21 September 2021

Argentina: ingresso massimo 600 passeggeri al giorno. Ricorso della Iata

[ 0 ]

Terminal di uno scalo di Buenos Aires

L’Argentina ha deciso di limitare l’ingresso di viaggiatori a soli 600 al giorno, compresi gli stessi argentini. La Iata ha chiesto un incontro urgente per avvertire il governo del problema.

I 600 passeggeri che possono entrare legalmente nel Paese equivalgono a tre aerei giornalieri, quando al momento il numero medio di ingressi era superiore a dieci aerei, provenienti principalmente da Spagna, Stati Uniti e altre destinazioni latinoamericane.

Le compagnie aeree, comprese quelle spagnole, hanno fatto ricorso al governo argentino sul caso dei cittadini argentini che, secondo questa limitazione, potrebbero trovarsi in un vero e proprio vicolo cieco, non potendo entrare nel proprio Paese.

Peter Cerda, direttore regionale della Iata per le Americhe, ha affermato che «prendendo questa misura unilaterale, il governo isola il Paese. Il provvedimento, aggiunge, “costringe le compagnie aeree a lasciare migliaia di passeggeri bloccati fuori dal Paese, compresi gli stessi argentini».

Finora tutte le misure restrittive sui voli, per limitare la circolazione del coronavirus, applicavano limitazioni, a volte anche divieti, ai non residenti in un territorio ma mai a chi si trovava all’estero per qualsiasi motivo e doveva rientrare nel proprio Paese. 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti