19 January 2022

Il Portogallo multa le compagnie aeree che non verificano i test Covid dei passeggeri

[ 0 ]

Antonio Costa, primo ministro del Portogallo

Ogni viaggiatore che entra in Portogallo deve essere stato testato per Covid-19, come annunciato dal governo portoghese, indipendentemente dal punto di origine e dalla nazionalità del passeggero. Pertanto, “è obbligo di ogni compagnia aerea che opera in Portogallo consentire l’imbarco solo ai passeggeri che soddisfano questo requisito”, ha spiegato alla stampa António Costa, il primo ministro ad interim. Ha aggiunto che non è consentito il trasporto di qualsiasi passeggero che non abbia sostenuto il test corrispondente. Il premier non ha spiegato cosa succede nelle zone di confine con la Spagna, dove sono frequenti gli ingressi e le uscite.

L’enfasi del governo portoghese non è casuale, perché il presidente del Consiglio ha aggiunto che “stiamo osservando che, purtroppo, le compagnie aeree non hanno adempiuto al loro obbligo ed è per questo che abbiamo modificato il quadro amministrativo e applicheremo una multa di ventimila euro per ogni passeggero che sia sbarcato in territorio portoghese senza essere stato debitamente esaminato”.

Si noti che l’obbligo di controllo grava sulle compagnie aeree, a pena di essere severamente sanzionate.

Secondo António Costa, il governo “aumenterà le sanzioni aggiuntive che potrebbero culminare nella sospensione delle licenze di volo di queste compagnie per il territorio nazionale”. “Vorrei lasciare un messaggio molto chiaro alle compagnie aeree: riteniamo che sia profondamente irresponsabile trasportare persone non testate e sbarcare sul territorio nazionale persone che non possono mostrare questi test”.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti