16 June 2021

Swiss avvia la ristrutturazione: tagli per flotta, network e dipendenti

[ 0 ]

Swiss avvia un nuovo, rigoroso piano di ristrutturazione in risposta al crollo del numero di passeggeri causato dalla pandemia da Covid-19. La compagnia del gruppo Lufthansa ha annunciato il taglio del 15% della flotta e dell’attuale forza lavoro fino a 780 persone in più.

Swiss, che lo scorso anno ha ricevuto garanzie di prestito dal governo svizzero per un valore di 1.275 miliardi di franchi svizzeri (1,40 miliardi di dollari) ha dichiarato di aspettarsi una diminuzione del 20% della domanda a medio termine, rendendo inevitabile la ristrutturazione.

Il vettore visto il numero di passeggeri precipitare del 90% nel primo trimestre del 2021, spingendolo a una perdita operativa di 201 milioni di franchi svizzeri.

Nell’ambito della ristrutturazione, Swiss ridurrà quindi la sua flotta di 90 aeromobili – che operano sia con il brand Swiss sia con il marchio Helvetic – pari ad un 15% rispetto ai livelli del 2019. La flotta di corto e medio raggio passa da 69 a 59 aeromobili con il ritiro dei velivoli della famiglia Airbus A320 e una riduzione dei leasing, mentre gli aeromobili di lungo raggio saranno ridotti da 31 a 26. Di conseguenza, rotte e frequenze saranno ridotte.

Sul fronte dipendenti, Swiss aveva già pianificato di ridurre la forza lavoro di 1.000 unità entro la fine del 2021, attraverso licenziamenti volontari e turnover naturale del personale. Ma ora potrebbero essere necessari ulteriori tagli fino a 780 dipendenti, sia tra il personale di terra che quello di volo.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti