16 January 2022

C’e Sace dietro l’operazione che ha portato al secondo resort maldiviano del gruppo Emerald

[ 0 ]

La notizia risale a circa un mese fa, quando il gruppo Emerald di Ermenegildo Scarapicchia ha annunciato la prossima apertura del Faarufushi Resort & Spa sull’atollo di Raa, secondo indirizzo della compagnia alle Maldive. Ora arrivano anche alcuni dettagli dell’operazione, che è stata resa possibile anche dal contributo di Sace, oltre che da un finanziamento erogato da un pool di primarie banche italiane. La società di Cassa Depositi e Prestiti, specializzata nel sostegno assicurativo-finanziario alle imprese tricolori è in particolare intervenuta garantendo un impegno assicurativo di 36 milioni di euro, a copertura dei rischi politici per l’acquisizione e la successiva ristrutturazione del complesso turistico-alberghiero.

Il nuovo complesso farà parte degli Emerald Resort e sarà affiliato al brand Leading Hotels of the World. Il gruppo Scarapicchia è presente da oltre 40 anni nel settore turistico-alberghiero sia come tour operator, sia per la gestione di due strutture in Italia, nonché all’estero con tre proprietà a Zanzibar, due in Messico, una in Kenya e ora due alle Maldive.

“Siamo felici di aver concluso questa operazione, consolidando così un rapporto iniziato nel 2019 – spiega l’amministratore delegato di Sace, Pierfrancesco Latini –. Con questa operazione, confermiamo il nostro costante impegno a supporto dei piani di crescita delle imprese italiane nel mondo anche a copertura dei rischi politici”.

“Dato il grande successo ottenuto dalla nostra prima struttura, l’Emerald Maldives Resort & Spa, abbiamo deciso di replicare con un nuovo resort, operativo dalla prima metà del 2022, che intende proporsi come la punta di diamante dell’ospitalità di lusso alle Maldive, con servizi esclusivi su un’isola di sette ettari nell’atollo di Raa circondata da una laguna privata di 100 ettari con barriera corallina – gli fa eco lo stesso ceo della Emerald Collection, Scarapicchia -. Tutto questo è stato possibile grazie all’intervento di Sace, con cui eravamo in ottimi rapporti già da qualche anno. A loro, va quindi un ringraziamento particolare per la fiducia accordata al gruppo che rappresento”.

Sace è stata assistita dallo studio Gianni & Origoni, con un team coordinato dal partner Matteo Gotti, coadiuvato dal managing associate Alessandro Magnifico e dall’associate Giulia LongoLo studio Pierallini ha invece assistito Emerald nell’operazione di acquisizione, con un team guidato dal name partner Laura Pierallini e dal partner Francesco Grassetti.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti