16 June 2021

#OurGateisOpen: San Francisco lancia la campagna per l’accoglienza

[ 0 ]

Il Golden Gate bridge

«Tutti i nostri sforzi sono rivolti ad aiutare l’industria del turismo cittadina, fortemente colpita dalle misure restrittive a seguito della pandemia, che si sono dimostrate efficaci nell’appiattire la curva dei contagi a San Francisco – ha affermato Joe D’Alessandro, presidente e ceo del San Francisco Travel – Dalle ricerche di mercato è emerso un dato univoco: la gente, nel 2020, trascorrerà le vacanze vicino casa. Fortunati gli abitanti della baia che avranno la possibilità di scoprire San Francisco e altri bellissimi luoghi a poca distanza». 

Con il payoff  “Our Gate is Open”, (evidente il riferimento al Golden Gate Bridge) SF Travel ha messo a disposizione dei partner sia in città che nella East Bay una piattaforma marketing con contenuti, video, immagini, idee che possono essere condivisi e pubblicati liberamente dai  partner. Tra gli aderenti all’iniziativa: United Airlines, Oakland, la regione di Mount Diablo, che include Concord, Pleasant Hill, Walnut Creek, e Tri-Valley (Danville, Dublin, Pleasanton and Livermore). Sotto l’ombrello della campagna #OurGateisOpen rientra anche una serie di pagine dedicate ai partner, “Calling All Californians”. Le proposte di itinerari della durata di tre giorni, con particolare attenzione alle misure di igiene e sicurezza messe in campo, itinerari inediti che vanno alla scoperta di  San FranciscoMt. Diablo Region e Oakland. La campagna sarà anche online su  Expedia. Sojern and Adara media platforms ne sono l’anima.

Vi è anche un  video che ha come protagonisti personaggi famosi che vivono a San Francisco e che parlano di quello che non vedono l’ora di fare in città quando tutto sarà riaperto, segnalando ristoranti preferiti, negozi, attrazioni.
Il vincitore di Oscar, regista, produttore e scrittore Francis Ford Coppola, l’allenatore Steve Kerr dei Golden State Warriors, l’ ex-giocatore dei San Francisco Giants Hunter Pence e sua moglie e il sindaco London Breed danno suggerimenti e consigli per riscoprire la città dopo i lunghi mesi di lockdown. 

Il San Francisco International Airport (SFO) lavora ogni giorno a stretto contatto con le istituzioni sanitarie locali, statali e federali per la protezione da COVID-19. Le misure includono protocolli  rigidi in materia di pulizia e prevenzione, tra cui centinaia di sanificatori per le mani, barriere fisiche, dispositivi di protezione facciale, distanza fisica. Per saperne di più:  flysfo.com/travel-well.

SFO offre  collegamenti  nonstop per Asia, Europa, Canada, Messico e all’interno degli Stati Uniti. Per informazioni aggiormate sui voli e sui servizi dell’aeroporto: www.flysfo.com




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti