14 July 2024

Valle Camonica, pacchetti Land Art con Trenord

[ 0 ]

imageTrenord riserva una intera pagina ai pacchetti Land Art, ideati dalla Dmo Valle Camonica per l’evento di Christo sul lago d’Iseo (nella foto). I pacchetti Land Art, variamente composti a seconda della località di pernottamento, includono il Trenord Day Pass per recarsi a Sulzano, a cui abbinano cene gourmet o risalite in cabinovia per ammirare il ghiacciaio Presena. La pagina è frutto della collaborazione che si sta avviando tra Trenord e Dmo Valle Camonica con l’intento di promuovere la fruizione turistica della linea Brescia–Edolo, un percorso in grado di condurre alla scoperta della Valle dei Segni e del suo ricco patrimonio naturalistico, enogastronomico e artistico-culturale, a partire dal fiore all’occhiello rappresentato dal sito Unesco legato all’arte rupestre camuna. Per informazioni: dmc.valledeisegni@roncalliviaggi.it

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471075 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nato dalla ristrutturazione di una storica sede Enel, l’Avani Rio Novo Venice Hotel si distingue, all’interno del quartiere di Dorsoduro, per la struttura che svetta verso l’alto, con una moderna facciata a vetri. Da settembre 2023 è entrato a far parte del brand lifestyle di casa Minor Hotels, i cui valori sono distinguibili fin dal giardino d’ingresso, con arredi esterni dal design minimal e contemporaneo, e il chiosco del bar 8 Millimetri Cicchetti & Wine con richiami iconografici al mondo del cinema. Hotel L'hotel è facilmente raggiungibile a piedi dalla stazione, e si trova a pochi passi da campo Santa Margherita, una delle piazze più vivaci e giovani di Venezia, al centro del quartiere di Dorsoduro, famoso per la sua atmosfera artistica. Nei pressi dell’hotel ci sono importanti musei come la galleria dell'Accademia e la collezione Peggy Guggenheim, oltre a numerose altre gallerie d'arte contemporanea. Con le sue strade tranquille e i canali pittoreschi, soggiornare in questo sestiere permette di conoscere una Venezia diversa, forse più originale rispetto alle zone più turistiche, rendendolo così luogo ideale per una passeggiata tra storia e cultura. «Il 90% della nostra clientela è internazionale, e il primo mercato è americano. Il soggiorno medio è di due o tre notti e l’occupazione media dell’hotel oscilla tra l’80% e il 90% - spiega il general manager Stefano Botteon -.  Ci rivolgiamo al target Millennials-oriented, che è quello più in linea con i valori friendly e dinamici del brand». L’Avani Rio Novo Venice Hotel è dotato di 144 camere e suite, arredate in stile moderno, con elementi dalle tonalità chiare che ampliano la luce che illumina le stanze grazie alle grandi superfici vetrate. A disposizione degli ospiti anche una palestra, il giardino esterno, e il bar ristorante 8 Millimetri Cicchetti & Wine. [caption id="attachment_470929" align="alignright" width="300"] l[/caption] Sostenibilità La sostenibilità è al centro delle politiche del brand Avani, e la struttura è plastic free: le card per accedere alle camere sono in legno, nella zona ristorante sono presenti piccoli cubi in sughero con vari qr che rimandano a notizie e servizi dell’hotel (per ridurre al minimo l’utilizzo di carta), e i prodotti utilizzati al ristorante sono prevalentemente locali. Experience Per connettere al meglio i viaggiatori con la realtà e il tessuto locale della città che li ospita, l’hotel propone una serie di experience legate al territorio: Active tour per i quartieri di Venezia, accompagnati da un personal trainer che abbina attività sportive come corsa, camminata veloce o altro, a racconti sulla storia della città. Artisan mask workshop presso lo studio di Augusto Maurandi, alla Giudecca. Sotto la guida di questo artista internazionale, che ha realizzato maschere per diversi film di Hollywood come Eyes Wide Shut, Spiderman 2, Gossip Girl, il 60° di Playboy e Megalopolis, gli ospiti potranno realizzare la propria maschera. Tour dei bacari, con degustazione dei famosi cicchetti. Tour a Murano con realizzazione di piccoli gioielli in vetro.  Progetti È sempre più evidente anche in Italia la tendenza degli hotel ad aprirsi al pubblico esterno con proposte culturali, gastronomiche e di benessere, superando così il tradizionale concetto di ospitalità per trasformarsi in una  destinazione. Proprio in quest'ottica, l'Avani Rio Novo Venice Hotel continua a distinguersi nel panorama alberghiero veneziano come promotore di esperienze culturali d’eccellenza e, la recente inaugurazione della mostra Endless Venezia dell’artista londinese omonimo è solo la prima di una serie di iniziative che hanno l’obiettivo di trasformare gli spazi dell’hotel in un luogo di incontro aperto anche ai veneziani e ai turisti. [caption id="attachment_471081" align="alignleft" width="300"] alcune delle opere di Endless in mostra presso l'Avanti Rio Novo Venice Hotel[/caption] «La collaborazione con Cris Contini Contemporary in occasione della mostra di Endless è solo l’inizio di un percorso che rappresenta un passo significativo nel valorizzare l’importanza della cultura e dell’arte come parte integrante della nostra offerta: uno dei principali pilastri di un brand lifestyle come Avani» aggiunge Botteon. Con il recente ingresso nel brand Avani, Rio Novo Venice Hotel punta quindi a diventare un riferimento per chi desidera vivere esperienze culturali con comfort e stile, in linea con le esigenze dei viaggiatori del nuovo millennio che amano coniugare lavoro e svago. Tra i progetti futuri, lo sviluppo del servizio di grab & go del ristorante 8 Millimetri Cicchetti & Wine per conciliare le esigenze di mobilità e flessibilità dei clienti senza rinunciare alla cucina di qualità. Avani Hotels & Resorts Lanciato nel 2011, oggi il brand Avani conta oltre 40 proprietà in cinque continenti, tra cui hotel in città, resort tropicali e rifugi nella natura con focus su design all’avanguardia, servizio cordiale e dinamico, oltre a un buon rapporto qualità-prezzo. [gallery columns="4" ids="471076,471077,471078,471080"] [post_title] => L'Avani Rio Novo Venice Hotel guarda ai Millenials e apre al territorio [post_date] => 2024-07-09T14:09:09+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => art-hotel [1] => avani [2] => venezia ) [post_tag_name] => Array ( [0] => art hotel [1] => Avani [2] => venezia ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720534149000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471042 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Uno speciale e inedito panino creato ad hoc per i passeggeri della compagnia. Sale a bordo delle navi Gnv il New York Steakhouse Burger. creazione di Massimo Novati, youtuber noto con lo pseudonimo di Mocho Hf che racconta ai propri follower ricette e assaggi live di street food negli Usa e nel mondo. Al tipico pane buns sono in particolare abbinati un patty di carne da 200 grammi, l’immancabile American cheese, insieme a bacon jam, uovo all'occhio di bue, salsa burger ed erba cipollina. “Da sempre puntiamo sul garantire ai passeggeri un’esperienza a bordo di alto livello con l’obiettivo di offrire un servizio a 360 gradi, customizzato per ogni tipo di clientela - spiega il chief  passengers commercial officer di Gnv, Matteo Della Valle -. Un’attenzione particolare è riservata al food & beverage a bordo, che deve soddisfare ogni tipo di esigenza. Va in questa direzione l’accordo con Mocho, che ha ideato appositamente per noi un inedito hamburger con lo scopo di arricchire la nostra offerta del tipico street food americano, amato soprattutto dalle giovani generazioni. È questo, infatti, il target che intendiamo ingaggiare anche attraverso la campagna social che questa estate caratterizzerà il profilo del creator e quello della compagnia". [post_title] => Il New York Steakhouse Burger di Mocho sale a bordo delle navi Gnv [post_date] => 2024-07-09T10:24:25+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720520665000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471023 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [post_title] => TOVE 2025: il 9 e 10 febbraio al Melià Milano - Save the date [post_date] => 2024-07-08T15:02:57+00:00 [category] => Array ( [0] => travel-comunica ) [category_name] => Array ( [0] => Travel Comunica ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720450977000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470928 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_470929" align="alignleft" width="300"] Stefano Botteon, General Manager Avani Rio Novo Venice Hotel[/caption] Nella dinamica e creativa cornice dell’Avani Rio Novo Venice Hotel si è svolto giovedì 4 luglio il vernissage della mostra Endless Venezia: un viaggio attraverso l’iconografia contemporanea dell’artista Endless. La mostra, curata dalla galleria londinese Cris Contini Contemporary è aperta non solo agli ospiti dell’hotel ma anche al pubblico esterno fino al 3 novembre 2024. Endless è un artista londinese noto per il suo stile distintivo che mescola street art, grafica e pop art, creando un linguaggio visivo unico. Con i suoi lavori esplora i temi di consumo, identità e cultura pop, mettendo in discussione le convenzioni della società moderna con un tocco di ironia e critica sociale. «Con questa mostra vogliamo aprire il nostro hotel e i suoi spazi alla città, ai veneziani e ai turisti per superare il concetto di hotel come semplice luogo di soggiorno - ha dichiarato Stefano Botteon, general manager di Avani Rio Novo Venice -  Le opere di Endless, con uno stile audace, contemporaneo e di forte impatto, sono assolutamente in linea con i valori di Avani, un brand giovane che guarda al target millennials-oriented». In posizione strategica, nel quartiere di Dorsoduro, grazie al suo design contemporaneo l’Avani Rio Novo Venice Hotel offre uno spazio che risuona perfettamente con l'energia delle opere esposte nella lobby e nella zona ristorante, creando così un ambiente dove arte e ospitalità si fondono in maniera armonica. L’hotel, passato al brand Avani da settembre 2023, è dotato di 144 camere, ed è arredato in stile minimal, con elementi moderni, di design, e con riferimenti al mondo del cinema, che sottolineano il legame con la città, sede della mostra del Cinema. «La mostra Endless Venezia è solo la prima di una serie di attività ed eventi che abbiamo in programma nei prossimi mesi, con l’obiettivo di trasformare il nostro hotel anche in un luogo promotore di iniziative culturali di eccellenza», ha concluso il gm dell'albergo, Stefano Botteon. [gallery ids="470931,470932,470930"] [post_title] => Avani Rio Novo Venice Hotel ospita la mostra Endless Venezia [post_date] => 2024-07-08T10:25:03+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => art-hotel [1] => avani [2] => venezia ) [post_tag_name] => Array ( [0] => art hotel [1] => Avani [2] => venezia ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720434303000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470868 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'aeroporto di Catania è di nuovo, parzialmente operativo: la Sac comunica infatti che, "concluse le prime opere di bonifica essenziali per l'agibilità delle infrastrutture di volo, l’Unità di crisi ha disposto la riapertura dello scalo per le partenze. Gli arrivi, invece, sono stati riabilitati ma con un flusso regolato di 2 ogni ora. Questa regolazione verrà aggiornata in base alle evoluzioni tattiche operative. I passeggeri sono quindi pregati di non recarsi in aeroporto se non dopo aver verificato con la compagnia aerea lo stato del proprio volo".   La chiusura dello scalo era stata precedentemente programmata fino alle 15 di oggi, 5 luglio, a causa della ricaduta di cenere vulcanica proveniente dall'Etna. Il fenomeno aveva indotto Sac alla chiusura dei settori di spazio aereo B2 e B3, con previsione di riapertura, dopo la rimozione della cenere dalle piste, alle 15. Ieri l'intensa attività dell' Etna aveva sollevato una nube di cenere alta più di 2 chilometri, che aveva ricoperto Catania e provincia.  [post_title] => Catania: cenere sulla pista dell'aeroporto, che è già tornato parzialmente operativo [post_date] => 2024-07-05T12:19:18+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720181958000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470878 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair ha siglato una nuova partnership "Approved ota" con lastminute.com, che sarà ora autorizzata a offrire i voli a basso costo di Ryanair come parte dei propri pacchetti vacanza e voli. Questa partnership fondamentale è un’ottima notizia per i consumatori di tutta Europa che desiderano accedere alle tariffe basse di Ryanair, alla scelta imbattibile di oltre 240 destinazioni e al servizio come parte di un pacchetto vacanza. Similmente agli attuali accordi "approved ota" di Ryanair, quest'ultimo garantisce ai clienti lastminute.com che prenotano voli/servizi Ryanair come parte di un pacchetto vacanza, o solo volo, che le informazioni di contatto e di pagamento corrette siano fornite a Ryanair, assicurando l’accesso al proprio account myRyanair, potendo dare così direttamente informazioni importanti sul volo senza dover completare il processo di verifica del cliente di Ryanair, cosa che i clienti OTA non autorizzate devono continuare a fare. "In qualità di leader europeo Travel-Tech nei pacchetti vacanza dinamici, sappiamo che questa partnership con Ryanair garantirà flessibilità, scelta e valore per i clienti che cercano le migliori vacanze e i migliori voli - ha dichiarato il ceo di lastminute.com Luca Concone -. Non vediamo l’ora di lavorare a stretto contatto con Ryanair”.   [post_title] => Ryanair sigla una partnership con lastminute.com (Approvate ota) [post_date] => 2024-07-05T11:17:47+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720178267000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470674 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Primo weekend di luglio segnato da un nuovo sciopero del trasporto ferroviario: le sigle sindacali di base hanno proclamato una mobilitazione a partire dalle 21 di sabato 6 luglio che terminerà alle 21 di domenica 7 luglio, che coinvolgerà numerosi lavoratori del gruppo Ferrovie dello Stato, di Trenitalia, di Trenitalia Tper e di Trenord. Non sono previste fasce di garanzia, considerato che essendo sabato e domenica non ci sarà un numero elevato di pendolari. A proclamare lo sciopero Usb Lavoro Privato. «L’agitazione sindacale - informa il sito di Trenitalia - può comportare modifiche al servizio anche prima dell’inizio e dopo la sua conclusione. I viaggiatori che intendono rinunciare al viaggio possono chiedere il rimborso a partire dalla dichiarazione di sciopero: fino all’ora di partenza del treno prenotato per i treni Intercity e Frecce; fino alle ore 23:59 del giorno antecedente lo sciopero stesso per i treni regionali. In alternativa possono riprogrammare il viaggio, a condizioni di trasporto simili, non appena possibile, secondo la disponibilità dei posti». [post_title] => Sciopero nazionale di 24 ore nel primo weekend di luglio: i treni a rischio [post_date] => 2024-07-03T09:49:07+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720000147000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470585 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Egyptair rilancia l'investimento sull'Italia e su Milano Malpensa in particolare, con l'apertura di una nuova rotta per Luxor, che decollerà il prossimo 6 ottobre, con una frequenze alla settimana, la domenica: partenza alle 17:50 e arrivo alle 23:05, ora locale, a Luxor. Il volo di rientro potrà essere effettuato da Luxor o da Assuan, in base all’itinerario scelto per visitare la Valle dei Re, e farà scalo a Il Cairo: sarà quindi possibile effettuare una sosta più lunga per uscire dall’aeroporto e visitare la capitale e i suoi musei. Il collegamento, «che risponde in primis ad una forte domanda da parte di tour operator e agenti di viaggio italiani, agevolandone l'organizzazione degli itinerari - ha spiegato questa mattina a Milano Salah Tawfik, regional director Italia e Malta del vettore egiziano - sarà operato con un Boeing 737-800, configurato con 144 posti, di cui 24 in Business Class e 120 in Economy Class. Il volo ribadisce il profondo legame tra Egitto e Italia e la volontà di sostenere il turismo tra i due Paesi che, malgrado il complesso contesto geopolitico internazionale, mantiene un trend di crescita positivo.  Nel 2023, secondo i dati del Ministero del turismo, l’Egitto ha registrato 14,9 milioni di visitatori, con una crescita dal 27% rispetto al 2022 e di gran lunga superiore al record storico di 13,1 milioni di arrivi registrato nel 2019. A fare la parte del leone, sono i turisti italiani, cresciuti del 250% per un totale di 850.000 arrivi. «E nel periodo da ottobre 2023 a gennaio 2024, gli arrivi sono stati a livello globale 5 milioni, +8%». Andamento confermato da Egyptair che, nel 2023, ha trasportato «più di 265.000 passeggeri tra l’Italia e l’Egitto, collegando Roma Fiumicino e Milano Malpensa con 24 voli settimanali per Il Cairo (1.221 voli tra i due paesi). Per gestire la sempre maggior richiesta su base annuale e con specifici picchi stagionali, per quest’estate sono stati aggiunti nuovi voli diretti su Il Cairo per un totale di 28 settimanali, suddivisi equamente tra Milano e Roma e tutti operati con Boeing 737-800, garantendo quindi la possibilità di viaggiare a oltre 4.000 passeggeri ogni settimana». In pratica, nel primo trimestre dell'anno fiscale 2023-24 la capacità posti dall'Italia è cresciuta dell'8%, passando da 3,4 a 3,7 milioni di posti offerti. Da segnalare, sempre in risposta alle richieste del mercato trade Italia, «l'aggiunta di servizi charter, tra cui il diretto Palermo-Sharm El Sheikh, in collaborazione con Going, che sarà attivo dal 21 luglio e fino al 15 settembre prossimo». Tra gli operatori che lavorano maggiormente con la compagnia spiccano «Mistral - Quality Group, Boscolo, Kel 12 e Rallo». Ma il volo per Luxor non sarà l'unica novità italiana per Egyptair: «Abbiamo un paio di altre novità in fieri già nel 2025». «La partnership strategica tra Egyptair e Malpensa si arricchisce così di un nuovo capitolo che contribuirà a sviluppare ulteriormente la connettività e gli scambi culturali e umani tra Milano e l’Egitto, caratterizzati da una costante crescita delle rotte e dei flussi di traffico - ha osservato Andrea Tucci, vice president aviation business development di Sea -. L'aggiunta di una destinazione come Luxor ci consente di entrare pesantemente nel segmento turistico, e il territorio lombardo, allargato, è il mercato migliore per farlo: il Nord Italia rappresenta 60% dei volumi di traffico outbound del segmento turistico, un mercato molto ricco considerando che il traffico origine e destinazione Egitto ha raggiunto gli 800.000 passeggeri e cresce ancora: Linate e Malpensa conteranno presto quasi 1 milione di passeggeri». Con questo nuovo volo il portafoglio dei servizi aerei di Malpensa sale a 182 destinazioni in 78 paesi. Tra i plus della nuova rotta Egyptair, la possibilità «sia per chi viaggia in economy class sia per chi vola in business class di portare con sè due bagagli da stiva - aggiunge - Maria Grazia Clementi, sales manager Egyptair Italy -: da 23 kg più un bagaglio a mano da 8 kg nel caso dell'economy, e da 32 kg ciascuno per la business. Inoltre, i passeggeri di business potranno accedere gratuitamente alla Vip Lounge Montale presso il T1 di Milano Malpensa, così come accade per i possessori della Star Alliance Gold Card». La piattaforma Ers - Egyptair Retailing System [caption id="attachment_470607" align="alignleft" width="282"] Marco Naguib[/caption] Al canale agenziale è dedicata la nuova piattaforma Ers - Egyptair Retailing System la compagnia «ha lanciato da qualche giorno - sottolinea Marco Naguib, marketing manager Egyptair Italy -: una piattaforma basata su Ndc che garantisce agli agenti di viaggio accesso a contenuti più ricchi e personalizzati, semplificando e velocizzando la vendita di tutti i prodotti ancillary. Gli adv che si registreranno potranno beneficiare di un periodo di prova per testarne le prestazioni. Al momento non è previsto alcuna fee aggiuntiva per coloro che invece sceglieranno di continuare a utilizzare il tradizionale canale gds». Attualmente il vettore egiziano opera con una flotta di 69 aeromobili, di cui 26 Airbus e 43 Boeing: «In consegna ci sono ulteriori dieci A350-900 e 18 B737-800 - conclude Tawfik - in linea con il piano di sviluppo al 2028, quando il numero di velivoli operativi sarà salito a 125». [post_title] => Egyptair rilancia da Milano con la nuova rotta per Luxor, dal 6 novembre [post_date] => 2024-07-02T12:06:58+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1719922018000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470554 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La proprietà di Spirit AeroSystems viene ceduta, in proporzioni diverse, a Boeing ed Airbus. La società americana che realizza componenti per gli aerei, sarà quindi venduta ai suoi due principali clienti, dopo le difficoltà degli ultimi tempi e la conferma è arrivata ieri da  due note separate delle case costruttrici statunitense ed europea. Boeing rileverà la maggior parte di Spirit per 4,7 miliardi di dollari in azioni, a fronte di un valore totale dell’accordo di circa 8,3 miliardi. Il colosso aerospaziale statunitense riporterà a casa le strutture che sostenevano le sue attività commerciali, più le divisioni militare e di supporto. Airbus rileverà le parti restanti di Spirit — quelle che realizzano pezzi dei suoi A350 e A220 —: il produttore europeo spenderà soltanto 1 dollaro per rilevare le attività e ne riceverà 559 milioni di dollari negli anni successivi. “Crediamo che questo accordo sia nel migliore interesse del pubblico viaggiante, dei nostri clienti, dei dipendenti di Spirit e Boeing, dei nostri azionisti e del paese in generale”, ha dichiarato Dave Calhoun, Presidente e ceo di Boeing. “Reintegrando Spirit, possiamo allineare completamente i nostri sistemi di produzione commerciale, inclusi i nostri Sistemi di gestione della sicurezza e della qualità, e la nostra forza lavoro agli stessi obiettivi, incentivi e risultati, incentrati sulla sicurezza e sulla qualità”. "Airbus - spiega la nota -  mira a garantire la stabilità dell'approvvigionamento per i suoi programmi di aeromobili commerciali attraverso una soluzione più sostenibile, sia operativamente che finanziariamente, per i vari pacchetti di lavoro di Airbus di cui Spirit AeroSystems è attualmente responsabile". [post_title] => Airbus e Boeing si dividono la proprietà di Spirit AeroSystems [post_date] => 2024-07-02T08:42:54+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1719909774000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "valle camonica pacchetti land art trenord" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":32,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":810,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471075","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nato dalla ristrutturazione di una storica sede Enel, l’Avani Rio Novo Venice Hotel si distingue, all’interno del quartiere di Dorsoduro, per la struttura che svetta verso l’alto, con una moderna facciata a vetri. Da settembre 2023 è entrato a far parte del brand lifestyle di casa Minor Hotels, i cui valori sono distinguibili fin dal giardino d’ingresso, con arredi esterni dal design minimal e contemporaneo, e il chiosco del bar 8 Millimetri Cicchetti & Wine con richiami iconografici al mondo del cinema.\r\nHotel\r\nL'hotel è facilmente raggiungibile a piedi dalla stazione, e si trova a pochi passi da campo Santa Margherita, una delle piazze più vivaci e giovani di Venezia, al centro del quartiere di Dorsoduro, famoso per la sua atmosfera artistica. Nei pressi dell’hotel ci sono importanti musei come la galleria dell'Accademia e la collezione Peggy Guggenheim, oltre a numerose altre gallerie d'arte contemporanea. Con le sue strade tranquille e i canali pittoreschi, soggiornare in questo sestiere permette di conoscere una Venezia diversa, forse più originale rispetto alle zone più turistiche, rendendolo così luogo ideale per una passeggiata tra storia e cultura.\r\n\r\n\r\n\r\n«Il 90% della nostra clientela è internazionale, e il primo mercato è americano. Il soggiorno medio è di due o tre notti e l’occupazione media dell’hotel oscilla tra l’80% e il 90% - spiega il general manager Stefano Botteon -.  Ci rivolgiamo al target Millennials-oriented, che è quello più in linea con i valori friendly e dinamici del brand».\r\n\r\nL’Avani Rio Novo Venice Hotel è dotato di 144 camere e suite, arredate in stile moderno, con elementi dalle tonalità chiare che ampliano la luce che illumina le stanze grazie alle grandi superfici vetrate. A disposizione degli ospiti anche una palestra, il giardino esterno, e il bar ristorante 8 Millimetri Cicchetti & Wine.\r\n\r\n\r\n\r\n[caption id=\"attachment_470929\" align=\"alignright\" width=\"300\"] l[/caption]\r\n\r\nSostenibilità\r\nLa sostenibilità è al centro delle politiche del brand Avani, e la struttura è plastic free: le card per accedere alle camere sono in legno, nella zona ristorante sono presenti piccoli cubi in sughero con vari qr che rimandano a notizie e servizi dell’hotel (per ridurre al minimo l’utilizzo di carta), e i prodotti utilizzati al ristorante sono prevalentemente locali.\r\nExperience\r\nPer connettere al meglio i viaggiatori con la realtà e il tessuto locale della città che li ospita, l’hotel propone una serie di experience legate al territorio:\r\n\r\n \tActive tour per i quartieri di Venezia, accompagnati da un personal trainer che abbina attività sportive come corsa, camminata veloce o altro, a racconti sulla storia della città.\r\n \tArtisan mask workshop presso lo studio di Augusto Maurandi, alla Giudecca. Sotto la guida di questo artista internazionale, che ha realizzato maschere per diversi film di Hollywood come Eyes Wide Shut, Spiderman 2, Gossip Girl, il 60° di Playboy e Megalopolis, gli ospiti potranno realizzare la propria maschera.\r\n \tTour dei bacari, con degustazione dei famosi cicchetti.\r\n \tTour a Murano con realizzazione di piccoli gioielli in vetro. \r\n\r\nProgetti\r\nÈ sempre più evidente anche in Italia la tendenza degli hotel ad aprirsi al pubblico esterno con proposte culturali, gastronomiche e di benessere, superando così il tradizionale concetto di ospitalità per trasformarsi in una  destinazione. Proprio in quest'ottica, l'Avani Rio Novo Venice Hotel continua a distinguersi nel panorama alberghiero veneziano come promotore di esperienze culturali d’eccellenza e, la recente inaugurazione della mostra Endless Venezia dell’artista londinese omonimo è solo la prima di una serie di iniziative che hanno l’obiettivo di trasformare gli spazi dell’hotel in un luogo di incontro aperto anche ai veneziani e ai turisti.\r\n\r\n[caption id=\"attachment_471081\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] alcune delle opere di Endless in mostra presso l'Avanti Rio Novo Venice Hotel[/caption]\r\n\r\n«La collaborazione con Cris Contini Contemporary in occasione della mostra di Endless è solo l’inizio di un percorso che rappresenta un passo significativo nel valorizzare l’importanza della cultura e dell’arte come parte integrante della nostra offerta: uno dei principali pilastri di un brand lifestyle come Avani» aggiunge Botteon.\r\n\r\n\r\nCon il recente ingresso nel brand Avani, Rio Novo Venice Hotel punta quindi a diventare un riferimento per chi desidera vivere esperienze culturali con comfort e stile, in linea con le esigenze dei viaggiatori del nuovo millennio che amano coniugare lavoro e svago. Tra i progetti futuri, lo sviluppo del servizio di grab & go del ristorante 8 Millimetri Cicchetti & Wine per conciliare le esigenze di mobilità e flessibilità dei clienti senza rinunciare alla cucina di qualità.\r\nAvani Hotels & Resorts\r\nLanciato nel 2011, oggi il brand Avani conta oltre 40 proprietà in cinque continenti, tra cui hotel in città, resort tropicali e rifugi nella natura con focus su design all’avanguardia, servizio cordiale e dinamico, oltre a un buon rapporto qualità-prezzo.\r\n\r\n[gallery columns=\"4\" ids=\"471076,471077,471078,471080\"]","post_title":"L'Avani Rio Novo Venice Hotel guarda ai Millenials e apre al territorio","post_date":"2024-07-09T14:09:09+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["art-hotel","avani","venezia"],"post_tag_name":["art hotel","Avani","venezia"]},"sort":[1720534149000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471042","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Uno speciale e inedito panino creato ad hoc per i passeggeri della compagnia. Sale a bordo delle navi Gnv il New York Steakhouse Burger. creazione di Massimo Novati, youtuber noto con lo pseudonimo di Mocho Hf che racconta ai propri follower ricette e assaggi live di street food negli Usa e nel mondo. Al tipico pane buns sono in particolare abbinati un patty di carne da 200 grammi, l’immancabile American cheese, insieme a bacon jam, uovo all'occhio di bue, salsa burger ed erba cipollina.\r\n\r\n“Da sempre puntiamo sul garantire ai passeggeri un’esperienza a bordo di alto livello con l’obiettivo di offrire un servizio a 360 gradi, customizzato per ogni tipo di clientela - spiega il chief  passengers commercial officer di Gnv, Matteo Della Valle -. Un’attenzione particolare è riservata al food & beverage a bordo, che deve soddisfare ogni tipo di esigenza. Va in questa direzione l’accordo con Mocho, che ha ideato appositamente per noi un inedito hamburger con lo scopo di arricchire la nostra offerta del tipico street food americano, amato soprattutto dalle giovani generazioni. È questo, infatti, il target che intendiamo ingaggiare anche attraverso la campagna social che questa estate caratterizzerà il profilo del creator e quello della compagnia\".","post_title":"Il New York Steakhouse Burger di Mocho sale a bordo delle navi Gnv","post_date":"2024-07-09T10:24:25+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1720520665000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471023","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"","post_title":"TOVE 2025: il 9 e 10 febbraio al Melià Milano - Save the date","post_date":"2024-07-08T15:02:57+00:00","category":["travel-comunica"],"category_name":["Travel Comunica"],"post_tag":[]},"sort":[1720450977000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470928","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_470929\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Stefano Botteon, General Manager Avani Rio Novo Venice Hotel[/caption]\r\n\r\nNella dinamica e creativa cornice dell’Avani Rio Novo Venice Hotel si è svolto giovedì 4 luglio il vernissage della mostra Endless Venezia: un viaggio attraverso l’iconografia contemporanea dell’artista Endless. La mostra, curata dalla galleria londinese Cris Contini Contemporary è aperta non solo agli ospiti dell’hotel ma anche al pubblico esterno fino al 3 novembre 2024.\r\n\r\nEndless è un artista londinese noto per il suo stile distintivo che mescola street art, grafica e pop art, creando un linguaggio visivo unico. Con i suoi lavori esplora i temi di consumo, identità e cultura pop, mettendo in discussione le convenzioni della società moderna con un tocco di ironia e critica sociale.\r\n\r\n«Con questa mostra vogliamo aprire il nostro hotel e i suoi spazi alla città, ai veneziani e ai turisti per superare il concetto di hotel come semplice luogo di soggiorno - ha dichiarato Stefano Botteon, general manager di Avani Rio Novo Venice -  Le opere di Endless, con uno stile audace, contemporaneo e di forte impatto, sono assolutamente in linea con i valori di Avani, un brand giovane che guarda al target millennials-oriented».\r\n\r\nIn posizione strategica, nel quartiere di Dorsoduro, grazie al suo design contemporaneo l’Avani Rio Novo Venice Hotel offre uno spazio che risuona perfettamente con l'energia delle opere esposte nella lobby e nella zona ristorante, creando così un ambiente dove arte e ospitalità si fondono in maniera armonica. L’hotel, passato al brand Avani da settembre 2023, è dotato di 144 camere, ed è arredato in stile minimal, con elementi moderni, di design, e con riferimenti al mondo del cinema, che sottolineano il legame con la città, sede della mostra del Cinema.\r\n\r\n«La mostra Endless Venezia è solo la prima di una serie di attività ed eventi che abbiamo in programma nei prossimi mesi, con l’obiettivo di trasformare il nostro hotel anche in un luogo promotore di iniziative culturali di eccellenza», ha concluso il gm dell'albergo, Stefano Botteon.\r\n\r\n[gallery ids=\"470931,470932,470930\"]","post_title":"Avani Rio Novo Venice Hotel ospita la mostra Endless Venezia","post_date":"2024-07-08T10:25:03+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["art-hotel","avani","venezia"],"post_tag_name":["art hotel","Avani","venezia"]},"sort":[1720434303000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470868","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'aeroporto di Catania è di nuovo, parzialmente operativo: la Sac comunica infatti che, \"concluse le prime opere di bonifica essenziali per l'agibilità delle infrastrutture di volo, l’Unità di crisi ha disposto la riapertura dello scalo per le partenze. Gli arrivi, invece, sono stati riabilitati ma con un flusso regolato di 2 ogni ora.\r\nQuesta regolazione verrà aggiornata in base alle evoluzioni tattiche operative. I passeggeri sono quindi pregati di non recarsi in aeroporto se non dopo aver verificato con la compagnia aerea lo stato del proprio volo\".\r\n \r\n\r\nLa chiusura dello scalo era stata precedentemente programmata fino alle 15 di oggi, 5 luglio, a causa della ricaduta di cenere vulcanica proveniente dall'Etna.\r\n\r\nIl fenomeno aveva indotto Sac alla chiusura dei settori di spazio aereo B2 e B3, con previsione di riapertura, dopo la rimozione della cenere dalle piste, alle 15. Ieri l'intensa attività dell' Etna aveva sollevato una nube di cenere alta più di 2 chilometri, che aveva ricoperto Catania e provincia. ","post_title":"Catania: cenere sulla pista dell'aeroporto, che è già tornato parzialmente operativo","post_date":"2024-07-05T12:19:18+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1720181958000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470878","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair ha siglato una nuova partnership \"Approved ota\" con lastminute.com, che sarà ora autorizzata a offrire i voli a basso costo di Ryanair come parte dei propri pacchetti vacanza e voli.\r\n\r\nQuesta partnership fondamentale è un’ottima notizia per i consumatori di tutta Europa che desiderano accedere alle tariffe basse di Ryanair, alla scelta imbattibile di oltre 240 destinazioni e al servizio come parte di un pacchetto vacanza.\r\n\r\nSimilmente agli attuali accordi \"approved ota\" di Ryanair, quest'ultimo garantisce ai clienti lastminute.com che prenotano voli/servizi Ryanair come parte di un pacchetto vacanza, o solo volo, che le informazioni di contatto e di pagamento corrette siano fornite a Ryanair, assicurando l’accesso al proprio account myRyanair, potendo dare così direttamente informazioni importanti sul volo senza dover completare il processo di verifica del cliente di Ryanair, cosa che i clienti OTA non autorizzate devono continuare a fare.\r\n\r\n\"In qualità di leader europeo Travel-Tech nei pacchetti vacanza dinamici, sappiamo che questa partnership con Ryanair garantirà flessibilità, scelta e valore per i clienti che cercano le migliori vacanze e i migliori voli - ha dichiarato il ceo di lastminute.com Luca Concone -. Non vediamo l’ora di lavorare a stretto contatto con Ryanair”.\r\n ","post_title":"Ryanair sigla una partnership con lastminute.com (Approvate ota)","post_date":"2024-07-05T11:17:47+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1720178267000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470674","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Primo weekend di luglio segnato da un nuovo sciopero del trasporto ferroviario: le sigle sindacali di base hanno proclamato una mobilitazione a partire dalle 21 di sabato 6 luglio che terminerà alle 21 di domenica 7 luglio, che coinvolgerà numerosi lavoratori del gruppo Ferrovie dello Stato, di Trenitalia, di Trenitalia Tper e di Trenord.\r\n\r\nNon sono previste fasce di garanzia, considerato che essendo sabato e domenica non ci sarà un numero elevato di pendolari. A proclamare lo sciopero Usb Lavoro Privato.\r\n\r\n«L’agitazione sindacale - informa il sito di Trenitalia - può comportare modifiche al servizio anche prima dell’inizio e dopo la sua conclusione. I viaggiatori che intendono rinunciare al viaggio possono chiedere il rimborso a partire dalla dichiarazione di sciopero: fino all’ora di partenza del treno prenotato per i treni Intercity e Frecce; fino alle ore 23:59 del giorno antecedente lo sciopero stesso per i treni regionali.\r\n\r\nIn alternativa possono riprogrammare il viaggio, a condizioni di trasporto simili, non appena possibile, secondo la disponibilità dei posti».","post_title":"Sciopero nazionale di 24 ore nel primo weekend di luglio: i treni a rischio","post_date":"2024-07-03T09:49:07+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1720000147000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470585","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Egyptair rilancia l'investimento sull'Italia e su Milano Malpensa in particolare, con l'apertura di una nuova rotta per Luxor, che decollerà il prossimo 6 ottobre, con una frequenze alla settimana, la domenica: partenza alle 17:50 e arrivo alle 23:05, ora locale, a Luxor.\r\n\r\nIl volo di rientro potrà essere effettuato da Luxor o da Assuan, in base all’itinerario scelto per visitare la Valle dei Re, e farà scalo a Il Cairo: sarà quindi possibile effettuare una sosta più lunga per uscire dall’aeroporto e visitare la capitale e i suoi musei.\r\n\r\nIl collegamento, «che risponde in primis ad una forte domanda da parte di tour operator e agenti di viaggio italiani, agevolandone l'organizzazione degli itinerari - ha spiegato questa mattina a Milano Salah Tawfik, regional director Italia e Malta del vettore egiziano - sarà operato con un Boeing 737-800, configurato con 144 posti, di cui 24 in Business Class e 120 in Economy Class. Il volo ribadisce il profondo legame tra Egitto e Italia e la volontà di sostenere il turismo tra i due Paesi che, malgrado il complesso contesto geopolitico internazionale, mantiene un trend di crescita positivo. \r\n\r\nNel 2023, secondo i dati del Ministero del turismo, l’Egitto ha registrato 14,9 milioni di visitatori, con una crescita dal 27% rispetto al 2022 e di gran lunga superiore al record storico di 13,1 milioni di arrivi registrato nel 2019. A fare la parte del leone, sono i turisti italiani, cresciuti del 250% per un totale di 850.000 arrivi. «E nel periodo da ottobre 2023 a gennaio 2024, gli arrivi sono stati a livello globale 5 milioni, +8%».\r\n\r\nAndamento confermato da Egyptair che, nel 2023, ha trasportato «più di 265.000 passeggeri tra l’Italia e l’Egitto, collegando Roma Fiumicino e Milano Malpensa con 24 voli settimanali per Il Cairo (1.221 voli tra i due paesi). Per gestire la sempre maggior richiesta su base annuale e con specifici picchi stagionali, per quest’estate sono stati aggiunti nuovi voli diretti su Il Cairo per un totale di 28 settimanali, suddivisi equamente tra Milano e Roma e tutti operati con Boeing 737-800, garantendo quindi la possibilità di viaggiare a oltre 4.000 passeggeri ogni settimana». In pratica, nel primo trimestre dell'anno fiscale 2023-24 la capacità posti dall'Italia è cresciuta dell'8%, passando da 3,4 a 3,7 milioni di posti offerti.\r\n\r\nDa segnalare, sempre in risposta alle richieste del mercato trade Italia, «l'aggiunta di servizi charter, tra cui il diretto Palermo-Sharm El Sheikh, in collaborazione con Going, che sarà attivo dal 21 luglio e fino al 15 settembre prossimo». Tra gli operatori che lavorano maggiormente con la compagnia spiccano «Mistral - Quality Group, Boscolo, Kel 12 e Rallo».\r\n\r\nMa il volo per Luxor non sarà l'unica novità italiana per Egyptair: «Abbiamo un paio di altre novità in fieri già nel 2025».\r\n\r\n«La partnership strategica tra Egyptair e Malpensa si arricchisce così di un nuovo capitolo che contribuirà a sviluppare ulteriormente la connettività e gli scambi culturali e umani tra Milano e l’Egitto, caratterizzati da una costante crescita delle rotte e dei flussi di traffico - ha osservato Andrea Tucci, vice president aviation business development di Sea -. L'aggiunta di una destinazione come Luxor ci consente di entrare pesantemente nel segmento turistico, e il territorio lombardo, allargato, è il mercato migliore per farlo: il Nord Italia rappresenta 60% dei volumi di traffico outbound del segmento turistico, un mercato molto ricco considerando che il traffico origine e destinazione Egitto ha raggiunto gli 800.000 passeggeri e cresce ancora: Linate e Malpensa conteranno presto quasi 1 milione di passeggeri». Con questo nuovo volo il portafoglio dei servizi aerei di Malpensa sale a 182 destinazioni in 78 paesi.\r\n\r\nTra i plus della nuova rotta Egyptair, la possibilità «sia per chi viaggia in economy class sia per chi vola in business class di portare con sè due bagagli da stiva - aggiunge - Maria Grazia Clementi, sales manager Egyptair Italy -: da 23 kg più un bagaglio a mano da 8 kg nel caso dell'economy, e da 32 kg ciascuno per la business. Inoltre, i passeggeri di business potranno accedere gratuitamente alla Vip Lounge Montale presso il T1 di Milano Malpensa, così come accade per i possessori della Star Alliance Gold Card».\r\n\r\nLa piattaforma Ers - Egyptair Retailing System\r\n\r\n[caption id=\"attachment_470607\" align=\"alignleft\" width=\"282\"] Marco Naguib[/caption]\r\n\r\nAl canale agenziale è dedicata la nuova piattaforma Ers - Egyptair Retailing System la compagnia «ha lanciato da qualche giorno - sottolinea Marco Naguib, marketing manager Egyptair Italy -: una piattaforma basata su Ndc che garantisce agli agenti di viaggio accesso a contenuti più ricchi e personalizzati, semplificando e velocizzando la vendita di tutti i prodotti ancillary. Gli adv che si registreranno potranno beneficiare di un periodo di prova per testarne le prestazioni. Al momento non è previsto alcuna fee aggiuntiva per coloro che invece sceglieranno di continuare a utilizzare il tradizionale canale gds».\r\n\r\nAttualmente il vettore egiziano opera con una flotta di 69 aeromobili, di cui 26 Airbus e 43 Boeing: «In consegna ci sono ulteriori dieci A350-900 e 18 B737-800 - conclude Tawfik - in linea con il piano di sviluppo al 2028, quando il numero di velivoli operativi sarà salito a 125».","post_title":"Egyptair rilancia da Milano con la nuova rotta per Luxor, dal 6 novembre","post_date":"2024-07-02T12:06:58+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1719922018000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470554","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La proprietà di Spirit AeroSystems viene ceduta, in proporzioni diverse, a Boeing ed Airbus. La società americana che realizza componenti per gli aerei, sarà quindi venduta ai suoi due principali clienti, dopo le difficoltà degli ultimi tempi e la conferma è arrivata ieri da  due note separate delle case costruttrici statunitense ed europea.\r\n\r\nBoeing rileverà la maggior parte di Spirit per 4,7 miliardi di dollari in azioni, a fronte di un valore totale dell’accordo di circa 8,3 miliardi. Il colosso aerospaziale statunitense riporterà a casa le strutture che sostenevano le sue attività commerciali, più le divisioni militare e di supporto. Airbus rileverà le parti restanti di Spirit — quelle che realizzano pezzi dei suoi A350 e A220 —: il produttore europeo spenderà soltanto 1 dollaro per rilevare le attività e ne riceverà 559 milioni di dollari negli anni successivi.\r\n\r\n“Crediamo che questo accordo sia nel migliore interesse del pubblico viaggiante, dei nostri clienti, dei dipendenti di Spirit e Boeing, dei nostri azionisti e del paese in generale”, ha dichiarato Dave Calhoun, Presidente e ceo di Boeing. “Reintegrando Spirit, possiamo allineare completamente i nostri sistemi di produzione commerciale, inclusi i nostri Sistemi di gestione della sicurezza e della qualità, e la nostra forza lavoro agli stessi obiettivi, incentivi e risultati, incentrati sulla sicurezza e sulla qualità”.\r\n\r\n\"Airbus - spiega la nota -  mira a garantire la stabilità dell'approvvigionamento per i suoi programmi di aeromobili commerciali attraverso una soluzione più sostenibile, sia operativamente che finanziariamente, per i vari pacchetti di lavoro di Airbus di cui Spirit AeroSystems è attualmente responsabile\".","post_title":"Airbus e Boeing si dividono la proprietà di Spirit AeroSystems","post_date":"2024-07-02T08:42:54+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1719909774000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti