Ciò significa che possiamo autofinanziare le evoluzioni del nostro portafoglio ed esplorare ulteriori opportunità di innovazione. Questo è fondamentale per affrontare le grandi sfide che il settore dei viaggi sta vivendo e per far avanzare le nuove tecnologie che daranno forma al futuro del nostro settore. Gli sviluppi e le innovazioni del nostro portafoglio si stanno preparando per il prossimo futuro del settore, offrendo viaggi senza intoppi e senza contatto, efficienza operativa, resilienza e agilità, sostenibilità e molto altro ancora”.\r\nI traguardi raggiunti da Sita sono proseguiti anche tramite nuovi contratti e partnership, per trasformare i viaggi negli aeroporti e alle frontiere, attraverso identità digitali, self-service biometrici e abilitati tramite cellulare e frontiere digitali. Tra gli esempi vi sono i touchpoint biometrici per i passeggeri delle compagnie aeree all'aeroporto di Francoforte, una collaborazione per i viaggi digitali e la sostenibilità con Arab Air Carrier Organization e il proseguimento delle sperimentazioni leader a livello mondiale ad Aruba, utilizzando lo standard Dtc (Digital Travel Credential) dell'Icao.\r\nIl 2024 ha visto anche il lancio di Sita Total Airport Optimizer. Grazie a una piattaforma alimentata dall'intelligenza artificiale, la soluzione aiuta gli aeroporti a gestire ogni aspetto delle loro operazioni. Lo slancio è continuato nel 2024 con l’acquisizione da parte di SITA di Materna IPS, leader nella gestione dei passeggeri per compagnie aeree e aeroporti, nonché leader nel mercato del Self-Bag Drop. Questa operazione darà una nuova forma all’intera industria dell’aviazione, creando così il più potente portafoglio passeggeri per aeroporti e per i viaggi digitali.\r\n \r\n \r\n ","post_title":"Sita, fatturato a +7% nel 2023. Le nuove sfide fra digitale e sostenibilità","post_date":"2024-07-08T10:30:31+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1720434631000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470955","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nessuna privatizzazione per SriLankan Airlines: il governo dello Sri Lanka ha infatti optato per una ristrutturazione della compagnia aerea, dopo che nessuna delle proposte di coloro che hanno manifestato interesse è stata ritenuta idonea.\r\n\r\nUna nota ufficiale sul sito web del governo dello Sri Lanka ha confermato il cambiamento di strategia. Nel 2023, il governo aveva deciso di vendere una quota del 51% del vettore di proprietà statale. \r\n\r\nIn aprile, in risposta a un processo di sollecitazione formale, sono pervenute richieste di qualificazione da parte della consociata AirAsia Consulting Sdn. Bhd, Dharshaan Elite Investment Holding (Pvt.) Ltd, Fits Aviation (Private) Limited t/a FitsAir (8D, Colombo International), Sherisha Technologies Private Limited, Treasure Republic Guardians Limited e Hayleys PLC.\r\n\r\n\"Non abbiamo intenzione di vendere la SriLankan Airlines, ma di ristrutturarla - ha dichiarato de Silva -. Secondo la legge dello Sri Lanka, solo il 49% delle azioni del vettore può essere ceduto a una società non srilankese. Ma c'è un interesse minimo per questa soluzione. Solo sei parti hanno presentato un'offerta per la compagnia aerea, e non abbiamo trovato nessuno di valido tra loro. Anche se dovessimo estendere questa opportunità a un imprenditore dello Sri Lanka, le sue capacità dovrebbero essere valutate\".","post_title":"SriLankan Airlines non sarà privatizzata. Il governo opta per la ristrutturazione","post_date":"2024-07-08T10:08:51+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1720433331000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470895","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un primo semestre 2024 dai risultati \"eccezionali\", che spalanca le porte ad un'estate che sarà la migliore di sempre: questo il bilancio tracciato da Tonci Glavina, Ministro del Turismo e dello Sport della Croazia, che annuncia una crescita senza interruzioni.\r\n\r\nSecondo i dati presentati dal ministro, nei primi sei mesi del 2024 la Croazia ha registrato oltre 7,2 milioni di arrivi, +6%, 28,1 milioni di pernottamenti, +2%, rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.\r\n\r\n\"I risultati del turismo nella prima metà dell'anno sono eccezionali - ha dichiarato Glavina -. Prevediamo una forte stagione estiva e un altrettanto eccellente post-stagione, a dimostrazione del nostro impegno a fare della Croazia una destinazione per tutto l'anno\".\r\n\r\nA questi ottimi indicatori si aggiungono anche quelli finanziari: \"Nel primo trimestre abbiamo registrato un aumento del 24,61% della spesa dei turisti internazionali, rispetto al record dell'anno scorso. Con un nuovo ciclo di investimenti, per il quale il Governo ha ottenuto finanziamenti record da fondi europei e dal bilancio statale, miglioreremo ulteriormente la qualità della nostra offerta. Crediamo che nei prossimi anni la Croazia otterrà risultati ancora migliori in questo periodo, sia nella pre che nella post-stagione, realizzando appieno il nostro obiettivo strategico di sviluppare il turismo tutto l'anno, in tutte le regioni della Croazia\".\r\n\r\nUna forte spinta al rialzo agli arrivi è sicuramente quella che arriva dalla crescita dei collegamenti aerei, che segnano un +25% rispetto all'anno scorso: il maggior volume di voli proviente da Germania, Regno Unito, Francia e Paesi Bassi.","post_title":"La Croazia traguarda un'estate \"che sarà la migliore di sempre\"","post_date":"2024-07-08T09:43:22+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1720431802000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470884","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Quello in corso sarà un anno da record per il turismo in Giappone: secondo i dati dell'Economic Impact Research 2024 del Wttc tutti i principali indicatori - incidenza sul Pil, numero di posti di lavoro e spesa dei visitatori - sono destinati a raggiungere livelli storici.\r\n\r\nSi comincia dal contributo del settore all'economia giapponese, che raggiungerà quasi ¥44,6TN nel 2024, segnando un aumento del 5,7% rispetto al picco del 2019, per arrivare al 7,5% del Pil nazionale. Il numero degli occupati nel turismo supererà i 6 milioni, con una crescita del 10% rispetto all'anno precedente.\r\n\r\nLa spesa dei visitatori internazionali si prevede raggiunga nuovi record quest'anno, salendo a 6,3 milioni di yen, mentre la spesa dei visitatori nazionali dovrebbe raggiungere quasi 24,9 milioni di yen, superando i livelli del 2019 rispettivamente del 16% e del 2%.\r\n\r\nIl governo giapponese si è impegnato a fondo per promuovere il turismo sostenibile attraverso una serie di misure, come la promozione di destinazioni meno conosciute in tutto il Paese, la promozione della collaborazione locale e l'adozione di strategie innovative per ridurre la congestione.\r\n\r\nL'outlook al 2034 indica che il settore contribuirà al Pil giapponese per quasi 48,64 milioni di yen all'anno, pari al 7,9% dell'economia. Si prevede che l'occupazione raggiungerà quasi 6,8 milioni di posti di lavoro, con una persona su 10 che lavora nel settore dei viaggi e del turismo.","post_title":"Giappone: le stime Wttc anticipano un 2024 record per il turismo","post_date":"2024-07-05T11:31:11+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1720179071000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti