24 May 2022

Da Ota a to online: Booking.com ingloba anche i voli

[ 0 ]

La notizia in assoluto non è una novità. Nel senso che anche prima gli utenti potevano tranquillamente acquistare voli dal sito della Ota, semplicemente passando per il portale consociato Kayak. Ora però l’intera operazione si effettua interamente in ambiente Booking.com (almeno in alcuni mercati, ndr), con l’offerta voli che diventa quindi un prodotto totalmente brandizzato dall’agenzia online.

E la differenza non è da poco. Anche perché il management della Ota va da tempo ribadendo la propria intenzione di sviluppare un prodotto pienamente integrato, tanto da rendere Booking.com quasi più un tour operator del web, piuttosto che una mera agenzia online.

In occasione dell’ultima presentazione di bilancio, riporta Phocuswire, il ceo Gleen Fogel ha infatti accennato all’idea di «viaggio connesso», mentre più recentemente il chief financial officer, David Goulden, ha definito la propria idea di integrazione di prodotto come qualcosa che non si può limitare esclusivamente a mettere articoli differenti in un cesto: «Pensiamo a qualcosa di personalizzato, capace di sfruttare tutta la potenza dell’intelligenza artificiale e realmente connesso: qualcosa di differente dal semplice acquisto di un certo numero di prodotti su un sito».

La novità è attualmente in fase di test in alcuni Paesi europei, inclusa l’Italia (dove però alcuni utenti vengono ancora rediretti a un sito esterno, ndr), ed è resa possibile dalla partnership che Booking.com ha stretto con eTraveli: una Ota svedese specializzata nella vendita di biglietti aerei.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti