15 August 2022

Volotea e la base di Napoli: con 22 rotte diventa il primo scalo in Italia

[ 0 ]

Volotea ha presentato ufficialmente Napoli come sua nuova base italiana per il 2020: qui la compagnia posizionerà due Airbus A319 e lancerà un nuovo collegamento esclusivo alla volta di Alicante (2 frequenze settimanali a partire da aprile 2020); salgono così a 22 le rotte disponibili dallo scalo, 11 delle quali in esclusiva, per un’offerta totale di 1.000.000 di biglietti in vendita per il prossimo anno, 150.000 in più rispetto al 2019. A Napoli si concretizza l’offerta più ricca a livello nazionale della compagnia, che punta a crescere ulteriormente in futuro. Stimati, infine, circa 60 nuovi posti di lavoro legati all’apertura della base.

Su Napoli Volotea ha trasportato oltre 2.500.000 passeggeri a livello locale; da gennaio a settembre 2019, la low cost ha operato qui circa 5.300 voli (+17% rispetto al 2018), raggiungendo un load factor del 94%. Nello stesso periodo, inoltre, 672.000 passeggeri sono transitati da Napoli a bordo della flotta Volotea, (+21% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente).

«Crediamo fermamente nelle potenzialità del territorio e nella partnership di successo instaurata con l’Aeroporto di Napoli – ha dichiarato Carlos Muñoz, presidente e fondatore del vettore -. A nome di tutta Volotea vorrei ringraziare le autorità locali e il management Gesac che ci hanno accompagnato in questo percorso di crescita e i passeggeri che hanno scelto di volare a bordo della nostra flotta a livello internazionale, oltre 2,5 milioni dei quali sono transitati da Napoli, ora nostro primo aeroporto in Italia».

Napoli si aggiungerà, dall’anno prossimo, alle basi già operative del vettore in Italia: Venezia, Verona, Palermo, Genova e Cagliari. 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti