14 July 2024

One&Only raddoppia in Grecia con il Kéa Island alle Cicladi

[ 0 ]

Il brand One&Only raddoppia in Grecia con l’apertura ufficiale del Kéa Island alle Cicladi, nel cuore dell’Egeo, a soli 45 minuti di speedboat da Atene. La novità segue il One&Only Aesthesis, ad Atene, aperto nel 2023. Posizionato su un promontorio e su una spiaggia di 65 ettari lungo la costa occidentale dell’isola di Kéa, il complesso comprende 63 Cliff villa da una o due camere da letto con viste sul paesaggio dell’isola e sul mare. Sul versante opposto della baia, si trova una selezione di 40 One&Only private homes disponibili per l’acquisto. Tutte le soluzioni di soggiorno sono state progettate dall’architetto John Heah, rispettando lo stile tradizionale di Kéa, utilizzando pietra locale e marmo greco.

Il resort mira a valorizzare la cucina locale collaborando con artigiani, agricoltori e pescatori per offrire prodotti stagionali e tradizioni dell’isola. Il ristorante Atria offre piatti greci sofisticati, mentre il lounge Kosmos serve bevande e cocktail con vista sul mare. Al bar a bordo piscina Kaiki, gli ospiti possono gustare snack e cocktail con vista sull’Egeo; al wine bar Èpicora vengono proposti formaggi, salumi e una selezione di vini pregiati. Il bar speakeasy Incognito, inoltre, offre una selezione esclusiva di rum e whisky.

Il Bond Beach Club regala poi agli ospiti un’atmosfera vivace sulla spiaggia, con una varietà di sapori mediterranei, cocktail, musica curata e dj set. Il resort organizza anche serate Panigiri all’aperto, ispirate alle tradizionali feste estive greche, con musica dal vivo e specialità di carne alla griglia. La One&Only Spa, in collaborazione con Subtle Energies, propone poi una vasta gamma di servizi, tra cui vasche per la terapia watsu, piscine fredde, saune e una piscina con vista sul mare, con la possibilità di scegliere anche tra numerosi trattamenti ispirati alla mitologia greca. Per i soggiorni attivi, il Club One offre servizi fitness, campi da tennis e padel, mentre il KidsOnly Club organizza attività creative per i giovani ispirate alle leggende dell’isola.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471293 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair investe sulla Calabria, dopo che la Regione ha deciso di abolire l’addizionale municipale, come più volte richiesto dalla stessa low cost. Di conseguenza la compagnia aumenta l'impegno sugli aeroporti calabresi aggiungendo un ulteriore Boeing B737-800 a Reggio Calabria e uno a Lamezia Terme e introducendo nuove rotte in tutti e tre gli scali (Lamezia Terme, Crotone e Reggio Calabria). L'offerta complessiva di Ryanair prevede quindi: 4 aeromobili basati, una crescita del 50% (fino a 1 milione di passeggeri), 15 nuove rotte per la regione, supporto a oltre 1200 posti di lavoro nella Regione. L'inverno vede quindi il lancio di 11 nuove rotte: 7 da Reggio Calabria per Londra Stansted, Bruxelles Charleroi, Milano Malpensa, Pisa, Frankfurt Hahn, Katowice e Parigi Beauvais, 2 da Lamezia per Tirana e Bruxelles Charleroi e 2 da Crotone per Treviso e Torino. Inoltre, per l'estate 2025 Ryanair introdurrà ulteriori 4 nuove rotte da Lamezia Terme verso Trieste, Madrid, Breslavia e Bucarest. "Questa mossa strategica, in seguito alla decisione lungimirante del presidente Occhiuto di abolire l’addizionale municipale in Calabria, ci consente di aumentare rapidamente la nostra capacità nella regione - ha commentato il ceo di Ryanair, Eddie Wilson -. L'operativo invernale 2024 per la Calabria porterà a una crescita dell'82% rispetto all'inverno 2023, con tre aeromobili basati e un investimento totale di 300 milioni di dollari. Inoltre, prevediamo di basare un altro aeromobile a Lamezia Terme per l'estate 2025, portando a quattro il totale degli aeromobili basati nella regione ed aumentando il nostro investimento totale a 400 milioni di dollari. Questo porterà a una crescita del 50% l'anno prossimo per la regione, supportando oltre 1.200 posti di lavoro e contribuendo alla crescita economica, migliorando il turismo, la connettività ed offrendo tariffe più basse sia ai cittadini sia ai visitatori. Ryanair invita ora tutte le Regioni italiane ad eliminare questa tassa regressiva. In particolare, Sicilia e Sardegna dovrebbero seguire il positivo esempio della Calabria e rivoluzionare la loro connettività eliminando la tassa. Ryanair potrebbe offrire ulteriori 3 milioni di posti all'anno per la Sicilia e 2 milioni per la Sardegna, trasformando la connettività su base annuale, come fatto a Trieste ed ora in Calabria". "In vista della prossima winter season ci sarà un aumento straordinario dei collegamenti da e per la Calabria - ha aggiunto , presidente della regione - con tante città europee e italiane, e ciò rappresenta la giusta gratificazione agli sforzi che stiamo compiendo da due anni e mezzo per aumentare sempre di più i flussi turistici nella nostra Regione. Il nostro impegno è legato al miglioramento dei servizi dell’accessibilità e della mobilità interna, come dimostra l’accordo raggiunto solo qualche settimana fa con la società di servizi automobilistici Uber". [post_title] => Ryanair raddoppia sulla Calabria: altri 2 velivoli basati e 11 nuove rotte [post_date] => 2024-07-12T10:29:38+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720780178000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471264 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Debutterà in soft opening il prossimo 20 luglio il Valtur Marsa Alam Reef Oasis Suakin Resort, ultima novità egiziana del brand di casa Nicolaus. La struttura è un 5 stelle dell'operatore Reef Oasis, con cui Valtur collabora già a Sharm El Sheikh. La proprietà va quindi a completare strategicamente l'offerta del gruppo a Marsa Alam sia dal punto di vista della posizione, sia in termini di classificazione. Si aggiunge infatti al 4 stelle superior Valtur Marsa Alam Pickalbatros Portofino e al 4 stelle Nicolaus Club Three Corners Sea Beach. “Con grande soddisfazione annunciamo al mercato un’esclusiva che da tempo desideravamo di poter proporre al mercato italiano e non solo - spiega il responsabile prodotto medio raggio, Michele Matone -. Oltre alla qualità, tra i punti di forza il piano voli che permetterà alle adv di interloquire molto bene con tutto il territorio nazionale. E ciò grazie a una copertura capillare del territorio italiano, con voli da Milano Malpensa, Bergamo, Verona, da Roma Fiumicino, Napoli e Bari. Ci tenevamo particolarmente a poter accogliere i primi ospiti fin dall’estate e la soddisfazione è quindi doppia. Il raggiungimento del pieno regime è poi previsto per il periodo autunno-inverno”. La proprietà conta ben 15 piscine e 34 private pool, una palestra completamente equipaggiata, nonché due campi da tennis, altrettanti da padel e un campo da calcio. Inoltre, è in arrivo un ambizioso progetto di lifestyle spa, con un wellness concept all’avanguardia. Da segnalare pure l’offerta food & beverage, in servizio tutto il giorno, caratterizzata da cinque bar e quattro ristoranti, tra cui il Moonlight dalla cucina gourmet e il Ginza con piatti orientali. [post_title] => Valtur raddoppia a Marsa Alam con il 5 stelle Reef Oasis Suakin Resort [post_date] => 2024-07-11T12:43:25+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720701805000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471237 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’Osservatorio Astoi Confindustria Viaggi traccia una panoramica sull’andamento delle prenotazioni delle vacanze estive 2024, dei comportamenti di acquisto e delle preferenze degli italiani nella scelta di viaggi e vacanze. I dati confermano una stagione positiva con ricavi in crescita del 5% rispetto al pari periodo del 2023, che era stato un anno record per il turismo organizzato. Molti consumatori hanno optato per la prenotazione anticipata, che consente ampia gamma di scelta e prezzi più convenienti, tanto che per l’estate 2024 la formula “Early Booking” rappresenta l’opzione di prenotazione più utilizzata. Un ulteriore strumento a disposizione dei viaggiatori per facilitare l’acquisto delle proprie vacanze, e che sta riscuotendo molti consensi, è il Buy Now Pay Later, che consente di dilazionare i pagamenti senza interessi. Qualche debolezza «Le prenotazioni per l’estate 2024 sono in crescita per tutti i nostri associati, con un incremento medio del 5% - afferma Pier Ezhaya, presidente di Astoi -.. Emerge, complessivamente, un andamento positivo contraddistinto da un significativo anticipo delle prenotazioni che si concentra tra dicembre e febbraio e che assicura la più ampia gamma di scelta ed i prezzi più interessanti.   «Dopo il rimbalzo post pandemia del 2023 la domanda evidenzia qualche segnale di debolezza anche in virtù dell’inflazione che, pur essendo minore di quella degli anni precedenti, si fa comunque sentire sul budget vacanza degli italiani. In ogni caso il settore rimane in forte crescita e, pur adeguando le scelte per contenere gli impatti inflattivi, la vacanza si riconferma un bene primario e incomprimibile per gli italiani e ci induce a guardare con ottimismo al futuro». Tre fasi Il flusso delle prenotazioni per la stagione estiva 2024 ha vissuto tre fasi. Un elevato advance booking che si è protratto da dicembre ‘23 sino a fine febbraio ’24; una contrazione della domanda da marzo a maggio ’24; una ripresa delle prenotazioni in giugno. Si rileva una decisa attenzione ed elasticità al prezzo da parte degli italiani in fase di acquisto. I costi sono aumentati di circa il 5% e i prezzi hanno seguito questi incrementi. Relativamente al trasporto aereo, il caro voli è inevitabile conseguenza del ritardo nella consegna degli aeromobili da parte dei produttori e dell’aumento dei costi operativi, dalla manutenzione ai diritti di sorvolo, non ultimo del costo del carburante. In estate si muovono in prevalenza famiglie e coppie, anche se aumentano le richieste dei viaggiatori singoli che scelgono viaggi di gruppo con accompagnatore, anche perché offrono tra i plus la condivisione di esperienze e affinità di interessi. Si conferma sempre importante la richiesta per la vacanza nei club; tuttavia, si assiste a una grande crescita delle prenotazioni per tour e viaggi itineranti con esperienze all’interno dei circuiti.  Famiglie Il segmento famiglie si è mosso in anticipo. A fronte di un innegabile rialzo dei prezzi rispetto al pre-pandemia, gli aumenti dell’estate 2024 sono stati più contenuti rispetto all’anno scorso e non hanno privato le famiglie di ciò che ormai è divenuto un bene primario e incomprimibile come la vacanza.  Si conferma in costante incremento la domanda del target alto-spendente che prenota con largo anticipo, è molto informato sulle destinazioni, richiede assistenza costante, itinerari ed esperienze inedite. Anche per soddisfare le esigenze di questo target, i tour operator sono i referenti più adatti, grazie al know-how in termini di conoscenza del prodotto, del territorio e dei servizi proposti e per i consolidati rapporti con i fornitori. Durata media e destinazioni La durata media delle vacanze prenotate dagli italiani nell’estate 2024 è di 8,5 giorni per i soggiorni balneari e 11 giorni per tour e viaggi itineranti. La spesa media a persona si attesta intorno a 920 euro per corto e medio raggio in format ”No Frills” e  1.140 euro con format club e villaggi; per quanto riguarda il lungo raggio 2.400 euro per vacanze mare con format club e villaggi e 3.600 euro per viaggi su misura. In Italia le mete più richieste sono Sardegna, Sicilia, Calabria e Puglia. Il Mediterraneo beneficia della flessione registrata dall’Egitto, a favore di maggiori flussi verso Grecia, Baleari e Tunisia. Il Nord Europa, in particolare Islanda e Norvegia, richiama molti viaggiatori che scelgono viaggi itineranti e un intenso contatto con la natura. Per quanto riguarda il medio raggio il Mar Rosso si conferma una destinazione sempre molto richiesta, nonostante il conflitto in Medio Oriente abbia determinato una contrazione delle prenotazioni del 20% rispetto all’estate 2023, a favore di Capo Verde e Mediterraneo che conquistano quote di mercato. Lungo raggio Il lungo raggio vede in testa Stati Uniti, il Giappone, l’Indonesia, l’East Africa con Tanzania, Kenya e Madagascar. Stilando una sorta di classifica, Giappone ed East Africa hanno segnato un boom di richieste, a fronte di destinazioni in calo come Giordania e Israele. La stagione estiva è tradizionalmente quella più richiesta per le crociere di durata media di una settimana. Tra le mete preferite spicca il Mediterraneo occidentale, seguito dal Mediterraneo orientale, con la Grecia come destinazione prediletta, oltre alle crociere in Nord Europa, che includono i fiordi norvegesi, oppure quelle di due o tre settimane sino alle isole Lofoten, Groenlandia, Islanda e Regno Unito. Non manca all’appello il segmento viaggi studio. La durata dei viaggi si attesta intorno alle due settimane, in cui si alterna lo studio della lingua alla scoperta del territorio, arricchita da esperienze ludiche, visite guidate ed escursioni.   [post_title] => Astoi: crescita del 5% dei ricavi. C'è qualche segnale di debolezza [post_date] => 2024-07-11T11:28:59+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720697339000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471028 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Caribbean Airlines ha scelto Aviareps come gsa in sei mercati europei - Italia inclusa - allargando quindi la partnership a 11 mercati in totale. Aviareps fornirà servizi completi di vendita e biglietteria per aumentare la presenza della compagnia aerea e le vendite nei nuovi mercati. La società rappresenta ora Caribbean Airlines in undici mercati, aggiungendo oltre al nostro Paese, Austria, Spagna, Irlanda, Portogallo e Grecia alle preesistenti rappresentanze in Germania, Svizzera, Regno Unito, Benelux e Francia. Caribbean Airlines è la compagnia di bandiera di Trinidad e Tobago ed è stata fondata nel 2006. Con una flotta di 19 aeromobili, il vettore serve principalmente l'area caraibica, ma offre anche collegamenti con Miami, New York, Orlando negli Stati Uniti e Toronto, in Canada. "Caribbean Airlines è stato il nostro prezioso partner per 17 anni e siamo onorati dell'espansione in altri mercati europei - commenta Marcelo Kaiser, coo Aviation di Aviareps -. Il nostro team di esperti professionisti delle compagnie aeree in Europa si impegna a fornire un servizio clienti eccezionale e a rafforzare la consapevolezza del marchio e le vendite della compagnia aerea. Siamo felici di continuare la nostra partnership con Caribbean Airlines per espandere la loro presenza e aumentare la loro quota di mercato". [post_title] => Caribbean Airlines sceglie Aviareps come gsa in altri sei mercati europei, Italia inclusa [post_date] => 2024-07-09T09:25:58+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720517158000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470609 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si terrà dal 6 al 16 agosto la Gourmet week al Joy Island di Male Nord, in collaborazione con i ristoranti Bomaki di Milano.  Durante l'evento, coordinato da Giovanni De Ambrosis, corporate executive chef della Cocoon Collection a cui appartiene la struttura maldiviana, sarà ospite chef Jeric Bautista, che delizierà gli ospiti con la sua innovativa cucina nippo-brasiliana. "Non vediamo l'ora di portare la nostra cucina fusion e il nostro entusiasmo per la sperimentazione culinaria in un luogo così straordinario come Joy Island - sottolinea lo stesso Bautista -. Questa sarà un'opportunità unica per condividere i nostri piatti con un pubblico internazionale". “La cucina è cambiata. Lo so, sembra una frase fatta, ma più viaggi e più ti rendi conto quanto sia cresciuta negli ultimi anni. Soprattutto nelle principali capitali internazionali come Milano dove si trovano tutte le sfaccettature di questa nuova storia culinaria che circonda ormai tutti noi", gli fa eco De Ambrosis. Durante la Gourmet week saranno organizzati tre eventi ad hoc: il primo sarà uno show cooking al Rainbow bar dopo cena, quando gli ospiti avranno l'opportunità di conoscere chef Bautista e la sua cucina. I successivi due si terranno al Market restaurant, in un'area dedicata, durante la cena. In queste occasioni, gli ospiti potranno vedere chef Bautista in azione e assaporare i suoi piatti unici.  "Siamo entusiasti di collaborare con Bomaki per offrire ai nostri ospiti un'esperienza gastronomica indimenticabile - conclude il fondatore e corporate marketing director The Cocoon Collection, Attilio Azzola -. La Gourmet week è un'occasione speciale per unire la bellezza delle Maldive con l'arte culinaria di Milano".   [post_title] => La cucina fusion di chef Bautista del Bomaki di Milano protagonista ad agosto al Joy Island [post_date] => 2024-07-02T12:38:36+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1719923916000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470585 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Egyptair rilancia l'investimento sull'Italia e su Milano Malpensa in particolare, con l'apertura di una nuova rotta per Luxor, che decollerà il prossimo 6 ottobre, con una frequenze alla settimana, la domenica: partenza alle 17:50 e arrivo alle 23:05, ora locale, a Luxor. Il volo di rientro potrà essere effettuato da Luxor o da Assuan, in base all’itinerario scelto per visitare la Valle dei Re, e farà scalo a Il Cairo: sarà quindi possibile effettuare una sosta più lunga per uscire dall’aeroporto e visitare la capitale e i suoi musei. Il collegamento, «che risponde in primis ad una forte domanda da parte di tour operator e agenti di viaggio italiani, agevolandone l'organizzazione degli itinerari - ha spiegato questa mattina a Milano Salah Tawfik, regional director Italia e Malta del vettore egiziano - sarà operato con un Boeing 737-800, configurato con 144 posti, di cui 24 in Business Class e 120 in Economy Class. Il volo ribadisce il profondo legame tra Egitto e Italia e la volontà di sostenere il turismo tra i due Paesi che, malgrado il complesso contesto geopolitico internazionale, mantiene un trend di crescita positivo.  Nel 2023, secondo i dati del Ministero del turismo, l’Egitto ha registrato 14,9 milioni di visitatori, con una crescita dal 27% rispetto al 2022 e di gran lunga superiore al record storico di 13,1 milioni di arrivi registrato nel 2019. A fare la parte del leone, sono i turisti italiani, cresciuti del 250% per un totale di 850.000 arrivi. «E nel periodo da ottobre 2023 a gennaio 2024, gli arrivi sono stati a livello globale 5 milioni, +8%». Andamento confermato da Egyptair che, nel 2023, ha trasportato «più di 265.000 passeggeri tra l’Italia e l’Egitto, collegando Roma Fiumicino e Milano Malpensa con 24 voli settimanali per Il Cairo (1.221 voli tra i due paesi). Per gestire la sempre maggior richiesta su base annuale e con specifici picchi stagionali, per quest’estate sono stati aggiunti nuovi voli diretti su Il Cairo per un totale di 28 settimanali, suddivisi equamente tra Milano e Roma e tutti operati con Boeing 737-800, garantendo quindi la possibilità di viaggiare a oltre 4.000 passeggeri ogni settimana». In pratica, nel primo trimestre dell'anno fiscale 2023-24 la capacità posti dall'Italia è cresciuta dell'8%, passando da 3,4 a 3,7 milioni di posti offerti. Da segnalare, sempre in risposta alle richieste del mercato trade Italia, «l'aggiunta di servizi charter, tra cui il diretto Palermo-Sharm El Sheikh, in collaborazione con Going, che sarà attivo dal 21 luglio e fino al 15 settembre prossimo». Tra gli operatori che lavorano maggiormente con la compagnia spiccano «Mistral - Quality Group, Boscolo, Kel 12 e Rallo». Ma il volo per Luxor non sarà l'unica novità italiana per Egyptair: «Abbiamo un paio di altre novità in fieri già nel 2025». «La partnership strategica tra Egyptair e Malpensa si arricchisce così di un nuovo capitolo che contribuirà a sviluppare ulteriormente la connettività e gli scambi culturali e umani tra Milano e l’Egitto, caratterizzati da una costante crescita delle rotte e dei flussi di traffico - ha osservato Andrea Tucci, vice president aviation business development di Sea -. L'aggiunta di una destinazione come Luxor ci consente di entrare pesantemente nel segmento turistico, e il territorio lombardo, allargato, è il mercato migliore per farlo: il Nord Italia rappresenta 60% dei volumi di traffico outbound del segmento turistico, un mercato molto ricco considerando che il traffico origine e destinazione Egitto ha raggiunto gli 800.000 passeggeri e cresce ancora: Linate e Malpensa conteranno presto quasi 1 milione di passeggeri». Con questo nuovo volo il portafoglio dei servizi aerei di Malpensa sale a 182 destinazioni in 78 paesi. Tra i plus della nuova rotta Egyptair, la possibilità «sia per chi viaggia in economy class sia per chi vola in business class di portare con sè due bagagli da stiva - aggiunge - Maria Grazia Clementi, sales manager Egyptair Italy -: da 23 kg più un bagaglio a mano da 8 kg nel caso dell'economy, e da 32 kg ciascuno per la business. Inoltre, i passeggeri di business potranno accedere gratuitamente alla Vip Lounge Montale presso il T1 di Milano Malpensa, così come accade per i possessori della Star Alliance Gold Card». La piattaforma Ers - Egyptair Retailing System [caption id="attachment_470607" align="alignleft" width="282"] Marco Naguib[/caption] Al canale agenziale è dedicata la nuova piattaforma Ers - Egyptair Retailing System la compagnia «ha lanciato da qualche giorno - sottolinea Marco Naguib, marketing manager Egyptair Italy -: una piattaforma basata su Ndc che garantisce agli agenti di viaggio accesso a contenuti più ricchi e personalizzati, semplificando e velocizzando la vendita di tutti i prodotti ancillary. Gli adv che si registreranno potranno beneficiare di un periodo di prova per testarne le prestazioni. Al momento non è previsto alcuna fee aggiuntiva per coloro che invece sceglieranno di continuare a utilizzare il tradizionale canale gds». Attualmente il vettore egiziano opera con una flotta di 69 aeromobili, di cui 26 Airbus e 43 Boeing: «In consegna ci sono ulteriori dieci A350-900 e 18 B737-800 - conclude Tawfik - in linea con il piano di sviluppo al 2028, quando il numero di velivoli operativi sarà salito a 125». [post_title] => Egyptair rilancia da Milano con la nuova rotta per Luxor, dal 6 novembre [post_date] => 2024-07-02T12:06:58+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1719922018000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470593 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Turismo e saturazione. L'aeroporto Narita di Tokyo è a corto di carburante perché il numero di voli di maggio è aumentato del 27% rispetto a maggio dello scorso anno. La situazione della domanda di navi da crociera in Grecia è tale che il governo è stato costretto ad annunciare divieti. A Porto e Lisbona il numero di turisti sta cambiando l'immagine delle due città. Non c'è spazio per un altro turista a Bruges. Anche in Sicilia si registra un'invasione di visitatori. E a Carcassonne. E a Parigi. E a Londra. E a Roma.  C'è una saturazione turistica diffusa. Tanto che questa settimana lo spazio aereo europeo è stato nel caos, con ritardi fino a cinque ore su molte rotte, senza bisogno di scioperi. Attraversare la Francia, la Germania o il Benelux dopo mezzogiorno significa fare la fila aspettando gli spazi, perché i sistemi non lo consentono di più. Saturazione Il fenomeno del turismo è incontrollato, tanto che non c'è luogo in cui non si avverta una sensazione di saturazione. Una grande responsabilità è delle piattaforme digitali, ma anche dell’accessibilità di Booking e, naturalmente, delle compagnie aeree low cost. Molti paesi e regioni introducono nuove tasse di soggiorno con il pretesto di scoraggiare le visite. Ma questo non serve perché non c'è un viaggiatore in meno a causa di queste tasse. L'ultima città, questa settimana, a introdurre questa tassa è Setúbal, in Portogallo. La situazione richiede che le autorità europee analizzino cosa fare. È una questione più profonda che potrebbe essere una risposta alla pandemia, ma forse è già qualcosa di permanente. [post_title] => Il turismo è incontrollato. Il boom sta creando problemi molto seri ovunque [post_date] => 2024-07-02T11:38:49+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1719920329000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470524 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono 29 milioni gli italiani pronti a partire tra giugno e settembre, per uno o più viaggi, con un budget complessivo pro capite a disposizione di 1.190 euro (+10% rispetto al 2023). L’indice di fiducia dei viaggiatori dell’Osservatorio turismo di Confcommercio si attesta a quota 72 su scala da 0 a 100: 2 punti in più di giugno 2023 e 1 in più di giugno 2019 (anno pre Covid). Trend positivo, quindi, con un probabile 2024 finalmente da record, anche per la domanda interna. Numeri che sanciscono la fine di un lungo periodo in cui il rapporto tra i connazionali e le vacanze era stato decisamente “tiepido” e ben lontano dalle ottime performance dei flussi esteri diretti in Italia. In ogni caso c’è sempre da considerare la variabile  meteo che potrebbe influenzare i programmi di vacanza. “Le previsioni per il turismo indicano la possibilità di avere i numeri migliori di sempre - ha commentato il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli -. Mai come oggi il settore turistico può contribuire a quella crescita necessaria che ancora manca alla nostra economia. Le sorti di questo 2024, che si concluderà con una manovra di bilancio complicata, dipendono dalla tenuta complessiva dell’occupazione, dalla riduzione dell’inflazione e dalla prevista crescita del turismo in tutte le sue forme”. Spesa e alloggio Riguardo ai mesi scelti per le vacanze gli italiani spenderanno una media pro capite di 750 euro a luglio, 910 euro in agosto - il mese con la maggiore incidenza di vacanze lunghe – e 760 euro a settembre. A giugno questo valore si attesta a 630 euro. Alla domanda su dove pernotteranno in viaggio, le risposte del campione da un lato individuano le classiche strutture turistico-ricettive – alberghi, villaggi vacanza, campeggi e resort – alle quali si indirizzano complessivamente oltre 4 italiani su 10, di cui oltre la metà in alberghi – e dall’altro le seconde case di proprietà o l’ospitalità presso amici e parenti, scelte nel 14% dei casi, che diventano il 17% per le vacanze più lunghe. Per b&b e affitti brevi invece, la preferenza appare più legata alla durata del viaggio. I primi sono scelti addirittura nel 22% dei casi per vacanze brevi, scendendo al 13% per quelle di 7 giorni o più. Per i secondi la tendenza è esattamente opposta: si va dal 9% per gli short break al 14% nelle vacanze più lunghe. Nei 4 mesi in esame, in cui la metà dei viaggiatori previsti farà più vacanze di diversa durata, è significativa la quota (34%) di coloro che sceglieranno mete tanto nazionali quanto oltre confine. Il 58% resta però sempre fedele all’Italia, scegliendo esclusivamente destinazioni della Penisola, mentre il restante 8% farà vacanze solo all’estero. Mete Delle destinazioni scelte per i viaggi tra giugno e settembre, il 24% saranno mete balneari, soprattutto per le vacanze più lunghe, dove questa preferenza raggiunge il 39% delle indicazioni espresse dal campione intervistato. Ravvivato interesse quest’anno per la montagna,  che raccoglie il 13% delle preferenze superando, seppure di poco, tanto le città quanto i luoghi d’arte, entrambi con l’11% delle preferenze. Su questi ultimi però gli italiani programmano maggiormente 1 o 2 notti a destinazione, così come per i piccoli borghi, che seguono con il 10% delle preferenze. Italia: parlando di geografia dei viaggi, a sostenere l’interesse degli italiani per le vacanze estive in montagna contribuisce fortemente il Trentino Alto Adige, costantemente nella top list dopo la Toscana – per i viaggi di breve e media durata – e dopo Sardegna e Puglia per le vacanze più lunghe. A riprova della passione per il mare troviamo supergettonate, oltre a Sardegna e Puglia, anche Sicilia ed Emilia Romagna, alle quali si aggiunge la Liguria, quest’ultima soprattutto per i viaggi brevi e le vacanze con massimo 5 pernottamenti. Estero: rivolgendo l’attenzione oltre confine, continua a prevalere il panorama delle destinazioni europee, particolarmente fruibili d’estate, dove l’offerta di Grecia e Spagna catalizza fortemente l’attenzione dei nostri connazionali con la Francia che segue più a distanza. [post_title] => Confcommercio: forse un 2024 da record per il turismo italiano [post_date] => 2024-07-01T12:34:16+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1719837256000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469974 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => In occasione del New York City Tourism + Conventions 2024 Business Expo Italy + France che si è svolta nei giorni scorsi nella Grande Mela, la città conferma ancora una volta la propria vocazione internazionale come destinazione in cui tutto è possibile. E a parlare sono i dati:  62,2 milioni di visitatori nel 2023 (di cui 50.4 milioni per turismo leisure e 11.8 milioni per business) e circa 65 milioni previsti quest’anno. [caption id="attachment_469977" align="alignleft" width="225"] Rob Beckam, Senior Vice President di New York City Tourism + Conventions[/caption] «Siamo molto soddisfatti di questi numeri che ci spingono a continuare con impegno per massimizzare le opportunità di viaggio e turismo  in tutta la città, costruire prosperità economica e diffondere l'immagine dinamica di New York nel mondo» ha dichiarato Rob Beckam, senior vice president di New York City Tourism + Conventions New York sta tornando quindi ai numeri pre - pandemia, e l’obiettivo è quello di superare i 66 milioni del 2019 con i 68 milioni di visitatori previsti per il 2025. Questo grazie a un dinamismo del mercato che rispecchia appieno l’energia della città. 74 miliardi di dollari l’impatto economico dei viaggi a New York nel 2023, con 6.2 miliardi di dollari di entrate fiscali grazie alle local tax.  Nuove infrastrutture, grandi investimenti, hotel, arte e cultura, sport, shopping, dining, nightlife, annual events: sono questi gli highlights che contraddistinguono le nuove proposte presentate da New York City Tourism + Conventions. [caption id="attachment_469976" align="alignright" width="300"] Nancy Mammana, Chief Marketing Officer & interim ceo di New York City Tourism + Conventions[/caption] «Sono tre i nostri principali target audience di riferimento: cultural visitors, historical travelers e travel trade - ha dichiarato Nancy Mammana, chief marketing officer & interim ceo di New York City Tourism + Conventions - Da qualunque parte del mondo è diventato ormai semplice raggiungere New York, grazie ai davvero numerosissimi collegamenti delle varie compagnie aeree. Abbiamo oltre 3.252 voli settimanali, di cui 1.133 provenienti dall’Europa. E un’offerta ricettiva in continua crescita, con 17 nuovi hotel aperti nel 2023 e circa 122 mila camere disponibili nel 2024». I 14 tour operator italiani presenti alla Convention dei giorni scorsi hanno potuto quindi incontrare i vari operatori per scoprire le novità turistiche dei 5 borough: Manhattan, Bronx, Queens, Brooklyn e Staten Island.  Con 606 mila visitatori previsti quest’anno, il mercato italiano sfiora il 99% dei valori pre-pandemia e si conferma al 5° posto della top ten dei mercati internazionali, preceduto da Brasile, Francia, Canada e al primo posto Uk. Con Tourism Ready 101 abbiamo realizzato una serie di attività disponibili anche on line e pensate ad hoc per il trade, tra cui un educational program, per consentire ai membri di approfondire come lavorare con il settore dei viaggi. Diamo inoltre supporto ai membri nello sviluppo dell’offerta turistica e nelle attività di marketing e comunicazione, con l’obiettivo di incrementare il numero dei visitatori. Stiamo puntando sulla diversificazione del mercato e per far questo è fondamentale che gli operatori trade conoscano appieno questa nuova offerta, così da poterla vendere - ha concluso Nancy Mammana al termine della Convention. [gallery ids="469984,469982,469983,469985,469986,469988"] [post_title] => New York cresce e punta sulla diversificazione dell'offerta [post_date] => 2024-06-24T09:24:59+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => convention [1] => new-york [2] => vacanze-a-new-york ) [post_tag_name] => Array ( [0] => convention [1] => new york [2] => vacanze a New York ) ) [sort] => Array ( [0] => 1719221099000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "oneonly raddoppia in grecia con il kea island alle cicladi" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":83,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":581,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471293","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair investe sulla Calabria, dopo che la Regione ha deciso di abolire l’addizionale municipale, come più volte richiesto dalla stessa low cost.\r\n\r\nDi conseguenza la compagnia aumenta l'impegno sugli aeroporti calabresi aggiungendo un ulteriore Boeing B737-800 a Reggio Calabria e uno a Lamezia Terme e introducendo nuove rotte in tutti e tre gli scali (Lamezia Terme, Crotone e Reggio Calabria).\r\n\r\nL'offerta complessiva di Ryanair prevede quindi: 4 aeromobili basati, una crescita del 50% (fino a 1 milione di passeggeri), 15 nuove rotte per la regione, supporto a oltre 1200 posti di lavoro nella Regione.\r\n\r\nL'inverno vede quindi il lancio di 11 nuove rotte: 7 da Reggio Calabria per Londra Stansted, Bruxelles Charleroi, Milano Malpensa, Pisa, Frankfurt Hahn, Katowice e Parigi Beauvais, 2 da Lamezia per Tirana e Bruxelles Charleroi e 2 da Crotone per Treviso e Torino. Inoltre, per l'estate 2025 Ryanair introdurrà ulteriori 4 nuove rotte da Lamezia Terme verso Trieste, Madrid, Breslavia e Bucarest.\r\n\r\n\"Questa mossa strategica, in seguito alla decisione lungimirante del presidente Occhiuto di abolire l’addizionale municipale in Calabria, ci consente di aumentare rapidamente la nostra capacità nella regione - ha commentato il ceo di Ryanair, Eddie Wilson -. L'operativo invernale 2024 per la Calabria porterà a una crescita dell'82% rispetto all'inverno 2023, con tre aeromobili basati e un investimento totale di 300 milioni di dollari. Inoltre, prevediamo di basare un altro aeromobile a Lamezia Terme per l'estate 2025, portando a quattro il totale degli aeromobili basati nella regione ed aumentando il nostro investimento totale a 400 milioni di dollari. Questo porterà a una crescita del 50% l'anno prossimo per la regione, supportando oltre 1.200 posti di lavoro e contribuendo alla crescita economica, migliorando il turismo, la connettività ed offrendo tariffe più basse sia ai cittadini sia ai visitatori.\r\n\r\nRyanair invita ora tutte le Regioni italiane ad eliminare questa tassa regressiva. In particolare, Sicilia e Sardegna dovrebbero seguire il positivo esempio della Calabria e rivoluzionare la loro connettività eliminando la tassa. Ryanair potrebbe offrire ulteriori 3 milioni di posti all'anno per la Sicilia e 2 milioni per la Sardegna, trasformando la connettività su base annuale, come fatto a Trieste ed ora in Calabria\".\r\n\r\n\"In vista della prossima winter season ci sarà un aumento straordinario dei collegamenti da e per la Calabria - ha aggiunto , presidente della regione - con tante città europee e italiane, e ciò rappresenta la giusta gratificazione agli sforzi che stiamo compiendo da due anni e mezzo per aumentare sempre di più i flussi turistici nella nostra Regione. Il nostro impegno è legato al miglioramento dei servizi dell’accessibilità e della mobilità interna, come dimostra l’accordo raggiunto solo qualche settimana fa con la società di servizi automobilistici Uber\".","post_title":"Ryanair raddoppia sulla Calabria: altri 2 velivoli basati e 11 nuove rotte","post_date":"2024-07-12T10:29:38+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1720780178000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471264","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Debutterà in soft opening il prossimo 20 luglio il Valtur Marsa Alam Reef Oasis Suakin Resort, ultima novità egiziana del brand di casa Nicolaus. La struttura è un 5 stelle dell'operatore Reef Oasis, con cui Valtur collabora già a Sharm El Sheikh. La proprietà va quindi a completare strategicamente l'offerta del gruppo a Marsa Alam sia dal punto di vista della posizione, sia in termini di classificazione. Si aggiunge infatti al 4 stelle superior Valtur Marsa Alam Pickalbatros Portofino e al 4 stelle Nicolaus Club Three Corners Sea Beach.\r\n\r\n“Con grande soddisfazione annunciamo al mercato un’esclusiva che da tempo desideravamo di poter proporre al mercato italiano e non solo - spiega il responsabile prodotto medio raggio, Michele Matone -. Oltre alla qualità, tra i punti di forza il piano voli che permetterà alle adv di interloquire molto bene con tutto il territorio nazionale. E ciò grazie a una copertura capillare del territorio italiano, con voli da Milano Malpensa, Bergamo, Verona, da Roma Fiumicino, Napoli e Bari. Ci tenevamo particolarmente a poter accogliere i primi ospiti fin dall’estate e la soddisfazione è quindi doppia. Il raggiungimento del pieno regime è poi previsto per il periodo autunno-inverno”.\r\n\r\nLa proprietà conta ben 15 piscine e 34 private pool, una palestra completamente equipaggiata, nonché due campi da tennis, altrettanti da padel e un campo da calcio. Inoltre, è in arrivo un ambizioso progetto di lifestyle spa, con un wellness concept all’avanguardia. Da segnalare pure l’offerta food & beverage, in servizio tutto il giorno, caratterizzata da cinque bar e quattro ristoranti, tra cui il Moonlight dalla cucina gourmet e il Ginza con piatti orientali.","post_title":"Valtur raddoppia a Marsa Alam con il 5 stelle Reef Oasis Suakin Resort","post_date":"2024-07-11T12:43:25+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1720701805000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471237","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’Osservatorio Astoi Confindustria Viaggi traccia una panoramica sull’andamento delle prenotazioni delle vacanze estive 2024, dei comportamenti di acquisto e delle preferenze degli italiani nella scelta di viaggi e vacanze.\r\nI dati confermano una stagione positiva con ricavi in crescita del 5% rispetto al pari periodo del 2023, che era stato un anno record per il turismo organizzato.\r\nMolti consumatori hanno optato per la prenotazione anticipata, che consente ampia gamma di scelta e prezzi più convenienti, tanto che per l’estate 2024 la formula “Early Booking” rappresenta l’opzione di prenotazione più utilizzata. Un ulteriore strumento a disposizione dei viaggiatori per facilitare l’acquisto delle proprie vacanze, e che sta riscuotendo molti consensi, è il Buy Now Pay Later, che consente di dilazionare i pagamenti senza interessi.\r\n\r\nQualche debolezza\r\n«Le prenotazioni per l’estate 2024 sono in crescita per tutti i nostri associati, con un incremento medio del 5% - afferma Pier Ezhaya, presidente di Astoi -.. Emerge, complessivamente, un andamento positivo contraddistinto da un significativo anticipo delle prenotazioni che si concentra tra dicembre e febbraio e che assicura la più ampia gamma di scelta ed i prezzi più interessanti.  \r\n\r\n«Dopo il rimbalzo post pandemia del 2023 la domanda evidenzia qualche segnale di debolezza anche in virtù dell’inflazione che, pur essendo minore di quella degli anni precedenti, si fa comunque sentire sul budget vacanza degli italiani. In ogni caso il settore rimane in forte crescita e, pur adeguando le scelte per contenere gli impatti inflattivi, la vacanza si riconferma un bene primario e incomprimibile per gli italiani e ci induce a guardare con ottimismo al futuro».\r\nTre fasi\r\nIl flusso delle prenotazioni per la stagione estiva 2024 ha vissuto tre fasi. Un elevato advance booking che si è protratto da dicembre ‘23 sino a fine febbraio ’24; una contrazione della domanda da marzo a maggio ’24; una ripresa delle prenotazioni in giugno. Si rileva una decisa attenzione ed elasticità al prezzo da parte degli italiani in fase di acquisto. I costi sono aumentati di circa il 5% e i prezzi hanno seguito questi incrementi.\r\nRelativamente al trasporto aereo, il caro voli è inevitabile conseguenza del ritardo nella consegna degli aeromobili da parte dei produttori e dell’aumento dei costi operativi, dalla manutenzione ai diritti di sorvolo, non ultimo del costo del carburante.\r\nIn estate si muovono in prevalenza famiglie e coppie, anche se aumentano le richieste dei viaggiatori singoli che scelgono viaggi di gruppo con accompagnatore, anche perché offrono tra i plus la condivisione di esperienze e affinità di interessi. Si conferma sempre importante la richiesta per la vacanza nei club; tuttavia, si assiste a una grande crescita delle prenotazioni per tour e viaggi itineranti con esperienze all’interno dei circuiti. \r\n\r\nFamiglie\r\nIl segmento famiglie si è mosso in anticipo. A fronte di un innegabile rialzo dei prezzi rispetto al pre-pandemia, gli aumenti dell’estate 2024 sono stati più contenuti rispetto all’anno scorso e non hanno privato le famiglie di ciò che ormai è divenuto un bene primario e incomprimibile come la vacanza. \r\nSi conferma in costante incremento la domanda del target alto-spendente che prenota con largo anticipo, è molto informato sulle destinazioni, richiede assistenza costante, itinerari ed esperienze inedite. Anche per soddisfare le esigenze di questo target, i tour operator sono i referenti più adatti, grazie al know-how in termini di conoscenza del prodotto, del territorio e dei servizi proposti e per i consolidati rapporti con i fornitori.\r\n\r\nDurata media e destinazioni\r\nLa durata media delle vacanze prenotate dagli italiani nell’estate 2024 è di 8,5 giorni per i soggiorni balneari e 11 giorni per tour e viaggi itineranti. La spesa media a persona si attesta intorno a 920 euro per corto e medio raggio in format ”No Frills” e  1.140 euro con format club e villaggi; per quanto riguarda il lungo raggio 2.400 euro per vacanze mare con format club e villaggi e 3.600 euro per viaggi su misura.\r\nIn Italia le mete più richieste sono Sardegna, Sicilia, Calabria e Puglia. Il Mediterraneo beneficia della flessione registrata dall’Egitto, a favore di maggiori flussi verso Grecia, Baleari e Tunisia. Il Nord Europa, in particolare Islanda e Norvegia, richiama molti viaggiatori che scelgono viaggi itineranti e un intenso contatto con la natura.\r\nPer quanto riguarda il medio raggio il Mar Rosso si conferma una destinazione sempre molto richiesta, nonostante il conflitto in Medio Oriente abbia determinato una contrazione delle prenotazioni del 20% rispetto all’estate 2023, a favore di Capo Verde e Mediterraneo che conquistano quote di mercato.\r\n\r\nLungo raggio\r\nIl lungo raggio vede in testa Stati Uniti, il Giappone, l’Indonesia, l’East Africa con Tanzania, Kenya e Madagascar.\r\nStilando una sorta di classifica, Giappone ed East Africa hanno segnato un boom di richieste, a fronte di destinazioni in calo come Giordania e Israele.\r\nLa stagione estiva è tradizionalmente quella più richiesta per le crociere di durata media di una settimana. Tra le mete preferite spicca il Mediterraneo occidentale, seguito dal Mediterraneo orientale, con la Grecia come destinazione prediletta, oltre alle crociere in Nord Europa, che includono i fiordi norvegesi, oppure quelle di due o tre settimane sino alle isole Lofoten, Groenlandia, Islanda e Regno Unito.\r\nNon manca all’appello il segmento viaggi studio.\r\nLa durata dei viaggi si attesta intorno alle due settimane, in cui si alterna lo studio della lingua alla scoperta del territorio, arricchita da esperienze ludiche, visite guidate ed escursioni.\r\n ","post_title":"Astoi: crescita del 5% dei ricavi. C'è qualche segnale di debolezza","post_date":"2024-07-11T11:28:59+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1720697339000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471028","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Caribbean Airlines ha scelto Aviareps come gsa in sei mercati europei - Italia inclusa - allargando quindi la partnership a 11 mercati in totale. Aviareps fornirà servizi completi di vendita e biglietteria per aumentare la presenza della compagnia aerea e le vendite nei nuovi mercati.\r\n\r\nLa società rappresenta ora Caribbean Airlines in undici mercati, aggiungendo oltre al nostro Paese, Austria, Spagna, Irlanda, Portogallo e Grecia alle preesistenti rappresentanze in Germania, Svizzera, Regno Unito, Benelux e Francia.\r\n\r\nCaribbean Airlines è la compagnia di bandiera di Trinidad e Tobago ed è stata fondata nel 2006. Con una flotta di 19 aeromobili, il vettore serve principalmente l'area caraibica, ma offre anche collegamenti con Miami, New York, Orlando negli Stati Uniti e Toronto, in Canada.\r\n\r\n\"Caribbean Airlines è stato il nostro prezioso partner per 17 anni e siamo onorati dell'espansione in altri mercati europei - commenta Marcelo Kaiser, coo Aviation di Aviareps -. Il nostro team di esperti professionisti delle compagnie aeree in Europa si impegna a fornire un servizio clienti eccezionale e a rafforzare la consapevolezza del marchio e le vendite della compagnia aerea. Siamo felici di continuare la nostra partnership con Caribbean Airlines per espandere la loro presenza e aumentare la loro quota di mercato\".","post_title":"Caribbean Airlines sceglie Aviareps come gsa in altri sei mercati europei, Italia inclusa","post_date":"2024-07-09T09:25:58+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1720517158000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470609","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si terrà dal 6 al 16 agosto la Gourmet week al Joy Island di Male Nord, in collaborazione con i ristoranti Bomaki di Milano.  Durante l'evento, coordinato da Giovanni De Ambrosis, corporate executive chef della Cocoon Collection a cui appartiene la struttura maldiviana, sarà ospite chef Jeric Bautista, che delizierà gli ospiti con la sua innovativa cucina nippo-brasiliana.\r\n\r\n\"Non vediamo l'ora di portare la nostra cucina fusion e il nostro entusiasmo per la sperimentazione culinaria in un luogo così straordinario come Joy Island - sottolinea lo stesso Bautista -. Questa sarà un'opportunità unica per condividere i nostri piatti con un pubblico internazionale\". “La cucina è cambiata. Lo so, sembra una frase fatta, ma più viaggi e più ti rendi conto quanto sia cresciuta negli ultimi anni. Soprattutto nelle principali capitali internazionali come Milano dove si trovano tutte le sfaccettature di questa nuova storia culinaria che circonda ormai tutti noi\", gli fa eco De Ambrosis.\r\n\r\nDurante la Gourmet week saranno organizzati tre eventi ad hoc: il primo sarà uno show cooking al Rainbow bar dopo cena, quando gli ospiti avranno l'opportunità di conoscere chef Bautista e la sua cucina. I successivi due si terranno al Market restaurant, in un'area dedicata, durante la cena. In queste occasioni, gli ospiti potranno vedere chef Bautista in azione e assaporare i suoi piatti unici. \r\n\r\n\"Siamo entusiasti di collaborare con Bomaki per offrire ai nostri ospiti un'esperienza gastronomica indimenticabile - conclude il fondatore e corporate marketing director The Cocoon Collection, Attilio Azzola -. La Gourmet week è un'occasione speciale per unire la bellezza delle Maldive con l'arte culinaria di Milano\".\r\n\r\n ","post_title":"La cucina fusion di chef Bautista del Bomaki di Milano protagonista ad agosto al Joy Island","post_date":"2024-07-02T12:38:36+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1719923916000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470585","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Egyptair rilancia l'investimento sull'Italia e su Milano Malpensa in particolare, con l'apertura di una nuova rotta per Luxor, che decollerà il prossimo 6 ottobre, con una frequenze alla settimana, la domenica: partenza alle 17:50 e arrivo alle 23:05, ora locale, a Luxor.\r\n\r\nIl volo di rientro potrà essere effettuato da Luxor o da Assuan, in base all’itinerario scelto per visitare la Valle dei Re, e farà scalo a Il Cairo: sarà quindi possibile effettuare una sosta più lunga per uscire dall’aeroporto e visitare la capitale e i suoi musei.\r\n\r\nIl collegamento, «che risponde in primis ad una forte domanda da parte di tour operator e agenti di viaggio italiani, agevolandone l'organizzazione degli itinerari - ha spiegato questa mattina a Milano Salah Tawfik, regional director Italia e Malta del vettore egiziano - sarà operato con un Boeing 737-800, configurato con 144 posti, di cui 24 in Business Class e 120 in Economy Class. Il volo ribadisce il profondo legame tra Egitto e Italia e la volontà di sostenere il turismo tra i due Paesi che, malgrado il complesso contesto geopolitico internazionale, mantiene un trend di crescita positivo. \r\n\r\nNel 2023, secondo i dati del Ministero del turismo, l’Egitto ha registrato 14,9 milioni di visitatori, con una crescita dal 27% rispetto al 2022 e di gran lunga superiore al record storico di 13,1 milioni di arrivi registrato nel 2019. A fare la parte del leone, sono i turisti italiani, cresciuti del 250% per un totale di 850.000 arrivi. «E nel periodo da ottobre 2023 a gennaio 2024, gli arrivi sono stati a livello globale 5 milioni, +8%».\r\n\r\nAndamento confermato da Egyptair che, nel 2023, ha trasportato «più di 265.000 passeggeri tra l’Italia e l’Egitto, collegando Roma Fiumicino e Milano Malpensa con 24 voli settimanali per Il Cairo (1.221 voli tra i due paesi). Per gestire la sempre maggior richiesta su base annuale e con specifici picchi stagionali, per quest’estate sono stati aggiunti nuovi voli diretti su Il Cairo per un totale di 28 settimanali, suddivisi equamente tra Milano e Roma e tutti operati con Boeing 737-800, garantendo quindi la possibilità di viaggiare a oltre 4.000 passeggeri ogni settimana». In pratica, nel primo trimestre dell'anno fiscale 2023-24 la capacità posti dall'Italia è cresciuta dell'8%, passando da 3,4 a 3,7 milioni di posti offerti.\r\n\r\nDa segnalare, sempre in risposta alle richieste del mercato trade Italia, «l'aggiunta di servizi charter, tra cui il diretto Palermo-Sharm El Sheikh, in collaborazione con Going, che sarà attivo dal 21 luglio e fino al 15 settembre prossimo». Tra gli operatori che lavorano maggiormente con la compagnia spiccano «Mistral - Quality Group, Boscolo, Kel 12 e Rallo».\r\n\r\nMa il volo per Luxor non sarà l'unica novità italiana per Egyptair: «Abbiamo un paio di altre novità in fieri già nel 2025».\r\n\r\n«La partnership strategica tra Egyptair e Malpensa si arricchisce così di un nuovo capitolo che contribuirà a sviluppare ulteriormente la connettività e gli scambi culturali e umani tra Milano e l’Egitto, caratterizzati da una costante crescita delle rotte e dei flussi di traffico - ha osservato Andrea Tucci, vice president aviation business development di Sea -. L'aggiunta di una destinazione come Luxor ci consente di entrare pesantemente nel segmento turistico, e il territorio lombardo, allargato, è il mercato migliore per farlo: il Nord Italia rappresenta 60% dei volumi di traffico outbound del segmento turistico, un mercato molto ricco considerando che il traffico origine e destinazione Egitto ha raggiunto gli 800.000 passeggeri e cresce ancora: Linate e Malpensa conteranno presto quasi 1 milione di passeggeri». Con questo nuovo volo il portafoglio dei servizi aerei di Malpensa sale a 182 destinazioni in 78 paesi.\r\n\r\nTra i plus della nuova rotta Egyptair, la possibilità «sia per chi viaggia in economy class sia per chi vola in business class di portare con sè due bagagli da stiva - aggiunge - Maria Grazia Clementi, sales manager Egyptair Italy -: da 23 kg più un bagaglio a mano da 8 kg nel caso dell'economy, e da 32 kg ciascuno per la business. Inoltre, i passeggeri di business potranno accedere gratuitamente alla Vip Lounge Montale presso il T1 di Milano Malpensa, così come accade per i possessori della Star Alliance Gold Card».\r\n\r\nLa piattaforma Ers - Egyptair Retailing System\r\n\r\n[caption id=\"attachment_470607\" align=\"alignleft\" width=\"282\"] Marco Naguib[/caption]\r\n\r\nAl canale agenziale è dedicata la nuova piattaforma Ers - Egyptair Retailing System la compagnia «ha lanciato da qualche giorno - sottolinea Marco Naguib, marketing manager Egyptair Italy -: una piattaforma basata su Ndc che garantisce agli agenti di viaggio accesso a contenuti più ricchi e personalizzati, semplificando e velocizzando la vendita di tutti i prodotti ancillary. Gli adv che si registreranno potranno beneficiare di un periodo di prova per testarne le prestazioni. Al momento non è previsto alcuna fee aggiuntiva per coloro che invece sceglieranno di continuare a utilizzare il tradizionale canale gds».\r\n\r\nAttualmente il vettore egiziano opera con una flotta di 69 aeromobili, di cui 26 Airbus e 43 Boeing: «In consegna ci sono ulteriori dieci A350-900 e 18 B737-800 - conclude Tawfik - in linea con il piano di sviluppo al 2028, quando il numero di velivoli operativi sarà salito a 125».","post_title":"Egyptair rilancia da Milano con la nuova rotta per Luxor, dal 6 novembre","post_date":"2024-07-02T12:06:58+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1719922018000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470593","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Turismo e saturazione. L'aeroporto Narita di Tokyo è a corto di carburante perché il numero di voli di maggio è aumentato del 27% rispetto a maggio dello scorso anno. La situazione della domanda di navi da crociera in Grecia è tale che il governo è stato costretto ad annunciare divieti. A Porto e Lisbona il numero di turisti sta cambiando l'immagine delle due città. Non c'è spazio per un altro turista a Bruges. Anche in Sicilia si registra un'invasione di visitatori. E a Carcassonne. E a Parigi. E a Londra. E a Roma. \r\n\r\nC'è una saturazione turistica diffusa. Tanto che questa settimana lo spazio aereo europeo è stato nel caos, con ritardi fino a cinque ore su molte rotte, senza bisogno di scioperi. Attraversare la Francia, la Germania o il Benelux dopo mezzogiorno significa fare la fila aspettando gli spazi, perché i sistemi non lo consentono di più.\r\nSaturazione\r\nIl fenomeno del turismo è incontrollato, tanto che non c'è luogo in cui non si avverta una sensazione di saturazione. Una grande responsabilità è delle piattaforme digitali, ma anche dell’accessibilità di Booking e, naturalmente, delle compagnie aeree low cost.\r\n\r\nMolti paesi e regioni introducono nuove tasse di soggiorno con il pretesto di scoraggiare le visite. Ma questo non serve perché non c'è un viaggiatore in meno a causa di queste tasse. L'ultima città, questa settimana, a introdurre questa tassa è Setúbal, in Portogallo.\r\n\r\nLa situazione richiede che le autorità europee analizzino cosa fare. È una questione più profonda che potrebbe essere una risposta alla pandemia, ma forse è già qualcosa di permanente.","post_title":"Il turismo è incontrollato. Il boom sta creando problemi molto seri ovunque","post_date":"2024-07-02T11:38:49+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1719920329000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470524","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sono 29 milioni gli italiani pronti a partire tra giugno e settembre, per uno o più viaggi, con un budget complessivo pro capite a disposizione di 1.190 euro (+10% rispetto al 2023). L’indice di fiducia dei viaggiatori dell’Osservatorio turismo di Confcommercio si attesta a quota 72 su scala da 0 a 100: 2 punti in più di giugno 2023 e 1 in più di giugno 2019 (anno pre Covid). Trend positivo, quindi, con un probabile 2024 finalmente da record, anche per la domanda interna. Numeri che sanciscono la fine di un lungo periodo in cui il rapporto tra i connazionali e le vacanze era stato decisamente “tiepido” e ben lontano dalle ottime performance dei flussi esteri diretti in Italia. In ogni caso c’è sempre da considerare la variabile  meteo che potrebbe influenzare i programmi di vacanza.\r\n\r\n“Le previsioni per il turismo indicano la possibilità di avere i numeri migliori di sempre - ha commentato il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli -. Mai come oggi il settore turistico può contribuire a quella crescita necessaria che ancora manca alla nostra economia. Le sorti di questo 2024, che si concluderà con una manovra di bilancio complicata, dipendono dalla tenuta complessiva dell’occupazione, dalla riduzione dell’inflazione e dalla prevista crescita del turismo in tutte le sue forme”.\r\nSpesa e alloggio\r\nRiguardo ai mesi scelti per le vacanze gli italiani spenderanno una media pro capite di 750 euro a luglio, 910 euro in agosto - il mese con la maggiore incidenza di vacanze lunghe – e 760 euro a settembre. A giugno questo valore si attesta a 630 euro.\r\n\r\nAlla domanda su dove pernotteranno in viaggio, le risposte del campione da un lato individuano le classiche strutture turistico-ricettive – alberghi, villaggi vacanza, campeggi e resort – alle quali si indirizzano complessivamente oltre 4 italiani su 10, di cui oltre la metà in alberghi – e dall’altro le seconde case di proprietà o l’ospitalità presso amici e parenti, scelte nel 14% dei casi, che diventano il 17% per le vacanze più lunghe. Per b&b e affitti brevi invece, la preferenza appare più legata alla durata del viaggio. I primi sono scelti addirittura nel 22% dei casi per vacanze brevi, scendendo al 13% per quelle di 7 giorni o più. Per i secondi la tendenza è esattamente opposta: si va dal 9% per gli short break al 14% nelle vacanze più lunghe.\r\n\r\nNei 4 mesi in esame, in cui la metà dei viaggiatori previsti farà più vacanze di diversa durata, è significativa la quota (34%) di coloro che sceglieranno mete tanto nazionali quanto oltre confine. Il 58% resta però sempre fedele all’Italia, scegliendo esclusivamente destinazioni della Penisola, mentre il restante 8% farà vacanze solo all’estero.\r\nMete\r\nDelle destinazioni scelte per i viaggi tra giugno e settembre, il 24% saranno mete balneari, soprattutto per le vacanze più lunghe, dove questa preferenza raggiunge il 39% delle indicazioni espresse dal campione intervistato. Ravvivato interesse quest’anno per la montagna,  che raccoglie il 13% delle preferenze superando, seppure di poco, tanto le città quanto i luoghi d’arte, entrambi con l’11% delle preferenze. Su questi ultimi però gli italiani programmano maggiormente 1 o 2 notti a destinazione, così come per i piccoli borghi, che seguono con il 10% delle preferenze.\r\n\r\nItalia: parlando di geografia dei viaggi, a sostenere l’interesse degli italiani per le vacanze estive in montagna contribuisce fortemente il Trentino Alto Adige, costantemente nella top list dopo la Toscana – per i viaggi di breve e media durata – e dopo Sardegna e Puglia per le vacanze più lunghe. A riprova della passione per il mare troviamo supergettonate, oltre a Sardegna e Puglia, anche Sicilia ed Emilia Romagna, alle quali si aggiunge la Liguria, quest’ultima soprattutto per i viaggi brevi e le vacanze con massimo 5 pernottamenti.\r\n\r\nEstero: rivolgendo l’attenzione oltre confine, continua a prevalere il panorama delle destinazioni europee, particolarmente fruibili d’estate, dove l’offerta di Grecia e Spagna catalizza fortemente l’attenzione dei nostri connazionali con la Francia che segue più a distanza.","post_title":"Confcommercio: forse un 2024 da record per il turismo italiano","post_date":"2024-07-01T12:34:16+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1719837256000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469974","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"In occasione del New York City Tourism + Conventions 2024 Business Expo Italy + France che si è svolta nei giorni scorsi nella Grande Mela, la città conferma ancora una volta la propria vocazione internazionale come destinazione in cui tutto è possibile.\r\nE a parlare sono i dati:  62,2 milioni di visitatori nel 2023 (di cui 50.4 milioni per turismo leisure e 11.8 milioni per business) e circa 65 milioni previsti quest’anno.\r\n\r\n[caption id=\"attachment_469977\" align=\"alignleft\" width=\"225\"] Rob Beckam, Senior Vice President di New York City Tourism + Conventions[/caption]\r\n\r\n«Siamo molto soddisfatti di questi numeri che ci spingono a continuare con impegno per massimizzare le opportunità di viaggio e turismo  in tutta la città, costruire prosperità economica e diffondere l'immagine dinamica di New York nel mondo» ha dichiarato Rob Beckam, senior vice president di New York City Tourism + Conventions\r\n\r\nNew York sta tornando quindi ai numeri pre - pandemia, e l’obiettivo è quello di superare i 66 milioni del 2019 con i 68 milioni di visitatori previsti per il 2025. Questo grazie a un dinamismo del mercato che rispecchia appieno l’energia della città.\r\n74 miliardi di dollari l’impatto economico dei viaggi a New York nel 2023, con 6.2 miliardi di dollari di entrate fiscali grazie alle local tax. \r\nNuove infrastrutture, grandi investimenti, hotel, arte e cultura, sport, shopping, dining, nightlife, annual events: sono questi gli highlights che contraddistinguono le nuove proposte presentate da New York City Tourism + Conventions.\r\n\r\n\r\n[caption id=\"attachment_469976\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Nancy Mammana, Chief Marketing Officer & interim ceo di New York City Tourism + Conventions[/caption]\r\n\r\n«Sono tre i nostri principali target audience di riferimento: cultural visitors, historical travelers e travel trade - ha dichiarato Nancy Mammana, chief marketing officer & interim ceo di New York City Tourism + Conventions - Da qualunque parte del mondo è diventato ormai semplice raggiungere New York, grazie ai davvero numerosissimi collegamenti delle varie compagnie aeree. Abbiamo oltre 3.252 voli settimanali, di cui 1.133 provenienti dall’Europa. E un’offerta ricettiva in continua crescita, con 17 nuovi hotel aperti nel 2023 e circa 122 mila camere disponibili nel 2024».\r\n\r\nI 14 tour operator italiani presenti alla Convention dei giorni scorsi hanno potuto quindi incontrare i vari operatori per scoprire le novità turistiche dei 5 borough: Manhattan, Bronx, Queens, Brooklyn e Staten Island. \r\nCon 606 mila visitatori previsti quest’anno, il mercato italiano sfiora il 99% dei valori pre-pandemia e si conferma al 5° posto della top ten dei mercati internazionali, preceduto da Brasile, Francia, Canada e al primo posto Uk.\r\n\r\nCon Tourism Ready 101 abbiamo realizzato una serie di attività disponibili anche on line e pensate ad hoc per il trade, tra cui un educational program, per consentire ai membri di approfondire come lavorare con il settore dei viaggi. Diamo inoltre supporto ai membri nello sviluppo dell’offerta turistica e nelle attività di marketing e comunicazione, con l’obiettivo di incrementare il numero dei visitatori. Stiamo puntando sulla diversificazione del mercato e per far questo è fondamentale che gli operatori trade conoscano appieno questa nuova offerta, così da poterla vendere - ha concluso Nancy Mammana al termine della Convention.\r\n\r\n[gallery ids=\"469984,469982,469983,469985,469986,469988\"]","post_title":"New York cresce e punta sulla diversificazione dell'offerta","post_date":"2024-06-24T09:24:59+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["convention","new-york","vacanze-a-new-york"],"post_tag_name":["convention","new york","vacanze a New York"]},"sort":[1719221099000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti