21 January 2022

The World in Florence, il viaggio come scoperta attraverso la narrazione dei locals

[ 0 ]

E’ andato in scena nei giorni scorsi a Firenze, all’interno di Palazzo Medici Riccardi, The world in Florence, il primo Festival Internazionale delle Espressioni Culturali, un viaggio in oltre 45 territori del mondo , in rappresentanza di Azerbaijan, Camerun, Cina, Georgia, Giappone, India, Italia, Kosovo, Lituania, Polonia, Repubblica Ceca, Russia, Slovacchia. Il Festival ha offerto l’occasione, grazie ai collegamenti in streaming, per immergersi nei racconti di chi vive i diversi territori, perché il viaggio non è solo movimento ma anche scoperta dei luoghi attraverso la narrazione degli abitanti, un confronto diretto con la cultura che si esprime anche attraverso le immagini e le parole. Tra gli sponsor B&B Hotels Italia, Bugnion Spa e Palazzo Coppini.

L’evento è stato promosso dalla Fondazione Romualdo Del Bianco e coinvolge i territori del mondo in un racconto di storytelling dei luoghi per farli conoscere in maniera diversa, attraverso le descrizioni e i consigli di coloro che li abitano: i residenti.

Il Festival è la fase di “ritorno” di un progetto circolare concepito nella fase più difficile della pandemia. In un primo momento, con la collaborazione della Fondazione Romualdo Del Bianco e del Centro Studi e Incontri Internazionali, il Movimento Life Beyond Tourism-Travel to Dialogue ha avviato il progetto “Back to Life – Revitalisation of Places post Covid19” per coinvolgere le Università e le Istituzioni di Formazione nella presentazione e valorizzazione delle espressioni culturali locali del proprio Paese. Questo ha dato il via alla creazione della rete internazionale Infopoint Life Beyond Tourism che oggi conta 36 centri di diffusione in 17 Paesi del mondo.

Contestualmente, per contribuire alla valorizzazione e comunicazione dell’autenticità dei territori, è nato il progetto di marketing territoriale circolare “Florence in the World – The World in Florence che coinvolge pubbliche amministrazioni, enti territoriali, istituzioni formative, musei, fondazioni culturali, giovani studenti, abitanti dei luoghi e si è strutturato in due fasi.

«La prima, “Florence in the World”, è una mostra itinerante che, partendo dalla narrazione della città di Firenze, introduce alla conoscenza guidata del luogo, con possibilità di interazione sul portale www.lifebeyondtourism.org attraverso la tecnologia NFC – sottolinea Carlotta Del Bianco Presidente del Movimento Life Beyond Tourism Travel to Dialogue –  La seconda è The World in Florence. Il festival che si è svolto a Firenze dal 25 al 26 novembre scorsi».

E il programma continuerà a crescere. The World in Florence viaggerà nel mondo per ritornare a Firenze coinvolgendo 100 Paesi nell’edizione 2025, a cinque anni dalla ‘scadenza’ dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, che invita a immaginare città più umane e creative.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti