2 October 2022

La Spagna allenta le restrizioni di viaggio per i paesi terzi

[ 0 ]

La Spagna ha allentato alcune delle regole di ingresso per i cittadini di Paesi terzi e, come annunciato dal Ministero della salute, “non sarà più necessario compilare il modulo di controllo sanitario per recarsi in Spagna”. Non è più richiesta anche la registrazione all’app di controllo sanitario SpTH.

L’iniziativa “mira a favorire la normalizzazione della mobilità internazionale”, ha dichiarato il Ministero. Il governo ha recentemente prorogato fino a metà novembre la necessità di una vaccinazione, di un test o di un certificato di guarigione Covid-19 per entrare in Spagna per i viaggiatori provenienti da Paesi non appartenenti all’Unione europea. I bambini sotto i 12 anni sono esenti.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431403 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sonno, relax, mindfulness, promozione dell'energia e del sistema immunitario trattati con un approccio olistico, in grado di generare un profondo senso di rinnovamento fisico e spirituale, migliorato dall'influenza rivitalizzante del mare. Il tutto in un ambiente che sulla Explora I (prima nave del marchio) si declinerà in oltre mille metri quadrati di spazi dedicati a una spa di lusso, con aree benessere all'aperto e al coperto, strutture fitness contemporanee, un'area sportiva e una pista da corsa esterni. Il nuovo brand di crociere luxury del gruppo Msc, Explora Journeys, presenta il concept Ocean Wellness.   “La filosofia alla base della nostra proposta di benessere è profondamente radicata nelle origini del nostro marchio - spiega Julanda Marais, senior lead spa operations -. Conosciamo da tempo i potenti effetti dell'acqua e delle onde su corpo, mente e anima. E questa conoscenza ci ha ispirato il concept Ocean Wellness. Desideriamo offrire ai nostri ospiti una sensazione di semplicità raffinata, di lusso rilassato, insieme a una completa rigenerazione fisica e mentale". Il neuroscienziato Wallace Nichols sostiene da tempo che l'oceano calma la mente, rivitalizza il corpo e promuove la funzione immunitaria. Invece delle implacabili esigenze della quotidianità, gli ospiti Explora Journeys esplorano nuove destinazioni e culture, passano del tempo con altre persone e si riconnettono con ciò che conta di più. E quando il ritmo rallenta, la scoperta di sé e la guarigione hanno inizio. È ciò che la compagnia chiama Ocean State of Mind.   [post_title] => Explora Journeys lancia il nuovo concept benessere Ocean Wellness. [post_date] => 2022-09-30T10:04:16+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664532256000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431364 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_431369" align="alignleft" width="300"] La Msc Bellissima[/caption] Dopo Costa anche Msc ha deciso di allentare, a partire dal 1° ottobre, i protocolli anti-Covid per le sue crociere nel Mediterraneo, nonché in Nord Europa, nel Mar Rosso, ai Caraibi e alle Antille. La misura, che era già stata introdotta nel mercato Usa, permette ai passeggeri completamente vaccinati (due dosi, o una dose di Johnson & Johnson), di imbarcarsi senza dover presentare l’esito negativo del tampone, che rimane tuttavia consigliato. Tolto anche l'obbligo di vaccinazione, ma pure in questo caso rimane la forte raccomandazione. La necessità di presentare un certificato con esito negativo di un test antigenico o molecolare, effettuato entro le 48 ore dall’imbarco, rimane solo per gli ospiti che non sono completamente vaccinati, che sono guariti dal Covid-19 senza nessuna dose di vaccino, oppure che hanno un’esenzione dal vaccino a causa di condizioni mediche con Qr code. Per tutti coloro che andranno in crociera, invece, negli Emirati Arabi Uniti o in Qatar, resta obbligatoria la vaccinazione completa da Covid-19 a partire dai 16 anni. Anche per queste crociere decade l’obbligo del tampone entro le 48 ore dall’imbarco (tranne per chi imbarca da Doha), che resta comunque fortemente consigliato, mentre viene richiesto obbligatoriamente solo ai minori di 16 anni non in possesso del certificato di vaccinazione completa. Infine, per i viaggiatori in partenza per una delle Msc World Cruise o per i Grand Voyages, resta vigente l’obbligatorietà del vaccino da Covid 19 dai 12 anni in su e del test antigenico o molecolare da effettuare nelle 48 ore prima dell’imbarco (dai cinque anni in su). [post_title] => Niente più obbligo di test pre-imbarco anche per gli ospiti vaccinati di Msc [post_date] => 2022-09-29T14:58:07+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664463487000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431343 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una crociera Costa è… E' questo il titolo di una serie di incontri in presenza dedicati al trade, che mira a coinvolgere circa 1.500 agenti di viaggio in tutta Italia. L’obiettivo è quello di presentare in anteprima, anche attraverso momenti di divertimento come aperitivi e silent disco, le caratteristiche  di una vacanza a bordo delle navi Costa. Gli eventi sono partiti da Roma il 27 settembre e toccheranno prossimamente 17 località, per tutto il mese di ottobre: Pescara, Lecce, Bari, Napoli, Catania, Palermo, Vibo Valentia, Torino, Milano, Albenga, Genova, Lonato, Padova, Ravenna, Ancona e Pisa. “È giunto il momento di ritornare sul territorio per incontrare gli agenti e lavorare insieme alla prossima stagione - spiega il direttore vendite Italia, Riccardo Fantoni -. Sono loro i primi ambasciatori del nostro prodotto. Per questo vogliamo condividere con loro nel miglior modo possibile, ovvero incontrandoci di persona, le esperienze uniche offerte dalle crociere Costa”. La compagnia per il prossimo inverno propone un programma che comprende il Mediterraneo occidentale, gli Emirati e i Caraibi.     [post_title] => Al via un roadshow Costa che mira a coinvolgere circa 1.500 adv in 17 località diverse [post_date] => 2022-09-29T11:51:09+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664452269000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431285 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ieri 27 settembre si è svolto presso l'Hard Rock Cafe Rome l'evento "Together We Rock" powered by Travel Quotidiano. Una gradita occasione per incontrarsi e fare networking dedicata al mondo MICE. La nota location della capitale ha accolto 14 Dmc ed aziende specializzate nell'organizzazione di eventi, oltre che l'Ente Spagnolo del Turismo e l'Ente Nazionale del Turismo Turco in un'atmosfera allegra tra i celebri strumenti musicali che connotano L'Hard Rock Cafe in tutto il mondo.  Valerio Torriero, sales & marketing manager di Hard Rock Cafe Rome e Jesica Morreale hanno presenziato l'evento illustrando agli ospiti le potenzialità delle location dell'Hard Rock Cafè Rome per organizzare eventi privati ed aziendali di successo coadiuvati da uno staff esperto, con un'offerta variegata su catering e intrattenimento personalizzato. Una location nel cuore di Roma, in una delle celebri vie della Dolce Vita, dove antico e moderno si sposano perfettamente tra capi di abbigliamento di tendenza e cimeli musicali. [gallery ids="431294,431291,431290,431293,431292,431288"] Nel Tempio del Rock di via Vittorio Veneto, gli invitati hanno potuto inoltre scoprirete una cucina americana di qualità ricca di piatti gustosi e autentici. Il menu del ristorante museo è infatti parte integrante della migliore offerta culinaria della città.  #hardrockcaferome     [post_title] => "Together We Rock" by Travel Quotidiano ieri all'Hard Rock Cafe Rome [post_date] => 2022-09-28T16:27:03+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664382423000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431140 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Canada eliminerà, dal prossimo 1° ottobre, tutte le restanti restrizioni alle frontiere finora imposte per limitare la diffusione del Covid, compreso l'obbligo di vaccinazione per i viaggiatori. Dopo due anni e mezzo dallo scoppio della pandemia, ai viaggiatori non sarà più richiesto neppure sottoporsi a test oppure osservare periodi di quarantena; rimosso anche l'obbligo di indossare la mascherina su aerei e treni. Infine, anche l'utilizzo dell'app 'ArriveCan', per caricare i documenti sanitari all'ingresso in Canada, diventerà facoltativo. Il ministro federale della Sanità Jean-Yves Duclos ha dichiarato che il Canada si trova "in una posizione decisamente migliore" rispetto a quella in cui si trovava all'inizio della pandemia, sia grazie alla disponibilità dei vaccini sia delle opzioni di trattamento. [post_title] => Canada: stop anche alle ultime restrizioni contro il Covid, dal 1° ottobre [post_date] => 2022-09-27T09:40:13+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664271613000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431063 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Hong Kong compie un ulteriore passo sulla strada dell'eliminazione delle restrizioni imposte ai viaggiatori per controllare la diffusione del Covid: niente più quarantena obbligatoria negli hotel e nessun test Covid da effettuarsi prima del volo. Una volta giunti a Hong Kong però, viaggiatori in arrivo dovranno auto-monitorarsi per tre giorni per verificare l'eventuale presenza di un'infezione. In altre parole dovranno evitare strutture come ristoranti o centri commerciali per i primi tre giorni.   La notizia di questo allentamento delle restrizioni di viaggio ha da subito innescato un balzo in avanti delle richieste di viaggio e delle prenotazioni dei voli verso la città, tanto che Cathay Pacific prevede per ottobre l'aggiunta di altri 200 voli verso destinazioni asiatiche e di lungo raggio.   [post_title] => Hong Kong: niente più quarantena in hotel e test prima della partenza [post_date] => 2022-09-26T10:03:01+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664186581000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431004 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Isole Cook più facilmente raggiungibili grazie al nuovo volo di Air Rarotonga che collega direttamente l'arcipelago con Tahiti e lo rende quindi accessibile anche via Parigi. Oltre alle tradizionali rotte che passano da Nuova Zelanda, Giappone, Singapore, Australia. Il nuovo collegamento è frutto di impegni intergovernativi e di partnership fra Air Rarotonga, Air Tahiti Nui e Air Tahiti. Ulteriori pacchetti come estensioni via Usa, sono in lavorazione. “Le Isole Cook sono nuovamente aperte. Decadute tutte le restrizioni covid, si viaggia semplicemente con il passaporto – afferma Noeline Mateariki, sales marketing director dell’Ente del turismo delle Cook Islands – e non occorre nessun visto per l’ingresso”. In questi due anni, grazie agli incentivi del governo, il settore turistico è stato protetto. Le strutture turistiche hanno potuto beneficiare di ristori e soprattutto le strutture alberghiere hanno potuto effettuare un salto di qualità, upgrading in categoria superiore e di conseguenza “l’offerta turistica è stata ampliata - spiega Nicholas Costantini, general manager Southern Europe –. Il settore ha continuato a crescere grazie anche al turismo domestico che in questi due anni di pandemia non si è mai fermato”. Tutte le isole si sono preparate alla riapertura. Oggi insieme ad Aitutaki e Rarotonga, nell’offerta si aggiungono altre isole, quelle del Sud, tutte spettacolari dal punto di vista naturalistico inserendo nuovi tour alla scoperta della natura e gastronomia. Il gruppo delle isole del Nord fino a quest’anno quasi inaccessibili, è stato aperto al turismo con meravigliose lagune e i pochi abitanti. Tutte isole raggiungibili unicamente attraverso voli domestici considerate le distanze, (15 isole sparse su una superficie di 2,2 milioni di kmq) sono inseriti in tour veramente esclusivi. “A questo punto abbiamo programmato nuovi tour sulla Coral Route e Island-Hopping anche per pacchetti di pochi giorni” sottolinea Robert Skews managing director della Turama Pacific Travel Group. [post_title] => Isole Cook aperte e più facilmente raggiungibili, grazie ai voli di Air Rarotonga [post_date] => 2022-09-23T10:58:46+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663930726000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430994 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => All Nippon Airways aumenterà i voli internazionali e così come i livelli di personale di bordo per far fronte al previsto aumento della domanda quando il Giappone abolirà i controlli alle frontiere per il Covid, dal prossimo 11 ottobre. "Abbiamo atteso a lungo l'allentamento delle restrizioni - ha dichiarato il ceo della compagnia Shinichi Inoue, ripreso da Bloomberg -. Vogliamo accogliere i visitatori da oltreoceano con un aumento dei voli". Ana ha già registrato un miglioramento dei risultati, beneficiando della graduale riduzione delle restrizioni di viaggio a livello globale, che hanno contribuito a ridurre la perdita operativa del primo trimestre fiscale a circa 9,3 milioni di dollari. A luglio la compagnia ha trasportato 330.796 passeggeri a livello internazionale, rispetto ai 197.571 di aprile. L'operativo internazionale di agosto contava 710 voli settimanali e 36 città servite. Inoue non ha specificato quanti altri voli saranno aggiunti, ma il mese scorso la compagnia aerea ha dichiarato che prevede di aumentare i voli in Nord America a circa il 90% dei livelli pre-pandemia a partire dal 30 ottobre. Il ceo ha inoltre già evidenziato una forte domanda per i viaggi a Honolulu e da Singapore.      [post_title] => Ana aumenta i voli internazionali in vista della riapertura delle frontiere del Giappone [post_date] => 2022-09-23T10:06:12+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663927572000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430982 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Giappone torna ad accogliere i turisti individuali, senza visto, ed elimina il tetto massimo imposto al numero di arrivi giornalieri a partire dal prossimo 11 ottobre. La decisione, già anticipata dalla stampa, è stata comunicata dal primo ministro Fumio Kishida, durante la sua visita a New York per l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Dopo quasi due anni e mezzo di rigide restrizioni legate al contrasto della diffusione del Covid-19, il governo lancerà anche un programma di sconti per i viaggi a livello domestico. "Spero che molte persone lo utilizzino. Voglio sostenere il settori dei viaggi, dell'intrattenimento e altri che hanno avuto difficoltà durante la pandemia", ha dichiarato Kishida durante una conferenza stampa, ripreso dal Japan Times. La svolta Il Giappone aveva autorizzato l'ingresso dei turisti - in gruppi organizzati - lo scorso giugno; il 7 settembre, il governo aveva poi consentito l'ingresso ai turisti senza guida, che avevano però prenotato voli e hotel tramite agenzie di viaggio. Nel 2019 il Paese aveva accolto un numero record di 31,88 milioni di viaggiatori stranieri, cifra che è crollata a circa 250.000 nel 2021, a causa della chiusura delle frontiere. Il tetto massimo di arrivi giornalieri è stato aumentato gradualmente negli ultimi sei mesi, dai 5.000 del 1° marzo per arrivare progressivamente agli attuali 50.000.   [post_title] => Il Giappone riapre ai turisti individuali dall'11 ottobre [post_date] => 2022-09-23T08:45:24+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza [1] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza [1] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663922724000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "la spagna allenta le restrizioni di viaggio per i paesi terzi" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":72,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1186,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431403","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sonno, relax, mindfulness, promozione dell'energia e del sistema immunitario trattati con un approccio olistico, in grado di generare un profondo senso di rinnovamento fisico e spirituale, migliorato dall'influenza rivitalizzante del mare. Il tutto in un ambiente che sulla Explora I (prima nave del marchio) si declinerà in oltre mille metri quadrati di spazi dedicati a una spa di lusso, con aree benessere all'aperto e al coperto, strutture fitness contemporanee, un'area sportiva e una pista da corsa esterni. Il nuovo brand di crociere luxury del gruppo Msc, Explora Journeys, presenta il concept Ocean Wellness.  \r\n\r\n“La filosofia alla base della nostra proposta di benessere è profondamente radicata nelle origini del nostro marchio - spiega Julanda Marais, senior lead spa operations -. Conosciamo da tempo i potenti effetti dell'acqua e delle onde su corpo, mente e anima. E questa conoscenza ci ha ispirato il concept Ocean Wellness. Desideriamo offrire ai nostri ospiti una sensazione di semplicità raffinata, di lusso rilassato, insieme a una completa rigenerazione fisica e mentale\".\r\n\r\nIl neuroscienziato Wallace Nichols sostiene da tempo che l'oceano calma la mente, rivitalizza il corpo e promuove la funzione immunitaria. Invece delle implacabili esigenze della quotidianità, gli ospiti Explora Journeys esplorano nuove destinazioni e culture, passano del tempo con altre persone e si riconnettono con ciò che conta di più. E quando il ritmo rallenta, la scoperta di sé e la guarigione hanno inizio. È ciò che la compagnia chiama Ocean State of Mind.\r\n\r\n ","post_title":"Explora Journeys lancia il nuovo concept benessere Ocean Wellness.","post_date":"2022-09-30T10:04:16+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1664532256000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431364","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_431369\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] La Msc Bellissima[/caption]\r\n\r\nDopo Costa anche Msc ha deciso di allentare, a partire dal 1° ottobre, i protocolli anti-Covid per le sue crociere nel Mediterraneo, nonché in Nord Europa, nel Mar Rosso, ai Caraibi e alle Antille. La misura, che era già stata introdotta nel mercato Usa, permette ai passeggeri completamente vaccinati (due dosi, o una dose di Johnson & Johnson), di imbarcarsi senza dover presentare l’esito negativo del tampone, che rimane tuttavia consigliato. Tolto anche l'obbligo di vaccinazione, ma pure in questo caso rimane la forte raccomandazione. La necessità di presentare un certificato con esito negativo di un test antigenico o molecolare, effettuato entro le 48 ore dall’imbarco, rimane solo per gli ospiti che non sono completamente vaccinati, che sono guariti dal Covid-19 senza nessuna dose di vaccino, oppure che hanno un’esenzione dal vaccino a causa di condizioni mediche con Qr code.\r\n\r\nPer tutti coloro che andranno in crociera, invece, negli Emirati Arabi Uniti o in Qatar, resta obbligatoria la vaccinazione completa da Covid-19 a partire dai 16 anni. Anche per queste crociere decade l’obbligo del tampone entro le 48 ore dall’imbarco (tranne per chi imbarca da Doha), che resta comunque fortemente consigliato, mentre viene richiesto obbligatoriamente solo ai minori di 16 anni non in possesso del certificato di vaccinazione completa. Infine, per i viaggiatori in partenza per una delle Msc World Cruise o per i Grand Voyages, resta vigente l’obbligatorietà del vaccino da Covid 19 dai 12 anni in su e del test antigenico o molecolare da effettuare nelle 48 ore prima dell’imbarco (dai cinque anni in su).","post_title":"Niente più obbligo di test pre-imbarco anche per gli ospiti vaccinati di Msc","post_date":"2022-09-29T14:58:07+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1664463487000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431343","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una crociera Costa è… E' questo il titolo di una serie di incontri in presenza dedicati al trade, che mira a coinvolgere circa 1.500 agenti di viaggio in tutta Italia. L’obiettivo è quello di presentare in anteprima, anche attraverso momenti di divertimento come aperitivi e silent disco, le caratteristiche  di una vacanza a bordo delle navi Costa.\r\n\r\nGli eventi sono partiti da Roma il 27 settembre e toccheranno prossimamente 17 località, per tutto il mese di ottobre: Pescara, Lecce, Bari, Napoli, Catania, Palermo, Vibo Valentia, Torino, Milano, Albenga, Genova, Lonato, Padova, Ravenna, Ancona e Pisa. “È giunto il momento di ritornare sul territorio per incontrare gli agenti e lavorare insieme alla prossima stagione - spiega il direttore vendite Italia, Riccardo Fantoni -. Sono loro i primi ambasciatori del nostro prodotto. Per questo vogliamo condividere con loro nel miglior modo possibile, ovvero incontrandoci di persona, le esperienze uniche offerte dalle crociere Costa”. La compagnia per il prossimo inverno propone un programma che comprende il Mediterraneo occidentale, gli Emirati e i Caraibi. \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Al via un roadshow Costa che mira a coinvolgere circa 1.500 adv in 17 località diverse","post_date":"2022-09-29T11:51:09+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1664452269000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431285","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ieri 27 settembre si è svolto presso l'Hard Rock Cafe Rome l'evento \"Together We Rock\" powered by Travel Quotidiano. Una gradita occasione per incontrarsi e fare networking dedicata al mondo MICE.\r\n\r\nLa nota location della capitale ha accolto 14 Dmc ed aziende specializzate nell'organizzazione di eventi, oltre che l'Ente Spagnolo del Turismo e l'Ente Nazionale del Turismo Turco in un'atmosfera allegra tra i celebri strumenti musicali che connotano L'Hard Rock Cafe in tutto il mondo. \r\n\r\nValerio Torriero, sales & marketing manager di Hard Rock Cafe Rome e Jesica Morreale hanno presenziato l'evento illustrando agli ospiti le potenzialità delle location dell'Hard Rock Cafè Rome per organizzare eventi privati ed aziendali di successo coadiuvati da uno staff esperto, con un'offerta variegata su catering e intrattenimento personalizzato. Una location nel cuore di Roma, in una delle celebri vie della Dolce Vita, dove antico e moderno si sposano perfettamente tra capi di abbigliamento di tendenza e cimeli musicali.\r\n\r\n[gallery ids=\"431294,431291,431290,431293,431292,431288\"]\r\n\r\nNel Tempio del Rock di via Vittorio Veneto, gli invitati hanno potuto inoltre scoprirete una cucina americana di qualità ricca di piatti gustosi e autentici. Il menu del ristorante museo è infatti parte integrante della migliore offerta culinaria della città. \r\n\r\n#hardrockcaferome\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"\"Together We Rock\" by Travel Quotidiano ieri all'Hard Rock Cafe Rome","post_date":"2022-09-28T16:27:03+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1664382423000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431140","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il Canada eliminerà, dal prossimo 1° ottobre, tutte le restanti restrizioni alle frontiere finora imposte per limitare la diffusione del Covid, compreso l'obbligo di vaccinazione per i viaggiatori. Dopo due anni e mezzo dallo scoppio della pandemia, ai viaggiatori non sarà più richiesto neppure sottoporsi a test oppure osservare periodi di quarantena; rimosso anche l'obbligo di indossare la mascherina su aerei e treni.\r\n\r\nInfine, anche l'utilizzo dell'app 'ArriveCan', per caricare i documenti sanitari all'ingresso in Canada, diventerà facoltativo.\r\n\r\nIl ministro federale della Sanità Jean-Yves Duclos ha dichiarato che il Canada si trova \"in una posizione decisamente migliore\" rispetto a quella in cui si trovava all'inizio della pandemia, sia grazie alla disponibilità dei vaccini sia delle opzioni di trattamento.","post_title":"Canada: stop anche alle ultime restrizioni contro il Covid, dal 1° ottobre","post_date":"2022-09-27T09:40:13+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1664271613000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431063","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Hong Kong compie un ulteriore passo sulla strada dell'eliminazione delle restrizioni imposte ai viaggiatori per controllare la diffusione del Covid: niente più quarantena obbligatoria negli hotel e nessun test Covid da effettuarsi prima del volo.\r\n\r\nUna volta giunti a Hong Kong però, viaggiatori in arrivo dovranno auto-monitorarsi per tre giorni per verificare l'eventuale presenza di un'infezione. In altre parole dovranno evitare strutture come ristoranti o centri commerciali per i primi tre giorni.\r\n\r\n \r\n\r\nLa notizia di questo allentamento delle restrizioni di viaggio ha da subito innescato un balzo in avanti delle richieste di viaggio e delle prenotazioni dei voli verso la città, tanto che Cathay Pacific prevede per ottobre l'aggiunta di altri 200 voli verso destinazioni asiatiche e di lungo raggio.\r\n\r\n ","post_title":"Hong Kong: niente più quarantena in hotel e test prima della partenza","post_date":"2022-09-26T10:03:01+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1664186581000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431004","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Isole Cook più facilmente raggiungibili grazie al nuovo volo di Air Rarotonga che collega direttamente l'arcipelago con Tahiti e lo rende quindi accessibile anche via Parigi. Oltre alle tradizionali rotte che passano da Nuova Zelanda, Giappone, Singapore, Australia. Il nuovo collegamento è frutto di impegni intergovernativi e di partnership fra Air Rarotonga, Air Tahiti Nui e Air Tahiti. Ulteriori pacchetti come estensioni via Usa, sono in lavorazione.\r\n\r\n“Le Isole Cook sono nuovamente aperte. Decadute tutte le restrizioni covid, si viaggia semplicemente con il passaporto – afferma Noeline Mateariki, sales marketing director dell’Ente del turismo delle Cook Islands – e non occorre nessun visto per l’ingresso”.\r\n\r\nIn questi due anni, grazie agli incentivi del governo, il settore turistico è stato protetto. Le strutture turistiche hanno potuto beneficiare di ristori e soprattutto le strutture alberghiere hanno potuto effettuare un salto di qualità, upgrading in categoria superiore e di conseguenza “l’offerta turistica è stata ampliata - spiega Nicholas Costantini, general manager Southern Europe –. Il settore ha continuato a crescere grazie anche al turismo domestico che in questi due anni di pandemia non si è mai fermato”.\r\n\r\nTutte le isole si sono preparate alla riapertura. Oggi insieme ad Aitutaki e Rarotonga, nell’offerta si aggiungono altre isole, quelle del Sud, tutte spettacolari dal punto di vista naturalistico inserendo nuovi tour alla scoperta della natura e gastronomia. Il gruppo delle isole del Nord fino a quest’anno quasi inaccessibili, è stato aperto al turismo con meravigliose lagune e i pochi abitanti. Tutte isole raggiungibili unicamente attraverso voli domestici considerate le distanze, (15 isole sparse su una superficie di 2,2 milioni di kmq) sono inseriti in tour veramente esclusivi.\r\n\r\n“A questo punto abbiamo programmato nuovi tour sulla Coral Route e Island-Hopping anche per pacchetti di pochi giorni” sottolinea Robert Skews managing director della Turama Pacific Travel Group.","post_title":"Isole Cook aperte e più facilmente raggiungibili, grazie ai voli di Air Rarotonga","post_date":"2022-09-23T10:58:46+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1663930726000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430994","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"All Nippon Airways aumenterà i voli internazionali e così come i livelli di personale di bordo per far fronte al previsto aumento della domanda quando il Giappone abolirà i controlli alle frontiere per il Covid, dal prossimo 11 ottobre.\r\n\r\n\"Abbiamo atteso a lungo l'allentamento delle restrizioni - ha dichiarato il ceo della compagnia Shinichi Inoue, ripreso da Bloomberg -. Vogliamo accogliere i visitatori da oltreoceano con un aumento dei voli\".\r\n\r\nAna ha già registrato un miglioramento dei risultati, beneficiando della graduale riduzione delle restrizioni di viaggio a livello globale, che hanno contribuito a ridurre la perdita operativa del primo trimestre fiscale a circa 9,3 milioni di dollari. A luglio la compagnia ha trasportato 330.796 passeggeri a livello internazionale, rispetto ai 197.571 di aprile.\r\n\r\nL'operativo internazionale di agosto contava 710 voli settimanali e 36 città servite. Inoue non ha specificato quanti altri voli saranno aggiunti, ma il mese scorso la compagnia aerea ha dichiarato che prevede di aumentare i voli in Nord America a circa il 90% dei livelli pre-pandemia a partire dal 30 ottobre. Il ceo ha inoltre già evidenziato una forte domanda per i viaggi a Honolulu e da Singapore.\r\n\r\n    ","post_title":"Ana aumenta i voli internazionali in vista della riapertura delle frontiere del Giappone","post_date":"2022-09-23T10:06:12+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1663927572000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430982","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il Giappone torna ad accogliere i turisti individuali, senza visto, ed elimina il tetto massimo imposto al numero di arrivi giornalieri a partire dal prossimo 11 ottobre. La decisione, già anticipata dalla stampa, è stata comunicata dal primo ministro Fumio Kishida, durante la sua visita a New York per l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite.\r\n\r\nDopo quasi due anni e mezzo di rigide restrizioni legate al contrasto della diffusione del Covid-19, il governo lancerà anche un programma di sconti per i viaggi a livello domestico. \"Spero che molte persone lo utilizzino. Voglio sostenere il settori dei viaggi, dell'intrattenimento e altri che hanno avuto difficoltà durante la pandemia\", ha dichiarato Kishida durante una conferenza stampa, ripreso dal Japan Times.\r\nLa svolta\r\nIl Giappone aveva autorizzato l'ingresso dei turisti - in gruppi organizzati - lo scorso giugno; il 7 settembre, il governo aveva poi consentito l'ingresso ai turisti senza guida, che avevano però prenotato voli e hotel tramite agenzie di viaggio.\r\n\r\nNel 2019 il Paese aveva accolto un numero record di 31,88 milioni di viaggiatori stranieri, cifra che è crollata a circa 250.000 nel 2021, a causa della chiusura delle frontiere. Il tetto massimo di arrivi giornalieri è stato aumentato gradualmente negli ultimi sei mesi, dai 5.000 del 1° marzo per arrivare progressivamente agli attuali 50.000.\r\n\r\n ","post_title":"Il Giappone riapre ai turisti individuali dall'11 ottobre","post_date":"2022-09-23T08:45:24+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["in-evidenza","topnews"],"post_tag_name":["In evidenza","Top News"]},"sort":[1663922724000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti