21 January 2022

Turismo montagna: crollo di turisti per il secondo anno di seguito

[ 0 ]

E’ allarme per i flussi turistici legati alla montagna, che hanno registrato un crollo verticale per il secondo anno consecutivo, a causa dell’aggravarsi della pandemia e dell’arrivo della variante Omicron in Italia.

“La stima è del 60 per cento di disdette di prenotazioni che erano state fatte nei territori montani alpini e appenninici fino all’Epifania”, afferma al sito Telebrosa.it Marco Bussone, presidente nazionale Uncem, Unione dei Comuni montani, aggiungendo “siamo preoccupati, perché tra gli operatori turistici, albergatori e ristoratori in particolare, oggi regna l’incertezza. Tanta. E fioccano le telefonate di disdetta. Che quest’anno sono più dannose dello scorso anno”.

“Il danno dell’inverno 2021-2022 è peggiore di un anno fa. Nel dicembre 2020 gli albergatori e i ristoratori sapevano che sarebbero rimasti con numeri ridotti. Quest’anno no e quanto previsto, anche come magazzino di prodotti, a novembre 2021, oggi è impossibile da ammortizzare”, sottolinea il presidente di Uncem, preventivando che “serviranno dei ristori. Oppure l’attivazione di specifici fondi di rotazione per le imprese turistiche”.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti