3 October 2022

Oggi a “Io resto in Italia”, l’esperienza di Massimiliano Cossu e Luca Moschini

[ 0 ]

Partire dalle opportunità offerte dal web per coinvolgere i territori nel rilancio del turismo di prossimità: è il tema della prossima chiacchierata organizzata da “Io resto in Italia”, il progetto che riunisce più di 200 imprenditori del turismo che puntano a risollevare il settore mettendo a fattore comune idee ed esperienze.
Oggi alle 15.00, su Zoom, (coordinate, Zoom www.zoom.us/j/965146848 , Meeting ID: 965 146 848) tramite video conferenza, due imprenditori dallo spirito pionieristico: Massimiliano Cossu, Ceo di Portale Sardegna, e Luca Moschini, Managing Director di Trentino Holidays, parleranno nell’ambito del progetto.
Il tema della chiacchierata sarà “Partire dalle opportunità offerte dal web per coinvolgere i territori nel rilancio del turismo di prossimità“.

Massimiliano Cossu – Socio fondatore di Portale Sardegna nel 2001, ne è l’Amministratore Delegato e CFO. Analista finanziario in Cariplo e Credit Agricole e Market Maker sui derivati sui tassi in Caboto Holdings (Gruppo Intesa), ha ricoperto incarichi di responsabilità come business manager (Gruppo Monte Paschi Siena), Product Manager (SCM Sim), coordinatore della rete dei promotori finanziari nel Gruppo Generali e nell’Unità di Business Support per la clientela istituzionali in Generali Investments Europe. Ha cercato di non subire passivamente la situazione enfatizzando il proprio ruolo di soggetto aggregatore di azioni di Marketing& Distribution. Tra le iniziative, il progetto Sardegna Isola Sicura, che ha unito gli operatori della filiera per creare economie di scala.

Luca Moschini – collabora con Trentino holidays e Unione Albergatori del Trentino al progetto Trentino Booking, in qualità di Senior Advisor e capo progetto. Responsabile scientifico del progetto di ricerca industriale Smart C.H.A.I.N. – Smart Community Holidays Adaptable Innovative Network, collabora attivamente con ITTN, piattaforma istituita dal governo cinese per sviluppare l’innovazione in Cina. E’ convinto che sia necessario riportare gli italiani in vacanza in Italia. Il Trentino possiede in sé caratteristiche da valorizzare, un luogo ricco di natura, cultura e tradizioni, dove vivere a ritmo lento e trovare ambienti differenti come il lago di Garda e le Dolomiti.

“Io resto in Italia”: il progetto
Il turismo italiano ha bisogno di ossigeno, idee e prospettive per ridare slancio ai territori. Sono gli stessi imprenditori del settore ad avere dato vita, ad inizio marzo, a “Io resto in Italia”, una piattaforma, un interlocutore per istituzioni ed enti e un think tank che promuove il turismo di prossimità.
Obiettivo, dare respiro alle imprese nazionali in crisi. Per il momento hanno aderito più di 200 imprenditori, raccogliendo e condividendo esperienze, facendo da cassa di risonanza alle voci dei territori. Centrale è il ruolo di www.iorestoinitalia.org, piattaforma online che si arricchisce di idee “open source” da cui lasciarsi ispirare. Settimanalmente “Io resto in Italia” organizza conferenze e talk con professionisti ed imprenditori per stimolare il confronto e dare visibilità a proposte che possano servire ad elaborare un piano di rinascita generale, in un brainstorming permanente.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431531 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sarà presente il titolare Luca Buonpensiere e parte del suo team, tra cui il nuovo direttore vendite & marketing, Simone Prinari, allo stand 29 del padiglione C4 del Ttg di Rimini dal 12 al 14 ottobre prossimi. Dopo qualche anno di assenza Glamour To torna infatti all'appuntamento fieristico romagnolo, per incontrare agenti di viaggio e vettori per confrontarsi e valutare le nuove strategie da adottare per il prossimo futuro. Ma soprattutto per  presentare l’intera programmazione del Capodanno 22/23, di cui ha lanciato da poco il catalogo, oltre a diverse sorprese e novità. Nell'ultimo anno, l'operatore viareggino ha investito nel futuro inserendo una serie di new entry nel team per rafforzare tra l'altro la propria rete vendite, proprio a sottolineare la grande voglia di accelerare la ripresa e di seguire l’onda positiva di questa nuova ripartenza del settore. "Con un mercato dei viaggi e del turismo in costante evoluzione - sottolinea infatti Buonpensiere - diventa di cruciale importanza saper creare una solida rete di distribuzione per proteggere e sviluppare il proprio brand". [post_title] => Glamour To alla fiera di Rimini per presentare la programmazione Capodanno 22/23 e le altre novità [post_date] => 2022-10-03T13:05:26+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664802326000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431522 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ricavi in crescita del 40% sul 2021 e soprattutto dell'11% sull'anno pre-Covid 2019 per il gruppo open air Human Company, che si appresta a chiudere il 2022 con un fatturato record di 123 milioni di euro. Bene anche i margini operativi lordi (ebitda) a 32 milioni, per un più 33% sul 2021 e un più 3% sul 2019. Tornano sui livelli pre-Covid pure le presenze, che si attestano a poco più di 4 milioni. Le strutture con le migliori performance della stagione abbracciano tutta l’offerta di destinazioni della compagnia: lo hu Altomincio Village, il villaggio a pochi chilometri dal lago di Garda, con un’occupazione tra giugno-agosto del 89,73%, seguito dal capeggio di città hu Firenze Camping in Town con un tasso di riempimento pari all’88,08% e lo hu Park Albatros Village, lungo la Costa degli Etruschi, con l’87,33%. Quanto alla provenienza degli ospiti, gli indirizzi del gruppo registrano una importante presenza diretta degli italiani, che con il 40% superano gli olandesi (25%) e i tedeschi (15%). Un risultato confermato anche nei tre camping in town a Firenze, Roma e Venezia, dove le presenze domestiche sono state il 33%, seguite da tedeschi (17%) e francesi (8%). Guardando allo storico, tutte le strutture all’aria aperta del gruppo rivelano un aumento della presenza degli italiani, che segna un trend in crescita del +10% nel triennio 2020-2022 rispetto ai dati pre-Covid. Il dato testimonia la tendenza positiva registrata dal comparto che, grazie alla sua capacità di evolversi, è riuscito a guadagnare la fiducia degli italiani. «Possiamo celebrare il nostro quarantesimo compleanno con grande entusiasmo grazie a questi straordinari numeri che ci consentono di guardare positivamente al futuro e di continuare a investire sullo sviluppo dei nostri ambiziosi progetti sul territorio italiano - commenta il ceo Human Company, Luca Belenghi -: in Veneto, con l'Eraclea Village e il DeltaFarm, il villaggio della biodiversità che riconvertirà la centrale termoelettrica Enel a Porto Tolle; in Toscana, a Cavriglia, aprirà poi il primo grande parco turistico dedicato allo sport in Italia, e ci sarà anche il Sant’Albinia Village, nel territorio di Piombino, naturale ampliamento del nostro hu Park Albatros Village». [post_title] => Stagione record per Human Company che stima di chiudere il 2022 con ricavi per 123 mln [post_date] => 2022-10-03T11:42:04+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664797324000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431498 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Proseguono i piani di sviluppo della Emerald Collection, la compagnia di proprietà a 5 stelle lusso lanciata nel 2013 dalla famiglia Scarapicchia, che vanta oltre 40 anni di esperienza nella costruzione e gestione di strutture luxury all-inclusive nell'oceano Indiano, ai Caraibi e nell'Africa orientale. Dopo l'Emerald Maldives Resort & Spa, ha aperto infatti ufficialmente i propri battenti sabato 1° ottobre il Faarufushi Resort & Spa, portando così a due le strutture del gruppo nell'arcipelago. Immerso in una vegetazione lussureggiante e circondato da una laguna privata di 100 ettari con barriera corallina naturale, il nuovo indirizzo Emerald è posizionato su un’isola di 7 ettari, a soli 20 minuti di barca dalla prima proprietà della compagnia. Entrambi membri della collezione The Leading Hotels of the World, i due resort offrono quindi ai viaggiatori l’opportunità di un’esperienza di island hopping deluxe all-inclusive. L'Emerald Faarufushi mette a disposizione degli ospiti 80 lussuose ville indipendenti, cinque ristoranti di cucina internazionale e due bar, la Emerald Spa con otto sale trattamenti immerse fra gli alberi tropicali, un centro sportivo con palestra, campi da tennis e da padel, nonché un programma di attività divertenti ed educative per bambini e ragazzi al Dolphin Kids Club. Fiore all’occhiello dell’offerta è la formula deluxe all-inclusive della Emerald Collection, che comprende sempre nel costo del soggiorno innumerevoli attività sportive acquatiche e di terra, proposte gastronomiche à la carte e una selezione dei migliori vini, birre e spirit internazionali. “Siamo entusiasti di consolidare la nostra presenza alle Maldive con l’apertura dell'Emerald Faarufushi Resort & Spa – afferma Aldo Scarapicchia, partner & managing director della compagnia –. La nuova proprietà ci permetterà di integrare l’offerta per gli ospiti offrendo ulteriori 80 soluzioni di soggiorno indipendenti fra beach e water villa, di cui 70 dotate di piscina privata. Tutte le sistemazioni sono progettate per accogliere comodamente sia le coppie sia le famiglie con bambini, che restano uno dei segmenti principali per il nostro gruppo”. E le novità della compagnia non finiscono qui, perché per il prossimo 1° dicembre è già prevista l’apertura del nuovo Emerald Zanzibar Resort & Spa in Tanzania. [post_title] => Emerald raddoppia alle maldive con il Faarufushi Resort & Spa. [post_date] => 2022-10-03T09:50:50+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => nofascione ) [post_tag_name] => Array ( [0] => nofascione ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664790650000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431464 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «La Martinica è Francia, quindi le indicazioni sanitarie sono le stesse: tutto è aperto e si può viaggiare senza alcuna restrizione - sottolinea François Jock, responsabile del Coordinamento marketing e stampa dell’isola -. Siamo felici di accogliere i nostri visitatori dall’Italia. Non serve il passaporto, è sufficiente la carta d’identità, e la moneta corrente è l’euro. Gli ospiti italiani sono circa l’11% del totale e aumentano ogni anno. Tanti viaggiatori arrivano poi con le crociere: molte navi iniziano il loro viaggio nei Caraibi partendo dalla Martinica». L’isola, un melting-pot di culture e tradizioni dove si registrano 28 gradi da gennaio a dicembre, sta vivendo un’interessante ripresa dopo la pandemia. Stanno aprendo nuovi hotel e sono disponibili sempre più posti letto. Le differenti location hanno circa 30 camere ciascuna; ci sono molti boutique hotel, affascinanti lodge realizzati con materiali naturali (Kréol’lodge a Cap Cabaret), strutture con una ventina di appartamenti immersi nel verde e la possibilità di raccogliere e cucinare ortaggi e frutta a km.0 (Village Pomme Cannelle) e hotel 3 stelle (Hotel Bambou). «Tante sono le attività da praticare, anche in famiglia, come il kayak o il trekking, le immersioni e il surf - prosegue il responsabile della comunicazione -.  La Martinica è un’isola dove si può viaggiare da soli, in coppia e in famiglia in tutta sicurezza. È la perfetta destinazione per i viaggi di nozze». Per completare la propria esperienza sensoriale a Martinica, bisogna scoprire il rum locale, prodotto in 15 diverse cantine. Efficienti, infine, i collegamenti: i voli Air France partono da Milano, Roma, Venezia e Bologna già intorno alle 6 del mattino e fanno scalo a Parigi Charles De Gaulle - dove è disponibile un volo diretto per Martinica 3 volte a settimana con partenza alle 16:10 e atterraggio dopo circa 8 ore - oppure è possibile spostarsi con un rapido transfer all’aeroporto di Orly da dove ogni giorno alle 10:20 parte un volo diretto con arrivo alle 13. [post_title] => Martinica: un incantevole pezzetto di Francia nel mar dei Caraibi [post_date] => 2022-10-03T09:00:52+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664787652000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431446 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dal 14 al 16 ottobre, a Genova si terrà l’edizione autunnale dei Rolli Days, l’evento che da oltre dieci anni valorizza e racconta il sito Unesco Le Strade Nuova e il Sistema dei Palazzi dei Rolli. Dal 6 ottobre al 23 gennaio 2023, inoltre, Genova ospiterà la grande mostra “Rubens a Genova” che vedrà protagoniste alcune delle principali opere del grande maestro fiammingo a 400 anni dalla stesura del testo “Palazzi di Genova”, voluto dall’artista per raccontare al mondo l’eccezionalità dei palazzi genovesi, attraverso una serie di dettagliate illustrazioni delle facciate, delle piante, della struttura delle più importanti residenze. La concomitanza di questi due eventi di portata internazionale sarà l’occasione per vivere un’esperienza unica: calcare le orme del diplomatico e pittore fiammingo e visitare quei luoghi che ne suggestionarono la mente e il pennello. I Rolli Days, come già avvenuto a primavera per le celebrazioni della Genova Barocca, si articoleranno in sinergia con la mostra, riportando in vita attraverso le parole dei Divulgatori Scientifici i luoghi rubensiani di Genova: racconti che scivoleranno sulle architetture, evocheranno i dipinti, le sculture, gli arazzi, gli argenti di quelle dimore uniche al mondo e daranno corpo alle storie – spesso straordinarie – dei loro proprietari. L’esperienza di visita ai Palazzi dei Rolli rappresenterà l’opportunità di incamminarsi su un itinerario che avrà come sfondo il contesto storico della Genova e dell’Europa del primo Seicento. Per permettere una ancora maggiore immedesimazione, i siti selezionati per l’apertura saranno in gran parte quelli contenuti all’interno dell’edizione del 1652 del volume rubensiano (stampato per la prima volta nel 1622) dove trovano posto 35 tra palazzi, ville suburbane e chiese cittadine. In un viaggio che esplora i palazzi del tardo Cinquecento e del Seicento, saranno aperti al pubblico i monumentali edifici di Via Balbi, dalla Galleria di Palazzo Reale ai palazzi dell’Università; le vie del centro storico con le clamorose opere d’arte conservate nella Galleria Nazionale della Liguria di Palazzo Spinola; le straordinarie ville suburbane d’Albaro e Sampierdarena accompagnate dalla superba Villa Pallavicino delle Peschiere. Non saranno, però, solo i luoghi “di Rubens” a fare da protagonisti: la prossima edizione dei Rolli Days, infatti, ritroverà un rinnovato e riallestito Palazzo Rosso, con la possibilità di visitare il settecentesco Appartamento di Anton Giulio II Brignole Sale, aperto al pubblico per la prima volta da poche settimane. Importante novità dell’edizione di ottobre sarà poi la possibilità di visitare il Conservatorio dei Fieschi. A condurre le visite nella maggior parte dei palazzi e dei siti aperti saranno come sempre i giovani Divulgatori Scientifici, professionisti del settore delle humanities pronti a coinvolgere i visitatori con il loro entusiasmo e la loro competenza. Oltre alle tradizionali visite guidate la manifestazione sarà affiancata da eventi collaterali che accompagneranno il pubblico mostrando a tutti una Genova sempre più vivace dal punto di vista culturale.   [post_title] => Genova, dal 14 al 16 ottobre 2022 l'edizione autunnale dei Rolli Days [post_date] => 2022-09-30T12:00:04+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664539204000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431447 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il gruppo Th si appresta a chiudere un 2022 decisamente positivo, con il fatturato complessivo che supera per la prima volta la simbolica cifra dei 100 milioni, arrivando a quota 133 milioni di euro. "Il che significa crescere del 109% sul 2021 e soprattutto del 46% sull’anno pre-Covid 2019, per complessivi 42 milioni in più - spiega l’amministratore delegato della compagnia, Giuliano Gaiba -. Si tratta di risultati decisamente confortanti, ancora di più se si considera il contesto in cui ci siamo mossi, caratterizzato ancora dalla pandemia, a cui si sono aggiunti la guerra e l’inflazione crescente». Nel dettaglio, il marchio Th Resorts dovrebbe registrare un giro d’affari complessivo di 110 milioni di euro (+17% sull’anno precedente), mentre la startup Baobab si stima si possa attestare attorno ai 20 milioni, «che è un risultato insperato per noi», aggiunge Gaiba. Lo storico operatore tailor made Markando è invece in fase di riorganizzazione e verrà rilanciato quest’autunno, «con un progetto innovativo e risorse dedicate di spessore ed esperienza». [post_title] => Baobab: primo anno a quota 20 milioni di fatturato [post_date] => 2022-09-30T11:25:22+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664537122000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431433 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una fiera o un workshop virtuale organizzato con la tecnologia. Una realtà con l’obiettivo di rivoluzionare il settore degli incontri del mondo Travel. Per TravelMeetHub, una piattaforma alimentata da un software proprietario denominato 360Realistic3D® che permette la generazione di ambienti digitali immersivi e coinvolgenti, è questo il futuro. I fondatori di TravelMeetHub, Patrizia Allara e Luca Simoni, supportati da un team di esperti, dopo aver lanciato la start up Italy Wow nel 2019, hanno virato sugli eventi virtuali. Al TTG di Rimini Travel Meet Hub presenterà i primi due ambienti virtuali del turismo. «Dopo aver debuttato in diversi settori – spiega Patrizia Allara - puntiamo sul turismo sia perché lì ci siamo formati e siamo cresciuti sia perché crediamo che la nuova forma di marketing sia quella legata agli ambienti virtuali». Il primo Ambiente Virtuale è un vero e proprio Market Place 3d con una grafica molto realistica. «Si entra e si sceglie la struttura, il t.o., la destinazione o il comune da visitare – aggiunge Allara – Si può scaricare materiale, parlare con un assistente virtuale in lingua e prenotare direttamente strutture o servizi. Dal 2023 si potranno creare work shop virtuali, eventi, insomma diventerà un vero villaggio virtuale. Ogni partner potrà sfruttare i servizi a 360 gradi». Il secondo Ambiente Virtuale è il Tiramisù Land, un metaverso della Tiramisu World Cup. Sarà presente Stefano Serafini, campione internazionale di Tiramisù. Nel metaverso della Tiramisù World Cup sarà possibile preparare il tiramisù con i prodotti (brandizzati) della ricetta originale. Ci sarà la possibilità di partecipare a gare di allenamento all'interno dell'orangerie ; il partecipante avrà la possibilità di scegliere/selezionare il panorama (città di Treviso, Colline del Prosecco, Venezia, ecc.) e di accedere nonché interagire con i contenuti turistici proposti (ricette, siti, storie, ecc.). Pad. A3, stand 054. [post_title] => TravelMeetHub, la piattaforma lancia due nuovi ambienti virtuali per il turismo [post_date] => 2022-09-30T10:59:22+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664535562000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431421 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Valentina Villa si aggiunge alla squadra di Travel Expert in qualità di responsabile ufficio rete e prenotazioni. Valentina entra in Travel Expert dopo una lunga carriera nel turismo, cominciata sui banconi di note agenzie di viaggio milanesi e proseguita all’interno di Welcome Travel Group: nel suo curriculum anche impieghi in ambito commerciale e amministrativo e tre anni di collaborazione con il gruppo Uvet come consulente di viaggio. Nel suo nuovo ruolo avrà il compito di coordinare le relazioni tra i personal travel expert e la sede centrale di Milano, per migliorare l’efficienza dei processi di prenotazione e supportare la direzione commerciale, anche in relazione allo sviluppo della rete. “L’esperienza acquisita sul campo come consulente di viaggio garantisce a Valentina non solo la professionalità, ma anche la giusta dose di empatia con i personal travel expert: elemento imprescindibile per un lavoro di squadra di successo - commenta il cofondatore di Travel Expert, Davide Volpe -. La stagione estiva ci ha insegnato che il ruolo dell’intermediazione, pur richiedendo maggiore impegno rispetto al passato, è destinato a rimanere a lungo strategico. Il nodo cruciale è garantire un customer journey appagante al cliente: questo passa sicuramente da una tecnologia evoluta che abbatte i tempi e le distanze, ma non può prescindere dalla qualità e dalla preparazione delle risorse umane”. L’inserimento di Valentina non è però l’unica novità per l’azienda: a un anno dal lancio della collaborazione con blogger e influencer legati al mondo dei viaggi, Travel Expert annuncia un progetto destinato ad ampliare ulteriormente le potenzialità di vendita per i consulenti del gruppo. L’iniziativa sarà presentata in anteprima a Milano nel corso di un incontro riservato ai personal travel expert, per poi essere lanciata ufficialmente al Ttg di Rimini (Pad. C3 - stand 133/134). “Siamo stati tra i primi sul mercato a intercettare i blogger per costruire viaggi su misura dedicati ai loro follower: il progetto che presenteremo al Ttg rappresenta la naturale evoluzione di questa collaborazione - aggiunge l'altro cofondatore, Luigi Porro -. Andremo oltre la realizzazione del viaggio, creando una nuova linea di prodotto che avrà un’identità social e intercetterà il segmento più giovane del mercato, costruendo uno storytelling intorno alla vacanza. Abbiamo già condotto una sperimentazione che ha dato buoni risultati, dimostrando come il progetto sia in linea con il know-how dei personal travel expert e la vocazione digital della nostra azienda”. [post_title] => Valentina Villa nuova responsabile ufficio rete e prenotazioni di Travel Expert [post_date] => 2022-09-30T10:43:34+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664534614000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431415 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Al via la seconda edizione del Festival del Turismo Esperienziale. In occasione della 42ª Giornata mondiale del turismo, proclamata dalla Organizzazione mondiale del turismo (Unwto), la manifestazione arriva alla sua seconda edizione con un format ricco di attività e novità, tese a favorire non solo la promozione ma anche la commercializzazione dell'offerta turistica esperienziale  italiana ed internazionale.   «Raccontiamo come il mercato si sta adeguando a rispondere in maniera sempre più positiva e aderente alle richieste di nuovo turismo - spiega Nicola Ucci, creatore e organizzatore della manifestazione -. Oggi il visitatore si sente protagonista, prova delle emozioni e questo non è altro che un modo per creare un passaparola positivo».    Nella due giorni dell'evento, oltre 100 buyers avranno l'opportunità di scoprire l'offerta dei seller ed espositori accreditati e sarà possibile partecipare a workshop, incontri, momenti di networking,  tavole rotonde e opportunità formative.    Tra gli eventi in programma, anche la presentazione del libro "Storie di una antica Caupona" con l'imprenditore Francesco Di Martino, Salvatore Visciano, professore e presidente di Skal Pompei, e lo storico Flavio Russo, segiota dall'incontro "I canali di vendita del turismo esperienziale" con Antonino Percario, former president Skal Roma e Paolo Bartolozzi di Hotel GoGo.   Le opportunità delle esperienze   Il turismo esperienziale risponde alla necessità di ridistribuire i flussi e di destagionalizzare, grazie ad una tipologia di offerta che "è spalmata sul territorio - continua Ucci -, e crea appeal con prodotti pluristagionali".    Tra i prodotti più gettonati, quelli del turismo all'aria aperta, cicloturismo e trekking, oppure i cammini, non più solo spirituali ma di scoperta delle bellezze naturalistiche, degli aspetti tradizionali, degli usi e costumi dei luoghi attraversati. "Si tratta di un'offerta che, paradossalmente, arricchisce sia domanda che offerta se ben organizzata", riflette Ucci.   Tra i mercati stranieri più interessati al prodotto esperienziale, Ucci evidenzia la richiesta del "mercato nordamericano e nordeuropeo, ma anche il Giappone, grazie all'appeal che questo tipo di mercato ha sui turisti repeaters".      Il turismo esperienziale valorizza i territori, anche quelli normalmente poco battuti, e permette di scoprire fino in fondo il territorio, l'ambiente naturale, l'enogastronomia, i piatti tipici, l'artigianato artistico. Un fenomeno importante, che riesce ad attivare nuove economie e nuove figure professionali".   [post_title] => Festival del turismo Esperienziale: a Roma l'Italia delle esperienze [post_date] => 2022-09-30T10:34:00+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664534040000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "oggi resto italia lesperienza massimiliano cossu luca moschini" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":43,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":2437,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431531","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sarà presente il titolare Luca Buonpensiere e parte del suo team, tra cui il nuovo direttore vendite & marketing, Simone Prinari, allo stand 29 del padiglione C4 del Ttg di Rimini dal 12 al 14 ottobre prossimi. Dopo qualche anno di assenza Glamour To torna infatti all'appuntamento fieristico romagnolo, per incontrare agenti di viaggio e vettori per confrontarsi e valutare le nuove strategie da adottare per il prossimo futuro. Ma soprattutto per  presentare l’intera programmazione del Capodanno 22/23, di cui ha lanciato da poco il catalogo, oltre a diverse sorprese e novità.\r\n\r\nNell'ultimo anno, l'operatore viareggino ha investito nel futuro inserendo una serie di new entry nel team per rafforzare tra l'altro la propria rete vendite, proprio a sottolineare la grande voglia di accelerare la ripresa e di seguire l’onda positiva di questa nuova ripartenza del settore. \"Con un mercato dei viaggi e del turismo in costante evoluzione - sottolinea infatti Buonpensiere - diventa di cruciale importanza saper creare una solida rete di distribuzione per proteggere e sviluppare il proprio brand\".","post_title":"Glamour To alla fiera di Rimini per presentare la programmazione Capodanno 22/23 e le altre novità","post_date":"2022-10-03T13:05:26+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1664802326000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431522","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ricavi in crescita del 40% sul 2021 e soprattutto dell'11% sull'anno pre-Covid 2019 per il gruppo open air Human Company, che si appresta a chiudere il 2022 con un fatturato record di 123 milioni di euro. Bene anche i margini operativi lordi (ebitda) a 32 milioni, per un più 33% sul 2021 e un più 3% sul 2019. Tornano sui livelli pre-Covid pure le presenze, che si attestano a poco più di 4 milioni.\r\n\r\nLe strutture con le migliori performance della stagione abbracciano tutta l’offerta di destinazioni della compagnia: lo hu Altomincio Village, il villaggio a pochi chilometri dal lago di Garda, con un’occupazione tra giugno-agosto del 89,73%, seguito dal capeggio di città hu Firenze Camping in Town con un tasso di riempimento pari all’88,08% e lo hu Park Albatros Village, lungo la Costa degli Etruschi, con l’87,33%. Quanto alla provenienza degli ospiti, gli indirizzi del gruppo registrano una importante presenza diretta degli italiani, che con il 40% superano gli olandesi (25%) e i tedeschi (15%). Un risultato confermato anche nei tre camping in town a Firenze, Roma e Venezia, dove le presenze domestiche sono state il 33%, seguite da tedeschi (17%) e francesi (8%). Guardando allo storico, tutte le strutture all’aria aperta del gruppo rivelano un aumento della presenza degli italiani, che segna un trend in crescita del +10% nel triennio 2020-2022 rispetto ai dati pre-Covid. Il dato testimonia la tendenza positiva registrata dal comparto che, grazie alla sua capacità di evolversi, è riuscito a guadagnare la fiducia degli italiani.\r\n\r\n«Possiamo celebrare il nostro quarantesimo compleanno con grande entusiasmo grazie a questi straordinari numeri che ci consentono di guardare positivamente al futuro e di continuare a investire sullo sviluppo dei nostri ambiziosi progetti sul territorio italiano - commenta il ceo Human Company, Luca Belenghi -: in Veneto, con l'Eraclea Village e il DeltaFarm, il villaggio della biodiversità che riconvertirà la centrale termoelettrica Enel a Porto Tolle; in Toscana, a Cavriglia, aprirà poi il primo grande parco turistico dedicato allo sport in Italia, e ci sarà anche il Sant’Albinia Village, nel territorio di Piombino, naturale ampliamento del nostro hu Park Albatros Village».","post_title":"Stagione record per Human Company che stima di chiudere il 2022 con ricavi per 123 mln","post_date":"2022-10-03T11:42:04+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664797324000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431498","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Proseguono i piani di sviluppo della Emerald Collection, la compagnia di proprietà a 5 stelle lusso lanciata nel 2013 dalla famiglia Scarapicchia, che vanta oltre 40 anni di esperienza nella costruzione e gestione di strutture luxury all-inclusive nell'oceano Indiano, ai Caraibi e nell'Africa orientale. Dopo l'Emerald Maldives Resort & Spa, ha aperto infatti ufficialmente i propri battenti sabato 1° ottobre il Faarufushi Resort & Spa, portando così a due le strutture del gruppo nell'arcipelago.\r\n\r\nImmerso in una vegetazione lussureggiante e circondato da una laguna privata di 100 ettari con barriera corallina naturale, il nuovo indirizzo Emerald è posizionato su un’isola di 7 ettari, a soli 20 minuti di barca dalla prima proprietà della compagnia. Entrambi membri della collezione The Leading Hotels of the World, i due resort offrono quindi ai viaggiatori l’opportunità di un’esperienza di island hopping deluxe all-inclusive. L'Emerald Faarufushi mette a disposizione degli ospiti 80 lussuose ville indipendenti, cinque ristoranti di cucina internazionale e due bar, la Emerald Spa con otto sale trattamenti immerse fra gli alberi tropicali, un centro sportivo con palestra, campi da tennis e da padel, nonché un programma di attività divertenti ed educative per bambini e ragazzi al Dolphin Kids Club. Fiore all’occhiello dell’offerta è la formula deluxe all-inclusive della Emerald Collection, che comprende sempre nel costo del soggiorno innumerevoli attività sportive acquatiche e di terra, proposte gastronomiche à la carte e una selezione dei migliori vini, birre e spirit internazionali.\r\n\r\n“Siamo entusiasti di consolidare la nostra presenza alle Maldive con l’apertura dell'Emerald Faarufushi Resort & Spa – afferma Aldo Scarapicchia, partner & managing director della compagnia –. La nuova proprietà ci permetterà di integrare l’offerta per gli ospiti offrendo ulteriori 80 soluzioni di soggiorno indipendenti fra beach e water villa, di cui 70 dotate di piscina privata. Tutte le sistemazioni sono progettate per accogliere comodamente sia le coppie sia le famiglie con bambini, che restano uno dei segmenti principali per il nostro gruppo”. E le novità della compagnia non finiscono qui, perché per il prossimo 1° dicembre è già prevista l’apertura del nuovo Emerald Zanzibar Resort & Spa in Tanzania.","post_title":"Emerald raddoppia alle maldive con il Faarufushi Resort & Spa.","post_date":"2022-10-03T09:50:50+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["nofascione"],"post_tag_name":["nofascione"]},"sort":[1664790650000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431464","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\n«La Martinica è Francia, quindi le indicazioni sanitarie sono le stesse: tutto è aperto e si può viaggiare senza alcuna restrizione - sottolinea François Jock, responsabile del Coordinamento marketing e stampa dell’isola -. Siamo felici di accogliere i nostri visitatori dall’Italia. Non serve il passaporto, è sufficiente la carta d’identità, e la moneta corrente è l’euro. Gli ospiti italiani sono circa l’11% del totale e aumentano ogni anno. Tanti viaggiatori arrivano poi con le crociere: molte navi iniziano il loro viaggio nei Caraibi partendo dalla Martinica».\r\n\r\nL’isola, un melting-pot di culture e tradizioni dove si registrano 28 gradi da gennaio a dicembre, sta vivendo un’interessante ripresa dopo la pandemia. Stanno aprendo nuovi hotel e sono disponibili sempre più posti letto. Le differenti location hanno circa 30 camere ciascuna; ci sono molti boutique hotel, affascinanti lodge realizzati con materiali naturali (Kréol’lodge a Cap Cabaret), strutture con una ventina di appartamenti immersi nel verde e la possibilità di raccogliere e cucinare ortaggi e frutta a km.0 (Village Pomme Cannelle) e hotel 3 stelle (Hotel Bambou).\r\n\r\n«Tante sono le attività da praticare, anche in famiglia, come il kayak o il trekking, le immersioni e il surf - prosegue il responsabile della comunicazione -.  La Martinica è un’isola dove si può viaggiare da soli, in coppia e in famiglia in tutta sicurezza. È la perfetta destinazione per i viaggi di nozze». Per completare la propria esperienza sensoriale a Martinica, bisogna scoprire il rum locale, prodotto in 15 diverse cantine. Efficienti, infine, i collegamenti: i voli Air France partono da Milano, Roma, Venezia e Bologna già intorno alle 6 del mattino e fanno scalo a Parigi Charles De Gaulle - dove è disponibile un volo diretto per Martinica 3 volte a settimana con partenza alle 16:10 e atterraggio dopo circa 8 ore - oppure è possibile spostarsi con un rapido transfer all’aeroporto di Orly da dove ogni giorno alle 10:20 parte un volo diretto con arrivo alle 13.","post_title":"Martinica: un incantevole pezzetto di Francia nel mar dei Caraibi","post_date":"2022-10-03T09:00:52+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1664787652000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431446","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dal 14 al 16 ottobre, a Genova si terrà l’edizione autunnale dei Rolli Days, l’evento che da oltre dieci anni valorizza e racconta il sito Unesco Le Strade Nuova e il Sistema dei Palazzi dei Rolli. Dal 6 ottobre al 23 gennaio 2023, inoltre, Genova ospiterà la grande mostra “Rubens a Genova” che vedrà protagoniste alcune delle principali opere del grande maestro fiammingo a 400 anni dalla stesura del testo “Palazzi di Genova”, voluto dall’artista per raccontare al mondo l’eccezionalità dei palazzi genovesi, attraverso una serie di dettagliate illustrazioni delle facciate, delle piante, della struttura delle più importanti residenze. La concomitanza di questi due eventi di portata internazionale sarà l’occasione per vivere un’esperienza unica: calcare le orme del diplomatico e pittore fiammingo e visitare quei luoghi che ne suggestionarono la mente e il pennello.\r\n\r\nI Rolli Days, come già avvenuto a primavera per le celebrazioni della Genova Barocca, si articoleranno in sinergia con la mostra, riportando in vita attraverso le parole dei Divulgatori Scientifici i luoghi rubensiani di Genova: racconti che scivoleranno sulle architetture, evocheranno i dipinti, le sculture, gli arazzi, gli argenti di quelle dimore uniche al mondo e daranno corpo alle storie – spesso straordinarie – dei loro proprietari. L’esperienza di visita ai Palazzi dei Rolli rappresenterà l’opportunità di incamminarsi su un itinerario che avrà come sfondo il contesto storico della Genova e dell’Europa del primo Seicento.\r\n\r\nPer permettere una ancora maggiore immedesimazione, i siti selezionati per l’apertura saranno in gran parte quelli contenuti all’interno dell’edizione del 1652 del volume rubensiano (stampato per la prima volta nel 1622) dove trovano posto 35 tra palazzi, ville suburbane e chiese cittadine. In un viaggio che esplora i palazzi del tardo Cinquecento e del Seicento, saranno aperti al pubblico i monumentali edifici di Via Balbi, dalla Galleria di Palazzo Reale ai palazzi dell’Università; le vie del centro storico con le clamorose opere d’arte conservate nella Galleria Nazionale della Liguria di Palazzo Spinola; le straordinarie ville suburbane d’Albaro e Sampierdarena accompagnate dalla superba Villa Pallavicino delle Peschiere.\r\n\r\nNon saranno, però, solo i luoghi “di Rubens” a fare da protagonisti: la prossima edizione dei Rolli Days, infatti, ritroverà un rinnovato e riallestito Palazzo Rosso, con la possibilità di visitare il settecentesco Appartamento di Anton Giulio II Brignole Sale, aperto al pubblico per la prima volta da poche settimane.\r\n\r\nImportante novità dell’edizione di ottobre sarà poi la possibilità di visitare il Conservatorio dei Fieschi.\r\n\r\nA condurre le visite nella maggior parte dei palazzi e dei siti aperti saranno come sempre i giovani Divulgatori Scientifici, professionisti del settore delle humanities pronti a coinvolgere i visitatori con il loro entusiasmo e la loro competenza.\r\n\r\nOltre alle tradizionali visite guidate la manifestazione sarà affiancata da eventi collaterali che accompagneranno il pubblico mostrando a tutti una Genova sempre più vivace dal punto di vista culturale.\r\n\r\n ","post_title":"Genova, dal 14 al 16 ottobre 2022 l'edizione autunnale dei Rolli Days","post_date":"2022-09-30T12:00:04+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1664539204000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431447","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il gruppo Th si appresta a chiudere un 2022 decisamente positivo, con il fatturato complessivo che supera per la prima volta la simbolica cifra dei 100 milioni, arrivando a quota 133 milioni di euro. \"Il che significa crescere del 109% sul 2021 e soprattutto del 46% sull’anno pre-Covid 2019, per complessivi 42 milioni in più - spiega l’amministratore delegato della compagnia, Giuliano Gaiba -. Si tratta di risultati decisamente confortanti, ancora di più se si considera il contesto in cui ci siamo mossi, caratterizzato ancora dalla pandemia, a cui si sono aggiunti la guerra e l’inflazione crescente».\r\n\r\nNel dettaglio, il marchio Th Resorts dovrebbe registrare un giro d’affari complessivo di 110 milioni di euro (+17% sull’anno precedente), mentre la startup Baobab si stima si possa attestare attorno ai 20 milioni, «che è un risultato insperato per noi», aggiunge Gaiba. Lo storico operatore tailor made Markando è invece in fase di riorganizzazione e verrà rilanciato quest’autunno, «con un progetto innovativo e risorse dedicate di spessore ed esperienza».","post_title":"Baobab: primo anno a quota 20 milioni di fatturato","post_date":"2022-09-30T11:25:22+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1664537122000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431433","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una fiera o un workshop virtuale organizzato con la tecnologia. Una realtà con l’obiettivo di rivoluzionare il settore degli incontri del mondo Travel. Per TravelMeetHub, una piattaforma alimentata da un software proprietario denominato 360Realistic3D® che permette la generazione di ambienti digitali immersivi e coinvolgenti, è questo il futuro.\r\n\r\nI fondatori di TravelMeetHub, Patrizia Allara e Luca Simoni, supportati da un team di esperti, dopo aver lanciato la start up Italy Wow nel 2019, hanno virato sugli eventi virtuali.\r\n\r\nAl TTG di Rimini Travel Meet Hub presenterà i primi due ambienti virtuali del turismo. «Dopo aver debuttato in diversi settori – spiega Patrizia Allara - puntiamo sul turismo sia perché lì ci siamo formati e siamo cresciuti sia perché crediamo che la nuova forma di marketing sia quella legata agli ambienti virtuali».\r\n\r\nIl primo Ambiente Virtuale è un vero e proprio Market Place 3d con una grafica molto realistica. «Si entra e si sceglie la struttura, il t.o., la destinazione o il comune da visitare – aggiunge Allara – Si può scaricare materiale, parlare con un assistente virtuale in lingua e prenotare direttamente strutture o servizi. Dal 2023 si potranno creare work shop virtuali, eventi, insomma diventerà un vero villaggio virtuale. Ogni partner potrà sfruttare i servizi a 360 gradi».\r\n\r\nIl secondo Ambiente Virtuale è il Tiramisù Land, un metaverso della Tiramisu World Cup. Sarà presente Stefano Serafini, campione internazionale di Tiramisù. Nel metaverso della Tiramisù World Cup sarà possibile preparare il tiramisù con i prodotti (brandizzati) della ricetta originale. Ci sarà la possibilità di partecipare a gare di allenamento all'interno dell'orangerie ; il partecipante avrà la possibilità di scegliere/selezionare il panorama (città di Treviso, Colline del Prosecco, Venezia, ecc.) e di accedere nonché interagire con i contenuti turistici proposti (ricette, siti, storie, ecc.). Pad. A3, stand 054.","post_title":"TravelMeetHub, la piattaforma lancia due nuovi ambienti virtuali per il turismo","post_date":"2022-09-30T10:59:22+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1664535562000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431421","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Valentina Villa si aggiunge alla squadra di Travel Expert in qualità di responsabile ufficio rete e prenotazioni. Valentina entra in Travel Expert dopo una lunga carriera nel turismo, cominciata sui banconi di note agenzie di viaggio milanesi e proseguita all’interno di Welcome Travel Group: nel suo curriculum anche impieghi in ambito commerciale e amministrativo e tre anni di collaborazione con il gruppo Uvet come consulente di viaggio. Nel suo nuovo ruolo avrà il compito di coordinare le relazioni tra i personal travel expert e la sede centrale di Milano, per migliorare l’efficienza dei processi di prenotazione e supportare la direzione commerciale, anche in relazione allo sviluppo della rete.\r\n\r\n“L’esperienza acquisita sul campo come consulente di viaggio garantisce a Valentina non solo la professionalità, ma anche la giusta dose di empatia con i personal travel expert: elemento imprescindibile per un lavoro di squadra di successo - commenta il cofondatore di Travel Expert, Davide Volpe -. La stagione estiva ci ha insegnato che il ruolo dell’intermediazione, pur richiedendo maggiore impegno rispetto al passato, è destinato a rimanere a lungo strategico. Il nodo cruciale è garantire un customer journey appagante al cliente: questo passa sicuramente da una tecnologia evoluta che abbatte i tempi e le distanze, ma non può prescindere dalla qualità e dalla preparazione delle risorse umane”.\r\n\r\nL’inserimento di Valentina non è però l’unica novità per l’azienda: a un anno dal lancio della collaborazione con blogger e influencer legati al mondo dei viaggi, Travel Expert annuncia un progetto destinato ad ampliare ulteriormente le potenzialità di vendita per i consulenti del gruppo. L’iniziativa sarà presentata in anteprima a Milano nel corso di un incontro riservato ai personal travel expert, per poi essere lanciata ufficialmente al Ttg di Rimini (Pad. C3 - stand 133/134).\r\n\r\n“Siamo stati tra i primi sul mercato a intercettare i blogger per costruire viaggi su misura dedicati ai loro follower: il progetto che presenteremo al Ttg rappresenta la naturale evoluzione di questa collaborazione - aggiunge l'altro cofondatore, Luigi Porro -. Andremo oltre la realizzazione del viaggio, creando una nuova linea di prodotto che avrà un’identità social e intercetterà il segmento più giovane del mercato, costruendo uno storytelling intorno alla vacanza. Abbiamo già condotto una sperimentazione che ha dato buoni risultati, dimostrando come il progetto sia in linea con il know-how dei personal travel expert e la vocazione digital della nostra azienda”.","post_title":"Valentina Villa nuova responsabile ufficio rete e prenotazioni di Travel Expert","post_date":"2022-09-30T10:43:34+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1664534614000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431415","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Al via la seconda edizione del Festival del Turismo Esperienziale. In occasione della 42ª Giornata mondiale del turismo, proclamata dalla Organizzazione mondiale del turismo (Unwto), la manifestazione arriva alla sua seconda edizione con un format ricco di attività e novità, tese a favorire non solo la promozione ma anche la commercializzazione dell'offerta turistica esperienziale  italiana ed internazionale.\r\n \r\n\r\n«Raccontiamo come il mercato si sta adeguando a rispondere in maniera sempre più positiva e aderente alle richieste di nuovo turismo - spiega Nicola Ucci, creatore e organizzatore della manifestazione -. Oggi il visitatore si sente protagonista, prova delle emozioni e questo non è altro che un modo per creare un passaparola positivo». \r\n \r\nNella due giorni dell'evento, oltre 100 buyers avranno l'opportunità di scoprire l'offerta dei seller ed espositori accreditati e sarà possibile partecipare a workshop, incontri, momenti di networking,  tavole rotonde e opportunità formative. \r\n\r\n \r\nTra gli eventi in programma, anche la presentazione del libro \"Storie di una antica Caupona\" con l'imprenditore Francesco Di Martino, Salvatore Visciano, professore e presidente di Skal Pompei, e lo storico Flavio Russo, segiota dall'incontro \"I canali di vendita del turismo esperienziale\" con Antonino Percario, former president Skal Roma e Paolo Bartolozzi di Hotel GoGo.\r\n \r\nLe opportunità delle esperienze\r\n \r\nIl turismo esperienziale risponde alla necessità di ridistribuire i flussi e di destagionalizzare, grazie ad una tipologia di offerta che \"è spalmata sul territorio - continua Ucci -, e crea appeal con prodotti pluristagionali\". \r\n\r\n\r\n \r\n\r\nTra i prodotti più gettonati, quelli del turismo all'aria aperta, cicloturismo e trekking, oppure i cammini, non più solo spirituali ma di scoperta delle bellezze naturalistiche, degli aspetti tradizionali, degli usi e costumi dei luoghi attraversati. \"Si tratta di un'offerta che, paradossalmente, arricchisce sia domanda che offerta se ben organizzata\", riflette Ucci.\r\n \r\nTra i mercati stranieri più interessati al prodotto esperienziale, Ucci evidenzia la richiesta del \"mercato nordamericano e nordeuropeo, ma anche il Giappone, grazie all'appeal che questo tipo di mercato ha sui turisti repeaters\". \r\n \r\n\r\n \r\n\r\nIl turismo esperienziale valorizza i territori, anche quelli normalmente poco battuti, e permette di scoprire fino in fondo il territorio, l'ambiente naturale, l'enogastronomia, i piatti tipici, l'artigianato artistico. Un fenomeno importante, che riesce ad attivare nuove economie e nuove figure professionali\".\r\n \r\n","post_title":"Festival del turismo Esperienziale: a Roma l'Italia delle esperienze","post_date":"2022-09-30T10:34:00+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1664534040000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti