5 August 2021

#Toscanapiùsicura, un manifesto per aggiornare i turisti e rendere sicuro il soggiorno

[ 0 ]

 

Nasce il manifesto #Toscanapiùsicura, presentato dagli assessori regionali al turismo e alla sanità Leonardo Marras e Simone Bezzini: riguarderà non solo alberghi e strutture ricettive ma anche gli stabilimenti balneari, ad esempio, e tutti i servizi rivolti a visitatori e turisti, dalle visite guidate al noleggio con conducente. Un protocollo aperto, promosso, sotto l’egida della regione, da Confcommercio e Confsercenti e valido fino alla fine dell’anno. 

«Non possiamo essere presuntuosi e definirci Covid-free – sottolinea l’assessore Marras – Ma possiamo fare un’operazione verità chiedendo alle imprese che aderiranno al manifesto di rendicontare al turista e ai visitatori tutto ciò che si fa. In Toscana possiamo vantare più elementi di forza: gli operatori sono operatori vigilati e che mostrano di rispettare le regole fino in fondo e possiamo inoltre offrire un servizio sanitario di eccellenza, anche a chi dall’estero deciderà di venirci a visitare. Già ora sui nostri siti e sui motori di ricerca, si nota che la richiesta di sicurezza è molto forte».

«Il manifesto accrescerà l’attrazione turistica della nostra regione – commenta l’assessore alla sanità Simone Bezzini – ma aiuterà anche alla tenuta delle condizioni di salute generale del territorio e di chi lo abita rispetto all’emergenza sanitaria in corso. Un lavoro dunque doppiamente utile». Le imprese potranno aderire al manifesto in modo volontario.

Con la ratifica del documento, che rimane aperto e potrà dunque essere firmato da altre associazioni di categoria, il progetto entra quindi nel vivo. Il manifesto sarà fatto conoscere ai potenziali turisti attraverso specifici format nelle campagne promosse da Toscana Promozione Turistica e da Fondazione Sistema Toscana.  E’ stata sviluppata una grafica per cartellonista e depliant e testi coordinati, in modo da avere una comunicazione omogenea e in linea con le norme di legge. Intanto il primo passo sarà la messa on line, a cura delle associazioni di categoria, del protocollo, a cui potranno aderire, liberamente, imprenditori o singoli professionisti che operano nel campo del turismo e che ai turisti offrono servizi.  

Inoltre, i turisti troveranno maggiori informazioni sul progetto anche sulla pagina TuscanySafe (in cinque lingue), creata  ad hoc per aggiornare sull’emergenza coronavirus all’interno di visittuscany.com, il sito ufficiale della destinazione Toscana. Nella sezione “Make” di Visit Tuscany ogni azienda troverà anche il collegamento con la pagina #Toscanapiùsicura, con tutte le informazioni per aderire al protocollo.

 

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti