27 May 2022

Garavaglia assicura Cig e ristori. (Ma per ora non arriva niente)

[ 2 ]

Il ministro del turismo Massimo Garavaglia

Potremmo definirla l’arte della inderterminatezza, quella che il ministro Garavaglia applica ogni volta che parla del settore di sua competenza. E’ successo anche a Dubai dove il nostro era in visita al padiglione Italia di Expo Dubai. 

Da questa sede, infatti, il ministro Massimo Garavaglia conferma che il governo va verso la proroga della cassa Covid per i settori più colpiti dalla pandemia e prepara nuovi ristori. L’obiettivo è di sostenere un settore, quello turistico, che da tempo manifesta tutta la sua sofferenza per le conseguenze dell’ondata di contagi in Italia e delle restrizioni adottate dalle autorità per contenerla.

Per risollevare il settore, «la componente ristori diventa necessaria perché ci sono delle restrizioni di fatto. Si va verso due direzioni: la prima è il prolungamento della cassa Covid, la cassa integrazione, per i settori più colpiti” e “poi naturalmente dei ristori che consentano di recuperare un po’ del fatturato che non c’è, coprendo un po’ di costi per evitare fallimenti”, ha comntinuato il ministro in conferenza stampa al Padiglione Italia all’Expo, dove oggi ha partecipato a un forum internazionale organizzato dal padiglione italiano sulle nuove frontiere del turismo sostenibile.
 

To e adv

«Tour operator e agenzie di viaggi non possono operare per legge, sostanzialmente, perché se i corridoi sono bloccati non si può lavorare. Lo stesso vale per i piccoli grandi hotel delle grandi città dove manca il turismo di lungo raggio – ha sottolineato -. A Roma su 1200 hotel attualmente ce ne sono 400 chiusi e la scorsa settimana due hanno chiuso definitivamente licenziando 200 persone – ha ricordato Garavaglia -. Bisogna prevenire questi fenomeni, quindi interventi come la proroga della cassa Covid vanno in quella direzione», ha detto il ministro, che ancora una volta ha ribadito che «l’Italia paga anche un prezzo maggiore del dovuto perché è uno dei Paesi più sicuri al mondo, ma una comunicazione ossessiva negativa sul Covid danneggia il sistema Paese».
 
«Un altro scostamento di bilancio per garantire sostegni al turismo così in difficoltà per il Covid? Mi auguro proprio di no perché vuol dire che le cose vanno meglio, però non possiamo saperlo», ha poi detto Garavaglia.



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti